Può la cura dell'epatite C? Trattamento dell'epatite cronica C

Può la cura dell'epatite C? Questa domanda chiede a centinaia di migliaia di malati che cercano almeno una qualche speranza per un esito positivo del loro problema. Oggi la medicina ha fatto passi da gigante e ogni persona che soffre di questa grave malattia ha ricevuto una seconda possibilità per una vita normale. Tuttavia, migliorare la propria salute in questa situazione non è facile. Che tipo di azione deve essere intrapresa per sconfiggere l'epatite? Cercheremo di capire questo problema.

Primi segni di epatite

Prima di rispondere alla domanda se l'epatite C può essere curata, è necessario familiarizzare con le informazioni di base su questa grave malattia. La malattia è la più comune di tutte le epatiti virali, attualmente circa il tre per cento di tutti gli abitanti del globo ne soffre, in Russia circa 5 milioni di persone sono ammalate. Abbastanza spesso, l'epatite è asintomatica, distruggendo il corpo dall'interno, per tali qualità ha ricevuto il soprannome interessante "killer affettuoso". Nella fase iniziale, puoi provare a riconoscerlo con tali segni come:

  • frequente voglia di vomitare, nausea;
  • perdita di appetito;
  • stanchezza generale, malessere;
  • febbre occasionale;
  • naso che cola e tosse.

Segni di epatite nella seconda fase

La malattia dell'epatite C consiste di due periodi: il primo, descritto sopra, e il secondo, il cosiddetto itterico. In questa fase, la malattia è abbastanza facile da diagnosticare per manifestazione esterna. Quindi, i seguenti sintomi si distinguono:

  • cambiamento nel colore delle urine (dal giallo al marrone scuro);
  • miglioramento della condizione generale (scompaiono i segni della prima fase);
  • giallo dell'occhio sclera e mucose (occhi, bocca);
  • il giallo della pelle nel suo insieme;
  • forte dolore nella parte destra dello stomaco, sotto le costole;
  • decolorazione delle feci (non sempre).

Molto spesso, i sintomi iniziali della malattia possono essere confusi con i segni di un raffreddore, all'inizio è abbastanza difficile riconoscere l'epatite C. Il trattamento è sintomatico, dall'influenza e dalle infezioni respiratorie acute, e il vero disturbo continua a progredire e distrugge gradualmente il corpo dall'interno.

Metodi di trasmissione dell'epatite C

Parliamo di come viene trasmessa l'epatite C. Esistono diversi modi di infezione e solo conoscendoli puoi fornire la prevenzione più affidabile dell'infezione. Quindi, a situazioni potenzialmente rischiose includono:

  • trasfusione di sangue (con donatore non verificato);
  • manipolazioni cosmetologia (piercing e tatuaggi);
  • manipolazioni dentarie;
  • uso di droghe per via endovenosa con aghi riutilizzabili;
  • sesso non protetto (abbastanza raro);
  • con parto naturale (trasmesso da madre a figlio).

Va ricordato che la malattia si diffonde solo attraverso il sangue, le strette di mano e l'uso di oggetti domestici comuni (piatti, pettini) non rappresentano un pericolo.

I tuoi primi passi per migliorare la salute

Avendo ricevuto informazioni generali sulla malattia, è giunto il momento di rispondere alla domanda su come curare l'epatite C. La prima cosa che dovresti fare quando scoprirai la presenza di una tale malattia in te stesso è smettere di preoccuparti ed eseguire azioni avventate. Hai tutte le possibilità di recupero che è necessario utilizzare.

Prima di tutto, non automedicare. Questo è estremamente pericoloso e può portare al peggior risultato. È meglio visitare un medico speciale - un epatologo. Egli ti ordinerà un esame dettagliato, offrirà di sottoporsi a esami del sangue per confermare la diagnosi, determinare il metodo di trattamento e rilasciare appuntamenti ausiliari. La conformità a tutti i requisiti ti aiuterà a ripristinare completamente la tua salute.

Gli ultimi farmaci per il trattamento

Il più recente trattamento dell'epatite C si basa su farmaci come interferone e ribavirina. In combinazione, questi farmaci forniscono un effetto eccellente, ma il loro uso è permesso e da solo. Parliamo un po 'di più su ciascuno di essi:

  • Il farmaco "Ribavirin". Lo scopo principale - la soppressione del virus dell'epatite, impedendone la diffusione nel corpo umano. Nominato dai risultati delle analisi del sangue. La dose media è di 1000 mg (più / meno 200 mg) al giorno, da assumere due volte al giorno, di solito al mattino e alla sera.
  • Lo strumento "Interferone". Una proteina autogenica progettata per innescare i processi immunitari interni che proteggono il corpo dalla malattia, permettendogli di affrontare efficacemente i suoi effetti e garantendo un recupero adeguato. Ci sono diversi tipi Il dosaggio è determinato dal medico (ad esempio, il farmaco Interferone Alfa-2a si trova più spesso - 3-6 milioni di unità tre volte in 7 giorni).

Qualsiasi trattamento per l'epatite C è volto a fermare lo sviluppo della malattia. La cosa principale è fermare lo sviluppo del virus e prima si inizia a farlo, meglio è. Questi farmaci sono grandi per il trattamento della fase cronica.

Quali altri rimedi stanno trattando l'epatite C? Anche recensioni di farmaci come Essentiale, Silimar, Phosphogliv sono abbastanza positive. Tuttavia, migliorano solo il funzionamento del fegato, ma non uccidono il virus stesso, che continua la sua azione nel corpo. Se basati su queste informazioni, tali medicinali possono essere utilizzati solo come terapia aggiuntiva e non come farmaco principale.

Possibili effetti collaterali

Quanto è difficile il trattamento dell'epatite C? Recensioni di persone malate, così come le informazioni ufficiali dei medici indicano possibili effetti collaterali della terapia selezionata. Molto spesso compaiono nella fase iniziale del trattamento, quindi diventano meno pronunciati e gradualmente scompaiono. Le seguenti reazioni sono considerate le più comuni:

  • alta temperatura;
  • mal di testa nei muscoli e nelle articolazioni;
  • perdita di peso e appetito;
  • sonnolenza;
  • apatia e depressione;
  • perdita di capelli;
  • sensazioni di secchezza e tensione della pelle.

Cambiamento dietetico

Può la cura dell'epatite C? Certo che puoi Tuttavia, per ottenere un risultato positivo, non è sufficiente assumere solo i farmaci speciali sopra elencati. È necessario rinunciare a cattive abitudini (fumo, alcol) e iniziare a condurre uno stile di vita sano. Cerca di limitare lo sforzo fisico e di riposare più spesso. Tra le altre cose, dovrebbe essere prestata particolare attenzione alla dieta.

Per iniziare, aumentare la quantità di bevande giornaliere. Questi possono essere decotti fatti in casa (per esempio, cinorrodi), acqua minerale speciale (prescritta da un medico), succhi di frutta freschi a base di frutti di bosco e frutta (diluiti con acqua bollita) e anche tè verde. Durante il giorno dovrebbe bere almeno 2 litri.

Nel periodo di esacerbazione della malattia, si raccomanda di rifiutare temporaneamente i pasti. Con una diminuzione del dolore, la dieta, di regola, si espande gradualmente. Inizia con il porridge magro in acqua, quindi diversifica il menu con latticini a basso contenuto di grassi e successivamente pesca. Prova a mangiare in porzioni minime, ma con meno pause nel mezzo.

Dieta speciale numero 5

La dieta numero 5 è progettata specificamente per malattie come l'epatite cronica C. Il trattamento e una corretta alimentazione possono veramente fermare la malattia il più presto possibile. Un tavolo speciale è per limitare i grassi (sia vegetali che naturali) e il sale. Tutti i prodotti inclusi nella sua composizione, non irritano il fegato, non causano fermentazione e marciscono nel tratto digestivo. Tutti i piatti sono preparati esclusivamente per una coppia o in fase di cottura, a volte è possibile viziarsi con il cibo cotto in forno (senza una crosta dura). Quali prodotti sono inclusi nella composizione di una dieta simile? Questi includono:

  • zuppe vegetariane;
  • cereali sulla base di ercole, richiami, riso o grano saraceno;
  • carne magra (coniglio) e pollame (pollo, tacchino);
  • latte e prodotti lattiero-caseari fermentati (necessariamente a basso contenuto di grassi);
  • uova (bollite e nella composizione di omelette, non fritte);
  • verdure (zucca, zucchine, patate, barbabietole e altri);
  • frutta fresca e cotta (meglio non molto dolce);
  • bacche.

Pieno tabù imposto a tutti fritti, alcolici, speziati, affumicati. Dimenticati di dolci, cheesecake, torte e ghiaccioli, zucchero. Cibo in scatola, salsicce acquistate, wieners e varie salsicce sono anche esclusi dalla dieta. Sotto il divieto, tutta la farina, il burro (comprese le bevande fatte in casa) e le bevande gassate.

