QUESTA È LA NOSTRA RISPOSTA A DTP + Poliomielite.

Ora do 9 mesi e con gioia e sollievo dico che tutto è andato per il meglio. Le prime vaccinazioni ci sono state date ancora nell'ospedale di maternità e non ho visto e non sapevo come soffrisse il bambino. Ma ora abbiamo 3,5 mesi e è giunto il momento di fare la poliomielite DTP +, che abbiamo ritardato, perché non c'era il vaccino. Non abbiamo fatto alcun test prima della vaccinazione (beh, quello è stato fatto a 2 mesi), il dottore e l'infermiera hanno assicurato che non ci sarebbe stato niente di sbagliato nella mia domanda: è possibile fare DPT + poliomielite insieme? "Che cosa sei. Facciamo tutto a tutti, niente di terribile, solo la temperatura aumenterà un po 'e basta. "E gli occhi sono così gentili e gentili. "E se sale forte, poi in un'ambulanza e poi ci dice", aggiunse il dottore. E questo è tutto! Tutti i medici hanno fatto un bypass prima della vaccinazione. Il bambino era SANO. E così abbiamo fatto le vaccinazioni, e in entrambe le cosce. La mia paziente figlia ha appena squittito! Siamo arrivati ​​a casa, la sera la temperatura è salita a 37,7 gradi... In generale, abbiamo vissuto una buona notte, la temperatura è sopra i 38,0 gradi. non è aumentato Il bambino si ruppe, fu evidente come soffre, si svegliava ogni mezz'ora, piangendo. Dopo una notte insonne, fui contento che tutto procedesse in linea di principio. Quindi ci vengono prescritti test a 4,5 mesi. Consegniamo e non aspettiamo nulla di terribile. Ero così felice che ho una figlia sana. Perché con il figlio maggiore ero così tormentato... E la neurologia e l'ortopedico, e ENT. MA. Una telefonata arriva dal medico: "Urgentemente in clinica, hai delle prove sbagliate. »Un esame del sangue ha mostrato un basso numero di piastrine. A livello di MIN 150, abbiamo avuto 53 - ci può essere sanguinamento incontrollato. Mio marito e io stavamo muovendo i capelli in testa, all'inizio non capivamo perché? Perché questo potrebbe accadere? Poi si sedettero e con il metodo dell'esclusione giunsero alla conclusione che nient'altro che vaccinazioni avrebbe potuto influire sulla salute del bambino. Abbiamo fatto un paio di test in un centro a pagamento, in un laboratorio indipendente, ovunque l'analisi fosse negativa. Naturalmente, alle mie affermazioni che questo potrebbe essere successo a causa della vaccinazione, il medico pediatra ha escluso: "Sei tu l'unico che viene vaccinato con noi? Tutto ben tollerato, e tu hai così. Non è a causa del vaccino, può iniziare una malattia del sangue! "E con un cuore leggero, ci manda da un ematologo all'ospedale pediatrico regionale. Piedi in mano, andiamo lì, a una domanda ad un ematologo: "Può essere una vaccinazione?" Pensò, si può vedere facendo scorrere gli occhi, pensare a tali chiacchiere senza complicazioni, portarlo avanti e dare: "Forse a causa della vaccinazione, questa malattia del sangue sta iniziando a farsi sentire. "Ma come. Ho avuto un figlio sano, secondo tutti gli indicatori, esami, analisi, fino a quando non sono stati vaccinati. Ci è stata diagnosticata una trombocitopenia. eziologia poco chiara (una malattia autoimmune, quando il corpo, a causa di una rottura del sistema immunitario, inizia a produrre anticorpi contro le proprie piastrine e divorarli). Immediatamente senza ulteriori spiegazioni, è stato proposto di andare all'ospedale. Ho chiesto, cosa e come ci trattano? Il dottore mi ha risposto - per fare contagocce. Ciò significa che per alcune ore il mio bambino dovrebbe essere legato e iniettato per via endovenosa con la medicina (che non ricordo), LO AIUTERÀ? Il dottore indicò il cielo e disse che solo lì loro lo sapevano. E in generale: "Ora è troppo tardi per indagare e scoprire da cosa e perché è successo a te e chi è la colpa, devi prendere misure urgenti..." Ero spaventato, ho presentato le mie briciole crocifisso sul tavolo, legato e gocciolato. Io poplohelo. Non ero d'accordo Ho rifiutato un ospedale, ho preso tutte le responsabilità su me stesso. Vieni che cosa può Non c'erano segni evidenti di malattia. Forse tutto costerà. Ho concordato con il medico di venire ogni settimana per esami e test. È andato tutto bene Non sono stati fatti altri contagocce, in casa ho dato a mia figlia solo succo di melograno appena spremuto, una mela con i cinorrodi. Nel tempo, le nostre analisi sono migliorate, il numero delle piastrine lentamente, ma è aumentato. Ci sono voluti 4 mesi per recuperare completamente. Un medico, già dopo, disse: "Hanno fatto bene, non sono andati all'ospedale, altrimenti si sono picchiati con un tacco al petto e hanno detto che erano bravi ragazzi a salvare la vita del bambino. E questo potrebbe paralizzarsi ancora di più - avendo completamente ucciso l'immunità del bambino con questi contagocce. E poi sarebbe stata proprio la fine....! "È terribile da sentire, perché questo è un dottore che parla di dottori.

Ci è stato concesso un ritiro dalle vaccinazioni fino a 1,5 anni. E poi, forse, saremo vaccinati, ma sotto la stretta supervisione di un ematologo. Finora, anche paura di queste vaccinazioni e pensieri. Ma devi farlo! Quindi i medici ci hanno ispirato! E ora penso - è necessario?

Ora il mio figlio maggiore ha 11 anni. E dopo 10 anni, e di fronte al problema delle vaccinazioni con una figlia più giovane, sto cercando di disegnare mentalmente un parallelo. Il figlio è cresciuto molto doloroso, nervoso. Nel primo anno di vita, ci è stata diagnosticata la MMD in neurologia, frequenti infezioni respiratorie acute, infezioni virali respiratorie acute, otite media e allergie. Oh mio dio E 'davvero dalle vaccinazioni? E i dottori hanno detto - questo è denti, questo è ORZ, questo è ARVI - hanno freddo. Il prete prima che la carne si staccasse - questa è un'allergia, hanno mangiato qualcosa, rispetto al povero bambino nutrito. Mamma senza valore. Più tardi (dall'età di 3 anni), la MMD è diventata più complicata e la sindrome ha cominciato a manifestarsi (il bambino giocava con tutto come un episodio epilettico). Il "neurologo" locale ha provato a curarci con la glicina, Phenibut. Solo dopo essere andata all'ospedale regionale, a veri neuropatologi, è stata in grado di trovare le pillole e gli scatti giusti. In generale, pillole, colpi, antibiotici - questo era tutto. Il figlio di soli 10 anni era più forte e diventava meno malato. Bene, quasi un segno di spunta. Poi 10 anni fa non avevo né Internet né uno specialista pronto a dare consigli, e in generale non potevo nemmeno pensare di rifiutare le vaccinazioni, e ancora di più, non potevo pensare che mio figlio fosse malato a causa loro. Trasportava il suo piccolo, magro, povero bambino per le iniezioni. Scemo come una mucca al macello.

