Un esame del sangue per test di funzionalità epatica - indicatori, velocità e cause delle deviazioni.

Una delle parti principali della diagnosi dei disturbi associati alle strutture del fegato è l'analisi biochimica del sangue. Un esame del sangue per i test di funzionalità epatica, uno studio straordinariamente importante che consente una valutazione delle caratteristiche funzionali di un organo e la rilevazione tempestiva di eventuali deviazioni dalla norma.

I risultati delle analisi ottenute consentono allo specialista di determinare con quale tipo di processo patologico sta trattando - acuto o cronico, e quanto è grande l'entità del danno d'organo.

Indicazioni per test per test di funzionalità epatica.

In caso di problemi di salute e di comparsa di sintomi caratteristici, il medico può prescrivere un'analisi appropriata. Quando segni come:

  • Dolore nell'ipocondrio destro;
  • Sensazione di pesantezza nel fegato;
  • Sclera gialla degli occhi;
  • Giallo della pelle;
  • Grave nausea, indipendentemente dall'assunzione di cibo;
  • Alzando la temperatura corporea.

Se ci sono diagnosi precedentemente differenziate, come l'infiammazione del fegato di origine virale, il fenomeno di ristagno della bile nei dotti, i processi infiammatori nella cistifellea, un'analisi dei campioni di fegato è essenziale per monitorare la malattia.

L'indicazione per i test di funzionalità epatica necessari è la terapia farmacologica, con l'uso di sostanze potenti che possono danneggiare le unità strutturali del fegato, nonché l'abuso di bevande alcoliche croniche.

Nausea - la ragione per l'analisi

Lo specialista scrive la direzione per l'analisi dei campioni di fegato e in caso di sospetto sospetto di diabete mellito, con livelli elevati di ferro nel sangue, modificazioni delle strutture dell'organo durante l'esame ecografico e aumento del meteorismo. Le indicazioni per l'analisi sono l'epatite e l'obesità epatica.

Componenti proteiche dati del fegato

Test del fegato, questa è una sezione separata negli studi di laboratorio. La base per l'analisi - materiale biologico - sangue.

Una serie di dati, inclusi test di funzionalità epatica:

  • Alanina aminotransferasi - ALT;
  • Aspartato aminotransferasi - AST;
  • Gamma - Glutamyltransferase - GGT;
  • Fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
  • Bilirubina totale, oltre che diretta e indiretta;

Al fine di fornire una valutazione oggettiva del contenuto di componenti proteici, si utilizzano campioni sedimentari sotto forma di timolo e fenoli sublimi. In precedenza, venivano utilizzati ovunque componendo le analisi di base dei campioni di fegato, ma nuove tecniche li hanno sostituiti.

Nei moderni metodi di diagnosi in laboratorio, vengono utilizzati sotto l'assunzione della presenza di infiammazione del fegato di varie eziologie e con sostituzioni irreversibili del tessuto parenchimale epatico.

Aumentate quantità di gamma globuline e beta globuline, con una diminuzione dell'albumina, indicano la presenza di epatite.

Standard e decodifica di alcuni indicatori

Grazie ad un'analisi specifica, è possibile identificare la natura del fegato compromesso e valutarne la funzionalità. La decodifica dei dati aiuterà a familiarizzare con il possibile processo patologico in modo più dettagliato.

È importante! Decifrare e prescrivere correttamente un trattamento adeguato, può solo il medico curante.

Un aumento dell'attività enzimatica di ALT e AST dà il sospetto di un'interruzione delle strutture cellulari dell'organo, da cui gli enzimi vengono trasportati direttamente nel flusso sanguigno. Nella frequenza dei casi, con un aumento del contenuto di alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi, è possibile parlare della presenza di infiammazioni virali, tossiche, medicinali, autoimmuni del fegato.

Inoltre, il contenuto di aspartato aminotransferasi viene utilizzato come puntatore per determinare anomalie nel miocardio.

L'aumento di LDH e fosfatasi alcalina indica un processo stagnante nel fegato ed è associato a danni alla conduttività nei dotti della cistifellea. Ciò può accadere a causa del blocco con pietre o, con una neoplasia, dei dotti della cistifellea. Particolare attenzione dovrebbe essere posta alla fosfatasi alcalina, che aumenta nel carcinoma epatico.

Una diminuzione dei valori totali delle proteine ​​può essere la prova di vari processi patologici.

Un aumento delle globuline e una diminuzione del contenuto di altre proteine ​​indica che ci sono processi di natura autoimmune.

Cambiando il contenuto di bilirubina - una conseguenza del danno alle cellule del fegato, indica una violazione dei dotti biliari.

Test e tassi di fegato:

  1. ALS - 0,1 - 0,68 mmol * l;
  2. AST - 0., 1 - 0.45 mmol * l;
  3. Membrana alcalina - 1-3 mmol * L;
  4. GGT - 0,6-3,96 mmol * l;
  5. Bilirubina totale - 8,6-20,5 micromol;
  6. Proteina totale - 65-85 hl;
  7. Albumine - 40-50 hl;
  8. Globuline - 20-30 hl.

Oltre al pannello di base degli indicatori della funzionalità del fegato, ci sono anche campioni aggiuntivi non standard. Questi includono:

  • Proteine ​​totali;
  • albumina;
  • 5-nucleotidasi;
  • coagulazione;
  • Test immunologici;
  • ceruloplasmina;
  • Alpha-1 antitripsina;
  • Ferritina.

Nello studio dei coagulogrammi viene determinata la coagulazione del sangue, poiché i fattori della coagulazione sono determinati con precisione nelle strutture epatiche.

I test immunologici sono utilizzati nei casi di sospetta cirrosi biliare primitiva, cirrosi autoimmune o colangite.

La ceruloplasimina - consente di determinare la presenza di distrofia epatolenica e un eccesso di ferritina, è un marker di una malattia genetica, manifestata da una violazione del metabolismo del ferro e del suo accumulo nei tessuti e negli organi.

Preparazione adeguata per lo studio

La base di un trattamento adeguato e adeguato è l'affidabilità dei risultati ottenuti. Il paziente, prima di eseguire gli esami del fegato, è necessario sapere quali regole devono essere seguite.

1. La biochimica del sangue viene eseguita esclusivamente a stomaco vuoto, con esami radiografici ed ecografici, da eseguire dopo. Altrimenti, gli indicatori potrebbero essere distorti.

È importante! Prima, direttamente, con la consegna dell'analisi è vietato l'uso di tè, caffè, bevande alcoliche e persino acqua.

2. Alla vigilia del test previsto per i test di funzionalità epatica, è importante rifiutarsi di accettare cibi grassi.

3. Durante l'assunzione di farmaci, che non è possibile rifiutare, è necessario consultare il proprio medico. Dovresti anche rinunciare allo sforzo fisico e allo stress emotivo. Poiché ciò potrebbe causare risultati inaffidabili.

4. Assunzione di fluido biologico per lo studio, effettuato da una vena.

risultati

Cattivi test del fegato possono essere dovuti a vari fattori:

  • Sovrappeso, obesità;
  • Spremitura di una vena durante il prelievo di sangue;
  • Ipodynamia cronica;
  • vegetarianismo;
  • Il periodo di trasporto di un bambino.

Ulteriori metodi diagnostici

Per i disturbi del sangue, il medico curante può prescrivere ulteriori studi, tra cui:

  • Emocromo completo per l'invasione elmintica;
  • Esame ad ultrasuoni degli organi nella cavità addominale;
  • Studio radiografico utilizzando un agente di contrasto;
  • Imaging a risonanza magnetica del fegato - per identificare possibili metastasi;
  • Laparoscopia con biopsia epatica - quando viene rilevata una neoplasia, è necessario un campione di tessuto tumorale per determinare il tipo di educazione.

Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguatamente selezionato contribuiranno a mantenere il normale funzionamento del fegato per molti anni. Gli studi hanno dimostrato che il fegato è in grado di guarire, quindi uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, un riposo adeguato e l'assenza di fattori stressanti sono la chiave per la salute a lungo termine.

Test epatico aumentato: che cosa significa? Quali sono le norme di questo test?

