Case history per malattie infettive. Diagnosi: epatite C virale, gravità moderata.

L'epatite C è una pericolosa malattia epatica virale, con forme sia acute che croniche. L'infezione si verifica attraverso il contatto con il sangue, meno comunemente con altri fluidi corporei e secrezioni del corpo umano.

Il trasporto è estremamente comune - una condizione in cui una persona infetta non ha segni di patologia, ma è in grado di trasmettere il virus a una persona sana.

Per comprendere meglio ciò che costituisce l'epatite C cronica, vale la pena considerare un caso clinico in un ipotetico esempio di storia medica.

Dati generali

Paziente S., 34 anni. È entrato in ospedale il 20/02/12 con una diagnosi di epatite virale cronica C, attività moderata, stadio 2 (fibrosi moderata). Cirrosi epatica mista di eziologia virale, classe B, ipertensione portale, ascite. "

La probabilità di infezione da epatite C non dipende dall'età e dal sesso, l'infezione può avvenire in modo verticale - in utero da una madre malata.

Vi è un aumentato rischio di malattia tra gli operatori sanitari, le persone che sono state a contatto con il sangue (meccanismo parenterale) o che hanno un partner sessuale ammalato o con un virus.

La fibrosi moderata indica la presenza di fibre fibrose nel tessuto epatico. La formazione di composti nelle aree di necrosi degli epatociti, o setti tra i lobuli, interrompe l'architettura e l'afflusso di sangue. La fibrosi e la cirrosi sono concetti correlati.

L'eccessiva sintesi del tessuto connettivo come reazione al danno è alla base della formazione di nodi fibrosi densi.

Se ci sono nodi piccoli e grandi, il processo cirrotico viene chiamato misto.

Per ipertensione portale si intende un aumento della pressione nella vena porta, che comporta segni come una rete venosa dilatata (espansa) nell'addome, nello stomaco e nell'esofago, così come l'aspetto di un versamento sieroso nella cavità addominale (ascite). La classe di cirrosi è calcolata secondo la classificazione Child-Pugh.

storia

Si considera un paziente dall'agosto 2005, quando in primo luogo ha alzato la temperatura corporea a 38 gradi Celsius, che è stato accompagnato da debolezza, nausea, vomito di una volta e colorazione gialla della pelle e sclera degli occhi.

Per un mese prima dell'inizio di questi sintomi, ha notato affaticamento, irritabilità, perdita di appetito, pesantezza nell'ipocondrio destro. Fu ricoverato in ospedale per malattie infettive, gli fu diagnosticata l'epatite C. Rifiutò il trattamento proposto.

Quali lamentele accompagnano la malattia?

  • affaticamento, debolezza;
  • aumento della temperatura corporea a 38, 5 gradi Celsius;
  • nausea, mancanza di appetito;
  • dolore e pesantezza nell'ipocondrio destro;
  • giallo della pelle, sclera;
  • prurito, peggio di notte;
  • urina scura, feci grigie.

Sintomi simili caratterizzano il quadro classico di esacerbazione acuta dell'epatite cronica C.

Dolore addominale e pesantezza significano un aumento del fegato che si verifica in risposta al danno tissutale, intossicazione e un aumento del carico sugli epatociti.

Stato attuale

Condizione generale di gravità moderata, temperatura corporea 37,3 gradi Celsius. Costruire normostenicheskoe, pelle e ittero sclera.

L'addome è simmetrico, ingrandito, una rete di vene dilatate sulla parete addominale anteriore è visibile, alla palpazione moderatamente dolorosa nella regione iliaca destra, con percussione un suono sordo, viene determinato il fluido libero nella cavità addominale. Fegato +2 cm, il bordo inferiore è sigillato, indolore.

La descrizione presentata è molto breve, poiché nel presente caso sono indicate le caratteristiche dettagliate dello stato di tutti i sistemi corporei.

Il fegato è normale in un adulto non si estende oltre il bordo dell'arco costiero giusto, l'area palpabile è liscia e indolore.

Metodi diagnostici

  1. Analisi generale e biochimica del sangue.
  2. ELISA (anticorpi contro il virus dell'epatite C).
  3. Ultrasuoni degli organi addominali.
  4. Biopsia epatica.

Come richiesto e in conformità con gli standard, l'elenco è completato da metodi quali analisi delle urine, feci, PCR (reazione a catena della polimerasi), elastografia epatica, elettrocardiografia, tomografia computerizzata, ecc.

Trattamento e prognosi

  1. Dieta (tabella numero 5 di Pevzner).
  2. Pegasis 180 mcg / settimana, Ribavirina 1000 mg / die - 24 settimane.
  3. Essentiale 1 capsula 3 volte al giorno durante il pasto - 3 mesi.

Gli interferoni peghilati (pegasy) e gli inibitori della RNA polimerasi (ribavirina, sofosbuvir) sono usati per il trattamento, la combinazione e la durata del decorso dipendono dal genotipo del virus. Essentiale come epatoprotettore è un agente di supporto.

Per il recupero, la prognosi è sfavorevole, per la vita - relativamente favorevole, poiché con la cirrosi formata è possibile solo frenare un'ulteriore progressione della malattia.

