Come trattare il dolore al fegato a casa

Se una persona è stata visitata ed è sicura di avere un mal di fegato, il medico prescriverà il corso del trattamento. È impossibile liberarsi rapidamente di questo sintomo. Il dolore diminuirà all'aumentare dell'attività del processo.

Diverse malattie del fegato richiedono un approccio diverso alla terapia. Le case di solito continuano il trattamento ospedaliero, ma a dosaggi più bassi. L'epatite acuta viene trattata per un massimo di due anni per impedire una transizione verso un decorso cronico.

Raccomandazioni su cosa fare a casa possono essere ottenute da specialisti specializzati in malattie infettive durante il trattamento dell'epatite virale, da un gastroenterologo. Epatologi apparsi in grandi centri medici.

Quando viene somministrato il trattamento?

Il vero dolore al fegato è raramente intenso. Localizzato nell'ipocondrio destro. Si sente stupido, dolorante o costante pesantezza. Possono irradiarsi verso il lato destro, la schiena e la regione epigastrica.

Inoltre, ci sono segni di digestione compromessa: gonfiore, diarrea o costipazione, debolezza. Con un lungo decorso di malattie croniche, i sintomi principali sono una violazione di tutti i tipi di metabolismo: gengive sanguinanti, perdita di appetito e perdita di peso, prurito della pelle, declino mentale (marcata compromissione della memoria).

Con l'epatite, qualche tempo dopo l'insorgenza del dolore, ci si deve aspettare l'ittero, l'oscuramento delle urine e lo scolorimento delle feci. Negli uomini, l'impotenza si sviluppa gradualmente e le donne sono spesso trattate per l'infertilità.

I dolori diventano intensi durante un tumore maligno in crescita, suppurazione della cisti e formazione di ascessi, accumulo di liquidi nella cavità addominale (ascite). I difetti cardiaci con insufficienza circolatoria sono accompagnati da un aumento del fegato congestizio e dei dolori lancinanti in tempo con le contrazioni cardiache.

I pazienti devono essere consapevoli che il fegato non può soffrire di attacchi improvvisi. Colecistite, colelitiasi, pancreatite si distinguono per un carattere simile. Questa patologia può verificarsi in parallelo con la malattia del fegato, mantenere la sua attività, causare ulteriori disturbi digestivi.

L'aumento graduale del dolore con il movimento nella regione iliaca destra è tipico dell'appendicite acuta. Quando espresso dolore nell'ipocondrio e nella parte posteriore dovrebbe pensare alle malattie del rene destro.

Ci sono molte condizioni patologiche che simulano il dolore al fegato. Solo un medico esperto può distinguere correttamente la loro origine. Capirà cosa ha causato il dolore e ti dirà come liberartene. La ricerca tempestiva di assistenza medica aiuta ad evitare uno stato gravemente trascurato.

Schema di trattamento della malattia epatica

È impossibile rimuovere rapidamente il dolore senza una terapia generale del fegato. Praticamente qualsiasi patologia dell'organo richiede il ripristino degli epatociti morenti, la lotta contro l'infiammazione e l'edema. Il trattamento richiede l'aderenza alle diete, la rinuncia all'alcol e al fumo e l'interruzione di uno sforzo fisico intenso.

I farmaci antibatterici sono utilizzati nella rilevazione di ascessi batterici, l'echinococcosi viene trattata con speciali agenti antiparassitari.

Nel trattamento dell'epatite virale sono necessari costosi farmaci antivirali, immunomodulatori. Quando i processi autoimmuni usano alte dosi di corticosteroidi e farmaci citotossici.

Per sostenere la rigenerazione cellulare, i preparati del gruppo epatoprotettori vengono prescritte vitamine. Per migliorare i processi di formazione e deflusso della bile, vengono utilizzati farmaci coleretici di diverse azioni (coleretica e colecisti).

Con concomitante colecistite, discinesia del dotto di tipo spastico, gli antispastici sono usati per alleviare il dolore. Come trattare il dolore in un particolare paziente diventa chiaro dopo l'esame.

Cosa fare se il dolore non è associato alla patologia?

La sindrome del dolore nel fegato può verificarsi in una persona sana in caso di tentativo di fare jogging o esercizio dopo aver bevuto alcolici. Senza un supporto costante per la forma fisica del corpo durante l'esercizio, si verifica un sovraccarico della capsula epatica dovuto al riempimento di sangue.

Non dovresti rifiutarti di allenarti. È necessario rivedere la formazione e:

  • ridurre il carico;
  • aggiungi tempo per riposare;
  • impara a controllare la respirazione;
  • evitare lo sforzo fisico subito dopo pranzo, puoi mangiare non più tardi di 2 ore prima dell'allenamento, cercare di evitare cibi grassi, cibi fritti e piccanti.

Se il dolore è disturbato la mattina dopo una festa con bevande alcoliche, è necessario "scaricare" il fegato durante la lavorazione dell'alcol. Per fare questo, acqua minerale alcalina senza gas, farina d'avena liquida, tè alle erbe, ricotta a basso contenuto di grassi farà. Puoi iniziare a prendere gli epatoprotettori, anche se non c'è motivo di aspettarsi un'azione rapida da questi farmaci.

A volte i dolori appaiono sullo sfondo di antibiotici prescritti da un medico per il trattamento di un processo. Va ricordato sulla possibilità di un impatto negativo sul fegato, sensibilità individuale al farmaco. È necessario informare il medico e sostituire il farmaco.

Se non puoi vedere un dottore

Con una situazione in cui il dolore non è forte, ma interferisce con il lavoro, ogni persona può affrontare il compito. Per ridurre l'intensità è raccomandato:

  • almeno 2 settimane per passare alla nutrizione dietetica;
  • assumere una compressa antispasmodica (No-shpa, Spazmalgon, Papaverin), il dolore diminuirà se associato a una violazione del flusso della bile;
  • bere un po 'di acqua minerale alcalina riscaldata (Borjomi, Essentuki 4) e sdraiarsi sul lato destro;
  • preparare tisane con seta di mais, immortelle, camomilla e berlo per tutto il giorno;
  • Iniziare un ciclo di trattamento con epatoprotettori, che possono essere acquistati in farmacia senza prescrizione medica (Essentiale, Carsil, Gepabene, Darcil, Methionine);
  • se si sente nausea e amarezza in bocca, deve essere selezionato uno dei farmaci coleretici (Allohol, Hofitol, Holemax).

Requisiti nutrizionali per il dolore al fegato

A casa, è necessario fornire a una persona con dolore al fegato la dieta appropriata. Dovrebbe corrispondere al compito di massimo scarico del corpo con una quantità sufficiente di componenti alimentari necessari.