Cos'è un test del fegato?

Un termine più corretto è "test del fegato". Questo è un esame del sangue, che include diversi indicatori che meglio caratterizzano lo stato del fegato. Per una valutazione accurata di questi indicatori, il sangue da una vena dovrebbe essere somministrato a stomaco vuoto, cioè, si può mangiare l'ultima volta 8-10 ore prima del test, e si può bere non più tardi di 4 ore. Il giorno prima del viaggio in laboratorio, non puoi mangiare grassi, fritti, prendere alcolici, se vuoi, ovviamente, conoscere i risultati "veritieri".

Quali sono i punteggi del test del fegato? Cosa significano?

L'analisi include diversi indicatori. Questo è:

  1. Albumina. Caratterizza il modo in cui il fegato affronta una delle sue funzioni: la sintesi proteica. Norma di albumina - 38-50 g / l. Questa proteina è necessaria per non "rilasciare" la parte liquida del sangue dai vasi, per legare molte sostanze, inclusi i farmaci, e per portarli agli organi e ai tessuti.
  2. Bilirubina. Questa è una sostanza che si forma come risultato della scomposizione dell'emoglobina. Sono i suoi colori in eccesso la pelle gialla, che è chiamata "ittero". La bilirubina è comune e ha 2 frazioni - dirette e indirette. Ognuno di loro mostra determinati processi nel fegato e alcuni altri organi. Ciò consente al medico, in base alla sua valutazione, di suggerire una violazione del corpo verificatasi nel fegato, nel pancreas e nelle vie biliari, oppure vi è un aumento della scomposizione dei globuli rossi non associato al sistema epato-biliare. Il test epatico ha il seguente tasso di bilirubina: totale - 3,5 - 18 μmol / l, indiretto - circa 2/3 della quantità totale (2,5-13,5 μmol / l), diretto - 0 - 3,4.
  3. ALT, può anche denotare ALT. Questo enzima alanina aminotransferasi, il cui aumento è superiore a 31 U / l (o superiore a 0,65 nmol / l * h) indica che per qualche motivo le cellule epatiche sono distrutte. Questa può essere epatite virale e cirrosi epatica e danni al fegato in caso di avvelenamento da funghi, altri veleni e alcol. L'ALT viene generalmente valutata in combinazione con un altro enzima - AST.
  4. AST (AsAT) - aspartato aminotransferasi. Il suo livello è 0,18-0,45 nmol / slitre (potrebbero esserci altre caratteristiche tipiche di un particolare laboratorio). Si forma nel fegato e nel muscolo cardiaco. Il fatto che abbia sofferto, viene giudicato sulla base di tutti gli altri indicatori di test di funzionalità epatica, nonché del coefficiente de Ritis - AST / ALT: se il numero è maggiore di 1, allora molto probabilmente è una malattia infiammatoria del miocardio, se è inferiore a 0,5 - Esiste una patologia del fegato.
  5. Il test epatico include anche la definizione di altri indicatori che possono essere valutati solo da un medico, in combinazione con le altre figure. I seguenti 2 enzimi si formano in molti tessuti e organi, il loro aumento solo con altri indicatori normali non dovrebbe significare malattia del fegato, ma il fatto che una persona dovrebbe essere esaminata ulteriormente per trovare la causa della sua malattia.

a) SchF. Un test epatico elevato insieme ad un aumento di questo indice (è chiamato "fosfatasi alcalina") indica la cosiddetta "colestasi" - il ristagno della bile nelle cellule epatiche o nei suoi dotti. L'aumento della sola fosfatasi alcalina indica che una persona è probabile che abbia una malattia ossea e sono necessari ulteriori esami. Il tasso di questo indicatore varia a seconda del sesso e dell'età (in media 30-126 U / l).

b) GGTP o GGT. Questo test epatico (la norma è fino a 40 U / l), il suo aumento (il limite superiore varia a seconda dell'età e del genere) di solito indica la colestasi, ma può anche essere osservato in altre malattie e situazioni.

Pertanto, l'intera gamma di campioni di fegato deve essere valutata. A volte è necessario fare ulteriori test e sottoporsi a ultrasuoni e altri studi per capire la causa della malattia.

Test del fegato

Una parte integrante della diagnosi di malattia del fegato è un esame del sangue biochimico. Gli esami del fegato sono necessari per valutare la funzione dell'organo, identificando la natura della malattia. La gradazione dei risultati consente di determinare se il medico si trova di fronte a un processo acuto o cronico, quanto è grande l'entità del danno epatico.

Elenco di indicatori

I campioni epatici sono una sezione di un laboratorio biochimico di laboratorio che si basa su un esame del sangue. Includono una serie di indicatori come:

  1. Alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi (AST).
  2. Gamma-glutamiltransferasi (GGT).
  3. Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).
  4. Bilirubina (comune, diretta, indiretta).
  5. Le proteine ​​sono comuni.
  6. Albumina.

I campioni sedimentari possono essere utilizzati per valutare il contenuto proteico: timolo, sublimazione, ecc. In precedenza, sono stati inclusi nell'elenco degli studi come obbligatori, ma con l'introduzione di nuovi metodi di diagnostica di laboratorio sono diventati meno richiesti. Resta la rilevanza per determinare l'attività del processo nell'epatite e nella cirrosi epatica.

Test epatici elevati comportano un aumento del numero di gammaglobuline e beta globuline e una diminuzione della concentrazione di albumina e confermano la presenza di un processo infiammatorio nel fegato.

L'accuratezza del risultato è influenzata dall'iperlipidemia, che si verifica quando il paziente mangia prima dello studio degli alimenti grassi. Si possono ottenere false informazioni se, oltre alla malattia del fegato, ci sono malattie renali, lesioni sistemiche del tessuto connettivo.

L'elenco dei parametri richiesti per determinare gli indicatori spesso include componenti dello spettro lipidico, altrimenti - lipidogrammi.

Si tratta di colesterolo totale, lipoproteine ​​ad alta, bassa e bassissima densità (frazioni di colesterolo), trigliceridi (esteri di glicerolo e acidi grassi).

Calcolato anche coefficiente aterogenico, che indica la probabilità di aterosclerosi. Si osserva un aumento del contenuto di trigliceridi con infiltrazioni grasse del fegato; i test del fegato relativi a questo indicatore sono aumentati durante la gravidanza.

Il colesterolo e le lipoproteine ​​sono determinati per rilevare la patologia cardiovascolare, ma non sono molto informativi sulle malattie del fegato.

I parametri epatici dell'analisi biochimica del sangue in alcuni casi comprendono il ferro sierico. L'aumento del livello in concomitanza con l'aumento di AST e ALT è un chiaro segno della distruzione di epatociti (cellule epatiche).

Cosa mostrano i test del fegato se solo il ferro sierico aumenta? Di norma, questo può essere il risultato del suo eccessivo ricevimento o accumulo e richiede un esame supplementare.

Indicatori raramente identificabili

La lattato deidrogenasi e i suoi isoenzimi non sono inclusi nello standard dei campioni di fegato, ma sono importanti per la decodifica degli esami del sangue in condizioni normali e patologiche. L'aumento è osservato nei pazienti affetti da epatite virale e tossica, cirrosi epatica.

Campione di sangue epatico per rame e ceruloplasmina è necessario per la diagnosi di grave patologia geneticamente ereditaria - Wilson - malattia di Konovalov.

Gli acidi biliari si accumulano nei tessuti del corpo durante la colestasi (stasi della bile). Le analisi del sangue epatiche possono diventare più istruttive se la concentrazione degli acidi biliari viene determinata quando la malattia ha una componente colestatica.

La colinesterasi sierica (pseudocolinesterasi) appartiene alla classe degli enzimi. A causa di malattie del fegato come epatite, cirrosi, metastasi epatiche e ristagno di insufficienza cardiaca, la sua concentrazione nel siero diminuisce.

Standard epatici

Scoprire la presenza di patologia può essere paragonato solo agli indicatori di una persona sana. Il tasso di campioni di fegato è elencato nella tabella:

I test epatici con fluttuazioni significative al di sotto o al di sopra della norma e l'assenza di segni di malattia devono essere ripetuti per eliminare gli errori in tutte le fasi dell'analisi.