Il caso descritto illustra la necessità di una diagnosi precoce e di un trattamento sufficiente come unico modo per preservare la qualità della vita del paziente.

Epatite virale cronica con anamnesi

Malattia primaria:

Epatite cronica di eziologia non specificata.

Malattie correlate:

I. Parte del passaporto

Cognome, nome, patronimico: paziente K

Sesso: femmina

Data di nascita: 14 agosto 1973 (36 anni)

Residenza permanente: Mosca

Professione: casalinga

Data di ricezione: 17/01/11

Data di supervisione: 02/10/11

· Aumento della temperatura corporea la sera (fino a 37,2 ° C);

· Episodi di dolore sordo nell'ipocondrio destro.

III. La storia della malattia attuale (Anamnesis morbi)

Nel 2003 è stata eseguita la chirurgia rinoplastica. Il paziente ha rivelato anticorpi contro il virus dell'epatite C. La determinazione dell'HCV-RNA mediante PCR ha dato un risultato negativo.

Si considera paziente dal gennaio 2010, quando ha notato la comparsa di debolezza, affaticamento rapido, nausea, disagio nell'ipocondrio destro, aumento della temperatura a 37,2 ° C e ittero. L'epatite virale acuta A è stata diagnosticata nella clinica del luogo di residenza Il test per HCV Ab è positivo, HBs Ag è negativo e HCV-RNA non è rilevato. Nel maggio 2010 è stato eseguito un esame del sangue biochimico, tutti gli indicatori sono normali. A settembre 2010, il livello di ALT è 32,8 U / l (N 0-31,0 U / l), AST 26,3 U / l (N 0-32,0 U / l); nell'ottobre 2010 ALT 48.3 U / l, AST 34.1 U / l, GGT, ALP, la bilirubina ematica è normale; a dicembre, ALT è 92,3 U / L, AST 43,7 U / L. In uno studio immunologico da dicembre 2010, ASMA, AT a LKM-1 è negativo, IgG 23,5 g / l (N 6,0-20,0 g / l), IgM 2,1 g / l (N 0,4 -2,0 g / l), IgA 3,9 g / l (N 0,5-3 g / l), SLA / LP 3,9 UI / ml (N 2.

Impulso cardiaco, palpazione della pulsazione epigastrica non determinata.

Tremando nella regione del cuore all'apice, sulla base del cuore non è determinato.

Le pulsazioni patologiche nel secondo spazio intercostale a destra, a sinistra, nella fossa giugulare non vengono rilevate. Il dolore alla palpazione nella regione precordiale non lo è.

Bordi della relativa ottusità del cuore: a sinistra - 1 cm verso l'interno dalla linea medio-clavicolare (nello spazio intercostale V), dall'alto - a livello della terza costola, a destra - 0,5 cm verso l'esterno dal bordo destro dello sterno. Il diametro della relativa ottusità del cuore è di 11 cm, la larghezza del fascio vascolare è di 6 cm. La configurazione del cuore è normale.

Il ritmo è corretto, il numero di battiti cardiaci è 72 in 1 minuto. I toni I e II non sono ovattati, scomposti, non si scindono. L'accento del secondo tono non lo è. Toni aggiuntivi, il ritmo galoppo non si sente.

I soffi cardiaci e i suoni di attrito pericardico non si sentono.

La pulsazione delle arterie periferiche è conservata, ritmica. Le arterie sono elastiche, non tortuose, le pareti arteriose sono lisce. La pulsazione dell'aorta nella fossa giugulare non viene rilevata, si sentono rumori sulle arterie carotidi.

Rumori o toni patologici sulle arterie carotidi (doppio tono di Traube, doppio rumore di Vinogradov-Durozier, ecc.) Non si sentono.

L'impulso arterioso nelle arterie radiali è lo stesso a destra e sinistra, ritmico, soddisfacente riempimento e tensione, 72 / min. Non c'è deficit di pulsazioni.

La pressione arteriosa nelle arterie brachiali è di 120/75 mm Hg.

Non ci sono vene varicose. Dolore, i sigilli lungo le vene non vengono rilevati. "Il rumore di un giroscopio" sulle vene del vaso non si sente, non c'è gonfiore, non c'è un impulso venoso positivo.

Tratto gastrointestinale

L'appetito è buono, non c'è avversione per alcun prodotto. La sedia è regolare, 1 volta al giorno, di quantità moderata, decorata, marrone. Non ci sono segni di sanguinamento.

All'esame: la lingua è bagnata, non foderata, lo strato papillare è conservato, non ci sono crepe, non ci sono ulcere. Denti sterilizzati Gengive, morbido, palato duro rosa, emorragie, nessuna ulcerazione.

Lo stomaco è simmetrico, partecipa all'atto del respiro; non c'è peristalsi visibile, collaterali venosi. Ernia bianca e anello ombelicale, smagliature sulla parete addominale anteriore n. Circonferenza della pancia a livello dell'ombelico - 72 cm.

Su tutta la superficie dell'addome si determina il suono timpanico delle percussioni; il liquido libero o immerso nella cavità addominale non è definito.

Con la palpazione superficiale, l'addome è morbido, moderatamente doloroso nella regione iliaca destra e alla palpazione a destra dell'ombelico. Sintomo Shchetkina-Blumberg, Mendel negativo.

