Tutto su polipi nella cistifellea: sintomi, cause e trattamento

Polipo - una neoplasia benigna, che è una conseguenza dell'iperplasia delle mucose.

Possono interessare vari organi interni, inclusa la cistifellea. Questa diagnosi è pericolosa e cosa fare in una situazione del genere?

Spesso, polipi nella cistifellea sono rilevati nelle donne di età superiore a 35 anni. Possono apparire negli uomini, ma in questo caso il loro personaggio sarà in qualche modo diverso. Per le donne, i polipi iperplastici sono più comuni, per gli uomini, il colesterolo.

Cos'è?

I polipi sono escrescenze della mucosa superficiale della cistifellea, che possono essere singole o multiple. Tali neoplasie sono in grado di raggiungere dimensioni piuttosto grandi (1-2 cm), oppure formano una griglia di piccole crescite alte 1-2 mm.

Nonostante la natura benigna dei polipi, se non trattati, sono in grado di ozlokachestvlyatsya. Di conseguenza, il paziente può sviluppare il cancro della colecisti.

classificazione

I polipi nella cistifellea possono essere rappresentati da:

  1. Neoplasie adenomatose Tali crescite sono considerate benigne, ma sono soggette a malignità. Sorgere a causa della crescita delle strutture ghiandolari ZH. A causa dell'elevato rischio di trasformazione in un tumore, tali polipi richiedono un'attenzione particolare da parte del medico e devono essere trattati.
  2. Papillomi, che hanno anche una natura benigna e forma papillare. Con l'assenza a lungo termine di trattamento, possono avere malignità.
  3. Polipi di origine infiammatoria. Tali crescite appartengono alla categoria degli pseudo-tumori che sono sorti sullo sfondo di processi infiammatori che si verificano nelle cellule dell'epitelio esterno della cistifellea. Tali neoplasie possono essere formate sotto l'influenza di pietre, invasione parassitaria e altri fattori avversi.
  4. Polipi del colesterolo, che sono anche indicati come pseudotumori. Tali neoplasie sono spesso risolte durante la terapia farmacologica. La complessità di questo tipo di crescita è che durante gli ultrasuoni vengono spesso scambiati per veri polipi. Queste formazioni si formano a causa dell'accumulo di depositi di colesterolo, quindi possono anche essere confusi con i calcoli biliari.

I polipi del colesterolo sono i più comuni e vengono trattati al meglio con una terapia conservativa.

cause di

Filtrando il sangue, si verifica un processo continuo di formazione della bile nei tessuti del fegato. Sul dotto biliare, entra nello ZH, dove si accumula il liquido giallo-marrone. Quando il cibo raggiunge il duodeno, la cistifellea si restringe e la bile viene rilasciata, il che favorisce la digestione e la disgregazione del cibo.

Con lo sviluppo di processi patologici ZH diminuisce di volume, perdendo contemporaneamente la funzione di concentrazione della bile. Di conseguenza, il liquido inizia a ristagnare, provocando la comparsa di neoplasie mucose.

Le ragioni per la formazione di uno o più polipi si trovano nella violazione dei processi metabolici e delle anomalie della struttura della mucosa della cistifellea. Parenti di sangue di un paziente con polipi sono automaticamente a rischio.

I polipi nella cistifellea sono più suscettibili alle persone con:

  • patologie del sistema endocrino;
  • metabolismo dei grassi alterato;
  • ipercolesterolemia causata dall'abuso di cibo spazzatura;
  • cirrosi epatica;
  • l'epatite;
  • urolitiasi;
  • colecistite;
  • GSD.

In alcuni casi, la formazione di polipi può verificarsi dopo passate malattie infettive.

Sintomi di polipi nella cistifellea

I sintomi del processo patologico dipendono da dove si formano i polipi. Il più sfavorevole è il caso in cui le crescite polifere sono localizzate sul collo della cistifellea o nei suoi dotti. Tale anomalia crea un serio ostacolo al movimento della bile nell'intestino, motivo per cui un paziente può sviluppare una patologia così pericolosa e sgradevole come ittero meccanico.

Se la posizione dei polipi sono altre aree della cistifellea, non si verifica alcuna immagine clinica specifica. Tuttavia, è ancora possibile sospettare la malattia. Per questo è necessario prestare attenzione alla presenza dei seguenti segni:

  1. Sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro, che si verificano a causa dello stiramento del muro di calcoli biliari dovuto alla bile stagnante. I dolori sono noiosi, doloranti in natura. Si verificano periodicamente, danno al giusto ipocondrio, quindi i pazienti spesso si lamentano di avere un mal di fegato. La sindrome del dolore può verificarsi sullo sfondo dell'uso di alcol o grassi, fritti. Per questo motivo, la maggior parte dei pazienti non è consapevole della presenza di polipi, che collegano il malessere allo stress o alla malnutrizione.
  2. Ingiallimento dell'epidermide e delle mucose degli occhi, cavità orale, ecc. In presenza di un polipo nel dotto biliare si sviluppa ittero meccanico, accompagnato dalle anomalie sopra elencate. A causa dell'ostruzione del dotto biliare, la bile non può sfuggire naturalmente, quindi filtra attraverso le pareti della vescica ed entra nel flusso sanguigno. Il paziente soffre di prurito, nausea, vomito di masse di feccia può aprire. Un segno caratteristico di ittero ostruttivo è l'oscuramento delle urine.
  3. Colica epatica Se il tumore ha una gamba lunga ed è localizzato nel collo della cistifellea, quindi quando è attorcigliato, si sviluppa un attacco di colica epatica. Spesso questo sintomo si verifica con una significativa riduzione dell'organo malato. Se c'è una torsione del peduncolo polipo, il paziente ha un attacco acuto di dolore acuto e angosciante. È tormentato da sintomi di ipertensione arteriosa e aumento della frequenza cardiaca. In questo caso, i sintomi allarmanti non scompaiono quando una persona adotta una postura confortevole, che indica lo sviluppo della colica epatica.
  4. Segni di dispepsia. È con la sua presenza che si possono giudicare i polipi nella cistifellea. Il grado di gravità può variare in ciascun caso. Le manifestazioni caratteristiche dei sintomi dispeptici sono l'amarezza in bocca, la nausea al mattino, il verificarsi di vomito durante l'eccesso di cibo. Tutte queste anomalie sono una conseguenza dei processi stagnanti nel corpo. Inoltre influisce negativamente sulla digestione, che può portare a una drammatica perdita di peso.

Nonostante ciò, i pazienti raramente presentano sintomi simili per l'assistenza medica. Ma la conduzione tempestiva degli ultrasuoni aiuta a identificare il polipo e determinare la sua esatta posizione.

Qual è il polipo della cistifellea pericoloso?

I polipi nella cistifellea sono pericolosi in termini di capacità di degenerare in un tumore canceroso. Questa probabilità varia dal 10 al 30%.

Inoltre, le formazioni polifere possono causare suppurazione nell'organo malato. Sullo sfondo di elevati livelli di bilirubina, può svilupparsi intossicazione cerebrale. Queste pericolose complicazioni possono essere evitate solo se si cerca assistenza medica qualificata tempestiva.

diagnostica

La presenza di polipi può essere determinata mediante diagnostica ecografica del fegato e della cistifellea. Sul monitor dello specialista della macchina ad ultrasuoni si vede chiaramente la formazione di una forma arrotondata, che è attaccata alla parete dell'LP e non ha un'ombra acustica.

Oggi, l'ecografia endoscopica è considerata uno dei metodi diagnostici più informativi. La procedura è svolta secondo il principio dei FGD. Un tubo endoscopico flessibile con un sensore ultrasonico all'estremità viene inserito nel KDP del paziente. Poiché il duodeno si trova nelle immediate vicinanze della cistifellea, l'immagine è molto più chiara quando si esegue l'ecografia.

Trattamento chirurgico

La chirurgia è l'unico trattamento efficace per i polipi. Tuttavia, per far fronte al processo patologico, rimuovere solo le crescite, non ci riuscirà - è necessario rimuovere l'intero organo.

Ci sono situazioni in cui la chirurgia non può essere posticipata. Questi includono:

  • la dimensione del polipo è di 1 cm o più;
  • flusso parallelo nella cistifellea di altri processi patologici: colelitiasi o colecistite, che è passata nella fase della cronicità;
  • rapida crescita della crescita;
  • numeri di polipo;
  • alto rischio di malignità dei tumori.

Colecistectomia laparoscopica

In questo caso, la rimozione della cistifellea viene effettuata utilizzando l'attrezzatura medica endoscopica. Durante la manipolazione sulla parete addominale anteriore, vengono effettuate diverse forature, attraverso le quali strumenti speciali, trocar, vengono inseriti nella cavità addominale. Sono dotati di tubi cavi con dispositivi di valvole alle estremità. Sono necessari per la separazione sicura dei tessuti. Solo dopo aver posizionato i trocar, nelle forature vengono inseriti un laparoscopio e un oculare speciale con una videocamera.

Prima dell'operazione, il paziente è sottoposto a una diagnosi re-ecografica, OAK e coagulogramma. La procedura viene eseguita in più fasi:

  1. Il medico fa 4 incisioni, dopo di che introduce i trocars.
  2. Attraverso trocar nella cavità addominale sono posti gli strumenti medici funzionanti.
  3. Un esame preliminare degli organi peritoneali.
  4. Viene determinato il legamento epato-duodenale con l'arteria cistica e il dotto, che vengono quindi ritagliati (la procedura mediante la quale l'arteria e il dotto vengono ligati e intersecati).
  5. Usando un elettrocoagulatore, il medico separa la cistifellea e la seziona.
  6. Attraverso le forature fatte, la cistifellea viene accuratamente rimossa dalla cavità addominale.

I vantaggi della colecistectomia laparoscopica includono:

  • dolore minore e breve durante il periodo di riabilitazione;
  • l'assenza di una degenza prolungata (di norma il paziente viene ricoverato in ospedale per non più di 5 giorni);
  • basso rischio di complicazioni (formazione di aderenze, adesione di un'infezione batterica, ecc.);
  • la capacità del paziente di auto-servizio dopo la fine della procedura.