Il valore degli studi standard

La decrittografia dell'analisi del sangue per il complesso epatico viene effettuata presso il ricevimento presso il medico curante, che si concentra su una serie di sintomi clinici e sui risultati ottenuti. Anche conoscere i componenti principali del profilo biochimico destinato alla diagnosi di malattia del fegato è utile per il paziente.

Le norme dei campioni di fegato sono indicate sulle forme, ma le deviazioni nella direzione di indicatori crescenti o decrescenti richiedono una considerazione dettagliata.

L'attività biochimica del processo patologico nel fegato può essere valutata passando il test per gli enzimi epatici nel sangue:

  1. Aspartamina transferasi.
    Indicativo di malattie del fegato. Inoltre, viene utilizzato come marker di danno al muscolo cardiaco (miocardio). L'analisi della decodifica dei campioni di fegato ha lo scopo di identificare un aumento del livello di AST, che si verifica con l'epatite, i tumori del fegato.
  2. Alanina-transferasi.
    È il livello di alanina aminotransferasi che è considerato un segno affidabile di danno epatico acuto. Lo spostamento del valore verso l'alto è osservato anche prima dell'apparizione di una clinica luminosa. Con un grande volume di danni al tessuto epatico, l'indice aumenta di dieci volte.
    Sia l'AST che l'ALT sono enzimi localizzati all'interno della cellula che partecipano al metabolismo degli amminoacidi. La concentrazione aumenta con la necrosi degli epatociti. Un valido criterio diagnostico può essere il coefficiente de Rytis, calcolato sulla base del rapporto tra ALT e AST; nell'epatite virale, il suo valore è inferiore a 1. Le malattie infiammatorie croniche accompagnate da alterazioni distrofiche sono caratterizzate da un indice uguale o maggiore di 1. Un coefficiente de Ritis maggiore di 2 è osservato nella malattia epatica alcolica.
  3. Gamma-glutamiltransferasi (gamma-glutamiltranspeptidasi).
    Quante unità di GGTP nel campione di fegato sono considerate valide? I numeri normalmente vanno da 8 a 61 IU / L per gli uomini e da 5 a 36 IU / L per le donne. L'enzima è attivo in colestasi, infiammazione, processi tumorali e epatopatia alcolica. È inoltre potenziato dall'uso di farmaci che hanno effetti ipnotici e ansiolitici dal gruppo di benzodiazepine e barbiturici, dall'uso di sostanze stupefacenti e dal contatto con veleni epatotossici.
  4. Fosfatasi alcalina.
    Appartiene ai marcatori più accurati di colestasi e carcinoma epatocellulare (un tumore maligno del fegato), tuttavia, è considerato come prova di danno epatico solo con un aumento simultaneo di altri indicatori del complesso epatico in un esame del sangue. Ciò è spiegato dal fatto che gli isoenzimi della fosfatasi alcalina sono contenuti, oltre al fegato, nel tessuto osseo, nella parete intestinale, ecc. L'aumento isolato della fosfatasi alcalina può essere un riflesso del processo patologico della localizzazione extraepatica.

Che cosa significa un aumento dei risultati dei test degli enzimi epatici? Un'eccessiva attività biochimica conferma l'assunzione di un processo patologico acuto.

Un prolungato, ma non così pronunciato aumento dei test epatici può indicare un'infiammazione cronica, restringimento del lume del dotto biliare a causa di un'ostruzione incompleta (sovrapposizione).

Tra i pigmenti biliari, è necessario stimare il livello di bilirubina per decifrare l'analisi dei campioni di fegato. È diviso nei seguenti tipi:

  • comune;
  • diritto (coniugato, accoppiato);
  • indiretto (non coniugato, gratuito).

L'indicatore della bilirubina totale aumenta a causa di una o entrambe le frazioni (dirette, indirette), il cui livello determina il suo valore.

Sono necessari test epatici nella biochimica del sangue per la diagnosi differenziale delle condizioni che coinvolgono l'ittero.

L'ittero emolitico è caratterizzato da un aumento della frazione di bilirubina indiretta, mentre la frazione meccanica aumenta il valore della frazione diretta. A proposito di ittero parenchimale parlare nel caso di un aumento significativo e diretto, e indiretto, e in generale, la bilirubina totale.

Gli indicatori delle proteine ​​del siero sono inclusi anche nell'analisi dei campioni di fegato:

  1. Proteine ​​totali
    Il tasso di proteine ​​totali nei campioni di fegato per donne e uomini è di 60-80 g / l. L'ipoproteinemia (diminuzione della proteina totale) accompagna la malattia epatica cronica. L'iperproteinemia è osservata durante l'esercizio fisico, la disidratazione.
  2. Albumina.
    L'albumina è una proteina di trasporto il cui compito è il trasferimento di ormoni, vitamine, acidi grassi e altre sostanze tra le cellule. Test epatici leggermente elevati durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno), che è applicabile all'albumina, rientrano nel range di normalità. L'albumina diminuisce nel decorso cronico della patologia epatica.

Caratteristiche dell'analisi biochimica del sangue

L'affidabilità dei test è la base del trattamento di qualità. Il paziente deve sapere come eseguire un'analisi per gli esami del fegato e seguire rigorosamente le regole. È anche importante avere un'idea di come vengono effettuati i test del fegato.

L'analisi biochimica del sangue viene eseguita a stomaco vuoto, prima dei raggi X, ad ultrasuoni, altrimenti la decodifica dei campioni di fegato cambia, anche se gli indicatori sono normali. Il periodo di astinenza dal cibo è di 8-12 ore. E 'vietato il tè, il caffè, anche senza zucchero, alcool, acqua consentita.

Anche gli alimenti grassi dovrebbero essere esclusi. Il tempo viene scelto al mattino - i risultati degli esami del fegato possono variare durante il giorno.

Tra il fumo e la donazione di sangue dovrebbero essere necessarie più di due ore. Se il paziente sta assumendo farmaci che non possono essere annullati, è necessario informare il medico curante. Esercizio alla vigilia dell'analisi, così come lo stress psico-emotivo, può interferire con decifrazione affidabile dei campioni di fegato a causa di risultati errati.

Il sangue viene prelevato da una vena, dopo di che gli elementi sagomati vengono separati dal siero mediante centrifugazione. La manipolazione viene eseguita utilizzando un ago monouso e un trattamento obbligatorio con un antisettico del sito di puntura.

L'emolisi (distruzione dei globuli rossi) e il peperoncino (particelle di grasso) nel siero interferiscono con la qualità del test. I risultati dei test epatici e delle analisi del sangue non possono essere decifrati nel loro insieme, è necessario riprendere il materiale.

I cambiamenti nel corso della malattia si riflettono nei dati degli esami ematici epatici; Ciò consente di tenere traccia delle dinamiche della malattia e valutare l'efficacia della terapia.

Quale dottore contattare

La ricerca biochimica viene talvolta svolta da persone sane, ad esempio durante gli esami preventivi. Ma la maggior parte degli esami del sangue che determinano le prestazioni del complesso epatico, viene assegnato per identificare le loro deviazioni dalla norma in presenza di reclami rilevanti dei pazienti.

I problemi di diagnosi e trattamento delle malattie in cui sono elevati i test del fegato sono trattati da medici come un terapista, uno specialista di malattie infettive, un epatologo, un chirurgo. Prima di inviare il paziente al laboratorio, dovresti familiarizzarlo con le regole del test, mettere in guardia sulle conseguenze che potrebbero avere una violazione.

I test epatici sono aumentati per vari motivi; è richiesta la considerazione individuale di ciascun caso.

La decodifica dell'analisi del sangue per gli esami del fegato è possibile, di regola, dopo solo poche ore o il giorno successivo alla consegna - dipende dal tempo del prelievo di sangue, dalla gamma degli studi, dalla loro complessità e dalle capacità tecniche del laboratorio.

Il medico curante spiega esattamente quali conteggi del fegato differiscono dalla norma e sviluppa un piano per ulteriori esami e trattamenti.

