Campioni epatici: interpretazione di indicatori, la norma

I test del fegato sono enzimi biochimici che aiutano a ricreare il quadro reale dell'entità del danno epatico. I test epatici possono essere assegnati a pazienti con evidenti segni di danno epatico e senza sintomi tipici.

In medicina esistono molti metodi diagnostici, semplici ed economici, che aiutano a valutare in modo affidabile lo stato del fegato e le prestazioni dei suoi enzimi. Tuttavia, nonostante l'apparente progressivo sviluppo della medicina, non esiste ancora un unico test universale per valutare la norma del fegato. Gli esami epatici di laboratorio aiutano a formulare una diagnosi solo nel caso di una valutazione congiunta di tutti i possibili cambiamenti e del quadro clinico complessivo. La loro decodifica non richiede molto tempo, ma può aiutare nella diagnosi rapida.

Quando è necessario effettuare test al fegato

La valutazione delle condizioni del fegato con l'aiuto di un esame del sangue biochimico non è assegnata a ciascun paziente indiscriminatamente, il che significa che ci devono essere indicazioni specifiche per determinare gli esami del fegato:

  • Assunzione a lungo termine di bevande alcoliche, che porta a malattie epatiche croniche;
  • Droghe, prodotti sanguigni, anche fugaci contatti con un ago usato e altri materiali invasivi - tutto questo è un'opportunità diretta per scoprire presto l'epatite;
  • Nel condurre un esame del sangue biochimico generale in passato, è stata rilevata una diminuzione del rapporto ALT / AST inferiore a 1;
  • Epatite di qualsiasi eziologia - virale, tossica, farmaco, allergica, autoimmune;
  • L'aumento del tasso di ferro nel siero;
  • La presenza di malattie endocrine - diabete o obesità;
  • Sintomi clinici prolungati - flatulenza nell'intestino;
  • Conta sangue cambiata - aumento dei livelli di gamma globulina;
  • Altri indicatori che guidano l'opinione del medico sulla possibile patologia epatica sono una diminuzione del tasso di ceruloplasmina, l'ormone stimolante la tiroide;
  • Cambiamenti strutturali nel fegato durante l'esecuzione degli ultrasuoni;
  • Una storia di malattia del fegato - epatite, cirrosi, tumori, ecc.

Come prepararsi per la procedura?

Supponiamo che un medico ti abbia ordinato di eseguire un esame del fegato complesso. Ecco cosa devi fare per ottenere i risultati più affidabili:

  • Entro pochi giorni prima di prendere campioni, si dovrebbe dimenticare un forte sforzo fisico, bere alcolici, cibi grassi e situazioni stressanti;
  • Cerca di non fumare il giorno in cui hai bisogno di fare esami (o almeno 2-3 ore prima del test);
  • La sera, prima di fare un esame del sangue, non abusare di caffè, tè e cibo in eccesso;
  • Il medico che ha fatto riferimento a un ulteriore esame del fegato, dovrebbe essere avvisato di prendere qualsiasi farmaco su base continuativa;
  • I test sono fatti rigorosamente a stomaco vuoto, il massimo che ti puoi permettere sono pochi sorsi d'acqua ordinaria.

Caratteristiche dell'analisi degli indicatori del fegato nei bambini

La valutazione del funzionamento del fegato nei bambini ha le sue caratteristiche. Ad esempio, è impossibile valutare gli enzimi dell'analisi biochimica del sangue dei bambini, sulla base della norma degli uomini e delle donne adulte. Non esiste un elenco stabile di test del fegato nei bambini, che non può essere detto sugli adulti.

Le norme degli indici epatici dipendono direttamente dall'età e dal sesso del bambino. Nei bambini, è necessario tenere conto della possibilità di anomalie congenite e periodi fisiologici, che alla fine passano, e gli enzimi tornano alla normalità.

La decodifica degli indici epatici nei bambini e negli adulti è diversa, ad esempio, l'aumento della fosfatasi alcalina nelle donne e gli uomini parla della stagnazione della bile, e in un bambino aumenta durante la crescita attiva, cioè - quasi sempre, il che significa che non può essere un marker di colestasi nei bambini.

Elenco dei conteggi ematici epatici

I test di laboratorio sulla funzionalità epatica si basano sullo studio di:

  • ALT - alanina aminotransferasi;
  • AST - aspartato aminotransferasi;
  • GGTP - gammaglutamine transpeptidase;
  • Fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
  • Frazioni proteiche sieriche;
  • Bilirubina: legata e non legata;
  • Tempo di protrombina

A volte questi indicatori sono chiamati enzimi epatici, ma nessuna di queste definizioni può essere accurata.

Cosa possono dire le analisi del fegato?

La decodifica dei parametri funzionali in un esame del sangue biochimico aiuta a valutare la funzione sintetica del fegato, il suo lavoro sull'assorbimento di varie sostanze tossiche, la loro rimozione dalla circolazione sanguigna, la metabolizzazione e la modifica dei farmaci.

Punteggio epatico significa

  1. L'albumina è una proteina del sangue che è contenuta nella maggior quantità e prodotta dalle cellule del fegato. Quando si esamina un medico, è più importante conoscere il cambiamento nel rapporto delle singole frazioni proteiche rispetto all'indicatore proteico totale. L'albumina non è un indicatore molto sensibile, ma è direttamente interessata da malattie del fegato, reni, malnutrizione, ecc. Le ragioni della diminuzione della concentrazione di albumina sono epatite, cirrosi, tumori di varia natura, lesioni reumatiche, malattie intestinali, ecc. Tra gli altri meccanismi può influenzare la concentrazione di albumina, devono essere assunti contraccettivi orali, malnutrizione, gravidanza (non sempre!), ecc.

La decodifica dell'albumina alta non è difficile, tali cambiamenti sono solo con una forte disidratazione del corpo e aumentano la viscosità del sangue;

  • Il tempo di protrombina è un semplice test che riporta la capacità del fegato di sintetizzare i fattori della coagulazione. Tuttavia, una diminuzione dell'indice di protrombina dipende non solo dal funzionamento compromesso del fegato, ma anche dalla quantità di vitamina K nel corpo. Un aumento dell'indice di protrombina, l'assenza dei suoi cambiamenti dopo la somministrazione di vitamina K, indica problemi al fegato;
  • Transaminasi - AsT e AlT. L'aumento di AlT e AST nel siero è un indicatore del processo patologico negli epatociti, nei miociti, nei muscoli scheletrici e nelle cellule cerebrali. Tutto questo può essere il risultato di malattie infettive come l'epatite, infarto miocardico, cirrosi epatica, metastasi tumorali, uso cronico di alcol, pancreatite cronica, ecc. D. Aumento ALT e AST dieci volte (300-400 U / l) è nei processi acuti (ad esempio, epatite virale, tossica) e ischemia del parenchima epatico Le malattie epatiche causano un aumento maggiore dell'ALT e in violazione della circolazione sanguigna del muscolo cardiaco - AST. La diminuzione di AlT e AST si verifica durante la gravidanza, carenza di vitamina B6 e insufficienza renale.

