Calcoli biliari - Trattamento della malattia del calcoli biliari senza intervento chirurgico

Secondo i materiali del giornale "Vestnik ZOZH": recensioni di coloro che hanno sciolto i calcoli biliari con rimedi popolari

Il modo più semplice e veloce per sciogliere le pietre nella cistifellea è con l'aiuto del decotto di barbabietola o delle radici di rosa selvatica. Non meno efficace è il trattamento con succo di ravanello nero e decotto di radici di girasole.
Questi rimedi popolari sono stati provati da molti e hanno aiutato tutti a fare a meno della chirurgia, come dimostrano le numerose testimonianze dei lettori del giornale "Vestnik ZOZH". A causa della loro natura numerosa, queste recensioni sono presentate in un articolo a parte:
"Pietre nella cistifellea - trattamento con decotto di barbabietole, fianchi e succo di ravanello"

Come sei riuscito a sciogliere i calcoli biliari con il succo di tarassaco
La donna ha avuto dolori nel giusto ipocondrio, colica e talvolta vomito. I medici hanno scoperto calcoli biliari, hanno suggerito un intervento chirurgico.
Accidentalmente nel treno da un vicino nel compartimento, ha visto l'opuscolo "Trattamento del succo", c'era un articolo "Il succo di tarassaco schiaccia calcoli biliari". Ho deciso di usare questo rimedio popolare per il trattamento. Non appena la neve si sciolse in primavera, le foglie di tarassaco iniziarono a strapparsi. La sera ho raccolto 2 fasci di foglie, uno ha fatto scorrere un tritacarne, spremuto il succo, è risultato circa 30-40 g, diluito 2 volte con acqua bollita e ho bevuto 30 minuti prima di un pasto. Il secondo fascio fu lavato e messo in una borsa nel frigo - era usato per fare il succo da esso al mattino. E così è stato trattato per 2 mesi. In estate faceva il succo 3 volte al giorno, aggiungeva foglie di tarassaco all'insalata. Ad agosto è stata eseguita un'ecografia: non è stata trovata sabbia, non sono stati trovati calcoli biliari e non è stato effettuato alcun intervento chirurgico.
Dopo essersi ritirati e trasferirsi nella dacia, una donna ha aggiunto foglie di tarassaco alle insalate per tutto l'anno e preparato marmellata dai fiori.
Il succo ha bisogno di esser preparato su un ricevimento, non tenere in un frigorifero per non ricevere un avvelenamento. La sua conoscenza ha approfittato di questo rimedio popolare, ed è anche riuscita a evitare un'operazione. (HLS 2001, № 10 p. 22)

Un altro consiglio sul trattamento con il succo di tarassaco
La moglie ha deciso di aiutare il marito a rimuovere le pietre dalla cistifellea con rimedi popolari. Per tutta l'estate raccolgo foglie di tarassaco, sapone, scorrono in un tritacarne e spremuto succo, 30 ml ciascuna, succo diluito con 30 ml di acqua e permetto a mio marito di bere 30 minuti prima di un pasto. Il succo sempre cucinato fresco.
Dopo 3 mesi di trattamento, il marito ha fatto un'ecografia - non c'erano pietre. (HLS 2015, №18, pagina 38,)

Trattamento di calcoli biliari con patate
La donna ha avuto un'operazione per rimuovere la cistifellea. A causa dell'ingenuità e della mancanza di conoscenze mediche di base, pensava che in futuro non avrebbe avuto problemi con le pietre. Ma due anni dopo l'operazione, i dolori cominciarono a sorgere dopo aver mangiato cibi come pane e burro, biscotti, torte e cioccolatini. Le fu detto che le pietre potevano ancora formarsi nei dotti biliari.
Poi ha catturato l'attenzione di una ricetta per un rimedio nazionale per i calcoli biliari in uno stile di vita sano per il 1999. Ha fatto tutto secondo la ricetta e, essendo nata di nuovo, si sentiva così bene, poteva mangiare prodotti "proibiti" e non provare dolore.
Ecco questa ricetta: prendere 1 kg di patate, togliere gli "occhi", sciacquare bene, versare sei litri di acqua e cuocere nell'uniforme come segue: portare prima a ebollizione a fuoco alto e cuocere a fuoco molto basso per 4 ore. Quindi salate e schiacciate leggermente, a destra nella padella, senza scaricare l'acqua, la poltiglia dovrebbe essere molto liquida e lasciarla raffreddare durante la notte. Quando i purè di patate "si depositano", si dovrebbe formare acqua pulita su di esso. Viene scaricato in un contenitore separato. Questa è una cura miracolosa. Il fluido è ottenuto a circa 3 litri. Va versato in bottiglie da un litro e messo in frigorifero. Il restante poltiglia da buttare. Negozio Vodichku in frigorifero. Bere 2 cucchiai 3 volte al giorno 30-40 minuti prima dei pasti per 40 giorni. Se improvvisamente questa quantità non è sufficiente per 40 giorni - cuocere di più. Se diventi acido - non bere, versare e fare un nuovo decotto. (HLS 2001 n. 17, p.19, HLS 2001, n. 22, pag 18, 2012, n. 12, pag 9)

Feedback sul trattamento dei calcoli biliari con un decotto di patate
Una donna che soffre di attacchi di colelitiasi, i medici più volte si sono offerti di rimuovere la cistifellea. Ha rifiutato l'operazione e ha iniziato a cercare un trattamento per calcoli biliari con rimedi popolari. In HLS ho trovato una ricetta con le patate. Cotto 6 ore 1 kg di patate con la buccia in 6 litri d'acqua. Ha preso un decotto di 1 cucchiaio. l. 30 minuti prima dei pasti. In totale, ha preso due porzioni di brodo, vale a dire due volte 3 litri ciascuna.
Sono passati 4 anni da allora, e la sua colica biliare non le dà più fastidio. (HLS 2005, № 10 p. 23)

Carbone attivato contro la formazione di pietre
La formazione di calcoli nella cistifellea e nei reni è sospesa quando si usa il carbone attivo. È preso in due settimane, 3-5 compresse 3 volte al giorno, un'ora e mezza dopo i pasti. Lavato con acqua Se necessario, la ricezione del carbone può essere effettuata 2-3 volte l'anno o più. Non porterà danni, e il beneficio sarà grande. Se non ci sono compresse di carbone, è possibile utilizzare carbone naturale da legna bruciata in una stufa o sul fuoco. Il migliore sarà il carbone del legno di betulla. I carboni si schiacciano in polvere. Prendi 1 cucchiaino 3 volte al giorno. Lavalo con acqua. Non ci sono controindicazioni all'uso del carbone. (HLS 2001, №19 a pagina 11)

Dissoluzione di suoni di calcoli biliari
Le onde sonore creano vibrazioni che hanno un effetto curativo sugli organi malati. Quando si emette un suono, si deve immaginare un organo malato, sulla cui area durante il trattamento si applicano entrambe le mani: quella sinistra viene premuta sul corpo, quella destra sopra a sinistra. Per il trattamento del fegato e della cistifellea aiuta il suono "GU-O" - 7 volte di seguito. Il suono deve essere alto. (HLS 2002, №13, pagina 11)

Trattamento Kombucha
L'infuso di fungo del tè aiuta da molte malattie, tra cui regola l'attività del tratto gastrointestinale. Per migliorare il potere curativo di questo rimedio popolare, Kombucha insiste non solo sul tè dolce, ma sull'infusione di appropriate erbe medicinali. Per sciogliere le pietre nella cistifellea e nei reni, fare un'infusione secondo questo schema: film del ventricolo di pollo - 7 pezzi (si può prendere crudo), radice di tintura madder 200 g (più efficace se 100 g di radice di madder e 100 g di semi di carota selvatica) versare 3 litri di acqua bollente e insistere la notte. Aggiungere 1 tazza di zucchero, mescolare, versare il fungo. Dopo 8 giorni, la bevanda è pronta. Metà è necessario lanciare, filtrare e bere. Dagli stessi ingredienti per preparare una nuova infusione, ma già 1,5 litri, aggiungere 0,5 tazze di zucchero e versare in un barattolo di funghi. Dopo 4 giorni, la nuova porzione è pronta. Gli adulti assumono 100 g 3-4 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. (HLS 2002, №15, pp. 14-15. Serate con Klara Doronina)

Trattamento Hazel
Gherigli di noci maturi - 4-5 ciascuno con un pasto - è utile da usare per l'anemia con miele, ipertensione, aterosclerosi, calcoli renali e malattia calcoli biliari.
(HLS 2003, №6, p.15. Serate con Clara Doronina)