Il colon sigmoideo, cieco e trasverso non è palpabile.

Le sezioni ascendenti e discendenti del colon non sono palpate.

Peristalsi in diretta si sente su tutta la superficie dell'addome, 1-2 rumore peristaltico per 1 sec. Il rumore di attrito del peritoneo, il rumore vascolare non si sente.

fegato

Cambiamenti nel colore delle feci, urina, prurito no.

Rigonfiamento nell'ipocondrio destro, non vi è alcuna restrizione di questa area nella respirazione.

I confini del fegato Kurlov:

Il limite superiore dell'ottusità assoluta del fegato lungo la linea medio-clavicolare destra è al livello della costola VII. Il limite inferiore dell'ottusità assoluta del fegato: lungo la linea medio-clavicolare destra al margine inferiore dell'arco costale, lungo la linea mediana al bordo del terzo superiore e medio del processo xifoideo verso l'ombelico, lungo l'arco costale sinistro lungo la linea parasternale sinistra. La dimensione del fegato secondo Kurlov: 10 / 0-9-8 Il bordo inferiore del fegato è arrotondato, la superficie è liscia, elastica, sensazioni dolorose nella regione iliaca destra durante la palpazione.

cistifellea

Non palpabile, nessun dolore. Sintomo Kera, Murphy, Mussi, Vasilenko, Lepin, Courvoisier, Ortner - negativo.

Non vi è alcun rumore di attrito del peritoneo nella zona destra dell'ipocondrio.

milza

Rigonfiamento nell'ipocondrio sinistro, non vi è alcuna restrizione di questa area nella respirazione.

Con la percussione, la dimensione longitudinale della milza lungo la costola X è di 8 cm, la dimensione laterale della milza è di 4 cm. La milza non è palpabile.

Non vi è alcun rumore di attrito del peritoneo nella zona sinistra dell'ipocondrio.

pancreas

L'area di proiezione del pancreas sulla parete addominale anteriore è indolore.

Sistema di organi urinari

Urination free, indolore. Nessun disturbo disurico. Urina color ambra.

Non c'è gonfiore, rigonfiamento, iperemia della pelle, rigonfiamento limitato nella zona sovrapubica. Simtom Pasternatskogo negativo su entrambi i lati

I reni non sono palpabili. La vescica non è palpabile. Il dolore alla palpazione lungo l'uretere non è definito.

Sistema endocrino

Non ci sono violazioni della crescita, del fisico e della proporzionalità delle singole parti del corpo. Sete, sentimenti di fame, sensazione costante di febbre, brividi, crampi, nessun aumento della temperatura corporea.

Alla palpazione della tiroide, l'istmo della tiroide non è definito. I lobi destra e sinistra non sono palpabili.

Sistema nervoso e organi di senso

La coscienza è chiara, focalizzata nell'ambiente, nel luogo e nel tempo. Intelletto salvato. Il paziente è equilibrato, socievole, calmo. Nota una diminuzione delle prestazioni. L'andatura è veloce. Nessun disturbo del linguaggio. Disturbi del sonno, problemi motori, tremori, assenza di crampi. Segni di labilità vegetativa: sudorazione, nessun dermatografo. Gusto, olfatto, udito non sono rotti. Sensibilità salvata. Sintomi neurologici grossolani: diplopia, ptosi, asimmetria della piega naso-labiale, disturbi della deglutizione, deviazione del linguaggio e disfonia non sono rilevati. Non ci sono sintomi meningei, la postura di Romberg è stabile, non vi è alcun cambiamento nel tono muscolare.

VI. I risultati dei metodi di ricerca di laboratorio e strumentali

Epatite virale cronica C, riattivazione

Anamnesi di malattia, vita, epidemiologica. I risultati dell'esame generale del paziente. Diagnosi preliminare e clinica. I risultati di studi di laboratorio e strumentali. Condurre una diagnosi differenziale. Piano di trattamento, prognosi per la vita.

Invia il tuo buon lavoro nella base di conoscenza è semplice. Utilizza il modulo sottostante.

Studenti, dottorandi, giovani scienziati che usano la base di conoscenze nei loro studi e nel lavoro saranno molto grati a voi.

Altai State Medical University

MALATTIE INFETTIVE E EPIDEMIOLOGIA

Epatite virale cronica C, riattivazione.

Head. Dipartimento: MD, Professor VM Graniti.

Assistente: dottorato di ricerca, ______________.

Curatore: studente 517 GR. ______________.

Inizio della supervisione: 24/01/2005.

Fine della supervisione: 28 gennaio 2005.

Barnaul 2005

Data di nascita: 2.09.1973

Luogo di residenza: ______________.

Luogo di lavoro: ______________.

Stato civile: ______________.

Data di ammissione: 24/01/05

Data di supervisione: 24 gennaio 2005 - 28 gennaio 2005

Diagnosi al ricovero: epatite virale cronica C, riattivazione.

Diagnosi clinica: epatite virale cronica C, riattivazione.

Reclami: febbre fino a 37,6 ° C, pesantezza nell'ipocondrio destro, nausea al mattino, mal di testa che si verifica la sera, debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, urine scure.

