I farmaci più efficaci per il trattamento dell'epatite C

Da quando è stato scoperto il virus dell'epatite C nel 1989, gli scienziati hanno perseguito una ricerca senza fine di una medicina che avrebbe salvato l'umanità da questo problema di salute pubblica globale. L'infezione da epatite C è diventata dilagante. L'Organizzazione Mondiale della Sanità fornisce dati su 3-4 milioni di persone all'anno. In più del 50% di essi, la malattia diventa cronica.

Sfortunatamente, ci sono più domande relative al trattamento dell'epatite C rispetto alle risposte. Che tipo di farmaci trattano l'epatite, quanto è il trattamento - uno dei più popolari. Le informazioni sulla terapia antivirale e la sua accessibilità sono vitali. Pertanto, ti consigliamo di familiarizzare con il contenuto del nostro articolo.

Prescrivere il trattamento può solo medico

Se sospetti di essere stato infettato dall'epatite C, devi superare dei test speciali in un istituto medico. Se il risultato è positivo, sarà necessaria una ricerca aggiuntiva, che fornirà un quadro completo del tipo di virus, carica virale e altro ancora. Questa informazione è necessaria per prescrivere una terapia competente con tutte le caratteristiche della malattia.

Alla ricerca di una cura migliore per l'epatite C, i pazienti sono pronti a provare tutti i mezzi, molti dei quali sono completamente inutili. I pazienti con una diagnosi di epatite C dovrebbero essere ricordati che nessun mezzo di medicina tradizionale non aiuterà a liberarsi dell'epatite C. Il trattamento immediato non è richiesto in tutti i casi. Nel 5% dei precedenti il ​​recupero avviene senza l'uso di alcun farmaco.

Farmaco per l'epatite C.

La specificità della terapia con hcv dipende da una serie di fattori che possono influenzare un risultato positivo o negativo:

  • Sesso del paziente;
  • età;
  • Durata della malattia;
  • Genotipo del virus;
  • Il grado di fibrosi

Lo scopo della terapia antivirale è il completo recupero del paziente e nella prevenzione delle lesioni infiammatorie e degenerative: fibrosi, cirrosi e cancro. La maggior parte degli specialisti per il trattamento dell'epatite C usa la terapia doppia con l'interferone, finalizzata alla lotta contro l'HWS e la ribavirina, che accelera il lavoro del primo.

Il paziente deve ricevere l'interferone giornalmente. Un altro regime di trattamento include l'introduzione di un interferone a breve durata d'azione una volta ogni tre giorni e un interferone pegellato una volta alla settimana. Le compresse di ribavirina devono essere assunte giornalmente. La durata del trattamento dipende dal genotipo del virus e dalla carica virale sul corpo, la durata media è di 24-48 settimane. Tale terapia ha dimostrato la sua efficacia nel trattamento dell'epatite 2 e del tipo 3.

Preparazione speciale a base di sostanze naturali.

Prezzo del farmaco

Recensioni di trattamento

I primi risultati si fanno sentire dopo una settimana di somministrazione.

Leggi di più sul farmaco

Solo 1 volta al giorno, 3 gocce

Istruzioni per l'uso

Ci sono molti farmaci che hanno lo scopo di combattere l'epatite. La tabella mostra il più famoso e consolidato.

Il costo dei farmaci russi e stranieri è molto alto, quindi non tutti i pazienti HCV possono sentire la loro efficacia con l'esempio.

Nuovi farmaci per l'epatite C.

I progressi nel trovare una cura per l'epatite C non stanno fermi. Nuovi farmaci possono agire direttamente sul virus, impedendone la replica. Per questa capacità, sono chiamati farmaci antivirali diretti (DAA). Il DAA presenta diversi vantaggi rispetto alla terapia di combinazione standard:

  • Riducono la durata della terapia antivirale a 12-24 settimane;
  • I DAA hanno meno effetti collaterali e controindicazioni;
  • Aumentare SVR

I primi farmaci antivirali che hanno subito studi clinici e hanno iniziato a essere attivamente utilizzati nel trattamento sono stati gli inibitori della proteasi HCV, boceprevir e telaprevir. L'elenco di tali farmaci è in continua espansione, Miravirsen e sofosbuvir e altri sono stati aggiunti ad esso.

Qual è il più efficace per l'epatite C?

Quali farmaci per l'epatite C usare nella lotta contro di essa, dipende non solo dal genotipo e dalla complessità della malattia, ma anche dalla capacità finanziaria del paziente.

Sebbene gli ultimi farmaci mostrino risultati elevati, la terapia con interferone e ribavirina continua ad essere il "gold standard".

Sono adatti per il trattamento di tutti i genotipi di epatite C. I pazienti con epatite sono alla ricerca di un farmaco che guarisce del 100%, ma finora nessun farmaco ha mostrato un risultato simile.

Dai singoli materiali puoi trovare le risposte alle seguenti domande:

Il ruolo degli epatoprotettori nel trattamento dell'epatite C

Gli epatoprotettori sono chiamati farmaci, la cui funzione è lanciata sul restauro degli epatociti. Questo gruppo di farmaci protegge il fegato dalla distruzione e aumenta la sua efficacia. Gli epatoprotettori creati sulla base di fosfolipidi essenziali (uno dei quali Essentiale forte), che fanno parte delle membrane cellulari, sono popolari. Questo farmaco ha lo scopo di ripristinare la struttura del fegato.

Essentiale forte aiuta nel trattamento dell'epatite C cronica? Epatoprotettori di origine naturale e sintetica sono prescritti a pazienti con epatite C solo in associazione con agenti antivirali. L'accettazione degli epatoprotettori ha un effetto benefico sul fegato, aumentando la sua resistenza ai fattori negativi.

La cura dell'epatite C può essere liberata?

Niente ci costa tanto quanto la nostra salute. Non tutte le categorie di pazienti hanno l'opportunità di ricevere un trattamento pagato di alta qualità per l'epatite C. Pertanto, questo gruppo di pazienti è preoccupato se esiste una cura gratuita per l'epatite C? Dopotutto, il costo del corso medio della terapia è di almeno 20.000 rubli al mese, senza contare la consulenza di medici ed esami. Ci sono tre modi per ottenere cure mediche gratuite:

  1. Trattamento gratuito a spese dei fondi di bilancio stanziati per la lotta contro l'epatite.
  2. Ottenere farmaci antivirali gratuiti nel quadro dell'assistenza sociale statale fornita sotto forma di fornire ai cittadini un insieme di servizi sociali per determinati gruppi della popolazione.
  3. Partecipazione allo sviluppo clinico dei nuovi farmaci antivirali condotti da varie società farmacologiche.

Chiedere se i costi di una determinata procedura sono coperti dall'assicurazione malattia obbligatoria.

Farmaci moderni per il trattamento del virus dell'epatite C.

Le preparazioni con i migliori risultati del trattamento dell'epatite C aiutano a salvare molti pazienti dallo sviluppo di gravi conseguenze: cirrosi e cancro del fegato. Tuttavia, in alcuni casi, per ottenere il risultato desiderato non è possibile. La malattia virale è difficile da trattare. È particolarmente difficile curare i pazienti con obesità, immunosoppressione di diversa origine e alta concentrazione di HCV RNA nel sangue. Le persone infettate da vari tipi di virus dell'epatite e i pazienti affetti da una forma cronica di patologia da più di 2 anni non possono sbarazzarsi della malattia. Nuovi tipi di farmaci aumentano le loro possibilità di recupero.

Il gruppo principale di farmaci antivirali - Interferoni alfa

L'interferone alfa (IF alfa) è considerato il principale farmaco che ha dimostrato la sua efficacia nell'epatite C. Gli interferoni sono proteine ​​prodotte nel corpo durante le lesioni virali. Nel trattamento dell'epatite virale usato:

SE alfa viene somministrato per via sottocutanea o intramuscolare per 3 mesi. Nel 10-15% dei casi, la monoterapia con un farmaco dà un risultato positivo duraturo. Se i test di laboratorio con il metodo PCR non hanno rivelato agenti patogeni RNA, la terapia viene proseguita per altri 9 mesi. Quando vengono rilevati virus nel biomateriale del paziente, il regime di trattamento cambia.