Le regole nutrizionali includono:

  • rifiuto obbligatorio di grassi animali, conservanti, alcol, soda, spezie piccanti, caffè, cioccolato, cottura di cibi fritti;
  • fornitura di composizione proteica a spese di prodotti con forme facilmente digeribili (carne di coniglio, carne di pollame, vitello);
  • la massima sostituzione del burro per i vegetali, è preferibile utilizzare i tipi pelati e raffinati (girasole, semi di lino, oliva);
  • ridurre la quantità di carboidrati dovuta all'abbandono di prodotti culinari, biscotti, caramelle;
  • cuocere il cibo fumando, facendo bollire, cuocendo al forno, stufando;
  • l'alimentazione dovrebbe essere frequente (dopo 2-3 ore), ma in piccole porzioni;
  • per pulire l'intestino per fornire una quantità sufficiente di fibre a causa di crusca e pane dietetico, insalate con verdure fresche.

La dieta può essere formata dalla seguente serie di prodotti:

  • pane secco fatto con farina di segale o crusca;
  • zuppe con verdure, carne magra, pesce di mare;
  • carne bollita e cotolette di vapore, polpette di carne, polpette di pollo, manzo magro, vitello;
  • pesce al vapore o bollito (nasello, passera, merluzzo, sugarello);
  • burro fino a 30 g al giorno e verdura - fino a 50 ml;
  • casseruole di verdure di zucca, cavoli, carote, zucchine;
  • porridge sull'acqua;
  • succhi di frutta fresca, gelatine, frutti interi solo dolci;
  • latticini, fiocchi di latte, formaggio magro;
  • tè verde con miele, decotto di rosa canina.

Caratteristiche degli epatoprotettori

A casa, mostra il ricevimento di farmaci che proteggono il fegato, la rigenerazione cellulare, prevenendo il ristagno della bile. Queste proprietà hanno epatoprotettori moderni. Aiuteranno a ridurre il dolore e una sensazione di pesantezza. Secondo la sua composizione e l'origine delle droghe sono divisi in diversi gruppi. Consideriamo gli strumenti più comuni e usati.

Preparazioni a base di erbe

I farmaci più comunemente raccomandati sono basati su flavonoidi di cardo mariano (Legalon, Karsil, Silimar, Gepabene), liquirizia (Phosphogliv), foglie di carciofo (Hofitol) e altre piante (Liv 52). Rafforzano il guscio di epatociti, prevengono la penetrazione di tossine.

Il meccanismo di azione è fornito da:

  • legare i radicali liberi e fermare l'ossidazione dei lipidi;
  • stimolazione degli antiossidanti aumentando il contenuto di glutatione;
  • sintesi di proteine ​​che accelerano il recupero di epatociti danneggiati.

I rimedi sono indicati per l'epatite tossica, alcolica e medicinale, se l'analisi biochimica conferma l'attività e per la profilassi. È necessaria cautela nei casi di ristagno della bile, poiché vi è evidenza del suo miglioramento con i preparati di cardo. Non c'è evidenza di efficacia nel trattamento dell'epatite virale.

Droghe di origine animale

Le medicine sono fatte dall'estratto del fegato del bestiame (Hepatosan, Prohepar). Contengono: Vitamina B12, amminoacidi, fattori di crescita del fegato. È prescritto per l'epatite cronica, la cirrosi, la droga e il danno epatico tossico.

È importante ricordare che l'effetto antiossidante e riducente di questo gruppo non ha evidenza. Inoltre, i farmaci possono essere pericolosi per i pazienti con epatite attiva, in quanto sono allergeni pronunciati.

Fosfolipidi essenziali

Il gruppo più comune di epatoprotettori nella Federazione Russa. Fosfolipidi: compensano il "materiale da costruzione" della parete cellulare degli epatociti, aumentano l'attività dell'enzima collagenasi, che distrugge il tessuto cicatriziale, sono antiossidanti.

Indicato per qualsiasi danno al fegato. Esempio: Essliver Forte, un farmaco che, oltre ai fosfolipidi essenziali, contiene una combinazione di vitamine che ne aumentano l'efficacia:

  • il1 - Stimolatore antiossidante e immunitario;
  • il2 - partecipa alla regolazione dell'attività cerebrale;
  • il6 - come un coenzima regola il metabolismo delle proteine;
  • il12 - fornisce la sintesi dell'enzima necessario per la guaina delle fibre nervose;
  • Nicotinammide: attiva la respirazione dei tessuti, il metabolismo dei grassi e dei carboidrati;
  • E - forte antiossidante.

I farmaci del gruppo (Lipostabil, Essentiale Forte, Rezalut Pro, Phosfontsiale) sono anche raccomandati nel trattamento delle malattie delle vie biliari.

Aminoacidi

I farmaci con aminoacidi sono importanti per garantire trasformazioni biochimiche e la formazione di fosfolipidi, taurina, glutatione, la costruzione di strutture cellulari degli epatociti e del cervello. Esempio - Adometionina.

È stata anche dimostrata la capacità del farmaco di resistere alla fibrosi. Particolarmente indicato per l'encefalopatia epatica. Assegnare con cirrosi, epatite cronica. L'effetto migliore è dato dall'introduzione del metodo di iniezione.

Vitamine con azione antiossidante

Il gruppo è rappresentato da vitamine E, C e acido lipoico. L'acido α-lipoico, un coenzima coinvolto nel processo di sintesi energetica delle cellule del fegato, regola il metabolismo dei carboidrati, delle proteine ​​e dei grassi. È indicato per l'epatite virale A, epatite cronica, epatite grassa, malattia epatica alcolica, cirrosi.

Droghe di diversi gruppi

L'acido ursodeoxycholic (UDCA) è più efficace. Fa parte della normale bile di una persona in una concentrazione del 4%. Quando integrato, riduce l'effetto degli acidi biliari tossici, sopprime la produzione di immunoglobuline, aumenta il deflusso della bile e la rimozione di sostanze tossiche dal fegato, ha attività antiossidante. È indicato per qualsiasi epatite.

Come ridurre il dolore al fegato con le erbe?

La medicina tradizionale raccomanda l'uso di decotti di erbe e piante con effetto antinfiammatorio e antispasmodico per alleviare il dolore al fegato. Questi includono:

  • finocchio,
  • anice,
  • semi di aneto,
  • menta piperita,
  • fiori margherita
  • oca d'argento,
  • cottonweed.

L'amaro aiuta anche a "pulire" il fegato basandosi su:

  • assenzio romano
  • genziana,
  • calamus palude,
  • radici di tarassaco,
  • tanaceto.