La dieta è essenziale nella fase cronica dell'epatite. Una dieta corretta mobiliterà le forze e ridurrà il possibile disagio.

Misure per proteggere gli altri dall'infezione

È importante sapere non solo come curare l'epatite C, ma anche come non diventare fonte di infezione per chi ti circonda. Nonostante il fatto che il virus venga trasmesso attraverso il contatto con il sangue nel sangue, mantenere gli oggetti domestici personali separati dalle cose comuni. Questa regola si applica a rasoi, forbici e spazzolini da denti, non dovrebbero essere usati da nessuno tranne te.

Con ferite sanguinanti aperte, prova a trattarle da solo o contattando un istituto medico. Se l'assistenza ti viene fornita da un non professionista, chiedi loro di usare guanti monouso personalizzati.

Se il sangue si deposita su una superficie, deve essere eseguita una disinfezione. Quindi, i materiali del tessuto possono essere bolliti e tutto il resto può essere elaborato utilizzando qualsiasi composizione contenente cloro disponibile.

Un paio di parole per ultimo

Può la cura dell'epatite C? È possibile, la cosa principale - in tempo per identificare la malattia e rivolgersi a specialisti esperti. Test regolari, conformità ai requisiti generali di guarigione e una dieta speciale, nonché un trattamento farmacologico adeguatamente selezionato possono ripristinare la salute. Non dimenticare la necessità di misure preventive, aiuterà a prevenire la malattia e a fermarne l'ulteriore diffusione.

Sintomi e trattamento di farmaci per l'epatite cronica e dieta

Questa malattia è associata a infiammazione del fegato. Le conseguenze dell'epatite cronica dipendono dal grado e dall'attività del principale "filtro del corpo", che non è sempre segnalato da sintomi e segni. Le terribili conseguenze della malattia sono la cirrosi e lo sviluppo di tumori. Puoi evitarlo scoprendo le cause, i tipi e i metodi di trattamento.

Che cos'è l'epatite cronica

La malattia è caratterizzata dalla presenza di malattie infiammatorie diffuse nel fegato (filtro del corpo) per un periodo di 6 mesi o più. Spesso questo è asintomatico, quindi una persona potrebbe non essere consapevole della presenza di lesioni del parenchima degli epatociti. Se non viene diagnosticato in tempo, le cellule del fegato vengono sostituite dal tessuto connettivo. Si sviluppano manifestazioni di cirrosi, disturbi oncologici acuti e biliari. Non tutti i tipi di malattia si sviluppano in uno stadio cronico, ad esempio, il tipo A. Le variazioni infettive B e C possono diventare tali.

motivi

Se un metodo inadeguato è quello di trattare l'epatite B reattiva, C, D, G, la malattia diventa cronica. Il tipo A viene trattato in modo standard per diverse settimane, il corpo produce una forte immunità fino alla fine della vita. È anche chiamato la malattia di Botkin - ittero. Il principale pericolo è di tipo C (80%). Inoltre, la malattia si sviluppa a causa di tali fattori:

  • disordini metabolici;
  • epatite autoimmune - ereditata, interruzioni nei processi protettivi;
  • sostanze tossiche - nocive influenzano il corpo per lungo tempo: alcol, droghe (tetracicline, farmaci, antitubercolari, sedativi), sale, benzene, metalli pesanti, elementi radioattivi.

classificazione

I tre principali tipi di danno epatico sono A, B, C. Il primo è comune, inizialmente simile all'influenza. Dopo 2-4 giorni, le feci diventano incolori e l'urina, al contrario, si scurisce. Prevenzione - igiene. La varietà E è simile ad A, ma la forma grave colpisce fegato e reni. Il tipo F è stato poco studiato. Nell'eziologia virale dell'epatite D si osservano sintomi extraepatici acuti: danni ai polmoni, ai reni, alle articolazioni, ai muscoli. Il tipo G è simile a C, ma non porta a cancro, cirrosi. La forma acuta colpisce rapidamente il corpo. Classificazione dell'epatite cronica:

  • criptogenico - i meccanismi di innesco non sono studiati;
  • cronica persistente (bassa attività) - si sviluppa con droghe, alcol e danni al fegato tossici;
  • lobulare - una variante del primo con localizzazione di patologie nei lobuli epatici;
  • epatite aggressiva (attiva cronica) - caratterizzata da necrosi, vi è una tendenza al verificarsi di cirrosi, si verifica a causa di virus dell'epatite B, raramente C, può avere un farmaco, eziologia alcolica cronica (natura di origine).

diagnostica

Per identificare la patogenesi della malattia cronica, il medico effettua un esame primario. Una persona infetta ha un rash puntuale, carnagione giallastra, lingua cremisi, palmi rossi, vene varicose. Insieme all'ispezione, la palpazione è fatta nella milza, fegato: se sono ingranditi, ci sarà disagio con la pressione. Quindi viene nominato un ultrasuono di questi organi per stabilire l'eterogeneità della loro struttura. La diagnosi di epatite cronica include in alcuni casi:

  • biopsia epatica per determinare il tipo di malattia, se vi è cirrosi / fibrosi o meno;
  • emocromo completo, che conferma la presenza di processi infiammatori;
  • ricerca sierologica di laboratorio - rivela alcuni marcatori di antigeni virali;
  • analisi del sangue biochimica - determina il livello di bilirubina, enzimi epatici, grazie ai quali la pelle cambia colore;
  • esame immunologico - rilevamento di anticorpi alle cellule epatiche.

Sintomi di epatite cronica

Queste sono lamentele di amarezza in bocca con colestasi, feci di cefalea, mal di testa, sanguinamento con ematomi, sensazione di debolezza, stanchezza. Sentire pesantezza, disagio nel fegato - sotto il giusto ipocondrio. Il dolore doloroso aumenta dopo aver mangiato cibi fritti e grassi. Forse lo sviluppo della sindrome vegetativa asteno - una diminuzione della concentrazione mentale, prestazioni, sonnolenza. Le manifestazioni cliniche a volte includono perdita di peso dovuta a disordini metabolici, sindrome colestatica.

Trattamento dell'epatite cronica

La terapia è sviluppata tenendo conto delle caratteristiche individuali di ciascun paziente. Il complesso terapeutico è determinato dal grado di attività della malattia, le cause dell'evento. La terapia farmacologica è completata da una dieta speciale, regime motorio. I preparati di interferone sono usati per sopprimere l'epatite cronica virale C. Il fegato è protetto dagli epatoprotettori, che ripristinano la struttura del tessuto in combinazione con vitamine e antiossidanti, alleviano l'infiammazione immunitaria. L'obiettivo è la remissione della malattia (indebolimento).

Epatite B

Si chiama anche tipo di siero. L'infezione avviene attraverso sangue, liquido seminale durante i rapporti sessuali, durante il travaglio e il parto. Gli immunostimolanti sono prescritti (per esempio, Timalin, Metiluracile), vitamine dei gruppi B e C, folico, acido nicotinico. Il fegato è rigenerato da anabolizzanti, ormoni corticosteroidi. Il trattamento dell'epatite cronica di questo tipo è integrato con farmaci per proteggere il fegato. Dopo la dimissione dall'ospedale ogni anno è necessario sottoporsi a riabilitazione in sanatorio, tutta la mia vita per seguire diete.

Epatite C

Dopo aver analizzato il grado di danno al fegato, lo stadio della cirrosi, il cancro, la valutazione delle malattie associate, viene prescritto un corso individuale di terapia a lungo termine. Nella pratica moderna vengono utilizzati interferone e ribavirina, che sono efficaci contro tutti i genotipi della malattia. Il problema principale di un paziente con infezione da HCV (tipo C) è la scarsa tollerabilità dei farmaci, il loro alto costo.

attivo

Il trattamento dovrebbe iniziare dopo completa identificazione della correttezza della diagnosi della forma cronica. Dopo aver atteso 3-6 mesi, il controllo istologico viene ripetuto. Gli elementi principali della terapia sono immunosoppressori e corticosteroidi. Se il trattamento viene interrotto fino all'eliminazione di tutti i sintomi clinici, è possibile una ricaduta con una fase di esacerbazione. La terapia deve essere effettuata sotto la stretta supervisione di un medico.

persistente

L'epatite virale cronica con un grado minimo di attività viene trattata riducendo lo stress fisico e nervoso. Il sonno sano, la calma, una corretta alimentazione sono forniti. Con un decorso favorevole della malattia, non sono necessarie cure mediche speciali. Si usano farmaci antivirali e immunomodulatori. L'esame clinico è necessario come misura preventiva.