Per migliorare l'efficacia dei farmaci per l'epatite C, è combinato con polietilenglicole (PEG). Una molecola di polietilenglicole rende la molecola pegilata IF alfa (Pegasys) estremamente resistente all'azione dell'enzima proteolitico peptidasi. Lega diverse molecole d'acqua e crea una sorta di nuvola d'acqua intorno all'unità chimica Pegasys. Ritarda la dissoluzione del farmaco, pur non riducendo le sue proprietà antivirali.

Grazie alla molecola PEG, Pegasys può inibire la riproduzione dei virus per un tempo più lungo. Pertanto, viene utilizzato 1 volta a settimana. Pegasis può migliorare significativamente la qualità della vita del paziente. La medicina moderna non richiede aggiustamenti del dosaggio nel trattamento di pazienti con insufficienza renale cronica concomitante.

Per aumentare la durata dell'azione di IF alfa, è combinato con albumina umana. L'albumina è una sostanza caratterizzata da una lunga emivita. SE alfa in combinazione con albumina (interferone di albumina) trattiene l'attività antivirale più a lungo di Pegasys. Pertanto, viene utilizzato 1 volta in 2-4 settimane.

L'alfa a lungo effetto IP ha confermato la sua elevata efficienza nel processo di studi clinici. Tra i pazienti a cui sono stati prescritti farmaci con farmaci a lunga durata d'azione, sono stati recuperati molti più pazienti rispetto ai pazienti trattati con farmaci IP alfa a breve durata d'azione.

Inibitori di trascrittasi inversa

Nel trattamento dell'epatite C, gli inibitori della trascrittasi inversa sono stati usati con successo, in particolare gli analoghi nucleosidici:

Bloccano la produzione di RNA virale e non consentono al virus di moltiplicarsi. Secondo le raccomandazioni dell'Associazione europea per lo studio del fegato, alle persone cui è stata diagnosticata l'epatite C cronica sono prescritti IF alfa insieme agli inibitori della trascrittasi inversa.

L'elenco dei farmaci più efficaci per l'epatite C include l'inibitore della trascrittasi inversa Ribavirina (Vero-Ribavirina, Kopegus). Questo farmaco ha un effetto antivirale pronunciato. Inibisce la sintesi di RNA di virus HCV e impedisce loro di moltiplicarsi. La ribavirina è più attiva con IF alfa. Con i genotipi del virus C 2 e 3, inoltre, con una piccola concentrazione di virus del genotipo 1 in un paziente, il corso del trattamento combinato è di 6 mesi. Se nel sangue del paziente si trova un gran numero di microrganismi, la terapia viene estesa per altri sei mesi. Fornisce un risultato positivo stabile nel 40-60% dei casi.

Buoni risultati sono dimostrati dal trattamento con Pegasys con IP alfa ad azione prolungata in associazione con Ribavirina. Permette di ottenere cure anche in pazienti "difficili" che hanno segni pronunciati di cirrosi e un'alta concentrazione di virus di genotipo HCV 1. La percentuale di trattamento di successo in questo gruppo di pazienti raggiunge il 40%. I pazienti con un decorso più favorevole della malattia sono guariti nel 75% dei casi.

Interferonogenesi Induttori

Nonostante gli alti tassi di efficacia, la terapia con interferone in alcuni casi non dà il risultato desiderato. Il trattamento più difficile per l'esacerbazione dell'epatite C in pazienti che hanno precedentemente assunto farmaci antivirali per l'epatite C è pegilato con alfa e ribavirina. Con tali pazienti, con un'alta probabilità, si osserva un'ulteriore progressione della fibrosi epatica. Il tasso di guarigione più basso (meno del 10%) è osservato nei pazienti con diagnosi di 1 genotipo del virus HCV.

In questi casi si usano induttori interferonogenesi:

Stimolano la produzione dei loro stessi interferoni nel corpo del paziente e gli permettono di guarire da solo a scapito delle riserve interne. Gli interferoni endogeni (i nostri) non possiedono antigenicità e non causano reazioni avverse, come i farmaci somministrati dall'esterno. La produzione dei propri interferoni è strettamente controllata dal corpo, quindi il loro eccesso è impossibile. Gli induttori di interferone aumentano l'effetto dell'alfa alfa ricombinante.

Tra gli induttori interferonogenesi, la cura più efficace per l'epatite C è Cycloferon. Stimola la produzione di interferone nel fegato e nella milza. Il farmaco raggiunge la sua massima concentrazione nel sangue dopo 2 ore. Dopo un giorno, è quasi completamente rimosso, ma la reazione alla sua introduzione viene osservata per altre 24 ore.

Immunomodulatori con la proprietà di indurre interferoni

Le compresse di rimantadina possono essere incluse nel regime di trattamento. Sono usati come alternativa alla ribavirina, se il paziente ha un'intolleranza per invertire gli inibitori della trascrittasi. Remantadin non funziona in modo altrettanto efficace, ma causa meno reazioni avverse.

Attualmente, in un certo numero di paesi europei sono stati utilizzati con successo tripli regimi di terapia dell'epatite C. Insieme agli inibitori della IP alfa e della trascrittasi inversa, ai pazienti vengono prescritti farmaci per il gruppo trattato con amantadina:

La tripla terapia consente di ottenere un recupero nel 60-70% dei casi. La dinamica positiva è stata osservata anche nei pazienti con genotipo del virus HCV 1b, in cui si è verificata una riacutizzazione dopo aver applicato con successo la monoterapia con IP alfa. Lo schema triplo aiuta le persone che non rispondono ai farmaci tradizionali per il trattamento dell'epatite C.

Le interleuchine (IL) aiutano a sbarazzarsi dell'epatite virale. Interleukin-1 beta (Betaleikin) dimostra alta efficienza. Ricostruisce il sistema per la differenziazione dei linfociti (immunopoiesi), stimola l'apporto di sangue al midollo osseo e al sistema neuroendocrino, migliorando la risposta immunitaria del corpo. Betaleukin viene solitamente usato in combinazione con inibitori della IP alfa e della trascrittasi inversa.

epatoprotettori

I regimi di epatite C includono epatoprotettori. Aiutano a ripristinare la struttura distrutta del fegato e ripristinare la sua funzione. Per il trattamento di persone affette da epatite C, è meglio usare l'acido ursodesossicolico. Il farmaco ha un marcato effetto anticolestatico ed epatoprotettivo. L'acido ursodesossicolico riduce la saturazione del colesterolo nella bile. Previene l'assorbimento del colesterolo dalle pareti dell'intestino, sopprime la sua produzione nel fegato e riduce la sua secrezione alla bile. I farmaci epaprotettivi non solo stimolano il recupero degli epatociti, ma riducono anche la tossicità dei farmaci antivirali.

In accordo con il consenso russo sull'epatite C, l'acido ursodesossicolico è un agente aggiuntivo nel trattamento dell'epatite causata da agenti patogeni dell'HCV. Non può sostituire la terapia principale.

Nel trattamento dell'epatite C vengono usate capsule cinesi Hugan Pian. Sono di origine vegetale. Il farmaco ha un marcato effetto epatoprotettivo. È efficace nella forma cronica di patologia, così come nella fase iniziale della cirrosi epatica.

Nuovi farmaci

Trattamento di disturbi virali con farmaci L'IF alfa è associata ad un alto rischio di reazioni avverse (oltre il 72%). La sindrome simil-influenzale si sviluppa più spesso, compaiono sintomi gastrointestinali e psichiatrici. I pazienti hanno un funzionamento alterato della tiroide e delle ghiandole paratiroidi, il contenuto di leucociti e piastrine nel sangue diminuisce (mielosoppressione). L'alfa IP generato artificialmente provoca a volte una reazione autoimmune che accelera la distruzione del tessuto epatico.