Si considera un paziente dall'inizio di novembre 2003, quando si è verificato un peggioramento dell'appetito, perdita di peso, debolezza, indisposizione e oscuramento delle urine. La temperatura salì a 37.4, la paziente pensò che avesse un raffreddore, ma i sintomi peggiorarono, quindi il paziente si rivolse all'AKKB.V AKKB nel gennaio 2004 fu diagnosticata un'epatite virale cronica C. Periodicamente durante l'anno lei era preoccupata per debolezza, affaticamento, subfibrilite, perdita di appetito, perdita di peso. A febbraio, le uova fecali di opisthorchia sono state rilevate nelle feci e in aprile sono state trattate per l'opistorsiasi (Ekorsol come parte della terapia patogenetica). Dopo il trattamento per 2 mesi, mi sentivo bene. L'ultimo ricovero in ospedale nel settembre 2004. Il deterioramento si è verificato nell'ultima settimana, quando sono apparse le lamentele di cui sopra. Ricoverato in ospedale.

San epidemiologica. La situazione del luogo di residenza del paziente è soddisfacente. San epidemiologica. ambiente di lavoro è soddisfacente. Il contatto con pazienti con epatite virale non è rivelato. La vaccinazione contro l'epatite virale non è stata effettuata.

Sei mesi prima della comparsa del quadro clinico della malattia, non è stato trasfuso sangue, non sono state fatte iniezioni, il paziente non usa droghe. 4 mesi prima dell'inizio della malattia, è stata curata in una clinica dentistica privata. 3 mesi prima dell'inizio della malattia, il paziente ha subito un aborto artificiale nelle condizioni dell'ospedale di Stroygaz. Le suddette manipolazioni mediche rientrano nel periodo di incubazione dell'epatite C e possono benissimo portare all'infezione del paziente.

Nato nel 1973 nel territorio dell'Altaj, in una famiglia della classe operaia con il 1 ° figlio. Lo sviluppo fisico e intellettuale, secondo l'età, non è rimasto indietro rispetto ai coetanei. Dall'età di 7 anni sono andato a scuola. Ha studiato bene. Finanziariamente assicurata, vive in un confortevole appartamento con la figlia e il marito. I pasti sono regolari, 3 volte al giorno, pieno, vario, caldo.

Le condizioni di lavoro sono soddisfacenti, i rischi professionali sono assenti.

Le mestruazioni da 14 anni, durata 5 giorni. Il paziente ha avuto 6 gravidanze, 1 parto (nel 1999) e 5 aborti. Dopo la consegna, è stato eseguito il curettage dell'utero. Gli aborti sono senza complicazioni.

Malattie posticipate: All'età di 19 anni, fibroma della mammella. Nel 2004, polmonite acuta. Tubercolosi, malattie trasmesse per via sessuale, malattie infettive, trasfusioni di sangue negano.

La storia allergica non è appesantita. Le reazioni allergiche a medicine e prodotti alimentari non sono annotate.

Cattive abitudini: fuma, non usa alcol e droghe.

STATUS PRAESENS COMMUNIS

Ispezione generale: lo stato di gravità moderata. La coscienza è chiara. La posizione è attiva Tipo di corpo normotenico, bassa potenza. L'aspetto corrisponde all'età. La pelle è un colore normale con una tinta giallastra, umidità normale. Pelle elastica, turgore tissutale salvato. Il tessuto grasso sottocutaneo è espresso in modo soddisfacente, lo spessore della piega a livello dell'ombelico è di 1,5 cm. Il mantello è uniforme, simmetrico, corrisponde al pavimento. Le unghie sono di forma ovale, di colore rosa, pulite.

Sclera itterica. La membrana mucosa delle guance, palato molle e duro, parete posteriore faringea e archi palatino di colore rosa, umidi, puliti. Le tonsille non vanno oltre i corridoi degli archi palatini. Le gengive non sono cambiate. Denti invariato. La lingua è di dimensioni normali, umide, ricoperte di bianco, papille espresse.

I linfonodi non sono ingrossati, la consistenza elastica, con i tessuti sottostanti non saldati, indolore.

La postura è corretta, l'andatura senza caratteristiche. Articolazioni della solita configurazione, simmetriche, movimenti in esse in pieno, indolori. I muscoli sono sviluppati in modo soddisfacente, simmetricamente, il tono muscolare è preservato. Altezza 178 cm, peso 54 kg.

CCC: Ispezione: l'impulso apicale non viene rilevato visivamente.

Palpazione: impulso simmetrico, frequenza di 62 battiti al minuto, tensione e riempimento ritmici e soddisfacenti. L'impulso apicale è normale.

Per percussioni: bordi di ottusità cardiaca relativa: a destra nel 4 ° spazio intercostale 1 cm verso l'esterno dal bordo destro dello sterno Superiore - a livello della 3 ° costola tra l. sternalis et l. parasternalis sinistrae Sinistra del quinto spazio intercostale di 1,5 cm medialmente dalla linea medio-clavicolare.

Bordi di ottusità cardiaca assoluta: a destra sul bordo sinistro dello sterno Superiore, a livello della 4a costola sinistra a 1 cm medialmente dal bordo della relativa opacità cardiaca

Il fascio vascolare non si estende oltre lo sterno nel 1 ° e nel 2 ° spazio intercostale

All'auscultazione: i suoni del cuore sono ritmici, chiari, sonori.