Campioni epatici: analisi di decodifica, norme

I test di funzionalità epatica sono test di laboratorio di sangue, il cui scopo è una valutazione obiettiva delle funzioni di base del fegato. La decodifica dei parametri biochimici consente di identificare la patologia dell'organo e di monitorare la dinamica di possibili cambiamenti indesiderati nel corso del trattamento con preparazioni farmacologiche ad effetto epatotossico.

Parametri biochimici di base

Analisi biochimica del sangue per determinare la concentrazione di composti importanti e per identificare il livello quantitativo di un numero di enzimi nel plasma.

I seguenti indicatori aiutano a valutare l'attività funzionale del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari:

  • Attività dell'enzima AST - aspartato aminotransferasi, ALT - alanina aminotransferasi, GGT - gamma glutamil transferasi e fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
  • il livello di proteine ​​totali e le sue frazioni (in particolare l'albumina) nel siero del sangue;
  • livello di bilirubina coniugata e non coniugata.

Il grado di deviazione dai valori normali consente di determinare quanto sono danneggiati le cellule del fegato e qual è lo stato delle funzioni sintetiche ed escretorie del fegato.

Nota: negli esseri umani, il fegato svolge il ruolo del principale "laboratorio biochimico", nel quale continua un numero enorme di reazioni. L'organo è la biosintesi dei componenti del sistema del complemento e delle immunoglobuline, necessari per combattere gli agenti infettivi. Svolge anche la sintesi del glicogeno e subisce bilirubina di biotrasformazione. Inoltre, il fegato è responsabile della disintossicazione, cioè della divisione di sostanze pericolose che entrano nell'organismo con cibo, bevande e aria inalata.

Secondo gli esami del sangue, è piuttosto problematico valutare quanto attivamente i processi biochimici avvengano all'interno delle cellule epatiche, poiché le membrane cellulari separano gli epatociti dal sistema circolatorio. L'aspetto degli enzimi epatici nel sangue indica danni alle pareti cellulari degli epatociti.

La patologia è spesso indicata non solo da un aumento, ma anche da una diminuzione del contenuto di alcune sostanze organiche nel siero. Una diminuzione della frazione di albumina della proteina indica una deficienza nella funzione sintetica dell'organo.

Importante: durante la diagnosi di numerose patologie, i test di funzionalità epatica sono eseguiti in parallelo con test renali e reumatici.

Indicazioni per i test di funzionalità epatica

Gli esami epatici sono prescritti quando i seguenti segni clinici di malattia epatica compaiono nei pazienti:

  • giallo della sclera e della pelle;
  • pesantezza o dolore nell'ipocondrio a destra;
  • sapore amaro in bocca;
  • nausea;
  • aumento della temperatura corporea totale.

Sono necessari test epatici per valutare la dinamica delle malattie del fegato e del sistema epatobiliare - infiammazione dei dotti biliari, ristagno della bile, nonché epatite virale e tossica.

Importante: i test di funzionalità epatica aiutano nella diagnosi di alcune malattie parassitarie.

Sono importanti se il paziente sta assumendo farmaci che possono danneggiare gli epatociti - cellule che costituiscono più del 70% del tessuto dell'organo. La rilevazione tempestiva di indicatori anormali consente di apportare le modifiche necessarie al piano di trattamento e prevenire danni medici all'organo.

Nota: Una delle indicazioni per i test di funzionalità epatica è l'alcolismo cronico. Le analisi aiutano a diagnosticare patologie gravi come la cirrosi e l'epatite alcolica.

Regole per l'analisi dei test di funzionalità epatica

Il paziente deve venire al laboratorio al mattino dalle 7:00 alle 11:00. Non è raccomandato assumere cibo prima di prendere il sangue per 10-12 ore. Puoi bere solo acqua, ma senza zucchero e non gassata. Prima dell'analisi, dovresti evitare lo sforzo fisico (anche se è indesiderabile persino fare esercizi mattutini). Alla vigilia è vietato consumare bevande alcoliche, poiché in questo caso le cifre saranno notevolmente distorte. Al mattino assicurati di astenersi dal fumare.

Nota: Una piccola quantità di sangue viene raccolta per i test del fegato da una vena nella zona del gomito. I test sono condotti utilizzando moderni analizzatori biochimici automatizzati.

Fattori che influenzano i test di funzionalità epatica:

  • inosservanza delle regole di preparazione;
  • sovrappeso (o obesità);
  • prendendo alcuni agenti farmacologici;
  • compressione eccessiva della vena con un laccio emostatico;
  • dieta vegetariana;
  • la gravidanza;
  • ipodynamia (mancanza di attività fisica).

Per valutare l'attività funzionale del fegato, è importante identificare la presenza / assenza di stasi della bile, il grado di danno cellulare e il possibile disturbo dei processi di biosintesi.

Qualsiasi patologia del fegato provoca una serie di cambiamenti intercorrelati in indicatori quantitativi. Con ciascuna malattia, vari parametri cambiano in misura maggiore o minore. Nella valutazione dei test di funzionalità epatica, gli specialisti sono guidati dalle deviazioni più significative.

Analisi di decodifica per test di funzionalità epatica negli adulti

Indicatori della norma (valori di riferimento) dei test di funzionalità epatica per i parametri principali (per adulti):

  • AST (AsAT, aspartato aminotransferasi) - 0,1-0,45 mmol / ora / l;
  • ALT (alanina aminotransferasi) - 0,1-0,68 mmol / ora / l;
  • GGT (gamma-glutamiltransferasi) - 0,6-3,96 mmol / ora / l;
  • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) - 1-3 mmol / (ora / l);
  • bilirubina totale - 8,6-20,5 μmol / l;
  • bilirubina dritta - 2,57 μmol / l;
  • bilirubina indiretta - 8,6 μmol / l;
  • proteine ​​totali - 65-85 g / l;
  • frazione di albumina - 40-50 g / l;
  • frazione di globulina - 20-30 g / l;
  • fibrinogeno - 2-4 g / l.

Le deviazioni dai numeri normali suggeriscono una patologia e ne determinano la natura.

Livelli elevati di AST e ALT indicano danni alle cellule epatiche in presenza di genesi virale o tossica dell'epatite, così come lesioni autoimmuni o assunzione di farmaci epatotossici.

Elevati livelli di fosfatasi alcalina e GGT nella funzionalità epatica indicano un ristagno di bile nel sistema epatobiliare. Si verifica in violazione del deflusso biliare dovuto alla sovrapposizione dei dotti con elminti o calcoli.

Una diminuzione delle proteine ​​totali indica una violazione della funzione sintetica del fegato.

Lo spostamento nel rapporto delle frazioni proteiche nella direzione delle globuline rende possibile sospettare la presenza di patologie autoimmuni.

L'elevata bilirubina non coniugata in combinazione con un aumento di AST e ALT è un segno di danno alle cellule del fegato.

Alta bilirubina diretta viene rilevata con colestasi (allo stesso tempo l'attività di GGT e aumenti di fosfatasi alcalina).

Oltre al set standard di campioni di fegato, il sangue viene spesso esaminato per proteine ​​totali e separatamente per la sua frazione di albumina. Inoltre, potrebbe essere necessario determinare l'indicatore quantitativo dell'enzima NT (5'-nucleotidasi). Un coagulogramma aiuta a valutare la funzione sintetica del fegato, poiché la maggior parte dei fattori di coagulazione del sangue si formano in questo organo. La determinazione del livello di alfa-1-antitripsina è di grande importanza per la diagnosi di cirrosi. Se si sospetta emocromatosi, viene analizzata la ferritina - il suo livello elevato è un importante segno diagnostico della malattia.

Stabilire con precisione la natura e la gravità delle alterazioni patologiche consente ulteriori metodi di diagnostica strumentale e hardware, in particolare - rilevamento duodenale e ecografia del fegato.

Test epatici nei bambini

I normali test di funzionalità epatica nei bambini differiscono significativamente dai valori di riferimento nei pazienti adulti.

Il prelievo di sangue nei neonati viene effettuato dal tallone e, nei pazienti più anziani, dalla vena cubitale.

