Dolore nella cistifellea

Se la cistifellea fa male, allora la persona sa dalla localizzazione caratteristica del dolore, dove si trova il suo posto anatomico. Non tutte le persone sono correttamente orientate e familiarizzate con il sistema biliare, che include la cistifellea e i dotti.

Questo piccolo organo accumula la bile, sintetizzato nel fegato, lo secerne nell'intestino e, quindi, partecipa alla digestione. Il dolore nella cistifellea è un fenomeno anormale. Il sintomo indica la patologia causata da varie malattie. Per scoprire perché la cistifellea fa male, è necessario ricordare la sua struttura e gli obiettivi.

Caratteristiche della struttura e funzionamento

I dotti biliari primari si trovano al centro dei lobuli epatici, insieme ai vasi. Raccolgono la bile sintetizzata nel luogo di deposito - la formazione di cavità a forma di pera, la vescica (si trova sotto la superficie inferiore del fegato). Il corpo può contenere fino a 70 ml di secrezione.

Il muro di bolle è piuttosto sottile, ma ha strati:

  • mucoso - da cellule epiteliali;
  • muscolare - formato da fibre muscolari circolari;
  • sieroso - il più esterno per la protezione esterna.

È proiettato nella parete addominale anteriore dell'ipocondrio destro. Il guscio interno contiene ghiandole. La loro funzione è quella di produrre muco, l'ormone anti-colecistochinina, aspirando acqua, sali, aminoacidi dalla bile.

Nella bile della vescica non solo viene memorizzato, ma anche portato allo stato desiderato di viscosità, composizione. Oltre all'acqua, include muco, acidi biliari, proteine ​​e amminoacidi, bilirubina, sostanze inorganiche, colesterolo, fosfolipidi, vitamine.

Il dotto biliare porta la bile nel duodeno. Si apre accanto al dotto pancreatico in un luogo chiamato sfintere di Oddi. La contrazione della vescica e il rilascio del contenuto si verificano simultaneamente con la secrezione pancreatica quando il cibo penetra nell'intestino.

Bile svolge importanti funzioni:

  • neutralizza l'acidità del succo gastrico;
  • protegge la mucosa intestinale dalla riproduzione di microrganismi patogeni;
  • stimola i sistemi enzimatici necessari per una corretta digestione;
  • attiva la peristalsi;
  • aiuta ad eliminare le tossine e le tossine.

Le principali cause della malattia della vescica

Nell'uomo, i problemi principali del dolore della cistifellea sono determinati dall'infezione e dal ristagno del contenuto con un eccessivo allungamento delle pareti. Queste cause sono aggravate e formano un circolo vizioso: con il ristagno della bile si creano condizioni confortevoli per i microrganismi patogeni e l'infiammazione modifica la composizione e la viscosità della bile e contribuisce a fenomeni stagnanti.

  • direttamente dall'intestino (parassiti, ceppo patogeno di Escherichia coli, elminti);
  • dal fegato - con epatite, ascesso, echinococcosi;
  • con sangue nella diffusione dell'infezione da foci cronici non trattati (negli uomini, più spesso - prostatiti, sinusiti, nelle donne - annessite, tonsillite).

I fattori predisponenti includono:

  • obesità - viola la composizione della bile, causando un aumento della concentrazione di colesterolo;
  • Disturbi ormonali - è stato scoperto che gli ormoni sessuali influenzano l'escrezione di colesterolo, una diminuzione dell'attività durante la menopausa contribuisce alla malattia della colecisti.

Le cause potrebbero essere:

  • pasti irregolari con pause lunghe, seguite da eccesso di cibo;
  • l'uso di diete affamate per la perdita di peso;
  • elevato colesterolo nel sangue negli anziani;
  • anomalie strutturali (deformazione, attorcigliamenti, curvatura);
  • disordini metabolici nel diabete mellito;
  • malattie del pancreas e del fegato;
  • disturbi funzionali del coordinamento delle contrazioni nelle malattie del sistema nervoso.

Grande importanza è attribuita a: contatto professionale con sostanze tossiche nell'industria chimica, bassa attività fisica della persona, atonia intestinale cronica, stress, uso a lungo termine di determinati farmaci (Octreotide, Clofibrate, Ceftriaxone), farmaci con effetto diuretico, statine, contraccettivi orali.

Quali malattie del sistema biliare sono accompagnate da dolore?

Il dolore nella cistifellea causa:

  • processo infiammatorio in colecistite e colangite;
  • discinesia biliare (contrattilità);
  • malattia da calcoli biliari (l'ortografia "cholelithiasis" è errata, che può essere controllata secondo la classificazione internazionale);
  • tumori maligni.

Tutte queste malattie violano la funzione del trasporto della bile, causando un fallimento del processo digestivo. Questo è accompagnato da sintomi simili, che differiscono solo per intensità e decorso.

Caratteristiche del dolore causato dalla patologia della cistifellea

Come la cistifellea fa male, il medico riconosce per le sue caratteristiche distintive. Per la natura e l'intensità della sindrome del dolore, viene scelto il trattamento ottimale, viene giudicato il tono del tratto escretore. Nell'infiammazione cronica e nella discinesia di tipo ipotonico, la cistifellea fa sempre male.

I sintomi peggiorano dopo aver assunto alcol, cibi grassi e fritti ed esercizio fisico. Il dolore è localizzato nel giusto ipocondrio, può assumere un carattere scoppiante. Non rimosso dagli antispastici.

Se l'infiammazione è acuta (colecistite) o il dolore è causato dal movimento della pietra, allora i sintomi del dolore della cistifellea appaiono come un improvviso carattere di taglio intenso che si irradia dall'ipocondrio destro al lato, indietro, fino alla clavicola e alla spalla.

La diagnosi complica la capacità del dolore di diventare più forte nell'inalazione, così come l'irradiazione atipica nella regione del cuore. A volte invece del dolore, i pazienti sentono una sensazione di bruciore nella loro parte destra.
L'elettrocardiografia può aiutare a distinguere se il dolore è causato dallo spasmo dei vasi coronarici e non dalla cistifellea.

La sindrome "solare" nell'infiammazione del plesso solare si manifesta con forti dolori di bruciore nell'epigastrio, attorno all'ombelico, che si irradiano verso la parte posteriore. La palpazione è determinata dalla tensione muscolare locale nell'ipocondrio a destra. Quando il dolore espresso, i pazienti cercano di assumere una posizione di piegatura con le ginocchia premute sul petto.

Oltre alla sindrome del dolore, quando si effettua una diagnosi, è necessario considerare quali sintomi generali e disturbi digestivi accompagnano la patologia della cistifellea. I pazienti sono possibili:

  • febbre alta con brividi (con colecistite acuta), aumento moderato con decorso cronico;
  • nausea, eruttazione, vomito amaro;
  • disturbi intestinali (diarrea o stitichezza);
  • gonfiore sgradevole;
  • mancanza di appetito;
  • moderata perdita di peso;
  • secchezza e amarezza in bocca;
  • prurito;
  • insonnia e irritabilità.

Dolore alla cistifellea sullo sfondo di varie malattie

Dove e come la colecisti fa male in una specifica patologia, consideriamo l'esempio delle malattie più frequenti.

colecistite

La malattia è acuta e cronica, con e senza calcoli nella vescica (colecistite calcicola). La connessione con il calcolo è più tipica per le donne di mezza età di mezza età, e la forma disossata è più spesso osservata negli uomini.

