Sindrome da ispessimento della bile

Titolo ICD-10: P59.1

contenuto

Definizione e informazioni generali [modifica]

Sinonimi: iperbilirubinemia del neonato, a causa di una ridotta escrezione di bilirubina; iperbilirubinemia diretta del neonato; sindrome da ispessimento della bile.

La colestasi neonatale dovuta a patologia perinatale extraepatica è una violazione della funzione escretoria del sistema epatobiliare, causata da una combinazione di fattori patologici e iatrogeni del periodo perinatale, nonché dall'immaturità epatica morfofunzionale.

Eziologia e patogenesi [modifica]

Nella struttura delle cause della formazione delle extraepatici neonatali colestasi leader condizioni Consiglio accompagnate da ipossia o ischemia del sistema epatobiliare, ipoperfusione gastrointestinale, ipoglicemia persistente, acidosi metabolica e congestizia disturbi cardiovascolari. Violazione funzione escretoria del sistema epatobiliare può essere dovuto ad un contenuto maggiore di bilirubina a HDN (eritroblastosi fetale) a causa di un cambiamento significativo delle proprietà colloidali di bile, aumentando la sua viscosità, e in alcuni casi a causa di un effetto tossico diretto della bilirubina nella membrana epatociti e mitocondri delle cellule. Un posto importante è occupato da infezioni batteriche sistemiche e localizzate che innescano la sintesi e l'escrezione di una complessa cascata di mediatori dell'infiammazione con cellule di Kupffer, così come con epatociti e cellule endoteliali sinusoidi, che hanno un impatto diretto sulla formazione e l'escrezione della bile. Le misure terapeutiche effettuate dal neonato nelle condizioni RITN includono farmaci potenzialmente epatotossici, fondi per la PP. Contribuiscono anche alla violazione dello stato funzionale del sistema epatobiliare. Lo sviluppo di colestasi è più spesso osservato nei neonati prematuri con l'azione simultanea di diversi fattori patologici e iatrogeni sulla funzione epatica e sulla condizione dei dotti biliari.

Questi cambiamenti sono basati su vari cambiamenti distruttivi nei dotti biliari, alterata permeabilità della membrana di epatociti e composti intercellulari (nella maggior parte dei casi reversibili).

Formazione di colestasi neonatale in background extraepatica perinatale patologia caratteristica del periodo neonatale, dal momento che a questa età ci immaturità morfofunzionale del sistema epatobiliare - il risultato dell'azione combinata di fattori patologici e iatrogeni.

Manifestazioni cliniche [modifica]

Le manifestazioni cliniche includono ittero con una sfumatura verdastra, un aumento delle dimensioni del fegato, un colore giallo ricco di urina, episodi di feci di Acholia.

Sindrome da ispessimento della bile: diagnosi [modifica]

Quando si raccoglie l'anamnesi, vengono rilevate condizioni patologiche del periodo perinatale e effetti terapeutici che contribuiscono a compromettere la funzione escretoria del fegato.

All'esame, i pazienti valutano il colore della pelle e della sclera, la dimensione del fegato e della milza, il colore delle feci e l'urina.

a) Esame del sangue biochimico:

• l'aumento marcatori colestasi - bilirubina diretta di oltre il 20% rispetto al livello totale di attività di ALP (fosfatasi alcalina), GGT (glutamil) colesterolo e acidi biliari;

• vi è spesso un aumento ritardato (rispetto alla colestasi) degli enzimi della citolisi meno di 6-8 volte. Il rapporto di ALT / AST è inferiore a 1;

• gli indicatori che riflettono la funzione sintetica del fegato (albumina, colinesterasi, colesterolo), di regola, non cambiano.

• il fibrinogeno, che riflette la funzione sintetica del fegato, di regola, non cambia;

• sono spesso rilevati bassi livelli di indice di protrombina e PV, che è associato ad un ridotto assorbimento di vitamina K nell'intestino;

• va notato che le più oggettive criterio funzioni sintetici del fegato a questa età è il livello di fibrinogeno, e colesterolo esterasi attività enzimatica, mentre la riduzione di albumina e indice di protrombina nel periodo neonatale potrebbe essere dovuta ad altre cause. I cambiamenti dell'indice di protrombina, che possono essere dovuti a carenza di vitamina K, sono spesso osservati nel periodo neonatale come risultato di una carenza transitoria di questa vitamina e di altre cause. Lo sviluppo della colestasi è un fattore aggiuntivo, poiché l'assorbimento della vitamina K nell'intestino viene effettuato con la partecipazione della bile. Nella maggior parte dei casi, il livello di questo indicatore viene ripristinato quando si assume la vitamina K (vikasol). La causa dell'ipoalbuminemia può essere la carenza di proteine ​​alimentari, che è spesso osservata nei neonati prematuri e nei neonati con ipotrofia intrauterina.

Da US notare cambiamenti non specifici nella forma di un leggero aumento delle dimensioni del fegato, senza modificarne la struttura e ecogenicità, sintomo bile sporco come iperecogeni liberamente spostamento inclusioni nel lume del condotto cistifellea e che non producono una traccia fenomeno.

Diagnosi differenziale [modifica]

Sindrome da ispessimento della bile: trattamento [modifica]

Lo scopo del trattamento: il ripristino della pervietà dei dotti biliari.

Per correggere la sindrome secondaria del malassorbimento dei grassi, che si sviluppa a causa della carenza biliare a livello intestinale, è indicata una dieta terapeutica con un contenuto aumentato di trigliceridi a catena media. L'assorbimento dei trigliceridi a catena media viene effettuato nell'intestino senza la partecipazione della bile, che determina l'efficacia di questa dieta in condizioni di flusso insufficiente di bile nell'intestino. Lo sviluppo di colestasi, causato dalla patologia perinatale extraepatica, è più spesso osservato nei bambini prematuri, compresi i bambini molto prematuri, e quindi i seguenti componenti devono essere considerati nella scelta di una dieta terapeutica:

• gravità e durata della colestasi;

• età gestazionale e postnatale del bambino;

• violazione della scissione e dell'assorbimento di altri componenti, comprese proteine ​​e carboidrati.

Nei bambini con grave patologia perinatale si può osservare una violazione dell'assorbimento di proteine ​​e carboidrati che, insieme alla sindrome da malassorbimento dei grassi dovuta alla colestasi, serve come indicazione per l'uso di un'alimentazione terapeutica appropriata. In questo caso, è consigliabile utilizzare una miscela a base di idrolizzato proteico, che non contiene lattosio, che contiene il 50% dei trigliceridi a catena media.