Come sei riuscito a sciogliere i calcoli biliari con una miscela di Shevchenko
Per tre anni, la donna fu gravemente tormentata dal bruciore di stomaco. In ospedale sono stati trovati calcoli biliari, sabbia nei reni, gastrite e pancreatite. Ha deciso di provare a trattare queste malattie con una miscela di Shevchenko 30 + 30.
Ho visto l'impasto tre volte al giorno, ma sono sopravvissuto solo dieci giorni. Ho preso una pausa per un mese, in questo mese ho preso le pillole Omez. Poi di nuovo il mix di Shevchenko. Si sentiva molto meglio, lavorava tutta la primavera e l'estate in giardino. Si sente ancora leggero e libero, non ci sono sintomi spiacevoli. (HLS 2003, №17, pagina 10-11)

Recensioni sulla dissoluzione dei calcoli biliari con una miscela di Shevchenko.
Verifica numero 1. Con l'aiuto della mistura di Shevchenko, la mia cistifellea si "sciolse". Anche nella mia giovinezza, ho sofferto ogni giorno di attacchi. Ero in un ospedale dove mi è stato offerto di rimuovere la cistifellea. Ho rifiutato. Ho visto l'erba.
Poi sono andato all'ospedale nel 1991, poi non mi hanno nemmeno trattato, poiché mi sono rifiutato di nuovo di fare l'operazione. Nel 1996, l'attacco più forte di nuovo. Gli ultrasuoni hanno mostrato che la cistifellea è piena zeppa di pietre. Tratta, ancora offerto di rimuovere la bolla, non ero d'accordo. Una volta un vicino diede un messaggero da leggere e io scrissi immediatamente un "sano". Ha cominciato a bere una miscela di Shevchenko. Un anno dopo, ha fatto un'ecografia. Chiese al dottore quante pietre c'erano, e lui rispose che solo alcune di loro stavano galleggiando. Ero così felice E ora voglio dire un grande grazie a Nikolay Shevchenko. (HLS 2003, №19, P. 27)

Testata №2 Una donna lamentava dolore al fegato. Si è scoperto che la cistifellea è piena di sabbia. Su consiglio di parenti e ammiratori del giornale "Vestnik ZOZH", ha iniziato a prendere la vodka e il burro secondo il metodo Shevchenko. Dopo 5 giorni, è andata a letto: si sono verificati gravi dolori. Le consigliarono di mettere una piastra elettrica sotto il suo lato destro. Il dolore è passato la mattina dopo, sentiva la luce su tutto il corpo. E ora continua a bere la vodka con l'olio per la prevenzione. Gli ultrasuoni non mostrano patologie. Recensioni eccellenti
(HLS 2002, №4, P. 14)

Come rimuovere le pietre dalla colecisti senza rimedi chirurgici popolari
20 anni fa, a una donna è stata diagnosticata una malattia del calcoli biliari. Doveva solo fare un viaggio in un sanatorio, ma con una diagnosi del genere, nessuna procedura è prescritta. Una nonna la fermò per strada: cosa vuoi, cara ragazza, vuoi? Una donna le ha parlato della sua malattia. Dice: "Quando torni a casa, bevi latte fresco e un uovo al mattino a stomaco vuoto, mangi tutto il giorno, come al solito, ma solo con il prezzemolo, bevi anche il tè con lei."
La donna tornò dal sanatorio e fu trattata per un mese su consiglio di quella vecchia. C'era una severa indigestione, ma solo le pietre erano sparite e non ci fu alcun intervento chirurgico.
(HLS 2004, №14, 26)

Trattamento della cistifellea con bacche di ginepro
Con il ristagno della bile, con sabbia e pietre nella cistifellea, si usano dolori nella giusta tintura di ginepro dell'ipocondrio.
20 grammi di bacche di ginepro in polvere insistono per 21 giorni in 100 grammi di vodka in un luogo buio e in un contenitore sigillato. 10-15 gocce di tintura mescolate con un cucchiaino di oliva o qualsiasi olio vegetale non raffinato prima dell'emulsione e consumate 3 volte al giorno per 5-10 minuti prima dei pasti. (HLS 2003, №19, 19)

Calcoli biliari - trattamento senza succhi
La donna aveva colecistite e calcoli biliari. Gli attacchi di calcoli biliari erano terribili, con perdita di coscienza, ogni mese veniva portata all'ospedale in ambulanza. Terapeuta familiare ha consigliato al paziente di preparare la composizione e di berla. 0,5 litri di succo fresco: carote, barbabietole, ravanello nero, aloe, oltre a 0,5 litri di miele e 0,5 litri di vodka. Tutto questo è scolato da un barattolo da tre litri, mescolare, chiudere il coperchio, legare con polietilene e seppellire nel terreno 14 giorni più in profondità. Quindi rimuovere la composizione da terra, in bottiglia e in frigorifero.
Prendi 1 cucchiaio. cucchiaio 30 minuti prima dei pasti 3 volte al giorno. Il risultato apparirà presto: la bile stagnante uscirà durante la defecazione sotto forma di nastri mucosi. Il corso del trattamento è 1 banca.
La donna ha trascorso 2 corsi di questo tipo con una pausa tra di loro per tre mesi. Da allora, questi sintomi di colecistite e colelitiasi non sono stati.
(HLS 2003, №19, P. 27)

Feedback sul trattamento della malattia del calcoli biliari di questo rimedio popolare.
Un altro lettore conferma l'efficacia di questo rimedio popolare per i calcoli biliari. Conduce la stessa ricetta, ma senza instillazione nel terreno - bere una miscela di succhi inizia subito dopo la miscelazione, nella stessa dose. Aveva 1,5 di questi servizi da sciogliere e lasciare una grossa pietra dalla cistifellea.
(HLS 2009, №19, p 31)

Rivedi il numero 2 sul trattamento dei succhi.
La donna aveva una pietra nella cistifellea di 13 mm, giaceva sul condotto, i medici consigliarono di rimuoverla. Cominciò a esaminare gli archivi del giornale "Vestnik ZOZH" e nel n. 19 del 2003 trovò una ricetta con i succhi, che decise di seguire. Bevete 1 portata, cioè bevete solo un barattolo da tre litri della miscela. Dopo di che sono andato all'ecografia - non c'era pietra. (HLS 2007, No. 5, pag 24-25)

Dissoluzione dei calcoli biliari con semi di aneto
Una donna di 84 anni aveva calcoli biliari, era in ospedale per un mese, la temperatura era di 38 gradi per tutto il tempo. Ho chiesto di tornare a casa dall'ospedale. La moglie del fratello ha trovato il rimedio popolare più semplice per sciogliere i calcoli biliari. E il paziente cominciò a bere infusione di semi di aneto.
Riempito 2 cucchiai. l. semi 2 tazze di acqua bollente, mettere per 15 minuti a bagnomaria. Poi versò tutto in un thermos e bevve mezzo bicchiere la mattina a stomaco vuoto. Poi beve alle 12, alle 15 e alle 18, a volte di notte. Pertanto, è necessario trattare la malattia di calcoli biliari per 21 giorni. Una donna comprava semi di aneto in una farmacia. Aveva bisogno di 10 confezioni da 100 g per trattamento.
Durante il trattamento, ha controllato costantemente la sua urina, da trasparente si è trasformata in torbida, con un sedimento color argilla. Già smesso di bere l'infuso e le pietre si sono dissolte.
(HLS 2007, No. 14, pagina 31)

Pietre nella cistifellea - trattamento con decotto di avena
Verifica numero 1.
Un uomo fu ricoverato in ospedale con un acuto attacco di dolore. Nella cistifellea furono trovati i calcoli, il pancreas infiammato. Ho deciso di trattare le mie malattie con rimedi popolari. Scegli una ricetta con un decotto di avena. Far bollire 100 g di avena per 3-4 ore in 3 litri di acqua. Bere 0,5-1 bicchiere di brodo prima di ogni pasto. Il corso dura 3 settimane, quindi 1 settimana di pausa. Il trattamento consiste di tre corsi.
Un altro uomo ha letto che le cipolle hanno schiacciato e sciolto pietre nella cistifellea e nel fegato, e ha cominciato a mangiare costantemente cipolle, con ogni pasto che ho mangiato in una lampadina.
Dopo tre mesi di tale trattamento, è stata eseguita un'ecografia: il medico non ha trovato le pietre! (HLS 2007, No. 14, pag 33)

Rivedi il numero 2.
Una donna riesce a sciogliere i calcoli biliari con l'aiuto dell'avena. 1 tazza di avena la sera fai bollire in 6 tazze d'acqua per 1 ora. Il decotto notturno è infuso. Durante il giorno, questa parte di una donna beve. Lo fa per 2 mesi, e i ciottoli si dissolvono, si trasformano in sabbia, escono in modo naturale. (HLS 2008, №4, pagina 9)

Rivedi il numero 3.
La donna aveva calcoli biliari e calcoli renali - ossalati. Riuscì a liberarsi delle pietre senza un'operazione con l'aiuto di un decotto di avena. Ha fatto bollire 1 litro di avena in 5 litri di acqua per 30 minuti, quindi ha filtrato. Ho visto 1 bicchiere di 1-1,5 litri al giorno. Brodo immagazzinato nel frigorifero. Se le pietre sono grandi, bevi almeno 3 mesi.
Nella dieta ha usato il consiglio di un medico, ha consigliato di escludere dalla dieta acetosa, spinaci, cioccolato, caviale, fegato, gelatina, ravanello, mirtilli rossi, pomodori, legumi, agrumi, magra su cereali. (HLS 2008, №15, P. 33)