Quando si esamina la bile rilevare:

  • stafilococchi,
  • streptococchi,
  • E. coli
  • enterococchi,
  • Bacchetta di ananas,
  • Proteus,
  • giardia,
  • nematodi.

Colecistite acuta si verifica nella febbre tifoide e febbre paratifo. Il dolore intenso nell'ipocondrio destro con brividi e febbre indica l'infiammazione della membrana interna della vescica. Con il trattamento di successo, il dolore si attenua. Possibile transizione a un corso cronico.

Questo provoca un dolore costante e opaco, aggravato dopo errori di nutrizione, sforzo fisico. A poco a poco, il muro diventa più sottile, sostituito da tessuto cicatriziale, perde la capacità di contrarsi. Vengono create condizioni favorevoli per la formazione di pietre, i piaghe da decubito possono sfondare il muro ed entrare nella cavità addominale.

La natura pulsante del dolore e la temperatura elevata costante suggeriscono una possibile cancrena della vescica, seguita da necrosi e peritonite. Quanto una colecisti può ferire prima che una probabile transizione verso la cancrena e le complicazioni dipenda dall'immunità di una determinata persona.

Discinesia biliare

La malattia è particolare per le persone del magazzino nevrastenico, i bambini. Dolore associato al tono muscolare alterato della cistifellea e dei dotti uscenti. Invece della necessaria riduzione ed eliminazione della bile nell'intestino, si ha rilassamento (forma ipocinetica), aumento di volume, dolore lacerante.

Al contrario, lo spasmo interrompe improvvisamente il necessario rilassamento (opzione ipercinetica). Nel primo caso, ad eccezione del dolore sordo, il paziente presenta stitichezza, nausea, vomito. Nel secondo, il sintomo principale è un dolore simile a una colica nell'ipocondrio destro. Il tipo di disturbo deve essere considerato in terapia.

colangite

L'infiammazione isolata dei dotti biliari è raramente priva di colecistite. Il più delle volte osservato come una complicanza della chirurgia dopo la rimozione della cistifellea, piena di pietre.

I tipi di colangite sono determinati dai motivi:

  • ostruttiva - causata da una pietra o altra ostruzione meccanica;
  • batterico - c'è una chiara dipendenza dall'infiammazione;
  • ricorrente - corso ondulato con frequenti esacerbazioni;
  • sclerosante - come complicazione dell'infiammazione.

Malattia da calcoli biliari

La base dell'origine delle pietre nella cistifellea e nei passaggi è lo scambio disturbato di sali di colesterolo e di bilirubina. Aumentando la densità della composizione della bile, la stagnazione causa precipitazione salina, legame nelle strutture rocciose. I concrementi possono essere localizzati all'interno della vescica e nei condotti.

Il dolore provoca la stagnazione della bile con affaticamento muscolare o movimento della pietra. L'attacco è molto intenso, riduce i dolori, irradia alla schiena, scapola destra, spalla, clavicola, metà dell'addome. Provoca un attacco durante il trasporto, in bicicletta, con agitazione, alcol, cibi grassi.

Se il flusso di bile nell'intestino viene interrotto, i suoi componenti entrano nel sangue. Lo scarico della bilirubina si manifesta con sintomi di ittero ostruttivo: l'urina diventa scura, le feci si scoloriscono, appare grigia, l'ittero si trova su sciami e pelle.

Tumori maligni

Il rischio di cancro della cistifellea è in aumento nei pazienti con infiammazione a lungo termine. I tipi istologici più spesso rivelati: cancro solido squamoso, adenocarcinoma, tumore mucoso.
Caratterizzato da un grado molto alto di malignità, la rapida diffusione delle metastasi, una tendenza a germinare negli organi vicini.

Come eliminare il dolore nella cistifellea?

Per scoprire le cause del dolore, devi essere esaminato. Esami del sangue, urine e feci possono rilevare l'infiammazione, alti livelli di bilirubina e colesterolo, un fallimento totale nel sistema digestivo.

Il metodo della colecistografia con una sostanza contrastante mostra bene le anormalità della struttura, l'ombra delle pietre. Prima di prescrivere farmaci, il medico ti consiglierà di seguire una dieta. Le persone in sovrappeso sono raccomandate giorni di digiuno settimanali.

  • eventuali piatti fritti, salsicce, prodotti a base di carne grassa (i piatti di carne devono essere bolliti, al vapore, in umido);
  • brodi grassi di carne e pesce;
  • tutti i tipi di alcol;
  • bevande gassate;
  • condimenti piccanti;
  • cibo in scatola, sottaceti fatti in casa;
  • torte alla crema;
  • legumi.

La dieta è costruita secondo lo schema: 6 volte al giorno, ma in piccole porzioni. I nutrizionisti raccomandano: piatti a base di carne e pesce magri, cereali, bevande a base di tè verde, brodi (se i succhi di frutta freschi, quindi diluiti), latticini a basso contenuto di grassi.

Non puoi prendere droghe tu stesso. Ci sono molte controindicazioni. Una scelta specifica può essere effettuata solo da uno specialista. Per la colecistite sono necessari antibiotici. I migliori sono considerati farmaci ad ampio spettro (Amoxiclav, Ceftriaxone, Moxifloxacina, Gatifloxacina).

Applicarli dovrebbero essere corsi in 7-10 giorni, fare pause non è consigliabile. Contribuiscono allo sviluppo di una flora sostenibile. Se i parassiti sono identificati, possono essere prescritti: Furazolidone, Trichopol, Chloxyl, Kombantrin, Vermox, Fazizin).

I dolori spastici vengono eliminati con iniezioni di atropina, platiflilina, no-shpy. Invece di punture, si raccomandano supposte rettali con belladonna. In caso di attacco di calcoli biliari, vengono utilizzati forti antidolorifici (Nalbufina, Ketanov, Promedol).

Nella forma ipocinetica della discinesia, vengono prescritti i colecistocinetici. In terapia, è necessario aderire al regime corretto, prendendo sedativi di origine vegetale (tinture di valeriana, motherwort, Novopassita). Il fisioterapista selezionerà le procedure fisioterapiche più efficaci: induttotermia, collare galvanico o correnti diadinamiche.

Se è necessario fare l'operazione dirà il corso della malattia, la persistenza del dolore, l'efficacia della terapia. La questione della rimozione della cistifellea per motivi di emergenza può sorgere quando la natura purulenta dell'infiammazione, la minaccia di peritonite. In un ordine pianificato, vengono discusse le indicazioni per la rimozione di pietre con la bolla.

La maggior parte delle cliniche ha abbandonato la tecnica della litotripsia (frantumazione delle pietre). Un impatto negativo sul tessuto circostante porta a un gran numero di complicanze. Cercano di rimuovere un tumore canceroso, il più presto possibile, spesso con resezione di una parte del fegato, con linfonodi.

I pazienti sono sottoposti a terapia con citostatici e radiazioni. La connessione della patologia della colecisti con il fegato e il pancreas comporta la somministrazione di farmaci e enzimi epatoprotettivi.