Nei neonati prematuri, e specialmente nei neonati prematuri, nelle prime 2-3 settimane di vita, la scelta della nutrizione terapeutica è determinata dal grado di colestasi. La presenza di feci sbiancate, insieme ad un significativo aumento dell'escrezione dei lipidi con le feci, è la base per la nomina di miscele a base di idrolizzato proteico. Con manifestazioni meno pronunciate di colestasi e la sua durata inferiore a 10 giorni, è consigliabile assegnare una miscela destinata all'alimentazione di neonati prematuri con contenuto di trigliceridi a catena media elevata al 30%.

Nei bambini di età superiore a 2-3 settimane di vita con una durata della colestasi superiore a 10 giorni, viene mostrata la prescrizione di un'alimentazione terapeutica con un contenuto aumentato al 50% di trigliceridi a catena media.

Va notato l'assenza di controindicazioni all'uso del latte materno. Allo stesso tempo, solo l'allattamento al seno non può soddisfare il bisogno del bambino per gli ingredienti principali, e specialmente per il componente grasso, e quindi è consigliabile combinare il latte materno con una miscela terapeutica sotto il controllo della dinamica del peso corporeo e della composizione lipidica delle feci. Inoltre, al fine di aumentare la percentuale di latte materno nella dieta, è possibile utilizzare preparati enzimatici che abbattono i grassi (pancreatina in una dose di 1000 UI di lipasi / (kg-giorno).

a) Etiotropico: trattamento adeguato della malattia di base, eliminazione o restrizione di farmaci e emoderivati ​​potenzialmente epatotossici, esordio precoce di EP.

b) Patogenetica: quando si sceglie la terapia coleretica, è necessario tenere conto delle caratteristiche morfofunzionali del sistema epatobiliare nei neonati, incluso un alto livello di sintesi degli acidi biliari primari e l'immaturità dei meccanismi escretori. A questa età, l'uso di preparazioni di acido ursodesossicolico sotto forma di sospensione in una dose di 20-30 mg / kg al giorno (2-3 dosi) è il più patogeneticamente giustificato.

Con la durata della colestasi, è indicato l'uso di vitamine liposolubili.

Bile condensata nella cistifellea

I sintomi della colestasi e il suo trattamento a casa

La violazione della contrattilità della colecisti (discinesia) provoca il ristagno della bile (colestasi) nei dotti del fegato o nella vescica. Questo stato provoca una diminuzione del flusso di bile nel duodeno, che interferisce con il processo di digestione e assimilazione del cibo che è entrato nel corpo.

Inoltre, la bile densa e stagnante aumenta il rischio di calcoli (calcoli), provocando l'infiammazione delle pareti dell'organo e la violazione delle sue funzioni. Inoltre, la stagnazione può provocare malattie più gravi:

  • insufficienza epatica;
  • cirrosi epatica;
  • osteoporosi.

Cause e sintomi

La discinesia è ipercinetica (le pareti della vescica sono spasmodiche) e ipocinetica (le pareti dell'organo sono debolmente ridotte, il che porta al ristagno della bile). I sintomi in queste due opzioni patologiche sono diversi.

Le cause di ristagno includono:

  1. L'inattività fisica.
  2. Disturbi alimentari: l'abuso di cibi grassi e ricchi di colesterolo.
  3. Disturbi metabolici: diabete, sindrome metabolica, morbo di Crohn.
  4. Costipazione.
  5. Anomalie congenite della bolla (deformazione) e dei suoi dotti.
  6. Sistema nervoso disturbato.
  7. Malattie dell'apparato digerente: pancreatite, ulcera gastrica, ecc.

I sintomi della patologia sono i seguenti:

  • pesantezza e spremitura nel giusto ipocondrio;
  • nausea con vomito;
  • mancanza di appetito;
  • prurito della pelle, innescato da una maggiore concentrazione di acidi biliari nel corpo;
  • sgabello che si rompe.

Questi sintomi sono accompagnati da discinesia ipocinetica. I sintomi della discinesia ipercinetica si verificano dopo una violazione delle regole nutrizionali e situazioni stressanti. In questo caso, il dolore nell'ipocondrio destro ha carattere parossistico. Ci può anche essere un sintomo come amarezza in bocca.

I sintomi spiacevoli associati ad un ispessimento della bile, dovrebbero essere un motivo per consultare un gastroenterologo. Il trattamento tempestivo contribuirà a ridurre al minimo il rischio di conseguenze derivanti dalla violazione del deflusso della bile.

trattamento

Con il ristagno della bile nella vescica, il medico prescrive al paziente il tubulo della cistifellea, che viene facilmente eseguito a casa. Questa procedura prevede l'uso di acqua minerale e agenti coleretici che aiutano a diluire e rimuovere la bile. Tuttavia, è vietato trattare la vescica in questo modo se una persona ha grandi pietre nella cavità di questo organo, così come con un'ulcera peptica. Prima del trattamento, si consiglia di eseguire un'ecografia epatica. Le donne sono vietate da tale trattamento durante le mestruazioni.

La tubercolosi della cistifellea viene effettuata con un intervallo di 10 giorni. Prima di trattare la discinesia e la colestasi con la tubercolosi, il paziente deve assumere la dieta numero 5, perché solo in questo caso il trattamento sarà efficace.

Prima di tutto, il paziente organizza pasti frazionati e regolari (pasti - non meno di 5-6 al giorno). I cibi grassi, affumicati e fritti sono esclusi dalla dieta, così come caffè, spezie, cioccolato, pasticcini, alcol, legumi e frutta acida. La preferenza è data agli alimenti a basso contenuto di grassi proteici: carne, kefir, fiocchi di latte. Consentito l'uso di cereali e zuppe di verdure. Per aumentare l'efficacia del trattamento, è necessario evitare lo stress e prestare attenzione allo sforzo fisico.

La colecisti Tuba viene eseguita a stomaco vuoto. La prima procedura viene eseguita a casa con l'uso di acqua minerale: Essentuki n. 4 e n. 17, Borjomi e qualsiasi altra acqua alcalina. Prima di usare l'acqua minerale viene scaldato a 45 gradi, quindi dovresti prendere 2 sorsi d'acqua, stenderti sul lato destro e mettere una bottiglia d'acqua calda avvolta con un asciugamano sulla zona del fegato. Il calore consente di diluire la bile densa e migliorare il suo deflusso. Dopo 15 minuti, dovresti bere ancora acqua e sdraiarti. Una procedura di tubazione comporta l'uso di 0,5 litri di acqua minerale.

La tubercolosi della cistifellea, eseguita a casa, è considerata efficace se, dopo il trattamento, il paziente avverte un leggero dolore al fegato e le feci dopo un movimento intestinale presentano una tinta verde scuro. Se il trattamento della vescica è stato efficace, la prossima volta è possibile utilizzare i fondi coleretici, comprese le erbe.