Verifica numero 4.
Per il trattamento della colelitiasi la donna usava l'avena ordinaria. 1 tazza di avena non raffinata lavata, versata 1 litro di acqua bollente, cotta a fuoco basso per 1 ora. Brodo pronto ha visto in calore durante il giorno, come il tè, per 50 giorni. L'avena di brodo aiuta a sciogliere i calcoli biliari senza lasciare residui. (HLS 2014, №2, p. 37

Come hai sciolto il ribes calcico
La donna ha avuto grandi calcoli biliari per più di 25 anni. Legge in stili di vita salutari che il ribes aiuta a dissolvere i calcoli biliari, se hai un bicchiere di ribes ogni giorno, puoi dissolverli senza lasciare residui. Ha iniziato a mangiare il ribes ogni mattina direttamente dal cespuglio, e dal momento che il ribes aveva diversi termini di maturazione, li ha mangiati per più di due mesi. Quando il dottore arrivò all'ecografia in autunno, il dottore non trovò le pietre, rimase solo un po 'di sabbia, raccomandò di bere il cardo mariano per togliere la sabbia dalla cistifellea. (HLS 2007, n. 19, pag 31)

Vino al latte
Prendi 3 litri di latte naturale, versalo in una padella di smalto, metti 100 g di lievito e 1 kg di zucchero. Per una settimana per mettere in un luogo caldo e buio. Alla fine della settimana, rimuovere lo stampo dall'alto e iniziare a bere 100 g ogni giorno, preferibilmente di notte, perché la bevanda è molto inebriante. Ma è in grado di sciogliere le pietre nella cistifellea e persino nei reni, trasformandoli in sabbia. Bene, la sabbia può essere derivata usando erbe coleretiche e diuretiche. (HLS 2005, №1, p 23)

Calcoli biliari - trattamento senza chirurgia della dieta dell'uva
La donna ha sofferto di malattia del calcoli biliari. Le fu offerta un'operazione, ma lei rifiutò, perché doveva fare un viaggio di lavoro in Uzbekistan. Lì lei si aggrappò al fegato per il dolore. La padrona di casa ha chiesto della sua malattia e ha detto che nessuno nella città ne soffriva, perché tutti mangiano l'uva. Una donna ha iniziato a mangiare ogni giorno solo un'uva, a volte con lavash. E niente di più. Il viaggio di lavoro durò un mese, e quando tornò a casa, anche sua figlia non la riconobbe, così divenne più carina, più giovane e più fresca.
Qualche tempo dopo il suo ritorno, il suo turno di andare al sanatorio è venuto da lei, ma non le è stato dato un biglietto, perché, nonostante la sua età, non è stata trovata una singola malattia. Con una dieta a base di uva, ha migliorato non solo il fegato, ma anche tutto il corpo. Era molto attiva e morì all'età di 89 anni. (HLS 2008, №18, P. 33)

Erbe che dissolvono i calcoli biliari
Ecco i rimedi popolari più efficaci per la dissoluzione dei calcoli biliari.
I succhi di erbe e verdure: borsa da pastore, erba di grano, ortica, oca d'argento, ravanello nero - spremere il succo, aggiungere il miele a piacere e prendere 1-2 cucchiai. l. 3-4 volte al giorno prima dei pasti.
Un decotto di radici di rosa selvatica e erba poligono. Questo rimedio popolare si è dimostrato molto bene: i calcoli biliari si sciolgono come il ghiaccio. 6 cucchiai. l. radici di rosa canina schiacciate versare 3 tazze di acqua bollente, far bollire per 15 minuti, lasciare raffreddare, prendere 1 bicchiere 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. 10 minuti dopo aver preso il decotto delle radici è necessario bere 0,5 tazze di infuso di erbe spicoris. Per cucinarlo, hai bisogno di 1 cucchiaio. l. erbe versare 1 tazza di acqua bollente, insistere 1 ora, filtrare. Il corso del trattamento dura 3-4 settimane. Pausa - 1 settimana, questa settimana per bere succo di ravanello nero, mirtilli rossi o fragole - a seconda della stagione.
Il decotto di barbabietola rossa è un rimedio popolare tradizionale per le pietre nella cistifellea: lavare 1 kg di barbabietole, tritarle e farle bollire in 3 litri di acqua fino a che il brodo sia evaporato a 1/3 del volume. Il brodo viene preso caldo 1 / 3-1 / 2 tazza 3 volte al giorno. Il corso del trattamento della malattia di calcoli biliari 2 mesi con una pausa di due settimane. È necessario condurre diversi corsi.
Eliminazione delle cause della formazione di calcoli. Oltre alla dissoluzione dei calcoli biliari, è necessario eliminare le cause della loro formazione, cioè eliminare il ristagno della bile e migliorare il suo deflusso. Per questo è utile prendere ristagni di radice di cicoria, dente di leone, fiori tanaceto, foglie di betulla. Questi decotti dovrebbero essere presi con cautela in piccole quantità, perché possono stimolare il movimento delle pietre nei dotti biliari e pizzicarle lì.
Con l'inizio di prendere le erbe, alcuni pazienti avvertono dolore nell'ipocondrio destro, che è associato con lo scarico di sabbia e piccole pietre, questo processo non richiede l'abolizione del trattamento a base di erbe. Trattamento di GCB, iniziare con una dose minima di infusioni: 1 cucchiaino. 500 ml di acqua, quindi prendere 7-8 giorni, e poi gradualmente andare in 1 cucchiaio. a 500 ml di acqua. Prendi le infusioni di 0,5 tazze 4 volte al giorno per 20 giorni, poi una pausa di 10 giorni e un nuovo ciclo.
Come alleviare il dolore negli attacchi di malattia di calcoli biliari. Se l'ICD è acuto, con attacchi di forte dolore, è necessario mettere un riscaldatore caldo nella regione dell'ipocondrio destro e prendere infusioni calde di erbe analgesiche e lenitive. Questo è calamo, luppolo, menta, camomilla, finocchio, anice, affumicato, motherwort, spago. Allevia rapidamente un attacco di dolore usando la tintura delle radici del dente di leone; 1 parte delle radici versa 10 parti di vodka, insisti 3 settimane, prendi 40 gocce in 50 ml di acqua 2-3 volte al giorno.
Dieta con JCB.
La dieta è un must. È necessario mangiare in piccole protioni 4-5 volte al giorno. Per escludere dalla dieta grassi animali, salse di carne, tuorli, cervello, fegato. Dare la preferenza a verdure, frutta, pesce. Prodotti particolarmente utili che assorbono il colesterolo: mele, cavoli di mare, carote, zucca.
(HLS 2009, №2, pp. 22-23 - Da una conversazione con un fitoterapista, dott. Tatiana Kovaleva)

Trattamento della frazione di malattia del calcoli biliari dell'ASD
La donna aveva grossi calcoli biliari. Visto 7 mesi ASD-2 secondo lo schema generale. Sono andato all'ecografia, ma senza pietre. Tutta l'estate nel giardino ha mangiato calendula e fiori di tarassaco. Ho visto kvas di celandine e fiori di calendula per mezza tazza 3 volte al giorno. Visto decotto di radici di tarassaco e bardana. (HLS nel 2009, n. 2, pagina 9, HLS nel 2009, n. 6, pagina 10)

Trattamento senza chirurgia celidonia e calendula
Tale rimedio popolare aiuta un uomo a far fronte a una malattia di calcoli biliari: 3 cucchiai. l. Erbe Celandine, 1 cucchiaio. fiori di calendula versa 150 ml di alcool al 70%, insiste 2 settimane, filtri. Prende 10 gocce per 100 ml di acqua 2 volte al giorno dopo i pasti. (HLS 2015, №22, pagina 38,)