Consigli popolari

La medicina tradizionale offre di alleviare la sindrome del dolore per usare i decotti di verdure. Erbe consigliate con effetto coleretico e anti-infiammatorio:

  • fiori di calendula e camomilla;
  • seta di mais;
  • eterna;
  • tanaceto;
  • menta piperita;
  • radici di tarassaco;
  • assenzio;
  • celandine;
  • Frutti di finocchio

Il metodo del "blind sensing" consiste nell'assumere un cucchiaio di stomaco vuoto di olio vegetale, xilitolo, sorbitolo e mantenere una posizione sdraiata sul lato destro per circa un'ora. Aiuta a rilasciare la bolla dalla bile accumulata, eliminare la stagnazione. C'è un suggerimento: svuotare la vescica dopo aver preso una tisana, sdraiarsi sul lato sinistro e colpire l'ipocondrio destro.

La sindrome del dolore nelle malattie degli organi biliari richiede l'instaurazione di comunicazione con pietre, tipo di discinesia, infiammazione. Si raccomanda che i pazienti si impegnino nel trattamento dei focolai cronici di infezione. Anche dopo aver rimosso la vescica, è necessario attenersi a una dieta e prendere medicine.

Come fa la cistifellea a ferire una persona?

Dolore nella proiezione della cistifellea si verifica più spesso nel caso di discinesia (disfunzione motoria) dei dotti biliari o canali, infiammazione, durante il movimento delle pietre biliari. L'insidiosità di queste condizioni patologiche sta nel fatto che la cistifellea fa male anche con la frustrazione cronica. Le prime fasi sono di solito asintomatiche. Le cause alla base della comparsa del dolore nella colecisti sono difetti congeniti nella struttura dell'organo, i suoi canali (restringimento, tortuosità), tumori e infestazione da vermi. Le prime fasi sono trattate con farmaci, quelli iniziati - chirurgicamente, spesso con laparoscopia (colecistectomia).

Come fa male e dov'è la cistifellea?

Come la cistifellea fa male a varie malattie può essere conosciuta solo da un medico. Per eliminare il disagio, le persone di solito bevono antidolorifici o antispastici, ma non tutti i farmaci sono consentiti per diversi tipi di dolore nella cistifellea. Per dire cosa bere medicina, può anche solo uno specialista. Ma prima di capire perché c'è dolore nella cistifellea, devi conoscere la sua struttura e posizione. Ciò consentirà di determinare con maggiore precisione la localizzazione del dolore.

L'organo si trova direttamente sopra il fegato. Sono inestricabilmente legati dai dotti biliari. La bolla è piccola e a forma di pera. Il compito del corpo è l'accumulo e la rimozione tempestiva della bile prodotta nel fegato. Questo fluido è necessario per assicurare una normale digestione, in particolare per l'assorbimento dei grassi. La bile contribuisce al flusso del bolo alimentare attraverso l'intestino. In 48 ore il fegato umano è in grado di produrre fino a 2 litri di bile.

sintomi

Il sintomo principale della patologia si trova alla palpazione, quando è palpabile una bolla che è enormemente ingrandita. Una persona ha dolore nella zona a destra nell'ipocondrio con una scapola. I sentimenti sono caratterizzati da costanza e impatto nella parte destra, nella parte bassa della schiena, nella spalla. Inoltre, c'è una forte tensione del tessuto muscolare del peritoneo da parte dell'organo doloroso.

In diverse fasi la colecisti fa male in diversi modi:

  • All'inizio dello sviluppo della patologia, il disagio è simile alla colica, come in un attacco. Il dolore nella cistifellea è aggravato dalla tosse, dalla respirazione rapida e profonda, mentre il corpo si muove. Possibile manifestazione di notte.
  • Negli stadi successivi della malattia, il dolore diventa costante, acuto, intenso. Il paziente è costantemente nauseato.
  • Nei casi più gravi si sviluppa uno shock da dolore.
Una cistifellea malata indebolisce una persona, provoca febbre, vertigini, vomito, secchezza delle fauci, oltre al dolore nella parte destra.

I segni di deviazioni possono essere a lungo o breve termine (da 5 minuti a diverse ore). Inoltre appaiono:

  • vomito biliare senza sollievo;
  • debolezza, vertigini;
  • sudorazione profusa;
  • calore (39-40 ° C);
  • essiccazione della mucosa orale;
  • ritmo cardiaco accelerato.

Se avverte un forte dolore alla cistifellea, dovresti contattare immediatamente uno specialista che diagnostichi la causa principale dell'occorrenza di disagio, prescrivere un esame e un trattamento adeguato.

motivi

Vari fattori possono provocare coliche cistiche. I principali provocatori:

  1. Infiammazioni nell'organo e nei condotti - colecistite, colesterosi. Si manifestano con lunghi dolori sordi di un personaggio tiratore nell'area del tondo destro e all'ombelico. I sentimenti quando si corre, si cammina velocemente, si agita, si piega il corpo in avanti e si solleva il peso.
  2. Malattie del piano metabolico - colelitiasi. Le esacerbazioni si verificano quando si avanzano le concrezioni lungo il tratto biliare. Particolarmente forte colica appare quando il blocco dei dotti biliari.
  3. Disturbi funzionali non causati da infiammazione - discinesia, che suggerisce la disfunzione motoria dell'organo. Gli attacchi differiscono in frequenza e diversi punti di forza.
  4. Vizi, sviluppo anormale dell'organo e dei suoi dotti. Sono caratterizzati da disagio asintomatico o ricorrente nella cistifellea di varia durata e intensità.
  5. Organo ferito Le ferite possono essere aperte, chiuse.
  6. Invasione parassitaria Provoca una compromissione generale della funzione digestiva. Particolarmente doloroso nel campo dell'epigastria.

I seguenti sono i fattori più basilari che spiegano perché il dolore nell'area della cistifellea appare.

colecistite

La malattia coinvolge l'infiammazione dell'organo in forma acuta e cronica. La condizione è accompagnata da una violazione generale della funzione biliare con manifestazioni quali:

  • dolori doloranti con costante disagio nell'ipocondrio destro;
  • deterioramento del paziente;
  • aumento del dolore e del disagio dopo un pasto nutriente, grasso, pepato, uova, soda, caffè, alcool.
  • nausea;
  • rutto d'aria dal sapore amaro;
  • essiccazione delle mucose nella bocca.
  • dieta malsana;
  • abuso di alimenti nocivi, bevande alcoliche;
  • eccesso di cibo persistente;
  • altre infiammazioni degli organi più vicini, in particolare del pancreas con pancreatite.

La patologia acuta di solito si sviluppa sullo sfondo di JCB a causa del blocco del condotto principale, che causa la fuoriuscita dell'organo. sintomi:

Il paziente richiede un'ambulanza.

Cattive abitudini e cattiva alimentazione possono causare infiammazioni nella cistifellea.

Nella colecistite cronica, il quadro clinico si sviluppa gradualmente. Le fasi iniziali sono asintomatiche. Il disagio si verifica in genere 2 ore dopo un pasto o esercizio fisico.

Il paziente si lamenta di essere ferito e tira nell'area dell'organo infiammato con rinculo nella scapola, nella parte bassa della schiena, nel collo, nella nuca, e si ammala regolarmente. Inoltre appare:

  • retrogusto metallico in bocca;
  • rutto d'aria;
  • disturbi digestivi (stitichezza, diarrea);
  • mal di testa;
  • insonnia con irritabilità (meno spesso).
Torna al sommario

La malattia da calcoli biliari è scatenata dalla stasi biliare e dall'insufficienza nei processi metabolici che si verificano nel corpo. Più spesso la malattia colpisce donne che hanno più di 40 anni. Di solito la malattia è asintomatica. Diventa molto doloroso se il calcolo è caduto nel canale gallico. Piccole pietre sono in grado di uscire dal corpo naturalmente con le feci. Se la pietra è grande, è necessaria la rimozione chirurgica.