Pertanto, recentemente gli inibitori della proteasi NS3 / 4A sono stati usati per trattare pazienti con epatite C. Telaprevir, Boceprevir, inoltre, i moderni farmaci di nuova generazione di Simeprevir e Sofosbuvir vengono introdotti nella pratica clinica. Sono utilizzati per il trattamento di pazienti nei quali la terapia standard di IP alfa e ribavirina provoca gravi reazioni avverse.

Gli inibitori della proteasi NS3 / 4A sono usati da soli in monoterapia o in associazione con ribavirina, se il paziente ha una buona tollerabilità.

I farmaci più efficaci della nuova generazione possono anche essere usati in combinazione con interferone pegilato e ribavirina, se i pazienti non manifestano reazioni avverse quando assumono farmaci con alfa-IF.

Lo schema triplo consente di ottenere progressi nel trattamento di pazienti "difficili", che la terapia standard non aiuta.

Trattamento alternativo

Per il trattamento efficace dell'epatite C richiede un approccio individuale. Il corso del processo patologico dipende dall'età del paziente, dalla durata della malattia, dal genotipo dell'infezione, dal livello di carica virale, dalla tolleranza individuale dei farmaci e dalla capacità finanziaria del paziente. Pertanto, solo un medico dovrebbe curare l'epatite C. Sceglierà i farmaci più efficaci e sicuri.

Farmaci alternativi usati di recente che hanno effetto antivirale. Sono usati per sostituire i farmaci antivirali nel trattamento di pazienti con intolleranza alla terapia standard. Gli effetti antivirali hanno farmaci contenenti sali dell'acido glicirrizico (Phosphogliv, Vyusid). Sono derivati ​​dalla radice di liquirizia.

Oggi, il farmaco Heptozyme è in fase di sperimentazione clinica. Quando è stato creato, è stato utilizzato un approccio radicalmente nuovo al trattamento dell'epatite C. L'obiettivo dell'effetto del farmaco è la parte stabile del genoma del virus - Core-protein ("forbici ribosomali", linea Pipe).

In alcuni casi, i farmaci antivirali non vengono utilizzati. Controindicazioni sono la presenza di malattie autoimmuni e malattie del sistema ematopoietico, inoltre, l'alcolismo, la gravidanza e l'allattamento.

Prima di usare qualsiasi farmaco, è necessaria la consultazione con il medico curante.

Trattamento dell'epatite C: i metodi e i mezzi più efficaci

L'epatite C è una lesione del virus infiammatorio del tessuto epatico. Le persone infette necessitano di una terapia che fermi lo sviluppo di complicazioni e ripristini l'attività funzionale del fegato. Molti pazienti adulti guariscono completamente, anche con sintomi gravi.

Il trattamento dell'epatite C oggi comporta l'uso simultaneo di diversi agenti antivirali per il massimo effetto.

IMPORTANTE DA SAPERE! Un cambiamento nel colore delle feci, diarrea o diarrea indica la presenza nel corpo. Leggi di più >>

L'epatite C (HCV), o "killer affettuoso", è una malattia epatica infiammatoria infettiva causata dal virus dell'epatite C. Il rischio di infezione non dipende dal genotipo umano e dai fattori ereditari.

La malattia è acuta e cronica. Se il paziente viene inizialmente infettato dal virus dell'epatite C, si sviluppa una forma acuta della malattia - la cosiddetta "nuova infezione".

In alcuni pazienti, il virus mantiene la sua attività per 6 mesi o più, il che determina la carica virale sul corpo. In questo caso, parlando della forma cronica. Il rischio di sviluppare un'epatite C cronica dipende dall'età in cui la persona è stata inizialmente infettata. Più bassa è l'età, maggiore è il rischio che il fegato diventi cronico.

Molte persone infette potrebbero non avvertire i sintomi pronunciati della malattia del fegato e liberarsi del virus senza difficoltà. Questo è facilitato da una terapia tempestiva con farmaci antivirali.

L'HCV è in grado di sopravvivere all'esterno del corpo umano per 7 giorni. Il periodo di incubazione della malattia è in media di 75 giorni, tuttavia può variare da 30 a 180 giorni. Utilizzando metodi di laboratorio è possibile rilevare la presenza di un virus nel corpo 30-60 giorni dopo l'infezione.

L'epatite C viene trasmessa attraverso il sangue e altri fluidi corporei da una persona infetta, un portatore di malattie cliniche o di virus. I principali metodi di trasmissione del virus includono:

  • contatto sessuale senza l'uso del preservativo, poiché il virus può essere trasmesso attraverso i liquidi spermatico e vaginale;
  • riutilizzo dell'ago per iniezione;
  • l'uso di attrezzature non sterili durante le procedure chirurgiche e dentistiche, nei saloni per tatuaggi e piercing;
  • l'uso di un rasoio o spazzolino da denti di una persona infetta;
  • trasfusione del paziente.

Il virus non viene trasmesso dalla tosse e dalla via oro-fecale.

Sclera gialla degli occhi - il primo segno caratteristico di anomalie nel fegato.

Nelle fasi iniziali della malattia ha sintomi comuni che sono caratteristici di molte patologie, l'intossicazione del corpo si sviluppa. Nei bambini sotto i 5 anni e nelle persone con una risposta immunitaria perversa, non ci sono segni caratteristici.

Le principali manifestazioni dell'epatite virale sono sintomi come:

  • ingiallimento della pelle e sclera degli occhi (ittero);
  • urina scura;
  • grave stanchezza;
  • nausea;
  • vomito;
  • dolore nell'ipocondrio destro;
  • perdita di appetito;
  • dolore articolare;
  • decolorazione delle feci.

Quando appaiono, devi contattare immediatamente uno specialista. Questo aiuterà a prevenire il verificarsi di complicanze della malattia, come insufficienza epatica acuta, cirrosi epatica e cancro.

La condizione caratteristica del paziente con sintomi gravi e la presenza di tutti questi segni non indica infezione da epatite. La diagnosi finale richiede conferma di laboratorio. Gli esami del sangue, in particolare, la determinazione dell'antigene di superficie del virus, ci permettono di differenziare la natura dello sviluppo della malattia - acuta o cronica. Utilizzare anche i seguenti metodi diagnostici strumentali:

  • ecografia, che consente di determinare il grado di danno macroscopico al fegato;
  • biopsia epatica, che viene eseguita per rilevare le particelle virali nel tessuto e chiarire l'entità del danno agli organi microscopici.

Al minimo sospetto di epatite C virale, un urgente bisogno di consultare il proprio medico. Per una diagnosi approfondita, la conferma o il diniego della malattia deve contattare i seguenti specialisti:

  • Gastroenterologo - specializzato in patologie del tratto gastrointestinale;
  • Epatologo: cura le malattie del fegato;
  • specialista in malattie infettive - specializzato in malattie infettive.

Un medico esperto, sulla base di una storia approfondita, condizione generale ed esame, palpazione, percussione, auscultazione, metodi di ricerca aggiuntivi, effettua la diagnosi corretta e seleziona il trattamento più efficace.

Non esiste una terapia specifica per l'epatite C. Pertanto, un trattamento efficace inizia con la prevenzione dell'infezione.

Se l'esame del sangue indica la presenza del virus dell'epatite C dopo 6 mesi di trattamento della malattia, ciò fornisce un motivo per diagnosticare la forma cronica. Questo indica l'incapacità del sistema immunitario di rimuovere il virus dal corpo, in conseguenza del quale circola nel sangue e danneggia il fegato.

Terapia dell'epatite cronica basata sull'uso di farmaci antivirali. Questi includono tenofovir (Viread), entecavir (Baraclude).

Secondo le raccomandazioni dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, questi farmaci hanno la maggiore capacità di inibire il virus dell'epatite C. Raramente portano allo sviluppo della resistenza ai farmaci. Ci sono molti meno effetti collaterali.