Ora, dopo tutto quello che ho vissuto, non posso fidarmi di nessun dottore, consultare sempre diversi specialisti e, se possibile, andare al centro regionale per un consiglio di un noto specialista. Incontro quotidianamente specialisti incompetenti (ortopedici, oculisti, neurologi, pediatri, chirurghi). Posso dirti molti altri esempi. Mia figlia non ha mai provato a fare una diagnosi sbagliata. Prescritto il trattamento sbagliato. Diventa terribile - chi ci tratta. A chi confidiamo la cosa più preziosa che abbiamo è la nostra salute e la salute dei nostri bambini.

Dopotutto, non siamo gli unici con una tale reazione. Chiama! Chi altro e quanto ha sofferto DPT e Poliomielite! E abbiamo ancora queste vaccinazioni? Sono titubante.

Reazione a DTP e poliomielite nei bambini a 3 mesi, a 1,5 anni. La reazione al DTP si manifesta dopo che ora, quanto tempo ci vuole?

Attualmente, tutti i genitori del mondo sono divisi in due campi. La ragione di ciò è una domanda importante: il bambino dovrebbe essere vaccinato? Tra questi due gruppi di persone giace un enorme abisso di incomprensioni. Coloro che sono contrari alle vaccinazioni, contrariamente al buon senso, temono gli effetti negativi del vaccino. Avendo letto orrori nelle risposte di alcuni genitori, mamme e papà diventano avversari ardenti del vaccino stesso.

Non dimenticare che la peggiore reazione al vaccino può verificarsi una volta in diversi milioni di casi.
Questa è una grande rarità. Tuttavia, se un bambino non vaccinato o un adulto che non è stato vaccinato in tempo ha un contatto pericoloso con l'agente eziologico di una terribile malattia, allora l'infezione si verificherà istantaneamente. Le conseguenze della malattia possono essere le più gravi, a volte persino letali.

Cos'è il DTP?

Uno dei vaccini più comuni al mondo è il DTP. Come è questa abbreviazione? Questa combinazione di caratteri non è altro che le prime lettere del nome del vaccino: pertosse adsorbita-difterite-tetano. Questo vaccino protegge il corpo umano dalle tre infezioni più pericolose. Per i bambini piccoli, il cui corpo non ha ancora imparato a difendersi completamente contro gravi malattie, queste malattie possono essere fatali. Ecco perché la vaccinazione DPT è prescritta per un bambino in 2-3 mesi.

Nonostante l'ovvia necessità di vaccinare i bambini da malattie terribili, alcuni genitori non vogliono farlo, citando il rifiuto della loro preoccupazione per la salute e la vita dei loro figli. Il fatto è che la reazione al DTP nei bambini è abbastanza evidente. Per quanto riguarda il vaccino stesso, è piuttosto difficile da tollerare. Tra le altre vaccinazioni che fanno il bambino secondo il calendario, il DTP, ovviamente, è il più difficile. Ciò è dovuto alla componente anti-pertosse, che è più difficile da percepire per il corpo. E molti genitori temono che, a seguito di complicazioni post-vaccinazione, il bambino diventerà disabile o non sopravviverà affatto. Ma vale la pena rassicurare le mamme premurose e i papà in modo che la probabilità di tali casi sia trascurabile. Per portare ai genitori informazioni sull'importanza di questo vaccino, vale la pena di dire quali conseguenze possono portare le loro paure infondate.

Perché è necessario vaccinarsi?

Pertosse, tetano e difterite sono malattie molto pericolose per i bambini piccoli. La pertosse è terribile per le sue complicanze, tra cui la polmonite e l'encefalopatia. Quando la tosse convulsa caratteristica di questa malattia può smettere di respirare. Dopo che la vaccinazione è stata fatta, gli anticorpi cominciano a essere prodotti nel corpo e si forma una memoria immunitaria. Successivamente, se il bambino incontra l'agente eziologico della pertosse, della difterite o del tetano, le sue difese saranno in grado di dare una risposta adeguata a queste infezioni. L'immunità di un bambino vaccinato funzionerà come un orologio.

Il tetano e la difterite sono pericolosi perché le loro complicanze non sono legate ai microrganismi, ma alle loro tossine. Portano un grande pericolo. Il vaccino DPT è progettato per sviluppare l'immunità antitossica in un corpo in crescita.

È probabile che tali terribili complicazioni si sviluppino nei bambini che hanno sofferto di queste malattie. Pertanto, la risposta al DTP non può essere paragonata al fatto che un bambino non vaccinato può essere sottoposto a tre infezioni terribili.

Programma di vaccinazione

Questo farmaco viene somministrato per iniezione intramuscolare. Questo metodo non fornisce il vaccino immediatamente assorbito nel sangue e fornisce una produzione a lungo termine di anticorpi nell'infanzia e nell'età adulta.

La particolarità del DTP è che viene eseguita secondo uno schema specifico, in conformità con gli intervalli. Ripetere le vaccinazioni a determinati intervalli di tempo è necessario per tutta la vita. Lo schema di vaccinazione è il seguente:

  • per la prima volta - in 2-3 mesi;
  • di nuovo - in 4-5 mesi;
  • la terza volta è a 6 mesi.

Tre di queste vaccinazioni dovrebbero essere fatte con un intervallo obbligatorio di 30 giorni tra ciascuna di esse. Poiché i programmi di vaccinazione per questo farmaco coincidono con il vaccino antipolio, di solito vengono fatti insieme. C'è anche un farmaco speciale che combina tutti e quattro i componenti. Ma il più delle volte il vaccino antipolio sembra una goccia. Stanno gocciolando nella bocca del bambino. In tutta onestà, vale la pena notare che la risposta al DTP e alla polio è diversa l'una dall'altra. L'ultimo vaccino è facilmente tollerabile e di solito non produce effetti collaterali.

La volta successiva, quando il bambino raggiunge i 1,5 anni di età, il vaccino DPT viene ripetuto. Questa vaccinazione in quattro fasi conferisce al bambino completa immunità al tetano, alla difterite e alla pertosse. Ulteriori vaccinazioni sono fatte con la forma acellulare o acellulare della componente della pertosse. Questo vaccino è chiamato ADS ed è molto più facile da tollerare. La vaccinazione produce:

  • in 6-7 anni;
  • all'età di 14 anni e poi ogni 10 anni di vita: a 24, 34, 44, ecc.

Secondo le statistiche, il 75% della popolazione adulta della Federazione Russa non riceve la rivaccinazione dell'ADF e non sospetta nemmeno che ciò dovrebbe essere fatto. Tuttavia, è molto importante. Il tetano nel nostro tempo è una malattia terribile. Questo è particolarmente vero per gli amanti dei viaggi a lunga distanza.

Ma cosa succede se il programma di rivaccinazione è perso? L'Organizzazione mondiale della sanità sostiene che a partire da questo caso l'intero ciclo non ha senso. La cosa principale è ripristinare la fase persa e non ottenere di più dal programma.