La natura del dolore in JCB si è sparsa, cioè si diffonde all'intero addome con una concentrazione graduale nell'area a destra nel lato e nell'ipocondrio. Inoltre, i pazienti compaiono:

  • forte nausea che porta al vomito;
  • costipazione cronica.

I calcoli biliari formano calcoli biliari, che a seconda della composizione possono essere:

  • pigmento;
  • colesterico;
  • calce;
  • misto.

Diversi metodi sono utilizzati per rimuovere ogni tipo di calcolo, quindi è importante sottoporsi a ecografia della cistifellea. I provocatori della comparsa di JCB

  • dieta e modalità scorrette;
  • stile di vita sedentario;
  • in sovrappeso;
  • farmaci ormonali usati da tempo;
  • patologia pancreatica (pancreatite).
Torna al sommario

discinesia

La disfunzione motoria della cistifellea e delle vie biliari provoca disturbi nel flusso della bile dal fegato all'organo e il 12 processo duodenale dell'intestino per la digestione. Esistono due tipi di discinesia:

  • ipotonico con motilità ridotta;
  • ipertensivo con il superamento della normale attività motoria.

Sintomi della malattia:

  1. Se l'ipotensione:
  • dolore - tirando, dolorante, localizzato nella zona del precursore destro, di solito durante la notte;
  • sensazione di scoppio e gonfiore;
  • interruzione di corrente;
  • rutto d'aria dal sapore amaro;
  • nausea.

Se non tratti la malattia, può portare alla comparsa di calcoli nella bile.

  1. Per l'ipertensione:
  • dolori - acuti a breve termine, parossistici, localizzati nelle costole a destra;
  • le sensazioni provocano un forte carico fisico, l'abuso di cibi ipercalorici.
Torna al sommario

curva

Tali difetti d'organo sono accompagnati da:

  • costante nausea;
  • conati di vomito;
  • mal di testa;
  • grave intossicazione con sensazioni come l'avvelenamento.

Meno comunemente, la condizione patologica è caratterizzata da:

  • dolore diffuso nell'addome a causa di una violazione del tratto gastrointestinale;
  • sensazioni come con reflusso gastrico, quando il contenuto gastrico viene gettato in gola, bocca, meno spesso nel naso.

Sullo sfondo della patologia, spesso si sviluppano ulcere gastriche, pancreatite, danni erosivi alle mucose, calcoli biliari dovuti a cambiamenti nella composizione e densità della bile. Cause principali di eccessi:

  • anomalie congenite;
  • spostamento degli organi interni durante esercizio fisico eccessivo, sollevamento pesi, gravidanza;
  • fegato ingrossato con cirrosi, epatite.

Più nodi sono inoltre accompagnati da:

  • insufficiente afflusso di sangue agli organi interni;
  • sudorazione;
  • flatulenza;
  • gradualmente aggravato da forti e diffusi dolori nel lato del fiele.

Tali manifestazioni possono indicare il rischio di una fessura nella vescica e il flusso di bile nel peritoneo. La diagnosi viene effettuata mediante ultrasuoni.

Il risultato di un ICD prolungato è il cancro. I tumori nella cistifellea possono verificarsi nelle fasi successive:

  • dolore cronico nella giusta zona dell'elicottero, che non è inibito dagli antispastici tradizionali;
  • nausea, vomito e altri disturbi dispeptici;
  • emaciation veloce.

Insidiosità della malattia - le fasi iniziali asintomatiche, anche senza il verificarsi di ittero. Nel 30% delle persone, il tumore è palpabile sotto forma di una formazione densa, accidentata, praticamente indolore, che si trova sotto la costola. L'esito del trattamento dipende dalla tempestività della diagnosi di patologia. La diagnosi precoce offre una probabilità del 100% di cura.

Come trattare?

Un gastroenterologo esperto può decifrare il dolore nell'area della proiezione della cistifellea e di altre manifestazioni. Si può imparare da lui come e quanto trattare la malattia, quali medicine usare, dopo un esame completo e l'identificazione delle cause alla radice del verificarsi di disagio.

La diagnosi viene spesso eseguita mediante ultrasuoni, che consente di ottenere dati sullo stato del corpo:

  • la presenza di pietre, sabbia;
  • l'infiammazione;
  • aumenti di dimensioni;
  • consistenza della bile.

Il corso generale per tutti i tipi di patologie della cistifellea comprende:

  1. Dieta rigorosa con l'eccezione di grassi, pepe, affumicati, paste fresche, spezie, dolci, sottaceti, gas, alcool, ecc.
  2. Terapia farmacologica con il ricevimento:
  • farmaci antiparassitari e antibatterici;
  • antispastici per alleviare il dolore;
  • farmaci coleretici per migliorare il flusso della bile;
  • enzimi per aumentare l'attività motoria dell'organo, i suoi dotti e il tratto gastrointestinale nel suo complesso.
  1. Fisioterapia.
  2. Trattamento popolare di infusione di rosa canina, viburno, che aiuta a ridurre il dolore in una settimana.
  3. Terapia con acque minerali.

Gli ultimi due punti vengono applicati dopo la rimozione della esacerbazione della malattia.

operazione

La chirurgia è un metodo necessario per migliorare la condizione in questi casi:

  • mancanza di risultati del trattamento farmacologico e della dieta;
  • blocco del canale gallico con grande calcolo;
  • individuazione di un tumore di qualsiasi natura;
  • infiammazione calcanea dell'organo, cioè con pietre nella bile.

Le seguenti tecniche sono comunemente usate per rimuovere la cistifellea:

  • metodo della cavità classica;
  • resezione mini-invasiva con laparoscopia (colecistectomia).
Torna al sommario

Cosa fare con il primo soccorso?

Se la causa della sindrome del dolore è nota al paziente e non è un'ulcera, diverticolite, patologie croniche dell'organo, il dolore può essere rimosso da solo, a casa. Regole del pronto soccorso:

Quando un attacco di dolore nella cistifellea è necessario per garantire la pace e ridurre al minimo lo stress, così come bere preparati in anticipo mezzi per alleviare il dolore.

  1. Garantire un riposo completo, cioè, nulla può essere fatto, in particolare per sollevare pesi.
  2. Prendere i farmaci prescritti da un medico per questi casi.
  3. Bevi i rimedi popolari adatti, cucinati a casa. Ad esempio, sciroppo di miele con tintura di rafano o betulla, che garantisce la rimozione del dolore in una settimana.
  4. È vietato assumere indipendentemente agenti antinfiammatori, specialmente con acido acetilsalicilico.
  5. Non puoi bere caffè e bevande con caffeina, alcool.
  6. È vietato fare clisteri, anche con costipazione.

Se la causa del dolore sono i calcoli biliari, è necessaria una chiamata d'emergenza urgente.

Manifestazioni senza conoscenza delle cause alla radice, che richiedono un intervento urgente dei medici:

  • dolore penetrante nell'ombelico con un forte brusco aumento della temperatura corporea, urine scure, ittero mucoso, nausea, che termina con vomito;
  • dolori di cucitura nello stomaco con dolori simultanei di un carattere di trazione nell'avambraccio;
  • tirando il dolore intestinale;
  • un forte attacco di dolore, versato sulla parete addominale, con sanguinamento intestinale e vomito;
  • forte dolore al fegato, vertigini, aumento della frequenza cardiaca, comparsa di sudore freddo, appiccicoso, abbondante.