    Norm AST - da 7 a 40 MEL e AlT - da 5 a 30;

  • Bilirubina. Uno dei principali indicatori specifici di insufficienza epatica. Aumento della bilirubina diretta e indiretta se una persona soffre di epatite (forma acuta e cronica), ostruzione dei dotti biliari, intossicazione da assunzione eccessiva di farmaci epatotossici, patologie congenite del sistema epatobiliare con deflusso biliare alterato La bilirubina diretta e totale può essere significativamente aumentata se prolungata tempo una persona segue una dieta ipocalorica o pratica il digiuno;
  • GGT. parametro altamente informativo che aiuta a identificare la malattia in una fase precoce, quando altri criteri specifici sono raggiungibili normy.Povyshenie GGT - tossici, infettivi epatite acuta ostruzione dei dotti biliari intra ed extra-epatiche, malattie del fegato metastatico, epatite alcolica, diabete, patologia pancreatica e altre malattie del tratto gastrointestinale, malattie cardiache. A volte GGT aumenta dopo l'assunzione di farmaci contraccettivi;
  • AP. In gran numero diagnosticato nei bambini - questa è la norma fisiologica. Con età, la sua quantità diminuisce, il tasso di fosfatasi alcalina - da 50 a 120 MEL. Le ragioni per l'aumento di questo indicatore: età da bambini; malattie associate ad un aumento e crescita del tessuto osseo; metastasi di tumori maligni nell'osso; otturazione di varie genesi di tutti i dotti coinvolti nel passaggio della bile; danno epatico causato dall'assunzione di droghe; la gravidanza; malattie endocrine causate da cambiamenti nella concentrazione degli ormoni tiroidei.

    Ragioni per il declino della fosfatasi alcalina: crescita lenta nei bambini, malattia della tiroide.

  • Indicatori diagnostici del fegato usati raramente

    Attualmente, il test del timolo è considerato poco informativo e viene raramente prescritto dai medici, a meno che altri indicatori enzimatici siano fuori dubbio. Il test timolo viene utilizzato per valutare la funzione proteina-sintetica del fegato e il suo stato funzionale.

    Tra le indicazioni per la sua attuazione, è possibile specificare tutte le malattie del fegato. Il test del timolo è fortemente positivo in caso di malattia di Botkin o epatite A, epatite tossica, cirrosi epatica, collagenosi sistemica, malattie infettive, cioè malaria.

    Test epatico aumentato: che cosa significa? Quali sono le norme di questo test?

    Cos'è un test del fegato?

    Un termine più corretto è "test del fegato". Questo è un esame del sangue, che include diversi indicatori che meglio caratterizzano lo stato del fegato. Per una valutazione accurata di questi indicatori, il sangue da una vena dovrebbe essere somministrato a stomaco vuoto, cioè, si può mangiare l'ultima volta 8-10 ore prima del test, e si può bere non più tardi di 4 ore. Il giorno prima del viaggio in laboratorio, non puoi mangiare grassi, fritti, prendere alcolici, se vuoi, ovviamente, conoscere i risultati "veritieri".

    Quali sono i punteggi del test del fegato? Cosa significano?

    L'analisi include diversi indicatori. Questo è:

    1. Albumina. Caratterizza il modo in cui il fegato affronta una delle sue funzioni: la sintesi proteica. Norma di albumina - 38-50 g / l. Questa proteina è necessaria per non "rilasciare" la parte liquida del sangue dai vasi, per legare molte sostanze, inclusi i farmaci, e per portarli agli organi e ai tessuti.
    2. Bilirubina. Questa è una sostanza che si forma come risultato della scomposizione dell'emoglobina. Sono i suoi colori in eccesso la pelle gialla, che è chiamata "ittero". La bilirubina è comune e ha 2 frazioni - dirette e indirette. Ognuno di loro mostra determinati processi nel fegato e alcuni altri organi. Ciò consente al medico, in base alla sua valutazione, di suggerire una violazione del corpo verificatasi nel fegato, nel pancreas e nelle vie biliari, oppure vi è un aumento della scomposizione dei globuli rossi non associato al sistema epato-biliare. Il test epatico ha il seguente tasso di bilirubina: totale - 3,5 - 18 μmol / l, indiretto - circa 2/3 della quantità totale (2,5-13,5 μmol / l), diretto - 0 - 3,4.
    3. ALT, può anche denotare ALT. Questo enzima alanina aminotransferasi, il cui aumento è superiore a 31 U / l (o superiore a 0,65 nmol / l * h) indica che per qualche motivo le cellule epatiche sono distrutte. Questa può essere epatite virale e cirrosi epatica e danni al fegato in caso di avvelenamento da funghi, altri veleni e alcol. L'ALT viene generalmente valutata in combinazione con un altro enzima - AST.
    4. AST (AsAT) - aspartato aminotransferasi. Il suo livello è 0,18-0,45 nmol / slitre (potrebbero esserci altre caratteristiche tipiche di un particolare laboratorio). Si forma nel fegato e nel muscolo cardiaco. Il fatto che abbia sofferto, viene giudicato sulla base di tutti gli altri indicatori di test di funzionalità epatica, nonché del coefficiente de Ritis - AST / ALT: se il numero è maggiore di 1, allora molto probabilmente è una malattia infiammatoria del miocardio, se è inferiore a 0,5 - Esiste una patologia del fegato.
    5. Il test epatico include anche la definizione di altri indicatori che possono essere valutati solo da un medico, in combinazione con le altre figure. I seguenti 2 enzimi si formano in molti tessuti e organi, il loro aumento solo con altri indicatori normali non dovrebbe significare malattia del fegato, ma il fatto che una persona dovrebbe essere esaminata ulteriormente per trovare la causa della sua malattia.

    a) SchF. Un test epatico elevato insieme ad un aumento di questo indice (è chiamato "fosfatasi alcalina") indica la cosiddetta "colestasi" - il ristagno della bile nelle cellule epatiche o nei suoi dotti. L'aumento della sola fosfatasi alcalina indica che una persona è probabile che abbia una malattia ossea e sono necessari ulteriori esami. Il tasso di questo indicatore varia a seconda del sesso e dell'età (in media 30-126 U / l).

    b) GGTP o GGT. Questo test epatico (la norma è fino a 40 U / l), il suo aumento (il limite superiore varia a seconda dell'età e del genere) di solito indica la colestasi, ma può anche essere osservato in altre malattie e situazioni.

    Pertanto, l'intera gamma di campioni di fegato deve essere valutata. A volte è necessario fare ulteriori test e sottoporsi a ultrasuoni e altri studi per capire la causa della malattia.

    Prove epatiche: analisi e norme di decodifica

    La diagnostica moderna può fare miracoli, ma quando si tratta di malattie del fegato, un metodo veramente affidabile per valutare la sua condizione e il livello di enzimi, non esiste. E poi i medici devono ricorrere a test del fegato, data la performance della quale, è possibile in un modo o nell'altro parlare di confermare la presunta diagnosi. Inoltre, la decodifica di tali analisi non richiede molto tempo ed è uno dei metodi di diagnosi rapida.

    Quali sono i test del fegato?

    I test di funzionalità epatica sono un esame del sangue completo che può rilevare o confermare malattie del fegato e delle vie biliari in base alla concentrazione dei componenti del sangue prelevato. I risultati degli esami del fegato sono valutati, in particolare, i seguenti indicatori:

    • ALT (alanina aminotransferasi);
    • AST (aspartato aminotransferasi);
    • Indicatori GTT (gamma-glutamiltransferasi);
    • bilirubina;
    • proteine ​​totali (specialmente l'albumina è studiata);
    • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina).

    Come ulteriore esame, può essere prescritto il prelievo di sangue per un esemplare di Timol.

    Quando vengono prescritte le prove del fegato?

    Naturalmente, i test del fegato non vengono assegnati a ciascun paziente che lamenta dolore addominale. Di conseguenza, ci sono indicazioni speciali per l'appuntamento, vale a dire:

    • malattia epatica cronica;
    • alcolismo per lungo tempo;
    • trasfusioni recenti di sangue e dei suoi componenti;
    • sospetta epatite virale, autoimmune, farmaco, tossica o allergica;
    • sospetta cirrosi epatica;
    • diabete mellito;
    • malattie del sistema endocrino;
    • l'obesità;
    • cambiamenti epatici visibili sugli ultrasuoni;
    • e se un esame del sangue preliminare presentava ALT e AST bassi;
    • alti livelli di ferro;
    • alti livelli di gammaglobulina;
    • diminuzione delle prestazioni di ceruloplasmina o ormone stimolante la tiroide.