La purificazione della vescica a casa può essere effettuata con l'uso di sorbitolo, che ha non solo un effetto coleretico, ma anche un effetto lassativo. Un cucchiaio di sorbitolo viene diluito in un bicchiere di acqua minerale senza gas, quindi il liquido viene riscaldato a 40 gradi e bevuto a sorsi lenti. Allo stesso tempo, nell'area della bolla c'è un termoforo con acqua calda.

La tubercolosi della cistifellea viene effettuata a casa usando la magnesia. La dose del farmaco viene calcolata in base al peso corporeo del bambino.

Dopo aver eseguito la colecistectomia, il paziente può sperimentare il problema della bile stagnante. In questo caso, la tubercolosi della colecisti, eseguita a casa, viene eseguita utilizzando acqua minerale (150 ml) e xilitolo (1 cucchiaino).

Invece di acqua minerale per i tubi, è possibile utilizzare tè alle erbe che possono rimuovere delicatamente la bile stagnante dalla vescica. Per il trattamento della stagnazione viene utilizzato il decotto degli stimmi di mais. È necessario prendere 2 cucchiai del componente, versarli con 0,5 litri di acqua bollente e cuocere per 2 minuti a fuoco basso, e il brodo risultante insistere per un'ora.

L'infusione richiede 2 giorni di seguito. Ma il terzo giorno dopo aver preso una parte del liquido dovrebbe trovarsi sul lato destro, mettendo una piastra elettrica sulla zona della bolla. Dovrebbe giacere per circa un'ora, dopo di che si consiglia di spostarsi e riscaldarsi.

Il vantaggio del boom è che aiuta a eliminare il dolore e allo stesso tempo rimuovere la bile densa in eccesso. La procedura è raccomandata dopo violazioni della dieta, ad esempio dopo aver mangiato troppo o bevuto alcolici. Se ci sono pietre nella vescica, la tattica del trattamento sarà diversa da quella usata per la stasi della bile.

Ispessimento della bile

La sindrome di ispessimento della bile si nota quando i dotti biliari sono bloccati da tappi di muco e biliare. Il più spesso è osservato in neonati che hanno sofferto l'asfissia durante parto e bambini che hanno la sepsi o la malattia hemolytic. La causa della comparsa di una tale sindrome può essere nelle malformazioni congenite delle vie biliari.

La malattia emolitica si sviluppa a causa dell'incompatibilità sul fattore Rh del sangue materno e del sangue fetale e della sepsi - infezione nel sangue e nei tessuti del bambino. I dotti biliari sono bloccati a causa della cessazione del prelievo di bilirubina dal bambino # 8212; sostanza gallea formata nel sangue durante la scomposizione dei globuli rossi. La bilirubina dal corpo del bambino non può essere eliminata anche a causa di una malattia del fegato.

Sintomi di ispessimento di bile

Con l'ispessimento della bile, compaiono i seguenti sintomi: distensione addominale, sviluppo di ittero. accompagnato da una sfumatura giallastra della pelle e delle mucose, scolorimento delle feci, comparsa di un'urina color birra, ingrossamento del fegato e milza.

La disidratazione della bile, cioè il suo ispessimento, nella popolazione adulta si verifica più spesso a causa di eccesso di cibo, nutrizione irregolare, problemi psicologici "aderenti" per calmarsi, consumo eccessivo di cibi proteici, alcol, caffè, droghe, droghe e stress, stile di vita sedentario e consumo insufficiente di acqua pulita.

Calcoli biliari

L'ispessimento della bile porta alla formazione di calcoli biliari. Il sintomo più tipico in questo caso è la manifestazione di un attacco di colica biliare sullo sfondo del relativo benessere. Molto spesso, le convulsioni si verificano durante la notte dopo un sovraccarico mentale o fisico, un'alimentazione disturbata e sono accompagnate da febbre, vomito, ittero a breve termine. Tali manifestazioni dipendono dal numero, dalla dimensione e dalla posizione dei calcoli biliari, dall'infezione concomitante, dalla gravità della discinesia biliare.

Va ricordato che durante la colica biliare è richiesta un'assistenza medica di emergenza.

Le notizie più interessanti

cistifellea

I sintomi della colecisti sono: dolore nell'ipocondrio destro, bruciore di stomaco, diarrea, prurito, sensazione di pesantezza nell'addome, cambiamenti nel tono della pelle e nella sclera.

La colecisti svolge diverse funzioni nel corpo umano: raccoglie la bile, la addensa e la raccoglie, aiuta a rimuovere la bile nel lume dell'intestino tenue.

Che cosa significa un aumento della cistifellea o il sigillo delle sue pareti in un bambino? Molto spesso sulla discinesia biliare, che può causare gravi violazioni nel tratto gastrointestinale.

Colecistite - infiammazione della cistifellea. È più comune nelle donne con malattia da sovrappeso e calcoli biliari. Ci sono colecistite acuta e cronica.

Ispessimento delle pareti della cistifellea, di regola, viene rilevato durante il passaggio di un esame ecografico della regione addominale. Può essere rilevato sia negli adulti che nei bambini.

La malattia da calcoli biliari è un problema serio per molte persone. Insieme al metodo tradizionale di trattare questa afflizione, esiste un metodo alternativo: il trattamento con metodi tradizionali.

Per evitare l'invasione parassitaria, è necessario lavarsi accuratamente le mani, non mangiare pesce crudo e carne, per evitare il contatto del cibo con mosche e scarafaggi.

Il fango biliare si ispessisce, aumentando la viscosità della bile con la successiva formazione di cristalli e piccole pietre nella cistifellea. Di norma, il fango viene rilevato durante un esame pianificato o completo della cavità addominale.

La pancreatite è un'infiammazione del pancreas, in cui vengono rilasciate quantità insufficienti di enzimi per digerire il cibo. La colecistite è una malattia della colecisti, che è caratterizzata da processi infiammatori.

Cause della bile densa e principi di trattamento

La bile densa nel trattamento della cistifellea è spesso indicata nella letteratura medica come il termine "fango biliare". Questo cambiamento patologico non solo sconvolge il processo digestivo, ma è anche considerato uno stadio che precede la colecistite calcicola. Nel 18% dei casi, il fango biliare scompare irrevocabilmente entro 2 anni dall'apparizione, ma nel 14% termina con la formazione di calcoli biliari. Per capire come diluire la bile, dovresti avere familiarità con il meccanismo del suo ispessimento.

motivi

La bile è una sospensione di acidi biliari e pigmenti, colesterolo, proteine, fosfolipidi, certi ioni e muco. Diventa spesso in violazione del rapporto di questi componenti. Molto spesso ciò si verifica sullo sfondo di disturbi dell'attività contrattile della cistifellea.