Colecistectomia aperta

In questo caso, nella cavità addominale del paziente non forare, ma tagli. La manipolazione viene eseguita attraverso laparotomia - tagliare la parete addominale per ottenere l'accesso all'organo malato. Quando polipi nella cistifellea eseguono, di regola, laparotomia obliqua. Per accedere al fegato e alla cistifellea, praticare un'incisione obliqua lungo il bordo dell'arco costiero.

L'operazione viene eseguita per fasi:

  1. Il luogo in cui è stata effettuata l'incisione preliminare viene trattato con preparati antisettici.
  2. Usando un bisturi, viene praticata un'incisione della dimensione di 10-15 cm.
  3. I tessuti sono tagliati a strati.
  4. Come con la colecistectomia laparoscopica, il medico trova il legamento epato-duodenale e pulisce l'arteria e il dotto.
  5. La cistifellea viene separata dal letto epatico e legata, dopo di che viene asportata.
  6. Insieme agli organi viene eseguita la resezione dei linfonodi regionali.
  7. I tessuti nell'area dell'incisione vengono suturati strato per strato, ma in ordine inverso.

La colecistectomia laparotomica viene eseguita se i polipi hanno raggiunto dimensioni tra 15 e 18 mm. I medici dicono che tali escrescenze polipo sono soggette a malignità, quindi, durante l'intervento chirurgico, una vescica deve essere rimossa insieme ai linfonodi regionali. Allo stesso tempo, un piccolo pezzo di tessuto epatico viene asportato per l'esame microscopico.

La colecistectomia aperta viene eseguita esclusivamente in anestesia generale e solo con l'uso di un ventilatore. Le suture postoperatorie vengono rimosse per 6-7 giorni. Il primo giorno dopo l'intervento, il paziente è autorizzato a bere acqua non gassata, il giorno dopo, a mangiare cibo in quantità limitata. Puoi alzarti dopo l'operazione per 3-4 giorni. La durata del periodo di riabilitazione è di circa 14 giorni.

Regole di potenza

Per evitare il ristagno della bile e l'interruzione del tratto digestivo, è necessario seguire una dieta rigorosa. La tabella numero 5 comprende le seguenti attività:

  • pasti frazionari (4-5 volte al giorno a intervalli regolari);
  • mangiare solo alimenti facilmente digeribili (liquidi, "uccisi" su un frullatore o frizionati attraverso un setaccio);
  • rifiuto totale della pasticceria e prodotti da forno, cottura al forno;
  • l'uso di succhi insaturi e non acidi, bevande alla frutta, decotti alle erbe, tisane;
  • completa eliminazione di prodotti contenenti caffeina ed alcool etilico;
  • rifiuto di bevande gassate;
  • utilizzare fino a 2 litri di liquidi al giorno;
  • utilizzare formaggio scremato semi-solido, zuppe di verdure, purè di patate, verdure e frutta bollite o al forno.

È possibile includere nella dieta una piccola quantità di dolci e biscotti. Allo stesso tempo è necessario controllare il livello di grassi, proteine ​​e carboidrati consumati.

Tale dieta è progettata per sei mesi, ma a volte deve essere seguita più a lungo. Per tutta la sua durata, al paziente è vietato bere alcolici e fumare.

prospettiva

Se i polipi nella cistifellea sono piccoli e non inclini alla crescita, allora la prognosi per il loro trattamento è considerata favorevole. È possibile arrestare i sintomi e ridurre il rischio di diffondere il processo patologico a causa di corsi periodici di terapia conservativa.

Tuttavia, la complessità della situazione sta nel fatto che nelle fasi iniziali dello sviluppo la malattia non si manifesta. Di conseguenza, i sintomi compaiono anche quando crescite polifere raggiungono grandi dimensioni. E questo è già irto della loro trasformazione in neoplasie maligne.

Per evitare tali conseguenze, non è necessario aspettare che i sintomi scompaiano da soli. Dovresti consultare immediatamente un medico ed essere esaminato. Quanto prima verrà rilevata la malattia, tanto più favorevole sarà l'esito del trattamento.

Polipi nella cistifellea: cause, sintomi e metodi di trattamento

Polipi nella cistifellea - una malattia comune, in assenza di trattamento di cui esiste il rischio di sviluppare il cancro. Per combattere la malattia, puoi usare medicine e rimedi popolari, ma sono efficaci solo nelle prime fasi dello sviluppo del processo patologico. Il più spesso è l'intervento chirurgico usato. Soffermiamoci su quello che è - un polipo nella cistifellea e come trattarlo.

Quanto è pericolosa la patologia

I polipi sono escrescenze non cancerose che si trovano sulla mucosa della cistifellea. Hanno l'aspetto di neoplasie sferiche simili a tumori con o senza peduncolo. Una diagnosi simile viene fatta in circa il 5% della popolazione mondiale, e l'80% sono donne con più di 30 anni. Il fatto è che la formazione di escrescenze è associata a cambiamenti ormonali nel corpo di una donna. Più spesso, il fattore fondamentale è la gravidanza.

Allora, qual è il polipo della cistifellea pericoloso?

  1. Lo sviluppo dell'infiammazione nella mucosa dell'organo interno. Inibisce il flusso completo della bile, determinando la formazione di una patologia irreversibile direttamente nell'organo interno.
  2. Aumento della concentrazione di bilirubina. Questa condizione è pericolosa in quanto porta a danni cerebrali tossici.
  3. Crescita dei polipi nel cancro.

Tipi di neoplasie

Le crescite non cancerose nella cistifellea sono suddivise in tali specie.

  1. Colesterolo. Sono formati dalla proliferazione della mucosa insieme alle cellule del colesterolo.
  2. Infiammatorie. Il tessuto connettivo della granulazione cresce sotto l'azione dell'infiammazione.
  3. Adenoma. È una crescita polipoide non cancerosa, formata dalla proliferazione del tessuto ghiandolare.
  4. Papilloma. Questo tumore polipoide non canceroso è costituito da cellule mucose dell'organo interessato.

Cause di

Per comprendere le cause dello sviluppo del processo patologico, è necessario capire come il processo della loro formazione.

  1. Il fegato produce la bile, che si concentra nella cistifellea.
  2. Non appena il cibo entra nelle fibre muscolari dell'organo, vengono ridotti, il risultato è che il segreto giallo viene inviato al duodeno.
  3. A seconda delle malattie esistenti, il volume dell'organo interessato può essere diverso, pertanto la capacità di controllare il volume della bile è compromessa. Così ristagna, il che porta alla formazione di formazioni benigne.
  4. Se a una persona viene diagnosticata una patologia cronica di natura infiammatoria, questo è irto di distruzione della mucosa e formazione di veri polipi.

Le seguenti ragioni possono influenzare lo sviluppo di crescite polipose benigne nella cistifellea:

  • fattore ereditario;
  • compromissione della motilità delle vie biliari;
  • metabolismo disturbato;
  • anomalie genetiche;
  • infiammazione nella cistifellea.

sintomatologia

Il pericolo di poliposi è che nella maggior parte dei casi procede senza un quadro clinico pronunciato. Molto spesso questo è tipico per una piccola quantità di un piccolo polipo.

Se la crescita inizia a crescere, il paziente ha i seguenti sintomi.

  1. Sindrome del dolore, taglio, trazione o natura acuta. Inizia a disturbare dopo aver pranzato e si concentra nella prima parte superiore dell'addome. La causa del dolore è correlata al blocco dei dotti con polipi e al deflusso alterato della bile.
  2. Sclera gialla degli occhi e della pelle. La ragione per lo sviluppo di tali sintomi sta nella stagnazione del segreto giallo, che inizia a penetrare nel sangue.
  3. Dispepsia, che include amarezza in bocca, nausea, vomito, urine scure.

Nella malattia grave, si verifica la colica renale, che si sente nel lato destro e che è crampi in natura.

Metodi diagnostici

Spesso, le persone vanno dal medico dopo che cominciano a sentire certi sintomi, o meglio, il dolore sul lato destro. Ma per la diagnosi di questo non è sufficiente, quindi il paziente dovrà sottoporsi a una diagnosi approfondita utilizzando attrezzature speciali.

  1. Stati Uniti. Nel processo di diagnosi mediante ultrasuoni nella cavità dell'organo interno, si possono osservare crescite arrotondate che sono adiacenti alle pareti dell'organo interessato. Quando si modifica la posizione delle escrescenze del paziente non vengono spostati.
  2. Risonanza magnetica Con questo metodo, è possibile determinare la posizione dell'istruzione e altri processi patologici che si verificano nella mucosa.
  3. Endoscopia. Ti permette di determinare la struttura e la posizione dei polipi. Questo metodo diagnostico fornisce risultati più accurati rispetto agli ultrasuoni.
  4. CT. Con l'aiuto di tale diagnosi, è possibile determinare con precisione la presenza di polipi, lo stadio del loro sviluppo e la possibilità di trasformazione in cancri.

Metodi di terapia

Trattamento conservativo

Se la dimensione delle escrescenze non supera 1 cm, allora puoi fare a meno dell'intervento chirurgico. Ma per la prevenzione, il paziente deve visitare un medico ed eseguire un'ecografia ogni mese per 6 mesi.

È possibile interrompere il processo patologico con l'aiuto dei seguenti farmaci.

  1. Holiver. La sua azione si riduce alla maggiore produzione di bile, al miglioramento della motilità cistica e alla prevenzione del ristagno della bile. Il dosaggio giornaliero è di 2 compresse.
  2. Gepabene. Questo farmaco normalizza la secrezione della bile da parte delle cellule del fegato, ha un effetto antispasmodico. La ricezione porta 1 capsula 3 volte al giorno.
  3. Drotaverinum. Con l'aiuto del farmaco, puoi rapidamente arrestare la sindrome del dolore. Prendi 1-2 compresse solo se senti dolore nell'ipocondrio destro.
  4. Simvastatina. Normalizza la concentrazione di colesterolo nel sangue. La tariffa giornaliera non deve superare 2 compresse.