Tipi di vaccino DPT

Ad oggi, ci sono diversi vaccini DTP certificati. Tutti sono autorizzati dall'OMS. Accade spesso che la prima vaccinazione sia fatta da un farmaco di un produttore, ripetuto - da un altro. Secondo l'OMS, questo non è un grosso problema, dal momento che tutti questi vaccini si sostituiscono a vicenda.

Per qualità, esistono due tipi di vaccino DPT:

  • Il più comune ed economico. Si chiama classico ed è più popolare nei paesi sottosviluppati con un basso tenore di vita. La composizione di tale vaccino comprende la componente di pertosse non digerita e grezza. È per questo che i bambini hanno una reazione al DPT.
  • Un'altra varietà si chiama AADS. È il più moderno e, ovviamente, costoso analogo del vaccino DPT nella versione classica. In esso, il componente della pertosse viene pulito e suddiviso nelle sue parti componenti. Un grande vantaggio di un tale vaccino è che viene trasferito molto più facilmente e praticamente non provoca reazioni indesiderabili.

Dovrebbe essere chiaramente inteso che la reazione al DTP è temporanea e si svolge senza conseguenze dannose per il corpo. La malattia trasferita può minacciare con orribili complicazioni della salute di un bambino, che può disturbare tutta la sua vita.

Come viene condotta correttamente la vaccinazione?

Questo vaccino viene somministrato per via intramuscolare. Ma non tutte le parti del corpo possono essere idonee alla vaccinazione. L'OMS raccomanda di somministrare il vaccino DPT ai bambini piccoli solo nella coscia. Ciò è giustificato dal fatto che i muscoli in questa parte del corpo si sviluppano meglio in un bambino di due mesi. Ci sono meno vasi sanguigni e grasso sottocutaneo, che non si può dire dei glutei. Questa norma ha una base legislativa ed è stata introdotta nel 2008 in un documento ufficiale dal titolo "Regole sanitarie-epidemiologiche. Garantire la sicurezza dell'immunizzazione. Ha chiaramente prescritto: "Le iniezioni intramuscolari ai bambini dei primi anni di vita avvengono solo nella parte superiore della coscia esterna". Dall'età di 6 anni, i bambini possono essere vaccinati nella zona della spalla.

Qual è la risposta alla vaccinazione DPT?

La risposta al DPT nei bambini potrebbe essere diversa. Nel caso più favorevole, il tuo bambino non mostrerà alcun sintomo allarmante. Ciò significa che dopo l'iniezione, nulla è cambiato nel comportamento e nello stato del bambino.

Ma non sempre tutto è così senza nuvole e spesso i bambini hanno le seguenti manifestazioni dopo la vaccinazione:

  • Perdita di appetito Disturbi digestivi sotto forma di vomito e diarrea.
  • Il sito di iniezione diventa rosso, più denso e c'è gonfiore. Il bambino tocca spesso il punto dolente, lasciando che i genitori sappiano che lo infastidisce.
  • L'umore mutevole e il comportamento insolito del bambino sono anche una sorta di reazione al DPT. La temperatura che è aumentata sullo sfondo della vaccinazione può trasformare un bambino calmo in uno capriccioso e irritabile.
  • Si può anche osservare un'immagine inversa: una mollica allegra e agile diventa pigra e sonnolenta.

Il noto pediatra per bambini EO Komarovsky ha risposto alla domanda: "Quanto dura la reazione al DPT manifestarsi in un bambino?". Risposte a quanto segue: "Tutti i fenomeni negativi di post-vaccinazione in un bambino compaiono il primo giorno dopo l'iniezione. Se il bambino è depresso, ha un naso che cola, diarrea o sonnolenza, e tutto questo è accaduto 2-4 giorni dopo l'iniezione, quindi il DTP non può essere incolpato qui. Tutto questo è più probabilmente le conseguenze di un rotavirus catturato nella clinica di una malattia respiratoria acuta ".

Molti medici sono d'accordo con questa affermazione. Per quanto riguarda la durata della reazione al DPT, i medici dicono: tutti gli effetti collaterali si manifestano nel primo giorno dopo la vaccinazione. I prossimi 2-3 giorni c'è un miglioramento. Non richiede un intervento medico serio.

Tuttavia, se la reazione al DTP in un bambino acquisisce segnali di allarme, è necessario rivolgersi immediatamente a un medico. Mostra preoccupazione se:

  • la temperatura corporea del bambino attraversa la linea a 39 ° C;
  • il sito di iniezione è notevolmente gonfio (più di 8-10 cm di circonferenza);
  • il bambino ha un pianto forte e continuo, che dura più di 3 ore.

In questa situazione c'è il rischio di disidratazione del corpo del bambino.

Cosa fare quando si reagisce a DTP?

Spesso la risposta al DTP in 3 mesi si manifesta in un aumento della temperatura. In genere, i pediatri sconsigliano di somministrare farmaci antipiretici a un tasso inferiore a 38,5 ° C. Tuttavia, questa regola non si applica al periodo post-vaccinazione. Se noti una leggera febbre nel tuo bambino, dagli subito una febrifuga. Stringa e attendi che il punto critico non possa essere. Il suddetto medico Komarovsky afferma che Paracetamolo e Ibufen sotto forma di sciroppo e candele sono le migliori medicine per un bambino ad una temperatura elevata. Se questi farmaci sono inefficaci, dovresti consultare un medico.

Il consolidamento del sito di iniezione, il suo gonfiore ed edema è anche una reazione molto comune al DPT. Le foto di queste conseguenze spaventano di più i genitori. Se l'infermiera ha somministrato correttamente l'iniezione, allora non ci dovrebbero essere manifestazioni visive sotto forma di urti e gonfiore. Tuttavia, ci sono situazioni in cui il farmaco non entra nel muscolo, ma nello strato di grasso sottocutaneo. È in questo caso che il gonfiore, l'ispessimento e il gonfiore si formano più spesso. Se vedi questo effetto nel tuo bambino dopo la vaccinazione, dovresti mostrarlo al medico. Egli prescrive speciali farmaci sicuri per i bambini che aumentano la circolazione sanguigna e alleviano il gonfiore.

Non farti prendere dal panico con un leggero gonfiore nell'area di iniezione. Durante la vaccinazione vengono introdotte cellule indebolite del patogeno e si verifica un regolare processo fisiologico di infiammazione locale. Questa è una reazione locale a DTP. Di solito va via senza intervento medico in 1-2 settimane.

Spesso dopo l'iniezione, vi è arrossamento della pelle e prurito al sito di iniezione. Se il raggio della pelle con un colore modificato non supera i 2-4 cm, allora entra nella norma. Ciò è spiegato da una leggera infiammazione a causa della risposta immunitaria del corpo. Se altri aspetti sono normali, non preoccuparti. L'arrossamento sparirà senza lasciare traccia in 8-10 giorni.

Vale la pena notare che solitamente la risposta al DTP a 1,5 anni è più debole rispetto a dopo le prime vaccinazioni. Il bambino è già forte e la sua immunità facilmente far fronte al vaccino. Tuttavia, non perdere la vigilanza e monitorare attentamente le condizioni del bambino in un periodo critico.