Prevenzione dell'epatite cronica

La replicazione non si verifica per goccioline trasportate dall'aria e metodi domestici, quindi i portatori di virus della malattia non rappresentano un pericolo. Per la protezione, è importante utilizzare la contraccezione a barriera, non prendere gli oggetti di igiene di altre persone. Prevenzione di emergenza di tipo B - l'uso di vaccini immunoglobulinici umani. Le lesioni da farmaci e le forme autoimmuni sono curabili e l'epatite virale cronica si trasforma in cirrosi. Evitare le lesioni alcoliche aiuterà ad escludere l'alcol dalla dieta.

video

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Trattamento cronico dell'epatite C

Fino a poco tempo fa, il "gold standard" nella lotta contro l'epatite C cronica era il trattamento di un solo leucocita o interferone alfa. Il corso standard è di 3 milioni di ME (unità internazionale, dose di sostanza o farmaco biologicamente attiva che causa un certo effetto fisiologico o rispettivamente terapeutico registrato, rispettivamente, preso come misura per il dosaggio) 3 volte a settimana per 6 mesi. Tuttavia, questo trattamento negli ultimi anni fornisce risultati stabili solo nel 25% dei pazienti. Dopo la cancellazione dell'interferone, si verifica un ri-aggravamento (recidiva) della malattia, che spesso richiede cicli ripetuti di terapia con interferone o aumento della dose del farmaco.

Uno dei modi per aumentare l'efficacia della terapia con interferone nell'epatite cronica C è la combinazione di interferone con farmaci antivirali di un diverso meccanismo d'azione. Attualmente, questo approccio è stato studiato intensamente. È ampiamente noto, per esempio, l'uso combinato di preparati di interferone e ribavirina. Pertanto, secondo recenti studi clinici, il trattamento combinato con Introp A e ribavirina può essere l'unica via di salvezza per la maggior parte dei pazienti.

Una tendenza interessante dovrebbe riconoscere l'uso di interferone in combinazione con una diminuzione del livello di ferro nel sangue (a seguito di sanguinamento). Le prove pubblicate di recente suggeriscono risultati incoraggianti da tali trattamenti. Ridurre il livello di ferro in sé porta ad una significativa diminuzione dell'attività di ALT nel sangue.

Negli ultimi anni sono stati considerati alcuni nuovi approcci promettenti per il trattamento dell'epatite C cronica, tra cui l'uso di immunomodulatori, inibitori della proteasi, terapia genica, ecc. Non molto tempo fa, sono apparse segnalazioni sulla terapia combinata dell'epatite C cronica per 6 mesi con nitrone A e l'immunotipo alfa-1. Zadaxin).

Attualmente, questo regime di trattamento è in fase di sperimentazione clinica. Sono stati ottenuti dati incoraggianti sul miglioramento delle prestazioni del fegato durante il trattamento, che corrisponde a una significativa riduzione del livello di RNA virale nel sangue. Le conclusioni finali non sono ancora state fatte, ma i dati ottenuti suggeriscono che questo metodo porterà probabilmente a risultati positivi.

Il costo del trattamento è alto. In base alle attuali raccomandazioni generalmente accettate, la durata del trattamento dei pazienti con epatite cronica C varia da 6 a 12 mesi. Di conseguenza, il costo del trattamento sarà approssimativamente da 7,5 a 15 mila dollari USA (per il trattamento con interferone importato con ribavirina) e da 12,5 a 25 mila dollari USA (per il trattamento con peginterferone importato con ribavirina). È ovvio che tale trattamento è inaccessibile alla stragrande maggioranza della popolazione del nostro paese ed è impossibile per l'intero sistema sanitario.

A questo proposito, è di grande importanza sviluppare metodi per ottimizzare il trattamento antivirale dell'epatite C, in cui possono essere identificate quattro aree principali:

- sostituzione di preparati di interferone importati con analoghi domestici. Recenti studi hanno dimostrato che è possibile sostituire un costoso farmaco importato (Iitron-A, USA) con un farmaco domestico (reaferon) senza ridurre l'efficacia del trattamento;

- L'uso di farmaci ribavirina più economici. Nella clinica di propedeutica di malattie interne, gastroenterologia ed epatologia. V. X. Vasilenko Moscow Medical Academy. Dati promettenti sull'uso del farmaco domestico verorivavirina nei regimi di trattamento combinato per pazienti con epatite cronica C sono stati ottenuti da IM Sechenov L'uso di questo farmaco è economicamente vantaggioso ed è raccomandato per l'uso in ambito sanitario;

- l'uso di preparazioni di interferone liposomiale. Questi farmaci vengono somministrati attraverso la bocca, che è importante per il trattamento di pazienti con epatite C cronica, che viene effettuata per un lungo periodo (6-12 mesi). Informazioni incoraggianti sono state ottenute con l'uso di un farmaco liposomiale orale "Reaferon-EC-Lipint" (CJSC Vector-Medika, Novosibirsk);

- trattamento personalizzato (individuale). Con questo trattamento, ogni paziente viene trattato con un farmaco interferone e la sua dose individualmente, e quindi aggiustata più volte durante il corso del trattamento. Questo approccio consente anche di aumentare significativamente l'efficacia del trattamento con preparazioni di interferone domestico relativamente economiche (reaferon, intraal) a dosaggi più bassi e per ridurre la frequenza e la gravità degli effetti collaterali.

Scienziati di diversi paesi continuano a studiare attivamente i meccanismi di riproduzione del virus dell'epatite C al fine di creare nuovi farmaci efficaci. Ad esempio, è stato recentemente stabilito che speciali enzimi, proteasi, sono necessari per la riproduzione del virus. L'uso di farmaci che causano il blocco del lavoro delle proteasi virali può essere una vera svolta nel trattamento dell'epatite C. Gli scienziati hanno già praticamente conosciuto la struttura di questi enzimi, che consente indubbiamente il rapido sviluppo di farmaci - inibitori della proteasi. È possibile che tali farmaci raggiungano lo stadio della sperimentazione clinica in 2-3 anni.

Un'altra direzione promettente nella ricerca di modi per influenzare la riproduzione del virus dell'epatite C è la creazione di farmaci che causano la distruzione dell'RNA virale. Oggi tali enzimi sono già noti, la loro sicurezza ed efficacia sono allo studio.

Trattamento dell'epatite virale cronica C

Il trattamento dell'epatite cronica C negli ultimi dieci anni è passato dalla monoterapia con interferone alfa all'utilizzo congiunto con altri antivirali, ribavirina e poi con interferone pegilato con ribavirina.

Nei prossimi anni è prevista una nuova classe di farmaci altamente efficaci, che possono essere utilizzati a lungo e in combinazione tra loro. Ciò è particolarmente necessario per i pazienti con epatite C, il cui trattamento con farmaci noti non porta risultati positivi. Tali pazienti possono aspettarsi una vera comparsa di nuovi metodi di trattamento promettenti.

Negli ultimi anni, molti brevetti sul copyright sono apparsi su strumenti e metodi per il trattamento dell'epatite virale. Considera alcuni di loro.

Per il trattamento dell'epatite cronica B e C, si propone un riscaldamento generale del corpo a temperatura corporea di 43 ° C e il successivo mantenimento del paziente a questa temperatura per 5 minuti.

Per prevenire complicazioni, aumentare l'efficienza e ridurre il tempo di trattamento dell'epatite cronica nei bambini, i medici propongono di influenzare l'area del fegato con radiazioni laser a infrarossi con parametri (lunghezza d'onda, potenza e frequenza del polso, tempo di esposizione) in base all'età del paziente.

La sorgente di radiazioni è un dispositivo terapeutico laser "Pattern" (la proiezione del fegato viene attuata mediante un metodo di contatto che utilizza un ugello a specchio). Una sessione di laserterapia viene effettuata ogni giorno, il corso consiste in 8-12 procedure.

Il metodo proposto consente di ridurre il tempo di permanenza del paziente in ospedale, ridurre il consumo di farmaci usati per trattare un paziente, ridurre significativamente il numero di esacerbazioni dell'epatite cronica entro 1 anno e i casi di ospedalizzazione di pazienti per esacerbazioni di epatite cronica. Inoltre, questo metodo è sicuro per il paziente e non ha effetti collaterali e complicanze.

Per il trattamento dell'epatite cronica e della cirrosi epatica, la regione del fegato è interessata da un campo magnetico pulsante per 20 sessioni. Una sessione dura 15-30 minuti. L'effetto del campo magnetico viene eseguito da un dispositivo contenente le principali fonti del campo magnetico. Le fonti di un campo magnetico contengono magneti permanenti e circuiti magnetici. I magneti principali sono installati con la possibilità di movimento angolare. Il metodo e l'apparato consentono di aumentare l'efficacia del trattamento dell'epatite cronica e della cirrosi epatica.

Un metodo brevettato per migliorare l'efficacia del trattamento dell'epatite a causa della stimolazione simultanea dell'immunità locale e generale. Successivamente, in una sessione, esposta da un laser a infrarossi con una lunghezza d'onda di 700-900 nm di sangue nelle vene più grandi della proiezione per 3-10 minuti su una proiezione del timo - per 2-6 minuti su una proiezione del fegato - la scansione laser per 5-20 minuti dalla trave. Potenza media - 5-40 mW, frequenza - 3000 Hz.