Se viene rilevata un'infezione, si consiglia di assumere una pillola al giorno per un mese, dopo di che si osserva una diminuzione significativa dei sintomi dell'epatite C. I farmaci antivirali possono solo sopprimere la replicazione, cioè la riproduzione del virus. Pertanto, la maggior parte delle persone dovrebbe continuare questo trattamento per tutta la vita. Questo eliminerà definitivamente i sintomi della malattia.

In rari casi, l'epatite viene trattata con sofosbuvir, daclatasvir. Questi farmaci sono più efficaci, ma ancora meno comuni.

Questo farmaco differisce dagli altri medicinali in quanto ha un effetto solo sull'agente patogeno dell'epatite C. Sofosbuvir presenta i seguenti vantaggi:

  • provoca lievi effetti collaterali;
  • facilmente tollerato dalle persone anziane;
  • aumenta l'efficacia del trattamento, per cui la durata della terapia è ridotta di due o tre volte;
  • ti permette di rifiutare una terapia aggiuntiva con l'interferone;
  • usato per trattare i pazienti con infezione da HIV.

Sofosbuvir blocca intenzionalmente la RNA polimerasi del virus, bloccandone quindi lo sviluppo e la riproduzione.

Il corso del trattamento dura 12 settimane.

In nessun caso non può auto-medicare. Solo un medico qualificato può selezionare i regimi terapeutici necessari.

Questa è una droga altamente specifica di azione diretta, che ha il tropismo solo contro il virus dell'epatite C. Ma, a differenza del precedente farmaco, il daclatasvir non viene usato come mezzo di monoterapia. Poiché è usato come parte di un regime di combinazione, deve essere usato con cautela. Si raccomanda di leggere le istruzioni per l'uso di tutti i farmaci nella combinazione (asunaprevir e / o peginterferone alfa + ribavirina).

Ci possono essere lievi effetti collaterali dall'assunzione di questo farmaco. Ad esempio, mal di testa, diarrea, nausea, stanchezza. In rari casi, lo sviluppo di grave bradicardia sintomatica non è escluso.

L'uso combinato di daclatasvir con i seguenti farmaci è controindicato:

  • farmaci antiepilettici - carbamazepina, oxcarbazepine, fenobarbital, fenitoina;
  • farmaci antibatterici - rifampicina, rifabutina, rifapentina;
  • glucocorticoidi sistemici - desametasone;
  • farmaci a base di erbe - preparati di Hypericum perforatum.

Spesso usato e farmaci di azione diretta, come interferone alfa-2b (Intron A). Questa è una droga sintetica analoga all'interferone umano. Aiuta a combattere le infezioni.

È più comunemente usato per trattare i giovani che vogliono evitare la terapia a lungo termine per l'epatite. L'interferone è somministrato a donne che stanno pianificando una gravidanza per diversi anni dopo aver completato un ciclo di trattamento per l'epatite e vengono utilizzate direttamente durante la gravidanza.

Il trapianto di fegato rimane il trattamento più efficace. Se si è verificato un danno grave a questo corpo, l'operazione è l'unica soluzione.

Le persone che fanno parte del gruppo a rischio sono vivamente consigliate di essere monitorate. Questi includono:

  • partner sessuali di persone malate;
  • persone che iniettano droghe;
  • persone i cui parenti stretti soffrono di epatite cronica;
  • funzionari sanitari che si occupano di persone infette;
  • pazienti in emodialisi;
  • Persone con infezione da HIV;
  • pazienti sottoposti a chemioterapia;
  • persone con malattie da radiazioni;
  • donne incinte

Poiché molte persone non sviluppano i sintomi dell'epatite C, la malattia viene spesso diagnosticata a caso a distanza di decenni dall'infezione iniziale. Tuttavia, la malattia non è una frase.

All'infezione primaria da epatite C, si raccomanda di evitare l'alcol, limitare il fumo, limitare i cibi grassi e piccanti (ha un effetto stress sul fegato) e contattare immediatamente uno specialista esperto. Se necessario, dovrai superare test aggiuntivi.

L'epatite C è una malattia epatica infettiva infiammatoria virale che può verificarsi a qualsiasi età. Con la diagnosi precoce della malattia è possibile una cura completa. La terapia antivirale può prevenire lo sviluppo di complicazioni come la cirrosi e il cancro del fegato.

Il trattamento è spesso complesso, include diversi farmaci allo stesso tempo. Le terapie non conservative sono utilizzate in casi più avanzati. È importante consultare un medico una volta all'anno per rilevare la presenza del virus nel tempo.

Come curare l'epatite C a casa - farmaci efficaci e rimedi popolari

Oggi, circa il 2% della popolazione soffre di questa malattia e il tasso cresce ogni anno. Collegano le dinamiche con il fattore di progressione della tossicodipendenza, perché nell'80% dei casi l'infezione tra i giovani avviene attraverso iniezioni endovenose. Epatite C - il trattamento può essere effettuato con farmaci, rimedi popolari, contribuirà a seguire uno stile di vita sano. Il pericolo della malattia è associato a frequenti transizioni verso la forma cronica, quindi è importante conoscere i segni, i metodi di infezione. Con un trattamento corretto e tempestivo, il 60-80% dei pazienti si sbarazza del virus.

Cos'è l'epatite C

La malattia è riconosciuta come virale, l'agente causale è HCV, la forma più grave di epatite, che è pericolosa per la variabilità genetica. L'elevata capacità di mutare causa il rischio di sviluppare nuove specie. Gli scienziati hanno identificato 7 principali genotipi, ogni gruppo può contenere fino a 40 sottospecie. L'epatite colpisce il sangue attraverso il fegato. Il virus è letale per le cellule di questo organo, causando danni ad esso, portando a cirrosi o cancro del fegato. La fonte della malattia ha riconosciuto pazienti attivi, pazienti con forma latente - portatori del virus.

La condizione per l'epatite C è che l'agente patogeno penetra nel sangue per infezione parenterale o strumentale. Questo può accadere in questi casi:

  • quando si condividono accessori per manicure, rasatura;
  • quando si tatuano, piercing con strumenti contaminati dal sangue del paziente;
  • quando si usa una siringa per iniezione;
  • durante la trasfusione;
  • durante la procedura sulla macchina per emodialisi;
  • sessualmente (la probabilità di contatto non protetto è del 3-5%);
  • da madre a figlio (circa il 5% dei casi, spesso alla nascita).

sintomi

Nella fase iniziale, è difficile identificare l'epatite, perché i segni possono essere attribuiti ad altre malattie. Una volta nel corpo, il virus attraversa prima un periodo di incubazione. Oltre allo stadio acuto, i suoi sintomi sono simili allo stato simil-influenzale:

  • attività ridotta;
  • l'appetito diminuisce;
  • mal di testa;
  • nausea, debolezza;
  • affaticamento.

Il difficile processo del decorso della malattia passa con ulteriori complicazioni. È possibile rilevare una malattia in una fase successiva per sintomi più gravi:

  • giallo della pelle;
  • perdita di capelli;
  • l'anemia, l'urina si scurisce e le feci svaniscono;
  • nausea, vomito;
  • ci sono sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro;
  • la depressione può svilupparsi;
  • esami del sangue clinici mostrano un aumento del numero di bilirubina, lo studio dei campioni di fegato fornisce marcatori specifici.

È possibile recuperare?

A seconda del genotipo, la terapia viene eseguita con una durata da 3 mesi a 72 settimane. Epatite C: trattamento fino al completo recupero. L'inizio della remissione completa dopo un ciclo di terapia si verifica nel 20-40%. La risposta alla domanda su come curare l'epatite C dipende per sempre dalla tempestiva individuazione del virus e dal trattamento corretto. Quando l'epatite viene rilevata nella fase iniziale, la terapia tempestiva aiuta la malattia a non diventare cronica.