Reazioni pericolose per il corpo al vaccino DPT

Le statistiche mediche hanno dati che per 100.000 iniezioni di DTP vaccinate hanno da uno a due bambini da gravi conseguenze che possono causare cattive condizioni di salute. Questa probabilità è estremamente piccola, ma vale comunque la pena sottolineare tali complicazioni. Questi includono:

  • Grave allergia a uno dei componenti del vaccino oa tutti e tre i suoi componenti. Manifestazioni estreme: shock anafilattico e angioedema.
  • La temperatura non sale, ma il bambino ha i crampi.
  • La temperatura è aumentata e il bambino ha disturbi neurologici. Ciò è dovuto all'effetto della componente della pertosse sul rivestimento del cervello.

Vale la pena ricordare ancora una volta che questa è una reazione molto rara al DTP. Che cosa succede se sospetti uno di questi sintomi dal tuo bambino dopo la vaccinazione? Contattare senza indugio un'ambulanza.

Tuttavia, vale la pena rassicurare i genitori in numeri. Ci sono statistiche di occorrenza nei bambini della reazione al DTP di vari gradi di gravità:

  • aumento della temperatura corporea, arrossamento e gonfiore del sito di iniezione - nel 25% dei bambini;
  • perdita di appetito, sonnolenza e letargia, indigestione e disturbi intestinali - nel 10% dei bambini.

Reazioni moderate:

  • convulsioni - 1 bambino su 14.500;
  • forte pianto per 3 o più ore - 1 su 1.000 bambini;
  • temperatura corporea oltre 39,5 ° C - 1 bambino su 15.000.
  • gravi reazioni allergiche - 1 su un milione di bambini;
  • I disturbi neurologici sono così rari che la medicina moderna non li collega con il vaccino DPT.

La reazione più grave alla DTP si verifica durante i primi 20 minuti dopo la vaccinazione. Questo è il motivo per cui il medico consiglia di attendere questo periodo di tempo e mostrare il sito di iniezione per l'esame e la valutazione della reazione.

L'incidenza di gravi complicanze nei bambini aumenta di 3000 volte, se abbandoni completamente il vaccino e ti ammali con una delle tre gravi malattie.

Come accennato in precedenza, spesso, insieme alla vaccinazione DTP, il bambino riceve anche il vaccino antipolio. Gli orari di queste due vaccinazioni sono gli stessi e i medici sono abituati a combinarli. I genitori confusi a volte non conoscono la differenza tra la risposta al DTP e alla polio, se vengono eseguiti contemporaneamente. Di solito, l'ultimo vaccino è molto ben tollerato e, in casi estremi, può causare una leggera indigestione. Vale anche la pena notare che le sostanze contenute nel farmaco di immunizzazione contro la poliomielite contribuiscono anche ad un aumento della resistenza del corpo alle infezioni intestinali. Se un bambino ha un piccolo disturbo digestivo con vaccinazione articolare, dopo quel tempo, dopo quanto diminuisce la reazione al DTP, cioè dopo alcuni giorni, il tratto gastrointestinale riprende a funzionare.

Controindicazioni per DTP

Ci sono alcune circostanze che rendono impossibile vaccinare contro la pertosse, la difterite e il tetano. In questi casi, la vaccinazione non viene eseguita o viene posticipata per un certo periodo. Queste circostanze includono:

  • esacerbazione di qualsiasi malattia;
  • la presenza di allergie ad almeno uno dei componenti del vaccino;
  • reattività immunologica o immunodeficienza.

Come ridurre la probabilità di una reazione negativa al DTP?

Nonostante il fatto che la vaccinazione DPT sia una delle più difficili da percepire per i bambini, è impossibile rifiutarla. Questo minaccia il bambino con infezioni pericolose e le loro conseguenze. I genitori possono preparare il corpo di un bambino in modo da sopportare il vaccino nel modo più indolore possibile. Per fare ciò, effettuare le seguenti operazioni:

  • 2 giorni prima dell'imminente vaccinazione, se un bambino ha diatesi o allergie, è necessario somministrargli un antistaminico al solito dosaggio. In questo caso, la risposta al DTP in 3 mesi e in qualsiasi altra fascia sarà minima.
  • Direttamente il giorno della vaccinazione, l'evento più importante è la prevenzione dell'iperemia. Per fare questo, il bambino immediatamente dopo la vaccinazione dovrà mettere una candela con un febrifuge, anche se la sua temperatura non è aumentata. Un bambino di età superiore a metà anno può ricevere un farmaco sotto forma di sciroppo. Durante tutta la giornata, è necessario monitorare attentamente la temperatura ed essere sicuri di dare un febrifuge di notte. Il dosaggio dei farmaci deve essere discusso con un pediatra prima della vaccinazione.
  • Il giorno dopo la vaccinazione, è necessario continuare a controllare la temperatura. Con una tendenza ad aumentare dovrebbe essere dato un febrifuge. È necessario fornire al bambino pasti leggeri e un sacco di bevande calde. Nella stanza dei bambini, è necessario mantenere una temperatura ottimale di 21 ° C e umidità del 60-75%.

Farsi vaccinare o ammalarsi? Cosa è meglio per l'immunità?

Alcuni adulti sono dell'opinione che l'immunità acquisita a seguito della malattia sia più efficace di un vaccino. Questa opinione non è corretta. Non è assolutamente applicabile a tali malattie infettive come la pertosse, la difterite e il tetano. Le ultime due malattie dell'immunizzazione non danno al corpo. La pertosse trasferita fornisce una protezione naturale all'organismo per 6-10 anni. Tuttavia, a quale costo costerà questa triste esperienza! Vaccinazione DTP fornisce un'immunità completa da tutte e tre le infezioni per un periodo di 6 a 10 anni senza effetti pericolosi sulla salute. Quindi la vaccinazione è l'unico modo sicuro per proteggere il corpo da malattie pericolose.

E 'possibile vaccinare il DPT e contro la poliomielite contemporaneamente

La maggior parte delle vaccinazioni per i bambini fanno nel primo anno di vita. Ciò è dovuto al fatto che l'immunità a questa età nei bambini è ancora indebolita. I bambini sono più suscettibili alle infezioni e ne soffrono. Alcune vaccinazioni vengono somministrate lo stesso giorno, vale a dire che le vaccinazioni contro la poliomielite e la poliomielite vengono spesso eseguite contemporaneamente.

Il DPT e la polio possono essere vaccinati contemporaneamente e a che età? È facile per i bambini sopportare e quali sono le possibili conseguenze? Abbiamo bisogno di una preparazione speciale per tale vaccinazione e quali misure rendono più facile il suo trasferimento?

Posso fare allo stesso tempo le vaccinazioni

DPT è fatto per proteggere il bambino da difterite, tetano e pertosse. Il rischio di infezione da queste malattie è molto alto e i bambini sono difficili da tollerare tali infezioni pericolose. La poliomielite provoca complicazioni sotto forma di paralisi degli arti. Pertanto, la vaccinazione contro queste malattie è stata introdotta nel programma di vaccinazione nazionale della maggior parte dei paesi del mondo. Nel calendario russo, la tempistica per l'immunizzazione contro difterite, tetano, pertosse e poliomelite è la stessa, quindi le vaccinazioni per queste infezioni vengono spesso somministrate contemporaneamente a diversi vaccini, in modo pianificato.