    Come prepararsi per l'analisi?

    Prendendo un esame del sangue per i test di funzionalità epatica, è necessario preparare in anticipo, è necessario ottenere risultati affidabili. Si sta preparando ad eseguire le seguenti azioni:

    • due giorni prima dell'analisi, rifiutare cibi grassi;
    • non consumare bevande alcoliche;
    • evitare lo sforzo fisico e lo stress;
    • prima dell'analisi, non bere caffè e tè nero, non mangiare troppo;
    • smettere di fumare il giorno dell'analisi;
    • utilizzare solo farmaci prescritti da un medico.

    Colpisce in modo particolare la falsità del risultato ottenuto:

    • agenti antibiotici;
    • antidepressivi;
    • contraccettivi ormonali orali;
    • aspirina;
    • paracetamolo;
    • farmaci chemioterapici;
    • fenitoina;
    • e influenzano anche le prestazioni dei barbiturici.

    Il test per i test di funzionalità epatica deve essere somministrato a stomaco vuoto, al mattino si può bere solo acqua e poi in una quantità limitata di un paio di sorsi. Una settimana prima dell'analisi per le malattie del fegato non è auspicabile effettuare la tubercolosi.

    Come viene prelevato il sangue per l'analisi?

    Per l'analisi dei campioni di fegato è necessario il sangue venoso. Solo 5 ml sono sufficienti per un campione.

    Quando prende il sangue, un laccio emostatico viene applicato al braccio per un tempo molto breve, perché la spremitura prolungata può causare letture errate.

    Il sangue viene trasportato in laboratorio in un contenitore buio in modo che la bilirubina non si rompa sotto l'influenza della luce.

    Decodifica risultati

    Decifrare completamente il risultato dell'analisi può essere solo un diagnostico professionale, quindi dovresti dargli questa lezione. Ma, per calmarti prima di andare dal medico, puoi fare affidamento sui seguenti dati sui componenti dell'analisi. Quindi, test del fegato: la norma.

    ALT (alanina aminotransferasi)

    L'ALT è un enzima del fegato, una piccola parte del quale è nel sangue. Aumento di 50 o più volte il livello di ALT indica un possibile danno epatico: presenza di virus dell'epatite B nel sangue o processi distruttivi nelle cellule del fegato a causa della cirrosi. Il tasso di indicatori ALT per gli uomini è di 50 unità / l, e per le donne - 35 unità / l.

    AST (aspartato aminotransferasi)

    AST è anche un enzima del fegato e viene rilasciato in piccole quantità nel sangue. L'AST è inseparabile dall'ALT ed è incluso nei test di funzionalità epatica. La decodifica dei valori normali di AST per gli uomini non deve superare 41 unità / l, la norma per le donne - 31 unità / l. Per determinare la natura della malattia, i valori di ALT e AST da soli non sono sufficienti, un quadro più completo della malattia può essere ottenuto calcolando il rapporto tra gli indicatori, chiamato coefficiente di De Rytis. Normalmente, il risultato di semplici operazioni matematiche non deve superare 1. Un coefficiente aumentato dalla norma indica una malattia del muscolo cardiaco e un infarto in avvicinamento e una diminuzione del danno epatico e dei processi distruttivi nei suoi tessuti.

    GTT (gamma-glutamiltransferasi)

    Il GTT è un enzima con cui si può parlare di epatite, alcolismo, che colpisce le cellule del fegato o colestasi.

    Il tasso di gamma-glutamiltransferasi per gli uomini è nell'intervallo da 2 a 55 unità per litro di sangue e per le donne il tasso è compreso tra 4 e 38 unità.

    bilirubina

    La bilirubina è un componente colorante della bile, che si forma come risultato della scomposizione dei globuli rossi. La bilirubina aumentata è espressa nella colorazione nella sfumatura gialla della sclera degli occhi e della pelle.

    La norma della bilirubina ematica è la concentrazione da 5 a 21 μmol / l, di cui 3,4 μmol / l è il valore normale della bilirubina diretta e da 3,4 a 18,5 μmol / l è il valore indiretto.

    Proteina totale e albumina

    La proteina totale è un riassunto della concentrazione di globuline e albumina nel sangue, misurata in grammi per litro. Normalmente, la proteina totale negli uomini adulti dai 22 ai 34 anni varia da 82 a 85 grammi per litro, mentre per le donne di età simile, la proteina totale si adatta al valore normale da 75 a 79 grammi.

    L'albumina è una proteina di trasporto indirettamente coinvolta nella produzione di bilirubina. La norma del suo contenuto - da 38 a 48 g per litro. Le malattie sono evidenziate da una diminuzione del suo livello e un aumento indica una quantità insufficiente di liquido nel corpo, derivante da calore o diarrea.

    Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina)

    La fosfatasi alcalina è un enzima che funge da unità di trasporto del fosforo. Il valore normale della fosfatasi alcalina nell'analisi del sangue va da 30 a 120 unità / l. I livelli di enzimi aumentano non solo durante la malattia, ma anche durante la gravidanza e successivamente la menopausa.

    Test di timolo

    Il test del timolo viene anche utilizzato per valutare la funzionalità e la salute generale del fegato.

    Questo è uno dei tipi di analisi biochimica del sangue, che consente di determinare il livello di proteine ​​e di produrre con esse una manipolazione caratteristica, la cui essenza risiede nella deposizione di proteine ​​selezionate. La torbidità del siero come risultato dello studio indica un risultato positivo.

    Un risultato positivo indica una malattia del fegato, in particolare il test Tymol spesso positivo si verifica quando:

    • epatite di diversa eziologia;
    • epatite grassa del fegato;
    • cirrosi epatica;
    • formazioni maligne e benigne nei tessuti dell'organo;
    • infiammazione renale;
    • l'artrite;
    • enterite o pancreatite;
    • dieta malsana;
    • contraccettivi ormonali orali e steroidi.

    Solo il medico curante può decifrare il risultato del test di Thymol, ma prima vale la pena ricordare che il tasso del risultato dell'analisi è un segno negativo, la cui designazione non è superiore a 5 unità.

    Malattie che influenzano il risultato degli esami del fegato

    Quindi, come già accennato, l'aumento o la diminuzione del numero di componenti nel sangue è dovuto alla malattia. Consideriamo in dettaglio quali malattie causano cambiamenti nei titoli dei risultati dell'analisi e quali di essi possono confermare i test del fegato.

    ALT e AST

    Il livello di ALT e AST nei titoli di analisi complessa dei campioni di fegato aumenta quando si verificano processi distruttivi nel corpo con malattie del fegato, in particolare a causa di:

    • epatite virale o tossica acuta (tossici comprendono sia l'alcolico che l'epatite, che si sono sviluppati a seguito di farmaci);
    • cancro al fegato o metastasi di organi;
    • epatite che è diventata cronica;
    • cirrosi del tessuto epatico;
    • insufficienza epatica acuta;
    • mononucleosi.

    Inoltre, il contenuto degli enzimi ALT e AST è in aumento a causa di processi distruttivi, lesioni di diversa gravità di altri organi o operazioni su di essi. I seguenti stati sono particolarmente importanti:

    • infarto del miocardio, in cui il valore di AST è maggiore di ALT;
    • processi distruttivi nel tessuto muscolare;
    • ictus.