Trattamento dell'epatite C

La terapia di successo include un approccio integrato: i farmaci sono combinati con metodi tradizionali, una dieta, esami regolari, i pazienti sono monitorati per lo sforzo fisico e un regime di riposo. Il trattamento è rivolto a tali azioni:

  • eliminare il virus dal sangue;
  • ridurre, rimuovere il processo infiammatorio nel fegato;
  • prevenire la formazione di tumori, la trasformazione in cirrosi.

Come trattare l'epatite C dovrebbe essere uno specialista. Egli prescrive farmaci tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'organismo, del genotipo del virus, della gravità della malattia. Per fare questo, l'epatologo conduce un esame completo:

  • su un appuntamento personale raccoglie una storia della malattia, studiando le revisioni del paziente;
  • prescrive esami del sangue, urina;
  • Vengono eseguiti esami ecografici del fegato e biopsia dell'organo.

preparativi

Le misure di recupero dovrebbero essere prescritte solo da un medico. Preparati per il trattamento dell'epatite C precedentemente utilizzati più spesso sulla base di interferone e ribavirina. Questi farmaci danno risultati positivi nel trattamento dei 2 e 3 genotipi del virus - 70-80% del recupero con successo, con 1 e 4 - 45-70%. Ora, i pazienti sono richiesti per i farmaci senza interferone.

Interferone-alfa - uno strumento che mira a prevenire l'emergere di nuove cellule infette. Il corso del trattamento è di almeno 12 settimane, e ogni mese è necessario superare test per gli indicatori del numero di cellule virali nel corpo. Il vantaggio è che l'uso di farmaci previene lo sviluppo di cirrosi, cancro. Gli svantaggi includono gli effetti collaterali: le prime 12 ore di azione aumentano la temperatura, c'è una debolezza, il farmaco ha una controindicazione al trattamento dell'infezione da HIV.

Sofosbuvir è un farmaco senza interferone disponibile in forma di pillola. Ha un effetto sul virus, nel quale quest'ultimo non può moltiplicarsi e svilupparsi. Inoltre i farmaci - lo strumento non ha effetti collaterali, è facilmente tollerabile anche dalle persone anziane, ripristina anche la funzione del fegato. Lo svantaggio è che il farmaco non è stato testato nei bambini, non è raccomandato fino a 18 anni di età. In terapia, è usato in combinazione con Daclatasfair.

Terapia antivirale

I farmaci specifici che combattono l'agente eziologico della malattia sono Ribavirina, Remantadina, Zeffix. Il primo è un mezzo di terapia antivirale, che aiuta a ridurre la concentrazione del patogeno nel corpo agendo sulla sua riproduzione. Il vantaggio è degno di nota dell'elevata efficienza in combinazione con i farmaci interferone, con gli svantaggi che uno degli effetti collaterali è l'anemia emolitica dose-dipendente.

Remantadin è una pillola che viene prescritta come sostituto del precedente farmaco. Più farmaci - meno costi, meno - la possibilità di esacerbare malattie croniche. Epatite C - Il trattamento antivirale viene effettuato da Zeffix. Previene l'emergere di nuove cellule infette. Inoltre il farmaco - è prescritto per l'intolleranza alla Ribavirina e durante la gravidanza, per gli svantaggi - minore efficienza, che aumenta la durata della terapia.

Trattamento del fegato

Questo corpo prende il peso. È importante trattare con l'uso di epatoprotettori, che contribuiscono al ripristino delle cellule danneggiate. Questi possono essere farmaci basati su fosfolipidi essenziali, silimarina, ademetionina, acido ursodesossicolico. Essentialle N da componenti naturali è riconosciuto come uno dei mezzi efficaci. I fosfolipidi, che ne fanno parte, sono coinvolti nella costruzione delle cellule, contribuendo a ripristinare il fegato. Lo strumento è naturale, gli svantaggi includono la necessità di sottoporsi a un lungo ciclo di terapia.

Caratteristiche del trattamento delle donne in gravidanza

La forma acuta della malattia può essere pericolosa sia per il feto che per la donna stessa. L'uso di droghe può danneggiare lo sviluppo del bambino nel grembo materno, quindi è importante essere trattato sotto la supervisione dei medici. In gravidanza, è indicato l'uso di epatoprotettori a base vegetale (Essentiale, Hofitol, Karsil) in combinazione con una dieta speciale e parsimoniosa. L'acido ursodesossicolico può essere utilizzato nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, ma se indicato, può essere utilizzato nel primo.

Una donna incinta dovrebbe mangiare 4-5 volte al giorno, dividendo il cibo in parti uguali. È necessario utilizzare prodotti naturali, coloranti e conservanti aumenterà il carico sul fegato danneggiato dal virus. La dieta comporta l'eliminazione dei seguenti alimenti dalla dieta:

  • soda e bevande dolci;
  • cacao e cioccolato;
  • latticini grassi, carne, pesce;
  • carne affumicata e piatti fritti;
  • funghi;
  • pane fresco, pasticcini, biscotti.

Caratteristiche del trattamento dei bambini

Il corso di terapia per un bambino è progettato per prevenire la formazione di una forma cronica. Per fare questo, prescrivere farmaci, è importante seguire una dieta e riposare a letto, prendere mezzi per alleviare i sintomi. Nel decorso cronico della malattia, i pediatri raccomandano le supposte con il contenuto di interferone-alfa ricombinante. La durata del trattamento è di 24-48 settimane, a seconda della gravità della malattia.

Trattamento di rimedi popolari

Puoi anche curare la malattia a casa. Per fare questo, tieni questi eventi:

  • bagni e docce lenitivi quotidiani;
  • fisioterapia, che comprende la rotazione del tronco, flessioni, sfregamento nel fegato, flessione avanti e indietro, camminare sul posto;
  • clisteri caldi con decotto di camomilla;
  • l'uso di ravanelli neri sfilacciati e di altri prodotti ben noti come medicina tradizionale;
  • mummia di accoglienza.

odori

Chi era interessato a come curare l'epatite C a casa, sa che i decotti, i clisteri, il chimo delle piante medicinali sono efficaci. Questa ortica, erba di San Giovanni, tsmin sabbiosa. Sulla base di una margherita perenne fare un infuso. Per fare questo, 100 grammi della pianta vengono versati con mezzo litro di acqua bollita fredda e lasciati per un giorno. Il liquido risultante deve essere bevuto 0,5 tazze al mattino, pomeriggio e sera. I fiori di cardo mariano producono tè curativo, il suo uso quotidiano contribuisce al ripristino del fegato.

È possibile combinare questo rimedio curativo e gustoso con ravanello nero, aggiungendo 2-3 cucchiai a 100 grammi del prodotto macinato. Anche il miele con un bicchiere d'acqua e succo di mezzo limone è efficace. Utilizzare questi prodotti è quotidiano per l'intero corso del trattamento. Il vantaggio del miele è che questo prodotto può essere combinato con i farmaci.

Utilizzare i grani non raffinati. Vengono versati acqua bollita e lasciati in infusione per un giorno. L'uso quotidiano di questo strumento aiuta a combattere stanchezza e debolezza. L'avena aiuta a lavorare sul sistema digestivo. È in grado di ridurre il carico sul fegato danneggiato dal virus, contribuisce alla rimozione delle sostanze nocive, la cui formazione è associata all'intossicazione del corpo.

erica

I frutti della pianta contengono vitamina C e sostanze nutritive che hanno proprietà immunomodulatorie. Il decotto di rosa canina aiuta a combattere il virus dell'epatite. Per farlo, è necessario versare 1 tazza di frutta con due litri di acqua bollente e lasciare per un'ora. I pazienti prendono il decotto pronto ogni giorno durante l'intero corso del trattamento.

Novità nel trattamento dell'epatite C

La fase finale dello studio è l'azione combinata con Glecaprevir / Pibrentasvir della ditta AbbVie Inc. Contiene inibitori della seconda generazione delle proteine ​​NS3 e NS5A. Gli scienziati riconoscono il farmaco come un importante passo avanti nella terapia, poiché il farmaco ha mostrato risultati enormi e un elevato effetto rigenerante nei pazienti con resistenza multipla. Il rilascio di fondi è previsto per il 2018-2019.