Il DPT e la polio possono essere vaccinati insieme? - Questa combinazione non rappresenta un pericolo per un bambino sano. Gli effetti collaterali con la somministrazione congiunta di farmaci non aumentano rispetto alla vaccinazione separata. E il rispetto delle regole e la preparazione tempestiva del bambino impediscono lo sviluppo di conseguenze indesiderabili.

Quando e quante volte fanno DPT e la polio

Per la prima volta, la vaccinazione DPT, come la poliomielite, viene posizionata secondo il calendario all'età di tre mesi. Il secondo vaccino DPT, così come contro la polio, viene somministrato in 4,5 mesi. È meglio vaccinare il bambino con lo stesso farmaco della prima volta, ma è possibile sostituirlo con un altro vaccino con lo stesso contenuto di antigene. La terza immunizzazione con vaccini DTP e poliomielite viene effettuata a sei mesi di età. Deve essere effettuato con una pausa obbligatoria di 1-1,5 mesi dopo quella precedente.

Se a questa età la vaccinazione DPT è stata rifiutata per qualche motivo, allora è stata somministrata 3 volte con un intervallo di 1,5 mesi. E la rivaccinazione viene eseguita un anno dopo l'ultima iniezione.

La rivaccinazione pianificata di DTP e poliomielite viene effettuata nelle seguenti date:

  • a 18 mesi - la prima rivaccinazione di DTP e poliomielite;
  • in 20 mesi - la seconda rivaccinazione di poliomielite;
  • a 6-7 anni, la seconda rivaccinazione contro il tetano e la difterite con il vaccino ADS-M (senza la componente della pertosse);
  • all'età di 14 anni, la terza rivaccinazione contro difterite, tetano e poliomielite.

Il farmaco DPT viene utilizzato solo fino all'età di quattro anni, dopo di che iniziano a utilizzare il vaccino importato. Inoltre, ai bambini dai 4 ai 6 anni viene somministrato il vaccino antiretrovirale e, dopo 6 anni, il vaccino ADS-M.

Contemporaneamente al vaccino DTP o al suo analogo importato "Infanrix", viene somministrato un vaccino antipolio inattivato o un OPV orale vivo contro la poliomielite.

Come i bambini tollerano la vaccinazione DPT e la poliomielite

Le vaccinazioni DTP e poliomielite possono causare effetti collaterali più comuni durante i primi tre giorni. I sintomi indesiderati possono causare l'antigene di questi vaccini singolarmente o, possibilmente, i loro effetti combinati. Ma il più reattivo è il componente della pertosse del vaccino DPT - è quello che provoca la più grande reazione nel corpo.

La vaccinazione contro la poliomielite nei bambini a 3 mesi viene effettuata con la preparazione orale dal vivo. È lasciato cadere sulla radice della lingua, dove ci sono molte papille gustative. Sentendosi amareggiato, il bambino può ruttare. Se si verifica un effetto emetico dopo la vaccinazione, il vaccino viene reiniettato. Bambini dopo 12 mesi di droga per la flebo sulle tonsille, dove non ci sono le papille gustative. Pertanto, il riflesso del vomito non si verifica.

Dopo la vaccinazione, la poliomielite e il DTP possono sviluppare una reazione locale e generale.

Al sito di iniezione DTP possibile:

Il gonfiore e la compattazione di più di 5 cm di diametro possono durare 2-3 giorni. A causa del dolore il bambino protegge la gamba. Questa è una reazione normale, passerà tra qualche giorno. Una reazione pronunciata dopo DTP è un rossore con un diametro superiore a 8 cm e può durare 1-2 giorni.

Le reazioni generali alla vaccinazione con DTP e poliomielite a 6 mesi sono le stesse di tre e quattro mesi di età:

  • aumento di temperatura di 38,0-39,0 ° C;
  • ansia;
  • irritabilità;
  • pianto;
  • letargia e sonnolenza;
  • perdita di appetito;
  • in rari casi, vomito e diarrea.

L'effetto collaterale più frequente dopo l'iniezione di DPT è elevata temperatura. Ciò è dovuto alla produzione di anticorpi nel sangue di agenti patogeni. Quanto dura la temperatura dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? - può essere fino a 5 giorni. Più spesso passa in modo indipendente. Se la temperatura non diminuisce dopo 5 giorni, significa un raffreddore o lo sviluppo di un'infezione non correlata alla vaccinazione.

In rari casi, dopo la vaccinazione con DTP e poliomelite, c'è una forte reazione. Si esprime aumentando la temperatura a 40,0 ° C e oltre. Questa reazione è causata dall'elemento di pertosse del vaccino DPT. In questi casi, al bambino può essere somministrato un anestetico "Panadol", "Paracetamolo" e fare riferimento a un pediatra.

Se la prima immunizzazione con il vaccino DTP ha causato una forte reazione del corpo, allora la prossima volta dovrebbe essere sostituito con il farmaco "Infanrix".

Possibili complicazioni

Oltre alla normale reazione, a volte dopo la vaccinazione, si sviluppano complicazioni, ma sono registrate solo in 1 caso ogni 100 mila. I genitori dovrebbero distinguere tra la solita reazione al vaccino, che a sua volta scompare, e le complicanze associate alla malattia dopo la vaccinazione.

In seguito alla vaccinazione con DTP e poliomielite possono avere i seguenti effetti.

  1. Sindrome spasmodica, che può provocare febbre alta. Meno spesso ci sono convulsioni senza febbre, che possono indicare precedenti lesioni del sistema nervoso del bambino.
  2. Allergia di gravità variabile. Più spesso, eruzioni cutanee pruriginose sul corpo. In rari casi si sviluppa una grave reazione allergica sotto forma di edema di Quincke. Ancora meno spesso, per mezz'ora dopo la vaccinazione, può verificarsi una complicazione pericolosa: shock anafilattico.
  3. Encefalopatia: si manifesta con disturbi neurologici causati dalla componente della pertosse del vaccino.

In rari casi, i bambini dopo la vaccinazione con il vaccino vivo OPV sviluppano una complicanza - poliomelite associata al vaccino.

Come prevenire la reazione

La tolleranza della vaccinazione è fortemente influenzata dalla preparazione del bambino, dal rispetto delle regole di vaccinazione e dalle condizioni di conservazione del farmaco.

I genitori dovrebbero seguire le linee guida generali prima e dopo la vaccinazione simultanea di DPT e poliomielite.