Metodo operativo

L'indicazione per l'intervento è la crescita costante dei polipi e il loro numero numeroso. La priorità dei medici è la conservazione dell'organo interessato, poiché durante la sua rimozione la digestione viene disturbata e il cibo grasso non sarà affatto digerito.

Durante la diagnosi di un processo patologico, il medico deve assumere un controllo speciale del paziente per impedire la transizione di un tumore benigno a un tumore.

Restano le indicazioni assolute per l'escissione di crescita:

  • le crescite polypous prendono dimensioni più di 1 cm;
  • i polipi crescono rapidamente, di circa 2 mm all'anno;
  • è stato diagnosticato un gran numero di neoplasie che hanno la capacità di crescere e un gambo largo;
  • oltre alla poliposi, è stata diagnosticata la colelitiasi;
  • poliposi della cistifellea si sviluppa sullo sfondo di infiammazione cronica dell'organo interno;
  • la presenza di una storia di famiglia.

Prima dell'operazione, è necessario preparare il paziente. Questo include uno studio diagnostico, test di laboratorio, ultrasuoni. Anche prima della procedura, l'anestesista inietta l'anestesia generale al paziente usando miorilassanti. Sono necessari per rilassare il tessuto muscolare.

Durante l'operazione, il medico esegue 4 forature per l'introduzione nella cavità addominale degli strumenti e la successiva estrazione dell'organo interessato. Dopo l'intervento chirurgico, è richiesta una riabilitazione minima. Il dolore che si verifica dopo la colecistectomia è lieve e il rischio di aderenze o processo erniario è ridotto a zero.

Rimedi popolari

Nel trattamento della poliposi della cistifellea, si possono usare metodi tradizionali. Ma un risultato positivo è possibile a condizione che la dimensione delle neoplasie sia insignificante.

Tali metodi sono efficaci.

  1. Prendere 20 g di erbe di celidonia e fiori di camomilla, versare 200 ml di acqua bollente. Insistere per 6 ore, filtrare e quindi assumere 20 ml 3 volte al giorno. Il corso della terapia durerà 30 giorni, poi prenderà una pausa per un mese e riprenderà la terapia.
  2. Prendete tanaceto, bardana, calendula, calendula, radici di elecomane e erbe di assenzio nella seguente proporzione: 2: 5: 3: 2: 2: 1. Versare 20 g della miscela risultante con 500 ml di acqua bollente. L'infusione filtrata viene riscaldata e portata in 60 ml 3 volte al giorno.
  3. Versare 40 g di rosa selvatica, 25 g di fragolina di bosco, 25 g di poligono, 25 g di farfara, 20 g di iperico, 20 g di pastore, 20 g di piantaggine, 20 g di mirtillo grigio, 20 g di immortelle, 20 g di bastoncini di mais, 15 g di semi di aneto, 15 g della serie. Macinare la miscela con un frullatore. Prendilo nella quantità di 40 g e versa 500 ml di acqua bollente. Insistere mezz'ora, filtrare e prendere 10 ml 3 volte al giorno.
  4. Versare 100 g di fungo Chaga con 400 ml di alcool. Insistere 14 giorni, aggiungere la tintura nella quantità di 20 ml nella ricetta sopra e condurre la ricezione secondo lo stesso schema.
  5. Nel trattamento dei polipi nella cistifellea viene attivamente utilizzata la celidonia. Ma la medicina basata su di esso deve essere presa attentamente, poiché la pianta è velenosa. Tale terapia non dovrebbe durare più di 3-4 mesi. Il brodo può essere preso solo un anno dopo il completamento del primo corso.
  6. Se la causa dell'infiammazione è una malattia infettiva del sistema biliare, allora l'assenzio può aiutare. Ha un effetto antimicrobico ed emostatico e impedisce anche la reincarnazione di formazioni polifere in un tumore canceroso. Ma a causa dell'amarezza, la pianta non può essere utilizzata dai bambini. Per liberarsi di polipi, è necessario raccogliere fiori di assenzio, rotolare in una palla di pane e usare.

Caratteristiche alimentari per polipi

Per normalizzare il lavoro della cistifellea, al paziente viene prescritta una dieta moderata. Per i pazienti con colecistite, così come con i polipi, è stato prescritto il numero 5. L'essenza di questa dieta è quella dalla dieta per rimuovere questi prodotti:

  • legumi, acetosa e altri prodotti contenenti acido;
  • funghi;
  • piatti affumicati e grassi;
  • dolci e pasticcini;
  • alimenti in scatola;
  • Supplementi.

Per migliorare la produzione e il deflusso della bile, aggiungi tali prodotti al cibo:

  • carne bollita;
  • pane bianco secco;
  • uova sode o uova strapazzate (2 volte in 7 giorni);
  • dolce frutto;
  • verdure bollite;
  • purè di patate

È necessario consumare il cibo a piccole dosi e gli intervalli tra di essi possono essere ridotti fornendo frequenti pasti suddivisi.

Prognosi e prevenzione

Se i polipi non sono di grandi dimensioni e in piccoli numeri e non c'è una rapida crescita delle formazioni, allora la prognosi è favorevole. La malattia si ritirerà con un'efficace terapia farmacologica e un costante monitoraggio della salute per l'intera durata della vita.

Ma il decorso asintomatico del processo patologico porta ad una crescita progressiva di un polipo non rilevato. Questo succede con una probabilità del 33%. Inoltre, la previsione dipende dal momento del rilevamento del processo oncologico.

Per prevenire lo sviluppo del processo patologico, è necessario osservare le seguenti misure preventive.

  1. Mangiare e mangiare correttamente, evitare di mangiare troppo.
  2. Conduci uno stile di vita sano, abbandona le cattive abitudini, vai più spesso all'aria aperta, fai sport.
  3. Non esporre il corpo a stress e depressione.
  4. Consumare cibo principalmente di origine vegetale, per controllare l'assunzione di grassi e carboidrati semplici.

conclusione

Polipi nella cistifellea - una malattia che richiede un trattamento immediato. Il metodo di terapia è determinato in base alla dimensione dei tumori, al loro numero e tipo. Solo una diagnosi tempestiva della patologia consentirà il tempo per sbarazzarsi della malattia e prevenire lo sviluppo di complicanze.

Quanto sono pericolosi i polipi nella cistifellea

I polipi della cistifellea di piccole dimensioni non causano seri problemi a una persona fino a quando non bloccano il lume della vescica. In questo caso, c'è un ostacolo nel percorso di movimento della bile dal fegato e dal tratto gastrointestinale.

Di conseguenza: il processo di digestione dei grassi è disturbato, si verificano nausea, vomito e distensione addominale. Qual è la causa di questa patologia?

Cause della formazione di polipi

Polipo - crescita benigna della mucosa degli organi cavi (intestino, scorticatura e vescica). Nella maggior parte dei casi, la formazione ha una forma sferica ed è attaccata al muro con una gamba lunga.

Numerosi esperimenti clinici condotti da scienziati in laboratori standardizzati in Europa, non hanno portato alla creazione della vera causa della formazione di polipi. La ragione principale della loro formazione fino ad oggi è considerata come un cambiamento genetico, che porta ad una maggiore proliferazione di cellule sotto forma di strati.

Nella pratica dei medici, polipi sulle pareti dello stomaco e della cistifellea si verificano principalmente nelle donne (80% di tutti i casi). Tale prevalenza di patologia tra i rappresentanti della bella metà dell'umanità suggerisce l'influenza sulla comparsa dei polipi degli estrogeni (ormoni sessuali femminili).

Tuttavia, i medici hanno iniziato a identificare i polipi solo dal secolo scorso dopo l'avvento della diagnostica a raggi X.

Classificazione delle crescite benigne nella cistifellea

Esistono 4 tipi principali di polipi:

  • Infiammatorio - si forma sul sito della reazione infiammatoria della mucosa, in cui cresce il tessuto di granulazione.
  • Colesterolo: le cellule crescono con un aumento dell'accumulo di colesterolo;
  • Adenomato - nasce dal tessuto ghiandolare della cistifellea.
  • Papilloma - ha l'aspetto di un tumore benigno con escrescenze papillari sulla superficie.

Il tipo più comune di polipi nella cistifellea è il colesterolo. Nella formazione classica dell'istruzione, all'inizio, molte inclusioni di colesterolo compaiono nello strato sottomucoso della vescica con una sporgenza verso l'esterno di non più di 2 mm. Tali cambiamenti sono raramente rilevati durante l'esecuzione della colecistografia a raggi X (uno studio di contrasto della cistifellea), poiché non sono accompagnati da una diminuzione del lume della vescica.

L'ispessimento locale del guscio dell'organo in una tale situazione può essere identificato mediante ultrasuoni. Quando viene rivelato, il riverbero è un'ombra iperacustica lungo il muro della cistifellea. I medici chiamano questo sintomo "la coda della cometa".

Nel tempo, i polipi di colesterolo crescono di dimensioni e assomigliano a crescite. In questo caso, l'immagine ecografica della patologia è caratterizzata da una formazione iperecogena nella cavità della cistifellea fino a 4 mm di lunghezza.

Quando la formazione cresce fino a 10 mm, il polipo diventa ipoecogeno quando viene esaminato mediante ultrasuoni.

Sintomi di polipi nella cistifellea

I grandi polipi impediscono il flusso della bile dal fegato. Si accumula nei dotti, causando la loro espansione. Un tale stato nel tempo porta a cambiamenti infiammatori nella parete dell'organo.

Dal momento che l'arrivo di cibi grassi nel tratto gastrointestinale provoca un blocco per ottenere la bile nell'intestino, il processo di digestione è disturbato. Il fenomeno è accompagnato dai seguenti sintomi:

  • Nausea e vomito,
  • Costipazione e flatulenza,
  • Dimagrimento con aumento dell'appetito
  • Sapore amaro in bocca,
  • Eruttando acido,
  • Pelle gialla e sclera degli occhi.

Il giallo in questo caso è dovuto all'accresciuto accumulo di bilirubina nel sangue a causa dell'ostruzione meccanica della sua eliminazione nella cistifellea. È vero, c'è un colore giallo nella rimozione pronunciata del blocco di questo pigmento nell'intestino.