I fattori di formazione dei fanghi biliari sono identici alle cause della malattia del calcoli biliari. I principali sono:

  • Patologia del sistema biliare. Colecistite cronica, cirrosi alcolica del fegato, alterata motilità delle vie biliari. L'ispessimento della bile può causare malattie parassitarie, come la giardiasi.
  • Predisposizione ereditaria Ad esempio, con una violazione geneticamente determinata del rapporto tra colesterolo e fosfolipidi nella bile.
  • Obesità, diabete di tipo 2. La bile densa sorge con lo stesso meccanismo di cui sopra. Un ulteriore ruolo è giocato da una diminuzione della sensibilità alla colecistochinina. Questa sostanza stimola la motilità della cistifellea e del tratto escretore.
  • Dieta a basso contenuto calorico a digiuno (in particolare meno di 800 calorie al giorno). Il fango appare a causa della rottura dei meccanismi compensatori: il corpo sta cercando di "ottenere" il colesterolo mancante per via "by-pass" (mobilitando dai tessuti, aumentando il sequestro dal cibo). Di conseguenza, questo porta al suo eccesso nella bile. Il colesterolo in eccesso gradualmente cristallizza.
  • Accettazione di determinati farmaci. Ad esempio, l'uso di clofibrato (agente ipolipemizzante).
  • Pasti ipercalorici Le proprietà della bile sono influenzate dal consumo di grandi quantità di carboidrati semplici (ad esempio prodotti dolciari), nonché dall'ingestione di cibi ricchi di colesterolo.
  • Alcune malattie congenite. La bile grossolana si trova spesso nelle persone con fibrosi cistica. In questa patologia ereditaria sono interessate tutte le ghiandole della secrezione esterna. I cambiamenti sono principalmente causati dall'aumentata viscosità del muco nella bile.
  • Alcune condizioni fisiologiche A volte una violazione si verifica durante la gravidanza, ma non finisce sempre con la formazione di calcoli.

Diversi fattori di rischio possono essere combinati tra loro. Data la varietà delle cause della bile densa, la loro ricerca è meglio affidare il medico.

Fango biliare nei bambini

La considerazione separata merita la sindrome della condensazione biliare nei neonati. I motivi per cui potrebbe sorgere:

  • Malattia emolitica dei neonati - la distruzione dei globuli rossi dovuta all'incompatibilità del sangue della madre e del feto. Si verifica sullo sfondo di Rh-conflitto. L'aumento della viscosità della bile è associato a un'eccessiva formazione di bilirubina dovuta alla rottura dei globuli rossi.
  • Nutrizione parenterale completa (bypassando il tratto digestivo). Non si verifica la dovuta stimolazione della motilità delle vie biliari. Un eccesso nelle soluzioni parenterali di idrolizzati proteici ed emulsioni di grassi porta ad un cambiamento nelle proprietà della bile.
  • Uso prolungato di diuretici. Il gruppo di rischio comprende i bambini con displasia broncopolmonare (danno polmonare cronico) a cui viene iniettata furosemide.

Con una terapia adeguata, la sindrome della bile densa nei neonati è suscettibile di correzione. Scompare senza lasciare traccia con la tempestiva eliminazione della sua causa principale. In casi complicati si possono formare calcoli biliari di pigmento.

sintomi

L'ispessimento della bile spesso procede nascosto ed è un reperto diagnostico accidentale durante l'ecografia. Con la progressione della patologia, possono comparire i seguenti reclami:

  • La sensazione di pesantezza, la sensazione di dolore nel giusto ipocondrio.
  • Amarezza in bocca;
  • bruciori di stomaco;
  • nausea;
  • Vomito della bile (il contenuto dello stomaco assume un colore giallo-verdastro);
  • Prurito (con progressione della stasi biliare);
  • Pelle gialla, sclera degli occhi;
  • Oscuramento dell'urina e dello scolorimento delle feci.

Non specifici, ma che spesso accompagnano i reclami di fango biliare sono flatulenza e perdita di appetito. L'insorgenza di almeno uno dei sintomi è la base per una visita a un gastroenterologo.

diagnostica

Trova la patologia strumentale per aiutare i metodi strumentali di ricerca. I principali sono:

  • Ultrasuoni degli organi addominali. La più comune immagine ad ultrasuoni: uno strato di sedimento a forma di semiluna nella parte inferiore della cistifellea.
  • Suono duodenale. Consente di valutare la composizione della bile e la sua quantità. Una sonda speciale viene introdotta nella regione duodenale, attraverso la quale viene eseguita la cattura della bile escreta. Il metodo aiuta a rilevare la giardiasi.
  • MR. Metodo di studio radiografico che consente di trovare caratteristiche anatomiche che interferiscono con il normale flusso della bile. In particolare, un tumore può essere rilevato sulla risonanza magnetica, comprimendo il tratto biliare.

L'ispessimento della bile non è sempre accompagnato da una netta deviazione dei parametri di laboratorio dalla norma. I cambiamenti nell'analisi biochimica del sangue spesso indicano una significativa gravità del processo patologico. Indicatori che meritano attenzione a:

  • Bilirubina. L'aumento è dovuto principalmente alla frazione diretta.
  • Colesterolo. Un livello elevato non indica necessariamente la bile densa, ma è un fattore di rischio.
  • Transaminasi (enzimi coinvolti nel metabolismo intracellulare). Un aumento dell'attività ALT (in misura maggiore) e AST (in misura minore) indica un possibile processo infiammatorio nel fegato.

Principi di terapia

Il trattamento della bile densa nella colecisti dipende dalla causa della sua comparsa. Ad esempio, quando la giardiasi richiederà la nomina di agenti antiparassitari. Il fango biliare non richiede di solito un intervento chirurgico. La terapia deve essere controllata da un gastroenterologo.

Trattamento farmacologico

Con insufficiente attività muscolare della cistifellea, vengono utilizzati i colecistocinetici. Accelerano l'escrezione della bile riducendo le pareti del corpo e il rilassamento riflesso dei dotti biliari. Rappresentanti di un medicinale - holosas sulla base della rosa selvatica. In eziologia spastica di ristagno di bile, gli agenti con azione cholespasmolytic sono usati (Holagol, drotaverin).

Il secondo compito terapeutico è la stimolazione della secrezione biliare. Applicare i coleretici (Allohol). La diluizione della bile si ottiene con l'aiuto di idrocinetici. Questo gruppo comprende acque minerali, ad esempio Essentuki e Izhevskaya.

È importante! La coleretica può essere utilizzata solo dopo il ripristino della pervietà e la normalizzazione della motilità delle vie biliari. La stimolazione della produzione di bile sullo sfondo del suo scarso deflusso porterà all'aggravamento della stagnazione.

Per la prevenzione della formazione di calcoli usando agenti che dissolvono il sedimento denso nella bile. Uno dei rappresentanti è Ursosan. L'acido ursodesossicolico protegge le cellule del fegato, ha un effetto coleretico.

tyubazh

La procedura rappresenta lo svuotamento della colecisti prendendo contemporaneamente un agente coleretico e riscaldando l'area del fegato. Ci sono due tipi: una sonda (un tubo viene inserito nel duodeno, attraverso il quale viene fornito un farmaco coleretico) e uno cieco (il medicinale viene preso internamente).