Importante: prima dell'analisi si raccomanda di non mangiare per 8 ore, ma questa raccomandazione non è accettabile per i bambini.

Affinché il medico sia in grado di interpretare correttamente i risultati degli esami del fegato, gli dovrebbe essere detto quando e cosa ha mangiato il bambino. Se il bambino è allattato al seno, viene specificato se la madre sta assumendo qualche farmaco.

I tassi normali variano a seconda dell'età del bambino, dell'attività di crescita e dei livelli ormonali.

Alcune anomalie congenite possono influenzare le prestazioni, che gradualmente scompaiono con l'età o scompaiono del tutto.

Uno dei principali marcatori di colestasi (ristagno della bile) negli adulti è un alto livello di fosfatasi alcalina, ma nei bambini l'attività di questo enzima aumenta, ad esempio, durante il periodo di crescita, cioè, non è un segno della patologia del sistema epatobiliare.

Decodifica dell'analisi dell'ALT nei bambini

Tassi normali di ALT nei bambini in unità per litro:

  • neonati dei primi 5 giorni di vita - fino a 49;
  • bambini dei primi sei mesi di vita - 56;
  • 6 mesi-1 anno - 54;
  • 1-3 anni - 33;
  • 3-6 anni - 29;
  • 12 anni - 39.

Il livello di ALT nei bambini aumenta con le seguenti patologie:

  • epatite (virale, cronica attiva e cronica persistente);
  • danno tossico agli epatociti;
  • mononucleosi infettiva;
  • cirrosi;
  • leucemie;
  • linfoma non Hodgkin;
  • La sindrome di Ray;
  • epatoma primario o metastasi epatiche;
  • otturazione dei dotti biliari;
  • ipossia del fegato sullo sfondo della cardiopatia scompensata;
  • disturbi dello scambio;
  • celiachia;
  • dermatomiosite;
  • distrofia muscolare progressiva.

Analisi di decodifica di AST nei bambini

Tassi AST normali nei bambini in unità per litro:

  • neonati (prime 6 settimane di vita) - 22-70;
  • bambini fino a 12 mesi - 15-60;
  • bambini e ragazzi sotto i 15 anni - 6-40.

Cause di aumentata attività AST nei bambini:

Interpretazione dell'analisi GGT nei bambini

Valori di riferimento (valori normali) di GGT nel decifrare test di funzionalità epatica in un bambino:

  • neonati fino a 6 settimane - 20-200;
  • bambini del primo anno di vita - 6-60;
  • da 1 anno a 15 anni - 6-23.

Le ragioni per l'indicatore di aumento:

Importante: l'ipotiroidismo (ipofunzione tiroidea) diminuisce il livello di GGT.

Interpretazione dell'analisi delle cellule renali alcaline

Valori di riferimento di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) in campioni di fegato in bambini e adolescenti:

  • neonati - 70-370;
  • bambini del primo anno di vita - 80-470;
  • 1-15 anni - 65-360;
  • 10-15 anni - 80-440.

Le ragioni per l'aumento degli indicatori SchP:

  • malattie del fegato e sistema epatobiliare;
  • patologia del sistema osseo;
  • malattia renale;
  • patologia dell'apparato digerente;
  • leucemie;
  • iperparatiroidismo;
  • pancreatite cronica;
  • fibrosi cistica.

Il livello di questo enzima cade durante l'ipoparatiroidismo, il deficit dell'ormone della crescita puberale e il deficit di fosfatasi geneticamente determinato.

La norma della bilirubina totale nei campioni di fegato dei neonati è 17-68 μmol / l, e nei bambini da 1 a 14 anni - 3.4-20.7 μmol / l.

Il motivo dell'aumento di numeri sono:

Nota: Quando si valutano i test di funzionalità epatica nei bambini, si dovrebbe prestare attenzione ad una serie di fattori. In nessun caso le deviazioni dai valori della norma data qui dovrebbero essere considerate come la presenza di una patologia in un bambino. La decodifica dei risultati deve essere necessariamente eseguita solo da uno specialista!

Vladimir Plisov, consulente medico

17.640 visualizzazioni totali, 4 visualizzazioni oggi

Prove epatiche: trascrizione, valori normali.

contenuto:

1. Test del fegato funzionali. Notazione di decodifica, indicatori della norma.

2. Bilirubina - cause di iperbilirubinemia (video).

3. Albumina - cause di deviazioni dalla norma.

4. Enzimi epatici - cause di aumento delle prestazioni.

5. I test epatici sono aumentati - interpretazione

6. Come donare il sangue per gli esami del fegato. Cause di risultati falsi.

I campioni di fegato sono una combinazione di alcuni test biochimici.

Lo scopo dei test del fegato:

  • Screening per malattie del fegato e delle vie biliari (dotti biliari, cistifellea) nel quadro dell'esame clinico;
  • Valutazione della gravità del paziente con patologia epato-biliare;
  • Valutazione dell'efficacia del trattamento della malattia epatica acuta e delle vie biliari;
  • Monitoraggio delle malattie croniche del fegato e delle vie biliari.
Nessuno dei test sul "fegato" è rigorosamente specifico per il fegato: ci sono molte altre malattie in cui i risultati di questi campioni sono diversi dalla norma.

Prove epatiche funzionali di base: decodifica di indicatori, norme *

Secondo le raccomandazioni della International Federation of Clinical Chemistry, i test possono essere inclusi in un pannello espanso di campioni di fegato:

  • Proteine ​​totali
  • Frazioni proteiche.
  • Fattori di coagulazione del sangue.
  • Acidi biliari.

Questo articolo parla dei test di screening del fegato obbligatori.

Bilirubina - provoca aumento

Il pigmento giallo, un prodotto del catabolismo dell'emoglobina, si forma a seguito della morte dei globuli rossi. Ogni giorno, fino a 300 mg di bilirubina tossica non liquida (indiretta) non coniugata, che entra nel fegato, viene coniugata con acido glucuronico e diventa bilirubina non tossica, idrosolubile diretta, entra nel sangue di una persona sana. Quest'ultimo è secreto con la bile nell'intestino, subisce una serie di trasformazioni ed è espulso dal corpo.

Bilirubina BIL-T totale = ID-BIL non coniugato + D-BIL dritto

Un aumento della concentrazione di bilirubina totale nel sangue di> 30-50 μmol / l è accompagnato da una colorazione gialla della pelle e delle mucose - ittero. Ma l'iperbilirubinemia non si manifesta solo nella patologia del fegato e delle vie biliari - altre malattie sono accompagnate da ittero.

Cause frequenti di aumento della concentrazione totale di bilirubina nel sangue

Epatite acuta / cronica.
Cirrosi epatica.
Danno tossico alle cellule del fegato (alcol, droghe, veleni).
Metastasi del cancro nel fegato.
Cottura del cancro primario.
Insufficienza cardiaca (la morte delle cellule epatiche si verifica a causa di ipossia).

Malattia da calcoli biliari.
Cancro della testa pancreatica.

La formazione di troppa bilirubina indiretta a causa della massiccia morte dei globuli rossi.

Anemia emolitica
Ittero neonatale
Anomalie metaboliche ereditarie.

Albumina di siero / plasma - cause di anormalità

Il sangue contiene molte proteine ​​diverse (immunoglobuline, enzimi, fattori di coagulazione, ecc.). La frazione di albumina costituisce fino al 60% di tutte le proteine ​​plasmatiche del sangue. Le albumine - proteine ​​di trasporto - sono sintetizzate nel fegato da aminoacidi. Riducendo la concentrazione di albumina può indicare sia la malattia del fegato e altri processi patologici. Le albumine mantengono il volume e la densità del sangue circolante, prevengono la comparsa di edema. L'ascite (accumulo di liquido edematoso nella cavità addominale) può essere una manifestazione di insufficienza epatica.

Cause dei cambiamenti nella concentrazione di albumina nel plasma sanguigno

Incapacità delle cellule epatiche alla normale sintesi di albumina.

Epatite cronica
Cirrosi epatica.