    Un aumento della gamma-glutamiltransferasi viene rilevato a causa del danneggiamento della struttura delle cellule del fegato, del tessuto della cistifellea e dei dotti biliari. In particolare, la causa della crescita di GGT sono:

    • epatite acuta di tutti i personaggi noti;
    • malattia di calcoli biliari attiva;
    • cancro al fegato o metastasi di organi.

    Oltre ai processi che si verificano nelle malattie del fegato, GGT sta crescendo a causa di malattie di altri organi, in particolare a causa di:

    • diabete;
    • oncologia del pancreas;
    • enterite o pancreatite.

    Non meno di altri motivi per l'aumento di GGT influenzano l'alcolismo e il dosaggio improprio di droghe, che provocano intossicazione.

    bilirubina

    Il "colorante" giallo del corpo aumenta la sua concentrazione nei casi in cui le cellule del fegato non sono in grado di passare la bilirubina nei dotti biliari. Questo succede nelle seguenti malattie:

    • in epatite acuta o cronica;
    • con l'accumulo di tossine a causa di avvelenamento con veleni, nitrati, alcoli, droghe;
    • in caso di cirrosi epatica;
    • la comparsa di metastasi nel fegato;
    • o nel caso di cancro al fegato.

    Non meno frequentemente, l'iperbilirubinemia, durante un esame del sangue biochimico, si riscontra come conseguenza dell'insufficienza cardiaca o della stasi biliare nei dotti biliari, quando il ritiro della bilirubina nell'intestino rallenta, o addirittura diventa quasi invisibile. La causa di questa condizione è considerata una malattia del calcoli biliari e un tumore maligno del pancreas.

    La bilirubina è anche in costante crescita a causa della formazione di una quantità sufficientemente grande della componente indiretta del numero totale di pigmenti e della massiccia distruzione di globuli rossi. Questi stati sono manifestati da:

    • ittero nei neonati;
    • patologie metaboliche congenite (in particolare il metabolismo lipidico);
    • così come l'anemia emolitica.

    albumina

    L'albumina influenza direttamente la concentrazione e il volume di sangue nel corpo, riduce o aumenta la sua popolazione nel sangue per diversi motivi:

    1. L'incapacità delle cellule del fegato di produrre sintesi proteica (albumina) a causa delle seguenti malattie:
    • cirrosi epatica;
    • epatite virale cronica.
    1. Eccessiva densità del sangue (quando il volume dell'albumina sta crescendo), a causa di:
    • disidratazione, quantità insufficiente di liquido nel corpo;
    • prendendo steroidi.
    1. Mancanza di aminoacidi a causa di un'alimentazione scorretta e irregolare, disturbi della struttura e della funzione del tratto gastrointestinale, o incapacità di assorbire aminoacidi a causa della malattia di Crohn.
    2. Eccessivo fluido nel sangue (quando il volume di albumina cade), derivante da sovraidratazione o assorbimento di grandi quantità di liquido.
    3. Perdita (nel senso letterale della parola) di albumina dal plasma nel tessuto corporeo a causa di lesioni, ustioni o operazioni a lungo termine.
    4. Evacuazione delle proteine ​​nelle urine a causa di malattie renali (insufficienza renale, sindrome nefrosica) o nefropatia in donne in gravidanza.

    La crescita della fosfatasi alcalina è anche nota nel caso della distruzione di cellule epatiche o in caso di violazioni della struttura del tessuto durante le malattie della colecisti e dei dotti biliari. Soprattutto gli indicatori sono influenzati da:

    • epatite acuta o tossica (causata da avvelenamento da sostanze tossiche);
    • cronica che sviluppa attivamente l'epatite virale;
    • malattia da calcoli biliari, blocco dei dotti di calcolo;
    • cirrosi epatica;
    • mononucleosi virale;
    • oncologia del fegato o metastasi in esso a causa di un tumore di un altro organo.

    Anche i cambiamenti nella struttura di altri organi si fanno sentire. In particolare, in base ai risultati dell'analisi biochimica del sangue, si può parlare della distruzione o del danneggiamento del tessuto osseo:

    • frattura o imponenti fratture ossee;
    • tumori in (a) tessuto osseo o processi infiammatori;
    • iperparatiroidismo;
    • si può anche assumere la malattia di Paget;
    • metastasi da organi oncologici nelle ossa.

    Non meno delle altre cause aumenta il livello di gozzo tossico diffuso al fosforo alcalino.

    Molti modi provato, ma nulla aiuta? E sei pronto a sfruttare ogni opportunità che ti porti benessere! Hai mai pensato alla chirurgia e all'uso di droghe tossiche che pubblicizzano? È comprensibile, perché sei già stato torturato con sintomi quali:

    • dolore e pesantezza nella parte destra;
    • nausea e vomito;
    • pelle giallastra o grigiastro;
    • sfumatura giallastra degli occhi;
    • colore delle urine scure e diarrea.

    E questo non è un elenco completo dei possibili sintomi della malattia del fegato... Inoltre, non importa quanto "terrificante" la malattia ti sembra di ritardare il suo trattamento in alcun modo.

    Pertanto, ti consigliamo di leggere la storia di Olga Krichevskaya su come ripristinare il fegato senza procedure costose e nelle linee più brevi possibili.

    Un esame del sangue per test di funzionalità epatica - indicatori, velocità e cause delle deviazioni.

    Una delle parti principali della diagnosi dei disturbi associati alle strutture del fegato è l'analisi biochimica del sangue. Un esame del sangue per i test di funzionalità epatica, uno studio straordinariamente importante che consente una valutazione delle caratteristiche funzionali di un organo e la rilevazione tempestiva di eventuali deviazioni dalla norma.

    I risultati delle analisi ottenute consentono allo specialista di determinare con quale tipo di processo patologico sta trattando - acuto o cronico, e quanto è grande l'entità del danno d'organo.

    Indicazioni per test per test di funzionalità epatica.

    In caso di problemi di salute e di comparsa di sintomi caratteristici, il medico può prescrivere un'analisi appropriata. Quando segni come:

    • Dolore nell'ipocondrio destro;
    • Sensazione di pesantezza nel fegato;
    • Sclera gialla degli occhi;
    • Giallo della pelle;
    • Grave nausea, indipendentemente dall'assunzione di cibo;
    • Alzando la temperatura corporea.

    Se ci sono diagnosi precedentemente differenziate, come l'infiammazione del fegato di origine virale, il fenomeno di ristagno della bile nei dotti, i processi infiammatori nella cistifellea, un'analisi dei campioni di fegato è essenziale per monitorare la malattia.

    L'indicazione per i test di funzionalità epatica necessari è la terapia farmacologica, con l'uso di sostanze potenti che possono danneggiare le unità strutturali del fegato, nonché l'abuso di bevande alcoliche croniche.

    Nausea - la ragione per l'analisi

    Lo specialista scrive la direzione per l'analisi dei campioni di fegato e in caso di sospetto sospetto di diabete mellito, con livelli elevati di ferro nel sangue, modificazioni delle strutture dell'organo durante l'esame ecografico e aumento del meteorismo. Le indicazioni per l'analisi sono l'epatite e l'obesità epatica.

    Componenti proteiche dati del fegato

    Test del fegato, questa è una sezione separata negli studi di laboratorio. La base per l'analisi - materiale biologico - sangue.

    Una serie di dati, inclusi test di funzionalità epatica:

    • Alanina aminotransferasi - ALT;
    • Aspartato aminotransferasi - AST;
    • Gamma - Glutamyltransferase - GGT;
    • Fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
    • Bilirubina totale, oltre che diretta e indiretta;

    Al fine di fornire una valutazione oggettiva del contenuto di componenti proteici, si utilizzano campioni sedimentari sotto forma di timolo e fenoli sublimi. In precedenza, venivano utilizzati ovunque componendo le analisi di base dei campioni di fegato, ma nuove tecniche li hanno sostituiti.

