Insufficienza epatica

L'insufficienza epatica è anche chiamata insufficienza epatica in fase di scompenso. Questa è una patologia grave, che è caratterizzata dalla violazione di tutte le funzioni dell'organo che sono sorte sullo sfondo di un certo numero di malattie. La condizione si manifesta con un aumento dell'intossicazione del paziente, disturbi di tutti i processi metabolici e disfunzione del sistema nervoso centrale (SNC). La luminosità del quadro clinico dipende dalla malattia che ha causato il fallimento della ghiandola.

Come funziona il fegato

Il fegato è considerato la più grande ghiandola del corpo umano. Si trova nella cavità addominale sotto il diaframma a destra, ha due lobi - a sinistra ea destra. Quest'ultimo ha altri due lobi secondari. Il diagramma della ghiandola segmentaria suggerisce che consiste di otto segmenti, ciascuno dei quali è rappresentato da una sezione del parenchima epatico (tessuto). I segmenti hanno un apporto di sangue separato, innervazione e deflusso della bile.

Senza il fegato, il corpo umano non può funzionare. Perché sta succedendo questo?

Le funzioni della ghiandola sono associate ai seguenti processi:

  • neutralizzazione di sostanze tossiche mediante la loro inattivazione o conversione in forme meno aggressive;
  • escrezione di mediatori in eccesso, sostanze ormonali, vitamine e altri composti chimici dal corpo;
  • partecipazione a tutti i processi metabolici;
  • la deposizione di riserve energetiche sotto forma di glicogeno;
  • conservazione di determinate vitamine e oligoelementi;
  • partecipazione a processi di formazione del sangue, a causa dello sviluppo di un numero di frazioni proteiche;
  • regolazione della digestione dovuta alla sintesi della bile;
  • produzione di fattori di crescita simili all'insulina.

Il fegato è famoso per la sua capacità di recuperare rapidamente. Anche con un quarto di tessuto normale, il ferro può ripristinare completamente il suo aspetto originale. Ma, sfortunatamente, questo processo è molto lento. Considerando come vivono le persone moderne e il fatto che ogni giorno un gran numero di fattori esterni influenzano negativamente il lavoro della ghiandola, possiamo concludere che semplicemente non ha tempo per rigenerarsi.

Cause di fallimento

La specificazione del fattore scatenante dell'insufficienza epatica è un importante punto diagnostico, sulla base del quale il medico sceglie un regime di trattamento. Uno dei motivi principali sono le malattie infettive. Il loro gruppo include l'epatite B e C, meno spesso l'epatite A. L'insufficienza epatica può anche essere il risultato dell'influenza del citomegalovirus, dell'herpes virus e di Epstein-Barr. Sullo sfondo di processi patologici, si sviluppano cambiamenti fibrosi, cioè il parenchima sano della ghiandola viene sostituito dal tessuto connettivo che non può svolgere le funzioni di un organo. A poco a poco, il numero di epatociti correttamente funzionanti diminuisce.

L'insufficienza epatica si verifica sullo sfondo dell'influenza di sostanze epatotossiche e tossiche. Questi includono il trattamento a lungo termine con agenti antibatterici, farmaci analgesici e sedativi. Sali di metalli pesanti e composti cancerogeni con cui le persone entrano in contatto con industrie di grandi dimensioni sono dannosi. La morte delle cellule epatiche provoca l'abuso di alcol, soprattutto sullo sfondo di malattie concomitanti della ghiandola.

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

Il prossimo fattore provocatore è l'infezione da invasioni helminthic. Riguarda l'ingestione di alveococchi, echinococchi, ascaridi e leptospira. L'organo può anche rifiutare a causa di difetti congeniti della struttura o della fermentopatia. Altri motivi sono:

  • danno meccanico alla cavità addominale a seguito di lesioni con l'ulteriore aggiunta di infezione;
  • processi contro i quali si sviluppa la trombosi della vena porta (per esempio la sindrome di Budd-Chiari);
  • oncologia primaria;
  • carcinoma pancreatico o polmonare con metastasi epatiche distanti;
  • sanguinamento massiccio.

sintomi

L'insufficienza epatica è caratterizzata da una varietà di manifestazioni, poiché il danno alla ghiandola colpisce il lavoro di altri organi vitali e sistemi del corpo (rene e sistema nervoso centrale, cuore e vasi sanguigni, sistema ematopoietico). I sintomi di insufficienza epatica in una persona possono svilupparsi improvvisamente o gradualmente. La forma fulminante è caratterizzata dalla comparsa precoce dell'ittero. La sua gravità può variare da intensa a quasi impercettibile. La seconda opzione è considerata più pericolosa per gli esseri umani.

La temperatura corporea aumenta, compaiono nausea e vomito, il colore delle urine e delle feci cambia. L'urina diventa più scura e le feci, al contrario, si scoloriscono. Nell'aria espirata, il paziente ha un odore "fegato". Ci sono gonfiore sulle gambe e sotto gli occhi, il liquido si accumula nella cavità addominale.

complicazioni

Se il fegato ha fallito, il CNS soffre prima. L'encefalopatia epatica appare come risultato di disturbi metabolici e di un aumento dell'intossicazione del corpo. Questa è una condizione reversibile, i cui segni sono:

  • disturbo della coscienza;
  • cambiamenti comportamentali;
  • disturbo del linguaggio;
  • intelligenza ridotta;
  • forte diminuzione dell'acuità visiva;
  • tremore delle membra.

Edema cerebrale

Sullo sfondo dell'insufficienza della ghiandola si verifica l'ipertensione intracranica, che è la causa della morte nell'80% dei casi clinici. Il meccanismo del suo sviluppo ha due collegamenti principali: vascolare e citotossico. Lo specialista rifletterà sulle condizioni patologiche con un aumento del tono muscolare con spasmi muscolari improvvisi, ad esempio quando si alza e si flette le braccia. I movimenti coordinati dei bulbi oculari sono compromessi, mentre nelle fasi più gravi è possibile la perdita dei riflessi pupillari.

coagulopatia

Se il fegato non riesce, non c'è solo una carenza di fattori di coagulazione, ma anche un aumento dell'attività fibrinolitica. Sintomi di patologia - improvviso sanguinamento gastrointestinale e nasale, ictus.

Interruzione dei processi metabolici

Sullo sfondo dell'insufficienza epatica, si osserva una diminuzione persistente dei livelli di zucchero nel sangue in metà dei pazienti. Ciò è spiegato dall'aumento del livello dell'insulina ormonale dovuto al rallentamento della gluconeogenesi e all'interruzione della cattura del principio attivo ormonale da parte del fegato. Inoltre c'è una diminuzione di potassio, fosforo, calcio e magnesio nel plasma sanguigno. Il livello del pH cambia in direzione dell'acidificazione, che indica la necessità di trapianto di fegato.

unendo le infezioni

Ogni secondo paziente sullo sfondo del fallimento della ghiandola si trova di fronte a complicanze batteriche. Le patologie sono causate da stafilococchi, streptococchi, batteri gram-negativi. Le infezioni fungine si uniscono.

Patologia dei reni, polmoni e pancreas

I segni di insufficienza epatica sono accompagnati da cambiamenti da altri importanti organi. La metà dei pazienti sviluppa la sindrome epatorenale con l'ulteriore comparsa di necrosi tubulare acuta. Sono stati osservati edema polmonare, polmonite da aspirazione, comparsa di atelettasia, sindrome da distress respiratorio. In un terzo dei pazienti l'emorragia si verifica nel pancreas, la duodenite.

diagnostica

Prima di tutto, il medico raccoglie una storia di vita e malattia del paziente, quindi viene eseguito un esame visivo, che comprende la valutazione del colore della pelle e della sclera, il controllo del gonfiore delle gambe, del viso e della parete addominale anteriore e la palpazione dell'addome. In un paziente o suoi parenti, il medico chiarisce la presenza di patologie croniche del fegato e di altri organi, reazioni allergiche, la necessità di farmaci a lungo termine, la presenza di dipendenza da alcol, contatti con sostanze chimiche potenzialmente pericolose sul posto di lavoro.

Vengono eseguiti metodi diagnostici di laboratorio: analisi generale del sangue e delle urine, biochimica del sangue, coagulogramma. Se necessario, vengono utilizzate tecniche strumentali (ultrasuoni, biopsia epatica, TC e RM, elactografia, ecc.). L'elettroencefalogramma è indicato per differenziare l'encefalopatia epatica.

trattamento

È importante non solo correggere la condizione del corpo del paziente, ma anche prevenire lo sviluppo di gravi complicanze. Costantemente monitorato:

  • pressione sanguigna;
  • battito cardiaco;
  • saturazione di ossigeno;
  • diuresi;
  • bilancio idrico;
  • temperatura corporea

Gli indicatori sono registrati ad intervalli di un'ora. Il paziente viene posto cateteri urinari e venosi, sondino nasogastrico. La dimensione della ghiandola è determinata giornalmente (con la palpazione e con l'aiuto degli ultrasuoni). I principi del trattamento dell'insufficienza epatica si basano sui seguenti punti:

  • l'uso di farmaci che influenzano i patogeni, le invasioni elmintiche (terapia etiotropica);
  • misure volte a prevenire lo sviluppo di complicazioni e fattori aggravanti;
  • dieta ipercalorica.

Il secondo punto include la correzione dei processi metabolici, l'eliminazione dell'acidosi, la riduzione della gravità dell'intossicazione, la prevenzione dello sviluppo di sanguinamento gastrointestinale, la prevenzione dell'ipossia e la riduzione critica della pressione sanguigna. La correzione del cibo implica la restrizione dell'apporto proteico dal cibo, l'inclusione nella dieta di alimenti ricchi di fibre grossolane. Delle proteine, è preferibile utilizzare sostanze di origine vegetale, può anche essere somministrato sotto forma di soluzioni parenterali.

Il prossimo obiettivo della terapia è prevenire la formazione di tossine nel corpo del paziente. Per fare questo, prescrivere un trattamento antibatterico (fluorochinoloni), nonché disinfettare il tratto intestinale con l'aiuto di lattulosio, magnesio solfato e mannitolo. Gli epatoprotettori sono obbligatori. Si tratta di farmaci di origine vegetale, animale e sintetica, che proteggono le cellule del fegato dall'influenza negativa di fattori esterni e interni, oltre a contribuire al recupero delle membrane degli epatociti. La tabella seguente presenta una delle classificazioni proposte di epatoprotettori.

Quali sono i sintomi dell'insufficienza epatica?

Il corpo, progettato per un lavoro ininterrotto per 600 anni, può rifiutarsi già da 60 anni o prima. La ragione sta nel consumo irrefrenabile di grassi, proteine, cibi piccanti e affumicati e alcol. Atleti e mangiatori di carne consumano molte proteine.