Il pericolo di accumulo di bilirubina nel sangue è che si tratta di una sostanza tossica per le cellule cerebrali.

I polipi della cistifellea sono ancora più pericolosi a causa della possibilità della loro malignità (trasformazione in cancro). Secondo le statistiche mediche, questo accade nella terza parte dei pazienti con questa patologia.

Come trattare i polipi con metodi medici

Trattare i polipi necessariamente con mezzi medici. I metodi tradizionali possono essere applicati solo in combinazione con una terapia conservativa. La rimozione chirurgica dell'istruzione inizia solo quando le sue dimensioni superano i 10 mm o si osserva una rapida crescita durante un anno.

Nel processo di trattamento, è possibile monitorare lo stato dei tumori benigni con l'aiuto degli ultrasuoni. Tipicamente, uno studio di controllo dopo la scoperta della patologia viene assegnato ogni 6 mesi.

Dopo la rimozione chirurgica, è necessario monitorare lo stato della cistifellea una volta all'anno.

La crescita rapida dei polipi è considerata in aumento di 2 mm nell'arco dell'anno. Tali formazioni dovrebbero essere soggette a una pronta rimozione, poiché la probabilità della loro trasformazione del cancro è elevata.

L'intervento chirurgico per rimuovere i polipi viene eseguito utilizzando un endoscopio (una speciale sonda sottile con una videocamera nella parte finale). Allo stesso tempo, un endoscopio viene inserito nella cavità addominale attraverso piccole dimensioni sulla pelle. Con l'aiuto di strumenti endoscopici sotto il controllo video viene effettuata la rimozione della bolla. Parti terminali dei dotti biliari sono cuciti e quindi difetti della pelle. In alcuni casi, i medici lasciano un tubo di drenaggio al posto delle incisioni per rimuovere il fluido infiammatorio.

Nel periodo di riabilitazione dopo l'intervento chirurgico, è necessario seguire una dieta speciale. È limitato nel numero di proteine ​​(non più di 90 grammi), di grassi (fino a 50 grammi al giorno), di carboidrati (non più di 300 grammi). La dieta calorica totale è di circa 2000 Cal. È molto importante escludere i prodotti contenenti colesterolo, fibre grossolane e oli essenziali durante il periodo di riabilitazione della colecistectomia.

I polipi della cistifellea non sono compatibili con la gravidanza. Se una donna con questa patologia progetta di concepire, la colecistectomia dovrebbe essere eseguita prima di lui. Altrimenti, è altamente probabile che un aumento della concentrazione di ormoni sessuali inneschi una rapida crescita del polipo.

Cosa fare con i polipi nella cistifellea: quale medico contattare e come combattere?

Polipi nella cistifellea - escrescenze anomale che prendono le basi nelle mucose del corpo, accelerando la crescita all'interno della cavità. Le crescite patologiche possono essere sul gambo e su una base ampia, localizzata sulle pareti e nei dotti biliari. Sfortunatamente, la diagnosi tempestiva di un polipo della cistifellea è rara a causa della debolezza delle manifestazioni cliniche o della loro completa assenza. Cosa fare quando si diagnostica un polipo nella cistifellea?

Cosa è pericoloso e cosa fare con i polipi nella cistifellea?

La base del trattamento dei fuochi polipi è la valutazione dei potenziali rischi e dei criteri del quadro clinico della malattia, le complicanze della patologia.

Dopo che le misure diagnostiche determinano la tattica del trattamento:

  • Attesa e monitoraggio (monitoraggio dello stato del tumore per un certo periodo);
  • Trattamento farmacologico;
  • Operazione.

I metodi conservativi sono solitamente usati come terapia sintomatica, così come nel trattamento di pseudopolipi causati dalla deposizione di sali, calcificazioni, colesterolo.

La correzione farmacologica a lungo termine è efficace solo per questi tipi. I farmaci "rompono" letteralmente i depositi e le pietre, li distruggono e li rimuovono naturalmente.

Fai attenzione! Ad un metodo di trattamento radicale ricorrono solo in casi speciali, secondo le indicazioni vitali:

  • processi infiammatori acuti
  • grave ristagno della bile
  • ittero appesantito
  • rischio di malignità del tumore.

Di solito l'operazione è pianificata, tuttavia, ci sono situazioni che richiedono un intervento chirurgico di emergenza.

I medici raccomandano la rimozione tempestiva del tumore a causa dei seguenti rischi di complicanze durante il trattamento in ritardo:

  • Colecistite gangrenosa - necrosi dei tessuti della cavità della cistifellea e della loro infiammazione;
  • Peritonite - infiammazione acuta degli organi peritoneali, che porta alla mortalità nell'80% dei casi;
  • Ascesso epatico - la formazione di una cisti esterna con essudato purulento nel fegato;
  • Colangite acuta - una condizione caratterizzata da infiammazione dei dotti biliari causata da peritonite.

Il principale pericolo dei polipi in assenza di qualsiasi trattamento è la malignità delle cellule delle strutture polifere, la trasformazione oncologica di una neoplasia. Un persistente effetto negativo sul sistema epatobiliare porta a un deterioramento della funzione degli epatociti, che spesso porta a cambiamenti cirrotici nel fegato. Scopri di più su ciò che è pericoloso polipo della cistifellea in questo articolo.

Pietre e polipi

La presenza di calcinati nella cavità della cistifellea viene spesso confusa con i fuochi della poliposi. Con un'accurata differenziazione dei tumori di solito viene prescritta la terapia farmacologica, la dieta appropriata. Se contemporaneamente sono presenti sia tumori policromi sia calcinati, esiste il rischio di traumi permanenti allo stroma e alla base della crescita durante la mobilità di tali depositi.

Per quanto riguarda la poliposi, i medici conducono un monitoraggio dinamico e i calcinati sono trattati con un metodo di trattamento, una dieta, manipolazioni fisioterapiche.

Polipi multipli o poliposi

Molteplici considerano l'istruzione, il cui numero supera le 3-5 unità o più. Una forma di poliposi multipla è considerata una poliposi diffusa familiare. Il numero di crescite raggiunge diverse centinaia. Tutti i fuochi sono rappresentati da inclusioni di varie dimensioni nel tessuto mucoso e circa il 40% sono adenomatosi, più inclini alla degenerazione cancerosa.

Nel caso di polipi multipli, il trattamento chirurgico viene solitamente prescritto immediatamente, poiché è impossibile controllare in modo affidabile la crescita delle mucose, l'aumento del volume di una particolare neoplasia.

La formazione di polipi di colesterolo

Il polipo del colesterolo della colecisti è la situazione clinica predominante per quanto riguarda la conservazione dell'organo. La terapia correttamente compilata per i depositi di colesterolo in eccesso elimina le placche nella cistifellea e nei dotti, ripristina il flusso della bile.

È importante seguire una dieta equilibrata regolare volta a prevenire il ripetersi della patologia. Ogni 3 mesi, condurre uno studio dinamico per valutare i risultati terapeutici.

Al giorno è necessario consumare non più di 2000 Kcal, il cibo dovrebbe essere arricchito con proteine, proteine. È importante:

  • mangiare verdure fresche, frutta ricca di fibre;
  • osservare il regime di bere, che include 2 litri di liquidi al giorno.

Quale medico tratta la patologia e dove andare?

I polipi biliare sono un campo di studio per gastroenterologia, epatologia e oncologia. Quando appare un quadro sintomatico caratteristico, devono consultarsi con il medico locale, che darà un rinvio per consultare specialisti stretti.

È possibile contattare direttamente un gastroenterologo con consultazioni successive con un epatologo e successivamente con un oncologo.

Misure diagnostiche

Oltre all'esame obiettivo, alla palpazione e allo studio della storia clinica del paziente, sono prescritti numerosi metodi di ricerca strumentali e di laboratorio.

Ultrasuoni della cistifellea

Il metodo più accessibile e frequentemente utilizzato per la diagnosi delle lesioni da poliposi negli organi addominali. Sull'ultrasuono esaminare sempre la condizione dei dotti biliari, choledoch, strutture del fegato.

All'ecografia, la cistifellea è rappresentata da una macchia ovale scura incorniciata da pareti chiare. I muri sani della vescica sono uniformi, diluiti.

Una cistifellea sana è omogenea nella struttura, ecogenicità. Se punti luminosi di varie forme sono visualizzati in una macchia scura, è possibile determinare la presenza di una messa a fuoco di poliposi. Se le crescite sulla gamba, sullo schermo del computer, sono di diversa forma a fungo.

Con più tumori, l'oscuramento della cistifellea diventa disomogeneo, con più chiazze luminose.

Falsi o pseudopolipi (infiammatori, avascolari, calcinati o colesterolo) si riflettono in una tonalità più chiara. La lesione adenomatosa o potenzialmente maligna su uno sfondo chiaro ha qualche scurimento.

Nota: non è necessaria una preparazione speciale per ultrasuoni, ma prima di procedere con l'espumizan, escludere dalla dieta i prodotti che formano gas. Ciò fornirà una visualizzazione più chiara del presunto focus patologico.

Ultrasonografia endoscopica

L'ecografia endoscopica è un metodo di indagine combinato, basato sugli ultrasuoni con l'introduzione simultanea di un endoscopio nella cavità dell'intestino tenue. Il sensore esegue la scansione dei tessuti circostanti entro 15 cm. Il vantaggio del metodo è la sicurezza e l'elevata precisione dello studio. L'immagine risultante viene trasmessa a un monitor del computer, che consente uno studio più dettagliato della struttura del tumore.

Effettuare manipolazioni effettuate a stomaco vuoto. Il diazepam viene iniettato come sedazione. La cavità del lume faringeo viene trattata con lidocaina. La sonda penetra facilmente nella cavità dello stomaco. Solo una deglutizione del paziente è sufficiente. Questo metodo consente di determinare con precisione la struttura anche dei più piccoli polipi.

Tomografia computerizzata

Usato come metodo di ricerca ausiliario. Permette di vedere anche piccoli polipi di meno di 0,4 mm. Un altro vantaggio è la non invasività, la mancanza di disagio, il dolore. Il metodo non richiede un addestramento speciale.