Insufficienza alimentare degli amminoacidi nel corpo a causa di malnutrizione, patologia gastrointestinale, compromissione dell'assorbimento degli aminoacidi.

Dieta priva di proteine
La malattia di Crohn.
Il digiuno.

Malattia renale (sindrome nefrosica).
Nefropatia incinta.
Insufficienza renale cronica.

"Flusso" meccanico di albumina dal plasma al tessuto.

Lesioni.
Burns.
Operazioni.

Ispessimento del sangue (aumenta la concentrazione di albumina).

Violazione del regime di bere, disidratazione.
Assunzione di steroidi anabolizzanti.

Assottigliamento del sangue (la concentrazione di albumina diminuisce).

Violazione del regime di bere, sovraidratazione.

Enzimi epatici - cause dell'aumentata attività nel sangue

In alte concentrazioni trovate nelle cellule del fegato e delle vie biliari, così come (in vari gradi) nelle cellule di altri organi. Gli enzimi intracellulari catalizzano (accelerano) specifiche reazioni biochimiche nella cellula, ma non funzionano al di fuori di essa. Normalmente, entrano nel sangue in pochi lobi scarsi dopo la naturale morte cellulare fisiologica. La distruzione patologica degli organi e la morte delle cellule di massa è accompagnata dal rilascio di un numero enorme di enzimi attivi nel sangue.

Sebbene ALT, AST, GGT e ALP siano chiamati enzimi "epatici", un aumento della loro concentrazione nel sangue non sempre indica una malattia epatica. Ad esempio, l'AST in grandi quantità è contenuto nel miocardio, pertanto è più ragionevole considerare l'ALT come un indicatore del danno agli epatociti. Fonte extraepatica nota di GGT - i reni e il pancreas.

La fosfatasi alcalina è abbondante nelle ossa, nelle membrane delle cellule intestinali, nella placenta.

Un aumento moderato transitorio dell'attività della fosfatasi alcalina nelle donne nell'ultimo trimestre di gravidanza è considerato una variante della norma.

Cause di aumentata attività ALT (AST) nel sangue

Epatite virale acuta.
Epatite tossica acuta (alcolica, medicinale, ecc.)
Insufficienza epatica acuta a causa di shock cardiogeno.
Cirrosi epatica.
Epatite cronica
Carcinoma epatico primitivo / metastatico.
Mononucleosi.

Danni / morte di altri organi e tessuti.

Distruzione / danno alle cellule del fegato, della cistifellea e delle vie biliari.

Epatite acuta di varia genesi.
Mononucleosi.
Malattia da calcoli biliari. Carcinoma epatico primitivo / metastatico.

Cancro al pancreas
Pancreatite.
Diabete.

L'alcolismo.
Intossicazione da droghe

Cause di aumento dell'attività della fosfatasi alcalina nel sangue

Distruzione / danno alle cellule del fegato, della cistifellea e delle vie biliari.

Malattia da calcoli biliari. Carcinoma epatico primitivo / metastatico.
Epatite acuta virale.
Epatite tossica.
Epatite attiva cronica
Cirrosi epatica.
Mononucleosi.

Distruzione / danno osseo

La malattia di Paget.
Fratture delle ossa
Tumori ossei primari.
Metastasi nell'osso
Iperparatiroidismo.
Gozzo tossico diffuso.

Sono aumentati i test epatici - interpretazione

Legenda:
> - lieve aumento
>> - aumento moderato
> / >> - aumento leggero o moderato
>>> - aumento elevato (decine, a volte centinaia di volte)

Come prendere gli esami del fegato

I test funzionali del fegato vengono eseguiti come parte di un esame del sangue biochimico.

Preparazione del paziente:
Non ci sono restrizioni speciali nella dieta prima della ricerca.
Il sangue viene prelevato per analisi al mattino, rigorosamente a stomaco vuoto (dopo il sonno non bere, mangiare, non fumare).
Per evitare livelli di GGT falsamente elevati, è necessario interrompere l'assunzione di alcol 3 giorni prima della donazione di sangue (l'alcol stimola la produzione di questo enzima).

Requisiti per un campione di sangue per test del fegato:
Per l'analisi assumere 5 ml di sangue venoso.
Per evitare l'albumina falso-alta, un laccio emostatico prima che venga imposto il prelievo di sangue per non più di 1-2 minuti.
Per evitare la bilirubina falso-bassa, un campione di sangue viene conservato e trasportato al buio (sotto l'azione della luce, la bilirubina viene distrutta).

L'effetto dei farmaci sugli esami del fegato

Il danno al fegato e i cambiamenti nell'attività degli enzimi epatici possono essere causati da molti farmaci.

  • Antibiotici (in particolare farmaci anti-tubercolari).
  • Paracetamolo.
  • Aspirina.
  • Antidepressivi.
  • Barbiturici.
  • Fenitoina.
  • Contraccettivi orali.
  • Farmaci citotossici (chemioterapia).
  • e molti altri.

Prima di donare il sangue per gli esami del fegato, un paziente che assume regolarmente farmaci (per diabete, ipertensione, terapia ormonale sostitutiva, ecc.) Dovrebbe informare il medico di laboratorio.

Test funzionali del fegato - test diagnostici di screening progettati per identificare i segni di patologia del fegato e delle vie biliari. Questi test da soli non sono sufficienti per fare una diagnosi definitiva.

I test di funzionalità epatica sono diversi dal normale? Per scoprire il motivo, fare riferimento al medico - egli prescriverà un esame aggiuntivo individuale, chiarire la diagnosi, scegliere un trattamento.

Elevati test di funzionalità epatica

Elenco di indicatori

I campioni epatici sono una sezione di un laboratorio biochimico di laboratorio che si basa su un esame del sangue. Includono una serie di indicatori come:

  1. Alanina aminotransferasi (ALT), aspartato aminotransferasi (AST).
  2. Gamma-glutamiltransferasi (GGT).
  3. Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).
  4. Bilirubina (comune, diretta, indiretta).
  5. Le proteine ​​sono comuni.
  6. Albumina.

I campioni sedimentari possono essere utilizzati per valutare il contenuto proteico: timolo, sublimazione, ecc. In precedenza, sono stati inclusi nell'elenco degli studi come obbligatori, ma con l'introduzione di nuovi metodi di diagnostica di laboratorio sono diventati meno richiesti. Resta la rilevanza per determinare l'attività del processo nell'epatite e nella cirrosi epatica.

Test epatici elevati comportano un aumento del numero di gammaglobuline e beta globuline e una diminuzione della concentrazione di albumina e confermano la presenza di un processo infiammatorio nel fegato.

L'accuratezza del risultato è influenzata dall'iperlipidemia, che si verifica quando il paziente mangia prima dello studio degli alimenti grassi. Si possono ottenere false informazioni se, oltre alla malattia del fegato, ci sono malattie renali, lesioni sistemiche del tessuto connettivo.

Si tratta di colesterolo totale, lipoproteine ​​ad alta, bassa e bassissima densità (frazioni di colesterolo), trigliceridi (esteri di glicerolo e acidi grassi).

Calcolato anche coefficiente aterogenico, che indica la probabilità di aterosclerosi. Si osserva un aumento del contenuto di trigliceridi con infiltrazioni grasse del fegato; i test del fegato relativi a questo indicatore sono aumentati durante la gravidanza.

Il colesterolo e le lipoproteine ​​sono determinati per rilevare la patologia cardiovascolare, ma non sono molto informativi sulle malattie del fegato.

I parametri epatici dell'analisi biochimica del sangue in alcuni casi comprendono il ferro sierico. L'aumento del livello in concomitanza con l'aumento di AST e ALT è un chiaro segno della distruzione di epatociti (cellule epatiche).

Cosa mostrano i test del fegato se solo il ferro sierico aumenta? Di norma, questo può essere il risultato del suo eccessivo ricevimento o accumulo e richiede un esame supplementare.

Indicatori raramente identificabili

La lattato deidrogenasi e i suoi isoenzimi non sono inclusi nello standard dei campioni di fegato, ma sono importanti per la decodifica degli esami del sangue in condizioni normali e patologiche. L'aumento è osservato nei pazienti affetti da epatite virale e tossica, cirrosi epatica.