Viene diagnosticato il numero di pazienti con sintomi di insufficienza epatica ed epatosi grassa. Stranamente, le donne sono a rischio. In un ritmo di lavoro frenetico, una persona non ha il tempo di mangiare razionalmente, ricorrendo spesso a spuntini fast food o altro cibo spazzatura. L'apparato digerente fallisce. Immediatamente i sintomi non compaiono. A poco a poco, le cellule del fegato, gli epatociti, vengono rigenerate nei lipociti, accumulando in sé grassi semplici. Anche le cellule di grasso vengono distrutte, causando la morte di una persona.

Le statistiche di questa malattia nei paesi sviluppati sono deprimenti. Il venticinque percento dei pazienti nel nostro paese hanno problemi al fegato, il trenta percento negli Stati Uniti e cinquanta in Israele.

Cause di insufficienza epatica:

  • nutrizione squilibrata;
  • l'uso di droghe;
  • il fumo;
  • alcol;
  • infezione virale.

Segni di insufficienza epatica

L'epatosi si insinua inosservata. Il fegato non si fa sentire fino all'ultimo momento, quando la malattia entra in una fase critica. Il primo segnale di avvertimento è un leggero formicolio sotto le costole sul lato destro. Questi dolori sordi o doloranti sono la morte delle cellule epatocitarie. Il dolore si diffonde al centro dell'addome e sopra. Se questo non è accompagnato da malattie concomitanti: epatite o colecistite, passa inosservato agli esseri umani.

La violazione del fegato si manifesta nella comparsa di segni di disbiosi. Stitichezza e diarrea si alternano, lo sgabello assume una tinta verdastra. Manifestazione di sintomi peptic: nausea, conati di vomito, eruttazione.

Il fegato è uno specchio della salute. Se il fegato non affronta la rimozione delle tossine, il corpo cerca di pulire attraverso la pelle. La pelle diventa spiacevolmente secca, perde il suo tono, guadagnando flaccidità. All'ultimo stadio della malattia, diventa giallo, mentre la bile viene rilasciata nel sangue. Negli esseri umani, l'acuità visiva diminuisce.

Questi segnali di pericolo non sono specifici per i sintomi di insufficienza epatica. È necessario sottoporsi a una visita medica e una diagnosi, solo il medico metterà fine alla definizione della diagnosi.

Funzione epatica nel corpo

Il fegato umano è un organo straordinario. I processi che avvengono nella ghiandola sono così complessi che una persona non riesce ancora a riprodurli. O richiederebbe un edificio pieno di attrezzature sofisticate.

Senza la partecipazione del fegato non può fare alcun processo metabolico. In ogni cellula di un organo si verificano migliaia di reazioni chimiche.

Il fegato è una ghiandola della secrezione esterna, poiché il segreto non è secreto nel sangue o nella linfa, ma nel tratto digestivo. Le funzioni del fegato nella disgregazione e rimozione delle sostanze tossiche, la sintesi degli ormoni.

Le cellule del fegato sintetizzano e combinano il colesterolo, la bilirubina, trasportano i lipidi nel tratto digestivo, sintetizzano i fosfolipidi; convertire i grassi in glicerolo e acidi grassi, rilasciare l'emoglobina; accumulano proteine ​​disciolte, grassi, carboidrati, vitamine e colesterolo e li distribuiscono tra gli organi umani; regolare l'acidità e l'azione del succo gastrico; migliorare l'immunità, svolgere attività antimicrobica a livello intestinale.

Cause di insufficienza della ghiandola:

  • patologia organica congenita o acquisita;
  • infezione virale;
  • tossine.

Danneggiamento delle cellule del fegato per malnutrizione

Il cibo, penetrando nel tratto digestivo umano, viene schiacciato, diviso e assorbito nel sangue. Il sangue trasporta il soluto per la filtrazione nel fegato e il grasso in eccesso va lì. Un organo sovraccarico non affronta l'elaborazione dei grassi e li immagazzina nelle cellule.

Quando si consuma alcol, il fegato si rompe e rimuove il 95% di etanolo. Con un aumento del consumo di alcol, il fegato non ha il tempo di prelevare l'etanolo, provocando un aumento delle cellule adipose. Questo processo è pericoloso a causa della presenza di cicatrici del tessuto epatico.

Allo stesso tempo, i processi metabolici sono disturbati, i processi di sintesi, il carico sull'organo porta all'esaurimento della ghiandola, l'immunità umana diminuisce, i virus e le tossine finiscono la ghiandola, i processi di detossificazione rallentano e si fermano. La patologia acuta dell'organo porta alla morte del paziente.

Effetto dell'infezione virale sul fegato

La medicina ha sette tipi di virus che danneggiano il fegato. Il virus dell'epatite è considerato il più pericoloso.

La Gapatite A si trasmette facilmente attraverso piatti sporchi, cibo, mani sporche. Questo tipo di epatite è ben curabile. La prevenzione e la nutrizione razionale aiuteranno la risurrezione miracolosa dell'organo. L'epatite B e C sono trasmesse con sangue, con iniezioni, trasfusioni di sangue, attraverso l'uso di strumenti dentali e chirurgici; saliva, quando si bacia o si tossisce, durante il contatto sessuale. Più spesso, l'infezione assume una forma cronica e progredisce lentamente, distruggendo cellule epatiche sane, causando il fallimento della ghiandola.

Un segno di epatite cronica si manifesta con processi metabolici compromessi, debolezza, lieve aumento di fegato, nausea, bocca amara e dolore nell'ipocondrio destro.

L'epatite è diagnosticata da esami del sangue, urine, ecografia epatica.

Sul punto di fare con l'epatite cronica

  1. L'attività fisica è esclusa, l'alcol è vietato, la vaccinazione è esclusa, l'esposizione al sole non è consentita e le medicine sono limitate.
  2. Assegnato a ricevere geoprotettori che rafforzano le membrane delle cellule epatiche.

Farmaci per il trattamento del fegato: Catergen, Carsil, Legalon.

  1. Applicare farmaci che migliorano il metabolismo epatico: Essentiale, acido lipoico, Lipamid.
  2. Assegna vitamine del gruppo B.
  3. Applicare preparazioni enzimatiche che non contengano acidi grassi.

Cirrosi epatica, trattamento ed effetti

La cirrosi è un grave danno al fegato, durante il quale il tessuto connettivo si espande rapidamente, interrompendo la struttura e l'attività dell'organo. L'infiammazione del tessuto epatico si sviluppa in necrosi - aree di completa morte cellulare.

Cos'è il pericoloso fallimento del fegato. Segni di gravi danni al fegato stanno avvelenando il corpo con sostanze tossiche che il fegato non può più essere rimosso dal corpo. La violazione del processo di sintesi proteica si manifesta con edema e perdita di peso. La pressione nei vasi sanguigni aumenta a causa della spremitura dei nodi, aumenta la milza e aumenta la quantità di liquido nell'addome. Il sistema nervoso umano è interessato.

Trattamento per la cirrosi

  1. Per ridurre la pressione nei vasi utilizzati preparazioni di potassio.
  2. Farmaci diuretici assegnati Veroshpiron e Triampur.
  3. Prendi Anaprilin e obzidan.
  4. Mostrando farmaci che vengono utilizzati per l'epatite cronica CGT.

Assegnato ad una dieta che limita l'assunzione di alimenti proteici, sale e liquidi.

È possibile vivere senza un fegato

Questa domanda non ha una risposta definita. È impossibile vivere completamente senza questo corpo. In questo caso, i vari gradi di danno ghiandolare dovrebbero essere presi in considerazione. Se il fegato ha fallito, anche durante l'intervento chirurgico, quando rimane solo un quarto dell'organo, i processi di rigenerazione vengono attivati ​​e l'organo viene ripristinato. Se il fegato è incurabile, viene eseguito un trapianto d'organo. La previsione, quanto è rimasto da vivere per una persona, se il fegato ha rifiutato, che è ambiguo a seconda del danno all'organo.

Tre gradi di cirrosi epatica:

  • compensato;
  • subcompensated
  • scompensata.

Nel primo caso, quando persiste la maggioranza degli epatociti, la persona vivrà per sei o sette anni.

La cirrosi subcompensata si riferisce alla perdita di cellule epatiche, i segni di intossicazione del corpo aumentano con l'esaurimento della ghiandola. L'uomo vivrà meno di cinque anni.

Il più grave terzo grado di sconfitta, con il suo uomo lasciato a vivere meno di tre anni. In questo caso, viene eseguito un trapianto d'organo. Per la prima volta queste operazioni iniziarono a essere fatte negli anni '60 del XX secolo. L'aspettativa di vita dei pazienti operati è più di dieci anni.

video

Malattia epatica: sintomi, diagnosi e trattamento del fegato.

Come si verifica l'insufficienza epatica: sintomi e diagnosi

Oggigiorno, molti organi del corpo umano possono essere sostituiti da altri artificiali, ma non dal fegato.

E se si verifica un'insufficienza epatica i cui sintomi sono sufficientemente caratteristici, solo un trapianto d'organo di emergenza da parte di un donatore può salvare una persona. Allo stesso tempo, la maggior parte dei pazienti muore per qualsiasi tipo di complicanza o senza aspettare un fegato compatibile con il donatore. Per capire perché il fegato è così importante per il corpo umano, è necessario considerare quali funzioni svolge e perché la sua funzionalità fallisce.

Caratteristiche del fegato

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo, situata sul lato destro della cavità addominale nella zona del diaframma.

È responsabile di processi metabolici così importanti come l'elaborazione di proteine, grassi e carboidrati che entrano nel sangue dal cibo, l'eliminazione e la scissione di scorie nocive e tossine che si accumulano nel corpo, la sintesi di alcuni tipi di ormoni, ecc.

In uno stato di salute, il fegato è completamente chiuso dalle costole e quando il sondaggio ha confini e contorni normali.

Il colore marrone-rosso brillante dell'organo è dovuto al suo abbondante afflusso di sangue. Un fegato sano ha una superficie lucida, liscia e uniforme per colore e struttura.

Il fallimento è una condizione in cui la funzionalità di un organo è disturbata. Molto spesso, il malfunzionamento del fegato è causato da danni alle cellule da sostanze tossiche (alcol, veleni, ecc.) O infezioni.

In questo caso, un malfunzionamento dell'organo potrebbe non manifestarsi per un periodo piuttosto lungo, poiché anche una piccola parte di questa grande ghiandola è in grado di soddisfare pienamente i bisogni del corpo.

Nel caso in cui le lesioni siano di dimensioni molto grandi o il fegato sia completamente colpito, si sviluppa un'insufficienza epatica. Oggi, in medicina, si distingue l'insufficienza epatica acuta e cronica. Il danno acuto si sviluppa rapidamente, mentre la causa della sua comparsa è di solito epatite virale o avvelenamento da sostanze velenose.

L'insufficienza cronica è principalmente dovuta a una grave malattia del fegato - cancro e cirrosi. I sintomi iniziali della patologia sono sfocati e quasi non appaiono. La sintomatologia aumenta per 6 mesi e solo allora si manifesta pienamente.