La tubeless tubeless a casa può esser effettuata, ma solo dopo il permesso del medico generico essente presente. L'acqua minerale (Essentuki e Borjomi) è adatta come stimolatore della produzione di bile. Si possono usare mannitolo e sorbitolo.

Medicina di erbe

Assegnare tariffe coleretiche mono e multicomponenti. Chocolkinetics: achillea, orologio a tre foglie, dente di leone. Stimola la secrezione della bile: seta di mais, rosa canina. Rilassa i muscoli della cistifellea: calendula, erba di San Giovanni. La menta è sia coleretica e cholespasmolitica.

È importante! L'uso di tè coleretici, rimedi popolari (per esempio, olio d'oliva) non è raccomandato da un medico senza esame. La selezione del farmaco dovrebbe tenere conto del tipo di disturbi della motilità delle vie biliari, altrimenti la patologia può essere aggravata.

dieta

Come diluire la bile nella cistifellea oltre all'assunzione di farmaci? L'impatto significativo ha una corretta alimentazione. principi:

  • Aumento dell'apporto giornaliero di acqua pulita. Dovrebbe limitare il consumo di bevande gassate, caffè, tè forte.
  • Granularità. C'è bisogno ogni 3 ore in piccole porzioni.
  • Limitare l'assunzione di cibi grassi, fritti, piccanti, confetteria.
  • Modalità temperatura Il cibo non dovrebbe essere troppo caldo o freddo, altrimenti irriterebbe le pareti del tubo digerente.
  • Preferenza per prodotti cotti e piatti al vapore.

Correzione dello stile di vita

Alcuni farmaci coleretici non sono sufficienti per eliminare definitivamente la violazione. L'aumento raccomandato dell'attività fisica, la normalizzazione del peso corporeo. È necessario evitare il più possibile lo stress, dal momento che qualsiasi stress emotivo pronunciato è pieno di disturbi della motilità della colecisti.

conclusione

La bile densa è un segnale della possibile presenza di colecistite calcicola. Il fango biliare richiede non solo un trattamento adeguato, ma anche il rispetto delle misure di prevenzione secondaria. Se non cambi il tuo stile di vita dopo la terapia, appare di nuovo in 6 casi su 10. Per eliminare correttamente la patologia, è necessario contattare il proprio gastroenterologo. Aiuterà a determinare la causa della bile densa, selezionare il trattamento e indicare quali fattori di rischio individuali è necessario prestare attenzione per non affrontare nuovamente il problema.

Cause della sindrome della biliare e approcci al suo trattamento

La bile nel corpo umano produce cellule epatiche - epatociti. Questo fluido biologico giallo è una struttura viscosa. Contiene i componenti principali: acidi speciali, fosfolipidi, bilirubina, immunoglobuline e colesterolo. Queste sostanze forniscono la funzione principale - l'enzima, risultante in una transizione dalla digestione gastrica all'intestino.

La bile dovrebbe avere una certa consistenza. Per una serie di ragioni, questo liquido potrebbe diventare più concentrato. Questo fenomeno si chiama sindrome da ispessimento della bile. Con il suo sviluppo, si osserva la congestione della colecisti. Una persona sviluppa problemi digestivi, sviluppa infiammazione, diminuisce la pervietà delle vie biliari a causa dell'elevata probabilità di formazione di calcoli in esse. La malattia ha determinate cause, richiede diagnosi strumentale e clinica, trattamento e passaggio ad una dieta speciale.

Pericolo di ristagno della bile

La struttura anatomica della cistifellea è di piccola capacità. Ogni pasto è accompagnato dall'accumulo in questo "serbatoio" di bile, prodotto dalle cellule del fegato. Quindi questa sostanza entra nel duodeno attraverso i dotti biliari, dove è direttamente coinvolta, e stimola anche importanti processi digestivi.

Ispessimento e ulteriore ristagno della bile sono fattori pericolosi che possono peggiorare significativamente lo stato di salute umana e provocare pericolose complicazioni:

  • violazione del processo di digestione;
  • lo sviluppo della malattia del calcoli biliari;
  • la progressione dei processi infiammatori caratteristici della colecistite;
  • il verificarsi di cambiamenti strutturali nel tessuto epatico, che portano a disfunzione d'organo (inclusa cirrosi epatica);
  • sviluppo dell'osteoporosi;
  • violazione dei processi metabolici a causa dell'assorbimento insufficiente di vitamine e minerali.

Cause di ispessimento della bile

Diversi fattori che possono essere combinati in tre gruppi possono provocare processi patologici che causano la sindrome di ristagno della bile:

  • compromissione funzionale del fegato, difficoltà di pervietà nei dotti biliari, che si verificano sullo sfondo delle malattie gastrointestinali (gastrite, ulcera gastrica e ulcera duodenale, infezioni intestinali, infiammazione del pancreas e del fegato, patologia congenita della cistifellea e dei suoi dotti);
  • presenza di patologie di altri organi e sistemi (malattie degli organi pelvici, obesità, disturbi metabolici, diabete, malattie del sistema nervoso, manifestazioni allergiche);
  • l'influenza di fattori esterni avversi (l'impatto di tossine di diversa natura, droghe, alcol, prodotti che entrano nel corpo durante il fumo e una dieta non sana).

I sintomi della sindrome possono verificarsi durante la gravidanza. Possono anche essere provocati da uno stile di vita sedentario, un cambiamento nella dieta, un intervento chirurgico, che porta alla rimozione della cistifellea. Aumenta la probabilità di sviluppare patologie in presenza di predisposizione genetica.

Sintomi caratteristici

Per capire che nel corpo umano, la bile cambia la sua consistenza, diventa spessa e aiutano i sintomi spiacevoli. I segni speciali di processi patologici sono osservati in fasce d'età diverse - in adulti, in bambini, compreso i bambini.

Negli adulti

La sindrome di ispessimento della bile negli adulti è accompagnata da sintomi gravi. Il paziente può indicare ripetizione regolare e una combinazione di sintomi:

  • la presenza di bruciore di stomaco, eruttazione, una sensazione di amarezza in bocca;
  • nausea, a volte accompagnata da vomito;
  • dolore nell'ipocondrio (a destra) e nell'epigastrio;
  • frequente diarrea;
  • la decolorazione delle feci alla luce, l'urina, al contrario, diventa di colore scuro;
  • affaticamento severo, debolezza, ripartizione generale;
  • cambiamenti nella condizione della pelle (prurito, secchezza, eruzione cutanea, giallo);
  • la sclera, le mucose della bocca, la lingua può assumere una tinta giallastra;
  • c'è insonnia di notte, grave sonnolenza diurna.