Pressione sanguigna 90/60 mm RT. Art.

Apparato respiratorio: respiro attraverso il naso, libero, ritmico. La frequenza dei movimenti respiratori 16 al minuto. La forma del torace è regolare, simmetrica, entrambe le parti del petto sono ugualmente coinvolte nell'atto di respirare. La clavicola e le scapole sono simmetriche. Le scapole sono strettamente collegate alla parete toracica posteriore. Il decorso delle costole è obliquo. Fossa sovraclavicolare e succlavia espressa bene. Gli spazi intercostali sono tracciabili.

Palpazione: il torace è elastico, indolore. Tremore vocale simmetrico, non modificato.

Per percussioni: percussioni topografiche.

Il limite inferiore del polmone destro: di l. parasternalis: il bordo superiore della sesta costola di l. medioclavicularis - il bordo inferiore della sesta costola lungo l. axillaris anteriore-7 bordo di l. axillaris media- 8 edge di l. axillaris posterior- 9 edge di l. scapuiaris- 10 bordo di l. paravertebralis- a livello del processo spinoso dell'undicesima vertebra toracica

Il limite inferiore del polmone sinistro: di l. parasternalis- ------- di l. medioclavicularis- ------- di l. axillaris anteriore-7 bordo di l. axillaris media- 9 bordo di l. axillaris posterior- 9 edge di l. scapuiaris- 10 bordo di l. paravertebralis- a livello del processo spinoso dell'undicesima vertebra toracica

Bordi superiori dei polmoni: Anteriormente 3 cm sopra la clavicola. Dietro al livello del processo spinoso 7 della vertebra cervicale.

Mobilità attiva del margine polmonare inferiore del polmone destro nella linea ascellare media: 4 cm sull'inalazione e 4 cm nell'espirazione

Mobilità attiva del margine polmonare inferiore del polmone sinistro nella linea ascellare media: 4 cm sull'inalazione e 4 cm nell'espirazione

Sopra le aree simmetriche del tessuto polmonare è determinato da un chiaro suono polmonare.

Durante l'auscultazione: la respirazione vescicolare con un'ombra dura si sente soprattutto nei punti auscultatori. Nessun respiro sibilante.

Ispezione: la lingua è ricoperta di una fioritura bianca. Il ventre della forma corretta, simmetrica, partecipa all'atto del respiro, l'ombelico viene ritratto.

Palpazione: superficiale: l'addome è morbido, indolore. Profondo: il colon sigmoideo viene palpato nella regione ileale sinistra sotto forma di un cilindro elastico, con una superficie piatta di 1,5 cm di larghezza, mobile, non rombante, indolore. Il cieco viene palpato in un luogo tipico sotto forma di un cilindro di consistenza elastica, con una superficie liscia, larga 2 cm, mobile, non rombante, indolore. Il colon trasverso non è palpato. Lo stomaco non è palpabile.

Il bordo inferiore del fegato è arrotondato, uniforme, elastico, moderatamente doloroso lungo l'arco costale; La superficie del fegato è liscia. La cistifellea non è palpabile. Sintomi di Murphy, Ortner, frenicus - negativo. La milza non è palpabile.

Percussione: la dimensione del fegato secondo Kurlov: 10 cm lungo la linea medio-clavicolare destra, 9 cm lungo la linea mediana anteriore, 8 cm lungo l'arco costale sinistro.

Sedia 1 volta al giorno, sdolcinata.

Sistema urogenitale: nessun cambiamento visibile nella regione lombare. I reni non sono palpabili. Il sintomo che tocca la regione lombare è negativo. L'orinazione non è rotta

Status neuropsichico: la coscienza è chiara, il linguaggio non è cambiato. La sensibilità non è rotta. Andatura senza caratteristiche. Riflessi faringeo, addominale e tendine-periostale salvati. I sintomi della guaina sono negativi. Il bulbo oculare, lo stato delle pupille e i riflessi pupillari sono normali.

Tiroide invariato. Sono stati identificati i segni di disturbi endocrini.

DIAGNOSI PRELIMINARE E SUA GIUSTIFICAZIONE

Sulla base delle denunce del paziente (febbre fino a 37,6 ° C, pesantezza nell'ipocondrio destro, nausea al mattino, mal di testa che si verifica la sera, debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, urine scure); storia della malattia, che indica la diagnosi di epatite C virale stabilita un anno fa e riflette il successivo trattamento periodico del paziente agli operatori sanitari con i sintomi caratteristici dell'epatite virale; inoltre, è noto dalla storia epidemiologica che 4 mesi prima dell'inizio della malattia, il paziente è stato curato in una clinica dentistica privata. 3 mesi prima dell'inizio della malattia, il paziente ha subito un aborto artificiale (dal momento che queste manipolazioni sono associate al sangue e rientrano nel periodo di incubazione dell'epatite C, potrebbero portare ad infezione del paziente); e inoltre, tenendo conto dei dati di un esame oggettivo: rilevazione di sclera itterica, ittero delle membrane mucose visibili e pelle, coperta di bianco sbocciare, palpazione dolorosa del giusto ipocondrio, si può presumere che il paziente abbia epatite C virale, che ha un decorso cronico (perché per più di un anno con una combinazione di periodi di remissione e riacutizzazioni), a questo punto nel tempo c'è un aggravamento (riattivazione) del processo (questo può essere stabilito dai reclami del paziente).