Le principali cause di danno epatico

Le cellule epatiche sono caratterizzate da un enorme potenziale e dalla capacità di rigenerarsi rapidamente, ma anche loro non possono sopportare lesioni estese. Le cause di una lesione sono di solito:

  1. Epatite virale A, B, C, D e altri. L'epatite A è considerata la più sicura per l'attività epatica e l'epatite B è considerata pericolosa e l'epatite C, che spesso si riversa nella cirrosi.
  2. Ricezione di sostanze tossiche e tossiche. Può essere sia lungo che simultaneo. L'accumulo nel fegato di metalli pesanti, vapori e composti chimici di solito si verifica quando entrano in contatto con loro nell'ambiente. Quando si assumono farmaci, antibiotici, agenti ormonali e chemioterapici hanno un effetto particolarmente forte sulle cellule epatiche.
  3. L'uso di bevande contenenti etanolo. L'uso sistematico di alcol può portare allo sviluppo di cirrosi e successiva insufficienza epatica. Il tasso massimo di consumo consentito del 40% di etanolo al giorno non è superiore a 100 ml per gli uomini e 70 ml per le donne.
  4. Patologie infettive e parassitarie. Molto spesso, i processi patologici nelle cellule del fegato che possono portare alla sua completa disfunzione sono causati da microrganismi come alveococchi, echinococchi, leptospirosi e nematodi.
  5. Alimentazione impropria e povera Uso sistematico nella dieta di un gran numero di cibi fritti, affumicati e grassi che contengono molto sale, pepe e altre spezie. Tutte queste sostanze possono causare una violazione del deflusso della bile, con conseguente formazione di calcoli nei dotti del fegato.
  6. Patologia ereditaria Atresia delle navi e dei dotti del fegato, ipoplasia, fermentopatia e altre malattie genetiche possono causare insufficienza d'organo.
  7. Patologia, accompagnata da processi purulenti. Se i processi purulenti si verificano nella cavità addominale, l'infezione può penetrare nella zona portale del fegato e portare alla sua trombosi.
  8. Lesioni alla cavità addominale. Può causare danni al fegato e il fallimento della sua funzionalità non solo nel prossimo futuro dopo l'evento, ma anche dopo un periodo piuttosto lungo.
  9. Esposizione a radiazioni, radiazioni ionizzanti e altre sostanze cancerogene chimiche e fisiche. Di solito causano la degenerazione delle cellule del tessuto epatico nel cancro.

Sintomi di insufficienza epatica

Se il fegato non funziona, i sintomi appaiono come segue:

  1. C'è nausea. Questa condizione è considerata comune in varie patologie del tratto gastrointestinale, ma in caso di interruzione del fegato è più pronunciata. Inoltre, il paziente può lamentarsi della mancanza di appetito e dell'emergere di sentimenti di disgusto per determinati prodotti. Quindi, l'antipatia è spesso causata da cibi che contengono grandi quantità di grassi. In questo caso, i disturbi digestivi e la sindrome del dolore sono completamente assenti.
  2. Appare l'edema La violazione della funzionalità del fegato porta a cambiamenti nella circolazione, con conseguente eccessiva secrezione di liquidi dal sangue. Il fluido si accumula negli arti, sotto gli occhi, nella cavità addominale, causando gonfiore. L'accumulo di liquido nello stomaco è chiamato ascite.
  3. Vi sono violazioni del sistema nervoso e vegetativo-vascolare. Compromissione epatica può essere manifestata da spasmi, assomigliando crampi e sorgere in serata, gravi palpitazioni, insonnia, sudorazione notturna.
  4. Cambia il colore dell'urina e della pelle. L'urina diventa più scura, la pelle diventa giallastra o grigiastro. Potrebbe esserci un sapore amaro in bocca.
  5. C'è una sindrome di dolore. Molti pazienti con malattie epatiche lamentano dolore sordo nell'ipocondrio destro. Qui è necessario prendere in considerazione che le terminazioni nervose si trovano sul guscio dell'organo, e non direttamente in esso. Pertanto, la presenza di dolore indica un forte aumento nel corpo, che causa l'allungamento della membrana e l'aspetto del dolore. Di norma, aumenta quando si muove, può dare sotto la scapola destra e avere un carattere dolorante costante.

Nel caso in cui il fegato, i reni, gli intestini o altri organi abbiano fallito, il corpo viene seriamente danneggiato, il suo normale funzionamento viene interrotto, si verifica una condizione che, senza un intervento urgente, può portare alla morte del paziente.

Quando il fegato non è funzionale, si verifica il rilascio di sangue non trattato, a seguito del quale i sistemi immunitario e ormonale soffrono e i processi metabolici sono disturbati.

E questo porta a beriberi, gengive sanguinanti, capelli e unghie fragili, alterata potenza negli uomini e ciclo mestruale nelle donne. Nella fase iniziale della patologia del fegato si manifestano spesso frequenti russamenti, eruzioni cutanee, comparsa di macchie senili e acne. Successivamente, viene aggiunto il prurito della pelle, causato da un eccesso di bile nel sangue e dallo scolorimento delle feci.

I pazienti si stancano rapidamente, lamentano debolezza, letargia e prestazioni ridotte. Ci possono essere svenimenti ed emorragie sulla pelle.

Metodi di diagnosi di insufficienza epatica

Se si verificano uno o più sintomi, consultare uno specialista. Di norma, un esame rivela un aumento delle dimensioni del fegato e spesso della milza. I tipi di patologie che possono portare alla perdita della sua funzionalità da parte dell'organismo sono piuttosto diversi, pertanto sono necessarie diverse procedure diagnostiche.

I primi test di laboratorio sono condotti. La perdita della capacità del fegato di assorbire la bilirubina nel sangue viene rilevata con l'aiuto di test speciali. È un'elevata concentrazione di bilirubina e albumina - le principali proteine ​​del sangue - che segnala i problemi che sono sorti nella più grande ghiandola del corpo umano. Inoltre, quando si effettua una diagnosi, le tecniche strumentali come ultrasuoni, risonanza magnetica o tomografia computerizzata della cavità addominale sono di grande importanza.

Non tutti sanno che quando il fegato non funziona, il cervello ne soffre. Ciò è dovuto principalmente ai livelli ematici di sostanze tossiche che colpiscono le cellule cerebrali. Pertanto, quando il fegato perde la sua funzionalità, è necessario eseguire un EEG, in cui i segnali elettrici prodotti dalle cellule cerebrali vengono prelevati dalla superficie del cranio. Più il cervello è danneggiato, maggiori sono le possibilità di sopravvivenza di un malato.

L'insufficienza epatica è una condizione molto grave che può verificarsi se non si seguono determinate regole per uno stile di vita sano e circostanze avverse. Al fine di prevenire il verificarsi di patologie, già ai primi sintomi di malattia del fegato, è necessario consultare uno specialista. Questo eviterà la condizione di pericolo di vita.

Cause e sintomi di insufficienza epatica

L'insufficienza epatica è una condizione pericolosa quando un organo smette di far fronte alle sue funzioni di base. La causa più comune di insuccesso sono le malattie virali contagiose a lungo termine o l'uso a lungo termine di bevande alcoliche. Vale la pena notare che un tale organo è in grado di funzionare anche con una percentuale minima di cellule sane, così puoi scoprire che il tuo fegato ha fallito, non immediatamente.

Come si verifica l'insufficienza epatica?

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano. È lei che elabora zucchero, grassi, proteine, accumula una scorta di sostanze, abbatte, rimuove sostanze dannose per l'organismo, sintetizza ormoni e alcuni componenti del sangue. Tale organo si trova sul lato destro della pancia, sotto le costole, immediatamente sotto il diaframma.

Se il tessuto epatico è danneggiato, l'organo cessa di funzionare pienamente e fallisce. Questo di solito accade a causa di una malattia infettiva, o intossicazione, il più delle volte, con l'alcol. Per rilevare i sintomi negli esseri umani è possibile solo con ingenti danni. Il processo può verificarsi rapidamente o può richiedere molto tempo.

Cause di insufficienza epatica

Anche se il fegato è in grado di recuperare rapidamente, con gravi danni non è in grado di resistere alla malattia. Il fallimento può comportare:

  • epatite virale A, B, C;
  • sostanze tossiche e tossiche (antibiotici, agenti ormonali e chemioterapici);
  • alcol;
  • infezioni e parassiti;
  • dieta malsana;
  • patologie ereditarie;
  • processi purulenti;
  • lesioni addominali;
  • radiazioni.

Come si manifesta l'insufficienza epatica?

Se l'organo smette di funzionare, questo è indicato dai seguenti segni di insufficienza epatica.

  1. La persona comincia a sentirsi male. In genere, questa condizione è nelle malattie associate al tratto gastrointestinale. Il paziente perde il suo appetito.
  2. Appare l'edema A causa del fallimento del fegato, la circolazione sanguigna viene disturbata e il liquido inizia a essere rilasciato dal sangue in quantità eccessive. Il luogo del suo accumulo sono gli arti, l'area sotto gli occhi, la cavità addominale. Il liquido si accumula nella cavità addominale, si verifica l'ascite. In questo caso, se l'aiuto qualificato degli specialisti non viene fornito in tempo, il paziente ha pochissimo da vivere.
  3. Violazione del sistema nervoso e vascolare. Una persona può spesso sperimentare scosse, esternamente simili a convulsioni, con aumento del battito cardiaco, insonnia e sudorazione. Tali sintomi di solito compaiono la sera.
  4. Cambio di urina e pelle. L'urina assume un'ombra più scura, la pelle diventa giallastra o grigia.
  5. Ci sono dolori L'aspetto del dolore indica un aumento nel corpo. Di solito, il dolore rimane, anche se la persona si muove, può dare nella scapola destra, per lungo tempo per non passare.

Conseguenze dell'insufficienza epatica

In un paziente con insufficienza epatica, l'intero corpo è gravemente colpito, si verifica un'interruzione nel normale funzionamento di quasi tutti i sistemi, gli organi di una persona. Con una mancanza di fegato, il sangue cessa di essere pulito, il che porta alla distruzione del sistema immunitario e ormonale. I processi metabolici sono disturbati, le gengive iniziano a sanguinare, i capelli cadono, le unghie si rompono. Le gravi conseguenze del fallimento sono tali che gli uomini rimangono impotenti e nelle donne il ciclo mestruale è disturbato.

Importante: una persona malata sviluppa debolezza e affaticamento e la sua capacità lavorativa viene significativamente ridotta. Spesso c'è una condizione pre-incosciente e un'emorragia. Le persone con questa diagnosi non vivono a lungo, se non c'è un trattamento tempestivo.