Le piante migliorano il flusso della bile, quindi sono indicate per le coliche epatiche. Per ripristinare la funzione del fegato, raccomandiamo decotti di cardo mariano, trifoglio, calendula, immortelle, foglie di betulla, frutti di luppolo, rosa selvatica, crespino.

Quando un bisogno urgente è sufficiente per resistere al tipo di infusione del tè. Nella rete di farmacie, è possibile acquistare le erbe separatamente o sotto forma di raccolta di farmaci. Le opzioni fatte in casa per eliminare il dolore al fegato richiedono cautela. Non puoi rimandare una visita dal medico, se il dolore dura più di un giorno. I preparati a base di erbe non hanno senso prendere senza determinare le indicazioni specifiche.

Dolori al fegato: perché sorgono e cosa fare per eliminarli?

La malattia del fegato è chiamata la "seconda epidemia del nostro secolo". Varie patologie di questo organo prendono uno dei primi posti in termini di prevalenza, e il quinto posto è tra le cause più frequenti di morte. Ecco perché l'aspetto del dolore nel fegato dovrebbe prestare particolare attenzione a loro, perché questa ghiandola si fa sentire solo nei casi più gravi.

Perché il fegato "fa male"

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, che svolge più di 70 funzioni. Si trova nell'ipocondrio destro sotto il diaframma. L'unità strutturale e funzionale del fegato è il cosiddetto lobulo epatico - esaedro, attraverso il quale passa la vena centrale. Dal centro alla periferia, le placche epatiche, costituite da epatociti - cellule epatiche, divergono. Sangue e bile capillari passano attraverso ogni lobulo.

Il peso approssimativo del fegato è di 1,5 kg, dimensioni - 26-30 cm da destra a sinistra, dalla parte anteriore a quella posteriore - fino a 22 cm L'organo si trova in una capsula speciale, che è una membrana a due strati. Il primo strato è sieroso, il secondo è fibroso. La capsula fibrosa penetra nell'organo, formando uno scheletro, nelle cellule di cui ci sono i lobuli epatici.

Quando parliamo di "dolori" nel fegato, dovrebbe essere chiaro che questo stesso organo non può essere ammalato a causa dell'assenza di terminazioni nervose, i cosiddetti punti di dolore. Dolore o disagio si verifica con un aumento della ghiandola e stretching della capsula. Se il fegato è "dolente", significa che è significativamente ingrandito e dovresti consultare un medico il prima possibile. La maggior parte dei russi non è incline a prendere sul serio il "dolore" nel fegato, che è un grosso errore. Questo organo svolge un ruolo estremamente importante in molti processi metabolici nel corpo, e la morte delle cellule epatiche porta inevitabilmente a conseguenze e malattie molto gravi. Nonostante il fatto che il fegato abbia una capacità di rigenerazione molto elevata, il processo patologico cronico a un certo punto diventa irreversibile e quindi incurabile. Pertanto, la prevenzione delle malattie di questo corpo è estremamente importante.

Quindi, elenchiamo le principali funzioni del fegato:

  • Neutralizzazione e rimozione di sostanze tossiche formate nel corpo e intrappolate dall'esterno.
  • Sintesi di varie sostanze biologicamente attive.
  • Produzione di glucosio, la sintesi di alcuni ormoni ed enzimi.
  • L'accumulo e lo stoccaggio di "in riserva" di varie sostanze - glicogeno, vitamine, cationi metallici.
  • Sequestro del sangue: fino a 400 grammi di sangue "di riserva" possono essere contenuti nel fegato.
  • Partecipazione al metabolismo proteico e lipidico (grasso), sintesi di colesterolo, acidi biliari e pigmento biliare di bilirubina.

Il metabolismo lipidico è il processo di scissione, trasporto e scambio di lipidi costituiti da alcoli e acidi grassi. I lipidi complessi - fosfolipidi - sono composti da acidi grassi superiori e residui di acido fosforico. Il principio attivo dominante dei fosfolipidi - la fosfatidilcolina, è coinvolto nella protezione delle membrane cellulari.

Sintomi e cause della malattia del fegato

Quindi, se il tuo fegato è "dolente", dovresti prestare attenzione alla presenza di altri sintomi che indicano la patologia di questo organo. Nelle fasi iniziali della malattia, non si manifestano e possono essere completamente assenti per lungo tempo. In alcuni casi, ci sono segni non specifici inerenti a una varietà di processi patologici nel corpo. Ad esempio, il paziente può sperimentare una sensazione generale di debolezza, aumento della fatica. Ci sono disturbi del sonno, apatia e depressione, maggiore irritabilità. Ciò è dovuto ad un aumento del livello di intossicazione del corpo - il fegato cessa di svolgere pienamente la sua funzione di un "filtro universale", in conseguenza del quale tutti gli organi e il sistema nervoso soffrono senza eccezioni.

Inoltre, potrebbe esserci temperatura subfebrilare (37-38 gradi) con febbre intermittente, dolore articolare e muscolare, prurito della pelle, alterazioni del gusto, perdita di appetito, lieve nausea, scarsa tolleranza agli alimenti grassi, feci anormali, mal di testa e vertigini, sensazione pesantezza e disagio allo stomaco. Nelle fasi successive, ci può essere un dolore sordo e sordo nel fegato, ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (ittero), un cambiamento significativo nel peso corporeo (improvvisa perdita di peso o aumento di peso), un'eruzione cutanea. Elevati livelli di colesterolo e feci grasse possono indicare una violazione del metabolismo dei lipidi.

La condizione patologica estremamente grave del fegato è indicata da sintomi quali ingrossamento della milza, vene varicose dell'esofago e dello stomaco, ascite (accumulo di liquido nella cavità addominale), encefalopatia epatica, perdita di capelli.

Tra le cause più comuni di dolore al fegato sono le seguenti:

  • Intossicazione cronica causata dall'ingestione di alcool, droghe o avvelenamento da sostanze chimiche (di origine vegetale, animale o tecnologica).
  • Infezioni virali, batteriche e parassitarie.
  • Processi tumori.
  • Malattie dell'apparato digerente, malattie autoimmuni, patologie genetiche.

Secondo l'OMS, circa il 40% dei russi è a rischio di danni al fegato alcolico, il 27% ha una steatosi epatica non alcolica. Circa 5.000.000 dei nostri compatrioti sono ammalati di epatite cronica C. In diversi paesi, la cirrosi alcolica rappresenta dal 20 al 95% di tutte le malattie del fegato, infezioni virali (epatite) - 10-40%. Un totale di circa 170 milioni di persone nel mondo soffrono di epatite C, due volte di più - epatite B.

Cosa fare se il fegato "fa male"?