Quindi, stabiliamo la diagnosi: epatite virale cronica C, riattivazione.

Analisi cliniche del sangue (piastrine e formula dei leucociti) Nominare per identificare i sintomi caratteristici delle lesioni virali, cioè leucopenia, potrebbe esserci un aumento dei monociti, accelerazione della VES.

Analisi biochimica del sangue (proteine ​​totali, urea, creatinina, test timolo, AlAT, AsAT, K +, Na +, zucchero).

Analisi delle urine Dal momento che sospettiamo che la patologia del fegato nelle urine può essere pigmenti biliari e urobilina.

Analisi delle feci sulle uova dei vermi.

Esame del sangue per RW e HIV.

8. Anti HCV cor. Yg M.

RISULTATI DELLE RICERCHE DI STRUMENTI DI LABORATORIO

Risultati di laboratorio:

Analisi cliniche del sangue da 25.01.05g. Globuli rossi - 4,0 x 10 ^ 12 / l Hb - 132 g / l Colore. indicatore - 0,95 leucociti - 7.4x10 ^ 9 /

eosinofili-2% stab-3% segmentati-55%

Linfociti - 36% Monociti - 4% COE - 2 mm / h

2. Analisi biochimica del sangue dal 01.25.05.

AsAT 0.3. ALT 0.5. Bilirubina: totale 459 μmol / l

Na + 144 Urea 5 Zucchero 5.6

3. Analisi delle urine dal 25/05/05 Colore giallo scuro Trasparenza Zucchero trasparente 0 Reazione acida Densità relativa 1020 Leucociti 1-2 nel campo visivo Epitelio 3-4 nel campo visivo.

4. Lo studio delle feci dal 01.25.05 g di vermi dell'uovo non è stato trovato

5. HCV RNA, 28/12/2004. genere +++

L'intero complesso di sintomi in questo paziente ci permette di fare una diagnosi di epatite virale C. Ma per fare una diagnosi definitiva, è necessaria una diagnosi differenziale tra malattie simili, sia infettive (forme itteriche di leptospirosi, pseudotubercolosi) che non infettive (epatite tossica, ittero meccanico).

Distingueremo tra l'epatite virale e la forma itterica della leptospirosi, poiché l'ittero, il fegato ingrossato doloroso e l'elevata bilirubinemia sono rilevati in queste malattie. Ma per la leptospirosi, i dati della storia epidemiologica sono importanti: il nuoto in corpi idrici inquinati, il contatto con gli animali per circa 30 giorni prima della malattia, che il paziente nega. La sua storia epidemiologica attira l'attenzione sul trattamento da parte del dentista e un aborto da parte del ginecologo. Anche i periodi pre-itterici sono diversi. Quando le manifestazioni di tossicità della leptospirosi sono più pronunciate e hanno caratteristiche: i pazienti si lamentano di alta temperatura corporea, forte mal di testa, grande debolezza; molto caratteristico - mialgia, in particolare i muscoli del polpaccio; la temperatura dura tutto il periodo pre-itterico, mentre si possono rilevare herpes, rash polimorfici e linfoadenopatia. Con l'epatite C (e in questo paziente), la febbre grave non può verificarsi, vengono rilevati sintomi astenici più pronunciati (deterioramento dell'appetito, malessere, debolezza, mal di testa). Con il verificarsi di ittero, i sintomi di intossicazione con leptospirosi sono ridotti. Nell'epatite C virale, al contrario, aumentano, che vediamo in un paziente. Ma con la leptospirosi nel periodo itterico, possiamo rilevare emorragie e danni renali (anuria, dolore nella regione lombare, proteinuria, azotemia), che non vediamo in questo paziente. Per quest'ultimo non è tipico, e bradicardia, che è presente nel paziente, e patogeno per l'epatite. I metodi di laboratorio finiranno per rivelare queste malattie. Nell'analisi clinica del sangue in epatite di eziologia virale, rileviamo leucopenia, rallentando la VES, ci può essere una leggera monocitosi (gli stessi cambiamenti nel paziente). Quando la leptospirosi nel sangue è determinata dalla leucocitosi neutrofila e dalla VES accelerata. I parametri biochimici sono molto importanti: ad alti livelli di bilirubina nella leptospirosi, l'attività di AlAT e AsAT è moderatamente aumentata, a differenza dell'epatite. Con la leptospirosi, vi è un aumento dell'attività della fosfatasi alcalina, una leggera diminuzione dell'indice di protrombina e di solito i campioni di sedimenti proteici non cambiano. Il paziente ha un'alta attività di AlAT con un alto livello di bilirubina, fosfatasi alcalina nell'intervallo di normalità, l'indice di protrombina è significativamente ridotto, i campioni di proteine-sedimento sono cambiati, il che conferisce un altro "plus" a favore dell'epatite virale. Infine, i test di laboratorio mostrano: HCV RNA ++ ++, che consente di diagnosticare definitivamente l'epatite C virale ed escludere la leptospirosi.