Il sollievo dal dolore per tali dolori non è adatto. Se bevi un antispasmodico, le manifestazioni si lubrificano e sarà più difficile diagnosticare il problema.

Informazioni importanti

Se l'aiuto è ritardato, la patologia del sistema di formazione della bile può portare a gravi conseguenze, come ad esempio:

  • ristagno dovuto al flusso debole della bile;
  • infezione di contenuti cistici;
  • processo purulento-infiammatorio sulle pareti cistiche;
  • la formazione di fistole biliari;
  • formazione di ascessi subepatici.
Torna al sommario

medici

Per il dolore nella vescica dovrebbe consultare i seguenti specialisti:

Cistifellea e dolore associato

La cistifellea è una piccola sacca situata direttamente sotto il fegato e completamente chiusa dalle costole. Memorizza la bile, che produce il fegato. Dopo aver mangiato, la bolla è vuota e piatta, come un palloncino sgonfio. Prima di mangiare, può essere riempito con la bile e di solito le dimensioni di una piccola pera.

In risposta ai segnali inviati, questo organo spinge la bile accumulata nell'intestino tenue, passando attraverso un certo numero di tubi, chiamati condotti. Aiuta la digestione dei grassi, ma la bolla stessa non è necessaria per la vita del corpo. Quando viene rimosso da una persona sana, di regola, non ci sono problemi evidenti con la digestione o problemi di salute, ma potrebbe esserci un rischio insignificante di diarrea e malassorbimento dei grassi (assorbimento insufficiente).

Dove si trova?

La cistifellea è attaccata dal suo condotto al dotto epatico comune, che fornisce la bile per la conservazione. In questo modo, si forma il dotto biliare comune, che porta al tratto gastrointestinale (duodeno). Inoltre, il dotto pancreatico si connette anche al dotto biliare comune poco prima di entrare nel duodeno. Gli ormoni attivano la secrezione della bile quando grassi e aminoacidi raggiungono il duodeno dopo aver mangiato, il che facilita la digestione di questi prodotti.

Descrizione del dolore

Dove fa male?

Il dolore nella cistifellea si verifica nell'addome superiore destro sotto le costole inferiori o nell'addome centrale superiore sotto lo sterno.

Ma allo stesso tempo, può anche essere dato sotto il seno destro, il lato e la schiena, o anche nella scapola destra, spalla e collo.

Dolore nella cistifellea e nei luoghi in cui può dare (fonte)

Il dolore alla cistifellea può essere sentito sul lato sinistro?

Il dolore nella cistifellea può diffondersi dal lato destro dell'addome a sinistra. Ma non è tipico per lei sentirsi solo a sinistra. In casi molto rari, per le persone nate con una trasposizione degli organi interni (una disposizione a specchio), il dolore dalla cistifellea sarà ovviamente sentito a sinistra.

Come si sente il dolore?

A seconda delle cause, il dolore può manifestarsi in modi diversi. Ecco alcuni esempi di come vengono descritti più spesso:

  • Dolore improvviso leggero, che gradualmente si trasforma in moderato e grave opaco entro 15-60 minuti. Come tale, può quindi durare da alcuni minuti a diversi giorni. Il dolore è costante, non ondulato.
  • Il dolore può aumentare durante la respirazione profonda, ma di solito non è associato al movimento del corpo.
  • Può verificarsi in poche ore dopo aver mangiato un sacco di cibo, non solo cibi grassi, questo accade in qualsiasi momento, ma più spesso durante la notte.
  • Non è facilitato dagli antiacidi (farmaci per il bruciore di stomaco), dal vomito, dai gas di fuga, dallo svuotamento o dalla modifica della posizione del corpo.
  • Lei ripete. Questo succede ogni pochi giorni, mesi o anni.

Quanto dura il dolore?

  • Con calcoli biliari senza infiammazione della cistifellea: da alcuni minuti a diverse ore.
  • In infiammazione acuta della colecisti (colecistite): da 6 ore a diversi giorni.
  • In discinesia biliare (DZHVP): almeno 30 minuti.
  • Nel cancro della colecisti: dolore cronico, quotidiano o dolore sordo.

Altri possibili sintomi concomitanti

  • Nausea o vomito che si verificano solo di fronte al dolore.
  • Sintomi periodici: febbre, ittero, prurito, urine scure e feci chiare.
  • Segni irregolari: sensibilità al tatto o sensazione di un nodulo nel quadrante addominale superiore destro.

Cause del dolore

Il dolore alla cistifellea è un termine onnicomprensivo usato per descrivere qualsiasi sensazione dolorosa dovuta a malattie ad essa associate. I problemi principali che provocano il suo dolore sono:

  • colica biliare - forte dolore causato dalle conseguenze delle violazioni del deflusso della bile;
  • colecistite - infiammazione della cistifellea associata a una violazione del deflusso della bile, calcoli biliari;
  • calcoli biliari;
  • pancreatite (infiammazione del pancreas) perché il processo infiammatorio lungo i dotti può diffondersi ulteriormente nella direzione della vescica;
  • la colangite ascendente è un'infiammazione infettiva dei dotti biliari.

I sintomi di tali problemi sono diversi e possono essere attivati ​​dall'uso di determinati prodotti. Il dolore può essere descritto come intermittente, costante, addominale, radiante alla schiena, da lieve a grave, a seconda della causa sottostante.

Ci sono due ragioni principali per questo, che di solito causano le malattie di cui sopra:

  1. Blocco intermittente o completo di uno qualsiasi dei dotti da calcoli biliari.
  2. Sedimento del dotto biliare e / o infiammazione, che può essere accompagnato da irritazione o infezione dei tessuti circostanti, quando l'ostruzione parziale o completa dei dotti causa pressione e ischemia (insufficiente apporto di sangue a causa del blocco dei vasi sanguigni in quest'area).

Quando normalmente la cistifellea si restringe (contrazione dei muscoli), la bile di solito esce attraverso i dotti nel tratto gastrointestinale. Tuttavia, se sono presenti calcoli, può verificarsi un blocco parziale o completo dei dotti con la pressione sul tessuto circostante, che a volte è sufficiente per l'ischemia locale. Altri processi, come il trauma, possono anche innescare il dolore della vescica. Un'infezione del dotto biliare e della vescica, che si verificano di solito dopo l'ostruzione del dotto, può anche causare dolore.

Diagnosi e trattamento

La storia medica e l'esame fisico aiutano a stabilire una diagnosi presuntiva. Il sintomo di Murphy (dolore o tenuta temporanea del respiro durante la palpazione dell'area subcostale destra) è presente in più del 95% per colecistite acuta.

Diversi test di laboratorio, come l'analisi della funzionalità epatica, lipasi, amilasi, emocromo completo e raggi X addominali, vengono eseguiti per determinare il problema esatto che causa il dolore.

Gli ultrasuoni possono rilevare i calcoli biliari e la tomografia computerizzata è in grado di rilevare i cambiamenti strutturali in un organo. Una scansione HIDA (utilizza materiale radioattivo) può misurare lo svuotamento della colecisti, mentre il test ERCP utilizza un endoscopio per posizionare il colorante nei dotti pancreatici, della cistifellea e del fegato. La risonanza magnetica (MRI) viene talvolta utilizzata per dettagliare le strutture di questi organi. Altri studi possono essere considerati. I loro risultati aiutano a identificare il problema e stabilire la diagnosi.