La tomografia computerizzata può essere eseguita con un mezzo di contrasto per determinare con maggiore precisione lo stato delle mucose della cistifellea, i dotti. Lo svantaggio del metodo è l'alto costo.

Imaging a risonanza magnetica

Metodo altamente informativo di esame strato per strato di tessuti molli prima di interventi chirurgici per rimuovere una parte di un organo o la sua amputazione assoluta. Consente di valutare lo stato delle strutture mucose, tutti gli strati del muro del guscio della cistifellea. Allo stesso tempo valuta lo stato degli organi del sistema epatobiliare.

Il metodo è utilizzato come ausiliario dopo i metodi di ricerca endoscopica per la valutazione dei rischi oncogeni. La risonanza magnetica consente di visualizzare l'immagine in diverse proiezioni. In 1 minuto l'attrezzatura richiede fino a 1000 colpi dell'organo.

Ausiliari sono test di laboratorio:

  • sangue per bilirubina, fosfatasi alcalina, livelli di colesterolo;
  • concentrazione di urobilinogeno e proteine ​​nelle urine, analisi delle feci per la presenza di stercobilina.

Tutti questi metodi mirano a uno studio affidabile del decorso clinico della patologia. Il trattamento è prescritto solo sulla totalità dei dati di tutti i tipi di ricerca.

Cosa fare con polipo 2, 3, 4, 5, 6 mm?

Con polipi inferiori a 1 cm, sono prescritte tattiche di attesa, ma a condizione di un polipo parietale. Se tali tumori si trovano nei condotti della cistifellea, esiste anche il rischio di ristagno quando i polipi sono inferiori a 0,5 mm.

Il controllo dinamico sui polipi non è il criterio principale nei rischi della sua neoplasia. Più grande è il polipo, maggiori sono i rischi delle trasformazioni oncologiche, tuttavia, con una predisposizione genetica o l'influenza costante di altri fattori negativi, focolai polipi molto piccoli possono essere esposti a malignità.

In caso di tumori di diverse dimensioni sulle mucose, si raccomanda la colecistectomia. Un'indicazione per la rimozione di piccoli polipi è l'inizio delle manifestazioni sintomatiche.

Le crescite polifere sono spesso localizzate nel retto. Il più semplice polipo adenomatoso del retto è più pericoloso. Questo tipo di tumore richiede un trattamento immediato e adeguato.
Le informazioni sulla classificazione, i segni, la diagnosi e il trattamento del polipo iperplastico del colon sono qui. Rilevazione dei sintomi della patologia è un segnale serio per la ricerca di aiuto medico.

Come fermare la crescita di un polipo nella cistifellea?

Sfortunatamente, è quasi impossibile prevenire la crescita di veri polipi, ma alcuni farmaci possono contribuire a rallentarlo in modo significativo. L'aspetto principale del trattamento terapeutico è la correzione nutrizionale. Una dieta corretta e uno stile di vita sano possono influire sulle future proiezioni dei pazienti.

Cosa fare se vengono diagnosticati polipi nella cistifellea, dice un medico di diagnosi ecografica in questo video:

Con la malignità dei polipi, è impossibile fermare la crescita di focolai patologici, metastasi con metodi conservatori o popolari. L'unica soluzione adeguata è quella di rimuovere la cistifellea insieme ai linfonodi, parte del fegato.

Che cosa è un polipo iperplasioide dello stomaco, leggi il nostro articolo qui.

Polipi nella cistifellea - cosa fare?

I polipi sono escrescenze dell'epitelio superficiale della cistifellea, possono essere singoli o grandi 1-2 cm o formare una rete di piccole neoplasie alte 1-2 mm. I polipi hanno una natura benigna, ma con la loro presenza aumenta il rischio di degenerazione delle cellule tumorali e lo sviluppo del cancro della cistifellea.

Le seguenti figure riflettono importanti informazioni sulla poliposi e sul cancro dell'organo:

I tumori della colecisti sono rari e variano dallo 0,27 allo 0,41% di tutti i tumori.

Il cancro della cistifellea è due volte più comune tra le donne rispetto ai pazienti maschi.

Il rischio di oncologia aumenta con l'età, aumenta da 45 anni e raggiunge il picco a 56-70 anni.

La chirurgia del tratto biliare può provocare lo sviluppo del cancro della colecisti - si sviluppa nell'1-5% di tutti i casi.

Tra gli altri tumori del tratto digestivo, il cancro della colecisti è al quinto posto dopo tali malattie come il cancro del pancreas, dello stomaco, dell'intestino (del retto e del colon)

Sintomi di polipi nella cistifellea

Qualsiasi manifestazione della malattia dipenderà da dove si trova il tumore. La situazione più sfavorevole è la sua crescita sul collo della vescica, o all'interno del suo condotto. Questo crea una barriera nel percorso della bile nell'intestino, che causa al paziente di sviluppare una malattia come ittero ostruttivo. Quando le crescite polifere sono localizzate in altre parti della cistifellea, il paziente non presenta alcun sintomo specifico.

Tuttavia, è possibile sospettare la sua presenza nel corpo su alcuni motivi indiretti:

Pain. Appaiono in risposta all'allungamento eccessivo delle pareti del corpo non dal polipo stesso, ma dalla bile, che ristagna a causa della sua colpa. Tali processi stagnanti portano al fatto che i recettori multipli situati nella membrana sierosa dell'organo sono costantemente irritati. Inoltre, il dolore può verificarsi a causa della contrazione troppo frequente delle pareti della cistifellea. La natura delle sensazioni dolorose è noiosa e dolorante. Tendono a dare nell'ipocondrio destro, sono presenti su base periodica. I provocatori del dolore possono essere bevande alcoliche, cibi grassi e stress severo. Questo è il motivo per cui i pazienti non associano il disagio ai polipi, attribuendo la loro presenza ad altri fattori, come una dieta non sana.

Colorazione della pelle e delle mucose in giallo. Questo sintomo è il risultato di ittero ostruttivo, che si verifica quando un polipo viene bloccato dal dotto biliare. Non essendo in grado di uscire naturalmente, la bile comincia a filtrare attraverso le pareti della vescica e ad entrare nel sangue. Il paziente inizia a sperimentare prurito della pelle, i tegumenti diventano secchi e tesi, l'urina si scurisce, il vomito delle masse biliari può iniziare e la temperatura può salire.

Colica renale Se il polipo ha una gamba molto lunga e si trova nel collo dell'organo interessato, allora quando è attorcigliato o bloccato, può svilupparsi colica epatica. Molto spesso ciò si verifica quando una contrazione pronunciata del corpo. Quando si è verificata una torsione, una persona sperimenta un dolore improvviso, che ha un forte carattere crampi, il battito cardiaco aumenta, la pressione arteriosa aumenta. Allo stesso tempo, il paziente non può scegliere una posizione più o meno comoda per se stesso, al fine di calmare un po 'il disagio. È l'ultimo segno è un indicatore luminoso di colica biliare.

Sintomi dispeptic. La presenza di un polipo è più spesso indicata da sintomi dispeptici. Il grado di gravità varia. Le manifestazioni caratteristiche sono: retrogusto amaro, nausea mattutina, vomito dopo eccesso di cibo. Tutte queste manifestazioni sono spiegate da una stagnazione periodica o permanente che si verifica nell'organo. Inoltre, a causa del polipo c'è una violazione della produzione di bile. La sua mancanza influisce sul processo di digestione, quindi il paziente può rapidamente perdere peso.

Tuttavia, tutti i suddetti sintomi raramente portano il paziente a rivolgersi a istituzioni mediche e soprattutto a sottoporsi a un esame ecografico durante il quale è possibile rilevare i tumori esistenti.

Cause dei polipi nella cistifellea

Ci sono quattro ragioni per cui presumibilmente le crescite polifere nella cistifellea possono iniziare a svilupparsi:

Fattore di ereditarietà e anomalie dello sviluppo genetico. Pertanto, l'ereditarietà influenza la crescita e lo sviluppo di crescite polifere. Più spesso, formazioni adenomatose trasmesse ereditarie e papillomi. È stato stabilito che anche quando si individuano altri tumori in parenti stretti, aumentano i rischi di sviluppare polipi della cistifellea. Inoltre, la suscettibilità genetica alla discinesia biliare è una causa diretta che porta allo sviluppo della poliposi. Tuttavia, non si può dire che solo la predisposizione genetica causi la formazione di un tumore. Cresce e si sviluppa sotto l'influenza di altri fattori. La storia familiare gravata in questo caso è un ulteriore provocatore per la manifestazione della malattia.

Malattie della genesi infiammatoria della cistifellea. La colecistite cronica è la ragione più comune per lo sviluppo e la crescita di un polipo. Nell'organo contro la colecistite, si verifica la stasi della bile, la sua parete si ispessisce e subisce deformazioni. Il tessuto di granulazione della vescica inizia a rispondere al processo infiammatorio. Questa reazione si manifesta sotto forma di crescita delle sue cellule. Di conseguenza, negli esseri umani si formano pseudo-polipi di genesi infiammatoria.

Fallimenti dei processi metabolici. La causa più comune della crescita di pseudopolipi di colesterolo sono i disturbi del metabolismo lipidico. Di conseguenza, una notevole quantità di colesterolo inizia a circolare nel sangue. Il suo eccesso inizia gradualmente a depositarsi sulle pareti dei vasi sanguigni e anche nel corpo - la conservazione della bile. Ciò porta alla formazione di pseudopolipi costituiti da colesterolo. Inoltre, tali formazioni possono apparire anche sullo sfondo della normale concentrazione di lipidi nel sangue, che è dovuta al colesterolo bile. Quando si eseguono gli ultrasuoni, molto spesso si trovano tali pseudopolipi. Più a lungo una persona è la loro portante, più diventano. La loro crescita contribuisce all'assenza di qualsiasi sintomo umano disturbante.