La diagnosi differenziale dell'epatite virale di questo paziente e dell'ittero ostruttivo è molto difficile, poiché l'insorgenza della malattia è graduale, vi è ittero moderato, oscuramento delle urine, un alto livello di bilirubina totale, che è caratteristica di entrambe le malattie. L'ittero meccanico si sviluppa a causa dell'ostruzione parziale o completa delle vie biliari in violazione del passaggio della bile nell'intestino. È più spesso causato da coledocolitiasi, stenosi della papilla duodenale maggiore, testa pancreatica e tumore del tratto biliare. A differenza dell'epatite, l'ittero ostruttivo non ha una storia epidemiologica specifica. Le malattie si sviluppano gradualmente, ma l'epatite è caratterizzata da ciclicità (periodo preicterico, ittero (sebbene non molto pronunciato in questo paziente), periodo di recupero, che vediamo nel paziente), per ittero meccanico - un lento, progressivo aumento dei sintomi. Quindi, con ittero subepatico, la pelle diventa verde-giallastra, e con i tumori occlusivi, la tonalità caratteristica è terrosa. Con ittero meccanico molto lungo, la pelle diventa bronzo nerastro. Nell'epatite virale, il colore della pelle è giallo con una tonalità di zafferano, solo la sua intensità cambia (in questo paziente, l'ittero è generalmente molto debole). Nell'ittero supraepatico causato dalla colelitiasi, caratteristici dolori parossistici come la colica epatica compaiono all'inizio della malattia, a volte l'ittero compare sullo sfondo della colecistite acuta. I dolori dell'epatite sono costanti, di natura estrattiva, o il paziente sente pesantezza nell'ipocondrio destro (come questo paziente). Ma con i tumori della zona pancreatoduodenale, l'ittero appare senza precedenti dolori, il che complica la diagnosi differenziale. Ma rivelano un sintomo positivo di Courvoisier, che non è tipico per l'epatite e non viene rilevato nel paziente. Il prurito con ittero meccanico è pronunciato, con epatite, può essere solo con colestasi e non è affatto osservato nel paziente (come nel nostro paziente). Il fegato con ittero ostruttivo spesso non è consistenza ingrossata, indolore ed elastica. In questo paziente è moderatamente doloroso, elastico denso - che è caratteristico dell'epatite. Nell'analisi del sangue, si nota un aumento della VES, la leucocitosi (in colecistite acuta in combinazione con colelitiasi). Con l'epatite e il paziente - leucopenia, la VES è normale o ridotta. Uno studio biochimico non ha mai rivelato ipo-eproproteinemia in un paziente con ittero meccanico, come nel caso dell'epatite, poiché la funzione di produzione di proteine ​​del fegato è compromessa. Le transaminasi sono aumentate leggermente con ittero ostruttivo, ma l'attività della fosfatasi alcalina è aumentata più volte, i campioni di proteine-sedimenti non sono stati modificati. Con l'epatite e il paziente, viceversa. Decisivi nella diagnosi differenziale di queste malattie saranno metodi strumentali (per confermare ittero meccanico) e sierologici (per confermare l'epatite virale e la sua identificazione). I dati relativi al danno al parenchima epatico e al reperto (HCV RNA +++) consentono di rifiutare l'ittero meccanico in questo paziente.

È necessario differenziare l'epatite C virale dalla pseudotubercolosi. Nonostante una serie di somiglianze nelle manifestazioni cliniche di queste due malattie (debolezza, malessere, febbre, mal di testa, ingiallimento della pelle e dolore nel giusto ipocondrio, perdita di appetito), è impossibile non attirare l'attenzione sulle forti differenze in queste malattie. Con la pseudotubercolosi, la temperatura di solito ha un numero elevato, specialmente all'inizio della malattia (fino a 39-40,0) e dura l'intero periodo della malattia con una leggera diminuzione, che non è osservata nell'epatite C virale, quando la temperatura raggiunge 37,5 nel periodo preicterico e con la comparsa di la temperatura dell'ittero scende ai numeri normali. Con la pseudotubercolosi, l'ittero raggiunge il culmine della malattia (10-12 giorni) e si estingue rapidamente. La lingua è anche ricoperta di una fioritura bianca, ma per i primi 5 giorni, e quindi deselezionata e diventa cremisi (che non si osserva in questo paziente). E infine, con la pseudotubercolosi, è possibile la comparsa di lesioni roseo e pseudo-blotche. Non contrassegniamo tutte queste manifestazioni cliniche nel nostro paziente. Per quanto riguarda la diagnostica di laboratorio, la leucocitosi, il tasso di sedimentazione accelerata degli eritrociti, la neutrofilia, l'eosinofilia, che sono caratteristici della pseudotubercolosi (nell'epatite virale, queste cifre sono opposte), sono degni di nota. Infine, una chiarificazione dell'epidamesi può porre fine a questa differenziazione. La pseudotubercolosi è caratterizzata dal consumo di verdure non lavate e acqua non depurata da serbatoi aperti, che il paziente nega, ma indica interventi medici relativi al sangue. Gli studi sierologici possono finalmente porre fine a questa differenziazione.

DIAGNOSI CLINICA E SUA GIUSTIFICAZIONE

Data la diagnosi preliminare (epatite virale cronica C, riattivazione), così come i risultati dell'analisi RNA-virale PCR reazione: HCV RNA ++ ++, confermiamo pienamente la diagnosi: epatite virale cronica C, riattivazione.