  1. Se il bambino è incline alle allergie, il medico consiglierà di assumere antistaminici. In questo caso, dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio, non è raccomandato l'uso di Suprastin e Tavegil. A causa del fatto che asciugano le membrane mucose del rinofaringe, c'è il rischio di complicanze delle infezioni respiratorie acute e a temperature elevate. Pertanto, è preferibile dare "Klaritin" allo sciroppo.
  2. Prima della vaccinazione, è necessario consultare un medico, misurare la temperatura. Il bambino il giorno della vaccinazione deve essere sano.
  3. Non vaccinare DTP e poliomielite dal bambino sudato. Devi aspettare di fronte all'ufficio e dare da bere al bambino.
  4. I bambini tollerano più facilmente il vaccino senza sforzi inutili sull'intestino. Pertanto, il giorno prima è necessario ridurre la quantità e la concentrazione di cibo. Non nutrire per un'ora prima e immediatamente dopo la vaccinazione DPT.
  5. Non è auspicabile vaccinare se non ci sono feci nelle ultime 24 ore. È necessario liberare l'intestino con un clistere.
  6. Il giorno dell'iniezione, così come dopo, si consiglia di limitare la comunicazione con le persone al fine di evitare l'infezione.
  7. Gravi effetti collaterali e gravi complicanze nell'80% dei casi si verificano durante la prima ora dopo la vaccinazione. Pertanto, questa volta è necessario rimanere in clinica per monitorare il bambino.

Il rispetto di tali raccomandazioni riduce significativamente il rischio di effetti collaterali e complicanze.

Domande frequenti

  1. Cosa devo fare se mio figlio ha la febbre dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Se il termometro è inferiore a 38,0 ° C, somministrare un leggero agente antipiretico - "Paracetamolo", "Efferalgan", "Panadol", "Tylenol". Se supera 38.0 ° C, allora Nurofen, Ibuprofen in sciroppo farà. Con l'inefficacia di questi fondi può essere dato "Nimesulide". Inoltre, è necessario fornire soluzioni per reintegrare i liquidi corporei. Per fare questo, sciogliere la polvere "Regidron", "Glukosolan", Humana Elektrolyt o "Gastrolit" in acqua. E anche bere liquidi - succo di frutta, tè al limone o composta.
  2. Quando posso camminare dopo la vaccinazione con DPT e poliomielite? Quando torni a casa dopo la vaccinazione, misura la temperatura e ispeziona il bambino per l'eruzione cutanea e le condizioni generali. Il giorno della procedura è meglio stare a casa per monitorare il bambino. Il giorno dopo, fai una passeggiata, ma non al parco giochi, ma al parco. Una porzione di ossigeno aiuterà a dormire e recuperare. Devi camminare ogni giorno il più possibile.
  3. È possibile bagnare il luogo in cui hai ottenuto il vaccino DPT e la poliomielite? Non bagnare il primo giorno per evitare l'infezione. Il giorno dopo, puoi bagnarlo, ma non strofinarlo.
  4. Posso bagnare il mio bambino dopo la vaccinazione con DTP e poliomielite? Il primo giorno, astenersi dal lavarlo: la ferita deve essere stretta. Il giorno dopo è possibile fare il bagno senza l'uso di un panno, se la temperatura corporea non è superiore a 37,5 ° C. Ad alte temperature, puoi pulire la pelle con un panno umido.
  5. Cosa fare se la gamba di un bambino fa male dopo la vaccinazione con DTP e contro la polio? Secondo la raccomandazione dell'OMS, il bambino viene vaccinato all'anca nel primo anno di vita. L'introduzione del vaccino nel gluteo è considerata una violazione delle regole. Dopo un anno e mezzo, il DTP viene eseguito a spalla. Con l'introduzione del vaccino nella coscia il rischio di complicanze è ridotto, ma in alcuni casi, la gamba del bambino fa male male. Quindi il piede non può essere sfregato, riscaldato o applicato al suo freddo. Il gonfiore doloroso nel sito di iniezione può risolversi per 2 settimane. E questo è normale, perché c'è un processo infiammatorio che diminuisce dopo l'assorbimento del farmaco. Può essere accelerato imponendo il gel "Troxevasin". Di solito si sviluppa un forte indurimento se il vaccino non viene iniettato nel muscolo, ma sotto la pelle, da dove l'assorbimento è rallentato. Ma quando l'iniezione viene effettuata in violazione dell'asepsi, può formarsi una suppurazione, che è accompagnata da un aumento della temperatura. In questo caso, il bambino dovrebbe essere consultato con il chirurgo.

Analoghi DTP importati

Sebbene i vaccini russi siano di alta qualità, le importazioni sono più ipoallergeniche e più sicure. Per ridurre al minimo gli effetti collaterali dell'uso di DTP e poliomielite, è possibile utilizzare i vaccini importati.

  1. Il vaccino francese Pentaxim combina la protezione contro la difterite, la pertosse, il tetano (vale a dire, come il DTP) e anche contro la poliomielite. Oltre al vaccino, un componente antiemofilico viene confezionato separatamente, che viene miscelato con il resto del componente prima dell'uso. Pentaxim consente di ridurre il numero di vaccinazioni. Dopotutto, con una vaccinazione separata mettiamo DTP o Infanrix e più IPV o OPV per la polio. Il vaccino "Pentaxim" contiene tutti questi componenti in sé, il che è conveniente poiché non deve ferire il bambino più volte. Inoltre, dopo che non si verifica la polio associata al vaccino, in quanto il farmaco contiene un virus morto.
  2. Più recentemente, è stato utilizzato il vaccino Tetrakok di fabbricazione francese, che ha fornito protezione contro difterite, pertosse, tetano e poliomielite. Ma è già fuori produzione.
  3. Produzione belga "Infanrix". È un analogo di qualità di DPT. L'assenza di mertiolato e l'uso di microbi uccisi pertosse riduce significativamente il rischio di reazioni avverse. Sebbene Infanrix sia un farmaco non combinato, può essere più facilmente tollerato in combinazione con altri vaccini. Un corso completo prevede 3 vaccinazioni e una rivaccinazione. Al fine di proteggere contro la poliomielite, il vaccino IPV viene somministrato contemporaneamente ad Infanrix.
  4. Il vaccino Tetraxim francese è un farmaco combinato. Sostituisce il DTP e il vaccino antipolio. Tetraxim non contiene il mertiolato, quindi è più facile da tollerare. Per il corso completo di immunizzazione, vengono somministrate 3 vaccinazioni.

Tutti i vaccini sono intercambiabili, ma Infanrix è più facilmente tollerabile.

Controindicazioni

La vaccinazione viene ritardata fino al recupero in caso di infezioni respiratorie acute o temperatura elevata. I benefici assoluti per qualsiasi vaccinazione, tra cui DTP e poliomielite, sono i seguenti:

  • intolleranza ai vaccini o ai loro componenti;
  • reazione allergica alla prima iniezione;
  • allergico agli antibiotici se IPV è usato contro la polio

Rinviare temporaneamente la vaccinazione ai bambini con esacerbazione della diatesi.

La vaccinazione congiunta di DPT e contro la polio sin dalla tenera età protegge il bambino da quattro pericolose infezioni contemporaneamente. L'immunizzazione contro queste malattie è inclusa nel programma nazionale di immunizzazione e non è un caso che vengano eseguite contemporaneamente, come con la corretta preparazione del bambino, i possibili effetti collaterali sono ridotti al minimo. Per facilitare ulteriormente la portabilità della procedura, DTP e OPV possono essere sostituiti con una combinazione di vaccini importati.

DTP e poliomielite contemporaneamente

Il bambino riceve più della metà delle vaccinazioni prima che compia un anno. Questo perché fino a un anno il sistema immunitario del bambino è ancora molto debole. Questa mollica più difficile trasferisce varie malattie infettive. Ci sono vaccinazioni che fanno una pausa meno di un giorno. Ad esempio, DTP e polio sono spesso combinati in questo modo.