Malattie del sistema epatobiliare. Qualsiasi malattia delle vie biliari contribuisce allo squilibrio tra la quantità di bile necessaria in modo ottimale per la digestione e il suo volume assegnato a questo processo. Sia la sua carenza sia l'eccesso interferiscono con il processo di digestione del cibo. Questo porta a varie patologie del tratto gastrointestinale, tra cui provocare lo sviluppo di polipi.

Malattie concomitanti nei polipi della colecisti

I polipi della cistifellea possono provocare patologie negli organi più vicini ad essa - il fegato e il pancreas. Pertanto, i polipi sono un potenziale centro per lo sviluppo dell'infezione, che dà origine al processo infiammatorio. Ciò provoca colecistite, spasmi delle vie biliari, pancreatite e altre malattie. Inoltre, i processi infiammatori nella stessa cistifellea possono contribuire alla crescita patologica della sua membrana mucosa.

Quali malattie si osservano nei polipi della cistifellea?

Spasmi del deskinesia o della cistifellea. La discinesia, di natura ipertonica, che aumenta il tono della cistifellea, è più comune nelle donne e di solito è strettamente associata al ciclo mestruale. Discinesia ipotonica (insufficiente intensità delle contrazioni della cistifellea) è comune tra le persone di mezza età o di età avanzata. La discinesia porta all'ostruzione del flusso della bile, che in corso cronico può provocare la colecistite o la deposizione di calcoli nella cistifellea e crea anche condizioni per la formazione di polipi. Inoltre, la malattia può essere causata dalla disfunzione dello sfintere di Oddi, che separa le vie biliari dal duodeno.

Colelitiasi - la formazione di calcoli di colesterolo nel fegato, dotti biliari o cistifellea, a causa di disturbi del metabolismo lipidico. La formazione di calcoli di colesterolo nella cistifellea inizia con una violazione della composizione chimica della bile - non ci sono abbastanza acidi biliari e fosfolipidi in essa, ma c'è una saturazione di colesterolo e acidi grassi. Le cause di questa malattia possono essere obesità, dieta squilibrata, ristagno della bile, infezioni della colecisti e delle vie biliari. Allo stesso tempo, si possono osservare polipi di colesterolo della cistifellea e altre neoplasie della mucosa.

La pancreatite acuta e cronica è una malattia infiammatoria del pancreas, che nel 65-60% dei casi si manifesta con discinesia, spasmi o disfunzione dello sfintere di Oddi, colica epatica e malattia del calcoli biliari. Altre cause di pancreatite sono la diffusione del processo infiammatorio causato dall'infezione della cistifellea e del suo dotto nel pancreas, l'abuso di alcol e cibo, causando un aumento della secrezione pancreatica.

La colecistite acuta o cronica è l'infiammazione della cistifellea, che nel 90% dei casi si verifica quando sono presenti depositi di calcoli e colesterolo, così come quando sono spostati e colpiscono le vie escretorie della bile. Oltre alla malattia del calcoli biliari, la colecistite può essere associata a malattie infettive, invasione parassitaria, neoplasie nella cistifellea.

Quali sono i polipi nella cistifellea?

Polipi di colesterolo - formazioni simili a tumori, che consistono in depositi di colesterolo con inclusioni calcificate, si sviluppano prima sotto la mucosa della cistifellea e poi crescono formando un polipo. Di solito si osservano nelle persone con metabolismo lipidico ridotto con un aumento del livello di lipoproteine ​​a bassa densità e una diminuzione della concentrazione di HDL (lipoproteine ​​ad alta densità). Ci sono abbastanza spesso, si trovano per caso durante l'esame, poiché la loro formazione e crescita sono asintomatiche.

Polipi infiammatori - la causa della loro formazione è il processo infiammatorio, che può svilupparsi a seguito di un'infezione batterica. La crescita dei tessuti granulomatosi sotto forma di un tumore si forma sul guscio interno della cistifellea.

I polipi adenomatosi sono veri tumori, benigni, ma con un aumentato rischio di trasformazione maligna. La causa dei polipi e papillomi adenomatosi è la proliferazione dei tessuti ghiandolari, nel 10% dei casi essi rinascono in formazioni oncologiche, che causano preoccupazione tra i medici e richiedono un costante monitoraggio della loro crescita e trattamento immediato.

I papillomi sono anche tumori benigni, di solito di piccole dimensioni e caratteristici sviluppi papillari.

Diagnosi di polipi nella cistifellea

La scoperta di crescite patologiche nella cistifellea è stata resa possibile dallo sviluppo della radiologia degli anni trenta del XX secolo. Da allora, la medicina moderna in questo senso ha compiuto diversi passi avanti, e sono disponibili per i pazienti metodi di diagnosi più accurati e innocui.

La maggior parte delle istituzioni mediche per la diagnosi dei polipi usa ultrasuoni ed ecografia endoscopica:

Gli ultrasuoni possono rilevare polipi singoli o multipli della mucosa della colecisti. Appaiono sullo schermo dell'apparato associato alle pareti delle formazioni a bolle di forma arrotondata senza ombra acustica. Quando si modifica la posizione del corpo del paziente, i polipi non si spostano.

L'ecografia consiste nell'esaminare il duodeno e la cistifellea con un endoscopio flessibile. Il dispositivo viene inghiottito dal paziente, alla sua estremità si trova un sensore ultrasonico con cui le pareti della cistifellea vengono esaminate per la crescita. Un ruolo importante nella rilevazione di varie parti è giocato dalla frequenza di lavoro del sensore: più è alto, più dettagliata è l'immagine risultante. Questo metodo consente di ottenere un'immagine migliore, rispettivamente, e dati diagnostici più accurati.

Inoltre, in alcuni ospedali, è disponibile uno studio che utilizza uno scanner, chiamato colangiografia a risonanza magnetica. Questo è il metodo più progressivo al momento, grazie al quale il medico può non solo vedere, localizzare e valutare la dimensione della neoplasia, ma anche rivelare la presenza di formazioni concomitanti che si verificano durante la neoplasia di un polipo. Per stimare la quantità di materiale di contrasto accumulato dai tessuti tumorali, possono inoltre prescrivere la tomografia computerizzata multislice.

A causa dell'ampiezza dell'applicazione dei moderni metodi diagnostici, sono state compilate statistiche sui casi di polipi della cistifellea, che hanno dimostrato che circa il 4% della popolazione è portatore permanente, di cui la maggioranza (60%) è costituita da donne di età pari o superiore a 30 anni.

Risposte a domande popolari

Un polipo può dissolversi nella cistifellea? Nel 95% dei casi, i polipi rilevati sono formazioni di colesterolo sciolto, il che rende possibile il trattamento conservativo dei farmaci coleretici, tra cui Ursosan e Ursofalk. Le medicine che diluiscono la bile, contribuiscono al riassorbimento dei polipi dello strato sottomucoso della cistifellea.

È possibile rimuovere solo i polipi stessi, pur mantenendo una cistifellea funzionante? È impossibile rimuovere un polipo senza danneggiare la parete della cistifellea, quindi anche se il medico trattiene l'organo, la sua funzione sarà compromessa e i polipi appariranno di nuovo dopo un po ', possibilmente in numero maggiore rispetto a prima dell'operazione. Da questa pratica è stato abbandonato per molto tempo. Già negli anni 70 del secolo scorso, hanno cessato di eseguire operazioni che preservano la cistifellea dopo la rimozione di tumori da esso. Inoltre, una volta era un metodo popolare per frantumare pietre (litotripsia). Tuttavia, questo metodo di trattamento ha dimostrato di essere privo di significato, perché dopo un po 'il 99% dei pazienti ha avuto una ricaduta della malattia. In futuro, furono aiutati solo dall'intervento chirurgico con la rimozione dell'organo. Pertanto, il modo migliore per curare è la chirurgia, cioè la colecistectomia laparoscopica.

Tuttavia, la rimozione della cistifellea non è l'unica via d'uscita, la maggior parte dei tumori è suscettibile di trattamento conservativo. Il paziente deve sottoporsi a una diagnosi regolare due volte l'anno per prevenire la malignità dei polipi e l'insorgenza del processo del cancro. Il pericolo rappresenta una crescita superiore a 10 mm, che non smette di crescere; se un piccolo polipo è aumentato nel corso dell'anno e ha raddoppiato la sua dimensione originale, questo può indicare l'insorgenza della neoplasia. Le neoplasie con una base ampia, non avendo le gambe pronunciate sono più inclini alla degenerazione maligna. Con polipi più di un centimetro, viene prescritta un'operazione per rimuovere il fiele, mentre in altri casi possono essere eliminati i farmaci coleretici e la correzione della dieta e dello stile di vita.

Può ferire un polipo nella cistifellea? I dolori polipi della cistifellea sono solitamente associati alla formazione di calcoli di colesterolo o sono sintomi di colecistite. In genere, i polipi nella cistifellea non causano dolore.

Posso visitare il bagno o la sauna con polipi nella cistifellea? Con polipi nella cistifellea, è impossibile riscaldare l'area dell'organo, quindi non è consigliabile andare al bagno o alla sauna, trascorrere molto tempo al sole.

Cosa fare se si trovano polipi nella cistifellea?

Nel 95% dei casi, le neoplasie diagnosticate come polipi sono in realtà pietre di colesterolo - pietre sciolte che possono dissolversi sotto l'azione della bile.

Il trattamento viene effettuato con acido chenodesossicolico e ursodesossicolico, che stimola il meccanismo di formazione della bile e migliora la qualità della bile, contribuendo alla dissoluzione dei calcoli di colesterolo. Viene prescritto un ciclo di trattamento di tre mesi, il dosaggio è calcolato su 10 mg per 1 kg di peso del paziente, assunto la sera due ore dopo l'ultimo pasto. Trattamento con medicine di acidi biliari uniti a una dieta sulla tavola numero 5

Dopo la fine del ciclo di trattamento, viene eseguita un'ecografia di controllo e vengono tratte conclusioni sulla necessità di un intervento chirurgico. Se la crescita delle formazioni rallenta, il loro numero o la loro dimensione diminuisce, allora i metodi di trattamento conservativo sono efficaci in questo caso.