    Nei moderni metodi di diagnosi in laboratorio, vengono utilizzati sotto l'assunzione della presenza di infiammazione del fegato di varie eziologie e con sostituzioni irreversibili del tessuto parenchimale epatico.

    Aumentate quantità di gamma globuline e beta globuline, con una diminuzione dell'albumina, indicano la presenza di epatite.

    Standard e decodifica di alcuni indicatori

    Grazie ad un'analisi specifica, è possibile identificare la natura del fegato compromesso e valutarne la funzionalità. La decodifica dei dati aiuterà a familiarizzare con il possibile processo patologico in modo più dettagliato.

    È importante! Decifrare e prescrivere correttamente un trattamento adeguato, può solo il medico curante.

    Un aumento dell'attività enzimatica di ALT e AST dà il sospetto di un'interruzione delle strutture cellulari dell'organo, da cui gli enzimi vengono trasportati direttamente nel flusso sanguigno. Nella frequenza dei casi, con un aumento del contenuto di alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi, è possibile parlare della presenza di infiammazioni virali, tossiche, medicinali, autoimmuni del fegato.

    Inoltre, il contenuto di aspartato aminotransferasi viene utilizzato come puntatore per determinare anomalie nel miocardio.

    L'aumento di LDH e fosfatasi alcalina indica un processo stagnante nel fegato ed è associato a danni alla conduttività nei dotti della cistifellea. Ciò può accadere a causa del blocco con pietre o, con una neoplasia, dei dotti della cistifellea. Particolare attenzione dovrebbe essere posta alla fosfatasi alcalina, che aumenta nel carcinoma epatico.

    Una diminuzione dei valori totali delle proteine ​​può essere la prova di vari processi patologici.

    Un aumento delle globuline e una diminuzione del contenuto di altre proteine ​​indica che ci sono processi di natura autoimmune.

    Cambiando il contenuto di bilirubina - una conseguenza del danno alle cellule del fegato, indica una violazione dei dotti biliari.

    Test e tassi di fegato:

    1. ALS - 0,1 - 0,68 mmol * l;
    2. AST - 0., 1 - 0.45 mmol * l;
    3. Membrana alcalina - 1-3 mmol * L;
    4. GGT - 0,6-3,96 mmol * l;
    5. Bilirubina totale - 8,6-20,5 micromol;
    6. Proteina totale - 65-85 hl;
    7. Albumine - 40-50 hl;
    8. Globuline - 20-30 hl.

    Oltre al pannello di base degli indicatori della funzionalità del fegato, ci sono anche campioni aggiuntivi non standard. Questi includono:

    • Proteine ​​totali;
    • albumina;
    • 5-nucleotidasi;
    • coagulazione;
    • Test immunologici;
    • ceruloplasmina;
    • Alpha-1 antitripsina;
    • Ferritina.

    Nello studio dei coagulogrammi viene determinata la coagulazione del sangue, poiché i fattori della coagulazione sono determinati con precisione nelle strutture epatiche.

    I test immunologici sono utilizzati nei casi di sospetta cirrosi biliare primitiva, cirrosi autoimmune o colangite.

    La ceruloplasimina - consente di determinare la presenza di distrofia epatolenica e un eccesso di ferritina, è un marker di una malattia genetica, manifestata da una violazione del metabolismo del ferro e del suo accumulo nei tessuti e negli organi.

    Preparazione adeguata per lo studio

    La base di un trattamento adeguato e adeguato è l'affidabilità dei risultati ottenuti. Il paziente, prima di eseguire gli esami del fegato, è necessario sapere quali regole devono essere seguite.

    1. La biochimica del sangue viene eseguita esclusivamente a stomaco vuoto, con esami radiografici ed ecografici, da eseguire dopo. Altrimenti, gli indicatori potrebbero essere distorti.

    È importante! Prima, direttamente, con la consegna dell'analisi è vietato l'uso di tè, caffè, bevande alcoliche e persino acqua.

    2. Alla vigilia del test previsto per i test di funzionalità epatica, è importante rifiutarsi di accettare cibi grassi.

    3. Durante l'assunzione di farmaci, che non è possibile rifiutare, è necessario consultare il proprio medico. Dovresti anche rinunciare allo sforzo fisico e allo stress emotivo. Poiché ciò potrebbe causare risultati inaffidabili.

    4. Assunzione di fluido biologico per lo studio, effettuato da una vena.

    risultati

    Cattivi test del fegato possono essere dovuti a vari fattori:

    • Sovrappeso, obesità;
    • Spremitura di una vena durante il prelievo di sangue;
    • Ipodynamia cronica;
    • vegetarianismo;
    • Il periodo di trasporto di un bambino.

    Ulteriori metodi diagnostici

    Per i disturbi del sangue, il medico curante può prescrivere ulteriori studi, tra cui:

    • Emocromo completo per l'invasione elmintica;
    • Esame ad ultrasuoni degli organi nella cavità addominale;
    • Studio radiografico utilizzando un agente di contrasto;
    • Imaging a risonanza magnetica del fegato - per identificare possibili metastasi;
    • Laparoscopia con biopsia epatica - quando viene rilevata una neoplasia, è necessario un campione di tessuto tumorale per determinare il tipo di educazione.

    Una diagnosi tempestiva e un trattamento adeguatamente selezionato contribuiranno a mantenere il normale funzionamento del fegato per molti anni. Gli studi hanno dimostrato che il fegato è in grado di guarire, quindi uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, un riposo adeguato e l'assenza di fattori stressanti sono la chiave per la salute a lungo termine.

    Cosa fa il test del sangue per gli esami del fegato

    Il fegato svolge una neutralizzazione, sintesi proteica e altre funzioni. Con la sua malattia, la sua attività cambia. Quando una parte degli epatociti (cellule del fegato) viene distrutta, gli enzimi contenuti in essi entrano nel sangue. Tutti questi processi si riflettono nello studio biochimico dei cosiddetti campioni di fegato.

    Le principali funzioni del fegato

    Il fegato svolge funzioni vitali, in particolare:

    • rimuove le sostanze nocive dal sangue;
    • converte i nutrienti;
    • preserva minerali e vitamine sani;
    • regola la coagulazione del sangue;
    • produce proteine, enzimi, bile;
    • sintetizza i fattori per combattere le infezioni;
    • rimuove i batteri dal sangue;
    • neutralizza le tossine nel corpo;
    • sostiene l'equilibrio degli ormoni.

    La malattia del fegato può compromettere significativamente la salute umana e persino causare la morte. Questo è il motivo per cui è necessario consultare un medico in tempo e superare il test per i test di funzionalità epatica quando tali segni compaiono:

    • la debolezza;
    • stanchezza;
    • perdita di peso inspiegabile;
    • pelle o sclera itterica;
    • gonfiore dell'addome, delle gambe e intorno agli occhi;
    • urina scura, decolorazione fecale;
    • nausea e vomito;
    • sgabelli sciolti in piedi;
    • pesantezza o dolore nel giusto ipocondrio.

    Indicazioni per lo studio

    Gli esami del fegato forniscono informazioni sullo stato del fegato. Sono definiti in questi casi:

    • diagnosi di malattie croniche come l'epatite C o B;
    • monitoraggio dei possibili effetti collaterali di alcuni farmaci, in particolare degli antibiotici;
    • monitorare l'efficacia del trattamento di una malattia epatica già diagnosticata;
    • determinazione del grado di cirrosi del corpo;
    • il paziente ha una gravità nel quadrante superiore destro, debolezza, nausea, sanguinamento e altri sintomi di malattia epatica;
    • la necessità di un trattamento chirurgico per qualsiasi motivo, così come la pianificazione della gravidanza.