È sicuro usare DTP e poliomelite allo stesso tempo? Quanto deve essere soddisfatta una persona per poter essere utilizzata? Com'è portato dal bambino? Cosa seguirà, ci saranno effetti collaterali? È necessario preparare il corpo del bambino per la procedura? Come rendere il bambino più facile da sopportare? Tutte queste domande riceveranno risposta nell'articolo.

Vaccinazione: beneficio o danno?

Verso la fine del 20 ° secolo circolavano voci nel Regno Unito che affermavano che il vaccino, che salvava il bambino dalla minaccia di tre malattie infantili (rosolia, morbillo, parotite), provocava il suo sviluppo di autismo. L'esempio ha citato più di una dozzina di casi simili.

Ciò impressionò i genitori, e quelli che consideravano i medici poco correlati alle loro funzioni smisero di vaccinare i loro figli. Ma all'inizio del XXI secolo, i medici pubblicarono una confutazione delle voci. Hanno messo in chiaro che quegli studi e analisi sono stati interamente forgiati da coloro che avrebbero fatto pubblicità per il loro monovalente farmaco - morbillo.

Fino ad ora, il dibattito sull'eventualità di danneggiare la salute con la vaccinazione o meno continua a tacere. Tra i medici, così come i credenti, ci sono entrambi sostenitori dell'idea di "danno da vaccini" e avversari.

A causa della temporanea impopolarità delle vaccinazioni tra la popolazione della CSI, in Tagikistan è scoppiata un'epidemia di poliomielite, e varie patologie infantili erano molto comuni in Russia. Tuttavia, il suo danno è anche dal vaccino. In nessun caso dovresti usare farmaci scadenti o scaduti. Anche un buon vaccino non dovrebbe essere usato su bambini con sistema immunitario indebolito, allergie o con malattie nervose. Tutto ciò è persino più pericoloso delle infezioni prevenibili con il vaccino.

Decifrare la parola "vaccinazione"

Come capire cosa si nasconde sotto la parola "vaccinazione"? A cosa serve la vaccinazione? Ci sono patologie, avendo superato il quale una persona sviluppa un'immunità permanente. Per esempio, la febbre tifoide, il morbillo e la parotite e un elenco completo di tali malattie, come influenzano il corpo, cosa e come trattarle possono essere ottenute da un immunologo. Inoltre, la persona guarita per qualche tempo non può ammalarsi e infezioni ricorrenti, come l'influenza. L'intero punto del sistema immunitario del corpo umano. Durante la sua malattia, impara a trovare e distruggere virus e batteri nocivi. Quindi quelli sono distrutti senza aver fatto alcun danno. Ci sono malattie che rimangono nella "memoria" dell'immunità per sempre, e alcune rimangono lì solo per un certo periodo.

La vaccinazione è l'introduzione sotto la pelle di una persona di batteri e virus indeboliti o uccisi o, in alternativa, di tossoide. Questo è un farmaco che è stato prodotto sulla base di microrganismi patogeni. L'immunità risponde a un tale "attacco" dalla produzione di anticorpi in grado di neutralizzare il "nemico". Una persona semplicemente non ha il tempo di ammalarsi: la sua immunità diventa troppo veloce e ricorda le informazioni necessarie. E non peggio che se l'infezione fosse reale, non artificiale.

L'immunità è un meccanismo particolarmente sottile, e quindi la procedura di vaccinazione deve procedere con l'attenta osservanza delle misure precauzionali. Con un paziente indebolito, indipendentemente dall'età, o dall'allergia a qualsiasi componente del vaccino, possono verificarsi complicanze. Se i virus non vengono uccisi nel vaccino, è irto dello sviluppo della malattia. Vaccinazione in violazione del termine, uso di una vecchia droga o di una recente malattia, il sistema immunitario potrebbe non dare il risultato atteso.

Cosa dovrebbero sapere i genitori

Chiunque dovrebbe sapere che l'uso di un vaccino è associato a un certo pericolo per la salute del bambino. Naturalmente, non è in alcun confronto con il pericolo che un bambino si infetti con qualcosa di "infantile". Tuttavia, c'è una certa quantità di rischio. La medicina moderna non ha ancora raggiunto il punto in cui è possibile ridurre a zero la probabilità di conseguenze spiacevoli. Ma ti permette di rendere questo rischio minimo.

  • Dovresti tenere traccia di quali vaccinazioni, a che ora e in quale ordine viene prescritto il bambino. Tre o più vaccini per persona senza un intervallo sufficiente non dovrebbero essere somministrati;
  • per determinare la qualità di un vaccino, è utile consultare un immunologo. Forse è meglio comprare un analogo straniero del farmaco;
  • È anche utile consultare un pediatra: la vaccinazione DTP contro alcune patologie (tetano, pertosse, difterite) va eseguita con l'ammissione di antiallergeni al bambino. Se il bambino è allergico, senza antiallergeni, nessun vaccino può essere somministrato affatto;
  • in caso di eventuali patologie croniche nel bambino, così come nella combinazione delle sue convulsioni ad alta temperatura, dovrebbe essere vaccinato secondo un programma individuale appositamente sviluppato;
  • se un bambino ha avuto recentemente una malattia, è tornato da un villaggio, ha subito un forte stress, o semplicemente si sente male, dovrebbe essere vaccinato più tardi;
  • È necessario guardare come si sente il bambino dopo la vaccinazione posticipata. Con l'arrossamento e il gonfiore della zona di iniezione, l'alta temperatura, il dolore, se il bambino sta dormendo o è difficile respirarlo, è necessario contattare un immunologo il più rapidamente possibile. Se il bambino è in condizioni critiche, dovrebbe essere chiamata un'ambulanza. Confondere la reazione naturale del corpo alla vaccinazione e una complicanza seria è più facile che semplice, ma l'errore in questa materia è estremamente pericoloso;
  • Prima di decidere se vaccinare un bambino, il genitore dovrebbe considerare attentamente e consultare i medici.

Cos'è un vaccino DPT?

L'abbreviazione nel nome di questo vaccino è interpretata come: "pertosse adsorbita-difterite-tetano".

Questo farmaco è molto utile per la protezione contro il tetano, la pertosse, la difterite. Ognuna di queste tre patologie è pericolosa a modo suo:

  • difterite. L'infezione. Trasmesso da goccioline trasportate dall'aria. Avvelenamento di sostanze tossiche. Causa patologie nervose e cardiovascolari. Rovina i reni. Nei casi più gravi, è addirittura fatale;
  • tetano. Danno al sistema nervoso. Ferma i polmoni e il cuore senza cure mediche. Può entrare nel corpo attraverso una ferita aperta. Gli agenti patogeni si trovano nel terreno e nella sabbia, quindi i genitori dovrebbero assicurarsi che il bambino non tocchi cose sporche. Se lo fa, le sue mani dovrebbero essere lavate accuratamente con il sapone, meglio con quelle economiche. È più facile per un bambino ammalarsi se ha molte ferite. Inoltre, il tetano ha il carattere di un'epidemia in luoghi dove disastri naturali o emergenze non sono stati troppo tempo fa;
  • pertosse. Un'altra patologia infettiva. Il primo sintomo di questa malattia in un bambino è una tosse hacking. Presto uno spasmo del sistema respiratorio, che blocca la capacità del bambino di respirare, può facilmente iniziare. La pertosse viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria. L'immunità per tutta la vita alla pertosse non è sviluppata. Tuttavia, trasferirlo una seconda volta è più facile rispetto al primo.