Trattamento dei polipi nella cistifellea senza chirurgia

Prima di tutto, è necessario consultare un gastroenterologo e effettuare tutti gli esami diagnostici necessari per determinare il tipo di polipi, le loro dimensioni e il rischio di malignità.

Polipi del colesterolo - il tipo più comune di neoplasia nella cistifellea, con trattamento tempestivo non rappresenta un grande pericolo.

I polipi del colesterolo si trovano sotto forma di una griglia di piccole inclusioni di 1-2 mm di larghezza, distribuite diffusamente lungo la parete interna dell'organo, oppure possono avere dimensioni fino a 4 mm e su ultrasonografia sembrano escrescenze con contorni uniformi e una base ampia. I polipi più grandi di 4 mm hanno già una gamba sottile.

Più spesso consigliato bere uno dei seguenti farmaci:

Ursofalk, che contribuisce alla distruzione dei depositi, costituito da colesterolo.

La simvastatina contribuisce ad abbassare i livelli ematici di lipoproteine ​​e colesterolo.

Hepabene e No-spa sono usati come farmaci ausiliari per rilassare la muscolatura liscia della cistifellea. Uno spasmo viene rimosso dall'organo, la bile ha la capacità di passare normalmente attraverso i dotti e prendere parte al processo di digestione del cibo.

Holiver aumenta la capacità della colecisti di secernere la bile ed elimina la stagnazione.

Ursosan ti permette di eliminare i calcoli di colesterolo, mentre la cistifellea non ha perso la sua capacità di funzionare.

La poliposi del colesterolo multiplo può effettivamente non essere sprawl, ma perdere i colesterolo, che successivamente causano dolore al paziente. I disturbi più comuni sono bruciore di stomaco, nausea e dolore nell'ipocondrio destro, sintomi di colecistite causati da calcoli di colesterolo.

Il trattamento dei polipi del colesterolo può essere effettuato in modo conservativo se l'altezza della crescita non supera i 10 mm.

La chirurgia per rimuovere i polipi o l'intera cistifellea viene nominata solo come ultima risorsa, se ci sono molti tumori e sono in costante crescita. Nella maggior parte dei casi, i medici cercano di preservare l'organo, poiché la sua assenza può provocare disturbi digestivi e impedire l'assorbimento di cibi grassi.

Chirurgia per polipi nella cistifellea

La situazione oncologicamente tesa del presente richiede un attento controllo su eventuali neoplasie nel corpo, altrimenti c'è il rischio di degenerazione del tessuto canceroso. Se un ciclo di trattamento conservativo non ha prodotto un risultato o sono stati rilevati polipi di grandi dimensioni durante la prima diagnosi, viene indicata un'operazione.

Indicazioni per il trattamento chirurgico dei polipi:

Alto tasso di crescita dei polipi - da due millimetri all'anno;

La dimensione del tumore da 10 mm;

Un gran numero di escrescenze con una base ampia senza una gamba.

Se la dimensione dei polipi è inferiore a 1 mm, la chirurgia non è necessaria, ma è necessaria un'ispezione di routine ogni mese per sei mesi e successivamente ogni tre mesi. Se le neoplasie non aumentano di dimensioni, l'ulteriore diagnosi viene effettuata ogni sei mesi.

Tipi di operazioni della cistifellea:

La colecistectomia video-laparoscopica (LCE) è considerata la più benigna per il paziente, utilizzando le moderne tecnologie di endoscopia.

Colecistectomia laparoscopica - rimozione della cistifellea senza incisione, come nella colecistectomia tradizionale con l'uso di strumenti per le operazioni endoscopiche. È considerato il "gold standard" della chirurgia moderna, ma nel 5% dei casi l'operazione non può essere completamente completata e viene eseguita la colecistectomia tradizionale.

Colecistectomia tradizionale (TCE) - mediante chirurgia aperta, l'accesso viene effettuato attraverso l'incisione medio-alta o incisione di Kocher nell'ipocondrio destro. Lo svantaggio di questo metodo, rispetto alla colecistectomia laparoscopica, è la sua invasività - l'incisione taglia attraverso la pelle, il tessuto adiposo, la linea bianca dell'addome e il peritoneo.

La polipectomia endoscopica viene utilizzata per rimuovere i polipi della colecisti con la conservazione degli organi. Questo tipo di operazione viene eseguita utilizzando un anello diatermico, che viene gettato sulla gamba del polipo e tagliato. Le gambe senza piedi vengono rimosse dalla frammentazione. Una carica elettrica viene fatta passare attraverso il circuito per coagulare i vasi sanguigni, il che aiuta a evitare il sanguinamento. Questo metodo viene utilizzato per rimuovere i polipi nell'intestino, ma è usato raramente nel trattamento della poliposi della cistifellea, quindi le conseguenze possono essere imprevedibili.

Preparazione per la colecistectomia

Prima dell'operazione, il paziente deve sottoporsi a un esame diagnostico completo per evitare possibili complicanze e scegliere il metodo migliore per la colecistectomia.

Quali procedure diagnostiche devono essere eseguite prima dell'intervento chirurgico:

Esame ecografico del fegato, della cistifellea e del pancreas, che consente di identificare comorbidità e processi infiammatori, stimare il numero di polipi, le loro dimensioni e il tipo, determinare la presenza di calcoli nel fegato e nella cistifellea;

La tomografia computerizzata consente di valutare lo stato dei tessuti che circondano la cistifellea, determinare la condizione della sua membrana mucosa, la presenza di aderenze e cicatrici, esaminare la sua condizione di parete per l'ispessimento e le formazioni nodulari;

La risonanza magnetica è uno dei metodi più affidabili per lo studio di polipi e calcoli biliari, che consente la rilevazione tempestiva di aderenze, infiammazioni e patologie delle vie biliari;

Studi di laboratorio sulla bile per la presenza di cellule del sangue, bilirubinato di calcio, colesterolo, cellule epiteliali, valutazione delle sue proprietà reologiche. Il bilirubinato di calcio trovato nel contenuto duodenale può indicare depositi calcarei nella cistifellea, la presenza di cellule epiteliali nella bile può essere un segno di processi infiammatori. È anche necessario esaminare la bile per la presenza dei parassiti più semplici - Giardia.

La diagnosi dei sistemi cardiovascolare e respiratorio mediante raggi X ed ECG consente di assegnare correttamente un regime di trattamento; l'insufficienza cardiaca è una grave controindicazione per alcuni metodi di colecistectomia.

Procedure preparatorie richieste dal paziente immediatamente prima dell'intervento chirurgico:

Escludere i prodotti che fluidificano il sangue dalla dieta, interrompere l'assunzione di medicinali che influenzano la coagulazione del sangue, come l'aspirina - questo è necessario per minimizzare il rischio di sanguinamento durante l'intervento chirurgico.

Il giorno dell'operazione, non consumare cibo e liquidi, anche l'acqua è esclusa.

La notte prima dell'operazione, è necessario pulire l'intestino usando un clistere o un lassativo;

Immediatamente prima dell'operazione, igienizzare il corpo con sapone antibatterico.

È possibile vivere senza una cistifellea?

Tutti gli organi umani possono essere suddivisi condizionatamente in vitali (come cervello, cuore, fegato, ecc.) E organi, senza i quali la vita è possibile, ma la funzionalità di alcuni sistemi sarà compromessa. Questi includono la milza, la cistifellea, l'appendice e lo stomaco. Nonostante il fatto che una persona possa benissimo vivere senza questi organi, mentre aderisce a una dieta rigida e limitando i carichi sul corpo, non è consigliabile rimuoverli senza una buona ragione.

La rimozione della cistifellea viene effettuata solo se le sue patologie minacciano l'intero organismo. Pertanto, un gran numero di polipi con un tasso di crescita accelerato e un aumentato rischio di malignità possono portare al cancro della cistifellea con metastasi ad altri organi interni. In questo caso, la rimozione della cistifellea o la colecistectomia è una questione di vita o di morte. Questa è un'indicazione assoluta per la chirurgia.

Ci sono anche indicazioni relative alla chirurgia: quando la patologia della cistifellea non minaccia la vita, ma peggiora marcatamente la sua qualità. Ad esempio, se i polipi nella cistifellea causano dolore o sono una fonte di infezione. Se una persona è costantemente costretta a temere il dolore o il potenziale rischio di degenerazione maligna di polipi e cancro, è meglio avere un'operazione. Dopo una operazione riuscita e un periodo di riabilitazione, il paziente ha la possibilità di tornare a una vita piena.

Regole di condotta dopo la rimozione della cistifellea

Dopo l'intervento, il paziente dovrà cambiare leggermente il modo di nutrirsi. Il fatto è che, a causa della cistifellea, la bile si accumula nel fegato e la sua concentrazione aumenta. In assenza di questo organo, il succo digestivo viene inviato direttamente all'intestino e la sua concentrazione rimane piuttosto bassa. La rimozione della cistifellea influenza anche l'attività degli enzimi - è significativamente ridotta. Ci vogliono circa due anni perché il corpo si adatti completamente al nuovo metodo di digestione senza l'aiuto di un organo a distanza.

I primi sei mesi dopo l'operazione, è necessario monitorare strettamente la dieta:

La prima regola: puoi mangiare solo cibo bollito o al vapore.

La seconda regola è mangiare in piccoli pezzi, masticandolo lentamente e con attenzione. Questo darà al fegato il tempo di attivare tutti gli enzimi necessari e attivarlo.

La terza regola è ridurre la quantità di cibo consumato nello stesso momento, ma aumentare il numero di porzioni. Altrimenti, il sistema digestivo non avrà il tempo di far fronte alle loro funzioni e apparirà nausea e pesantezza nell'intestino. Un'altra conseguenza negativa della violazione di questa regola è il ristagno della bile, che può verificarsi nei dotti e dopo la rimozione della vescica.

Dopo sei mesi di rigorosa astinenza, sarà possibile includere verdure fresche e frutta nella dieta, oltre a carne e pesce dietetici. Anche se i prodotti che sono troppo aspri, acuti e ricchi di oli essenziali (cipolle, aglio, ravanello, limoni, bacche acide, ananas, ecc.) Dovrebbero essere abbandonati per altri 12-18 mesi.