La medicina più efficace

Harvoni è un farmaco di nuova generazione basato su una combinazione di Ledipasvir e Sofosbufira. Questa combinazione di sostanze aiuta a ottenere una cura completa dell'epatite senza l'uso di interferone e ribavirina. Il vantaggio è che è sicuro di essere trattato con questo farmaco, non causa effetti collaterali, accelera il processo di guarigione, il corso del trattamento è di 12-24 settimane. Gli svantaggi sono il prezzo elevato.

Quanto costa il trattamento dell'epatite C in Russia

I fondi vengono assegnati annualmente nel paese in modo che alcuni pazienti ricevano un trattamento gratuito - fino a due miliardi di rubli. Il costo del trattamento dell'epatite C dipende dai farmaci scelti e dal luogo di acquisto. Il prezzo di un mese di trattamento inizia da 15.000 rubli con l'uso di droghe domestiche e analoghi economici, da 50.000 rubli - trattamento con mezzi importati di nuove generazioni.

L'epatite virale C è completamente trattata?

Quando si diagnostica il virus HVC nel corpo umano, quasi tutti i pazienti si chiedono: l'epatite C è completamente guarita e quanto a lungo e difficile sarà il corso della terapia? Per far fronte a questo, è necessario capire che tipo di malattia è, quale pericolo esso comporta per il corpo e come comportarsi quando viene rilevato.

L'epatite C è una grave malattia virale. La scoperta del principale agente patogeno e la sua inclusione in una serie di gravi infezioni virali fu perfetta negli anni '80 del XX secolo. Ma, nonostante un così breve periodo di "appuntamenti", oggi i medici possono rispondere inequivocabilmente al trattamento del virus dell'epatite C. La malattia è curabile. La condizione principale per questo sarà un appello tempestivo al medico competente e l'adempimento di tutti i suoi requisiti relativi alla terapia.

L'emergenza dell'epatite contribuisce alla penetrazione nel corpo umano del virus dell'HCV, dopo di che si sviluppa il processo di infezione. La malattia di solito si presenta in una forma cronica latente, senza mostrare alcun sintomo, portando a cambiamenti gravi, a volte irreversibili nel fegato.

La ragione di questo alto virus epatotropico: la capacità di moltiplicarsi all'interno delle cellule epatiche. Una caratteristica specifica dell'agente patogeno è la sua capacità di mutare: dopo che entra nel corpo, cambia costantemente, a causa della quale il paziente può sperimentare diverse varianti dello stesso genotipo allo stesso tempo.

Il pericolo della malattia sta nella segretezza dei suoi sintomi, motivo per cui la visita dal medico è ritardata e l'opportunità di ricevere un trattamento tempestivo. Durante questo periodo, il virus continua a moltiplicarsi nel fegato, distruggendo gradualmente le sue cellule. Dopo diversi anni, le funzioni epatiche sono compromesse, la maggior parte delle persone infette viene diagnosticata con cirrosi. Questo è uno dei fattori gravi che influenzeranno il problema dell'eliminazione dell'epatite: indipendentemente dal fatto che la malattia venga trattata o meno in questo caso, si può affermare che vi sono dei prerequisiti, e anche i risultati positivi sono rari, ma osservati.

Un altro pericolo nella forma cronica dell'epatite C è lo sviluppo della colecistite: si verifica il blocco delle vie biliari, che porta alla secrezione stagnante e un conseguente aumento della bilirubina nel sangue e danni tossici all'organismo.

motivi

L'epatite si riferisce a malattie che non vengono trasmesse da goccioline trasportate dall'aria o da contatto fisico (abbracci, mani tremanti). Il virus viene trasmesso attraverso il sangue. I modi principali della sua penetrazione nel corpo sono i seguenti:

  • Procedure mediche che violano gli standard sanitari (non prestarsi al trattamento necessario o interrompere il processo di sterilizzazione di strumenti medici, trasfondere il sangue da una persona non testata infetta da epatite, interrompere il processo di emodialisi, violare gli standard sanitari nello studio dentistico).
  • Esiste un'alta probabilità di infezione durante l'esecuzione di piercing, tatuaggi in condizioni non igieniche e in luoghi in cui gli strumenti non subiscono risanamento.
  • Un basso rischio di infezione cade sui neonati durante il passaggio attraverso il canale del parto. Solo il 5% di tutti i casi di nascita di bambini dalla madre del virus.
  • Una piccola percentuale di infezione (circa il 5%) è possibile attraverso il sesso non protetto.
  • Esiste una possibilità di infezione e modo domestico: l'uso di spazzolini da denti di qualcun altro, strumenti per la rasatura, set per manicure e altri strumenti.

Periodo di incubazione

La durata del periodo di incubazione dipende da molti fattori, uno dei quali è la risposta immunitaria del corpo. Può durare fino a 6 mesi o più. Durante questo periodo, la malattia può essere rilevata per caso, con una commissione pianificata, quando i test generali mostrano valori anomali di emoglobina, leucociti e linfociti. L'incoerenza di queste norme sarà la ragione di un esame più dettagliato, che aiuterà a identificare il virus.

I primi sintomi esterni possono manifestarsi solo con danni epatici significativi, insorgenza di insufficienza epatica, sviluppo di cirrosi.

A causa dell'assenza di recettori del dolore nel fegato, lo sviluppo di un'infezione virale non è accompagnato da dolore. Tali manifestazioni possono verificarsi con la sconfitta della cistifellea.

Il decorso acuto della malattia è caratterizzato da un periodo di latenza più breve di sole 2-3 settimane.

Quando sono infetti dal virus dell'epatite C, ci sono diversi modi di sviluppo possibili:

  • La malattia non ha manifestazioni, viene rilevata durante un esame di routine o nello sviluppo della cirrosi.
  • Lo stadio acuto diventa cronico.
  • Dopo la fase acuta posticipata, si verifica il recupero completo, senza l'uso di alcun farmaco (il periodo può durare da diversi mesi a un anno).
  • Una persona può evitare lo sviluppo della malattia, ma diventare portatrice del virus. Non appaiono segni di virus nel corpo, né esterni né durante gli studi di laboratorio.
  • Una cura completa per l'epatite, non garantisce la produzione di immunità, una persona può essere infettata da un virus di un diverso genotipo.

Sintomi e diagnosi

Poiché ci sono due tipi di corso della malattia: acuta e cronica, i sintomi che lo accompagnano sono diversi.

Segni di corso acuto

Il periodo pre-itterico: la comparsa di dolore alle articolazioni, senza apparente motivo, debolezza, rapida affaticabilità, disturbi del sonno, mancanza di appetito, eruzioni cutanee sul corpo e febbre.

Il periodo di corso acuto dura circa una settimana, dopodiché inizia il periodo di ittero:

  • aumento della fatica;
  • l'urina diventa più scura;
  • si manifesta il giallo: il primo a ottenere un'ombra gialla della sclera, dopo - la pelle;
  • ci possono essere sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro;
  • si nota la chiarificazione delle masse fecali;
  • ci sono disturbi dei reni e delle articolazioni.

La durata di questo periodo è fino a 5 settimane, dopo che i sintomi iniziano a svanire, se non si inizia il trattamento, l'epatite C diventa cronica.

L'epatite raramente acuta può verificarsi rapidamente, quando c'è un brusco cambiamento negli stati d'animo di una persona su ciò che sta accadendo intorno, dopo che la coscienza è disturbata, il paziente può cadere in uno stato di stupore o coma. Questa condizione può essere fatale.