Campione di sangue epatico per rame e ceruloplasmina è necessario per la diagnosi di grave patologia geneticamente ereditaria - Wilson - malattia di Konovalov.

Gli acidi biliari si accumulano nei tessuti del corpo durante la colestasi (stasi della bile). Le analisi del sangue epatiche possono diventare più istruttive se la concentrazione degli acidi biliari viene determinata quando la malattia ha una componente colestatica.

La colinesterasi sierica (pseudocolinesterasi) appartiene alla classe degli enzimi. A causa di malattie del fegato come epatite, cirrosi, metastasi epatiche e ristagno di insufficienza cardiaca, la sua concentrazione nel siero diminuisce.

Standard epatici

Scoprire la presenza di patologia può essere paragonato solo agli indicatori di una persona sana. Il tasso di campioni di fegato è elencato nella tabella:

I test epatici con fluttuazioni significative al di sotto o al di sopra della norma e l'assenza di segni di malattia devono essere ripetuti per eliminare gli errori in tutte le fasi dell'analisi.

Il valore degli studi standard

La decrittografia dell'analisi del sangue per il complesso epatico viene effettuata presso il ricevimento presso il medico curante, che si concentra su una serie di sintomi clinici e sui risultati ottenuti. Anche conoscere i componenti principali del profilo biochimico destinato alla diagnosi di malattia del fegato è utile per il paziente.

Le norme dei campioni di fegato sono indicate sulle forme, ma le deviazioni nella direzione di indicatori crescenti o decrescenti richiedono una considerazione dettagliata.

L'attività biochimica del processo patologico nel fegato può essere valutata passando il test per gli enzimi epatici nel sangue:

  1. Aspartamina transferasi.
    Indicativo di malattie del fegato. Inoltre, viene utilizzato come marker di danno al muscolo cardiaco (miocardio). L'analisi della decodifica dei campioni di fegato ha lo scopo di identificare un aumento del livello di AST, che si verifica con l'epatite, i tumori del fegato.
  2. Alanina-transferasi.
    È il livello di alanina aminotransferasi che è considerato un segno affidabile di danno epatico acuto. Lo spostamento del valore verso l'alto è osservato anche prima dell'apparizione di una clinica luminosa. Con un grande volume di danni al tessuto epatico, l'indice aumenta di dieci volte.
    Sia l'AST che l'ALT sono enzimi localizzati all'interno della cellula che partecipano al metabolismo degli amminoacidi. La concentrazione aumenta con la necrosi degli epatociti. Un valido criterio diagnostico può essere il coefficiente de Rytis, calcolato sulla base del rapporto tra ALT e AST; nell'epatite virale, il suo valore è inferiore a 1. Le malattie infiammatorie croniche accompagnate da alterazioni distrofiche sono caratterizzate da un indice uguale o maggiore di 1. Un coefficiente de Ritis maggiore di 2 è osservato nella malattia epatica alcolica.
  3. Gamma-glutamiltransferasi (gamma-glutamiltranspeptidasi).
    Quante unità di GGTP nel campione di fegato sono considerate valide? I numeri normalmente vanno da 8 a 61 IU / L per gli uomini e da 5 a 36 IU / L per le donne. L'enzima è attivo in colestasi, infiammazione, processi tumorali e epatopatia alcolica. È inoltre potenziato dall'uso di farmaci che hanno effetti ipnotici e ansiolitici dal gruppo di benzodiazepine e barbiturici, dall'uso di sostanze stupefacenti e dal contatto con veleni epatotossici.
  4. Fosfatasi alcalina.
    Appartiene ai marcatori più accurati di colestasi e carcinoma epatocellulare (un tumore maligno del fegato), tuttavia, è considerato come prova di danno epatico solo con un aumento simultaneo di altri indicatori del complesso epatico in un esame del sangue. Ciò è spiegato dal fatto che gli isoenzimi della fosfatasi alcalina sono contenuti, oltre al fegato, nel tessuto osseo, nella parete intestinale, ecc. L'aumento isolato della fosfatasi alcalina può essere un riflesso del processo patologico della localizzazione extraepatica.

Che cosa significa un aumento dei risultati dei test degli enzimi epatici? Un'eccessiva attività biochimica conferma l'assunzione di un processo patologico acuto.

Un prolungato, ma non così pronunciato aumento dei test epatici può indicare un'infiammazione cronica, restringimento del lume del dotto biliare a causa di un'ostruzione incompleta (sovrapposizione).

Tra i pigmenti biliari, è necessario stimare il livello di bilirubina per decifrare l'analisi dei campioni di fegato. È diviso nei seguenti tipi:

  • comune;
  • diritto (coniugato, accoppiato);
  • indiretto (non coniugato, gratuito).

Sono necessari test epatici nella biochimica del sangue per la diagnosi differenziale delle condizioni che coinvolgono l'ittero.

L'ittero emolitico è caratterizzato da un aumento della frazione di bilirubina indiretta, mentre la frazione meccanica aumenta il valore della frazione diretta. A proposito di ittero parenchimale parlare nel caso di un aumento significativo e diretto, e indiretto, e in generale, la bilirubina totale.

Gli indicatori delle proteine ​​del siero sono inclusi anche nell'analisi dei campioni di fegato:

  1. Proteine ​​totali
    Il tasso di proteine ​​totali nei campioni di fegato per donne e uomini è di 60-80 g / l. L'ipoproteinemia (diminuzione della proteina totale) accompagna la malattia epatica cronica. L'iperproteinemia è osservata durante l'esercizio fisico, la disidratazione.
  2. Albumina.
    L'albumina è una proteina di trasporto il cui compito è il trasferimento di ormoni, vitamine, acidi grassi e altre sostanze tra le cellule. Test epatici leggermente elevati durante la gravidanza e l'allattamento (allattamento al seno), che è applicabile all'albumina, rientrano nel range di normalità. L'albumina diminuisce nel decorso cronico della patologia epatica.

Caratteristiche dell'analisi biochimica del sangue

L'affidabilità dei test è la base del trattamento di qualità. Il paziente deve sapere come eseguire un'analisi per gli esami del fegato e seguire rigorosamente le regole. È anche importante avere un'idea di come vengono effettuati i test del fegato.

L'analisi biochimica del sangue viene eseguita a stomaco vuoto, prima dei raggi X, ad ultrasuoni, altrimenti la decodifica dei campioni di fegato cambia, anche se gli indicatori sono normali. Il periodo di astinenza dal cibo è di 8-12 ore. E 'vietato il tè, il caffè, anche senza zucchero, alcool, acqua consentita.

Tra il fumo e la donazione di sangue dovrebbero essere necessarie più di due ore. Se il paziente sta assumendo farmaci che non possono essere annullati, è necessario informare il medico curante. Esercizio alla vigilia dell'analisi, così come lo stress psico-emotivo, può interferire con decifrazione affidabile dei campioni di fegato a causa di risultati errati.

Il sangue viene prelevato da una vena, dopo di che gli elementi sagomati vengono separati dal siero mediante centrifugazione. La manipolazione viene eseguita utilizzando un ago monouso e un trattamento obbligatorio con un antisettico del sito di puntura.

L'emolisi (distruzione dei globuli rossi) e il peperoncino (particelle di grasso) nel siero interferiscono con la qualità del test. I risultati dei test epatici e delle analisi del sangue non possono essere decifrati nel loro insieme, è necessario riprendere il materiale.

I cambiamenti nel corso della malattia si riflettono nei dati degli esami ematici epatici; Ciò consente di tenere traccia delle dinamiche della malattia e valutare l'efficacia della terapia.

Quale dottore contattare

La ricerca biochimica viene talvolta svolta da persone sane, ad esempio durante gli esami preventivi. Ma la maggior parte degli esami del sangue che determinano le prestazioni del complesso epatico, viene assegnato per identificare le loro deviazioni dalla norma in presenza di reclami rilevanti dei pazienti.