Diagnosi clinica: epatite virale cronica C, riattivazione.

Nel trattamento dell'epatite C cronica virale, è importante che i pazienti assumano la dieta N 5: la nutrizione deve essere completa, contenere una quantità sufficiente di proteine ​​(100-200 g / giorno), grassi (80 g / giorno), carboidrati (450-600 g / die) ed essere ad alto contenuto calorico di 3000-3500 kcal. Il paziente dovrebbe ricevere abbastanza vitamine e minerali. L'uso di acque minerali (Essentuki N4, N2, N17.), È utile la fitoterapia con sovratensioni epatiche.

Oggi è possibile condurre una terapia antivirale con Reoferon C - 3 milioni di unità ciascuna. a giorni alterni per 6-12 mesi. Per migliorare l'effetto della terapia con interferone, vengono utilizzati analoghi nucleosidici e non nucleosidici degli inibitori della trascrittasi inversa - Khivid, 2,25 g / die., Zovirax (Aciclovir) da 1 a 2 g / die., Lamivudina 200 mg / die. Applicare inibitori della proteasi: Inverase 2 g / die. Rebetol a 1000 mg / giorno.

In periodi di esacerbazione, terapia di disintossicazione, farmaci coleretici ed epatoprotettivi (Heptral, Hofeton, Riboxin, Silibor.), Immunomodulatori (Rosa canina, Erba di San Giovanni, Calendula.) Sono usati. Se necessario, utilizzare preparati enzimatici (Creon, Mezim, Festal), eubiotics (Bifiform).

Paziente Rakitnaya Elena Anatolyevna è stata ricoverata nel reparto infettivo dell'ospedale cittadino N 5 il 24 gennaio 2005, lamentando un aumento della temperatura corporea a 37,6 ° C, una pesantezza nell'ipocondrio destro, nausea al mattino, mal di testa che si verifica la sera, debolezza, affaticamento, mancanza di appetito, oscuramento delle urine con una diagnosi preliminare: "Epatite virale cronica C, riattivazione" in uno stato di moderata gravità. Il paziente è stato esaminato e sono stati eseguiti test di laboratorio (analisi del sangue clinico e biochimico, analisi delle urine, reazione PCR RNA-virale. È stato scoperto che il paziente ha sofferto di virus dell'epatite C dall'inizio di novembre 2003. Esame clinico rivelato: tonalità itterica della pelle e mucose visibili, ikterichnost sclera, bradicardia, ipotensione, il bordo inferiore del fegato è arrotondato, liscio, elastico, lungo l'arco costale, moderatamente doloroso, la superficie del fegato è liscia, leucopenia, monocitosi moderata, aumento attività di AlAT-0.5, HCV RNA sesso +++, che ha permesso di confermare e chiarire la diagnosi di epatite virale cronica C, nella fase di riattivazione.Il trattamento del paziente è stato prescritto: terapia di disintossicazione, colagoga ed epatoprotettori, terapia antivirale è stata avviata con Reoferon C. Sullo sfondo trattamento, lo stato di salute del paziente è migliorato: i sintomi di intossicazione diminuiscono. Il paziente verrà dimesso dall'ospedale dopo la terapia antivirale con Reoferon C. Il paziente deve essere monitorato da uno specialista di malattie infettive e diete per l'alcol prigione, piccanti, grassi, fritti.

PREVISIONE E SUA GIUSTIFICAZIONE

La prognosi per la vita è relativamente favorevole, dal momento che ci sono già cambiamenti morfologici nel tessuto epatico, anche se infiammatorio, e il processo è cronico. Considerando l'età del paziente (31 anni), il comportamento adeguato del paziente, l'assenza di patologie concomitanti, condizioni di vita soddisfacenti, si può presumere che con una dieta, terapia tempestiva e adeguata, monitoraggio costante da parte dei medici, il processo può essere fermato e può essere raggiunta una remissione stabile. Ma il paziente ha l'epatite C, che può portare allo sviluppo di ulteriore cirrosi e cancro primario, con l'influenza di fattori avversi (fumo, non conformità con la dieta, assunzione di alcool anche in piccole quantità). Dopo il recupero clinico e morfologico, è possibile il pieno recupero.

ELENCO DELLA LETTERATURA USATA

1. Lo schema della storia clinica della malattia e le abilità pratiche inf.bol./V.M. Graniti. Barnaul 2004

2. Conferenze sulle malattie infettive.

3. Malattie infettive ed epidemiologia / V.I. Pokrovsky. M.2004 di

4. Malattie infettive / E.P. Shuvalov. 2001.


Altri Articoli Su Fegato

Dieta

Interconnessione: bilirubina e sindrome di Gilbert, valori normali

Violazione nel processo di neutralizzazione del pigmento del fegato, in cui vi è un accumulo di bilirubina nel corpo, chiamato Sindrome di Gilbert.
Dieta

Erbe e tè al fegato

Il fegato è l'unico organo in grado di rigenerarsi. E se segui la dieta corretta e periodicamente fai la "pulizia", ​​allora puoi ripristinarla completamente. Oggi scopriremo quali erbe fanno bene al fegato e come usarle per il trattamento.