Come metodo per trattare l'epatite virale B, può ridurre significativamente la frequenza delle sequele della malattia, prevenire recidive e esiti avversi, effetti combinati brevettati sulla regione fegato delle microonde campo elettromagnetico per 8-10 minuti, e la radiazione laser infrarossa di bassa energia. La durata della procedura è di 3-5 minuti, il corso del trattamento è di 9-10 giorni.

rimedio di erbe brevettato per il trattamento dell'epatite B e C che comprende pectina piante medicinali: seta di mais, foglie di melissa, menta, menta piperita, salvia, erbe erba gatta, angustifolium kipreya e fiori di calendula dosaggio in un rapporto di 7: 3: 3: 1: 5 : 7: 7. È in forma di compresse, e comprende inoltre un idrosolubile, basso chitosano peso molecolare ed un riempitivo con il seguente rapporto di ingredienti (mg per compressa): piante medicinali - 300-320, idrosolubile chitosano - 25-27, filler - a 500. Il paziente prende i suddetti mezzi 2 compresse con il cibo al mattino e alla sera per 2-4 mesi.

agente brevettato per il trattamento della pancreatite cronica e l'epatite B. compresse comprendente come ingredienti attivi terreno semi di lino seme, erbe cardo, erba datiski Konopleva, radici di cicoria vulgaris, chitosano e adiuvanti - cellulosa microcristallina, Aerosil polivinilpirrolidoi e portati ad una certa il rapporto tra componenti.

Un metodo per il trattamento della pancreatite cronica e dell'epatite B è che il paziente prende il rimedio proposto nella quantità di 500 mg 3 volte al giorno prima dei pasti per 2-4 settimane, bevendo 50 ml di kefir sgrassato. Questo strumento ha un'azione batteriostatica, avvolgente, rigenerante, antinfiammatoria, antiossidante e immunostimolante.

Per aumentare l'efficacia del trattamento dell'epatite, è stato brevettato un epatoprotettore di origine vegetale, Maksar, alla dose di 60-120 mg 3 volte al giorno per 20-40 giorni.

Per migliorare l'efficacia del trattamento e la normalizzazione dei parametri biochimici della funzionalità epatica (AlAT, Asat, ecc.), È stato brevettato un metodo di immunoterapia extracorporeo (fuori dall'organismo). Proposto sangue intero del paziente con l'aggiunta di eparina (per prevenire la coagulazione) nella quantità di 10% di sangue circolante con la partecipazione dello 0,5-1 milioni ME ricombinante alfa interferone incubate (mantenere) ad una temperatura di 37 ° C per 90-180 minuti, dopo di che il sangue viene restituito al letto vascolare dello stesso paziente. La procedura viene eseguita 1-2 volte a settimana per 1-1,5 mesi.

Un metodo brevettato per il trattamento dell'epatite cronica e della cirrosi epatica, che consiste nell'esporre il tessuto epatico con azoto liquido a una temperatura di -196 ° C per 8-10 secondi sequenzialmente a 2-3 punti in ciascuno dei lobi.

Medicina di erbe

La medicina di erbe nel trattamento dell'epatite è usata per:

- prevenire la transizione dell'epatite acuta allo stadio cronico;

- normalizzazione delle funzioni del sistema immunitario;

- ripristinare e mantenere l'attività funzionale delle cellule epatiche;

- normalizzazione del deflusso biliare;

- prevenzione dell'infiammazione della cistifellea;

- migliorare le funzioni del sistema nervoso centrale, eliminare l'astenia, l'insonnia e migliorare l'efficienza.

Può impedire il passaggio di infezione virale in una fase cronica tramite i farmaci a base di erbe - Adaptogens: Aralia elata (o della Manciuria), ginseng, Leuzea safrolovidnoy, Schisandra chinensis, radiogrammi rosa, Eleutherococcus senticosus.

Gli effetti antivirali hanno piante medicinali che contribuiscono alla produzione di una proteina antivirale nel corpo - l'interferone. Questi includono polisaccaridi di Arnica officinalis, aloe, Astragalo, Solodolistnoe e lanoso, Kalanchoe pinnate, farfara, piantaggine, fagioli comuni. È utile includere nelle collezioni di piante medicinali con proprietà antivirali - rizomi di calamo, foglie di lampone, melissa ed eucalipto, foglie e germogli di betulla, erba di origano e salvia.

Si consiglia inoltre di utilizzare preparazioni di origine vegetale, normalizzare i processi metabolici nelle cellule del sistema immunitario: foglie di ortica, melissa, erba Viola tricolor, zecche e altri successione per ripristinare e mantenere la normale funzione genatotsitov vegetale gepatoprotektory e origine animale, vitamine..

Trattamento correttivo

Dopo aver sofferto di epatite acuta, il paziente non può immediatamente iniziare l'attività lavorativa a pieno titolo. Le cellule epatiche ripristinano lentamente le loro funzioni, quindi è necessario essere pazienti e soddisfare tutti i requisiti dei medici per tornare alla vita a tutti gli effetti. L'epatite virale è una malattia grave che mina significativamente la salute del corpo.

Per normalizzare il lavoro del fegato è un trattamento speciale. Questo insieme di misure è chiamato una parola - riabilitazione. Il trattamento riabilitativo viene effettuato per prevenire lo sviluppo avverso della malattia. Le persone che si trovano nella fase di recupero (recupero) dopo epatite virale in sanatori speciali sono sottoposte a riabilitazione. In alcuni casi, per questo vengono utilizzati reparti infettivi o terapeutici di istituzioni mediche.

Dopo la fine del trattamento in un ospedale per malattie infettive e con pieno recupero, questi pazienti vengono trasferiti in reparti di riabilitazione o centri specializzati di riabilitazione per un periodo di 21 giorni (dopo una forma lieve della malattia) e 30 giorni (dopo una forma moderata della malattia).

Dopo l'ammissione del paziente al reparto di riabilitazione, i medici conducono un esame approfondito del paziente. Gli esami di laboratorio comprendono i parametri biochimici del siero (bilirubina, attività delle transaminasi, test del timolo), le reazioni qualitative dell'urina all'urobilina e i pigmenti della bile.

Al momento del ricovero e alla dimissione eseguire un emocromo completo e un'analisi delle urine. Le misure correttive comprendono regime, dieta, terapia vitaminica, farmaci, terapia fisica con elementi di forma fisica, fisioterapia e terapia occupazionale. La rigorosa attuazione del regime è la base delle misure di riabilitazione. La routine giornaliera prevede ginnastica mattutina igienica, lezioni giornaliere di fisioterapia (tempo di occupazione - da 30 a 90 minuti, a seconda della fase di riabilitazione), riposo pomeridiano obbligatorio, eventi culturali.

Terapia vitaminica obbligatoria, compresa l'assunzione giornaliera: acido ascorbico - 100 mg, acido nicotinico - 20 mg, tiamina, riboflavina, piridossina - 2 mg (durante la colazione, il pranzo e la cena).

L'allenamento fisico terapeutico viene eseguito secondo uno schema appositamente sviluppato sotto la supervisione di un fisiologo o di un istruttore di fisioterapia. Un prerequisito per il successo della riabilitazione dei pazienti con epatite virale è l'eliminazione del ristagno nella cistifellea. A tale scopo vengono utilizzate le seguenti preparazioni di origine naturale:

- stimola la produzione della bile: estratti acquosi della bandiera dolce (rizoma), crespino (frutti, corteccia, radici), Birch (frutti, foglie), perpetuino (fiori), Verbena officinalis (erba), thoroughwax (erba), poligono (erba) centaury (erba), il coriandolo (frutta), stimmi di mais, bardana (root), tanaceto (fiori), assenzio (erba), sorbo (frutta), luppolo (steli), cicoria (radici dell'erba); tasse per il cologogo n. 1 e 2;. Le erbe combinati - holosas, Holagol, holafluks, ecc Quando epatite e colecistite holagogum holosas ampiamente utilizzati, che è uno sciroppo di estratto acquoso condensata della rosa canina e zucchero;

- aumentare il volume della bile aumentando il contenuto di acqua in esso - preparazioni di valeriana, acqua minerale ("Yessentuki" n. 4, 17, "Naftusya", "Smirnovskaya", "Slavyanskaya", ecc.);

- aumentare il tono della cistifellea e rilassanti vie biliari: l'estrazione della bandiera dolce (rizoma), Crespino (tintura di foglie), perpetuino (fiori), il mirtillo rosso (foglie), fiordaliso (fiori), vedere (foglie), poligono (erba), dymyanki (erba), origano (erba), calendula (fiori), coriandolo (frutta), ginepro (frutta), il dente di leone (root), la borsa del pastore (erba), rabarbaro (Building), la camomilla (fiori), timo (erba) cumino (frutta), achillea (erba), cicoria (radici), rosa canina (frutta, holosas), finocchio (frutta);

- muscoli lisci rilassanti della cistifellea e delle vie biliari: estratti di arnica (tintura, fiori), valeriana (rizoma con radici), elecampane (rizoma con radici), erba di San Giovanni (erba), melissa (erba), menta (foglie), calendula ( fiori), erbe secche (erba), salvia (foglie).