Manifestazioni allo stadio di forma cronica

I segni di una malattia cronica possono manifestarsi in modi diversi, ma queste manifestazioni non sono sempre associate all'epatite, poiché gli stessi sintomi possono essere osservati anche in altre patologie che si sviluppano nel corpo. Pertanto, quando si individuano i minimi difetti, è necessario consultare un medico e un esame approfondito. Cosa cercare:

  • la stanchezza aumenta, la sonnolenza aumenta, è difficile per una persona svegliarsi al mattino, dopo il sonno si può osservare debolezza, sensazione di stanchezza;
  • il ciclo del sonno può essere disturbato;
  • perdita di appetito;
  • con significativi danni al fegato, gonfiore, nausea e periodi di vomito compaiono.

diagnostica

Per confermare la diagnosi, se il paziente sospetta di epatite, il paziente viene sottoposto a una serie di studi:

  • Un esame del sangue per gli esami del fegato, i cui risultati possono essere già prescritti i primi farmaci (nell'epatite cronica, gli indicatori possono essere compresi nel range normale).
  • Saggio immunologico per la determinazione dei marcatori: a partire dalla 4a settimana dello stadio acuto, le immunoglobuline M sono rilevate, possono anche comparire durante l'esacerbazione della forma cronica; nei 2,5 - 3 mesi, le immunoglobuline G appariranno nei risultati e in circa mezzo anno i loro indici aumenteranno. Con il pieno recupero c'è una diminuzione di questi indicatori. Il decorso cronico dell'epatite C per la vita è accompagnato dalla presenza di IgG.
  • I risultati di ELISA sono confermati dal metodo RIBA, è più sensibile.
  • L'analisi PCR determina l'RNA del virus. Condotto per identificare e sviluppare in dinamica. La sua scomparsa è uno dei segni di ripresa.
  • Determinazione del genotipo per un trattamento efficace.
  • La PCR quantitativa indicherà l'efficacia del trattamento e il grado di infettività del paziente.
  • Se necessario, viene eseguita una biopsia. È necessario chiarire la diagnosi e escludere altre possibili patologie.

Per monitorare lo stato dello studio ecografico del fegato è condotta.

Tutti devono essere trattati per il virus?

Il trattamento dell'epatite C con farmaci non viene somministrato a tutti i pazienti. A seconda dello sviluppo della malattia, del suo stadio, genotipo e ricerca dinamica, il medico decide sulla necessità di terapia medica.

L'uso di farmaci antivirali ha fatto ricorso:

  • ad alto rischio di sviluppare cirrosi, o all'inizio del processo patologico;
  • quando durante l'ultimo semestre si verifica un aumento del livello di ALT;
  • alla scoperta di 2 e 3 genotipi del virus;
  • quando viene rivelato nel sangue delle crioglobuline.

Per la terapia farmaci utilizzati, che si basano su interferone e ribavirina. Durata del corso - 1 anno.

Nella forma cronica della malattia, viene prescritto un corso individuale di trattamento. Le dosi di medicine sono determinate dal dottore secondo gli indicatori di prove di laboratorio, la massa della persona e il tipo di medicina applicata.

Con il decorso della malattia in forma lieve, senza mostrare gravi conseguenze, il trattamento può non essere applicato. Ma è necessario seguire le dinamiche della malattia per non perdere la sua attivazione. Per fare questo, in determinati periodi vengono controllati gli indicatori del fegato.

L'uso di farmaci può seriamente compromettere lo stato di altri organi e sistemi, pertanto, quando vengono rilevate numerose controindicazioni, la terapia con farmaci antivirali viene annullata e, se possibile, sostituita da altri rimedi più benigni.

La terapia antivirale è controindicata nei pazienti con:

  • con grave ipertensione, disturbi del sistema circolatorio, con alterazioni maligne nel corpo, con disturbi della tiroide, ischemia, diabete mellito;
  • in stati depressivi che non sono suscettibili di trattamento medico e psicoterapeutico;
  • quando l'epatite B non è infettiva;
  • con alcol e tossicodipendenza;
  • con una storia di segni epilettici e disturbi mentali;
  • con intolleranza individuale all'interferone;
  • all'ultimo stadio della cirrosi.

Inoltre, non è prescritto alcun trattamento con farmaci antivirali durante la gravidanza e durante la sua pianificazione. In quest'ultimo caso, sarà probabilmente meglio rimandare la concezione del bambino fino alla completa guarigione.

Come iniziare il trattamento e chi contattare

Quando una malattia viene rilevata durante un esame casuale, molti pazienti hanno una domanda: cosa fare e chi contattare? Per prima cosa devi capire che devi agire immediatamente. Al ricevimento dei risultati, è necessario nel prossimo futuro visitare un medico competente che prescriverà ulteriori test, per i quali verrà stabilita la diagnosi finale. È possibile ottenere consigli e appuntamenti per il trattamento dai seguenti specialisti:

  • Terapeuta. Il primo medico a cui è necessario rivolgersi in caso di malfunzionamento del corpo. Condurrà una diagnosi completa e, sulla base dei dati raccolti, prescriverà un trattamento o lo indirizzerà a uno specialista.
  • Malattie infettive. È indirizzato a pazienti con stadi acuti di epatite. Il medico prescrive un corso di cura per la malattia di base e prescrive dopo la terapia riabilitativa. Le dinamiche dello sviluppo della malattia sono obbligatorie.
  • Epatologo. Nella sua competenza, forme croniche di malattie del fegato, tra cui la cirrosi di varie eziologie.

Questi sono i principali specialisti a cui fare riferimento quando si rileva l'epatite C durante una diagnosi di routine. In caso di sintomi (dolore dell'apparato digerente, nausea, anoressia), è possibile rivolgersi inizialmente a un gastroenterologo. Quindi lo schema standard seguirà: identificazione delle cause attraverso test di laboratorio, prescrizione di un trattamento o reindirizzamento a un medico specializzato.

Se vengono rilevati problemi con il fegato, la prima azione del medico curante sarà la somministrazione di epatoprotettori per proteggere il fegato e ripristinarlo. L'ulteriore terapia continua dopo aver ricevuto risposte di test che confermano la presenza della malattia e determinano il genotipo del virus e l'intensità del suo sviluppo.

È possibile il pieno recupero?

Alla ricerca della risposta alla domanda: se l'epatite C è trattata in modo definitivo, è necessario sintonizzarsi su una risoluzione positiva della malattia. Un atteggiamento positivo aiuterà a far fronte a molte difficoltà e diventerà un passo di sostegno aumentando la resistenza del corpo.

Oggi i medici hanno notato sempre più una tendenza positiva nel trattamento dei farmaci per l'epatite B. La principale condizione di questo fenomeno è la consapevolezza dei cittadini nella necessità di esami preventivi, che, in una fase iniziale, aiuteranno a identificare il virus nel corpo umano e ad agire in tempo. Nella forma cronica, l'epatite C è anche curabile, ma questo richiederà più tempo e l'umore del paziente stesso.

Durante la terapia, il paziente non deve fare affidamento esclusivamente sui farmaci, deve soddisfare tutte le prescrizioni del medico, seguire le misure di base per mantenere e rafforzare la propria salute:

  • abbandonare il consumo di bevande contenenti alcol, anche l'importo minimo dovrebbe essere escluso;
  • smettere di fumare;
  • attenersi a una dieta a basso contenuto calorico;
  • evitare situazioni stressanti quando possibile;
  • dormire almeno 8 ore al giorno, dare al corpo l'opportunità di rilassarsi;
  • più spesso all'aria aperta.

Ci sono casi di recupero di pazienti dopo aver sofferto di epatite, senza intervento medico. Ma questo è possibile solo a condizione di una forte immunità, quindi il compito principale in caso di eventuali guasti nel corpo è quello di aumentare la sua resistenza a vari tipi di lesioni e la capacità di combatterli.

Come è il trattamento?

In determinate circostanze, nella fase iniziale della malattia, il medico può raccomandare di non affrettarsi con le cure mediche e di rimandarlo per un po 'di tempo. Il medico assume tale responsabilità in caso di forte immunità del paziente e con un'alta probabilità che il corpo stesso produca anticorpi e distrugga il virus. Il ritardo della terapia è possibile nei seguenti casi:

  • il paziente ha meno di 35 anni;
  • i risultati dei test non mostrano anomalie significative, è ammesso solo un piccolo aumento della bilirubina;
  • non si osserva una storia di malattie croniche;
  • un sostenitore infetto di uno stile di vita sano e non appassionato di cibo pesante;
  • i risultati dell'ecografia non mostrano anomalie nel fegato o nella milza;
  • l'infezione dura non più di un anno.