Rimedi popolari per la sabbia nella cistifellea
Le pietre nella cistifellea non appaiono improvvisamente, la sabbia si forma prima e se non viene smaltita durante il tempo, viene compressa e forma delle pietre. Pertanto, per sbarazzarsi della sabbia nella cistifellea dovrebbe essere in primo luogo. Per prima cosa è necessario sottoporsi a un'ecografia e assicurarsi che non ci siano pietre, e quindi fare scorta di erbe medicinali e pazienza.
Per sbarazzarsi della sabbia nel lettore della cistifellea aiuta l'infusione di fiori di immortelle. Ha preparato 1 cucchiaio. l. in un bicchiere di acqua bollente e bevuto 1 / 2-1 / 3 tazza 3 volte al giorno 20-30 minuti prima dei pasti. Il corso del trattamento dura un mese e altro, fino a quando arriva la sabbia.
Andrà 3-4 settimane, e in questo momento è necessario attenersi a una dieta, togliere tutto il grasso, piccante, salato dal tavolo. Mangia più cibi vegetali, in particolare barbabietole.
Le radici del dente di leone, bardana, elecampane sono molto utili, è meglio scavarle in primavera o in autunno, quindi lavare, tritare e asciugare. Mescolare radici sminuzzate in un rapporto di 1: 1: 1, 1 cucchiaio. l. miscela l'infuso in un thermos con un bicchiere di acqua bollente per 8 ore. Bere 1/3 di tazza 3 volte al giorno 30 minuti prima dei pasti. Questo è un rimedio molto efficace per la sabbia nella cistifellea - inizia a venire molto bene.
Per evitare il ristagno della bile e la formazione di sabbia nella cistifellea, assicurati di muoverne di più. Un esercizio del genere è molto utile: sdraiati sulla schiena, tirare le gambe piegate sulle ginocchia al mento, 10 volte due gambe contemporaneamente, quindi alternativamente ogni gamba per 10 volte. Questi esercizi contribuiscono al normale movimento della bile lungo il tratto biliare. (HLS 2010, №8, pagina 8)

Cocktail arancione
La donna ha avuto una malattia di calcoli biliari per molti anni, si sentiva molto male, oltre a dolori e crampi costanti, non poteva mentire da nessuna parte. A 64 anni, ha finalmente deciso di sbarazzarsi di calcoli biliari con rimedi popolari.
Ho usato questa ricetta: spremere tre arance e due limoni in un barattolo da 2 litri, aggiungere 1,5 litri di acqua minerale. Questa parte della bevanda dovrebbe essere bevuta al giorno. Allo stesso tempo ha bevuto un "cocktail d'arancia": ha spremuto mezzo bicchiere di succo di carota, aggiunto 1 tuorlo, 1/2 succo di limone e 2 cucchiai. l. miele.
Ho visto per molto tempo. L'effetto è sbalorditivo. La sabbia e versato, con le feci molto fuori. Ho persino dovuto fare clisteri per lavare la sabbia dall'intestino. Dopo ciò, il benessere è migliorato notevolmente. Dopo 2-3 anni per la prevenzione è necessario condurre un altro corso.
Sono passati 8 anni da allora, la donna è stata controllata per ecografia diverse volte, non ha trovato pietre o sabbia. (HLS 2010, №21, pag 33)

Feedback sul trattamento della malattia del calcoli biliari di questo rimedio popolare.
L'uomo sciolse pietre nella cistifellea, si fecero presto sentire: c'era una pesantezza nell'ipocondrio destro, gonfiore, attacchi di dolore. Mi sono rivolto a un chirurgo, ha proposto un'operazione, ma per questo è stato necessario prima ridurre la pressione. L'uomo è andato in ospedale per il trattamento dell'ipertensione, ma la pressione non è diminuita. Ho deciso di trattare i rimedi popolari per la colelitiasi, ho iniziato a cercare le ricette. Ho letto in HLS №21 per il 2010 una ricetta con succo di agrumi e succo di carota, ho iniziato a bere questo rimedio. Ha aiutato molto bene - l'ecografia ha mostrato che non c'erano pietre. Volevo vivere con una nuova forza, tutti i sintomi spiacevoli passati, e poi la luce non era bella.
(HLS 2011, № 3, p.17)

Foglie di rafano per la malattia del calcoli biliari
A giugno, raccogliere le foglie di rafano e riempirle con lattine da 6 litri, versare la vodka per chiudere completamente le foglie. Lasciare per 7 giorni in un luogo fresco e buio (è possibile nel frigorifero). Bevi 1 cucchiaio. l. mezz'ora prima dei pasti 3 volte al giorno. Questo rimedio popolare aiuta a sbarazzarsi di calcoli biliari. (HLS 2011, №1, pagina 16)

Feedback sul trattamento dei calcoli biliari rafano
Alla donna è stata diagnosticata una malattia del calcoli biliari. Il chirurgo ha offerto un'operazione, ma le pietre non hanno disturbato, così la donna ha vissuto con loro per 12 anni, poi ha deciso di sciogliere le pietre nella cistifellea con rimedi popolari. A quel tempo aveva 77 anni e la bolla era piena di pietre ai 2/3.
Narwhal foglie fresche di rafano, ben lavate, essiccate, tagliate finemente e poste in un barattolo da mezzo litro, strettamente farcite. Versato 0,5 litri di vodka, ha insistito per 2 settimane, tese. Questa tintura di una donna ha visto 1 cucchiaio. l. al mattino a stomaco vuoto fino a quando non è finita. Ha fatto un'ecografia. I medici erano molto sorpresi, non trovando alcuna patologia. E ora per 5 anni la cistifellea è pulita, cosa che è stata confermata da una recente ecografia.
(HLS 2014, n. 18, pag 29, HLS nel 2015, n. 16, pag 30-31)

Dott. Vanin sulla malattia da calcoli biliari
Le pietre nella colecisti possono rimanere "stupide" a lungo, con gli ultrasuoni vengono scoperti per caso. In questi casi, i terapeuti preferiscono semplicemente osservare il paziente e i chirurghi insistono sulla chirurgia.
Solo nel 10% dei pazienti le pietre "silenti" si manifestano clinicamente. Se dopo la prima colica i sintomi ripetuti non compaiono entro 5 anni, l'insorgenza di coliche ripetute è improbabile e il rischio del loro sviluppo diminuisce con l'età. Pertanto, i pazienti con calcoli "muti" non hanno bisogno di cure, ma sono solo soggetti all'osservazione.
(HLS 2012, № 3, p 28)

Trattamento al miele
La donna ha avuto spesso attacchi di colelitiasi con dolore acuto, i medici hanno suggerito un intervento chirurgico, ma lei ha rifiutato, ha deciso di cercare rimedi popolari per sciogliere i calcoli biliari. Ho preso 1 cucchiaino. miele e olio di girasole non raffinato, mescolare questo composto in una tazza per 15-20 minuti. Poi al mattino a stomaco vuoto, sciogliere questa miscela in piccole porzioni. In mezz'ora ho fatto colazione. Questo trattamento è durato solo 10 giorni e per 9 anni non ci sono stati dolori. È vero, lei dopo 5 anni ha trascorso un altro corso per la prevenzione. (HLS 2012, № 22 p. 40)

Sciroppo di ortica
La donna ha avuto un attacco di dolore acuto, durante l'esame si è scoperto che si trattava di una malattia calcoli biliari. Il medico ha avvertito che se aumentano, è necessario tagliare la cistifellea. Un vicino ha portato un rimedio popolare che non solo aiuta a sciogliere i calcoli biliari, ma normalizza anche la composizione della bile. Era uno sciroppo di radice di ortica. La donna è stata curata per sei mesi e tutte le pietre sono scomparse.
Ecco la ricetta: 1 cucchiaio. l. radici di ortica fresche versare 1 litro di acqua, aggiungere 300 g di zucchero e far bollire per 15 minuti. Prendi uno sciroppo da 1 cucchiaio. l. 3-4 volte al giorno prima dei pasti. Il corso del trattamento è di 3 settimane, 2 settimane di pausa e un nuovo corso. (HLS 2013, №10, pagina 34)

Bile di pollo per sciogliere i calcoli biliari - feedback sul trattamento
Una donna di 32 anni è stata diagnosticata con malattia del calcoli biliari, la vescica è stata lapidata al 90%. I medici hanno detto che il trattamento era impossibile e la cistifellea dovrebbe essere rimossa. Ma la donna non era d'accordo con l'operazione. Prima ha deciso di essere trattato con le erbe. Per 6 mesi, la dimensione delle pietre è diminuita e la cistifellea è stata liberata del 50%. Ma nonostante questo, gli attacchi sono diventati più frequenti e il dolore è più forte. Decise di sciogliere i calcoli biliari della gallina di pollo secondo il metodo di Naumov-Bolotov.
Questo processo è difficile per un abitante della città. Prima di macellare un pollo, non nutrirlo, in modo che la cistifellea sia piena di bile, quindi questa porzione è sufficiente per 2 giorni. La bile è stata rimossa dalla cistifellea con una siringa con un ago, poi è stata rilasciata in una capsula di gelatina da una medicina a basso costo. Resti di bile conservati in una siringa in frigorifero. Ho preso 2 capsule di bile una volta al giorno, 1,5 ore dopo un pasto. Ho provato a mangiare cibo alcalino.
Due settimane dopo la fine del trattamento, la donna fece un'ecografia: solo un ciottolo di 4 mm rimase nella cistifellea, e ben presto scomparve. I calcoli biliari si sono sciolti senza dolore. Gli attacchi non si ripetono più, il dolore scompare.
(HLS 2013, No. 19, pag 33-34)

Ventricoli di pollo
Su un'ecografia, una donna ha scoperto di avere una malattia al calcoli biliari. Ho comprato lo stomaco di pollo, lavato, rimosso i film, essiccato e macinato nella farina. La polvere ha preso 1 cucchiaino. al mattino a stomaco vuoto 1 ora prima della colazione, lavati con latte o acqua. È stato trattato per 21 giorni. Gli ultrasuoni hanno mostrato che le pietre sono più morbide. Dopo 20 giorni ho trascorso un altro 1 ciclo di trattamento, e il dolore non era più disturbato. (HLS 2014, №10, 29)