Al primo stadio, l'insufficienza epatica si manifesterà come frequente russamento, eruzioni cutanee, pigmentazione, acne. La pelle comincia a prudere, la ragione di questo è un eccesso di bile nel sangue. Le feci diventano incolori. Se chiedi quanto una persona vivrebbe con tali sintomi, allora un tale stato senza cure chirurgiche urgenti può provocare la morte del paziente.

Trattamento per insufficienza epatica

Se vi sono uno o più segni di insufficienza epatica, è necessario consultare immediatamente un medico se una persona desidera vivere a lungo. Ci sono un sacco di varie malattie che possono influenzare la funzionalità del fegato, quindi vengono utilizzati diversi strumenti diagnostici per identificare la malattia. Questi sono test di laboratorio e tecniche strumentali sotto forma di ultrasuoni, risonanza magnetica o tomografia computerizzata.

Il trattamento della malattia dipende dai sintomi e dalla gravità del paziente. Per la maggior parte dei pazienti per vivere più a lungo, essi prescrivono il riposo a letto, i pazienti gravemente malati vengono inseriti nell'unità di terapia intensiva. Al primo stadio, è importante rimuovere tutto l'alcol dal corpo e abbandonarne completamente l'uso in futuro. Lo specialista prescrive farmaci che aiutano a ripristinare l'attività vitale del corpo e prescrivono una dieta speciale, che comporta il rifiuto di cibi grassi e fritti.

IMPORTANTE. Le informazioni presentate nel materiale sono solo a scopo informativo. E non è una guida all'azione. È necessaria la consultazione obbligatoria con il medico.

Suggerimento 1: quali sono i segni di insufficienza epatica?

Suggerimento 2: Cirrosi: cause, tipi, sintomi, trattamento

La cirrosi epatica è l'ultima fase della malattia del fegato. Le cellule muoiono, e invece formano il tessuto connettivo, che non adempie alla sua funzione. Dopo un po 'arriva il fallimento del fegato.

Cause della cirrosi epatica

La causa principale della cirrosi è l'alcol. I fattori di rischio includono anche processi infiammatori nel fegato, come l'epatite virale. Le persone che sono costantemente in contatto con veleni e tossine, così come le persone con colecistite cronica, soffrono di cirrosi epatica. Non raramente la causa della cirrosi può essere l'uso costante di cibi fritti, affumicati e grassi. Recentemente, il cibo di scarsa qualità è stato implicato nello sviluppo della cirrosi: vari additivi e coloranti.

Cos'è la cirrosi del fegato?

Cirrosi alcolica Il motivo è chiaro dal nome.

Il criptogenico è la più misteriosa di tutte le specie. Si sviluppa molto rapidamente e le ragioni di solito non sono note.

Cirrosi causata da epatite.

Cirrosi genetica. La forma di tale cirrosi porta all'accumulo di tossine nel corpo. Molto spesso vi è un accumulo di ferro nell'emocromatosi o nella malattia di Wilson (accumulo di zinco nel fegato).

Epatite autoimmune. In questa forma, il corpo esibisce un'eccessiva attività immunitaria, che distrugge il fegato.

I sintomi della cirrosi

Con il progredire delle dimensioni, l'addome aumenta - l'ascite, le vene varicose dell'esofago e del retto si sviluppano. Ci sono gonfiori dovuti a violazioni del metabolismo delle proteine. Non di rado, la cirrosi epatica è accompagnata da sanguinamento dalle gengive, dal naso e dalle emorroidi.

Trattamento della cirrosi

Dovrebbe fornire al paziente la pace fisica ed emotiva. Si raccomandano ginnastica e passeggiate terapeutiche. Per il trattamento della cirrosi epatica vengono utilizzati epatoprotettori, vitamine del gruppo B, Essentiale forte. Quando l'attività del processo utilizza ormoni e immunosoppressori.

Cos'è il pericoloso fallimento del fegato

L'insufficienza epatica (carenza scompensata) è il risultato di un'interruzione a lungo termine del corpo sotto l'influenza di un fattore provocante o sullo sfondo di una grave malattia. La patologia è accompagnata da un deterioramento della condizione generale a causa di un forte aumento di intossicazione, disturbi metabolici e disfunzione del SNC.

La gravità dei sintomi dipende da quanto è affetto il fegato e da come viene causato il processo patologico. Il motivo principale per la comparsa della maggior parte dei sintomi è una violazione della funzione di disintossicazione, che è il motivo per cui aumenta il livello di ammoniaca, fenoli e anche gli acidi grassi nel sangue. Inoltre, compaiono segni di disturbi elettrolitici e acidosi.

Sintomi di insufficienza epatica

I segni di insufficienza epatica negli esseri umani sono piuttosto diversi. Indicano un danno non solo al tratto epatobiliare (ghiandola, tratto biliare), ma anche ad altri organi interni. Ciò indica il coinvolgimento nel processo patologico di entrambi i sistemi digestivo e cardiovascolare, nervoso e circolatorio.

I segni di insufficienza epatica sono presentati:

  • ittero;
  • neurite;
  • ipertermia fino a 40 gradi;
  • gonfiore degli arti, ascite;
  • encefalopatia;
  • diminuzione della libido;
  • cambiamento dello stato psico-emotivo (irritabilità o apatia).

Se il fegato ha fallito a causa di insufficienza ghiandolare cronica, la persona oi suoi parenti potrebbero lamentarsi di:

  1. tremore delle membra;
  2. disturbo della coscienza;
  3. disorientamento;
  4. cambiamento di comportamento;
  5. discorso biascicato;
  6. inadeguatezza;
  7. grave gonfiore delle gambe, addome;
  8. frequente sanguinamento nasale, prolungamento delle mestruazioni;
  9. visione offuscata.

Se la patologia ha un decorso acuto, si osservano i seguenti sintomi di insufficienza epatica nell'uomo:

  1. malessere grave;
  2. nausea, vomito;
  3. ipertermia;
  4. aumento della gravità dell'ittero;
  5. Odore di "fegato" dalla bocca;
  6. dolore nell'area del giusto ipocondrio;
  7. letargia;
  8. restringimento del fegato.

Fattori predisponenti

Le cause dell'insufficienza epatica sono piuttosto diverse, ma devono essere conosciute per la rapida determinazione delle tattiche di trattamento. Questa può essere un'infezione della ghiandola o di altri organi, l'influenza di fattori tossici esogeni (alcool, droghe) o scompenso del sistema cardiovascolare.

infezione

Il primo fattore che dovrebbe essere smontato è l'infezione. Svolgono un ruolo guida nello sviluppo dell'insufficienza epatica e dell'insufficienza d'organo. Nella maggior parte dei casi, la causa è l'epatite B e C. Spesso lo scompenso della ghiandola si verifica dopo quaranta anni.

Il fegato viene gradualmente sostituito dal tessuto connettivo, a causa del quale perde la capacità di svolgere funzioni fisiologiche. Il corpo umano ha il maggior rischio di insufficienza d'organo quando l'epatite virale si verifica in presenza di abuso di alcool o di assunzione di farmaci epatotossici.

Inoltre, la causa della malattia può essere l'infezione da adeno-citomegalovirus, Epstein-Barr o herpes.

Sostanze epatotossiche

Il prossimo fattore per il quale il fegato può rifiutare è una tossina esogena. Questo gruppo di cause dovrebbe includere l'alcolismo e il danno indotto da farmaci all'organo. Per quanto tempo il paziente vive in questo caso dipende dalla durata dell'abuso e dalla quantità giornaliera di alcol consumato. Questi ultimi nel processo di disintegrazione emettono sostanze tossiche che portano alla morte della ghiandola.

Oltre all'effetto distruttivo dell'alcol sugli epatociti (cellule del fegato), gli effetti tossici sono esercitati da:

  • farmaci (sedativi, antibatterici, antinfiammatori non steroidei e farmaci analgesici);
  • veleno velenoso;
  • composti chimici con cui una persona è in contatto al lavoro.

Quando si assumono farmaci epatotossici è necessario un controllo medico rigoroso della dose e della durata del corso terapeutico.

Malattie concomitanti

Grave disfunzione epatica fino al completo insuccesso può svilupparsi a seguito della progressione di malattie concomitanti. Tra le malattie che meritano attenzione:

  1. violazione del flusso sanguigno locale;
  2. insufficienza cardiaca cronica;
  3. linfoma, in cui vi è una marcata infiltrazione della ghiandola da parte delle cellule tumorali;
  4. sanguinamento massiccio;
  5. Sindrome di Budd-Chiari;
  6. cancro del polmone e del pancreas con metastasi epatiche;
  7. malattie autoimmuni sistemiche;
  8. violazioni della composizione elettrolitica del sangue sullo sfondo di vomito abbondante, diarrea.

Patologia del fegato

Il prossimo fattore che potrebbe passare inosservato per lungo tempo è la malattia del fegato. Questi includono la distrofia ghiandolare adiposa, la trombosi vascolare, il cancro, un processo autoimmune, una carenza enzimatica o epatite. Le malattie possono essere nella fase cronica, manifestando occasionalmente segni di esacerbazione.

Il processo patologico lento (oncologia, infiammazione, cirrosi) contribuisce al fatto che presto il fegato ha fallito. Inoltre, la causa di scompenso del lavoro della ghiandola può essere un intervento chirurgico precedente, durante il quale è stata rimossa una parte dell'organo.

L'aumento della pressione nel tratto epatobiliare è una conseguenza dell'ostruzione delle vie biliari con calcoli. Quindi, l'ipertensione aumenta nei dotti e nelle vene del fegato, il flusso sanguigno è disturbato, c'è ristagno e si sviluppano processi distrofici.

Conseguenze dell'insufficienza epatica

Il numero di complicanze dipende dalla causa sottostante dell'insufficienza epatica. Le conseguenze indesiderabili possono essere presentate:

  1. generalizzazione dell'infezione, quando microrganismi patogeni penetrano nel sangue sistemico, si depositano negli organi interni e formano focolai distanti (ascesso, polmonite, peritonite);
  2. sanguinamento abbondante dalle vene esofagee;
  3. coma epatico. Il primo segno di danno cerebrale tossico con ammoniaca e fenoli è l'encefalopatia che, se non trattata, progredisce rapidamente. Nello stadio precoma, una persona diventa irritabile, quindi apatica, sonnolenta e la coscienza viene gradualmente depressa. Inoltre osservato convulsioni, riflessi anormali e svuotamento involontario della vescica. La causa del coma è l'edema cerebrale e l'ipossia cellulare. È caratterizzato dall'assenza di coscienza, dalla risposta all'azione di uno stimolo esterno, dall'estinzione dei riflessi e dall'espansione della pupilla.

Nella fase terminale della malattia, il trattamento è richiesto nell'unità di terapia intensiva. La morte del paziente è dovuta al deterioramento del flusso sanguigno e alla compressione delle strutture cerebrali, che è accompagnata da difficoltà respiratoria, tono vascolare e alterazione della funzione cardiaca.

Per quanto tempo può vivere una persona se il fegato ha fallito?