Durante la gravidanza

Nel periodo di attesa del bambino nel corpo femminile, ci sono processi "perestroika" - i cambiamenti di fondo ormonali, gli organi interni cambiano la loro posizione, sono compressi. Tali fenomeni contribuiscono allo sviluppo della colestasi. Le donne incinte hanno manifestazioni caratteristiche:

  • dolore che accompagna l'assunzione di cibo, movimento attivo del feto e può durare fino a due ore;
  • il dolore si verifica contemporaneamente alla reazione dell'apparato digerente (nausea, eruttazione, bruciore di stomaco);
  • la sudorazione può aumentare, ci sono i brividi e un leggero aumento della temperatura corporea.

neonati

Nei neonati, i segni della patologia nella sua fase iniziale nella maggior parte dei casi non appaiono, l'immagine della malattia diventa luminosa durante l'insorgenza di complicanze. Nei neonati, i seguenti sintomi indicano la sindrome della bile:

  • perdita di appetito, a volte un completo rifiuto del cibo;
  • la pelle del bambino diventa molto secca e gialla, possono comparire eruzioni cutanee;
  • il bambino è spesso cattivo, non dorme bene;
  • l'urina scura diventa feci leggere;
  • il cibo non viene trattenuto nello stomaco, compare il vomito.

Misure diagnostiche

Quando si verificano i sintomi della colestasi, il medico prescrive ulteriori studi per chiarire e confermare la diagnosi. Il paziente deve sottoporsi alle seguenti procedure strumentali e di laboratorio:

  • analisi delle urine (per urobilinogeno);
  • analisi del sangue (generali, biochimiche, per la presenza di anticorpi contro i patogeni delle malattie parassitarie);
  • esame fecale (rilevamento di invasioni parassitarie);
  • Ultrasuoni di organi coinvolti nel processo digestivo (situato nella cavità addominale);
  • imaging a risonanza magnetica;
  • gastroscopia;
  • scintigrafia epatica;
  • colangiografia (endoscopica).

Trattamenti usati

Un complesso di misure e procedure terapeutiche viene utilizzato nel trattamento della sindrome da ispessimento della bile e del suo ristagno. La base non è solo l'uso di farmaci che aiutano a ripristinare le funzioni di organi, i sistemi con cambiamenti patologici e l'eliminazione dei sintomi caratteristici, ma anche una dieta speciale, fitoterapia, attività fisica, rimedi omeopatici. In alcuni casi, al paziente viene prescritto un intervento chirurgico.

Revisione della droga

Il trattamento farmacologico è indicato dopo una determinazione affidabile della causa che ha causato il cambiamento delle caratteristiche biliari. Dopo aver ricevuto i risultati della diagnosi strumentale di laboratorio, il paziente può ricevere una prescrizione di farmaci da uno, ma più spesso da diversi gruppi:

  • preparazioni colagoga necessarie per regolare la formazione della bile nel fegato (Odeston, Allohol, Kars);
  • epatoprotettori - per ripristinare le funzioni del fegato, regolare il suo lavoro (Essentiale, Lecithin, Legalon, Sirepar, Carsil, Erbisol);
  • colecisti - per aumentare il tono, la contrattilità delle pareti della cistifellea ("Cholecystokinin", "Holosas", "Magnesium sulfate", "Flamin", "Berberine");
  • farmaci anti-infiammatori;
  • antibiotici;
  • antispastici - indicato per rilassare i muscoli dell'apparato digerente ("Spazmalgon", "No-spa").

Ricette popolari

Per alleviare la condizione dei pazienti - adulti e bambini - il medico può raccomandare la medicina tradizionale. Le medicine naturali dovrebbero avere proprietà coleretiche, antinfiammatorie, rassodanti. Queste qualità hanno le seguenti materie prime medicinali:

  • erbe - trifoglio, immortelle sabbiose, poligono, seta di mais;
  • succhi di verdura e frutta fresca (carote, barbabietole, mele);
  • avena (semi);
  • mummia (soluzione acquosa).

Uno schema individuale e un corso personale di trattamento, nonché le caratteristiche della preparazione dei farmaci, sono regolati da un medico.

omeopatia

Con il ristagno della bile, viene utilizzato un tipo alternativo di trattamento: l'omeopatia. I farmaci popolari sono:

  • soluzione di iniezione "Gepar compositum" (contiene più di 20 ingredienti attivi);
  • gocce e pillole "Galstena" sulla base di scongelati macchiati.

Una volta ottenuto il trattamento, l'effetto è migliorato nella produzione di bile, la sua funzione di trasporto, impedisce lo sviluppo di infiammazione, regola l'attività muscolare degli organi. I farmaci possono causare effetti collaterali, in questo caso è necessario interrompere il trattamento e consultare uno specialista.

esercizi

Per la correzione e la prevenzione della congestione del fegato e della cistifellea, si raccomanda di aumentare l'attività motoria. Il modo più semplice per raggiungere questo obiettivo è camminare ogni giorno. La sua durata deve essere di almeno un'ora.

I medici consigliano per i pazienti ginnastica medica complessa. Include esercizi come: girare, piegare il corpo, sollevare le gambe da una posizione prona - con esercizi di respirazione simultanea.

Corretta alimentazione

I segni di colestasi possono essere eliminati quando si passa a una dieta. Tutti i grassi di origine animale, che contengono carne suina, agnello, pesce, latte intero e prodotti a base di esso, cibi in scatola di ogni tipo, dolci e prodotti dolciari, bevande zuccherate gassate, pane bianco, sono completamente esclusi dalla dieta del paziente.

Per il cibo si consigliano solo prodotti o piatti bolliti al vapore. I pazienti sono ammessi:

  • pesce dietetico;
  • a base di carne;
  • cereali (grano saraceno, riso integrale, farina d'avena, orzo);
  • fagioli;
  • noci;
  • oli vegetali (semi di lino, oliva, sesamo);
  • verdure fresche;
  • frutta.

Prevenzione e prognosi

Le ragioni che hanno causato l'ispessimento della bile e la sua stagnazione, le peculiarità del processo patologico, il tempo di iniziare il trattamento e la sua qualità sono i fattori che determinano la prognosi individuale per ciascun paziente.

Le principali misure preventive - identificare le cause della patologia, la loro eliminazione tempestiva utilizzando un complesso di procedure terapeutiche.

Sindrome da ispessimento della bile

La sindrome da ispessimento della bile è una malattia transitoria dell'escrezione biliare non infiammatoria, accompagnata da un aumento del contenuto di bilirubina diretta nel siero del sangue e dallo sbiancamento delle masse fecali da moderate a più pronunciate.