Tubazione medica prescritta, se necessario, per stimolare l'escrezione biliare. Viene effettuato introducendo una sonda nel duodeno o usando il metodo privo di bezoid. Per fare questo, al mattino a stomaco vuoto si prelevano 50 ml di soluzione calda al 10% di magnesio solfato o 200 ml di acqua minerale calda (38 ° C) Smirnovskaya, Essentuki No. 20, Naftusya. Il paziente viene posizionato con una piastra riscaldante sul lato destro per 1,5-2 ore.

Le procedure fisioterapeutiche hanno un effetto benefico sulle persone che hanno avuto un'epatite virale. Nel processo di riabilitazione, viene prestata molta attenzione all'eliminazione dei focolai di infezione purulenta cronica, ad esempio denti cariati.

Uno degli elementi del trattamento riabilitativo è la terapia occupazionale - l'implementazione di vari tipi di lavoro associati a un basso sforzo fisico.

È importante nel recupero del paziente - trattamento di sanatorio. Dopo il trattamento riabilitativo, l'ulteriore riabilitazione delle persone che hanno avuto l'epatite virale viene effettuata in un sanatorio. Il complesso delle misure di ripristino include le seguenti procedure.

La nutrizione medica viene prescritta tenendo conto della gravità della malattia, dello stato funzionale del fegato, delle vie biliari e di altri organi del sistema digestivo nel suo complesso. Nei primi giorni viene utilizzata una dieta che risparmia gli organi digestivi, tra cui soufflé, quenelle, cotolette di vapore a base di carne magra, pesce magro fresco bollito e verdure crude crude. Assicurati di somministrare omelette proteiche, ricotta, formaggio, latte, succhi di frutta e bacche, fianchi di brodo, composte, bevande alla frutta, escludere dalla dieta cibi fritti, piselli, lenticchie, fagioli, aglio, cipolle, ravanelli, ravanelli. In futuro, con il miglioramento della salute generale e la normalizzazione della funzionalità epatica, il paziente viene trasferito a una dieta più estesa.

Il trattamento con acque minerali è uno dei componenti principali della fase di sanatorio della riabilitazione dei pazienti dopo epatite virale. L'effetto terapeutico delle acque minerali è in gran parte determinato dalla loro composizione chimica. Le più preziose sono le acque di mineralizzazione bassa e media, in particolare quelle contenenti ioni di bicarbonato, cloro, magnesio solfato e calcio. Le acque solfato, aumentano la formazione di bile e la secrezione biliare, promuovono l'escrezione di colesterolo e bilirubina dalla bile del corpo, migliorano lo svuotamento intestinale e quindi riducono il flusso di agenti tossici nel fegato. Anche l'effetto coleretico delle acque del bicarbonato è abbastanza pronunciato. Gli ioni di magnesio, che hanno lo stesso effetto coleretico, hanno contemporaneamente un effetto antispasmodico sulle vie biliari e stimolano l'intestino. Gli ioni di calcio potenziano l'effetto antinfiammatorio.

Le più utili sono acque minerali come carbonato-bicarbonato di sodio (Essentuki n. 4), idrocarbonato-calcio-magnesio (Darasunskaya, Shmakovskaya, ecc.) E solfato-cloruro-sodio-calcio. Può essere usato e acqua minerale in bottiglia. L'acqua sopra è di solito consumata sotto forma di calore (40-42 ° C), nei primi giorni - 50-100 ml 3 volte al giorno, aumentando gradualmente la dose a 200-250 ml. L'assunzione di acqua è prescritta 30-40 minuti prima dei pasti.

Balneoterapia (trattamento con acque minerali naturali o artificialmente preparate). Da procedure per l'acqua esterna, bagni comuni (anidride carbonica, cloruro di sodio, perla, conifere, radon, anidride carbonica solforica) con una temperatura dell'acqua di 35-37 ° C e di solito vengono prescritte docce curative (ventola, pioggia, circolare).

Trattamento termico

I pazienti sottoposti a epatite virale ricevono bagni di fango, ozocerite e paraffina (applicazioni). Questo viene fatto con attenzione, tenendo conto delle condizioni di ogni paziente, poiché queste procedure possono causare esacerbazione della malattia. È preferibile utilizzare tecniche di cura del fango risparmiatore sotto forma di torte di fango di una temperatura non superiore a 38 ° C, così come la cura del fango galvanico, l'elettroforesi di una soluzione di fango. Queste procedure migliorano la circolazione del sangue nel fegato e aiutano a ripristinare gli epatociti.

La fisioterapia è uno degli elementi delle attività di recupero in persone che hanno avuto l'epatite virale. Aiuta a migliorare i processi metabolici nel fegato, la normalizzazione del sistema biliare. Per questi scopi vengono utilizzati terapia a microonde, correnti modulari diadinamiche e sinusoidali, magnetoterapia, elettroforesi di magnesio e calcio.

Tutte le procedure di fisioterapia per la riabilitazione dei pazienti dopo epatite virale vengono di solito eseguite secondo metodi delicati.

Esercizio terapeutico

L'uso di vari tipi di esercizi di fisioterapia in un sanatorio occupa un posto importante nella complessa terapia dei pazienti dopo l'epatite virale. Ha un effetto stimolante sul corpo, rafforza i muscoli addominali, migliora la circolazione sanguigna e aiuta a normalizzare le funzioni del fegato. Tuttavia, non va dimenticato che nei primi periodi dopo aver sofferto l'epatite, troppa attività fisica può portare ad una esacerbazione della malattia. Pertanto, la terapia fisica eseguita con cura, sotto stretto controllo medico.

Gli esercizi terapeutici più usati, gli esercizi igienici mattutini e le passeggiate a dosaggio. In alcuni casi, i medici consentono altre forme di terapia fisica (sport, nuoto, turismo vicino, ecc.). Gli esercizi vengono eseguiti per 10-15 minuti a passo lento senza elementi di corsa, salti e bruschi piegamenti in avanti. Gli esercizi mattutini possono essere sostituiti da una passeggiata gratuita nel territorio del sanatorio per 30-40 minuti. Tutti gli esercizi di ginnastica terapeutica si svolgono in posizione prona e seduta.

Questo crea le condizioni ottimali per il relax. In primo luogo, fai esercizi per braccia e gambe in alternanza con esercizi di respirazione, quindi attacca i movimenti del corpo e allena delicatamente gli addominali. Il b-7 ° giorno delle lezioni include esercizi sulla parete ginnica, con bastoni ginnici e vari tipi di lancio della palla, a ritmi lenti, ritmicamente. Le lezioni si tengono ogni giorno per 20-25 minuti. La camminata dosata è prescritta nelle ore del mattino e della sera lungo un percorso di 1,5-2 km di lunghezza ad una velocità di 80-90 passi al minuto. Le lezioni non dovrebbero causare affaticamento e disagio.

Gradualmente, dopo 6-14 giorni, i pazienti vengono trasferiti a un regime motorio più rigido. In questa serie di esercizi sono inclusi gli squat. Le lezioni sono già tenute non solo in posizione sdraiata e seduta, ma anche in piedi per 25-30 minuti con un aumento dell'attività fisica durante l'esecuzione di esercizi di rafforzamento generale per il diaframma e gli addominali. Equipaggiamento sportivo separato (manubri fino a 2 kg, bende di gomma, espansori), marcia e corsa accelerate senza scuotere il corpo. La lunghezza della camminata dosata è già di 2-3 km ad una velocità di 90-100 passi al minuto.

L'articolo utilizza materiali provenienti da fonti aperte: Autore: Trofimov S. - Libro: "Malattie del fegato"

Quali sono i sintomi e la complessità del trattamento dell'epatite C cronica

Sulla forma cronica dell'epatite C virale e quello che è, molti hanno sentito, ma non tutti hanno informazioni complete.

Se parliamo della forma cronica dell'epatite C, questa patologia è una grave malattia di natura infiammatoria e distrofica che colpisce il tessuto epatico. La progressione di questa malattia porta all'interruzione dello stato strutturale e funzionale del sistema epatobiliare. L'epatite di tipo C e l'epatite virale cronica causata da altri patogeni non sono caratterizzati da un cambiamento nella struttura lobulare del fegato, tuttavia, la diagnosi tempestiva e la mancanza di trattamento portano alla formazione di cirrosi epatica. Questo è il motivo per cui la diagnosi, la prevenzione e il trattamento dell'epatite di tipo C nella forma cronica sono oggetto di molta attenzione.