Se avverti dolore al fegato, dovresti contattare immediatamente un epatologo o un gastroenterologo. Dopo un esame fisico e un'anamnesi, uno specialista può indirizzarti a esami clinici, biochimici e sierologici di sangue, feci e urina, nonché ordinare un'ecografia del fegato e delle vie biliari. Sarà necessario escludere o confermare la presenza di epatite virale o meccanica, fegato grasso, altri disturbi funzionali del fegato e della cistifellea.

Il costante monitoraggio da parte di un gastroenterologo e di un epatologo è necessario per tutti coloro che consumano regolarmente alcol, sono obesi e hanno il diabete.

farmaci

Indipendentemente dalle cause del dolore al fegato, i medici prescrivono spesso l'uso di cosiddetti farmaci epatoprotettivi volti a ripristinare le funzioni del fegato e la protezione contro i danni agli epatociti - le cellule del fegato. Attualmente, circa 700 farmaci di questa categoria sono registrati in Russia. Tutti gli epatoprotettori consistono in varie combinazioni di principi attivi di 16 gruppi. Considera i principali principi attivi degli epatoprotettori:

  • I fosfolipidi sono gli elementi costitutivi delle membrane cellulari, sono coinvolti nella "dissoluzione" del colesterolo "nocivo", forniscono all'organismo acido fosforico. Pertanto, i preparati a base di fosfolipidi ripristinano la struttura delle cellule epatiche, prevengono la formazione di tessuto connettivo (fibrosi), aiutano a normalizzare gli scambi di proteine ​​e lipidi.
  • L'acido glicirrizinico è una sostanza naturale che fa parte della radice di liquirizia. Questo componente ha effetti antifibrotici, anti-infiammatori e antiossidanti. L'efficacia dell'acido glicirrizico è stata dimostrata in 54 studi clinici condotti in diverse categorie di pazienti, inclusi pazienti con epatopatia non alcolica e alcolica. Come risultato della ricerca, il profilo di sicurezza dell'acido glicirrizico è stato valutato come favorevole, il che ha permesso di includerlo nelle raccomandazioni dell'Associazione Asia-Pacifico per lo studio del fegato (APASL). I farmaci che combinano fosfolipidi e acido glicirrizico hanno un doppio effetto positivo sulla funzionalità epatica.
  • Gruppi separati di farmaci sono epatoprotettori a base di aminoacidi: metionina, ademetionina e ornitina, nonché vitamine del gruppo B, C, E e acido lipoico. L'acido lipoico o tioottico è una sostanza simile alla vitamina con proprietà antiossidanti vicine all'azione delle vitamine B. Questi tipi di epatoprotettori aiutano a ridurre la concentrazione di glucosio nel sangue, aumentano il glicogeno nel fegato, regolano il metabolismo dei lipidi e dei carboidrati, migliorano la funzionalità epatica, riducono l'effetto distruttivo tossine sugli epatociti.

dieta

Per il dolore al fegato di qualsiasi eziologia, viene prescritta la cosiddetta dieta n. 5 (o più severa, n. 5a), il cui scopo è quello di ridurre il carico su questo organo. Si raccomanda che i pasti regolari in piccole porzioni 5-6 volte al giorno, la dieta dovrebbe essere completa ed equilibrata. Il giorno hai bisogno di bere almeno 1,5 litri di acqua. Dovrebbero essere escluse bevande dolci gassate, tè e caffè forti. È necessario limitare l'uso di prodotti contenenti conservanti e altri additivi chimici dannosi. È necessario rifiutare fritto, salato, messo in salamoia, ha fumato. Il cibo dovrebbe essere bollito, cotto a vapore o nel forno. Grassi di origine animale (carne grassa e brodi di carne) e grassi (soprattutto margarina) dovrebbero essere esclusi dalla dieta. Prodotti lattiero-caseari grassi vietati (oltre il 6% di grassi), cioccolato, gelati, confetteria. Si sconsiglia inoltre di utilizzare i seguenti tipi di verdure: legumi, ravanelli, spinaci, ravanelli, acetosella, aglio, cipolle, così come frutta acida e bacche.

Medicina di erbe

La medicina tradizionale e la fitoterapia offrono molti strumenti per il cosiddetto "purificare" il fegato e ripristinare le sue funzioni. Tra i prodotti più famosi ci sono il cardo mariano, la cicoria, un'infusione di celidonia o calendula. Queste piante medicinali sono vendute in farmacia senza la prescrizione del medico. Tuttavia, questo non significa che siano assolutamente sicuri e avranno un effetto estremamente positivo sul corpo. Questi fondi possono essere utilizzati solo dopo aver consultato un medico, soprattutto in caso di gravi danni al fegato. La medicina a base di erbe si riferisce più alla prevenzione che al trattamento, e non sostituisce in alcun modo le misure mediche, e se usata in modo errato, può avere un effetto negativo non solo sul fegato, ma anche su altri organi.

Stile di vita

Quando il dolore al fegato è un prerequisito è un cambiamento di stile di vita. In particolare, è necessario rinunciare a qualsiasi cattiva abitudine: fumo, assunzione di alcol, fast food, cibi pronti. In presenza di fattori ambientali avversi, frequenti attività ricreative all'aperto, trattamento di sanatorio, rifiuto di lavorare in industrie pericolose, si raccomanda una moderata attività fisica. Particolarmente importante è l'osservanza della corretta routine quotidiana: il sonno profondo è la migliore medicina. Le lezioni di auto-allenamento e meditazione non saranno superflue, dal momento che stress e sovraccarichi emotivi rappresentano una seria minaccia per il fegato.

Come si può vedere dalla nostra recensione, la base della moderna terapia farmacologica si basa spesso su sostanze di origine naturale: vitamine, amminoacidi, glicirrizina e acido lipoico, ecc. Tuttavia, possono essere utilizzati se offerti dalla medicina convenzionale, che si basa sempre su metodi basati sull'evidenza e non offre farmaci non testati come agenti terapeutici. Lo stesso si può dire delle diete: c'è solo una serie di leggi sulla corretta alimentazione - questa è una dieta n. 5 scientificamente concepita, progettata per le persone con funzionalità epatica compromessa. Non è possibile usare altre diete nuove di zecca, come il consiglio della "nonna", preso alla cieca da Internet!

Come "rafforzare" il fegato?

Come già accennato, ci sono un sacco di hepaprotectors per la prevenzione e il trattamento delle malattie del fegato, ma va ricordato che alcuni di loro hanno subito un ciclo completo di studi clinici. Alcuni farmaci vengono venduti anche ad un prezzo irragionevolmente alto. Dagli ultimi sviluppi degli scienziati russi è possibile distinguere un complesso unico di fosfolipidi e acido glicirrizico. Questa combinazione è stata testata su pazienti con epatopatia alcolica, steatosi epatica non alcolica e malattia epatica indotta da farmaci. In tutti gli studi condotti sono stati ottenuti risultati positivi: è stata dimostrata l'azione antinfiammatoria e antifibrotica dell'acido glicirrizico. La combinazione di queste sostanze è inclusa negli standard per il trattamento delle malattie del fegato, approvate dal Ministero della Salute della Federazione Russa, nonché nell'elenco dei farmaci essenziali ed essenziali (farmaci essenziali ed essenziali).