Pietre nella cistifellea - recensione numero 2 sul trattamento dei ventricoli di pollo
Una donna 10 anni fa, i medici hanno scoperto calcoli biliari, suggerito un'operazione, ma lei non era d'accordo. Un amico le ha consigliato il seguente modo: con 1,5 kg di stomaci di pollo, rimuovere i film interni, lavare, asciugare e macinare in un macinino da caffè. Prendi 1 ora prima dei pasti per 1 cucchiaino. Una volta al giorno, bere acqua o latte. Questa quantità di film è sufficiente per 21 giorni. Le pietre si dissolvono senza dolore. Con lo stesso rimedio popolare, un altro dei suoi amici è riuscito a sciogliere le pietre nella cistifellea. (HLS 2011, №11, pagina 32)

Trattamento dei calcoli biliari

I calcoli biliari sono una diagnosi comune. Questa malattia si verifica se formazioni dense di diversa natura chimica, forma e dimensioni sono formate nella cavità di un organo. Sulla base di queste caratteristiche, il medico decide cosa fare con la colelitiasi e come liberarsi delle pietre. Se hanno bordi taglienti o di grandi dimensioni, non possono essere sciolti o portati fuori naturalmente, sarà necessaria un'operazione. Tuttavia, in alcuni pazienti, i sintomi della malattia non si avvertono e le pietre vengono rilevate solo durante un esame di routine o nella diagnosi di altre malattie. In questo caso, la patologia può essere trattata con mezzi conservativi, con l'aiuto di dieta e farmaci.

Cause e sintomi della malattia

La cistifellea è un piccolo sacco muscolare che accumula la bile. È prodotto dalle cellule del fegato e si muove ulteriormente lungo i dotti biliari, soffermandosi brevemente nella cistifellea. Normalmente, è liquido e l'organo può contenere fino a 50-80 ml di questo segreto al giorno. In alcune patologie e disordini metabolici, diventa spesso e non esce dalla cistifellea nell'intestino tenue.

La malattia da calcoli biliari nella maggior parte dei casi è secondaria. La stasi biliare è spesso associata a processi infiammatori nella colecisti (colecistite) o malnutrizione. Inoltre, la formazione del calcolo è influenzata dalla quantità di colesterolo che penetra nel corpo attraverso il cibo e si accumula sulle pareti dei vasi sanguigni e negli organi interni.

A seconda della struttura chimica, le pietre sono classificate in diverse varietà:

  • colesterolo - contengono nella loro composizione la bilirubina oi suoi derivati;
  • calcareo - formato a causa dell'accumulo di sali di calcio;
  • pigmento: la causa del loro aspetto sono i pigmenti della bile.

Le concrezioni sono localizzate nella cavità della cistifellea. Possono essere nel suo corpo o collo, e singole piccole pietre entrano nel lume dei dotti biliari e vengono emessi con la bile nel duodeno. Questo processo provoca un attacco di colica biliare, in cui il paziente lamenta un dolore acuto nel giusto ipocondrio, nausea e vomito, febbre e indigestione. Se le formazioni sono piccole e non influenzano il deflusso della bile, i sintomi della malattia potrebbero non apparire. Il trattamento dipenderà dalle caratteristiche della malattia e dai risultati di ulteriori ricerche.

La chirurgia è necessaria se le pietre non sono disturbate?

Finché le pietre nella cavità della cistifellea non causano dolore e disagio, è possibile concentrarsi sui metodi di trattamento conservativi. L'assenza di sindrome del dolore significa che le pietre sono nella bile e non bloccano il suo deflusso. I loro bordi sono lisci e non danneggiano la mucosa della cistifellea e le loro dimensioni non consentono di bloccare parzialmente o completamente il tratto biliare.

I primi segni di dolore sono un sintomo del fatto che il trattamento conservativo è inefficace. Le pietre possono essere formate non solo in caso di violazione della dieta, ma anche in varie patologie metaboliche. In alcuni casi, la normalizzazione della dieta e delle pillole ti permettono di sciogliere le pietre e sbarazzarti della malattia. Se il paziente avverte periodicamente dolore acuto, ciò può segnalare uno dei fattori:

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

  • piccole pietre attraversano i dotti biliari e feriscono le loro mura;
  • i concrementi sono grandi e allungano la cistifellea;
  • le formazioni hanno spigoli vivi, che periodicamente influenzano la mucosa;
  • la cistifellea è piena di pietre di diverse dimensioni e forme, che impedisce la secrezione e il deflusso della bile.

Tutti questi stati sono indicazioni per la chirurgia. Il fatto è che in presenza di calcoli di colesterolo nella cistifellea o nei concrezioni di qualsiasi altra origine, il corpo non può svolgere la sua funzione. Questo è accompagnato da infiammazione delle sue pareti e lo sviluppo di colecistite acuta. La malattia è considerata pericolosa poiché il rischio di aderenza della microflora patogena e lo sviluppo dell'infiammazione purulenta sono elevati. Inoltre, lo strato muscolare può essere danneggiato con perforazione della parete della vescica e l'uscita del suo contenuto nella cavità addominale. È pericoloso per lo sviluppo di peritonite, sepsi e morte.

Ci sono diversi modi per ottenere le pietre della cistifellea. Il metodo di trattamento è scelto dal medico in base ai risultati dell'esame e ai sintomi associati. Grosse pietre nella cistifellea non sono suscettibili di dissoluzione con medicine o ultrasuoni, quindi l'operazione pianificata viene immediatamente prescritta al paziente. Se le pietre sono piccole e non danneggiano la membrana mucosa dell'organo e la sua struttura non si rompe, puoi usare i metodi di rimozione non chirurgica delle pietre.

Trattamento farmacologico

In alcuni casi, è possibile sciogliere le pietre nella cistifellea senza intervento chirurgico. Soprattutto i metodi basati sulla droga sono efficaci contro i calcoli del colesterolo: sono facilmente influenzati dai farmaci, ridotti a piccole particelle e espulsi naturalmente.

È possibile curare i calcoli biliari senza ricorrere all'aiuto dei chirurghi solo nei seguenti casi:

  • dimensione del concremento - non più di 1,5 cm;
  • funzione motoria preservata della parete muscolare;
  • le pietre non superano la bolla di oltre la metà;
  • l'educazione non va nel lume delle vie biliari.

Il processo di rimozione di pietre dalla colecisti può essere effettuato da diversi gruppi di farmaci. Indipendentemente dal rimedio scelto, il trattamento è combinato con una dieta speciale. Gli alimenti grassi, fritti, piccanti e salati sono controindicati per il paziente, in particolare i grassi animali provocano la deposizione di colesterolo. Mangiare dovrebbe essere frazionario, in piccole porzioni, in modo che la bile non si accumuli nella cistifellea e non si trasformi in nuove pietre.

Preparati a base di acidi biliari

Nel corpo umano ci sono diverse varietà di acidi biliari (coli), che sono alla base dell'azione di alcuni farmaci. Entrano in reazioni chimiche con il colesterolo e provocano il riassorbimento delle pietre. I medici raccomandano di assumere diversi farmaci contemporaneamente che contengono diversi acidi colici. In questo modo, completeranno le azioni l'uno dell'altro e il processo di guarigione sarà molto più veloce.

Il medico può determinare quali farmaci sono necessari per il paziente in base ai risultati dei test. Esistono numerosi farmaci che provocano la dissoluzione dei calcoli biliari:

  • derivati ​​di acido ursodesossicolico - Ursohol, Ursosan, Ursofalk;
  • Derivati ​​dell'acido Khenodeoxycholic - Khenol, Khenosan, Khenofalk.

Se è possibile sciogliere i calcoli biliari è influenzato da diversi fattori. Per rimuovere completamente i calcoli, devono essere piccoli, non troppo densi e costituiti da colesterolo. Il trattamento avviene sotto la supervisione di un medico. La sua efficacia può essere monitorata mediante ultrasuoni o radiografia con l'aggiunta di un mezzo di contrasto. Il corso della terapia è lungo. Potrebbero essere necessari da 6 mesi a 2 anni per rimuovere completamente le pietre dalla cistifellea.

Trattamento Ziflan

Ziflan è un integratore naturale a base di erba immortale. Il meccanismo della sua azione è di stimolare la produzione di bile normale, che ha la consistenza corretta e non forma sedimenti e pietre. Il processo produce anche acidi biliari, il cui precursore è il colesterolo. Quando le riserve di questa sostanza nel corpo sono esaurite, gli acidi cominciano a essere prodotti da depositi di colesterolo.