Un fatto interessante è che la forma cronica dell'epatite C è caratterizzata da una diffusa e la frequenza di insorgenza della malattia non dipende dall'età della persona, dal suo stato sociale e dal suo sesso. Queste circostanze rendono l'epatite C cronica un problema riconosciuto. La forma cronica dell'epatite C e il trattamento di questa patologia con metodi moderni saranno descritti di seguito. Inoltre, saranno menzionate le cause della forma cronica di epatite e la patogenesi della malattia.

Caratteristiche dell'agente patogeno

L'agente patogeno infettivo della forma cronica dell'epatite C è una catena di RNA rivestita con proteine ​​specifiche. Molti scienziati sono inclini a credere che questo virus sia stato vitale per cento anni. Rispetto ai patogeni di altre forme di epatite, il virus di tipo C è stato scoperto più tardi di tutti.

Fai attenzione! La scoperta di questo virus avvenne negli anni '80 del XX secolo, quando furono scoperti casi di infezione da epatite di persone. La possibilità di una diagnosi di laboratorio affidabile di questa malattia divenne disponibile negli anni '90 del XX secolo. Tenendo conto delle osservazioni, è stato riscontrato che la forma acuta di epatite C diventa cronica nell'80% delle persone infette.

sintomi

La forma cronica dell'epatite C è caratterizzata da un lungo decorso asintomatico, che è accompagnato da una progressione attiva della malattia. I sintomi e il trattamento caratteristici dipendono in gran parte dall'incuria del processo. Dopo la formazione di singoli sintomi, il quadro clinico della malattia rimane sfocato. La cosiddetta epatite virale cronica con un grado minimo di attività si manifesta con i seguenti sintomi:

  • Irritabilità aumentata;
  • Debolezza e malessere generale;
  • Umore diminuito senza una ragione apparente;
  • Peggio o senza appetito;
  • Aumento della temperatura corporea entro 37,4 gradi;
  • Lieve nausea

Alcuni pazienti hanno sintomi di epatite C cronica, come la perdita di peso, così come la comparsa di dolore muscolare. La progressione della malattia è accompagnata dai seguenti segni clinici:

Disagio e pesantezza nell'ipocondrio destro. Per cominciare, una persona inizia a essere disturbata dal disagio dopo aver mangiato cibo, specialmente per quanto riguarda cibi grassi e cibi fritti. Quando l'epatite C inizia a progredire rapidamente, si manifestano disagio e pesantezza indipendentemente dal pasto.

Il quadro clinico scarso della patologia rende difficile fare una diagnosi in modo tempestivo, dal momento che la maggior parte dei pazienti associa i sintomi elencati con stanchezza, stress e superlavoro ordinari. Quando compare uno di questi sintomi, si consiglia di consultare immediatamente un medico o un gastroenterologo per sottoporsi a un esame completo.

Se la malattia è nascosta, durante la formazione di insufficienza epatica acuta, la persona inizia a sentire i sintomi più vividi che indicano la progressione della malattia epatica. Quando si corre per la forma cronica di epatite C, si manifestano tali manifestazioni di epatite cronica:

  • L'urina di una persona assume il colore della birra scura;
  • La pelle diventa gialla;
  • Peso corporeo notevolmente ridotto;
  • Un aumento delle dimensioni della milza e epatosplenomegalia epatica.

Lo stadio tardivo della malattia è caratterizzato da una sensazione di malessere generale, debolezza nei muscoli, aumento della sonnolenza, stanchezza senza causa, diminuzione della vitalità e perdita di interesse nella vita. Inoltre, la forma cronica dell'epatite C influenza lo stato della funzione riproduttiva umana. Negli uomini, questo si manifesta con una diminuzione della funzione erettile, e nelle donne scompare la libido.

Fai attenzione! Nel corso del tempo, diventa difficile per un malato eseguire un lavoro anche minimo, che in precedenza non gli causava difficoltà. Sintomi simili si sviluppano a seguito di un grave danno al tessuto epatico, che porta all'esaurimento delle riserve energetiche interne del corpo.

Con l'accumulo di bilirubina di pigmento epatico nei tessuti del corpo, una persona sviluppa i seguenti sintomi:

  • prurito della pelle. I pazienti che soffrono della forma cronica di epatite C virale, di regola, devono affrontare un quadro clinico di ittero, che si manifesta con l'ingiallimento della pelle e il forte prurito. Con l'ispezione visiva di tali persone, si può osservare un'abbondante quantità di graffi sulla pelle;
  • Encefalopatia epatica. Poiché il pigmento di bilirubina è un componente tossico, la sua penetrazione nelle strutture cerebrali porta alla formazione della cosiddetta encefalopatia epatica. Questa grave condizione si manifesta sotto forma di disturbi dell'attività nervosa e mentale. I principali sintomi di encefalopatia sono disturbi della coscienza, disturbi della memoria, irritabilità, nervosismo, attacchi di aggressività, tendenza a stati depressivi, disturbi del sonno.

I sintomi tardivi della forma cronica di epatite C infettiva includono:

  • Palmar eritema. Questo sintomo si manifesta sotto forma di arrossamento della superficie palmare della mano. Questa condizione si verifica sullo sfondo dei cambiamenti ormonali causati da alterazioni cirrotiche nel tessuto epatico;
  • Teleangiectasia o vene varicose. Tali cambiamenti interessano i piccoli capillari della pelle. Una persona infetta può osservare vene invisibili a ragno rosso sulla superficie della pelle. Nella maggior parte dei casi, queste formazioni si formano nella parte superiore del corpo.

Nell'HCV grave con segni di cirrosi, si formano i seguenti sintomi.

Questa condizione è caratterizzata dall'accumulo di fluido tra il peritoneo parietale e viscerale. Questo sintomo si verifica sullo sfondo della forma scompensata della cirrosi epatica, quando si verifica un'inibizione irreversibile della sua funzione. Sullo sfondo dell'ascite nell'uomo, il rischio di una lesione infiammatoria delle foglie peritoneali (peritonite) aumenta in modo significativo. Qualsiasi terapia per l'ascite epatica sarà sintomatica, dal momento che i cambiamenti cirrotici negli epatociti non possono essere curati.

Sanguinamento dalle vene dilatate dell'esofago. Per la cirrosi epatica, che si è sviluppata sullo sfondo dell'epatite C progressiva, è caratterizzata da una condizione come l'ipertensione portale. In questo caso, c'è un aumento della pressione sanguigna nelle vene esofagee. L'aumento del carico sulle pareti venose porta alla loro espansione varicosa. Nel corso del tempo, una persona sviluppa una grave complicanza come il sanguinamento esofageo. Questa condizione richiede assistenza medica immediata, incluso un intervento chirurgico per fermare il sanguinamento.

Coagulazione del sangue compromessa. Un altro segno caratteristico del danno cirrotico del tessuto epatico nell'epatite C è una diminuzione dei tassi di coagulazione. In questo caso, una persona infetta può notare che anche un trauma minimo causa ematoma esteso e sanguinamento. Questa circostanza rappresenta un serio ostacolo al funzionamento delle persone infette, poiché esse presentano il rischio di gravi emorragie intraoperatorie.

Fratture ossee spontanee e osteoporosi. Una delle funzioni del fegato è l'assorbimento della vitamina D, necessaria per la normalizzazione del metabolismo del calcio nel corpo. Se una persona ha insufficienza epatica, allora questo si riflette nel metabolismo del calcio. Nel tempo, i depositi di calcio vengono lisciviati dalle ossa, il che porta ad un aumento della loro fragilità e propensione alle fratture spontanee.

Lesioni extraepatiche

Il meccanismo dell'insorgenza di una malattia così grave come l'epatite C virale cronica provoca la formazione di sintomi di danno extraepatico. Riguarda lo sviluppo di malattie degli organi interni che sono al di fuori del sistema epatobiliare. Sullo sfondo di un'infezione del fegato, si possono formare le seguenti malattie:

  • polimiosite;
  • La sindrome di Segren;
  • La sindrome di Raynaud;
  • Vasculite cutanea;
  • glomerulonefrite;
  • Fibrosi alveolite;
  • Linfoproliferazione maligna delle cellule B;
  • Artrite.

Il meccanismo di formazione delle lesioni extraepatiche è dovuto alla capacità del virus dell'epatite C di replicarsi in vari tessuti e organi, causando nel contempo reazioni citotossiche.

motivi

La base del meccanismo di sviluppo di questa malattia è l'ingresso del virus dell'epatite C nel corpo umano. Dopo che i microrganismi estranei sono entrati nella circolazione sistemica, la persona sviluppa una forma acuta della malattia. Nel tempo, questa patologia diventa cronica. L'infezione umana con l'agente eziologico dell'epatite C virale può essere scatenata da tali fattori:

  • Nel processo di iniezione sottocutanea, endovenosa, intramuscolare e intradermica. Il gruppo di rischio comprende le persone sottoposte a terapia infusionale;
  • Quando si esegue il piercing e il tatuaggio in condizioni non igieniche;
  • Contatto sessuale non protetto fornito con un vettore di virus;
  • Quando si utilizza l'igiene personale di una persona infetta. Tali mezzi includono uno spazzolino da denti, un asciugamano, accessori per unghie e un rasoio;
  • Durante trasfusioni di sangue o globuli rossi;
  • Quando si eseguono procedure dentali con strumenti non trattati;
  • Nel processo di emodialisi;
  • Con l'iniezione di droga attraverso una siringa non sterile;
  • Trasmissione verticale dell'agente patogeno da una madre infetta al feto.