  • Il farmaco combinato a base di fosfolipidi e acido glicirrizico è il primo in termini di prescrizione da parte dei terapisti dei farmaci ATX - classe A05B "Preparati per il trattamento delle malattie del fegato" (secondo uno studio di Synoveit Comcon LLC a novembre 2014).
  • L'efficacia clinica e il profilo di sicurezza favorevole dell'acido glicirrizico sono stati ripetutamente confermati (54 studi clinici), questa sostanza ha una vasta gamma di indicazioni per l'uso.

La combinazione di acido glicirrizico e fosfatidilcolina (il componente principale dei fosfolipidi essenziali) esercita un effetto protettivo e rigenerante sulle cellule del fegato - gli epatociti, rafforzando le loro pareti e rendendo elastiche le membrane intercellulari.

Il fegato è un organo molto resistente e collassa lentamente. Pertanto, dovrebbe essere inteso che qualsiasi terapia farmacologica per le malattie del fegato, volte a ripristinare le funzioni di questa ghiandola, non è una questione momentanea, richiede un corso di più mesi combinato con una dieta rigorosa e cambiamenti di stile di vita.

Dove e in che modo il fegato fa male e cosa fare per il trattamento?

Lo stile di vita non salutare e la dieta non sana sono i principali fattori che causano malattie degli organi interni. Pertanto, nell'ufficio di un gastroenterologo o di un epatologo, i pazienti sono sempre più interessati a cosa fare se il fegato fa male e come trattare i disturbi associati alla sua sconfitta? La risposta corretta a questa domanda può essere ottenuta solo dopo un esame completo e un chiarimento della diagnosi.

Il fatto è che di per sé il fegato non può ferire. La struttura di questo corpo non ha semplicemente terminazioni nervose responsabili del verificarsi del dolore. Ma tali punti di dolore sono concentrati in gran numero nella membrana fibrosa del fegato (capsula del glisson), con una pressione su quali dolori caratteristici sorgono nel giusto ipocondrio. Scopriamo dove si trova il fegato e come fa male in varie condizioni patologiche, quali sono le cause del suo danno e quali sono i metodi di trattamento.

Può il fegato ferire?

Il fegato è l'organo interno più importante che funge da filtro, pulendo il sangue dalle sostanze tossiche, dai veleni e da altre sostanze nocive. È la più grande ghiandola del corpo umano, che è direttamente coinvolta nel metabolismo delle proteine, dei grassi e dei carboidrati, è responsabile della disintossicazione, del sangue, della digestione e dell'escrezione.

Senza questo organo, il corpo umano non può funzionare. Pertanto, la natura si è presa cura della sua protezione e dotata di capacità veramente uniche per la rigenerazione e l'auto-guarigione. Ci sono casi in cui, con la perdita del 70% del tessuto epatico, una persona ha tutte le possibilità di sopravvivenza, perché nel tempo l'organo è stato ripristinato e ha continuato a funzionare.

Allo stesso tempo, questa ghiandola presenta un grave inconveniente, vale a dire l'assenza di terminazioni nervose. Pertanto, il dolore grave si verifica solo quando si estende la capsula del fegato, che è solo un sacco di fibre nervose. Ma tali sintomi si verificano solo con lesioni gravi (epatite, cirrosi, tumori), quando il processo patologico è già andato troppo oltre e il fegato gonfio inizia a esercitare pressione sulla membrana. In altri casi, la sindrome del dolore è lieve e molti semplicemente non prestano attenzione al solito malessere e non vedono un motivo per andare dal medico.

Il fegato è un organo molto "silenzioso" che raramente si fa sentire dolore nelle prime fasi della malattia. Ma ancora, ci sono alcuni segni caratteristici che indicano problemi e forza per cercare aiuto medico. Spesso, le patologie epatiche sono direttamente correlate alle malattie degli organi vicini (pancreas, cistifellea).

Quindi la sindrome del dolore diventa più pronunciata e l'esame consente di effettuare una diagnosi corretta e tempestiva. Pertanto, è necessario essere più attenti alla propria salute, sapere dove fa male il fegato di una persona, quali segni mostrano le sue condizioni patologiche e quali sono le cause della più importante ghiandola del corpo.

Perché il fegato fa male?

Ci sono molti fattori che possono portare all'interruzione del fegato. Possono essere divisi in due gruppi:

Dolore provocante condizioni:

  • Allenamento sportivo intenso con tecniche di respirazione impropria o esecuzione di un intenso lavoro fisico dopo uno spuntino stretto può essere accompagnato da dolore sordo e dolente nella parte destra. Ciò è dovuto al fatto che i carichi aumentati accelerano la circolazione del sangue, in conseguenza del quale il ferro trabocca di sangue e preme contro il guscio della capsula, causando sensazioni dolorose.
  • Uno stile di vita sedentario (ipodynamia) provoca congestione nella cistifellea e porta alla rottura del deflusso della bile, che minaccia la formazione di calcoli e provoca coliche epatiche. Pertanto, se fa male nella zona del fegato, dovrebbe essere esaminato il più presto possibile e determinare la causa di questa condizione.
  • Dieta sbagliata con una predominanza di cibi grassi o piccanti, aderenza a diete severe, abuso di alcool - tutto ciò influenza negativamente lo stato del fegato e provoca dolore nell'ipocondrio destro.

Malattie che causano dolore al fegato:

  1. Intossicazione cronica e acuta del corpo. Questo è avvelenamento da alcol, veleni di origine vegetale o animale, sali di metalli pesanti, pesticidi, fenoli, uso a lungo termine e incontrollato di farmaci che hanno un effetto tossico sul fegato.
  2. Infezioni virali o batteriche (mononucleosi, epatite virale).
  3. Malattie acute o croniche degli organi digestivi (colecistite, discinesia biliare, pancreatite, ecc.).
  4. Disturbi metabolici, provocando obesità al fegato.
  5. Malattie autoimmuni
  6. Patologie genetiche (congenite).
  7. Infezioni parassitarie (giardiasi, alveococcosi, echinococcosi).
  8. Processi tumori.