Il farmaco viene prodotto sotto forma di capsule. Di solito vengono prescritti tre volte al giorno e il corso del trattamento dura un mese. Dopo 1 o 2 settimane, la terapia può essere ripetuta. Per un trattamento completo di una pietra nella cistifellea senza intervento chirurgico, sarà necessario prendere un rimedio di 1 o 2 anni, durante ogni corso si consigliano 2-3 corsi.

Nella colelitiasi, gli agenti coleretici sono controindicati. Non influenzano la struttura delle pietre e non possono distruggerle, ma accelerano la peristalsi organica e l'escrezione della bile. Insieme a questo segreto, escono anche delle piccole pietre, che traumatizzano simultaneamente le pareti dei dotti biliari. Inoltre, possono rimanere bloccati nel lume dei dotti biliari, che è pericoloso se si rompono mentre il contenuto entra nella cavità addominale.

Metodi di distruzione di pietre

Ci sono diversi modi per rimuovere le pietre senza farmaci e interventi chirurgici. Si basano sugli effetti diretti di droghe, radiazioni ultrasoniche o laser sulle pietre. Questi metodi sono considerati minimamente invasivi, perché consentono di salvare la cistifellea.

Terapia ad onde d'urto

In alcuni casi, si raccomanda di rimuovere le pietre con il metodo della terapia a onde d'urto. Rappresenta l'impatto dell'onda d'urto degli ultrasuoni, che distrugge le pietre in particelle di circa 3 mm. Possono essere necessarie fino a 10 procedure per eliminare completamente la malattia.

Il metodo è usato raramente nella pratica, poiché è spesso complicato dalle seguenti condizioni:

  • i frammenti di pietra hanno spigoli vivi e feriscono la mucosa delle vie biliari;
  • processi infiammatori accompagnati da infezione con microflora batterica;
  • ostruzione delle vie biliari e sviluppo dell'ittero;
  • la comparsa di aderenze.

Colelitolisi percutanea

Colelitolisi transepatica percutanea è l'introduzione di farmaci specifici (metiltreibutil etere) direttamente nella cavità della cistifellea attraverso un catetere. Il metodo è definito invasivo e viene usato raramente, ma risulta essere piuttosto efficace. Questo farmaco agisce contro tutte le varietà di calcoli biliari e consente di eliminarli completamente in sole 3 settimane.

Schiacciare pietre con un laser

La molatura laser è una nuova tecnica che presenta diversi vantaggi rispetto alle altre. Questo metodo è anche invasivo e viene effettuato attraverso 2 punture della parete addominale. Attraverso la prima puntura, viene introdotto un dispositivo per visualizzare il processo, e attraverso il secondo, un catetere con un dispositivo laser collegato. Viene portato direttamente sulla pietra ed è influenzato da un laser. L'educazione può essere schiacciata non in frammenti, ma in sabbia fine, che riduce significativamente il rischio di complicazioni.

Medicina popolare

I metodi popolari contro i calcoli biliari non sono efficaci e perfino insicuri. Molti rimedi raccomandati dai guaritori tradizionali hanno un effetto coleretico e sono controindicati nella colelitiasi. Questi includono il succo appena spremuto di barbabietola, il digiuno, la ricezione di oli vegetali puri e altri.

Intervento chirurgico

Anche con la colelitiasi asintomatica, il paziente dovrebbe essere visto da un medico. Se è impossibile liberarsi dei calcoli biliari entro 2 anni, si raccomanda l'intervento chirurgico. Nel tempo, le pietre mostreranno segni clinici caratteristici e l'operazione avrà sulla testimonianza. I medici sono fiduciosi che è meglio operare sul paziente allo stadio asintomatico della malattia e non aspettare la manifestazione del suo quadro clinico, se i metodi conservativi non hanno portato risultati.

Ci sono 2 tipi principali di intervento chirurgico per la colelitiasi:

  • rimozione laparoscopica dei calcoli - l'operazione viene eseguita attraverso una piccola incisione nella parete addominale, la pietra viene rimossa mantenendo l'integrità della cistifellea;
  • colecistectomia - l'organo viene rimosso completamente, dopo di che il paziente dovrà recuperare per almeno 2 mesi.

I calcoli biliari sono un fenomeno pericoloso. I metodi di trattamento sono selezionati individualmente, in base ai risultati del sondaggio. Se non ci sono indicazioni dirette per la chirurgia, puoi provare a sciogliere i calcoli con medicinali o disintegrarli con metodi minimamente invasivi. La chirurgia è l'unico metodo che garantisce che la malattia non si manifesti più. In altri casi, è possibile una ricaduta, anche con la dieta e altre raccomandazioni.

Trattamento dei calcoli biliari senza chirurgia: mito o realtà? Come può curare i calcoli biliari senza chirurgia - risponde il medico

La colelitiasi è la formazione di calcoli nella cistifellea. Il metodo classico di trattamento prevede la chirurgia addominale con dissezione della cavità addominale e l'estrazione di pietre con mezzi meccanici.

Questo è un metodo di trattamento traumatico, sebbene affidabile. Non sempre senza di essa puoi farlo. Tuttavia, oggi ci sono metodi non invasivi e minimamente invasivi per il trattamento di calcoli biliari senza chirurgia. Ma in questo caso ci sono molte sfumature che devono essere prese in considerazione. Cosa devi sapere sul trattamento non chirurgico della colelitiasi?

Metodi di trattamento per calcoli biliari

Ci sono tre principali trattamenti per la colelitiasi.

La prima e più radicale è un'operazione, la cui essenza consiste nella dissezione della cavità addominale con la successiva rimozione dei concrementi. Negli ultimi anni, la laparoscopia è diventata una sostituzione per la classica chirurgia addominale, un'operazione mini-invasiva in cui gli strumenti chirurgici vengono inseriti nel sito chirurgico attraverso piccole incisioni nella pelle. Tale operazione ha un breve periodo di riabilitazione, anche se richiede una grande professionalità del medico. L'opzione di trattamento chirurgico più traumatico è la colecistectomia, che comporta la rimozione della cistifellea. Questa misura estrema è necessaria in casi eccezionali.

Il secondo riguarda l'assunzione di medicinali per sciogliere il calcolo. In alcuni casi, la necessità di iniezione di contatto dei farmaci direttamente nella cavità della cistifellea.

Il terzo è distruggere (schiacciare) i calcoli con un laser o un'ecografia.

Ciascuno dei metodi ha pro e contro, ha le sue caratteristiche. In alcuni casi, l'uno o l'altro metodo di trattamento può essere semplicemente inefficace. Dovrebbe capire di più.

Scioglimento medico di pietre

Nella maggior parte dei casi, questo metodo è inefficace. La dissoluzione medica del calcolo funziona solo nel caso di calcoli di colesterolo e quindi non in ogni caso. Questo è il trattamento più delicato. La sua essenza risiede nella somministrazione orale di farmaci specializzati:

• Analoghi di acidi biliari. Permesso con grande velocità per iniziare la reazione di dissoluzione di pietre nella cistifellea. Questi includono: Urosan, Henofalk, Henohol, ecc. Questi farmaci sono disponibili e non hanno gravi effetti collaterali, quindi, come un mezzo primario può essere prescritto non solo da un medico.

• Farmaci che stimolano la peristalsi della cistifellea. Deve essere applicato con molta cura. Spesso, i problemi con la cistifellea sono complessi. Quindi, discinesia organica, stasi biliare, tutti questi problemi possono essere aggravati quando si assumono stimolanti per ridurre la vescica. Questo gruppo include: Allohol, Kholas, Zixorin, Liobil.

I vantaggi di assumere farmaci:

• È una tecnica delicata. Non è richiesta alcuna preparazione speciale, il periodo di riabilitazione è assente.

• Non ci sono rischi per la vita.

• I preparativi di questi elenchi sono disponibili perché sono a basso costo.

Farmaci contro:

• Sebbene questi gruppi di farmaci non abbiano effetti collaterali significativi, cambiano seriamente il quadro clinico quando si effettuano i test. Gli indicatori di ALT, AST sono in crescita, questo complica ulteriormente la diagnosi e può essere erroneamente scambiato per problemi al fegato. In casi eccezionali, può sviluppare feci instabili, amarezza in bocca.

• Il corso della terapia è lungo. Il trattamento è richiesto per trascorrere almeno sei mesi. In casi eccezionali, il corso della terapia può raggiungere i tre anni o più. Per tutto questo tempo, i farmaci devono essere assunti senza sosta.

• In un gran numero di casi (oltre il 70%), le pietre della cistifellea del colesterolo si ripetono, il che significa che è necessario un nuovo corso di trattamento. Questo approccio è pieno di farmaci per quasi tutta la vita. Non importa quanto fossero sicuri, un lungo corso di trattamento non ha aggiunto salute a nessuno.

Ci sono anche alcune controindicazioni alla terapia farmaceutica.

• La presenza di patologie del tratto gastrointestinale. Prima di tutto, gastrite, ulcere gastriche, colecistite (particolarmente pericolosa), colite, morbo di Crohn.