Per la prima volta, la sindrome da ispessimento della bile è stata descritta da Still nel 1927 nella malattia emolitica dei neonati. Questo termine appartiene anche a lui. Oltre all'HDN, la sindrome da colestasi può essere osservata con nutrizione parenterale completa nei bambini con BPD sullo sfondo dell'uso prolungato di furosemide.

Il meccanismo di sviluppo della sindrome da ispessimento della bile in HDN è associato a:

  • con viscosità della bile durante l'emolisi e formazione eccessiva di bilirubina, impedendo la sua pervietà attraverso il tratto biliare, che, con discinesia prolungata, porta alla formazione di un trombo biliare;
  • con danno tossico agli epatociti, accompagnato dalla loro necrosi ed edema.

La sindrome di ispessimento della bile con HDN si sviluppa, di regola, sullo sfondo di gravi manifestazioni della malattia associate al conflitto sul fattore Rh. I primi sintomi compaiono all'età di un bambino di 5-12 giorni, ma in alcuni casi, i segni di colestasi possono comparire più tardi, entro la 3-4a settimana di vita.

La comparsa tardiva di colestasi in HDN e la sua associazione con epatomegalia o epatosplenomegalia può sembrare un quadro di epatite virale.

La sindrome di ispessimento della bile sullo sfondo della malattia emolitica dei neonati con colestasi grave può portare alla formazione di gemme di pigmento e in alcuni casi accompagnata da perforazione della parete della cistifellea.

Nel caso della nutrizione parenterale completa, lo sviluppo della sindrome da colestasi è spiegato dall'eccessivo contenuto di idrolizzati proteici nella dieta, che contribuiscono al ristagno della bile, dal contenuto eccessivo di emulsioni di grasso che stimolano la cristallizzazione della bile. Inoltre, la nutrizione enterale precoce avvia l'attività motoria delle vie biliari e la sua assenza dai primi giorni di vita priva di questa stimolazione.

La sindrome di ispessimento della bile non è accompagnata da un peggioramento della condizione generale e da un aumento dell'attività di aminotransferasi nel siero del sangue e, sullo sfondo della terapia coleretica e infusionale, di solito dà una tendenza positiva. La progressione della colestasi sullo sfondo di questa terapia è sospetta per lo sviluppo dell'epatite.

Bile densa nella cistifellea: cause e trattamento

Bile densa nella cistifellea - ansia. Un cambiamento nella sua concentrazione influisce immediatamente negativamente sul lavoro degli organi digestivi, peggiorando così il benessere generale.

Per escludere le gravi conseguenze di questo fenomeno, è necessario conoscere le sue cause ed essere in grado di avvertirle, monitorare costantemente i medici e non automedicare.

Perché si addensa

Nella vescica si accumula la bile che scorre dal fegato. Dal fegato si trasforma in cistica, vale a dire differisce da esso in acidità, composizione, colore e densità.

Non appena il cibo entra nello stomaco, il fiele viene ridotto e da esso il segreto entra per la prima volta nei dotti, poi nello stomaco. Lì aiuta a digerire il cibo, a rimuovere i suoi resti, a scomporre i grassi. Questo processo è fattibile se la sua densità e concentrazione sono normali.

Le ragioni che portano all'ispessimento sono evidenziate. Una condizione simile si presenta a causa di:

  1. Malattie del sistema gastrointestinale e pancreas.
  2. Colesterolo alto, innescato da una dieta squilibrata
  3. Infezione epatica (epatite).
  4. Diete a digiuno o a dieta povera.
  5. Eccitabilità emotiva o stress, che si traduce in uno spasmo delle pareti del condotto.
  6. Uso incontrollato di droghe senza riguardo al dosaggio, restrizioni d'uso.
  7. Attività motoria insufficiente.
  8. Violazioni del regime di bere.
  9. Malattie del sistema endocrino.
  10. Predisposizione al sovrappeso.
  11. Abuso di alcol
  12. Cambiamenti nei livelli ormonali (nelle donne con menopausa e gravidanza).
  13. Malfunzionamento del sistema nervoso centrale.
  14. Patologia degli organi pelvici.
  15. Basso tono delle pareti della vescica o sottosviluppo dei suoi muscoli.
  16. La singola struttura delle vie biliari (la loro ristrettezza), che non dà completamente la bile.
  17. Mancanza di coordinazione tra la bile e lo sfintere, a causa della quale il fluido non può essere espulso nel tempo.
  18. Troppo pieno intestinale quando costipazione o flatulenza.

La viscosità è stata recentemente osservata nei bambini. La patologia del bambino si sviluppa a causa della sconfitta dell'infezione vescica, l'uso di alcuni farmaci, la malnutrizione.

Se vengono presi in considerazione possibili fattori di ispessimento, con la correzione della nutrizione e dello stile di vita è possibile evitare le conseguenze negative associate a questo fenomeno.

Segni di viscosità

Il sintomo principale della bile densa è il dolore. Si manifesta:

  • giusto addome superiore;
  • su tutto il ventre;
  • convulsioni periodiche;
  • Rezu al mattino o dopo il sonno.

Allo stesso tempo, si sviluppano altri sintomi:

  • stanchezza;
  • la debolezza;
  • problemi di sonno;
  • vomito a stomaco vuoto con una massa di tonalità verdognola;
  • disturbo dell'appetito;
  • nausea;
  • sapore amaro in bocca;
  • eruttazione;
  • flatulenza;
  • cambiare il tono della pelle su terra;
  • diarrea;
  • prurito;
  • gonfiore o gonfiore del collo.

Le manifestazioni nominate una alla volta o in un complesso dovrebbero essere allarmanti e costituire un motivo per contattare un gastroenterologo per un esame.

diagnostica

La qualità del liquido enzimatico è determinata sulla base delle lamentele del paziente, il suo esame con la palpazione obbligatoria per rilevare la posizione e il grado di dolore.

Per rivelare la bile densa, l'ecografia esamina la cistifellea. Se ci sono segreti in esso, sulla macchina ad ultrasuoni sono visti come formazioni a strati senza ombra.

Per fare questo sondaggio, è necessario prepararsi per questo, vale a dire venire a stomaco vuoto. 8-12 ore prima della procedura è vietato bere, mangiare e assumere medicinali.

Sono richiesti anche altri esami:

  • esami del sangue (generali e biochimici);
  • analisi delle urine;
  • massa fecale;
  • CT o RM.

La prescrizione del trattamento viene effettuata solo dopo aver ricevuto i risultati di tutti gli studi.

trattamento

Al momento di decidere come trattare un paziente con ispessimento, il medico procede dalla causa che ha portato a tale condizione. Le fasi principali del corso saranno le seguenti attività:

  1. Farmaci.
  2. Dieta.
  3. Correzione del regime di bere.
  4. Stabilire la modalità corretta del giorno.

Determinazione del grado di attività fisica.