    Molti studi sono utilizzati per valutare la funzione epatica, ma la maggior parte di essi è finalizzata all'identificazione di una singola funzione, ei risultati non riflettono l'attività dell'intero organo. Questo è il motivo per cui tali test epatici hanno ricevuto la massima applicazione nella pratica:

    • alanina aminotransferasi (ALT o ALT);
    • aspartato aminotransferasi (AST o AsAT);
    • albumina;
    • bilirubina.

    I livelli di ALT e AST aumentano quando le cellule del fegato sono danneggiate a causa della malattia di questo organo. L'albumina riflette quanto bene il fegato sintetizza le proteine. Il livello di bilirubina mostra se il fegato affronta la funzione di disintossicazione (neutralizzazione) dei prodotti metabolici tossici e l'escrezione di essi con la bile nell'intestino.

    Cambiamenti nei test di funzionalità epatica non sempre significano che il paziente ha una malattia di questo organo. Solo un medico può valutare il risultato dell'analisi, tenendo conto dei reclami, dell'anamnesi, dei dati dell'esame e di altri test diagnostici.

    I test del fegato più comuni

    I test epatici sono la determinazione di specifiche proteine ​​o enzimi nel sangue. L'anormalità di questi indicatori può essere un segno di una malattia del fegato.

    Questo enzima si trova all'interno degli epatociti. È necessario per lo scambio di proteine ​​e quando il danno cellulare entra nel sangue. Il suo aumento è uno dei segni più specifici della rottura delle cellule del fegato. Tuttavia, a causa della natura della determinazione di laboratorio, non tutte le patologie, la sua concentrazione aumenta. Pertanto, negli individui con alcolismo, l'attività di questo enzima è ridotta e nell'analisi si ottengono risultati normali falsi.

    Oltre agli epatociti, questo enzima è presente nelle cellule del cuore e dei muscoli, pertanto la sua definizione isolata non fornisce informazioni sullo stato del fegato. Molto spesso, non viene determinato solo il livello di AST, ma anche il rapporto di ALT / AST. Quest'ultima cifra riflette più accuratamente i danni agli epatociti.

    Fosfatasi alcalina

    Questo enzima si trova nelle cellule del fegato, dei dotti biliari e delle ossa. Pertanto, il suo aumento può indicare un danno non solo agli epatociti, ma anche un blocco dei dotti biliari o, ad esempio, una frattura o un tumore dell'osso. Aumenta anche durante il periodo di crescita intensiva nei bambini, possibilmente aumentando la concentrazione di fosfatasi alcalina e durante la gravidanza.

    albumina

    Questa è la principale proteina sintetizzata dal fegato. Ha molte caratteristiche importanti, ad esempio:

    • trattiene il liquido all'interno dei vasi sanguigni;
    • nutre i tessuti e le cellule;
    • trasporta ormoni e altre sostanze in tutto il corpo.

    L'albumina bassa indica una compromissione della funzionalità epatica sintetica proteica.

    bilirubina

    Il termine "bilirubina totale" comprende la somma della bilirubina indiretta (non coniugata) e diretta (coniugata). Nella scomposizione fisiologica dei globuli rossi, l'emoglobina in essi contenuta viene metabolizzata per formare bilirubina indiretta. Entra nelle cellule del fegato e viene neutralizzato lì. Negli epatociti, la bilirubina indiretta viene convertita in una diretta innocua, che viene escreta nella bile nell'intestino.

    Un aumento nel sangue della bilirubina indiretta indica una maggiore ripartizione dei globuli rossi (ad esempio, nell'anemia emolitica) o un disturbo nella funzione disintossicante del fegato. Un aumento del contenuto di bilirubina diretta è un segno di una pervietà alterata del tratto biliare, per esempio, malattia del calcoli biliari, quando parte di questa sostanza non viene fuori con la bile, ma viene assorbita nel sangue.

    Facendo ricerca

    Se necessario, il medico fornisce istruzioni specifiche su quali farmaci devono essere cancellati prima di eseguire un esame del sangue. Di solito si raccomanda di non assumere cibi grassi e fritti per 2-3 giorni, se possibile, di rifiutarsi di assumere medicinali.

    Il prelievo di sangue viene effettuato nella sala di trattamento della vena cubitale nel solito modo.

    Le complicazioni sono rare. Dopo aver prelevato un campione di sangue, può verificarsi quanto segue:

    • emorragia sotto la pelle nel sito di una puntura venosa;
    • sanguinamento prolungato;
    • svenimento;
    • infezione delle vene con lo sviluppo della flebite.

    Dopo aver preso il sangue, puoi condurre una vita normale. Se il paziente ha le vertigini, è meglio che si riposi per un po 'prima di lasciare la clinica. I risultati dell'analisi sono solitamente pronti il ​​giorno successivo. Secondo questi dati, il medico non sarà in grado di dire esattamente quale tipo di malattia del fegato ci sia, ma elaborerà un ulteriore piano diagnostico.

    Valutazione dei risultati

    Il normale contenuto dei parametri studiati può variare in diversi laboratori ed è contrassegnato sulla forma del risultato. Tuttavia, ci sono regole indicative.

    • ALT: 0,1-0,68 μmol / L o 1,7-11,3 UI / L.
    • AST: 0,1-0,45 μmol / L o 1,7-7,5 UI / L.

    Le ragioni per l'aumento del livello di entrambi gli enzimi:

    • epatite acuta o cronica, cirrosi, fegato grasso;
    • infiammazione del dotto biliare;
    • ittero ostruttivo (ad esempio nella malattia del calcoli biliari);
    • cancro o danno tossico a questo organo;
    • degenerazione grassa acuta in donne in gravidanza;
    • gravi ustioni;
    • anemia emolitica;
    • mononucleosi infettiva;
    • effetti collaterali di anticoagulanti, anestetici, contraccettivi orali;
    • lesione muscolare, dermatomiosite, infarto miocardico, miocardite, miopatia.

    Cause dell'aumento dell'ALV a un livello AST normale o leggermente elevato:

    • infarto polmonare o mesenterico;
    • pancreatite acuta;
    • azione di cloroformio, tetracloruro di carbonio, vitamina C, dopegite, salicilati e il toadstool.

    Il rapporto AST / ALT è chiamato coefficiente di de Rytis, è pari a 1,33. Quando la patologia del fegato diminuisce, con malattie del cuore e dei muscoli aumenta di oltre 1.

    Fosfatasi alcalina: 0,01-0,022 UI / L.

    • epatite, cirrosi, cancro del fegato;
    • colangite;
    • neoplasma della cistifellea;
    • ascesso epatico;
    • cirrosi biliare primitiva;
    • lesione metastatica del fegato;
    • fratture ossee;
    • iperparatiroidismo;
    • La sindrome di Cushing;
    • Sarcoma di Ewing;
    • lesioni tumorali e metastatiche delle ossa;
    • colite ulcerosa;
    • infezioni microbiche intestinali, ad esempio dissenteria;
    • ipertiroidismo;
    • azione di anestetici, albumina, barbiturici, dopegita, FANS, acido nicotinico, metiltestosterone, metiltiouracile, papaverina, sulfonamidi.

    Albumina: la norma nel siero è 35-50 g / l.

    • fame e altre cause di compromissione dell'assorbimento delle proteine ​​nel corpo;
    • epatite acuta e cronica, cirrosi;
    • tumori maligni;
    • gravi malattie infettive;
    • pancreatite;
    • malattie dei reni, intestino, pelle (ustioni);
    • fibrosi cistica;
    • un significativo aumento dell'attività della ghiandola tiroidea;
    • Malattia di Itsenko-Cushing.