• Presenza di discinesia biliare. Ricevere farmaci che migliorano la peristalsi della cistifellea, spinge in avanti le pietre. Ciò può provocare l'occlusione (blocco) delle vie biliari, l'ittero meccanico e, di conseguenza, la rottura dell'organo cavo.

• La presenza di malattie renali nella storia. Si presume che l'assunzione di questi farmaci porti ad un aumento del carico sui reni. Questo è esplicitamente indicato nelle istruzioni.

• Pietre di grandi dimensioni. Portare al blocco delle vie biliari.

• Il periodo di gestazione.

Per ottenere un effetto più rapido, la somministrazione dei preparati descritti è possibile attraverso la parete addominale direttamente nella cistifellea. Questa è una tecnica piuttosto pericolosa che richiede competenze sviluppate dal personale medico. Ha gli stessi vantaggi, svantaggi e controindicazioni.

Pietre frantumanti con laser e ultrasuoni

Il trattamento dei calcoli biliari senza chirurgia è possibile in altri modi.

Frantumazione ad ultrasuoni

La tecnica è ideale per la distruzione di pietre con un diametro non superiore a 30 mm senza impurità calcificanti. Se un paziente ha più di quattro calcoli nella cistifellea, questa tecnica non si applica.

• Non invasivo. A differenza dell'operazione, che richiede l'applicazione dell'incisione, questa tecnica non implica invasività. Tutto avviene entro 10-20 minuti con l'aiuto di un sensore simile a un dispositivo diagnostico a ultrasuoni.

• La velocità della procedura. Tutto il trattamento, come già notato, dura solo circa mezz'ora. Se le pietre sono piccole, allora molto più velocemente.

• Le pietre possono andare lungo il tratto biliare e, di conseguenza, si bloccheranno.

• Il metodo non tiene conto della natura delle pietre. Se le pietre hanno punte per eseguire la frantumazione ad ultrasuoni è estremamente pericoloso: tali pietre possono danneggiare le pareti della cistifellea.

• Il diametro delle pietre biliari è di oltre 3 centimetri.

• Una storia di malattie gastrointestinali. Prima di tutto, stiamo parlando di patologie del fegato e della stessa cistifellea.

• Bassa coagulazione del sangue, non regolata da farmaci specializzati.

• Il periodo di gestazione.

In generale, è un modo sicuro ed efficace per trattare i calcoli biliari senza intervento chirurgico. Ma, come in ogni altro caso, è importante attitudine attenta e uno studio chiaro della natura del processo in un particolare paziente.

Frantumazione laser

Tecnica minimamente invasiva. Attraverso una puntura della parete addominale anteriore, un sensore specializzato viene inserito nella cavità addominale. Le pietre vengono distrutte dal calore. Dopo un po 'di tempo, frammenti di calcolo entrano nel duodeno e poi vengono evacuati dal corpo con le feci.

• Invasione minima. Non è richiesta alcuna operazione complicata.

• Disponibilità della procedura.

• Come nel caso precedente, è possibile danneggiare le pareti del corpo con punte di calcolo.

• Richiede attrezzature costose professionali.

• Le alte temperature possono danneggiare la mucosa, causando una scottatura e successivamente un'ulcera alla cistifellea.

Controindicazioni alla procedura:

• Grande peso del paziente (oltre 125 chilogrammi). Ciò porterà al fatto che il sensore sarà semplicemente impossibile entrare nella cavità addominale a causa dell'abbondante tessuto adiposo.

• Condizioni gravi del paziente.

• Il paziente ha più di 60 anni.

I metodi descritti di trattamento della pietra nella cistifellea senza chirurgia non sono adatti a tutti e non sempre. È necessario prestare attenzione alla dimensione delle pietre, alla loro origine, carattere, numero. Questo è l'unico modo per determinare la tattica della terapia e valutare le prospettive per il trattamento previsto.

Esistono altri metodi di trattamento non invasivo!

Quindi, in alcuni casi, mostra la dieta. È efficace se le pietre sono piccole e possono ancora uscire da sole. La cosa principale in questo caso è migliorare la peristalsi della cistifellea. Per fare questo, dovresti mangiare più cibi di origine vegetale. Per lo stesso scopo e ricette adatte per il trattamento nazionale. Solo un medico dovrebbe raccoglierli: il rischio di farsi del male è grande.

I metodi di trattamento inoperativi nella maggior parte dei casi sono efficaci nelle prime fasi della colelitiasi. Ma in alcune situazioni non c'è semplicemente alternativa al trattamento chirurgico. La tattica di trattamento deve essere determinata da un gastroenterologo dopo una diagnosi approfondita.

Calcoli biliari - cause, sintomi e trattamento

La cistifellea è un organo che accumula la bile prodotta dal fegato. Quest'ultimo è necessario per la digestione del cibo. Se necessario, viene gettato nel duodeno. La bile è una sostanza complessa con una grande quantità di bilirubina e colesterolo.

Le pietre nella cistifellea si formano a causa del ristagno della bile, durante il quale il colesterolo viene trattenuto nella vescica e precipita. Questo processo è chiamato il processo di formazione della "sabbia" - pietre microscopiche. Se non elimini la "sabbia", le pietre si incastrano l'una con l'altra, formando pietre. Le pietre nei condotti del fiele e nella colecisti si formano per molto tempo. Ci vogliono 5-20 anni.

Le pietre nel fiele non si manifestano per molto tempo, ma non è ancora consigliabile iniziare la malattia: la pietra può danneggiare la parete della cistifellea e l'infiammazione si diffonde agli organi vicini (i pazienti spesso soffrono di gastrite, ulcera, pancreatite). Cosa fare in caso di calcoli biliari e come trattare questo problema senza un'operazione, prenderemo in considerazione in questo articolo.

Come si formano i calcoli biliari?

La cistifellea è una piccola borsa, contiene 50-80 ml di bile, un fluido che il corpo ha bisogno di digerire i grassi e mantenere la normale microflora. Se la bile ristagna, i suoi componenti iniziano a precipitare e cristallizzare. Così si formano le pietre, che nel corso degli anni aumentano di dimensioni e quantità.

Inoltre, una delle cause più comuni della malattia sono:

  1. Grave infiammazione nella cistifellea.
  2. La contrattilità della cistifellea diminuisce, a causa della quale c'è una stasi della bile.
  3. Quando la bile contiene una grande quantità di calcio, colesterolo, pigmento biliare, è una bilirubina insolubile in acqua.
  4. Molto spesso, la malattia di una donna è provocata dall'obesità, da un gran numero di parto e da ormoni estrogeni.
  5. Eredità. La formazione di calcoli biliari è dovuta a un fattore genetico. Se i genitori hanno sofferto della malattia, anche loro hanno il rischio di sviluppare una patologia.
  6. Trattamento farmacologico - Ciclosporina, Clofibrato, Octreotide.
  7. Modalità di alimentazione. Il digiuno o lunghi intervalli tra i pasti possono causare colelitiasi. Non è consigliabile limitarsi all'immissione di liquidi.
  8. I calcoli biliari possono verificarsi a causa di diabete, anemia emolitica, sindrome di Caroli, morbo di Crohn e cirrosi epatica.
  9. Come conseguenza della chirurgia, che rimuove la parte inferiore dell'intestino.
  10. Alcol. Il suo abuso provoca la stagnazione nella vescica. La bilirubina cristallizza e compaiono i concrementi.

Come sapete, la bile consiste di vari componenti, quindi le pietre possono differire per composizione. Si distinguono i seguenti tipi di pietre:

  1. Colesterolo: ha una forma arrotondata e un diametro piccolo (circa 16-18 mm);
  2. Limy: contengono molto calcio e sono piuttosto rari;
  3. Misto - diversa struttura stratificata, in alcuni casi costituita da un centro pigmentato e guscio di colesterolo.

Inoltre, nella cistifellea si possono formare calcoli di bilirubina, che sono di piccole dimensioni e localizzati sia nel sacco sia nei condotti. Tuttavia, molto spesso le pietre sono mescolate. In media, le loro dimensioni vanno da 0,1 mm a 5 cm.

Sintomi di calcoli biliari

Il quadro clinico dei sintomi con l'apparizione di calcoli biliari è abbastanza vario. La sintomatologia dipende dalla composizione, dal numero e dalla localizzazione delle pietre. La maggior parte dei pazienti con singole grandi pietre si trova direttamente nella colecisti, spesso inconsapevoli della loro malattia. Questa condizione è chiamata forma latente (latente) di JCB.

Per quanto riguarda i segni specifici, le pietre nella cistifellea si fanno sentire con tali sintomi:

  • dolore nell'ipocondrio destro (proiezione del fegato e delle vie biliari) - intensità da disagio inespresso a colica epatica;
  • sindrome dispeptica - manifestazioni di disturbi digestivi - nausea, gonfiore, feci instabili;
  • l'aumento della temperatura corporea è una conseguenza dell'adesione di un'infezione batterica secondaria.
  • se la pietra scende nel dotto biliare, il dolore è localizzato nell'addome inferiore, nell'inguine, dà alla parte femorale.