Entrambe queste cause possono causare problemi al fegato e possono portare a gravi malattie come insufficienza renale, epatite, cirrosi o cancro. Pertanto, è molto importante sapere come appaiono i sintomi delle anomalie epatiche al fine di cercare prontamente assistenza medica ed evitare le gravi conseguenze che si presentano nei casi avanzati.

sintomi

Nelle fasi iniziali, i problemi epatici sono difficili da identificare, poiché si manifestano come disturbi non specifici, che la persona media può cancellare come segni di malattie completamente diverse. A cosa devi prestare attenzione e quali sintomi devono allertare e costringere a consultare un medico?

  • debolezza, letargia, irritabilità;
  • mancanza di appetito, perdita gratuita o aumento di peso;
  • affaticamento, mal di testa;
  • diminuzione della capacità lavorativa;
  • gengive sanguinanti, placca sulla lingua;
  • alitosi;
  • la comparsa di edema;
  • insonnia;
  • prurito della pelle.

Questi sintomi indicano lo sviluppo di un processo patologico nel fegato. Il deterioramento del benessere dovuto al fatto che il ferro non può far fronte alle sue funzioni e non può neutralizzare completamente e rimuovere le tossine in entrata, che porta ad avvelenamento del corpo da prodotti di decomposizione. Il sistema nervoso e il cervello sono i primi a soffrire di una rottura del fegato, che causa i disturbi di cui sopra.

Mentre la patologia progredisce ulteriormente, ci sono sintomi più pronunciati associati all'accumulo di bilirubina nel sangue, che porta a un cambiamento nel colore della pelle e nella sclera degli occhi (diventano giallastri). Si ritiene che questo sia un sintomo importante che indica problemi al fegato. In questa fase, ci sono segni più pronunciati della malattia:

  • dolore di natura diversa (tirando, dolorante) nell'ipocondrio destro;
  • un aumento delle dimensioni del fegato;
  • giallo della pelle e dell'occhio sclera;
  • indigestione, disagio e pesantezza nell'addome;
  • nausea, amarezza in bocca;
  • l'aspetto delle vene dei ragni;
  • aumento delle reazioni allergiche;
  • condizioni febbrili (brividi, febbre);
  • cambiamenti nel colore delle urine (diventa più scuro);
  • sbiancamento delle feci.

I dolori che si alzano nell'ipocondrio destro possono essere diversi: opaco, tirante, dolente, acuto. Tutto dipende dalla natura e dalla gravità del processo patologico. Allo stesso tempo, il quadro clinico di come un fegato fa male nelle donne non è praticamente diverso dai sintomi del decorso della malattia negli uomini. Ma nei rappresentanti del sesso più forte, il decorso della malattia può essere accompagnato da disfunzioni sessuali, una diminuzione del numero di spermatozoi e di impotenza. Inoltre, molti uomini soffrono di dipendenza da alcol, che molto spesso causa cirrosi.

Come fa male il fegato - i sintomi negli uomini e nelle donne sono generalmente gli stessi. Ma il gentil sesso più spesso presta attenzione al deterioramento dell'aspetto. Mentre la patologia progredisce, la carnagione cambia, la pelle diventa grigiastra o giallastra, le borse appaiono sotto gli occhi, i capelli cadono, diventano sottili, asciutti e senza vita. C'è un'eritema da prurito alla pelle, si rompono le unghie, si sviluppano disfunzioni del ciclo mestruale.

In che modo l'alcol influisce sul fegato?

Tutti sanno che l'alcol distrugge le cellule del fegato e porta allo sviluppo di cirrosi, degenerazione grassa o epatite alcolica. Il rischio di gravi danni al fegato causati dall'abuso di alcol è molto più alto negli uomini, dal momento che sono gli uomini che hanno maggiori probabilità di soffrire di cattive abitudini. Ma l'alcolismo è una malattia insidiosa, che nelle donne si sviluppa molto più velocemente e più attivamente. Le donne più rapidamente degli uomini diventano dipendenti dall'alcol, e questa dipendenza è accompagnata da patologie in rapido sviluppo dal fegato e da altri organi interni. In questo caso, l'alcolismo femminile non viene praticamente trattato, e l'assunzione giornaliera di etanolo nel corpo porta alla degenerazione grassa e alla cirrosi epatica.

Con l'assunzione costante di alcol, le cellule del fegato muoiono e le forme di tessuto connettivo al loro posto. Il processo infiammatorio progredisce, il fegato cresce di dimensioni, preme contro il guscio della capsula e provoca l'insorgenza di dolore. Anche con l'incredibile capacità di rigenerare, per ripristinare il fegato ci vorranno lunghi mesi di trattamento, durante i quali dovrai abbandonare completamente l'alcol.

In che modo la malattia del fegato influisce sulla tua salute?

I cambiamenti patologici che si verificano nel fegato, influenzano immediatamente l'aspetto. Dal momento che il ferro non può svolgere pienamente le sue funzioni purificanti, scorie e tossine si accumulano nel corpo e peggiorano la condizione della pelle, dei capelli e delle unghie. La pelle del viso diventa opaca e eccessivamente secca, compaiono eruzioni cutanee (acne, brufoli), i capelli si spargono, le unghie si staccano.

Nei pazienti con patologie epatiche, il rischio di sviluppare cataratta e glaucoma aumenta e l'acuità visiva diminuisce. La visione di "Twilight" cade, appare uno strappo, una reazione dolorosa alla luce del sole. Dal momento che il fegato non può far fronte al carico, il livello di colesterolo "cattivo" nel sangue aumenta, il che innesca lo sviluppo di malattie cardiovascolari e porta ad un persistente aumento della pressione sanguigna. L'ipertensione arteriosa a sua volta aumenta il rischio di sviluppare un infarto o ictus.

I medici dicono che quasi tutti i pazienti che sono in sovrappeso o che soffrono di obesità hanno problemi al fegato. Il fegato grasso più comunemente osservato (epatite), in cui le cellule del fegato sono sostituite dal tessuto adiposo.

È importante! Se si hanno i sintomi caratteristici (pesantezza nella parte destra, dolore acuto o costante), non curarsi da soli e non assumere antidolorifici prima di consultare un medico! L'accettazione di pillole per il dolore può offuscare l'immagine della malattia, complicare la diagnosi e avrà un ulteriore effetto tossico sul fegato.

Se il fegato è gravemente dolente e ci sono almeno alcuni dei sintomi caratteristici sopra elencati, consultare immediatamente un medico! Tale condizione può indicare lo sviluppo di gravi problemi di salute e richiede un'assistenza immediata e qualificata.

Quale dottore contattare?