Tenendo conto delle statistiche sulla frequenza di insorgenza dei fattori di infezione dell'epatite C, la causa più comune dell'ingresso del virus nel corpo è l'uso di strumenti medici non trattati. Fino a poco tempo fa, la trasfusione di sangue era il principale fattore nella trasmissione del virus dell'epatite cronica. Le moderne tecnologie per testare sangue intero e globuli rossi, minimizzano il rischio di usare materiali biologici contenenti il ​​virus dell'epatite C.

Patogenesi della malattia

La forma cronica dell'epatite C è recentemente diventata uno dei leader delle patologie più comuni tra la popolazione. Nei paesi europei, l'incidenza dell'epatite C virale è almeno del 70%, tra tutte le patologie infettive. Criteri come la gravità del processo patologico, la velocità della sua progressione e l'intensità delle manifestazioni cliniche sono determinati da parametri come l'area del danno del tessuto epatico, l'abilità mutagena del virus, il numero di agenti patogeni nel corpo, nonché le caratteristiche individuali del corpo umano. Tali fattori possono aggravare il decorso della malattia:

  • L'età della persona ammalata è oltre 45;
  • Uso di alcol;
  • Assunzione di compresse o iniezione di stupefacenti;
  • Abuso di determinati gruppi di droghe;
  • Tabacco da fumo;
  • Inosservanza delle raccomandazioni dietetiche;
  • Diminuzione delle difese corporee;
  • La presenza di malattie concomitanti di organi e sistemi;
  • Gli effetti nocivi dei fattori ambientali;
  • Stile di vita sedentario

Fai attenzione! L'epatite C cronica può manifestarsi sia nelle forme itteriche che in quelle anterteri. Circa il 12% delle persone infettate con la forma acuta di epatite C guarisce senza intervento esterno. Il restante 88% si trova di fronte alla transizione della forma acuta della malattia verso la cronica.

Pochi giorni dopo che il patogeno entra nella circolazione sistemica, nel corpo umano si forma una risposta immunitaria specifica, volta a distruggere le particelle virali libere. Nel processo di risposta immunitaria, si osserva la produzione di anticorpi specifici, la cui azione è mirata alla distruzione di antigeni non strutturali del virus. Se una persona che è stata precedentemente infettata dal virus dell'epatite C ha avuto una malattia che si è conclusa con il recupero, non c'è produzione di anticorpi nel suo corpo che formino un'immunità duratura ai patogeni della patologia.

diagnostica

Nella maggior parte dei casi, la diagnosi di una forma cronica di epatite C si verifica durante una normale procedura di esame medico. La stragrande maggioranza delle persone che hanno avuto questo problema non ha sospettato la presenza di un virus nel corpo. Riconoscere la presenza della malattia in base al colore caratteristico della pelle non è sempre possibile, dal momento che la forma itterica della malattia è molto rara. Fino a un certo punto nella formazione di processi irreversibili nel fegato, una persona infetta non presenta alcun reclamo e non nota un deterioramento della salute generale.

Sui potenziali fattori di rischio della trasmissione di patogeni, molte persone non prestano attenzione. È l'immagine del benessere esterno che rende difficile diagnosticare tempestivamente l'epatite cronica C. Stabilire una diagnosi affidabile di danno epatico virale è un processo che richiede molto tempo, che comprende una serie di studi sequenziali di laboratorio e strumentali. Nonostante il fatto che questa malattia sia caratterizzata dalla comparsa di anticorpi specifici nel sangue, un test anticorpale negativo non sempre conferma l'assenza della malattia.

Diagnosi di laboratorio

I metodi di ricerca di laboratorio per sospetta epatite cronica C includono le seguenti opzioni di test:

  • Esame del sangue clinico generale. Nel decorso acuto della malattia non ci sono cambiamenti significativi nell'analisi clinica del sangue. Se la malattia è nello stadio delle lesioni cirrotiche del tessuto epatico, allora questo studio mostrerà una diminuzione della composizione quantitativa e qualitativa del sangue. La diminuzione del numero di globuli rossi indica l'accelerazione del processo di distruzione nel tessuto della milza;
  • Fattori di coagulazione del sangue. Una delle funzioni del fegato è la sintesi dei fattori di coagulazione del sangue. Uno di questi fattori è la protrombina. La diminuzione della concentrazione di questa sostanza porta ad un aumento del tempo di coagulazione del sangue e alla formazione di una tendenza al sanguinamento. Una diminuzione dell'indice di protrombina è tipica per la fase acuta della malattia, così come per i processi irreversibili nel fegato in caso di cirrosi;
  • Esame del sangue per il livello di alfa-fetoproteina. Questa sostanza ha una struttura proteica. Si osserva un aumento di alfa-fetoproteina con infiammazione attiva del tessuto epatico, nonché in presenza di un tumore nel fegato;
  • Studio biochimico del sangue.

Inoltre, la diagnosi di laboratorio di questa malattia include una serie di studi virologici volti a rilevare l'agente eziologico dell'epatite virale C. Per identificare queste particelle più piccole, vengono utilizzate le seguenti tecniche virologiche:

  • Ricerca su Ig anti-HCV Questo metodo virologico standard è utilizzato per tutti i pazienti che sospettano la formazione di epatite virale C. Questi anticorpi sono sintetizzati dal corpo umano, sia nel decorso cronico della malattia che in fase acuta. Inoltre, la loro presenza nel sangue è osservata in quelle persone che in precedenza hanno sofferto di questa patologia e si sono riprese da sole. Questo tipo di studio non può fornire informazioni affidabili sulla presenza o assenza di un virus nel corpo, quindi è usato in combinazione con altri metodi;
  • Analisi per IgM anti-HCV La presenza di questo tipo di anticorpi indica un decorso acuto del processo infettivo. Un altro motivo per la comparsa di immunoglobuline specifiche della classe M è un aumento dell'intensità del processo infiammatorio infettivo cronico. Nella pratica medica, ci sono spesso situazioni in cui le immunoglobuline di classe M non vengono rilevate in presenza di danni virali al fegato. Questo è il motivo per cui il valore diagnostico di questa analisi è piccolo;
  • Esami del sangue per l'RNA del virus dell'epatite C. Questo tipo di diagnostica di laboratorio ha lo scopo di rilevare particelle di materiale genetico dell'agente causale dell'epatite C nel sangue.Questo metodo di test è raccomandato per ogni persona le cui immunoglobuline di classe M sono state rilevate nel sangue. e carattere di qualità. Se lo studio ha mostrato una composizione qualitativa positiva, questo indica la presenza di agenti virali nel corpo umano. Lo scopo dello studio quantitativo del sangue per l'RNA del virus dell'epatite C è determinare la sua concentrazione nella circolazione sistemica.

Analisi del sangue biochimica

La metodologia per valutare la composizione biochimica del sangue, è necessario prestare particolare attenzione, poiché questo metodo è in grado di identificare più marcatori di cambiamenti infiammatori e distruttivi nel sistema epatobiliare. Attraverso questa analisi, è possibile valutare il grado di danneggiamento del tessuto epatico, il livello di attività del processo infettivo-infiammatorio e la valutazione dello stato funzionale di questo organo. I metodi di ricerca biochimica includono l'analisi di indicatori come bilirubina, enzimi epatici, albumina.

Enzimi epatici Ogni cellula epatica, chiamata epatocita, contiene al suo interno enzimi specifici necessari per la normalizzazione di molti processi biochimici nel corpo. Come i principali enzimi epatici possono essere identificati:

  • Fosfatasi alcalina;
  • Alanina aminotransferasi;
  • Gamma-glutamil;
  • Aspartato aminotransferasi.

L'aumento o la diminuzione delle prestazioni di ciascuno di questi enzimi indica il livello di attività della reazione infettiva-infiammatoria nel tessuto epatico. Quando un patogeno infettivo dell'epatite C virale entra nel corpo, inizia il processo di morte sistematica delle cellule epatocitarie. Questo processo è chiamato citolisi. Il suo corso è accompagnato dal rilascio e rilascio nel flusso sanguigno di un gran numero di enzimi elencati. Nel decorso cronico dell'epatite C virale, aumenta la concentrazione di gamma-glutamil transferasi, alanina aminotransferasi e aspartato aminotransferasi. La concentrazione di fosfatasi alcalina può rimanere all'interno della norma fisiologica. Sul decorso acuto della malattia indica un aumento significativo della concentrazione di questi enzimi.