Quanto un paziente può vivere con l'insufficienza epatica dipende dalla causa della condizione patologica. Data la multifunzionalità del corpo, con la sua disfunzione pronunciata, non soffre solo il sistema epatobiliare, ma anche l'intero corpo. La prognosi dipende dalla gravità dei sintomi e dalle tattiche terapeutiche. Quindi, una persona può vivere da un paio di giorni a diversi anni.

Il normale funzionamento del corpo senza un fegato è impossibile, quindi, in assenza di possibilità di un restauro medico del funzionamento della ghiandola, viene eseguito il suo trapianto. Tuttavia, con l'esposizione continua a un fattore provocante, è possibile una ricaduta della malattia e un fallimento ripetuto dell'organo.

diagnostica

L'efficacia del trattamento dipende dalla diagnosi corretta. Prima di tutto, il medico analizza ogni sintomo della malattia e chiede parenti stretti riguardo a:

  • la presenza di comorbidità nel paziente;
  • patologie epatiche croniche;
  • dipendenza da alcol;
  • assumere farmaci epatotossici;
  • presenza di oncopatologia.

Per valutare la gravità della malattia è necessario condurre un esame completo. La diagnosi di laboratorio include:

  1. esame del sangue clinico generale;
  2. coagulogramma per determinare la gravità delle violazioni nel sistema di coagulazione;
  3. biochimica. I cambiamenti riguardano gli indicatori di bilirubina, transaminasi, fosfatasi alcalina, elettroliti, creatinina e proteine.

Per visualizzare il fegato e altri organi interni, è prescritta l'ecografia, la risonanza magnetica o la risonanza magnetica. È particolarmente importante valutare lo stato del tratto epatobiliare e del cervello. Pertanto, il medico elimina il processo del tumore, analizza le dimensioni, la struttura e la densità degli organi.

Invece di una biopsia, l'elastografia può essere prescritta per confermare la diagnosi. Non richiede sollievo dal dolore e ha significativamente meno complicazioni. L'elettroencefalogramma viene anche eseguito per esaminare il cervello.

Eventi di emergenza

Nel trattamento dell'insufficienza epatica scompensata, viene utilizzato un approccio integrato, grazie al quale è possibile non solo normalizzare le funzioni della ghiandola, ma anche supportare il lavoro dell'intero organismo. Il risultato della terapia dipende dalla causa della malattia. Gli sforzi degli specialisti dovrebbero essere diretti a:

  1. diminuzione della concentrazione di tossine nel sangue;
  2. protezione e mantenimento del funzionamento degli epatociti;
  3. restauro del tratto epatobiliare;
  4. eliminazione della causa (trattamento della malattia di base, cessazione del contatto con un fattore tossico, rifiuto dell'alcool o cancellazione di farmaci epatotossici);
  5. normalizzazione della composizione elettrolitica del sangue;
  6. regolazione del metabolismo;
  7. ripristino del flusso sanguigno.

A tal fine, può essere nominato:

  • soluzioni per infusione per nutrizione parenterale e disintossicazione;
  • gepatoprotektory;
  • decongestionanti;
  • assorbenti per accelerare l'eliminazione delle tossine dal corpo e prevenirne l'ulteriore assorbimento nella circolazione generale dall'intestino;
  • farmaci metabolici;
  • farmaci per migliorare le proprietà reologiche del sangue, che è necessario per l'attivazione della microcircolazione;
  • enzimi;
  • vitamine;
  • trasfusioni di plasma e sangue.

Per combattere l'ipossia è necessario un costante apporto di ossigeno umidificato ai polmoni. In caso di insufficienza respiratoria, vengono eseguite l'intubazione tracheale e la ventilazione meccanica. I vasopressori (farmaci per la pressione del sangue) possono essere utilizzati per correggere i disturbi emodinamici. L'infusione di albumina viene somministrata quando il livello delle proteine ​​totali nel flusso sanguigno diminuisce, il che indica una violazione della sua sintesi nel fegato.

L'osservazione dinamica richiede il monitoraggio quotidiano del laboratorio, la contabilità di diuresi, il monitoraggio della funzione respiratoria e la funzione cardiaca. Una parte essenziale della terapia è la prevenzione delle piaghe da decubito e le complicanze infettive. A questo scopo sono prescritti farmaci antibatterici e lo sfregamento con olio di canfora.

In ascite grave, laparocentesi viene eseguita per garantire il deflusso del fluido accumulato. Si sta inoltre considerando la questione del trapianto di fegato.

Separatamente, dovrebbe essere detto sulla nutrizione del paziente.

Nella fase acuta della malattia, la somministrazione di sostanze nutritive viene effettuata mediante somministrazione endovenosa di soluzioni.

Grazie a loro, l'organismo reintegra le riserve energetiche, necessarie per il funzionamento di tutti i sistemi.

Con il miglioramento delle condizioni del paziente e la normalizzazione dei parametri di laboratorio, può essere prescritta l'alimentazione con sonda. A tale scopo vengono utilizzate speciali miscele nutrizionali che coprono le esigenze quotidiane del corpo. A poco a poco inizia a immettere il cibo in una purea e brodi a basso contenuto di grassi.

In futuro, la persona mangia in modo indipendente, aderendo alle raccomandazioni mediche sul regime dietetico. Principi di base:

  1. restrizione delle proteine ​​a 30 g / giorno, carboidrati a 300;
  2. l'apporto calorico giornaliero non deve superare i 2000 kcal;
  3. elimina cibi grassi, sottaceti e carni affumicate;
  4. il cibo deve essere in forma sfilacciata;
  5. i piatti sono cotti al vapore, bollendo o cuocendo;
  6. mangiare ogni due ore;
  7. Ogni giorno devi bere mezzo litro di liquido.

Il fallimento del fegato è una patologia grave, che in assenza di assistenza medica porta alla morte. Per ridurre il rischio di sviluppo, si raccomanda di mangiare correttamente e consultare un medico in tempo se si sospetta una disfunzione ghiandolare.

Come si manifesta l'insufficienza epatica: sintomi e diagnosi?

Vi offriamo di leggere l'articolo sull'argomento: "Come si manifesta l'insufficienza epatica: sintomi e diagnosi?" sul nostro sito web dedicato al trattamento del fegato.

Il fegato ha un'eccezionale "resistenza" e la capacità di rigenerarsi, ma per una serie di ragioni la sua funzione può svanire, fino al punto di un completo fallimento. Questa situazione minaccia la vita di una persona, quindi è importante sapere quali sono i segni di insufficienza epatica al fine di iniziare il trattamento in tempo.

Il fegato è la più grande ghiandola del corpo umano, che è una parte estremamente importante. È in esso che si verificano la scissione e l'escrezione di sostanze dannose per la salute umana, la sintesi di ormoni e alcuni componenti del sangue. L'insufficienza epatica (in altre parole, l'insufficienza epatica) può svilupparsi sia in un tempo abbastanza lungo che in tempi relativamente brevi. Nel primo caso parliamo di insufficienza cronica, nel secondo - di insufficienza acuta.

L'insufficienza epatica cronica si sviluppa nella stragrande maggioranza dei casi a causa della cirrosi epatica, dovuta al consumo regolare di sostanze nocive nel corpo (ad esempio abuso di alcol, lavoro con sostanze pericolose, assunzione di droghe). Insufficienza acuta può verificarsi a causa di una grave malattia infettiva (ad esempio, epatite) o danno epatico con una sostanza velenosa, tra cui un potente farmaco.

Nelle lesioni croniche, i sintomi appaiono gradualmente. Una persona si sente debole, poi c'è dolore nella parte destra dell'addome, spesso accompagnata da nausea, vomito, perdita di appetito

. La pelle e il bianco degli occhi di una persona malata possono assumere una tinta giallognola evidente. In caso di insufficienza epatica, possono verificarsi arrossamenti dei palmi, prurito della pelle, aumento del volume dell'addome. Spesso ci sono gonfiori, specialmente ben visibili al mattino. Con tali segni, è necessario consultare uno specialista e sottoporsi ad un esame del corpo. La malattia epatica può essere diagnosticata con ultrasuoni, così come l'analisi biochimica del sangue. Se viene diagnosticata una cirrosi epatica, è necessario eliminare completamente l'uso di alcol, smettere di fumare e seguire rigorosamente una dieta, eliminando cibi grassi, piccanti e salati, evitare sovraccarichi fisici e stress nervoso.

Nell'insufficienza acuta, le condizioni del paziente si deteriorano bruscamente, c'è una notevole riduzione della coagulazione del sangue e delle funzioni cerebrali (encefalopatia). Nei casi più gravi, la perdita di coscienza e il fallimento di un numero di organi interni (reni, polmoni, cuore), l'apertura di sanguinamento dal naso, le gengive e l'ano. In una tale situazione, salvare una persona è quasi impossibile, anche con la rianimazione immediata.

Il fegato è un organo importante nel corpo umano. Dopotutto, non è possibile sostituirlo con uno artificiale, a differenza del cuore o dei reni. cirrosi

- È una malattia che conduce alla morte.

La cirrosi epatica è l'ultima fase della malattia del fegato. Le cellule muoiono, e invece formano il tessuto connettivo, che non adempie alla sua funzione. Dopo un po 'arriva il fallimento del fegato.

Cause della cirrosi epatica

La causa principale della cirrosi è l'alcol. I fattori di rischio includono anche processi infiammatori nel fegato, come l'epatite virale. Le persone che sono costantemente in contatto con veleni e tossine, così come le persone con colecistite cronica, soffrono di cirrosi epatica. Non raramente la causa della cirrosi può essere l'uso costante di cibi fritti, affumicati e grassi. Recentemente, il cibo di scarsa qualità è stato implicato nello sviluppo della cirrosi: vari additivi e coloranti.

Cos'è la cirrosi del fegato?

Cirrosi alcolica Il motivo è chiaro dal nome.

Il criptogenico è la più misteriosa di tutte le specie. Si sviluppa molto rapidamente e le ragioni di solito non sono note.

Cirrosi causata da epatite.

Cirrosi genetica. La forma di tale cirrosi porta all'accumulo di tossine nel corpo. Molto spesso vi è un accumulo di ferro nell'emocromatosi o nella malattia di Wilson (accumulo di zinco nel fegato).

Epatite autoimmune. In questa forma, il corpo esibisce un'eccessiva attività immunitaria, che distrugge il fegato.

I sintomi della cirrosi

  1. Amarezza in bocca;
  2. La pelle e la sclera sono itteriche;
  3. Debolezza generale;
  4. Rossore delle palme;
  5. nausea;
  6. Distensione addominale;
  7. eruttazione;
  8. Le vene del ragno possono proiettarsi sul petto, sulle spalle e sulla schiena;
  9. Rete vascolare sul viso;
  10. All'esame, il fegato è denso, ingrossato e doloroso;
  11. La milza può essere ingrandita.