Due anni dopo la rimozione della cistifellea, il sistema digestivo diventa abbastanza forte da consentire al paziente di tornare alla sua dieta abituale, esclusi i grassi refrattari (carne e grasso pesanti), sebbene la seconda e la terza regola siano mantenute per tutta la vita.

Attività fisica dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea

Dopo due o tre mesi del periodo postoperatorio, il paziente è invitato a fare escursioni regolari, prendendo almeno mezz'ora al giorno. Questo è il primo ed economico metodo per evitare la stagnazione della bile.

Dopo sei mesi, il paziente può iscriversi in piscina o nuotare nella stagione calda da soli - un regolare massaggio delicato con acqua elimina quasi completamente il pericolo di ristagno.

Allo stesso tempo, è permesso fare esercizi mattutini, ma questo non si applica ai muscoli addominali. La tensione significativa del sistema muscolare è riconosciuta dai medici come sicura solo un anno dopo l'operazione.

Il problema con la microflora dopo colecistectomia

Ridurre la concentrazione di bile colpisce anche la microflora dell'intestino tenue: i microbi sono in grado di moltiplicarsi più intensamente e provocare attacchi di diarrea, flatulenza e stitichezza. Per prevenire la moltiplicazione della microflora condizionatamente patogena e patogena, modificare la natura della dieta (escludere i dolci dalla dieta), mantenere la microflora sana con l'assunzione regolare di prebiotici e cibo con bifido e lattobacilli. Per risolvere questo problema, puoi anche contattare un gastroenterologo per consigli sulla selezione di farmaci che distruggono i microbi intestinali senza danneggiare il corpo.

Dieta per polipi nella cistifellea e dopo la rimozione

Per le malattie legate all'insufficienza epatica e della cistifellea, il medico prescrive necessariamente la tabella dietetica n. 5 o riporta i suoi requisiti di base senza specificare una dieta, ad esempio, semplicemente dice: "non puoi arrostire, speziato, affumicato, sottaceto," ecc. In ogni caso, un paziente con polipi nella cistifellea deve sapere come mantenere la sua salute, proteggendosi dagli alimenti che sono difficili per il fegato.

Le tavole dietetiche sono state inventate dal fondatore della dietetica medica, lo scienziato sovietico Manuel Pevzner. Nonostante la venerabile età della ricerca condotta per lo sviluppo delle diete negli anni '30 e '50 del XX secolo, i tavoli dietetici nell'URSS, e più tardi nei paesi della CSI, sono stati nominati fino ad oggi, poiché la loro efficacia è testata nel tempo e non lascia dubbi.

La dieta numero 5 consiste in prodotti che forniscono una porzione giornaliera completa di proteine, carboidrati e calorie con la limitazione dell'assunzione di grassi. Quando si mangiano determinati tipi di alimenti, le condizioni del paziente possono deteriorarsi, a causa delle quali dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Anche limitato al consumo di cibo, anche stimolando il lavoro del pancreas e la secrezione dello stomaco.

L'obiettivo finale della dieta non è solo l'attenuazione del carico chimico sul fegato, ma anche l'eliminazione precoce del colesterolo, grazie al miglioramento della motilità intestinale e delle proprietà coleretiche dei componenti alimentari.
La dieta deve essere mantenuta in modo tale da mantenere un apporto calorico giornaliero ottimale (per un adulto - da 2200 a 2600 chilocalorie, a seconda della gravità del lavoro fisico, eseguita regolarmente). Oltre al contenuto calorico del cibo, la quantità di cibo è estremamente importante, poiché anche cibi leggeri e liquidi, assunti in grandi porzioni, possono sovraccaricare la cistifellea.

Quando si trovano polipi nella cistifellea, che spesso si presenta per caso durante un esame complesso, non è necessario consultare un medico nelle prime fasi della malattia. Il paziente può seguire questa dieta in modo indipendente, al fine di non portare la malattia alla necessità di un intervento chirurgico e di aumentare l'efficacia del trattamento conservativo.

Farina - pane, bianco e nero, solo pasticcini di ieri o secchi per cracker. Di tanto in tanto è lecito coccolarvi con un biscotto o un biscotto secco. Non più di due volte a settimana è consentito mangiare ciambelle o torte ben cotte senza burro nell'impasto;

La carne è solo magra. Se è carne di manzo, poi bollita, puoi anche mangiare la lingua e il prosciutto. Se l'uccello è dietetico (pollo, tacchino), preferibilmente solo il filetto (petto), ma le altre parti carnose possono essere bollite. Il pesce deve essere cotto al vapore o bollito e il caviale e il latte possono essere aggiunti solo in piccole quantità come esaltatore di sapidità. Quando è possibile, è possibile cuocere carne e pesce bolliti per migliorare il gusto.

Le uova sode bollite, non ne mangiano più di una al giorno. È meglio cucinare una frittata da esso. Se l'omelette è grande, è necessario dividerla in parti e mangiare in modo da ottenere un solo uovo al giorno (ad esempio, un piatto di quattro uova dovrebbe essere diviso in quattro parti e non consumato più di una al giorno);

Le verdure con verdure possono essere consumate sia crude che bollite. È utile usare le verdure nel ruolo di contorni e piatti pieni, soprattutto se si tratta di barbabietole e carote;

Cereali bolliti in acqua o con latte e pasta;

Frutta e bacche - solo dolci e preferibilmente nella composizione di gelatina o succo di frutta, i frutti acidi sono esclusi dalla dieta. La cottura e la cottura a vapore di frutta non sono proibite;

I latticini possono essere consumati non più di 200 g al giorno. Questo può essere cibi crudi a basso contenuto di grassi (ricotta, kefir, latte, yogurt, formaggio morbido). E 'anche permesso di cucinare casseruole, gnocchi, souffles, cheesecake, formaggio fuso da loro.

Olio vegetale - non più di due cucchiai al giorno, utilizzato esclusivamente come condimento per insalate di verdure e altri piatti pronti.

Tra i dolci si dovrebbe scegliere miele naturale, marmellata, marshmallow, marmellata, ma non più di 70 g al giorno;

Salse a base di latte, bacche e frutta;

Bevande: infuso di rosa canina, preparati a base di erbe con azione coleretica;

Il cibo è diviso in piccole porzioni, il numero di ricevimenti ogni giorno almeno cinque. Non puoi mangiare cibo freddo o molto caldo, può provocare irritazione della mucosa intestinale. Mangiare almeno 1,5 litri di liquidi al giorno, bere prima di ogni pasto, questo contribuisce al rilascio di bile, prevenendone l'accumulo e il ristagno. Ridurre al minimo la quantità di sale consumata. Il cibo dovrebbe essere tritato il più lontano possibile prima dell'ingestione.

Cosa non può mangiare?

Sotto il divieto di grassi refrattari e prodotti che li contengono - lardo, agnello, maiale; una piccola quantità di burro nella dieta è accettabile;

Cibo affumicato, speziato, in salamoia, in scatola;

Tra i verdi e le verdure - escludere dalla dieta spinaci, cipolle, aglio, rape, ravanelli e acetosella;

Tutti i prodotti a base di fagioli;

La panna acida è vietata tra i prodotti lattiero-caseari;

Cioccolato, cacao e gelato;

Eventuali bevande gassate;

Aceto, spezie e spezie;

Restrizione dell'apporto di sale - non più di 10 g al giorno;

Autore dell'articolo: Gorshenina Elena Ivanovna, gastroenterologo, specificamente per il sito ayzdorov.ru

Da soli, i polipi nell'utero non sono pericolosi, sebbene possano provocare scarico e dolore serous. Ma con una violazione dell'immunità o interruzioni ormonali del corpo, c'è il rischio di degenerazione patologica delle cellule e l'inizio del processo maligno.

10 ricette più efficaci contro i polipi! In Giappone, in Cina, diverse migliaia di anni fa, erano a conoscenza delle proprietà curative dei funghi Reishi, Cordyceps, Maitaka, Shiitake, che forniscono antisiumorali polisaccaridi nella loro composizione.

Quali sono le cause dei polipi nasali e dei loro sintomi? Devo cancellarli? È possibile riscaldare i polipi nel naso? Il trattamento è possibile senza chirurgia? Tutte queste e molte altre domande troverai le risposte in questo articolo.

Molto spesso, le donne in età matura, che hanno superato la linea dei 35 anni, soffrono. Sebbene l'iperplasia endometriale non sia esclusa nel periodo più giovane. La frequenza di insorgenza di patologia varia dal 6 al 20%. Ci sono 3 modi per rimuovere il polipo endometriale.

La maggior parte dei polipi si trova nelle donne che hanno tagliato il traguardo in 40 anni. I medici considerano questo background patologico. La presenza di poliposi cervicale multipla aumenta il rischio di oncologia della cervice uterina, pertanto richiede un'osservazione regolare da parte di un medico e una rimozione tempestiva.

Circa il 10% delle persone che hanno tagliato il traguardo all'età di 40 anni hanno tumori nel loro intestino. E negli uomini, si formano 1,5 volte più spesso. Circa il 75% di tutti i polipi nell'intestino può rinascere nel cancro! Come evitarlo?

Porta al cancro fino al 5% delle formazioni tumorali. I polipi adenomatosi rilevati nel 20% dei casi sono soggetti a rinascita. Dieta, elenco di farmaci e tipi di operazioni.


Altri Articoli Su Fegato

Cholestasia

Dieta dopo la rimozione della cistifellea

La rimozione della cistifellea (colecistectomia) viene eseguita per una serie di ragioni, ma la ragione principale è la presenza di calcoli nella cistifellea. Dopo l'operazione, il problema è risolto: non c'è cistifellea e non ci sono pietre, ma la dieta per questi pazienti deve essere seguita per tutta la vita.
Cholestasia

Sospensione nella cistifellea

L'ecografia della cistifellea viene eseguita separatamente o in combinazione con un esame di tutti gli organi della cavità addominale. Normalmente, è una borsa in cui c'è una bile anecoica trasparente.