Se non c'è dolore nella cistifellea (anche con le pietre), il trattamento non è necessario. Alcuni pazienti che hanno avuto uno o due attacchi possono anche non aver bisogno di cure. Un attacco di dolore acuto è spesso trattato con morfina. I trattamenti includono:

  • Terapia orale con sali biliari (meno del 50%);
  • Acido ursodesossicolico (ad esempio, Ursosan, Ursfalk, ecc.)
  • Contatto litolisi (dissolvendo una sostanza chimica che viene alimentata attraverso una puntura)
  • Litotripsia (onde d'urto).

Una misura estrema del trattamento è rimuovere chirurgicamente la cistifellea. Attualmente, la procedura chirurgica più comune è la chirurgia laparoscopica, in cui la cistifellea viene rimossa utilizzando strumenti con piccole incisioni nella cavità addominale. Tuttavia, alcuni pazienti potrebbero richiedere un intervento chirurgico più esteso. Di norma, le persone si liberano dal dolore dopo la rimozione della cistifellea, se non c'è una causa sottostante che riproduca il dolore della cistifellea (ad esempio, discinesia biliare, disfunzione dello sfintere di Oddi).

Alle donne durante la gravidanza viene prescritto lo stesso trattamento delle altre persone, sebbene le donne in gravidanza abbiano maggiori probabilità di avere calcoli biliari di colesterolo. Nonostante il fatto che la terapia di supporto è effettuata, colecistite acuta è la seconda situazione chirurgica più comune durante la gravidanza (in primo luogo - appendicite).

Come fa male e dove la cistifellea è in una persona

La cistifellea è un organo diretto che è attivamente coinvolto nel processo digestivo. In forma, assomiglia a una pera vuota di piccolo diametro. Alcuni si chiedono: come fa il dolore e dove è la cistifellea? Si trova sotto il fegato, cioè sul lato destro. Grazie al dotto biliare speciale, si unisce a questo. Se sei interessato alla posizione esatta della cistifellea, puoi guardare l'atlante anatomico.

La funzione principale della cistifellea è associata all'accumulo e all'escrezione della bile, che è coinvolta nella digestione. Se un organo è suscettibile alla malattia, inizia a funzionare in modo errato o incompleto. La bile è un tipo speciale di fluido del corpo umano, è prodotto nel fegato. Lo scopo della bile è di intensificare il movimento del cibo digerito direttamente attraverso l'intestino. Aiuta anche ad assorbire i grassi. Un fatto interessante: durante il giorno il fegato può produrre fino a due litri di questo liquido.

Malattia della cistifellea:

  • Pietre nella cistifellea. Questa malattia si verifica quando una persona è malnutrita. I sali biliari iniziano a interagire con una grande quantità di colesterolo che entra nel corpo con il cibo. La sabbia si forma prima, e poi le pietre.
  • Discinesia. Questo problema può essere chiamato, forse, il più comune. In alcuni casi, la contrazione duttale è disturbata. Allo stesso tempo la cistifellea inizia a ferire. Sensazioni spiacevoli appaiono direttamente nella metà destra dell'addome, sopra. I medici non considerano questo problema pericoloso per il corpo, ma vale la pena osservare, poiché può portare alla formazione di calcoli.
  • Cholesterosis. Questa malattia si verifica a causa del fatto che il colesterolo inizia a depositarsi sulle pareti della cistifellea.
  • Colecistite. Il nome descrive l'infiammazione e la rottura della cistifellea. A volte i dotti biliari con colecistite sono bloccati, la bile non può normalmente essere rimosso, c'è un processo infiammatorio. In questo caso, il caso può raggiungere il ricovero e la chirurgia.
  • Polipi. È anche una malattia pericolosa, poiché i tumori benigni possono bloccare l'uscita dalla cistifellea.
  • Cancro. Questa malattia può essere trattata solo chirurgicamente.

Cause comuni di malattia:

  • giardiasi;
  • la presenza di infezione nel corpo: Escherichia coli, Pseudomonas aeruginosa, Staphylococcus aureus, mentre la membrana mucosa dell'organo si infiamma, si verifica la colecistite;
  • violazione della composizione della bile: cambiamenti nel livello di acidi biliari, colesterolo e anche minerali, mentre le pietre possono spesso verificarsi;
  • l'epatite;
  • fattori ereditari che influenzano le dimensioni e la forma della cistifellea.

Sintomi principali:

  • I pazienti possono essere disturbati dal disagio direttamente sotto il fegato e il dolore non può essere alleviato dai farmaci. Il dolore può essere diverso e variare in intensità. Se una persona ha un'inflessione o pietre, il dolore non può disturbare fino a un certo punto. Sorgono spiacevoli sensazioni e aumentano dopo l'ingestione di cibi grassi e fritti. Quando i calcoli biliari bloccano i dotti biliari, il dolore può diventare insopportabile;
  • nausea e vomito;
  • la lingua diventa cremisi;
  • l'appetito è molto ridotto;
  • una persona può iniziare a perdere peso in modo drammatico;
  • un sapore amaro appare in bocca;
  • eruttazione;
  • gonfiore severo;
  • l'urina può diventare gialla o addirittura marrone;
  • feci brillanti;
  • prurito sulla pelle;
  • insonnia;
  • febbre alta

Se compare l'ittero, di solito indica che la persona ha un fallimento epatorenale. Questa malattia porta allo sviluppo di sanguinamento, cirrosi epatica e fistole interne. Tutti i sintomi sopra elencati possono apparire in diverse combinazioni. Dipende direttamente dalla malattia stessa, dal grado della sua gravità e da altri problemi.

Metodi diagnostici:

  • Esame visivo della pelle, delle mucose.
  • Esame del sangue

Trattamento farmacologico

È impegnato nel trattamento di malattie e problemi che sono stati elencati sopra, un gastroenterologo. Nelle fasi successive, la chirurgia può essere utilizzata se la terapia non ha funzionato o ha avuto un piccolo effetto. Il medico prima diagnosticherà e solo allora prescriverà il trattamento. Il trattamento con i farmaci viene effettuato in modo completo, il medico prende in considerazione tutte le malattie e le anomalie nel corretto funzionamento della cistifellea, del fegato e dell'intestino.

Principi di trattamento:

  • Dieta. Il suo scopo è minimizzare il danno che il cibo fa. In questo caso, si dovrebbe rifiutare la carne grassa, i brodi ricchi, le carni affumicate, una grande quantità di cibo salato. La carne deve essere leggera: pollame, manzo, pesce di fiume. Le verdure dovrebbero essere cotte a vapore, in umido nel loro stesso succo o con l'aggiunta di acqua.
  • Potenza. Se un paziente ha problemi con la cistifellea, la nutrizione avrà un ruolo importante nel trattamento. È necessario mangiare il cibo in piccole porzioni e più spesso del solito. La cena non è desiderabile immediatamente prima di andare a dormire.

dieta

Se una persona ha una sorta di malattia della colecisti, quindi insieme con l'esposizione alla causa dei farmaci, viene applicata una dieta appropriata o una dieta speciale. La dieta per il paziente viene selezionata in base alla gravità della malattia e alla sua gravità. Se la colecistite è nella fase acuta, allora si può mangiare solo cibo liquido: minestre macinate, brodi a basso contenuto di grassi, succhi, diluiti con acqua semipreparata, così come il tè senza zucchero. Il Kashi può essere mangiato il terzo giorno dopo un grave attacco di dolore. Le porzioni dovrebbero essere piccole. È indesiderabile mangiare cibo troppo caldo o freddo, influisce negativamente sul processo digestivo.