Con il progredire delle dimensioni, l'addome aumenta - l'ascite, le vene varicose dell'esofago e del retto si sviluppano. Ci sono gonfiori dovuti a violazioni del metabolismo delle proteine. Non di rado, la cirrosi epatica è accompagnata da sanguinamento dalle gengive, dal naso e dalle emorroidi.

Trattamento della cirrosi

Dovrebbe fornire al paziente la pace fisica ed emotiva. Si raccomandano ginnastica e passeggiate terapeutiche. Per il trattamento della cirrosi epatica vengono utilizzati epatoprotettori, vitamine del gruppo B, Essentiale forte. Quando l'attività del processo utilizza ormoni e immunosoppressori.

L'ematomegalia è un sintomo che si manifesta non solo in caso di danno epatico da cirrosi, ma anche a causa dei grandi carichi su questo organo. Riconoscere un leggero aumento del solo fegato è quasi impossibile, mentre nella fase acuta, il gonfiore del fegato causa un certo numero di manifestazioni caratteristiche.

L'allargamento del fegato o l'ematomegalia è un sintomo allarmante, indicando che il fegato è suscettibile di distruzione a causa della presenza di qualche tipo di malattia. Infatti, l'ematomegalia è anche osservata in gravi malattie del fegato, compreso lo sviluppo della cirrosi, e il fallimento di questo organo, e nei casi in cui il corpo è suscettibile a una malattia infettiva e un aumento delle dimensioni è una conseguenza del lavoro del corpo per filtrare le tossine prodotte dai batteri.

A seconda del grado

fegato, così come i dettagli della malattia che ha causato tali cambiamenti, le manifestazioni principali possono essere diverse. Il fegato di una persona sana si sente morbido alla palpazione e durante l'esame non si avverte alcun desiderio doloroso. Nella fase iniziale

la palpazione si sente solida e

la persona sta vivendo un leggero disagio. Un leggero ingrandimento del fegato non è motivo di preoccupazione, specialmente se vi è concomitante

In caso di gravi malattie del fegato, inclusa la cirrosi, il processo di ingrossamento del fegato è più pronunciato. In questo caso, il tessuto epatico si gonfia, aumentando significativamente di dimensioni. Palpazione del fegato

. Con grave gonfiore, il fegato provoca disagio nel paziente, quindi

sensazione di avere un oggetto estraneo sotto

. Inoltre, possono verificarsi forti dolori durante i movimenti del corpo.

L'ematomegalia severa ha manifestazioni esterne. C'è un leggero gonfiore nella parte superiore dell'addome. Il paziente è tormentato dalla nausea, appare sgradevole

dalla bocca, possibile bruciore di stomaco. I sintomi della pelle, tra cui l'aspetto di rash petecchiale, desquamazione della pelle e forte prurito, sono frequenti. Con l'abbandono prolungato dell'ematatomegalia, si sviluppa l'ascite. Questo fenomeno è caratterizzato dall'accumulo di liquido nella cavità addominale. fluido

dovuto al fatto che allargato e con una struttura densa, il fegato preme sui vasi degli organi, che porta al rilascio di liquido. Il fluido nella cavità addominale non è raramente un fattore nella comparsa della peritonite, quindi possiamo dire che un ingrossamento del fegato innesca una serie di malattie.

I sintomi principali di un aumento del fegato compaiono solo nella forma acuta. In questo caso, il trattamento è indicato sotto la supervisione di un medico. Per identificare il grado di insufficienza epatica, vengono eseguiti esami del sangue che aiutano a monitorare se il fegato sta producendo correttamente enzimi di proteine.

L'ematomegalia è una deviazione che potrebbe non avere manifestazioni pronunciate per lungo tempo. Nella maggior parte dei casi, l'edema epatico stesso scompare dopo l'eliminazione della malattia di base, ma in presenza di una malattia del fegato, per esempio, la cirrosi, è richiesto un trattamento mirato di questa patologia.

Le sostanze nocive, persino pericolose che entrano nel corpo con acqua, cibo e aria passano attraverso i reni di una persona ogni giorno. Ecco perché, quando si verificano cambiamenti nella funzionalità dei reni, dovresti consultare immediatamente un medico.

Il primo segno della presenza di qualsiasi malattia renale è la fatica, costante debolezza. Questo sintomo è particolarmente pronunciato nelle persone che conducono uno stile di vita attivo. La debolezza renale si alza bruscamente, nella maggior parte dei casi dopo una persona

un sacco di acqua o mangiato, ad esempio, una grande quantità di cocomero.

Inoltre, un sintomo importante nella malattia renale è la temperatura. Sembra con una certa regolarità. Ad esempio, la giornata si mantiene intorno ai 37,5 gradi centigradi e la sera sale a 38 gradi centigradi. Vale la pena notare che in alcune persone la temperatura di 37 ° C viene mantenuta per tutto il giorno e inizia a crescere

, ipotermia o bere grandi quantità di liquido. Può anche

. In questo caso, se una persona non va da un dottore in tempo, la sua vita è minacciata. Dopo tutto, la malattia renale è già molto pericolosa e, in combinazione con l'ipertensione persistente, il rischio raddoppia.

Spesso un segno può essere considerato un cambiamento nella minzione. Ad esempio, prima c'è un ritardo nella minzione, difficoltà nell'andare in bagno e poi il processo diventa più frequente. Una caratteristica distintiva è considerata il colore dell'urina, che all'inizio della malattia diventa torbida e

, e con l'ulteriore sviluppo della malattia

, diventare quasi trasparente Non è raro durante il sanguinamento che si verifichi un'emorragia che non sia accompagnata da dolore. Gli scarichi possono essere scarti o sotto forma di coaguli di sangue.

Gonfiore, occhiaie sotto gli occhi possono anche essere considerati un sintomo del fatto che ci sono problemi con la funzionalità dei reni. Inoltre, le dita delle gambe e delle mani e della parte inferiore delle gambe possono gonfiarsi. Anche il colore del viso cambia, appaiono pallidi e gialli. Anche capelli fragili, secchezza e desquamazione della pelle, spesso parlano

Taglio, dolore alla schiena e sotto

, che può essere dato ai genitali, all'inguine e alla vescica - un chiaro segno di insufficienza renale.

Vale la pena notare che i reni sono un organo molto resistente e paziente, così le sensazioni dolorose compaiono solo all'inizio del processo infiammatorio o durante l'esacerbazione della malattia.

Al primo sospetto di insufficienza renale, dovresti immediatamente andare dal medico, in modo che possa eseguire la diagnostica necessaria e prescrivere un trattamento adeguato. Dopotutto, qualsiasi malattia è meglio prevenire e iniziare a guarire nella sua fase iniziale.

Emorragia interna è l'effusione di sangue nella cavità degli organi interni a seguito di danni ai vasi arteriosi o venosi. Le possibili cause del suo verificarsi includono: lesioni, tumori maligni, complicazioni di malattie croniche del tratto gastrointestinale e malattie degli organi genitali nelle donne.

Segni di emorragia interna

I primi sintomi comuni di sanguinamento interno comprendono: debolezza, sonnolenza, sbiancamento della pelle e delle mucose, sudore freddo, sete, scurimento degli occhi e, in alcuni casi, svenimento. Sull'intensità del processo, fare una conclusione sul cambiamento della pressione sanguigna, del polso e di alcuni sintomi clinici. Con una piccola perdita di sangue, vi è una leggera diminuzione della pressione sanguigna e un aumento della frequenza cardiaca fino a 80 battiti al minuto, altri segni potrebbero essere assenti.

In caso di sanguinamento interno moderato, la pressione sistolica (superiore) scende a 90-80 mm. Hg. Art., L'impulso aumenta a 90-100 battiti al minuto. La pelle diventa pallida, c'è un leggero aumento della respirazione, delle estremità fredde, nausea, bocca secca, debolezza, reazioni lente, svenimento, vertigini. In caso di grave perdita di sangue, la pressione sistolica scende a 80 mm. Hg. Art. e più in basso, l'impulso diventa frequente - fino a 110 battiti al minuto e più in alto. Il paziente ha un forte aumento della respirazione, una violazione del suo ritmo, c'è un sudore freddo appiccicoso, sonnolenza patologica, sbadiglio, c'è un tremore delle mani, apatia, indifferenza, annebbiamento negli occhi, nausea, vomito, sete dolorosa, diminuzione della produzione di urina, sbucciatura acuta della pelle e delle mucose.

Con un forte sanguinamento interno, la pressione scende a 60 mm Hg. Art., La frequenza del polso aumenta a 140-160 battiti al minuto. Caratterizzato da respirazione periodica, confusione o mancanza di coscienza, delirio, sbiancamento improvviso della pelle, sudore freddo. Lo sguardo diventa indifferente, gli occhi diventano incassati e i lineamenti del viso sono puntati. Quando una perdita di sangue mortale una persona sviluppa il coma. La pressione superiore (sistolica) scende a 60 mm Hg. Art. o non determinato. La respirazione diventa agonale, la frequenza cardiaca è ridotta a 2-10 battiti al minuto. Ci sono convulsioni, scarico involontario di urina e feci, pupille dilatate e la pelle diventa secca, fredda, "marmorizzata". Poi arriva l'agonia e la morte.

Sintomi di alcuni tipi di sanguinamento interno

Vomito di sangue scuro ("fondi di caffè") indica il flusso di sangue nell'esofago o nella cavità dello stomaco. Quando si osservano emorragie interne nell'intestino tenue e nella parte superiore dell'apparato digerente possono essere osservate le feci catramose. L'isolamento del sangue scarlatto dall'ano indica il sanguinamento nelle sezioni inferiori dell'intestino crasso o delle emorroidi. Se il sangue entra nella cavità addominale durante la palpazione, si osservano segni di irritazione peritoneale.

Quando sanguina nei polmoni la tosse appare con sangue spumoso, con congestione nella cavità pleurica del sangue vi è marcata mancanza di respiro, mancanza d'aria, difficoltà di respirazione. A proposito di sanguinamento nell'utero mostra il rilascio di sangue dagli organi genitali femminili. Quando il sanguinamento si verifica nel tratto urinario o nel rene, si osserva ematuria (sangue nelle urine).

I reni svolgono una funzione molto importante nel corpo: rimuovono i prodotti metabolici, le tossine e le scorie. Pertanto, la salute e anche la vita dipendono dal fatto che funzionino normalmente. Purtroppo, ci sono molte malattie renali: entrambe congenite e acquisite.

Cosa può indicare dolore alla schiena o lato

La persona deve conoscere i segni principali che indicano che i reni necessitano di un trattamento per poter consultare prontamente un medico. Un dolore eccezionalmente grave nella parte laterale inferiore della schiena, che non diminuisce quando si cerca di trovare una posizione comoda, spesso "estesa" all'inguine, indica quasi certamente un attacco di colica renale. Ciò è dovuto alla urolitiasi, quando la pietra formata nel rene cambia e danneggia le fibre nervose del tessuto renale. Allo stesso tempo, provoca un forte spasmo di muscoli lisci.