Terapia farmacologica

Le medicine sono selezionate individualmente per il paziente, in base alla gravità e all'eziologia della malattia. Inizialmente, i sintomi acuti sono alleviati: dolore e vomito. A tale scopo vengono prescritti analgesici e farmaci antiemetici.

Agenti antibatterici sono prescritti per sopprimere i microrganismi patogeni. Dopo la rimozione dei sintomi acuti, si consiglia di assumere farmaci coleretici, bile sottile, accelerare il deflusso, rimuovere le lipoproteine ​​a basso contenuto di acido e gli acidi in eccesso dal corpo.

Per liquefare la tuba nominata. Questa procedura pulisce il liquido stagnante con olio d'oliva, xilitolo o sorbitolo.

Alla fine del corso, i medici raccomandano gli epatoprotettori. Mantengono la bile allo stato liquido, dissolvono le placche di colesterolo, migliorano la contrattilità della vescica e la secrezione della vescica e attivano il lavoro delle cellule epatociniche.

Terapia dietetica

Ridurre la viscosità aiuterà la dieta. Durante il trattamento farmacologico i seguenti requisiti sono imposti al cibo:

  1. Facile da digerire
  2. Essere naturali, senza coloranti, aromi, dolcificanti e conservanti.
  3. Al vapore, al forno o bollito.
  4. Essere equilibrato
  5. Presenti alimenti di origine vegetale.
  6. Sottaceti vietati, dolci, pasticcini, fritti, speziati, affumicati, legumi. Non bere alcol e soda.

I pasti sono frequenti, con un intervallo tra i pasti a 4 ore, in piccole porzioni e assicuratevi di includere la colazione.

Se i sondaggi mostrano un'elevata acidità della bile, è necessario rimuovere le verdure e le bacche acide. Con un tono basso dei muscoli e dei canali del fegato, burro, panna e verdura, panna acida, uova, panna e formaggio magro sono inclusi nella dieta.

Nella lista dei piatti ammessi sono presenti:

  • zuppe di noodle, verdure e cereali;
  • manzo magro, coniglio, pollo.
  • pesce;
  • porridge di cereali;
  • la pasta;
  • latticini a basso contenuto di grassi;
  • uova;
  • salse - verdure, con latte;
  • frutta e bacche in composta, gelatina o fresca;
  • dolce - marmellata, zucchero (40 g / giorno), miele.

Sono ammesse le seguenti bevande: tè leggero, acqua con miele disciolto, succo di verdura, kefir, succo di frutta, succo naturale, acqua minerale non gassata.

Nel menu del giorno per includere prodotti che sono in grado di diluire il segreto, causare contrazione gall e canali.

  • olive;
  • porridge di cereali;
  • aneto;
  • olio di mais e avocado;
  • carote;
  • crusca fatta di avena, grano e mais;
  • spinaci;
  • pomodori;
  • sedano;
  • cavolo.

Hanno un forte effetto coleretico:

  • uve;
  • barbabietole;
  • mirtilli;
  • ravanello nero e succo di cavolo;
  • rabarbaro;
  • agrumi;
  • anguria;
  • meloni;
  • curcuma;
  • pere;
  • spinaci.

Come diluire il segreto, quali farmaci usare nello stesso momento, decide solo un gastroenterologo. La stagnazione, che di solito è accompagnata da comorbidità, richiede la selezione del trattamento corretto al fine di prevenire l'aggravamento della condizione e lo sviluppo di complicanze.

Oltre ai metodi di terapia nominati, al paziente vengono date le seguenti raccomandazioni:

  1. Sonno notturno - 8 ore Il sonno prolungato degrada la qualità della bile e aumenta la sua viscosità.
  2. Esercizi terapeutici quotidiani.
  3. Fai un corso di massaggio.

Metodi popolari

La terapia tradizionale non preclude l'uso di ricette di medicina tradizionale. La corretta combinazione di piante medicinali aiuta a migliorare la motilità del fegato, a cambiare la qualità del fluido enzimatico, a prevenire la formazione di concrezioni e il loro blocco dei dotti.

Le erbe hanno un effetto diradante: menta, coriandolo, immortelle, calendula e achillea. I loro decotti normalizzano la funzionalità della bolla con la sua iperattività. Il succo di barbabietola appena spremuto e l'olio d'oliva si liquefanno molto bene.

Effetto coleretico: poligono, fianchi, crespino, foglie di menta, seta di mais, bandiera dolce, origano, cumino, coriandolo, dente di leone.

Ma è importante capire che le piante coleretiche dovrebbero essere accese con attenzione, perché aumentano le manifestazioni del dolore, provocano amarezza nella bocca, se ci sono colecistite e colelitiasi. Usali solo dopo la consultazione e l'approvazione del medico curante.

Di ispessimento pericolo

In tutte le soluzioni spesse (concentrate) si forma un precipitato, incluso nella bile ispessita. È una soluzione instabile, una violazione della cui concentrazione porta necessariamente, prima, alla formazione di precipitazione, quindi a un coagulo (fango biliare), e quindi a pietre, che possono essere rimosse chirurgicamente.

Il principale pericolo di una secrezione viscosa è lo sviluppo di malattia calcoli biliari. Allo stesso tempo peggiora lo stato di salute, diminuisce la capacità di lavoro.

La conseguenza della fuoriuscita dei calcoli biliari e la difficoltà del suo deflusso è la rottura dell'organo. Quindi il segreto si diffonde ai tessuti e provoca peritonite e intossicazione del corpo.

prevenzione

I medici non si stancano di ripetere che il modo migliore per prevenire una malattia è la sua prevenzione. Pertanto, per prevenire l'ispessimento, è necessario seguire queste regole:

  1. Evita situazioni stressanti.
  2. Condurre una vita sana attiva
  3. Mangia
  4. Usa il farmaco deliberatamente.

La bile viene prodotta continuamente nel corpo. Cambiare la sua concentrazione è un fenomeno pericoloso per l'uomo. Il ricorso tardivo è irto di serie complicazioni.

E solo una visita a un gastroenterologo all'inizio dei primi sintomi, un esame ben eseguito, un'accurata determinazione della causa e del trattamento della radice aiuteranno a riportare il segreto al suo stato normale.


Altri Articoli Su Fegato

Dieta

In che modo l'epatite virale influisce sulla gravidanza?

Sfortunatamente, molte donne impareranno l'epatite virale durante la gravidanza, perché la prima volta che si sottopongono ad un esame del sangue per l'epatite è quando si iscrivono all'assistenza prenatale.
Dieta

Sospensione "Ursofalk" per un neonato: istruzioni per l'uso da zheltushki, dosaggio e analoghi

L'ittero fisiologico è diagnosticato nel 60-70% dei neonati nell'ospedale di maternità o immediatamente dopo la dimissione.