Dovresti limitare o eliminare completamente il consumo di salse piccanti, sottaceti, sottaceti, carni affumicate, cottura al forno e vari cibi grassi. Evitare di mangiare ravanelli, cipolle, aglio. Come bevanda, puoi bere composta, gelatina. È consentito mangiare una piccola quantità di grano essiccato e pane di segale. Puoi mangiare latticini a basso contenuto di grassi: yogurt, kefir, latte, panna acida. È possibile condire insalate con olio di oliva o di girasole, ma la maionese dovrebbe essere esclusa. È permesso mangiare un po 'di olio di girasole. Saranno anche utili uova sode. Le zuppe sono consentite solo senza friggere. Il porridge può mangiare farina d'avena, grano saraceno e orzo. Diversificare la dieta può essere frutta e verdura cruda o al forno.

Malattie della cistifellea nell'infanzia

I bambini possono avere discinesia e infiammazione dell'organo stesso e dei suoi percorsi. Molto spesso, queste malattie sono sensibili ai bambini di età compresa tra 6 e 10 anni. Ci può essere febbre sullo sfondo della malattia e lieve intossicazione. Dopo la diagnosi viene solitamente prescritto un trattamento a lungo termine, tenendo conto dell'età del bambino. Registrazione obbligatoria con un pediatra. Ricorda che il corpo dei bambini richiede un trattamento attento. Pertanto, non è necessario trattare il bambino con rimedi popolari. Ho solo bisogno di contattare uno specialista. Egli prescriverà un trattamento e controllerà le condizioni del bambino fino al completo recupero.

Dov'è la cistifellea negli umani, foto e come fa male

Sapere dove si trova la cistifellea è molto importante per noi, gente lontana dalla medicina. Quindi, a seconda del disagio che può apparire nel momento più inaspettato, sarà possibile capire esattamente cosa ci riguarda e consultare un medico in tempo.

Qual è la cistifellea e dove si trova, foto

La cistifellea è un piccolo organo cavo, che misura da 4 a 7 centimetri, situato sul bordo inferiore del fegato in una rientranza appositamente riservata per questo. Il suo compito principale è quello di immagazzinare e accumulare la bile prodotta dal fegato. Inoltre, è una specie di filtro che seleziona l'acqua dalla bile "epatica" meno concentrata, aumentandone così la saturazione.

Un dotto, un tubo di tre centimetri che collega l'organo al dotto epatico comune, emerge dalla cistifellea. Questo è seguito dalla produzione pancreatica e dal duodeno, il primo lobo dell'intestino tenue.

Per giorni attraverso la cistifellea passa da 700 a 1200 grammi di bile. La quantità può variare in base al volume di liquidi consumati, alla dieta e persino allo stato del sistema nervoso.

Nella bile, sostanze come acidi organici, colesterolo e bilirubina sono più o meno presenti. Quest'ultimo dà alla bile una specifica colorazione rossastra.

La bile inizia a essere prodotta attivamente dopo ogni pasto. Lavorare la ghiandola induce il sistema nervoso. La bile è necessaria per aiutare a digerire il cibo. Questo è particolarmente vero per i grassi, che non sono praticamente divisi dal succo gastrico. Inoltre, la bile, insieme al succo pancreatico, che produce il pancreas, svolge una funzione protettiva, neutralizzando l'effetto negativo del succo gastrico sulla parete intestinale.

Funzioni della cistifellea nel corpo

La bile è la sostanza principale che aiuta una persona a digerire i grassi. Ma la secrezione del fegato potrebbe non essere sufficiente, e la sostanza stessa sarà troppo debole per digerire tutti i grassi. In questo caso, la cistifellea viene in soccorso, che espelle le riserve accumulate di bile concentrata, contribuendo così a far fronte al cibo in arrivo.

Inoltre, la bile emulsiona gli acidi dallo stomaco, proteggendo così l'intestino dalle ulcerazioni. Nonostante il fatto che per questo sia necessario in piccole quantità, potrebbe essere gravemente carente. Una mancanza di bile può portare a un'ulcera duodenale.

C'è un'altra funzione secondaria: la cistifellea impedisce la putrefazione dei detriti alimentari e migliora il movimento del cibo attraverso l'intestino, stimolando la sua peristalsi.

Come e perché può ferire la cistifellea

A seconda della natura del dolore, vari disturbi possono essere pre-diagnosticati:

  • Il dolore doloroso, aggravato da cibi grassi, piccanti o fritti, di alcol indica colecistite;
  • Il dolore acuto in tutta la cavità addominale, che lentamente migra verso l'ipocondrio destro, è una malattia da calcoli biliari;
  • Dolore sordo e dolorante nell'ipocondrio destro, combinato con una mancanza di bile con vomito, - spasmo del dotto della cistifellea;
  • Dolore costante e dolorante, implacabile, ma in continua intensificazione fino al cancro insopportabile.

Per qualsiasi dolore nella cistifellea, i farmaci coleretici non dovrebbero essere presi, in quanto possono seriamente danneggiare la salute del paziente.

La composizione della bile

La bile è un prodotto della produzione di fegato. Quando lascia il fegato, entra immediatamente nella cistifellea, dove si accumula per essere successivamente utilizzato per lo scopo previsto. La densità della bile è regolata dal sistema nervoso. È direttamente proporzionale alla quantità di grasso nel cibo. Attraverso i dotti, la cistifellea viene svuotata direttamente nella cavità dell'intestino tenue.

La bile contiene:

  • Acidi primari liberi che si formano nel fegato - per esempio, la bile;
  • Secondario, associato con acido glicerolo o taurino (desossicolico), formato da primario sotto l'influenza di batteri a causa della decomposizione proteica;
  • Il colesterolo è un prodotto della trasformazione dei grassi, ha un colore bianco, non ha sapore e odore, e ad alte concentrazioni può causare la formazione di calcoli.

Le principali malattie della cistifellea

pietre

La condizione generale di una persona dipende dal corretto funzionamento del sistema digestivo. Questo vale anche per la cistifellea, che, con alcuni disturbi nel normale funzionamento, può iniziare a cristallizzare le sostanze che vi entrano. Di conseguenza, piccoli cristalli di sabbia o una o più pietre iniziano a formarsi. Le pietre singole sono particolarmente pericolose, in quanto sono di dimensioni maggiori e possono bloccare il dotto biliare.

La malattia in cui le pietre bloccano la cistifellea si chiama colelitiasi o calcoli biliari. Sfortunatamente, i calcoli biliari causano sempre spasmi dolorosi - coliche, quando iniziano ad uscire. Questa è una condizione pericolosa del corpo in cui può verificarsi il blocco del dotto biliare.

spasmi

Ci possono essere diversi motivi per questo, tuttavia, il più comune di loro è una dieta scorretta. Colica meno comune, derivante da disturbi mentali e nervosi.

L'inizio di un attacco è caratterizzato da dolore acuto nell'addome superiore, che può essere dato nella parte posteriore sotto la scapola destra. Il paziente è costantemente nauseato, inizia il vomito. È interessante notare che la temperatura non sale.

Dopo un po '(può durare da mezz'ora a quattro ore), di solito arriva il sollievo. Se ciò non accade, il dotto biliare è molto probabilmente bloccato. In questo caso, il paziente richiede la fornitura di cure mediche immediate.