"Tirare" il dolore nella parte bassa della schiena, spesso combinato con febbre, nausea, vomito e anche con minzione frequente, può indicare una malattia come la pielonefrite. Se il dolore è accompagnato da un evidente cambiamento nel colore delle urine (da giallo-marrone a rossastro), soprattutto se sono visibili strisce di sangue nelle urine, i coaguli, molto probabilmente, sono causati dalla glomerulonefrite.

C'è ancora molta malattia ai reni, fino a un tumore maligno. Pertanto, è necessario renderlo una regola: per il dolore nella zona lombare o laterale, che non può essere spiegato da ragioni obiettive (ad esempio, lesioni o sovraccarico fisico), è necessario consultare immediatamente un medico. Lo stesso dovrebbe essere fatto se la minzione diventa troppo frequente o, al contrario, troppo rara, e anche con un cambiamento evidente nel tipo di urina.

Quali cambiamenti nell'aspetto possono indicare una malattia renale?

Il fatto che sia necessario controllare i reni può indicare edema del corpo e del viso, occhiaie sotto gli occhi, pelle pallida, rapida stanchezza. Le emorragie sottocutanee possono anche indicare problemi ai reni. Sulla malattia può segnalare i capelli deboli, opachi, unghie fragili, l'odore di urea dalla bocca. Se una persona ha la pressione alta, inoltre non fa male a controllare i reni. Con i suddetti segni, dovresti contattare il tuo urologo, effettuare un'ecografia e l'urografia dei reni, oltre a sottoporsi a un esame delle urine e del sangue.

Nei bambini e negli adolescenti, i sintomi della malattia renale sono quasi gli stessi degli adulti. Solo i bambini molto piccoli, di età inferiore ai 1-2 anni, possono provare incontinenza renale (enuresi) e un notevole aumento dell'addome. Con questi segni, il bambino deve essere mostrato al medico.

Il fegato svolge una funzione di filtrazione e quindi, quando ci sono molte tossine nel corpo, il suo lavoro peggiora e appaiono sensazioni dolorose. Quando le cellule del fegato sono infettate dall'epatite C, si sviluppa un'infiammazione reattiva, che è accompagnata da un numero di segni - dolore, indigestione, ittero, ecc.

Le malattie epatiche possono essere causate dai virus dell'epatite A, B e C. Se una persona utilizza molti alimenti nocivi, ha cattive abitudini o è in trattamento a lungo termine con farmaci potenti, spesso si sviluppa epatite tossica. La disfunzione epatica è anche osservata nell'infiammazione della cistifellea, che è spesso associata alla formazione di calcoli. Tutti i processi patologici nel fegato si manifestano con diversi sintomi identici.

L'epatite di diversa eziologia si manifesta con dolori nell'ipocondrio destro, i pazienti hanno maggiori probabilità di avere dolore o pesantezza nella parte superiore.

. Il sintomo doloroso si aggrava dopo aver mangiato, in particolare cibi dannosi e difficili da digerire. Il fegato è coinvolto nella pulizia del sangue di grassi complessi, cancerogeni e nella sua patologia, tali sostanze aumentano immediatamente il processo infiammatorio e i dolori addominali si intensificano.

C'è dolore sotto il più basso

sul lato destro durante l'esercizio. Per la prima volta, il dolore appare di solito quando si fa jogging o si sale le scale, e inoltre, la progressione dei cambiamenti patologici nel fegato porta a sensazioni dolorose quando il paziente si alza dal letto o cammina a breve distanza.

Nell'epatite cronica tossica o virale compare la sclera gialla, è uno dei sintomi differenziali della patologia epatica. Il colore della sclera può essere dovuto a un colore giallo appena percettibile, che è visibile quando si abbassa la palpebra inferiore, a un colore giallo pronunciato in tutta la congiuntiva.

Se il fegato non risponde alla sua funzione, il pigmento giallo, prodotto dagli epatociti, non entra nella colecisti attraverso i dotti, ma viene assorbito dalle cellule epatiche nel sangue. In questo caso, la pelle e le mucose del paziente diventano gialle.

l'acetone è spesso presente nelle urine, la sua presenza e concentrazione possono essere determinate in

Con l'aiuto di speciali strisce reattive, che vengono vendute in farmacia.

Nella patologia epatica, quando le sostanze biliari e l'acetone entrano nel sangue e nei tessuti del corpo, emana dal paziente uno specifico odore "epatico".

Da parte del tratto gastrointestinale, i primi segni di patologia epatica si manifestano sotto forma di frequenti bruciori di stomaco, sapore amaro in bocca. Esame fibroscopico dell'esofago e dello stomaco, il medico osserva una malattia da reflusso, cioè il contenuto viene gettato da

dal duodeno allo stomaco e poi nell'esofago.

Nelle malattie del fegato, il sangue ristagna nelle piccole vene e capillari periferici, così le "stelle" vascolari appaiono sulla pelle delle gambe. Soprattutto è pronunciato pattern vascolare sulla pelle nella zona del fegato, possono apparire ematomi senza causa in questo luogo.

L'ascite, cioè l'accumulo di liquidi nella cavità addominale, l'allargamento della vena esofagea si osserva negli ultimi stadi delle malattie del fegato.

caratterizzato da una diminuzione del numero di cellule epatiche e dalla ristrutturazione della sua struttura. Questo è un processo irreversibile, quindi per iniziare le misure di trattamento il prima possibile, è necessario conoscere i primi sintomi della malattia.

I primi sintomi della cirrosi epatica possono coincidere con i sintomi di altre malattie di questo organo. Dovrebbe essere avvisato all'inizio del dolore sotto

o nel campo dell'epigastrio. Il dolore allo stesso tempo può amplificare dopo attività fisiche, l'uso di bevande alcoliche, piatti grassi e piccanti. Le sensazioni dolorose sono associate ad un aumento delle dimensioni del fegato.

Quando la cirrosi epatica può iniziare prurito di varia intensità. Si verifica in connessione con l'accumulo di acidi biliari nel sangue del paziente.

I primi segni della malattia includono il disturbo delle feci, che si verifica nella maggior parte dei casi dopo aver mangiato cibi grassi. Distensione addominale, nausea, vomito non sono esclusi. Quando combinato con la cirrosi del fegato con le vene varicose dell'esofago, il sangue può essere presente nel vomito.

Un paziente con cirrosi epatica ha aumentato irritabilità e affaticamento. Inoltre, si sente in bocca un sapore amaro e talvolta una sensazione di secchezza. Nelle donne con cirrosi, il ciclo mestruale è spesso disturbato, e

Oltre a questi sintomi, con la cirrosi epatica, possono esserci segni esterni della malattia. Prima di tutto, riguarda la drammatica perdita di peso. La persona malata inizia improvvisamente a perdere peso, fino all'esaurimento e all'atrofia muscolare. Il viso e gli arti soffrono di più. Sulle gambe, insieme all'esaurimento, si sviluppa uno stato gonfiore.

Se stiamo parlando di un bambino malato, ha un ritardo nello sviluppo fisico e sessuale. La crescita di questi bambini è di solito molto più bassa rispetto ai coetanei sani.

La cirrosi epatica può indicare un colore giallastro della pelle e delle mucose, che può avere una sfumatura dal giallo chiaro al bronzo. Inoltre, la pelle può essere traballante.

Le stelle vascolari appaiono sul petto, sulle braccia e sull'addome del paziente con cirrosi. Ma soprattutto spesso sono localizzati sulle ali del naso e negli angoli degli occhi. A volte gli asterischi possono sanguinare.

A causa di disturbi nel metabolismo degli estrogeni, si può osservare un aumento delle ghiandole mammarie. Inoltre, con la cirrosi gonfia

Le manifestazioni della malattia sono rilevate da uno specialista durante l'ispezione. Tuttavia, la diagnosi di cirrosi epatica non è solo sulla base dei sintomi esistenti. Dopo l'esame, al paziente viene assegnato un test delle urine, un esame del sangue biochimico, un'ecografia del fegato, fibrogastroadenoscopia. Sulla base dei risultati ottenuti, viene fatta una diagnosi finale.

Il fegato si trova nella cavità addominale sotto il diaframma, allo stesso tempo svolge il ruolo dell'organo di digestione, circolazione sanguigna e metabolismo. Esegue un numero enorme di funzioni fisiologiche vitali e quindi è l'unico organo nel corpo umano il cui funzionamento non possa essere eseguito artificialmente per un lungo periodo.

Una delle funzioni principali del fegato è la disintossicazione del corpo. Negli ipotociti (le cellule da cui è composto il fegato), ogni minuto si verificano milioni di reazioni chimiche, la cui essenza è la neutralizzazione di oltre 20 milioni di sostanze estranee (xenoboliche) che entrano nel corpo umano. Il fegato elabora vari allergeni, veleni, tossine, trasformandoli in composti innocui o meno tossici che vengono più facilmente rimossi dall'organismo. Allevia il corpo umano dei prodotti tossici intermedi e finali del metabolismo, come ad esempio

e acidi chetonici.

Il fegato è attivamente coinvolto in tutti i tipi di metabolismo e metabolismo. Inoltre, è anche una ghiandola digestiva, che produce ormoni ed enzimi, oltre agli acidi biliari necessari per la digestione e l'assorbimento dei grassi.

Un'altra importante funzione di questo organo è la sintesi di nutrienti e sostanze protettive, carboidrati e proteine, responsabili della coagulazione del sangue. Il processo più importante nel fegato è la gluconeogenesi, che è la conversione di acidi grassi liberi, aminoacidi, acido lattico,

e altre fonti di energia in

. L'organo è responsabile della sintesi del colesterolo e dei suoi

, lipidi e fosfolipidi, nonché per la regolazione del metabolismo lipidico.

Il fegato svolge un'importante funzione ormonale, neutralizzando e rimuovendo gli ormoni in eccesso dal corpo umano. La violazione di questo processo, ad esempio, nel corpo maschile può causare ginecomastia - manifestazioni di ovvie forme femminili. Il fallimento della funzione di inattivazione degli ormoni maschili nel corpo femminile è anche irto di gravi conseguenze.

Questo corpo è il metabolismo e l'accumulo di vitamine, acido folico, così come un numero di oligoelementi - cationi di ferro, rame, cobalto. Inoltre, il fegato è una sorta di deposito per una quantità significativa di sangue che può essere rilasciato nel corpo durante la perdita di sangue pesante.

Il fegato è l'unico organo del corpo umano in grado di rigenerarsi. Ma, utilizzando i veleni usati dall'uomo, le cellule del fegato vengono distrutte molto più velocemente di quanto non siano state ripristinate. Inoltre, non ci sono recettori del dolore nel fegato, e quindi i problemi in questo organo si trovano spesso già in una fase avanzata. Ecco perché i medici raccomandano fortemente, se possibile, di astenersi dalle abitudini che distruggono questo filtro naturale unico: fumare, bere alcolici e consumare grandi quantità di grassi nella dieta quotidiana.