    Bilirubina: totale 8,5-20,5 μmol / l, linea retta 2,2-5,1 μmol / l.

    • epatite, cirrosi, tumori epatici;
    • ittero di origine meccanica;
    • anemia emolitica;
    • intolleranza al fruttosio;
    • Sindrome di Crigler-Nayar o Dabin-Johnson;
    • Malattia di Gilbert;
    • ittero di neonati.

    Cause dell'aumento della bilirubina diretta nel sangue:

    • ittero di origine meccanica;
    • varie epatiti;
    • colestasi;
    • l'azione di androgeni, mercazolo, penicillina, aminoglicosidi, sulfonamidi, contraccettivi orali e acido nicotinico;
    • Sindrome di Dabin-Johnson o Rotor;
    • diminuita attività tiroidea nei neonati;
    • ascesso nel tessuto epatico;
    • leptospirosi;
    • infiammazione del pancreas;
    • degenerazione del fegato in donne in gravidanza;
    • intossicazione con veleno velenoso.

    Cause di un aumento della bilirubina ematica del sangue:

    • anemia di origine emolitica;
    • sindrome da schiacciamento;
    • Sindrome di Crigler-Nayar, malattia di Gilbert;
    • eritroblastosi;
    • galattosemia e intolleranza al fruttosio;
    • emoglobinuria parossistica;
    • Malattia di Botkin (epatite A);
    • leptospirosi;
    • trombosi venosa della milza;
    • azione di benzene, vitamina K, dopegita, anestetici, FANS, acido nicotinico, tetraciclina, sulfonamidi, veleno di funghi.

    Sindromi biochimiche

    Cambiare la funzione epatica è possibile con diverse patologie. Per evidenziare i danni al fegato, i medici usano appropriate sindromi biochimiche:

    • citolitico (disintegrazione degli epatociti);
    • infiammatorio (infiammazione, compresa la natura autoimmune);
    • colestatico (ristagno della bile).

    La variante citolitica della lesione è prevista con l'aumento di ALT e AST. Per confermarlo, ulteriori analisi sono utilizzate per il contenuto di fruttosio 1-fosfataldolasi, sorbitolo deidrogenasi, ornitilcarbamoiltransferasi, succinato deidrogenasi.

    La concentrazione di ALT e AST può determinare l'attività di epatite e cirrosi:

    Campioni epatici: analisi di decodifica, norme

    I test di funzionalità epatica sono test di laboratorio di sangue, il cui scopo è una valutazione obiettiva delle funzioni di base del fegato. La decodifica dei parametri biochimici consente di identificare la patologia dell'organo e di monitorare la dinamica di possibili cambiamenti indesiderati nel corso del trattamento con preparazioni farmacologiche ad effetto epatotossico.

    Parametri biochimici di base

    Analisi biochimica del sangue per determinare la concentrazione di composti importanti e per identificare il livello quantitativo di un numero di enzimi nel plasma.

    I seguenti indicatori aiutano a valutare l'attività funzionale del fegato, della cistifellea e dei dotti biliari:

    • Attività dell'enzima AST - aspartato aminotransferasi, ALT - alanina aminotransferasi, GGT - gamma glutamil transferasi e fosfatasi alcalina - fosfatasi alcalina;
    • il livello di proteine ​​totali e le sue frazioni (in particolare l'albumina) nel siero del sangue;
    • livello di bilirubina coniugata e non coniugata.

    Il grado di deviazione dai valori normali consente di determinare quanto sono danneggiati le cellule del fegato e qual è lo stato delle funzioni sintetiche ed escretorie del fegato.

    Nota: negli esseri umani, il fegato svolge il ruolo del principale "laboratorio biochimico", nel quale continua un numero enorme di reazioni. L'organo è la biosintesi dei componenti del sistema del complemento e delle immunoglobuline, necessari per combattere gli agenti infettivi. Svolge anche la sintesi del glicogeno e subisce bilirubina di biotrasformazione. Inoltre, il fegato è responsabile della disintossicazione, cioè della divisione di sostanze pericolose che entrano nell'organismo con cibo, bevande e aria inalata.

    Secondo gli esami del sangue, è piuttosto problematico valutare quanto attivamente i processi biochimici avvengano all'interno delle cellule epatiche, poiché le membrane cellulari separano gli epatociti dal sistema circolatorio. L'aspetto degli enzimi epatici nel sangue indica danni alle pareti cellulari degli epatociti.

    La patologia è spesso indicata non solo da un aumento, ma anche da una diminuzione del contenuto di alcune sostanze organiche nel siero. Una diminuzione della frazione di albumina della proteina indica una deficienza nella funzione sintetica dell'organo.

    Importante: durante la diagnosi di numerose patologie, i test di funzionalità epatica sono eseguiti in parallelo con test renali e reumatici.

    Indicazioni per i test di funzionalità epatica

    Gli esami epatici sono prescritti quando i seguenti segni clinici di malattia epatica compaiono nei pazienti:

    • giallo della sclera e della pelle;
    • pesantezza o dolore nell'ipocondrio a destra;
    • sapore amaro in bocca;
    • nausea;
    • aumento della temperatura corporea totale.

    Sono necessari test epatici per valutare la dinamica delle malattie del fegato e del sistema epatobiliare - infiammazione dei dotti biliari, ristagno della bile, nonché epatite virale e tossica.

    Importante: i test di funzionalità epatica aiutano nella diagnosi di alcune malattie parassitarie.

    Sono importanti se il paziente sta assumendo farmaci che possono danneggiare gli epatociti - cellule che costituiscono più del 70% del tessuto dell'organo. La rilevazione tempestiva di indicatori anormali consente di apportare le modifiche necessarie al piano di trattamento e prevenire danni medici all'organo.

    Nota: Una delle indicazioni per i test di funzionalità epatica è l'alcolismo cronico. Le analisi aiutano a diagnosticare patologie gravi come la cirrosi e l'epatite alcolica.

    Regole per l'analisi dei test di funzionalità epatica

    Il paziente deve venire al laboratorio al mattino dalle 7:00 alle 11:00. Non è raccomandato assumere cibo prima di prendere il sangue per 10-12 ore. Puoi bere solo acqua, ma senza zucchero e non gassata. Prima dell'analisi, dovresti evitare lo sforzo fisico (anche se è indesiderabile persino fare esercizi mattutini). Alla vigilia è vietato consumare bevande alcoliche, poiché in questo caso le cifre saranno notevolmente distorte. Al mattino assicurati di astenersi dal fumare.

    Nota: Una piccola quantità di sangue viene raccolta per i test del fegato da una vena nella zona del gomito. I test sono condotti utilizzando moderni analizzatori biochimici automatizzati.

    Fattori che influenzano i test di funzionalità epatica:

    • inosservanza delle regole di preparazione;
    • sovrappeso (o obesità);
    • prendendo alcuni agenti farmacologici;
    • compressione eccessiva della vena con un laccio emostatico;
    • dieta vegetariana;
    • la gravidanza;
    • ipodynamia (mancanza di attività fisica).

    Per valutare l'attività funzionale del fegato, è importante identificare la presenza / assenza di stasi della bile, il grado di danno cellulare e il possibile disturbo dei processi di biosintesi.

    Qualsiasi patologia del fegato provoca una serie di cambiamenti intercorrelati in indicatori quantitativi. Con ciascuna malattia, vari parametri cambiano in misura maggiore o minore. Nella valutazione dei test di funzionalità epatica, gli specialisti sono guidati dalle deviazioni più significative.