Quando compaiono i sintomi dell'ansia, si raccomanda di consultare un medico generico. Dopo un esame esterno e una raccolta di anamnesi, il medico indirizzerà il paziente a specialisti ristretti. Se ha problemi al fegato, un epatologo o un gastroenterologo specializzato in malattie di questo organo fornirà un aiuto esperto. Se necessario, dopo aver specificato la diagnosi, il paziente verrà indirizzato a un oncologo (se vi è il sospetto di sviluppo di un processo oncologico) o un chirurgo.

diagnostica

Le misure diagnostiche per il dolore del fegato comprendono una serie di metodi di ricerca di laboratorio, invasivi e non invasivi.

  • I metodi di laboratorio comprendono esami del sangue generali e biochimici, ricerche su epatite e cellule tumorali, test immunologici e genetici (se necessario).
  • I metodi diagnostici non invasivi sono l'esame di un paziente che utilizza tecnologia informatica (TC, risonanza magnetica), ecografia. Metodi diagnostici moderni e informativi ci permettono di formare un'idea dello stato di un organo, del suo grado di danno, per determinare le dimensioni del fegato, la struttura dei suoi tessuti.
  • Sono necessari studi come la biopsia, laparoscopia o puntura percutanea (tecniche invasive) per chiarire la diagnosi nei casi dubbi.

Metodi di trattamento

I farmaci per il dolore al fegato sono prescritti in base alla gravità dei sintomi, al quadro clinico della malattia e alle condizioni generali del paziente. Gli antidolorifici e gli antispastici sono i più usati per alleviare il dolore. Il medico deve prescriverle, poiché il trattamento di questo organo più importante richiede un approccio competente e uno schema di trattamento complesso correttamente selezionato.

Il ruolo principale nel trattamento del fegato è dato ai farmaci - epatoprotettori, la cui azione è finalizzata alla rigenerazione e al ripristino delle cellule epatiche. Devono durare a lungo. Date le patologie associate (colecistite, pancreatite), il medico può prescrivere farmaci con proprietà antinfiammatorie e antispasmodiche.

Gli agenti combinati si sono dimostrati efficaci, non solo per alleviare il dolore, ma anche per eliminare il processo infiammatorio e normalizzare le funzioni dell'organo più importante. Tra questi ci sono i seguenti farmaci:

Questi strumenti sono utilizzati anche per danni al fegato così gravi come la cirrosi o l'epatite cronica. Se il verificarsi della sindrome del dolore è accompagnato da colecistite cronica o colelitiasi nel regime di trattamento includono farmaci:

Per eliminare gli spasmi prescritti No-shpu, Drotaverin, colica epatica è ben rimosso Trimedat, Buscopan, Duspatalin. Alleviare un attacco acuto di dolore aiuterà Riabal e normalizzare la peristalsi dell'intestino ed eliminare la discinesia delle vie biliari - Reglan o Domperidone.

Dovresti assumere farmaci per il dolore al fegato dopo aver consultato il tuo medico, che selezionerà il regime di trattamento ottimale, tenendo conto delle tue caratteristiche individuali, della gravità della condizione, delle possibili controindicazioni e di altre sfumature. Se il dolore acuto non viene fermato dai farmaci, è necessario chiamare l'assistenza medica di emergenza e andare in ospedale. Epatite virale o batterica acuta, danno epatico tossico, colecistite acuta sono trattati solo in ambiente ospedaliero. In altri casi, le patologie epatiche richiedono un trattamento lungo e regolare, una terapia costante e una stretta aderenza alle raccomandazioni del medico.

Dieta per il dolore al fegato

Per le malattie del fegato, è necessaria una certa dieta. Ciò ridurrà il carico sull'organo malato, normalizzerà la funzionalità epatica, la secrezione biliare e la digestione. Le basi della dieta in questo caso sono proteine ​​e carboidrati e il contenuto di grassi dovrebbe essere ridotto al minimo. Per il dolore al fegato, i nutrizionisti consigliano di creare una dieta basata sui seguenti prodotti:

  • latticini a basso contenuto di grassi (kefir, yogurt, fiocchi di latte, yogurt);
  • zuppe di verdure, cereali, latte;
  • zuppa di borscht o di cavolo (vegetariano);
  • carne magra dietetica (pollo, coniglio, vitello);
  • pesce magro;
  • la pasta;
  • cereali (grano saraceno, orzo, farina d'avena, miglio);
  • omelette a vapore;
  • insalate di verdure con olio vegetale;
  • frutta fresca, verdura, verdura.

L'uso del pane bianco dovrebbe essere limitato a 2-3 pezzi al giorno, è preferibile non usarlo fresco, ma in una forma leggermente asciutta e dura. Puoi fare i crostini dal pane bianco e servirli ai primi piatti. Tutti i prodotti sono consigliati per essere cotti al vapore, bolliti o al forno. I cibi fritti dovrebbero essere completamente esclusi dalla dieta. Delle bevande sono utili tè verde e alle erbe, gelatine, bevande alla frutta, bevande alla frutta.

Prodotti proibiti

Quando le violazioni del fegato, i seguenti prodotti sono vietati:

  • pasticceria fresca, pane, dolciumi (soprattutto con panna);
  • dolci, caramelle, cioccolata;
  • concentrato di pesce e brodi di carne;
  • carni e pesce grassi;
  • cibo in scatola, prodotti semilavorati;
  • carne affumicata, lardo, salsicce;
  • spezie piccanti e condimenti;
  • aglio, ravanello;
  • fagioli;
  • eventuali bevande alcoliche;
  • agrumi (limoni, arance, pompelmi);
  • forte tè nero e caffè;
  • uova di gallina (tuorlo).

Una tale dieta dovrebbe essere uno stile di vita, il rispetto di esso completerà il trattamento farmacologico, aiuterà a ripristinare la funzionalità epatica e raggiungere il completo recupero.

Medinfo.club

Portale sul fegato

Quando il dolore nel fegato - cosa bere e come rimuovere il dolore

Dolore nella parte destra per la maggior parte associata al fegato o alle vie biliari. Per indebolire il disagio, è necessario capire le cause del loro verificarsi.

motivi

Il parenchima del fegato non ha terminazioni nervose, quindi l'organo stesso, in quanto tale, non può ferire. Questo fatto non è unico per lui - anche gran parte degli organi interni non si ammalano. Ma la membrana epatica, al contrario, viene fornita con un numero sufficiente di nervi, che servono i sintomi del dolore.

Ci sono queste sensazioni dolorose nel caso in cui il parenchima sia significativamente influenzato. In questo caso, possiamo parlare della sconfitta degli epatociti - le cellule del fegato, che provocano la comparsa di sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro, dove si trova l'organo. La natura del dolore nella maggior parte dei casi è dolorosa, tollerabile, ma in alcune situazioni il disagio nella parte destra può essere così grave che il paziente sviluppa uno shock doloroso.