Infiammazione della colecisti (colecistite)

Un'altra malattia comune della cistifellea è la colecistite o l'infiammazione. La malattia inizia con gli spasmi, quindi può verificarsi una febbre. Il paziente è in una febbre, qualche volta la congiuntiva di un occhio diventa gialla. Il dolore non scompare completamente. Si indebolisce e poi cresce di nuovo.

Non è consigliabile trattarlo a casa, poiché le pareti dell'organo possono essere danneggiate!

Sintomi della malattia della colecisti

Tutte le malattie della colecisti hanno sintomi simili. È impossibile determinare esattamente quale tipo di malattia una persona soffre, ma indicano in modo relativamente accurato l'organo interessato:

  • Dolore nell'ipocondrio destro, che può assumere il carattere più vario;
  • Dispepsia - nausea, vomito, gonfiore, diarrea o costipazione;
  • Amarezza in bocca - può anche indicare una malattia al fegato;
  • Rossore della lingua o "lingua cremisi";
  • Colore scuro dell'urina a causa del ristagno della bile, alcune sostanze che entrano nella vescica;
  • Scolorimento delle feci - causato anche dal ristagno della bile, che non può entrare nell'intestino;
  • Ittero - ingiallimento delle mucose e della pelle, si verifica a causa dell'assorbimento della bile nel sangue e della deposizione di pigmento in tutto il corpo.

Cause e fattori di rischio per i sintomi

La malattia della cistifellea può verificarsi a causa di:

  • Un'infezione che causa l'infiammazione della mucosa;
  • Cambiamenti bruschi nella composizione chimica della bile;
  • Distruzione delle terminazioni nervose, che danno il segnale per il rilascio della bile;
  • Deformazione della cistifellea, sia congenita che acquisita;
  • Neoplasie maligne e benigne.

I fattori di rischio per la malattia della colecisti sono:

  • Colesterolo elevato;
  • La vecchiaia del paziente;
  • Malattie croniche;
  • Infiammazione degli organi interni.

Per evitare la malattia, si dovrebbe regolarmente sottoporsi ad esami con un medico. Questo è il modo più semplice per prevenire la maggior parte delle malattie.

Come aiutare la colecisti e normalizzare il suo lavoro a casa?

  • Prima di tutto, cerca di migliorare il tuo stato emotivo. La depressione è il modo più sicuro per acquisire malattie non solo della cistifellea, ma anche di altri organi. Se non riesci a calmarti, bevi meglio la valeriana o altri sedativi.
  • Prova a mangiare bene. Rifiuta di partecipare a banchetti e feste, non bere alcolici, non mangiare cibi fritti e piccanti, evitare cibi in scatola, sottaceti e marinate.
  • Non abusare di droghe e rimedi popolari, poiché tutti aumentano il livello di bilirubina.
  • Esercizio ogni mattina. In tal modo si migliora la circolazione sanguigna e il metabolismo.

Prevenzione della malattia della colecisti

Ci sono alcuni semplici consigli, a seguito dei quali è possibile evitare la stragrande maggioranza delle malattie di questo organismo:

  • Ogni mattina, bere un bicchiere d'acqua con un cucchiaino di succo di limone appena spremuto;
  • Mangia più spesso, ma gradualmente;
  • Includere nella dieta più frutta e verdura;
  • Astenersi dall'eccesso di cibo;
  • Ridurre al minimo l'assunzione di cibi grassi e fritti.

Dieta per malattie

Le persone con diverse patologie della cistifellea si occupano della domanda: quali prodotti sono nella lista dei permessi per la loro malattia e cosa dovrebbe essere scartato? I nutrizionisti dicono che con le malattie della cistifellea, le restrizioni dietetiche sono piuttosto limitate e riguardano non tanto i prodotti stessi quanto i metodi della loro preparazione.

Allora, cosa puoi mangiare?

  • Zuppe di verdure, cereali e latte;
  • Cotolette di vapore, polpette, soufflé e gulasch fatti con carne di pollo (pollo o tacchino), carne di coniglio, vitello e carne magra;
  • Bianchi d'uovo - per lo più sotto forma di una frittata;
  • Prodotti caseari a basso contenuto di grassi - latte, panna acida, yogurt, kefir, ricotta a basso contenuto di grassi;
  • Kashami su acqua o latte - semola, grano saraceno, fiocchi d'avena;
  • Frutta dolce - banane, pere, ciliegie succose, mele (fresche e lavorate termicamente);
  • Verdure - zucchine, zucca, carote, cavoli, legumi in quantità limitate, eccetto purè di piselli verdi.

Zuppe, piatti a base di verdure, insalate possono essere cosparsi con prezzemolo tritato e aneto, condite con una piccola quantità di verdure o burro.

Consentito l'uso di alcuni dolci - marmellata, marmellata, marmellata fatta in casa di frutta dolce, miele, marshmallow e marmellata, bevande - tè nero debole, composta, gelatina, brodo di rosmarino e succhi dolci a metà con acqua.

Ortaggi e frutta che devono essere consumati in varie patologie della colecisti:

  • zucca;
  • carote;
  • Tutti i tipi di cavolo;
  • barbabietole;
  • Cavolo di mare;
  • mele;
  • date;
  • Albicocche secche;
  • Cinorrodi.

Tutti questi prodotti sono ricchi di sostanze necessarie per il normale funzionamento della cistifellea e possono essere utilizzati sia a fini terapeutici che profilattici.

L'elenco dei prodotti vietati è piuttosto ridotto. Questo è:

  • Bevande alcoliche e gassate;
  • Carne e pesce grassi;
  • Lardo e carne affumicata;
  • Piatti a base di funghi;
  • I primi piatti cucinati in brodo forte;
  • Verdure dal gusto speziato;
  • cioccolato;
  • Caffè e tè forti;
  • Dolci muffin e pasticcini con crema grassa.

Recensioni

Cari lettori, la vostra opinione è molto importante per noi - quindi saremo felici di commentare la posizione della colecisti e che dovete conoscerla nei commenti, sarà utile anche agli altri utenti del sito.

Elvira, Mosca

"Ogni sei mesi bevo un decotto di celidonia - aiuta meravigliosamente con il dolore alla cistifellea. Solo tu devi iniziare non con un cucchiaio, ma un po '- letteralmente da un pizzico - e monitorare attentamente la reazione del corpo, aumentare la dose un po'. Aiuta, comunque, dallo stomaco. "

Christina, Kaliningrad

"Amo il cioccolato - nero, con nocciole intere. Sotto una grande tazza di tè forte posso "convincere" un'intera piastrella. Purtroppo, più recentemente, sono stato privato di questo piacere: c'erano problemi con la cistifellea, mangerei qualcosa di superfluo - si manifestano forti dolori. Cerco di mantenere, ma a volte non lo sopporto, per il quale pago con un mese di dieta ristretta e metà di albicocche secche per dolci ".


Altri Articoli Su Fegato

Epatite

Lista dei formaggi a basso contenuto di grassi

Quale formaggio è il più facile? Tofu di soia, cagliata granulare, ricotta e mozzarella di bufala. e non solo questi! Esiste formaggio a bassa percentuale di grassi!
Epatite

Cibo dopo la rimozione della cistifellea: dieta, menu, ricette

La rimozione della cistifellea o colecistectomia è un'operazione che influisce in modo significativo sulle caratteristiche dell'apparato digerente e richiede un aggiustamento della dieta.