    Analisi di decodifica per test di funzionalità epatica negli adulti

    Indicatori della norma (valori di riferimento) dei test di funzionalità epatica per i parametri principali (per adulti):

    • AST (AsAT, aspartato aminotransferasi) - 0,1-0,45 mmol / ora / l;
    • ALT (alanina aminotransferasi) - 0,1-0,68 mmol / ora / l;
    • GGT (gamma-glutamiltransferasi) - 0,6-3,96 mmol / ora / l;
    • Fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) - 1-3 mmol / (ora / l);
    • bilirubina totale - 8,6-20,5 μmol / l;
    • bilirubina dritta - 2,57 μmol / l;
    • bilirubina indiretta - 8,6 μmol / l;
    • proteine ​​totali - 65-85 g / l;
    • frazione di albumina - 40-50 g / l;
    • frazione di globulina - 20-30 g / l;
    • fibrinogeno - 2-4 g / l.

    Le deviazioni dai numeri normali suggeriscono una patologia e ne determinano la natura.

    Livelli elevati di AST e ALT indicano danni alle cellule epatiche in presenza di genesi virale o tossica dell'epatite, così come lesioni autoimmuni o assunzione di farmaci epatotossici.

    Elevati livelli di fosfatasi alcalina e GGT nella funzionalità epatica indicano un ristagno di bile nel sistema epatobiliare. Si verifica in violazione del deflusso biliare dovuto alla sovrapposizione dei dotti con elminti o calcoli.

    Una diminuzione delle proteine ​​totali indica una violazione della funzione sintetica del fegato.

    Lo spostamento nel rapporto delle frazioni proteiche nella direzione delle globuline rende possibile sospettare la presenza di patologie autoimmuni.

    L'elevata bilirubina non coniugata in combinazione con un aumento di AST e ALT è un segno di danno alle cellule del fegato.

    Alta bilirubina diretta viene rilevata con colestasi (allo stesso tempo l'attività di GGT e aumenti di fosfatasi alcalina).

    Oltre al set standard di campioni di fegato, il sangue viene spesso esaminato per proteine ​​totali e separatamente per la sua frazione di albumina. Inoltre, potrebbe essere necessario determinare l'indicatore quantitativo dell'enzima NT (5'-nucleotidasi). Un coagulogramma aiuta a valutare la funzione sintetica del fegato, poiché la maggior parte dei fattori di coagulazione del sangue si formano in questo organo. La determinazione del livello di alfa-1-antitripsina è di grande importanza per la diagnosi di cirrosi. Se si sospetta emocromatosi, viene analizzata la ferritina - il suo livello elevato è un importante segno diagnostico della malattia.

    Stabilire con precisione la natura e la gravità delle alterazioni patologiche consente ulteriori metodi di diagnostica strumentale e hardware, in particolare - rilevamento duodenale e ecografia del fegato.

    Test epatici nei bambini

    I normali test di funzionalità epatica nei bambini differiscono significativamente dai valori di riferimento nei pazienti adulti.

    Il prelievo di sangue nei neonati viene effettuato dal tallone e, nei pazienti più anziani, dalla vena cubitale.

    Importante: prima dell'analisi si raccomanda di non mangiare per 8 ore, ma questa raccomandazione non è accettabile per i bambini.

    Affinché il medico sia in grado di interpretare correttamente i risultati degli esami del fegato, gli dovrebbe essere detto quando e cosa ha mangiato il bambino. Se il bambino è allattato al seno, viene specificato se la madre sta assumendo qualche farmaco.

    I tassi normali variano a seconda dell'età del bambino, dell'attività di crescita e dei livelli ormonali.

    Alcune anomalie congenite possono influenzare le prestazioni, che gradualmente scompaiono con l'età o scompaiono del tutto.

    Uno dei principali marcatori di colestasi (ristagno della bile) negli adulti è un alto livello di fosfatasi alcalina, ma nei bambini l'attività di questo enzima aumenta, ad esempio, durante il periodo di crescita, cioè, non è un segno della patologia del sistema epatobiliare.

    Decodifica dell'analisi dell'ALT nei bambini

    Tassi normali di ALT nei bambini in unità per litro:

    • neonati dei primi 5 giorni di vita - fino a 49;
    • bambini dei primi sei mesi di vita - 56;
    • 6 mesi-1 anno - 54;
    • 1-3 anni - 33;
    • 3-6 anni - 29;
    • 12 anni - 39.

    Il livello di ALT nei bambini aumenta con le seguenti patologie:

    • epatite (virale, cronica attiva e cronica persistente);
    • danno tossico agli epatociti;
    • mononucleosi infettiva;
    • cirrosi;
    • leucemie;
    • linfoma non Hodgkin;
    • La sindrome di Ray;
    • epatoma primario o metastasi epatiche;
    • otturazione dei dotti biliari;
    • ipossia del fegato sullo sfondo della cardiopatia scompensata;
    • disturbi dello scambio;
    • celiachia;
    • dermatomiosite;
    • distrofia muscolare progressiva.

    Analisi di decodifica di AST nei bambini

    Tassi AST normali nei bambini in unità per litro:

    • neonati (prime 6 settimane di vita) - 22-70;
    • bambini fino a 12 mesi - 15-60;
    • bambini e ragazzi sotto i 15 anni - 6-40.

    Cause di aumentata attività AST nei bambini:

    Interpretazione dell'analisi GGT nei bambini

    Valori di riferimento (valori normali) di GGT nel decifrare test di funzionalità epatica in un bambino:

    • neonati fino a 6 settimane - 20-200;
    • bambini del primo anno di vita - 6-60;
    • da 1 anno a 15 anni - 6-23.

    Le ragioni per l'indicatore di aumento:

    Importante: l'ipotiroidismo (ipofunzione tiroidea) diminuisce il livello di GGT.

    Interpretazione dell'analisi delle cellule renali alcaline

    Valori di riferimento di fosfatasi alcalina (fosfatasi alcalina) in campioni di fegato in bambini e adolescenti:

    • neonati - 70-370;
    • bambini del primo anno di vita - 80-470;
    • 1-15 anni - 65-360;
    • 10-15 anni - 80-440.

    Le ragioni per l'aumento degli indicatori SchP:

    • malattie del fegato e sistema epatobiliare;
    • patologia del sistema osseo;
    • malattia renale;
    • patologia dell'apparato digerente;
    • leucemie;
    • iperparatiroidismo;
    • pancreatite cronica;
    • fibrosi cistica.

    Il livello di questo enzima cade durante l'ipoparatiroidismo, il deficit dell'ormone della crescita puberale e il deficit di fosfatasi geneticamente determinato.

    La norma della bilirubina totale nei campioni di fegato dei neonati è 17-68 μmol / l, e nei bambini da 1 a 14 anni - 3.4-20.7 μmol / l.

    Il motivo dell'aumento di numeri sono:

    Nota: Quando si valutano i test di funzionalità epatica nei bambini, si dovrebbe prestare attenzione ad una serie di fattori. In nessun caso le deviazioni dai valori della norma data qui dovrebbero essere considerate come la presenza di una patologia in un bambino. La decodifica dei risultati deve essere necessariamente eseguita solo da uno specialista!

    Vladimir Plisov, consulente medico

    17.641 visualizzazioni totali, 5 visualizzazioni oggi


    Articolo Precedente

    Zucca per il fegato

    Articolo Successivo

    Possibile malattia del fegato

    Altri Articoli Su Fegato

    Colecistite

    Come trattare la cistifellea a casa

    La medicina tradizionale è efficace nel trattamento della cistifellea. Puoi aiutare te stesso a casa se sai cosa ha causato lo stato di cattiva salute, e qual è la diagnosi esatta.
    Colecistite

    Stasi della bile: sintomi. Colagogo con stasi della bile, trattamento

    La cattiva salute di una persona può essere innescata da una serie di motivi. In questo articolo voglio parlare di questo problema, come il ristagno della bile.