Nel 70% delle persone, questa malattia non causa alcun disagio, una persona inizia a provare disagio solo quando le pietre sono già cresciute e ostruiscono il dotto biliare e la manifestazione tipica è la colica biliare, un attacco di dolore acuto con blocco occasionale del dotto biliare con una pietra. Questo attacco di dolore acuto, cioè colica, può durare da 10 minuti a 5 ore.

diagnostica

La diagnosi ha coinvolto un gastroenterologo. La diagnosi viene stabilita utilizzando i reclami dei pazienti e alcune ricerche aggiuntive.

Per iniziare, il paziente sta facendo un'ecografia degli organi addominali. - il metodo principale e più efficace per la diagnosi della colelitiasi. Rileva la presenza di calcoli biliari, ispessimento delle pareti della cistifellea, la sua deformazione, l'espansione dei dotti biliari. I suoi principali vantaggi sono la non invasività (non invasività), la sicurezza, l'accessibilità e la possibilità di tenere più unità.

Se la situazione è più grave, i medici ricorrono alla colecistocholangiografia (esame radiografico con l'introduzione di un mezzo di contrasto).

effetti

Il decorso della malattia da calcoli biliari può essere complicato dalle seguenti condizioni:

  • cellulite della parete della cistifellea;
  • fistola biliare;
  • Sindrome di Miritsi (spremitura del dotto biliare comune);
  • perforazione della cistifellea;
  • pancreatite biliare;
  • colecistite acuta e cronica;
  • idropisia della cistifellea;
  • ostruzione intestinale;
  • cancro della cistifellea;
  • infiammazione purulenta acuta (empiema) e cancrena della cistifellea.

In generale, la presenza di pietra nella vescica non è pericolosa a condizione che non blocchi il dotto biliare. Piccole pietre di solito escono da sole, e se le loro dimensioni sono paragonabili al diametro del condotto (circa 0,5 cm), allora il dolore - colico - si alza con il passaggio. Il granello di sabbia "scivolò" ulteriormente nell'intestino tenue - il dolore scompare. Se il ciottolo è così grande da rimanere bloccato, allora questa situazione richiede già un intervento medico immediato.

Calcoli biliari: trattamento senza chirurgia

La rilevazione di calcoli biliari non implica sempre un intervento chirurgico obbligatorio, nella maggior parte dei casi è indicato un trattamento senza chirurgia. Ma l'autotrattamento incontrollato a casa è irto di ostruzioni ai dotti biliari e un colpo di emergenza sul tavolo operatorio al chirurgo di turno.

Pertanto, è meglio non usare cocktail discutibili da erbe coleretiche categoricamente proibite e olio vegetale, che sono raccomandati da alcuni guaritori tradizionali, ma per iscriversi a un consulto con un gastroenterologo.

I seguenti farmaci sono prescritti per il trattamento conservativo della malattia del calcoli biliari:

  1. Preparati che contribuiscono alla normalizzazione della composizione della bile (ursofalco, liobil);
  2. Preparati enzimatici che migliorano i processi di digestione, in particolare - i processi di digestione dei lipidi (creonte).
  3. In caso di dolore causato da contrazione della cistifellea, i pazienti sono consigliati vari rilassanti muscolari (platafillina, drotaverina, no-spa, metacina, pirencipina).
  4. Stimolanti della secrezione acida biliare (fenobarbital, zixorin).

Il moderno trattamento conservativo, che consente di preservare l'organo e le sue condotte, comprende tre metodi principali: sciogliere le pietre con farmaci, frantumare pietre con ultrasuoni o laser e colelitolisi percutanea (metodo invasivo).

Dissoluzione della pietra (terapia litolitica)

Dissolvere i calcoli biliari con i farmaci aiuta a curare i calcoli biliari senza un intervento chirurgico. I principali farmaci usati per sciogliere le pietre nella colecisti sono l'acido ursodesossicolico (Ursosan) e l'acido chenodesoxycholic (Henofalc).

La terapia litolitica è indicata nei seguenti casi:

  1. Le pietre sono di piccole dimensioni (da 5 a 15 mm) e non riempiono più di 1/2 della cistifellea.
  2. La funzione contrattile della cistifellea è normale, la permeabilità dei dotti biliari è buona.
  3. Le pietre hanno una natura di colesterolo. La composizione chimica delle pietre può essere determinata mediante sondaggio duodenale (ulcera duodenale) o colecistografia orale.

Ursosan e Henofalk riducono il livello di sostanze che contribuiscono alla formazione di calcoli (colesterolo) nella bile e aumentano il livello di sostanze che dissolvono le pietre (acidi biliari). La terapia litolitica è efficace solo in presenza di piccoli calcoli di colesterolo, nelle prime fasi della malattia. La dose e la durata del trattamento sono determinate dal medico in base ai dati ecografici.

Frantumazione della pietra (litotripsia extracorporea)

La litotripsia extracorporea ad onde d'urto (polverizzazione) è una tecnica basata sulla generazione di un'onda d'urto che porta alla frantumazione di una pietra in molti granelli di sabbia. Attualmente questa procedura viene utilizzata come fase preparatoria prima della terapia litolitica orale.

  1. Disturbi della coagulazione del sangue;
  2. Malattie infiammatorie croniche dell'apparato digerente (colecistite, pancreatite, ulcera).

Gli effetti collaterali della litotripsia ad ultrasuoni includono:

  1. Rischio di ostruzione del dotto biliare;
  2. Danni alle pareti dei frammenti di cistifellea di pietre a seguito di vibrazioni.

L'indicazione per eseguire ESWL è l'assenza di violazione della pervietà delle vie biliari, pietre di colesterolo singolo e multiplo con un diametro non superiore a 3 cm.

Colelitolisi transepatica percutanea

È usato raramente perché si riferisce a metodi invasivi. Un catetere viene introdotto nella cistifellea attraverso la pelle e il tessuto epatico, attraverso i quali vengono iniettati 5-10 ml di una miscela di preparati speciali. La procedura deve essere ripetuta, in 3-4 settimane è possibile sciogliere fino al 90% dei concrementi.

Puoi sciogliere non solo il colesterolo, ma anche altri tipi di calcoli biliari. Il numero e la dimensione delle pietre non contano. A differenza dei precedenti due, questo metodo può essere utilizzato non solo in individui con colelitiasi asintomatica, ma anche in pazienti con manifestazioni cliniche pronunciate della malattia.

Chirurgia per rimuovere le pietre dalla cistifellea

Tuttavia, dovrebbe essere inteso che il trattamento chirurgico non può essere fatto con:

  • colica biliare frequente;
  • Bolla "Disconnected" (perso abilità contrattile);
  • grandi pietre;
  • frequenti esacerbazioni di colecistite;
  • complicazioni.

Nella maggior parte dei casi, la chirurgia per rimuovere le pietre dalla cistifellea è raccomandata per i pazienti nei quali la malattia è accompagnata da frequenti recidive, attacchi di dolore grave, grosse pietre, elevata temperatura corporea e varie complicazioni.

Il trattamento chirurgico può essere laparoscopico e aperto (colecistolotomia, colecistectomia, papillosfinterotomia, colecistostomia). L'opzione della chirurgia è determinata individualmente per ciascun paziente.

cibo

Di solito, una dieta viene prescritta non appena compaiono i primi segni di calcoli biliari. È specificamente progettato per tali pazienti, si chiama - dieta terapeutica numero 5, deve essere rispettato costantemente.

Quando pietre nel gallo non è raccomandato l'uso di tali prodotti:

  • carne grassa;
  • varie carni affumicate;
  • margarina;
  • condimenti piccanti;
  • uova sode;
  • caffè forte;
  • carne e pesce in scatola;
  • cibi in salamoia;
  • brodi: carne, pesce e funghi;
  • pane fresco e paste lievitate;
  • bevande gassate;
  • alcool.

Il cibo viene preparato bollendo o cuocendo e spesso è necessario mangiare 5-6 volte al giorno. La dieta per le pietre nella cistifellea dovrebbe contenere un massimo di verdure e oli vegetali. Le verdure a spese delle proteine ​​vegetali stimolano la disgregazione del colesterolo in eccesso e gli oli vegetali migliorano la motilità intestinale, aiutano a ridurre la vescica e quindi prevengono l'accumulo di bile in esso.


Altri Articoli Su Fegato

Epatite

Decifrare un esame del sangue per l'epatite B

L'epatite B è una delle malattie più pericolose del nostro tempo.È causata da un virus che entra nel corpo quando il sangue entra in contatto con materiale biologico infetto, compresi quelli che rimangono su accessori per manicure, strumenti medici e macchine per tatuaggi che non sono state disinfettate correttamente.
Epatite

Che cos'è l'epatite reattiva

L'epatite reattiva è una malattia epatica infiammatoria-distrofica non specifica che si sviluppa con il danno concomitante di altri organi del tratto gastrointestinale, intossicazione, grave processo infettivo, malattie sistemiche.