L'infiltrazione grassa del fegato si chiama steatosi (accumulo di grasso nelle cellule del fegato). Questa malattia si verifica a seguito della reazione del fegato agli effetti tossici di vario genere, oltre che per la presenza di determinate patologie e patologie.

Nei casi lievi, la steatosi può manifestarsi senza dolore ed essere di breve durata. I casi gravi di questa malattia sono piuttosto dolorosi. Il peso del fegato aumenta a volte fino a cinque chilogrammi, anche se normalmente è di 1,5 kg. Gli stadi particolarmente gravi della malattia possono portare alla completa insufficienza epatica e alla successiva morte.

Il processo di infiltrazione grassa è reversibile. Il trattamento della malattia comporta un'attenta compliance del paziente con tutte le raccomandazioni del medico curante e una rinuncia completa all'uso di alcol.

Cause di infiltrazione grassa del fegato

Questo tipo di patologia è spesso inerente alle persone che abusano di bevande alcoliche. A seconda della quantità di alcol consumata da una persona, viene diagnosticato il livello di espressione di questa malattia.

Inoltre, le cause del fegato grasso possono essere il diabete, varie malattie del tratto gastrointestinale, il sovradosaggio con qualsiasi farmaco, la fame o la malnutrizione, l'avvelenamento da pesticidi, l'obesità, la gravidanza o qualsiasi malattia sistemica.

Sintomi di infiltrazione grassa del fegato

I sintomi della malattia dipendono dal livello di danno epatico. Nelle prime fasi, la patologia può essere completamente asintomatica. Alcuni pazienti tra i sintomi notano dolore nel sondare la posizione del fegato e il suo aumento. I sintomi standard della malattia sono: edema, febbre, dolore nell'ipocondrio destro, nausea, vomito e perdita di appetito.

Trattamento della malattia

La sistematizzazione del trattamento delle infiltrazioni grasse del fegato è molto difficile a causa della varietà delle cause della malattia. Il trattamento è principalmente finalizzato alla completa eliminazione o correzione della causa che ha avviato lo sviluppo di questa malattia. Ad esempio, la patologia causata dall'alcolismo viene trattata con un rifiuto completo dell'alcool e l'osservanza di una dieta appropriata. In questo caso, il fegato può riprendersi completamente in un mese.

Se la causa della malattia era una dieta non sana, devi seguire una dieta speciale che contenga la giusta quantità di proteine. In ogni caso, è necessario condurre una terapia speciale in conformità con la dieta e assumere farmaci che aiutano a portare il fegato alla normalità. I seguenti farmaci sono spesso prescritti: ipocel o gepabene.

Quali sono i segni di insufficienza epatica?

L'insufficienza epatica è una condizione pericolosa per la vita che può verificarsi per vari motivi. Molto spesso, il fegato non riesce dopo malattie virali infettive o con consumo prolungato di alcol. Anche una piccola parte sana del fegato può svolgere tutte le funzioni necessarie, quindi i segni di insufficienza epatica appaiono dopo un lungo periodo di tempo. Il trattamento più efficace per l'insufficienza epatica è il trapianto.

Insufficienza epatica

Un fegato ben funzionante è assolutamente necessario per il normale funzionamento del corpo. Il fegato è la ghiandola più grande del corpo, in cui avvengono processi metabolici chiave, come l'elaborazione di zuccheri, grassi e proteine, nonché l'accumulo di sostanze come il glicogeno, la scissione e l'escrezione di sostanze dannose per l'organismo, la sintesi di ormoni e alcuni componenti del sangue. Il fegato si trova nella cavità addominale nell'ipocondrio destro immediatamente sotto il diaframma. Nelle persone sane le sue costole sono completamente chiuse. Il fegato ha un colore rosso-marrone, a causa dell'abbondante afflusso di sangue a questo organo. La superficie del fegato è liscia e lucente.

Il verificarsi di insufficienza epatica

L'insufficienza epatica è una condizione in cui non può svolgere le sue funzioni. Questo di solito si verifica quando il tessuto epatico è danneggiato da sostanze nocive, il più delle volte l'alcol o nelle malattie infettive. E una piccola parte del fegato è in grado di svolgere tutte le funzioni nel volume richiesto, quindi l'insufficienza epatica si manifesta solo con lesioni molto estese. L'insufficienza epatica può verificarsi in modo acuto o può svilupparsi per un lungo periodo, quindi viene chiamata insufficienza epatica cronica. I segni di insufficienza epatica cronica si sviluppano minimamente entro 6 mesi. La causa dell'insufficienza epatica acuta è solitamente l'infiammazione virale - l'epatite, o il danno epatico da una sostanza velenosa, per esempio un qualche tipo di medicina. L'insufficienza epatica cronica si sviluppa principalmente con la cirrosi epatica.

Manifestazioni di insufficienza epatica

L'insufficienza epatica porta alla rottura dell'equilibrio interno del corpo, a un cambiamento negativo nel metabolismo, a una alterata coagulazione del sangue e ad altre conseguenze indesiderabili. Quando si effettua una diagnosi di insufficienza epatica acuta, il fattore decisivo è una violazione della coagulazione del sangue e della funzione cerebrale, la cosiddetta encefalopatia, che si verifica in pazienti senza cirrosi. L'encefalopatia è anche un'indicazione che la funzionalità epatica è scesa al di sotto di un livello critico. In caso di insufficienza epatica acuta, la coscienza del paziente è disturbata. Le manifestazioni di danno epatico prima del fallimento stesso non indicano necessariamente che si verificherà un'insufficienza epatica. Il paziente avverte debolezza, dolore addominale, nausea, comparsa di ittero. Come accennato in precedenza, nell'insufficienza epatica cronica, i sintomi si sviluppano gradualmente, le conseguenze, tuttavia, sono le stesse di quelle dell'insufficienza epatica acuta. Le complicanze più pericolose dell'insufficienza epatica includono gonfiore del cervello, aumento della tendenza alle infezioni, alterazione della coagulazione del sangue, insufficienza renale, insufficienza cardiaca e polmonare, ecc.

Conseguenze dell'insufficienza epatica

Le conseguenze dell'insufficienza epatica derivano dalle funzioni di questo organo. Il fegato metabolizza zuccheri, grassi e proteine. Pertanto, in caso di insufficienza epatica, si può sviluppare ipoglicemia, cioè una diminuzione del livello di zucchero nel sangue al di sotto del tasso consentito. Questo si manifesta con debolezza, soprattutto prima di pranzo. Un'altra conseguenza dell'insufficienza epatica è una riduzione della produzione di bile, che aumenta il livello di colesterolo nel sangue. In caso di violazione della funzione di disintossicazione del fegato, l'ammoniaca tossica si accumula nel sangue, che danneggia, prima di tutto, il cervello. Se il fegato non funziona, la sintesi dei fattori della coagulazione è disturbata, il che può portare a sanguinamento. Il fegato perde anche la sua capacità di assorbire determinate sostanze dal sangue, come la bilirubina. Questo si manifesta con ittero. Se il fegato non prende gli ormoni androgeni dal sangue, essi vengono convertiti in estrogeni - ormoni sessuali femminili, che nelle donne portano a una violazione del ciclo mestruale, e negli uomini può portare ad un aumento delle ghiandole mammarie e disturbi della potenza. Se il fegato non funziona, spesso si sviluppa anche ipertensione portale, cioè aumenta la pressione nella vena porta. A causa di ciò, il sangue ristagna nella vena porta, e le ghirlande esistenti iniziano ad espandersi e si formano ulteriori ghirlande, lungo le quali il sangue può scorrere intorno al fegato. Ciò si manifesta con digestione compromessa e assorbimento di sostanze nutritive, frequente formazione di ulcere negli organi dell'apparato digerente e ristagno di sangue nella milza, con conseguente sviluppo di anemia.

Diagnosi e trattamento dell'insufficienza epatica

Dei metodi diagnostici, i test di laboratorio sono della massima importanza. Nel sangue, vengono controllate le concentrazioni di bilirubina (pigmento gallico) e albumina, le principali proteine ​​del sangue, che sono di fondamentale importanza nella valutazione delle condizioni del paziente. Viene eseguita anche un'ecografia, una tomografia computerizzata o una risonanza magnetica della cavità addominale. Per valutare la funzione del cervello, viene eseguito un EEG, in cui i segnali elettrici prodotti dal cervello vengono prelevati dalla superficie della testa. Il trattamento ha lo scopo di sopprimere i sintomi di cui sopra. Le possibilità di sopravvivenza del paziente aumentano significativamente il trapianto di fegato. Nel predire il successo del trattamento, il grado di encefalopatia gioca il ruolo più importante. Se il danno cerebrale è significativo, le possibilità di una lunga vita sono molto basse. L'insufficienza epatica è, senza dubbio, una condizione molto seria, quindi è meglio fare tutto il possibile per evitare che si verifichi.

La necrosi epatica è causata dalla morte cellulare in un organo vivente. Il tessuto necrotico alla fine rifiutato o suscettibile di fusione purulenta, seguito dalla formazione di tessuto cicatriziale.

Nella maggior parte dei casi, non è la patologia primaria, la morte cellulare indica sempre un decorso grave della malattia sottostante che ha portato alla necrosi.

Le fasi principali dello sviluppo consistono nella necrobiosi - il processo di morte cellulare e la necrosi stessa o autolisi - il collasso dell'epatocita morto. Le modifiche possono coprire come parte della cellula, seguite dal suo rifiuto (necrosi focale) e dall'intera cellula.

eziologia

La necrosi epatica può svilupparsi a causa di traumi, esposizione a tossine e a causa di gravi malattie d'organo. La causa della sua comparsa può servire da intossicazione acuta da funghi e intossicazione cronica da metalli pesanti, droghe, radiazioni. L'apporto di sangue alla ghiandola può anche provocare il suo sviluppo: un coagulo di sangue o una compressione del tumore di grandi vasi, operazioni chirurgiche e diagnostiche.


Altri Articoli Su Fegato

Dieta

Come si può infettare l'ittero?

I misteriosi sintomi dell'ittero - l'ingiallimento delle proteine ​​degli occhi, della pelle e delle mucose - non sono una malattia indipendente, ma una sindrome - una combinazione di sintomi caratteristici di determinati disturbi della salute.
Dieta

Come prendere cardo mariano e proprietà curative della pianta

Cardo mariano - medicina anni 2000 anniIl Silybum (cardo) è una pianta della famiglia dei cardo. I suoi fusti pungenti fino a 2 m di altezza e i fiori non meno spinosi si trovano dappertutto nei terreni di scarto, nei cortili, nei campi, sui bordi delle strade, ai margini delle cinture nelle regioni steppiche.