Albumina. Questa struttura proteica è formata da un insieme di amminoacidi che entrano nel corpo umano con l'assunzione di cibo. Secondo il livello di albumina nel sangue, è possibile valutare lo stato funzionale del fegato. Sulla diminuzione dei parametri funzionali degli epatociti, si afferma una diminuzione della concentrazione di albumina nel sangue.

Bilirubina. Con il normale funzionamento del corpo umano, l'aspetto di questa sostanza nella circolazione sistemica indica la morte fisiologica dei globuli rossi nella milza. Una delle funzioni del fegato è quella di elaborare ed eliminare questo pigmento insieme alla bile. Con lo sviluppo di un processo infiammatorio infettivo negli epatociti, la bilirubina si accumula nella circolazione sistemica. Quando la concentrazione del pigmento raggiunge i numeri critici, la sostanza in eccesso penetra nella pelle e nelle mucose, dipingendole in un caratteristico colore giallo. Allo stesso tempo c'è una diminuzione del colore delle feci e l'oscuramento delle urine. I sintomi simili sono caratteristici della forma itterica dell'epatite cronica C.

Metodi diagnostici strumentali

Oltre ai metodi di ricerca di laboratorio elencati, i metodi strumentali svolgono un ruolo importante nella diagnosi delle forme croniche e acute di epatite C. Queste misure diagnostiche consentono di valutare la composizione cellulare del fegato, le sue dimensioni e lo stato funzionale. Per la diagnosi dell'epatite C virale, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • Esame ecografico della cavità addominale;
  • Imaging a risonanza magnetica;
  • Tomografia computerizzata;
  • Fibroelastometria epatica;
  • Biopsia del tessuto epatico seguita da esame istologico;
  • Acti-test.

Esame ecografico Questo budget e una semplice opzione diagnostica ci permettono di valutare l'omogeneità della struttura del fegato, le sue dimensioni, la condizione dei dotti biliari, il grado di afflusso di sangue alla cavità addominale e la presenza di formazioni tumorali del sistema epatobiliare.

Inoltre, grazie al metodo degli ultrasuoni, indipendentemente dalla fase dell'epatite, è possibile valutare lo stato del pancreas, della milza e della cistifellea. L'ecografia degli organi addominali è assegnata a ciascuna persona con sospetta epatite virale c. Questo studio è consigliato per condurre a stomaco vuoto. Alcuni giorni prima della procedura, al paziente vengono prescritti farmaci che riducono la flatulenza nell'intestino.

Imaging a risonanza magnetica. Questa tecnica diagnostica è il rapporto più efficace per la diagnosi dei tumori del fegato. Il metodo si basa sull'uso della radiazione elettromagnetica in un campo magnetico costante ad alta intensità.

Tomografia computerizzata Questo metodo diagnostico si basa sull'uso dei raggi X. Dopo aver eseguito la tomografia computerizzata, è possibile ottenere un'immagine più informativa rispetto agli ultrasuoni.

Fibroelastometria del fegato. Lo scopo di questo studio è di valutare il grado di danno del tessuto fibroso nel fegato. La durata di una sessione di fibroelastometria non supera i 20 minuti. Per l'implementazione della tecnica viene utilizzato il cosiddetto fibroscano, che assorbe le onde ultrasoniche riflesse dal tessuto epatico.

Biopsia epatica. Uno dei metodi più informativi per la diagnosi della malattia del fegato è una biopsia. L'essenza della tecnica è la raccolta di una piccola area di tessuto epatico sotto il controllo di una sonda ecografica. Poiché la procedura di biopsia è veloce, il paziente può solo sentire una leggera spinta. Questa manipolazione viene eseguita su base ambulatoriale. Dopo la raccolta di materiale biologico, viene inviato al laboratorio istologico per ulteriori ricerche morfologiche. In base ai risultati dell'esame istologico, è possibile valutare il livello di attività del processo infettivo-infiammatorio, il grado di fibrosi e la composizione cellulare del fegato. Una biopsia aiuta anche a determinare la fase acuta o latente del decorso dell'epatite.

Acti-test. Per eseguire questa analisi, viene prelevata una piccola quantità di sangue venoso dal paziente. L'acti-test non viene eseguito se si verifica una esacerbazione della malattia, in presenza di un'infezione batterica, nonché con livelli elevati di bilirubina. Lo scopo di questo test è valutare la gravità del processo infiammatorio e il grado di fibrosi del tessuto epatico.

trattamento

Sulla questione del trattamento di questa malattia, è necessario un approccio globale e deliberato. La base del trattamento dell'epatite virale C è la ricezione di tali gruppi di farmaci:

  • Agenti antivirali specifici;
  • interferoni;
  • epatoprotettori;
  • Immunostimolanti e complessi multivitaminici.

Inoltre, ad ogni paziente viene assegnata una dieta specializzata volta a ridurre il carico sul fegato e mantenere il suo stato funzionale.

Terapia farmacologica

I pazienti affetti da epatite C virale, viene prescritto il farmaco Ribavirina. Questo specifico agente antivirale appartiene alla classe degli analoghi nucleosidici. Praticare il trattamento dell'epatite B cronica con ribavirina è consigliabile solo in combinazione con interferone alfa. Il rilascio del farmaco è sotto forma di soluzione iniettabile. L'uso di questo farmaco è particolarmente importante per i pazienti con epatite cronica C. Si consiglia di consultare il proprio medico su ciò che è l'epatite cronica e su come trattare la malattia con questo farmaco. Il dosaggio del farmaco viene selezionato singolarmente, a seconda della categoria di peso del paziente e del genotipo del virus.

Quando si utilizza Ribavirina per il trattamento di questa malattia, è necessario ricordare le possibili reazioni avverse. Uno degli effetti collaterali comuni è l'anemia da carenza di ferro.

È impossibile trattare efficacemente l'epatite cronica senza l'uso di interferone alfa. Questa sostanza è sintetizzata dalle cellule del corpo per combattere varie infezioni. La categoria dell'interferone alfa è suddivisa in sostanze prolungate e interferoni a breve durata d'azione. I farmaci a breve durata d'azione sono usati sempre meno nella pratica medica. Per il trattamento dell'epatite C virale, si raccomanda di utilizzare interferoni prolungati, che non vengono utilizzati più di una volta alla settimana. Questi farmaci includono Pegasis e Pegintron. Oltre al principio attivo, questi medicinali contengono molecole inerti di glicole polietilenico, che consente di rilasciare lentamente i principi attivi. I farmaci a base di alfa-interferone sono usati per trattare sia le forme acute che croniche di questa malattia. Prima di iniziare il trattamento, si consiglia di familiarizzare con l'elenco delle controindicazioni. Queste controindicazioni includono:

  • Disturbi neuropsichiatrici;
  • Il periodo di portare un bambino;
  • Abuso di sostanze stupefacenti e alcoliche;
  • In presenza di gravi malattie dei polmoni, dei reni e del sistema circolatorio.

Fai attenzione! Oltre a questi farmaci, ad ogni paziente vengono prescritti epatoprotettori, il cui scopo è quello di mantenere lo stato funzionale degli epatociti. Questi farmaci includono Essentiale e Kars. Una persona che soffre di questa malattia è in grado di iniettare un gruppo di vitamine del gruppo B, utilizzare le vitamine A ed E.

dieta

Una parte integrante del trattamento efficace della forma cronica dell'epatite C è la dieta. Per i pazienti con questa malattia, sono fornite linee guida dietetiche generali:

  • Completa eliminazione di alcool e tabacco. Il cosiddetto dosaggio sicuro dell'alcool non esiste, quindi le persone che soffrono di tale malattia sono avvisate di abbandonare completamente la dipendenza;
  • L'uso di vitamine idrosolubili e liposolubili. Tali vitamine includono D, E, A, K C, B. Particolare attenzione dovrebbe essere rivolta alle vitamine del gruppo B, che hanno proprietà epatoprotettive;
  • Uso illimitato di sale. La dieta delle persone che soffrono di epatite C virale non limita il consumo di cloruro di sodio;
  • Uso illimitato di proteine ​​animali e vegetali. Questa condizione è particolarmente importante per i pazienti affetti da una forma scompensata di cirrosi epatica, che si è sviluppata sullo sfondo dell'epatite C cronica;
  • Assunzione di grassi moderata Il consumo eccessivo di cibi contenenti grandi quantità di grassi crea un carico irragionevole sul fegato malato.

Altri Articoli Su Fegato

Epatite

Essentiale Forte: recensioni di pazienti e medici. Essentiale Forte durante la gravidanza: recensioni

Tutti dalla panchina della scuola sanno che il fegato nel corpo umano è un filtro che attraversa tutte le sostanze che entrano nel corpo attraverso il tratto gastrointestinale e attraverso la pelle.
Epatite

Fegato umano

Il fegato umano si riferisce agli organi interni spaiati, si trova nella cavità addominale, ha una struttura ghiandolare. Il fegato è la ghiandola più grande, ha una massa da 1,5 a 2 kg.
Il fegato nella maggior parte si trova sotto il diaframma sulla destra.