In altri casi, i pazienti vengono trattati secondo uno schema scelto dal tipo appropriato di epatite, volto a sopprimere la sua attività e distruggere, mantenendo le funzioni epatiche e migliorando l'immunità.

Quale potrebbe essere la risposta del corpo alle droghe?

Quando si usano farmaci antivirali come interferone e ribavirina, possono verificarsi effetti collaterali. Nei pazienti giovani, l'adattamento avviene più delicatamente e con effetti negativi meno pronunciati.

La ribavirina è un farmaco più leggero, quando viene usato, possono verificarsi lievi modifiche nella formula del sangue, possono comparire tracce di una maggiore distruzione di globuli rossi. In alcuni casi, ci sono segni di dispepsia, aumento di acido urico nel sangue, mal di testa, raramente c'è una reazione allergica al farmaco.

L'interferone è più difficile:

  • le iniezioni possono essere accompagnate da una sindrome simil-influenzale (compaiono i sintomi di un raffreddore: brividi, malessere generale);
  • dopo circa 2 ore, dopo l'introduzione del farmaco, c'è una febbre, dolori muscolari. Questo effetto può durare fino a diversi giorni;
  • durante il primo mese del corso, il corpo si adatta e i sintomi iniziano a passare;
  • nel secondo o terzo mese, ci può essere una diminuzione di leucociti e piastrine, con questo fenomeno, il dosaggio del farmaco è ridotto o è completamente annullato;
  • in rari casi, ci sono perdita di capelli, perdita di peso, stati depressivi, interruzione della ghiandola tiroidea.

La durata e i principi del trattamento in ciascun caso sono individuali. Tutto dipende dalla gravità della malattia, dal genotipo identificato, dalla risposta immunitaria del corpo e dalla presenza di altre malattie che possono interferire con i farmaci antivirali. Ma in sostanza, il corso standard dura circa un anno. In alcuni casi, la terapia può essere ritardata per ripristinare le funzioni del fegato e di altri organi, che possono durare per diversi anni.

Quando viene rilevato un virus, i medici di solito fanno previsioni favorevoli per curare la malattia. Le eccezioni possono essere solo in alcuni casi. I pazienti nei quali l'epatite è nell'ultima fase sono difficili da recuperare. Allo stesso tempo si verificano processi irreversibili nel fegato, si sviluppa un grave grado di cirrosi. Le previsioni positive nella diagnosi della malattia negli uomini sopra i 40 anni non sono sempre positive. Trattamento complicato durante la rilevazione del genotipo del virus - 1b e con la sua attività elevata.

In nessuno di questi casi, l'efficacia della terapia dipenderà da alcuni fattori. La durata della malattia è già un serio ostacolo allo sterminio dell'epatite C, in questi casi, il compito principale dei medici è quello di inibire i processi di sviluppo. Quindi possiamo aspettarci una diminuzione dei processi infiammatori, la scomparsa dei segni di fibrosi.

Come proteggersi dall'infezione

L'agente eziologico dell'epatite C ha un'alta capacità di penetrare nel corpo umano, una quantità minima di sangue infetto è sufficiente per l'infezione. Per evitare questo, c'è solo un modo per proteggere se stessi e i propri cari dal virus HVC - per aderire a misure preventive.

Prevenzione delle malattie nelle strutture di assistenza medica:

  • L'uso obbligatorio di guanti monouso durante le manipolazioni proteggerà sia il paziente che il fornitore di assistenza sanitaria;
  • per l'iniezione e la trasfusione, devono essere utilizzati solo siringhe e sistemi monouso;
  • l'esame da parte di un ginecologo è preferibilmente effettuato utilizzando kit sterili monouso;
  • procedure dentistiche eseguite da professionisti collaudati che possono fornire una licenza.

Come proteggersi nelle condizioni di vita:

  • ogni membro della famiglia dovrebbe avere prodotti per l'igiene personale (spazzolini da denti, accessori per la rasatura, set per manicure, spugne abrasive, asciugamani e altro);
  • Evita i saloni sospetti per tatuaggi o piercing. Nei salotti con una buona reputazione, vengono utilizzati aghi monouso, e gli artigiani lavorano con i guanti, avendo anche la licenza e il permesso per tali servizi;
  • in presenza di piercing usare solo accessori personali;
  • il sesso occasionale dovrebbe essere protetto da un preservativo e quando si crea una famiglia non fa male sottoporsi a un esame approfondito per garantire la salute di entrambi i partner e, se necessario, essere trattati.

Un'attenzione particolare è necessaria per la prevenzione quando una persona cara si ammala. È necessario ricordare la sopravvivenza del virus, la sua sopravvivenza può durare fino a 4 giorni. Per evitare l'infezione a livello domestico, è necessario che il paziente utilizzi letti, asciugamani e stoviglie separati. L'abbigliamento deve essere fatto di tessuti naturali, lavabile a 60 ° C. Dopo averli usati, le cose possono essere lavate e trattate termicamente con un ferro da stiro, i piatti sono bolliti. I luoghi che hanno gocciolato accidentalmente sangue vengono trattati con agenti di disintossicazione. Per escludere l'infezione da un parente malato, si raccomanda di donare il sangue per il test mediante metodo PCR una volta all'anno.

Esiste un vaccino contro l'epatite C

L'epatite C è una malattia grave che è difficile da trattare e, a differenza di altri tipi, l'epatite A e B, è stato creato un vaccino efficace per prevenirlo, che può prevenire l'infezione.

Il problema principale dello sviluppo della vaccinazione contro il virus HVC - la sua instabilità, la capacità di modificare. Al momento, gli scienziati stanno cercando una proteina virale stabile, che potrebbe produrre anticorpi che neutralizzano tutte le modifiche del virus.

Ma una dichiarazione incoraggiante recentemente fatta da ricercatori canadesi, per creare un vaccino contro questa malattia. Gli esperimenti hanno dimostrato la sua efficacia contro diversi genotipi del virus, ma è troppo presto per parlare della sua introduzione all'uso di massa.

La vaccinazione è stata creata sulla base di modificazioni artificiali del virus dell'influenza utilizzando il materiale genetico dell'epatite C. Come risultato, il siero risultante può infettare il virus HVC dall'interno, portando alla sua completa distruzione.

Sfortunatamente, oggi la domanda "se l'epatite C viene curata" è interessata ad un numero crescente di pazienti. Accade spesso che le persone classifichino malattie come l'epatite C come malattie che possono colpire determinate persone che conducono uno stile di vita frenetico. E quando diagnosticano un'infezione da virus, si ritirano in se stessi, cercano di nasconderlo a chi li circonda, o hanno persino paura di vedere un medico. Non vale la pena farlo: in primo luogo, questa malattia può colpire chiunque, in secondo luogo, ritardare il trattamento può influire negativamente sulla qualità della vita e sulla sua durata.


Altri Articoli Su Fegato

Cirrosi

Calcolatrici

Calcolatore del menu nutrizionale.Questo calcolatore è progettato per calcolare una dieta equilibrata per il giorno. Con una quantità nota di fabbisogni calorici al giorno (apprendere), è possibile raccogliere cibo in modo che il rapporto tra proteine, grassi e carboidrati sia proporzionato, non esiste uno "squilibrio" (ad esempio, molti grassi o carboidrati nella dieta).
Cirrosi

Nutrizione per le malattie del fegato

Una corretta alimentazione nella malattia del fegato svolge il ruolo più importante, che non può essere paragonato all'azione di alcun farmaco. Colui che soffre di questa malattia, per la propria esperienza, è convinto che gli errori nell'alimentazione, di norma, causano aggravamento: c'è dolore, nausea e altre sensazioni spiacevoli.