Parlando delle cause immediate che causano l'apparizione del dolore, possiamo distinguere quanto segue:

Dovremmo anche prestare attenzione alla presenza di sintomi di epatite A, epatite B, epatite C. Se sospetti di queste malattie, dovresti consultare immediatamente un medico.

Vedere un dottore

Se il paziente ha sintomi di una di queste malattie e il dolore al fegato è un segno del genere, è necessario contattare la clinica. Alcuni pazienti alleviare il dolore se stessi, a casa con mezzi improvvisati, che è molto pericoloso. In primo luogo, i pazienti bevono droghe senza prendere in considerazione la causa del disagio, e in secondo luogo, se hanno bisogno di chiamare un'ambulanza, i loro sintomi possono essere confusi, il che porta a diagnosi sbagliate e perdita di tempo prezioso. Solo il medico curante può raccomandare la medicina per il dolore al fegato. Egli prescriverà anche un esame, che il paziente subirà nel prossimo futuro, dopo di che viene fatta una diagnosi e viene sviluppato un piano di trattamento del paziente.

Certamente, alle prime sensazioni spiacevoli nell'ipocondrio destro, i pazienti non sempre si precipitano in clinica, considerando che hanno semplicemente mangiato cibi grassi. Tuttavia, il dolore in questo corpo ha una caratteristica insidiosa - appare già in caso di gravi violazioni del lavoro. Non dovresti sperare che il disagio e il dolore scompaiano - è importante che la malattia non passi ad una fase difficile, quando è piuttosto difficile aiutare il paziente e il problema con il dolore nel fegato non può essere risolto.

Sollievo dal dolore e farmaci

Quando il dolore al fegato non può bere alcun farmaco che abbia mai aiutato ad alleviare il dolore. Il fegato è un organo delicato, quindi è necessario assumere farmaci per il trattamento delle malattie del fegato intenzionalmente, in modo che abbiano un impatto sulla causa del dolore. I rimedi per il dolore al fegato possono essere suddivisi in diversi gruppi: epatoprotettori, antispastici, analgesici e colecisti. Questi sono i principali gruppi di farmaci che possono aiutare ad alleviare il dolore al fegato. Per comodità, le caratteristiche degli strumenti sono presentate nella tabella generale.

2. avere un effetto antinfiammatorio;

3. inibire la produzione di prostaglandine;

4. Non permettere alla bile di entrare nel sangue e nei tessuti.

Metodi popolari di sollievo dal dolore

Efficace trattamento del fegato è possibile non solo con i preparativi dell'industria farmaceutica, ma anche con i rimedi popolari. Si raccomanda di essere assunti solo dopo aver consultato un medico se non vengono diagnosticati disturbi gravi nel lavoro del corpo, ad esempio quando il fegato è malato da cibi grassi o dallo sforzo fisico. In tali situazioni, non puoi preoccuparti che il disagio causi malattie al fegato e non ci sono controindicazioni all'uso di rimedi popolari. Considera i metodi di trattamento più avanzati:

  1. il trattamento con decotto di avena è la terapia più delicata. Due cucchiai di chicchi secchi vengono versati con un litro d'acqua, portato ad ebollizione e fatto bollire per quindici minuti. Quindi viene aggiunto il miele e sono bloccati. Significa bere un giorno per una terza tazza tre volte prima dei pasti. Il corso del trattamento è di due settimane;
  2. trattamento con fibre di mais - è necessario raccogliere le fibre da pannocchie mature, versare acqua bollente e insistere per trenta minuti. Bevi il liquido risultante, leggermente addolcito con miele, e passerà il dolore nella parte destra dell'addome;
  3. Un buon modo per sbarazzarsi delle tossine che compromettono la funzionalità epatica è quello di bere succo di pompelmo con olio d'oliva. Entrambe le componenti dovrebbero essere mescolate in proporzioni uguali e bere di notte. Passare attraverso questa procedura per diversi giorni, e il risultato non richiederà molto tempo - la nausea e le sensazioni dolorose nel fegato passeranno;
  4. se malato nella parte destra, si consiglia di mescolare il succo di carota (naturale, appena spremuto) con la stessa quantità di latte. Bevono questa miscela al mattino a piccoli sorsi, dopo di che puoi fare colazione in trenta minuti. Utilizzare lo strumento fino a miglioramenti;
  5. il fegato può essere curato con la menta - un cucchiaio di foglie di menta viene versato con acqua bollente e lasciato per un giorno, dopo di che il paziente beve liquido tre volte al giorno per bere l'intero bicchiere;
  6. Un grande rimedio per il dolore al fegato è considerato una rosa selvatica. I petali di rosa canina sono mescolati con miele e presi più volte al giorno con una tazza di tè caldo. Le persone trattate con questo strumento affermano che il dolore è già passato in pochi giorni.

dieta

Con il dolore nella parte destra, è importante non solo prendere una pillola, ma anche eliminare i sintomi con l'aiuto di una dieta. Quali farmaci il paziente non prenderebbe - senza aderire alla dieta Pevzner n. 5, il trattamento sarà inefficace ei sintomi della patologia torneranno molto presto.

L'essenza della dieta è di facilitare il carico di cibo sul corpo. A tal fine, si raccomanda di bere molti liquidi, eliminare gli alimenti grassi dalla dieta e dividere i pasti a base di fibre. Il nome dell'acqua utile curativa dirà al medico. I grassi animali vengono sostituiti principalmente da vegetali e gli alimenti proteici sono limitati in quantità. Se il paziente dopo un po 'di tempo presenta cambiamenti positivi, il medico può rilassare la dieta, inclusi alcuni prodotti. Tuttavia, è impossibile farlo da soli, perché il fegato del paziente potrebbe non essere pronto per tali carichi.

Se una persona ha un dolore al fegato, solo uno specialista competente ti dirà come trattarlo con farmaci o rimedi popolari. Quando si verificano i primi sintomi negativi, non trascurare i consigli e gli esami medici, per non essere considerati ostaggi della propria irresponsabilità alla salute.


Altri Articoli Su Fegato

Dieta

Complicazioni dopo la vaccinazione dell'epatite nei bambini

Journal → Complicazioni dopo vaccinazioni nei bambiniOgni vaccinazione può causare la propria versione della complicazione. Ma ci sono anche complicanze comuni a tutti i vaccini che possono svilupparsi nei bambini.
Dieta

Come curare l'epatite B?

Il precedente trattamento dell'epatite B è iniziato, maggiori sono le possibilità di liberarsi del virus per sempre. Questa malattia è considerata particolarmente pericolosa a causa dell'alto rischio di infezione nei bambini e negli adulti, nonché a causa dell'insorgenza asintomatica della malattia.