I problemi di diagnosi e trattamento delle malattie in cui sono elevati i test del fegato sono trattati da medici come un terapista, uno specialista di malattie infettive, un epatologo, un chirurgo. Prima di inviare il paziente al laboratorio, dovresti familiarizzarlo con le regole del test, mettere in guardia sulle conseguenze che potrebbero avere una violazione.

I test epatici sono aumentati per vari motivi; è richiesta la considerazione individuale di ciascun caso.

La decodifica dell'analisi del sangue per gli esami del fegato è possibile, di regola, dopo solo poche ore o il giorno successivo alla consegna - dipende dal tempo del prelievo di sangue, dalla gamma degli studi, dalla loro complessità e dalle capacità tecniche del laboratorio.

Il medico curante spiega esattamente quali conteggi del fegato differiscono dalla norma e sviluppa un piano per ulteriori esami e trattamenti.

Autore: Torsunova Tatiana

Test epatici comuni

Tutti i test di laboratorio per studiare lo stato del fegato possono essere suddivisi in generali ed enzimatici. I primi sono i seguenti campioni:

La tabella mostra la norma per una persona sana per adulti. L'espressione "proteine ​​totali" si riferisce alla concentrazione di albumina e globuline nel sangue. Le proteine ​​costituiscono il 6,5-8,5% del residuo secco totale di plasma, che occupa il 9-10% del volume del sangue. La valutazione quantitativa delle frazioni proteiche riflette lo stato fisiologico generale del corpo e la presenza o l'assenza di patologie.

Enzimi epatici

I test generali forniscono informazioni solo sulla presenza di un problema nel corpo e possono indirettamente indicare la cistifellea e il fegato. L'enzimodiodiagnosi, che rileva l'attività degli enzimi, è considerata più informativa. Considerando che il loro contenuto in epatociti è migliaia di volte più che nel sangue, questo metodo è particolarmente efficace per la rilevazione di disturbi epatici nel periodo anterterico e nella forma asintomatica. Molto spesso, gli enzimi sono suddivisi nei seguenti gruppi:

  • citoplasmatico e membrana: alanina aminotransferasi (AlAT), sorbitolo deidrogenasi (LDH) e lattato deidrogenasi (LDH) - il loro livello aumenta anche con la progressione della malattia asintomatica;
  • mitocondriale: glutammato deidrogenasi (GLDG), aspartato aminotransferasi (AsAT) - il livello di questi enzimi aumenta nelle malattie croniche del fegato;
  • bile: fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) - l'attività aumenta con la colestasi.

La tabella mostra i valori massimi ammessi del livello di enzimi in una persona sana: uomini ("M") e donne ("F"). Queste concentrazioni sono condizionali, poiché età, sesso e anamnesi influenzano significativamente i livelli di proteine, transaminasi, fosfatasi alcalina e altre unità funzionali.

La tabella non indica un test del fegato come la gamma-glutamil transferasi (GGT), che è uno specifico test di screening utilizzato per diagnosticare la malattia del fegato, anche nei bambini piccoli. Questo enzima è più sensibile all'alcol, alle tossine e alle infezioni rispetto ai soliti test per AST / ALT.

coefficienti

Nel caso di alcuni enzimi, informazioni più precise sulle condizioni del paziente non sono date da una concentrazione precisa, ma cambiando un valore rispetto ad un altro. Ad esempio, separatamente il livello di AlAT indica solo l'infiammazione del fegato e AsAT indica l'infiammazione del fegato o del cuore. Ma il loro atteggiamento fornisce già informazioni più accurate sulla localizzazione dell'infiammazione, sulla gravità della patologia e persino sulla natura della malattia. I medici usano questi fattori:

  1. Il coefficiente de Rytis è il rapporto tra la concentrazione di AST e ALT nel caso in cui, separatamente, i livelli di questi enzimi siano più alti del normale. Un valore compreso tra 0,8 e 1,7 riflette uno stato sano e 1,3 rappresenta un indicatore ideale. L'intervallo di valori compreso tra 0,1 e 0,8 è insufficienza epatica e la gravità del suo decorso è inferiore, maggiore è il valore nell'intervallo specificato. Se il coefficiente è superiore a 2, allora è un segno di insufficienza cardiaca o epatite alcolica, in cui vi è un sacco di malattie - dalla cirrosi alla trombosi.
  2. Il coefficiente di Schmidt è il rapporto tra la somma delle concentrazioni di AcAT e AlAT su GlDG. Con ittero ostruttivo, la sua grandezza è di circa 5-15, con neoplasie nel fegato - 10, e con epatite infettiva acuta più di 30.

Attività enzimatica

La diagnosi differenziale con campioni di fegato viene effettuata decodificando e analizzando un complesso di dati. Dopo tutto, con una certa patologia, un enzima può essere notevolmente migliorato, e il cambiamento dell'altro è debole e persino impercettibile. Il grado di attività degli enzimi altamente sensibili in varie malattie del fegato è il seguente:

qui:
0 - nessuna variazione della concentrazione dell'enzima;
1 - piccolo cambiamento;
2 - aumento moderato;
3 - alta attività enzimatica;
(*) - l'aumento si verifica solo con l'esacerbazione della malattia.

diagnostica

Quando si studiano i risultati degli esami del fegato, i medici valutano innanzitutto in quale direzione si è verificato il cambiamento di elementi specifici: diminuire o aumentare. Questo è il punto di partenza per la diagnosi della malattia del fegato:

Quali test sono stati testati per i test di funzionalità epatica?

Il test epatico prevede l'analisi del livello di bilirubina e di specifici enzimi epatici - fosfatasi alcalina, gammagrutaniltransferazy, aspartato aminotransferasi e alanina aminotransferasi. Anche il tempo di protrombina e i composti proteici sierici sono studiati.

testimonianza

I test epatici vengono assegnati ai pazienti in presenza di gravi sospetti sullo sviluppo di patologie pericolose.

Lo studio mostra:

  • Quando risultati insoddisfacenti dello studio sui campioni di sangue nel siero;
  • Se il corpo del paziente è stato esposto all'alcool per un lungo periodo di tempo;
  • Presenza di diabete o obesità;
  • Flatulenza, che disturba a lungo;
  • Se in precedenza la diagnostica ecografica rivelava la presenza di alterazioni renali patologiche;
  • Con terapia farmacologica prolungata o sospetto di infezione del sangue esistente a causa dell'iniezione;
  • Sospettato o presenza di qualsiasi forma di virus dell'epatite;
  • Livelli di ferro anormali;
  • La presenza di insufficienza ormonale, la cui causa potrebbe essere insufficienza epatica;
  • Qualsiasi patologia associata a disturbi funzionali del fegato.

formazione

Per studiare i campioni di fegato ha dato i risultati più affidabili, è necessario preparare adeguatamente per la diagnosi.

Pernottamento non dovresti appoggiarti al caffè, al tè forte o una cena ricca. È necessario discutere preventivamente con il medico i farmaci presi, se devono essere bevuti prima del test.

Mangiare prima dello studio non può essere di circa 12 ore dalle bevande consentite solo acqua e in piccole quantità.

Come prendere?

Per condurre test di funzionalità epatica, è necessario il sangue di un paziente da una vena in una quantità di 5 ml. Biomateriale prelevato dalla vena nel gomito.

Durante il processo di campionamento del sangue, il laccio emostatico viene sovrapposto per un breve periodo di tempo, poiché una sovrapressione prolungata può causare la distorsione dei risultati. Il biomateriale viene trasportato in laboratorio in contenitori di contenitori scuri in modo che i raggi di luce non possano distruggere la bilirubina.

Norma: tabella

Per i pazienti adulti in base al sesso e all'età, ci sono valori generalmente accettati.


Altri Articoli Su Fegato

Colecistite

Test del fegato

Lascia un commento 5.102Per identificare la presenza di anomalie nel fegato, è necessario superare i test di funzionalità epatica. Questo complesso biochimico di ricerca che determina la quantità di determinati composti nel sangue.
Colecistite

Disfunzione ipotonica della cistifellea

La disfunzione della cistifellea, chiamata anche discinesia, si esprime nel fatto che la sua capacità di riduzione è compromessa. Di solito è accompagnato da sintomi di dolore.