Ognuna di queste patologie è pericolosa per la vita del bambino. Quindi, gli esperti consiglieranno sicuramente che il bambino venga vaccinato con DPT per proteggerlo da una malattia mortale. Anche considerando che una persona può facilmente non incontrare mai nulla del genere, è meglio sbagliare ancora una volta.

Tipi di vaccini

Esiste una notevole differenza tra DPT con gli elementi poliomielitici e l'analogo senza di essi. I seguenti sono i tipi utilizzati in Russia:

  • tetano liquido adsorbito, per prevenire la difterite, il tetano, la pertosse;
  • Infanrix, un avvertimento anche per la polio;
  • "Pentaxim", avvertimento dell'epatite B, vari tipi di emofilia, poliomielite;
  • "Tetrakok", anche una polio d'avvertimento supplementare;
  • Bubo-Kok, che aiuta a prevenire solo DPT.

Invece di uno o un altro vaccino, puoi sempre usare un altro, ma il più facile da trasferire "Infanrix".

Video - Vaccinazione DPT

Vaccinazione antipolio

Tra i traguardi più importanti del ventesimo secolo c'è l'invenzione di vaccini di qualità per prevenire una tale malattia. Ora ci sono diversi tipi di questi vaccini:

  • un vaccino poliomielite inattivato - IPV, che contiene poliovirus morto;
  • vaccino antipolio orale, OPV.

Quest'ultimo è ora più popolare del primo.

I vaccini sono divisi per tipo. Grazie al vaccino polio orale bivalente inventato nel 2009, ora ci sono cinque tipi di vaccini che possono prevenire l'infezione da poliomielite:

  • OPV;
  • vaccino polio orale monovalente, noto come mOPV1 e mOPV3;
  • vaccino polio orale bivalente, noto anche come bopv;
  • vaccino antipolio inattivato, cioè IPV.

Intorno alla metà della primavera del 2016, l'OPV, dove c'erano 1-3 ceppi di Sabin, è stato eliminato dall'OMS Global Polio Eradication Initiative.

La polio è una patologia piuttosto difficile. Questa malattia colpisce i nervi. Una persona è a volte paralizzata in meno di un giorno. Per curare la malattia è impossibile, puoi solo avvertirlo. L'immunità permanente per lui in un bambino può essere sviluppata ripetutamente impiantandolo.

Le vaccinazioni della poliomielite sono ora praticate ovunque. Il programma nazionale di vaccinazione della Federazione Russa prescrive l'uso dell'IPV per la prima e la seconda vaccinazione per un bambino e a partire dal terzo - OPV. Per i bambini, è richiesta la procedura. Se un adulto sta per entrare nell'area in cui la polio è prevalente, viene anche vaccinato contro questa patologia.

L'OMS sta ora conducendo un programma per sradicare completamente e completamente il virus della polio. Si ritiene che in Russia non si possa avere paura dell'infezione. Tuttavia, la presenza di almeno un bambino con questa malattia sul pianeta espone tale pericolo a tutti i bambini in ogni paese.

Se questa malattia non viene eliminata nei suoi rimanenti punti focali, fino a 200.000 persone saranno infettate ogni anno.

Se vuoi sapere più in dettaglio perché è necessaria la vaccinazione antipolio, oltre a considerare i tipi di vaccinazione, indicazioni e controindicazioni, puoi leggere un articolo a riguardo sul nostro portale.

Tipi di vaccini

La polio può essere controllata con molti tipi di farmaci:

  • Russo: DTP, ADS-tossoide e orale 1-3 tipi;
  • Francese: Pentaxim, Tetrakok, Imovaks, Imovaks Polio;
  • Belga: Infanrix.

L'utilizzo di uno qualsiasi dei due tipi di vaccino per il DTP elimina la necessità di vaccinare un bambino contro la polio. Questi sono "Tetrakok" e "Pentaxim", che contengono due vaccinazioni contemporaneamente. Quando si utilizza un diverso tipo di vaccino, è imperativo integrarlo con un'iniezione o gocce di poliomelite. La medicina più popolare utilizzata per vaccinare direttamente contro la polio è Imovax Polio.

Video - Vaccinazione contro la polio

È permesso combinare le vaccinazioni?

I pediatri somministrano contemporaneamente vaccini contro DPT e poliomielite. È perfettamente sicuro per la salute dei bambini. Se questi farmaci vengono somministrati contemporaneamente, ciò non guasta l'effetto cumulativo ottenuto attraverso le vaccinazioni. Anche gli effetti collaterali non aumentano.

Tuttavia, questo non significa che prima della vaccinazione è permesso di trascurare l'esame della salute del bambino. La procedura aumenta il carico sul sistema immunitario, il che rende difficile proteggere un organismo debole dai microrganismi patogeni.

Cosa dovrebbe essere fatto prima della vaccinazione

Per aumentare l'effetto desiderato e ridurre gli effetti collaterali, devi seguire alcune regole:

  • il bambino non dovrebbe essere in contatto con persone infette sia prima che dopo la vaccinazione. La procedura per somministrare un vaccino per un certo periodo indebolisce l'immunità del bambino e diventa meno protetta da varie patologie;
  • Prima di usare il vaccino, il bambino deve essere esaminato da un pediatra. I più piccoli sintomi di raffreddore sono un motivo per rinviare il vaccino fino al completo recupero. Vaccinare un bambino è ammissibile se, in primo luogo, è completamente sano, in secondo luogo, non ha effetti residui da alcuna malattia;
  • Se il bambino ha una tendenza alle allergie, è necessario visitare uno specialista. Quindi il medico può sviluppare un programma di vaccinazione individuale per lui;
  • Dovresti anche donare sangue e urina per analisi prima della vaccinazione. Purtroppo, i genitori spesso non lo fanno, impedendo così ai medici di scoprire se il bambino ha malattie che rendono la vaccinazione pericolosa per la sua salute.

Nel caso di inoculazione di un bambino che si trasferisce solo a cibi complementari, da epatite, poliomielite o DTP, dovrebbe essere trasferito in un menu costituito esclusivamente da latte materno per un periodo di tre o quattro giorni.

Per ridurre i sintomi di allergie, il medico può prescrivere anti-allergeni.


Altri Articoli Su Fegato

Epatite

Contenuto anecoico nella cistifellea

L'esame ecografico della cistifellea può essere eseguito sia in modo indipendente che nella visualizzazione complessa degli organi addominali. Viene prescritta una procedura se ci sono sintomi che indicano lo sviluppo di patologie calcoli biliari o altre malattie.
Epatite

Dieta per la cistifellea - una descrizione dettagliata, suggerimenti ed esempi del menu.

Dieta per le malattie della cistifellea - descrizione e principi generaliLa cistifellea è una sorta di deposito della bile.