Epatite b trattamento cronico

Il trattamento dell'epatite B cronica è un processo lungo e complesso che richiede un monitoraggio costante del paziente. Può essere usato farmaci di un certo gruppo che sopprimono il virus nel corpo, oltre a contribuire al miglioramento del sistema immunitario.

Specie virali

Affinché la medicina moderna possa trattare efficacemente l'epatite B, prima di tutto lo specialista deve diagnosticare il paziente e stabilire quale tipo di virus si sviluppa nel corpo del paziente.

La medicina moderna divide l'epatite B in due tipi:

Positivo, è anche chiamato - selvaggio. Il primo tipo si riferisce al tipo originale di virus che esistono in natura e causano questa malattia. Le specie selvatiche sono più sviluppate in regioni come l'Europa e l'Asia. Colpisce sia bambini che adulti. Nel corpo, un tale virus può mutare, cioè adattarsi alle caratteristiche del sistema immunitario ed evitare i suoi effetti. Negativo, è anche chiamato - mutante. Il secondo tipo di virus, come stabilito dai medici, appare nel corpo in due modi. O per infezione da un vettore virale o per mutazione di un virus positivo (selvaggio). A causa del fatto che è più adatto al sistema immunitario, è un po 'più difficile da trattare rispetto al primo caso.

Da ciò consegue che prima della nomina di un corso di trattamento, il medico curante è obbligato a condurre una diagnosi costante del paziente. Viene prodotto solo con l'aiuto di analisi del sangue per vari indicatori.

Ogni paziente con epatite B cronica deve comprendere che nel corso della sua vita è soggetto ai seguenti rischi:

sviluppo della cirrosi epatica, che può essere fatale; sviluppo di carcinoma epatico, che porterà sicuramente alla morte.

La forma cronica si verifica dopo l'iniziale infezione del corpo ed è caratterizzata dal fatto che per un lungo periodo il paziente può, in generale, non essere disturbato da nulla. Ma in un bel momento può arrivare un momento di crisi, che comporta il rapido sviluppo della malattia con il suo sviluppo in cirrosi o carcinoma.

È importante sapere che una cura completa per l'epatite B è possibile in rari casi. Nella maggior parte dei casi, tutti i pazienti per questo disturbo subiscono periodicamente un ciclo di trattamento di supporto e soppressione.

Trattamento dell'epatite B

Comprendendo quali tipi di virus dell'epatite B possono progredire nel corpo del paziente, è possibile passare alla domanda su come trattare questo disturbo.

La medicina moderna offre i seguenti gruppi di farmaci che sono prescritti ai pazienti:

L'interferone è un farmaco moderno che ha effetti antivirali. La sua funzione è di sopprimere lo sviluppo di un virus di entrambi i tipi nel corpo e portare la loro quantità alla velocità richiesta in modo che il corpo possa affrontare la malattia con sicurezza. Secondo studi clinici generali, l'interferone può trattare non solo il virus positivo, ma anche quello negativo.

I glucocorticoidi sono farmaci del gruppo dei prednisolone. Contribuiscono alla soppressione dello sviluppo del virus, riducono la sua quantità, ma allo stesso tempo influenzano il sistema immunitario, che, dopo la fine del loro ricevimento, aumenta la sua funzione più volte. Nella ricerca medica, è stato trovato che questo gruppo di farmaci può trattare efficacemente sia il tipo di virus positivo che quello negativo.

Un farmaco come Lamivudin ha un effetto speciale. I suoi elementi vengono introdotti nel DNA dei virus, distruggendoli e quindi impedendo la divisione e l'ulteriore diffusione di virus nel corpo. È efficace sia per i bambini che per gli adulti.

Gli studi clinici hanno dimostrato la sua elevata efficacia. È ugualmente efficace nel trattare non solo l'epatite positiva, ma anche quella negativa.

Famciclovir è un farmaco a base di agenti antivirali. È più efficace, ma negli studi clinici è emerso che la lamivudina è più efficace. Procedendo da questo, Famciclovir è più utilizzato come agente aggiuntivo nel trattamento dell'epatite B.

Adefovir dipivoxil è un farmaco mirato, cioè, sopprime il DNA dei virus e impedisce loro di moltiplicarsi in modo efficace. Ma sfortunatamente, questo è uno dei più recenti sviluppi farmacologici, e alcuni esperti hanno scoperto che in grandi dosi, questo farmaco può causare alcuni effetti collaterali. Pertanto, i suoi studi clinici sono condotti fino ad oggi.

Tutti questi farmaci sono disponibili in compresse e iniezioni. I medici dicono che le iniezioni sono più efficaci.

Immediatamente devo dire che per trattare questo disturbo per molto tempo. Nella maggior parte dei casi, il corso standard di terapia di mantenimento può durare circa 6-10 settimane e dipende da come si sviluppa il virus nel corpo del paziente.

Ci sono gruppi a rischio la cui presenza nel corpo può portare a cirrosi epatica o carcinoma.

Questi possono includere le seguenti categorie di persone:

uomini che hanno mutato il virus dell'epatite B nei loro corpi; persone che abusano di alcol e usano anche sostanze stupefacenti; persone che fumano; Anche a rischio sono le persone che sono in sovrappeso e varie malattie del fegato.

È importante sapere che coloro che sono malati di epatite cronica devono necessariamente visitare i medici e essere controllati da loro. L'astuzia di questa malattia è che potrebbe non essere avvertita per diversi decenni, e quindi in un breve periodo di tempo portare una persona alla cirrosi epatica o al carcinoma.

Stile di vita

Uno dei fattori più importanti per sbarazzarsi di questa malattia e ridurre al minimo il suo impatto sul corpo è lo stile di vita. Questo è raccomandato anche dai medici.

Prima di tutto, è necessario prestare attenzione alla dieta e all'alimentazione corretta. L'epatite colpisce il fegato, quindi i prodotti che il paziente consuma dovrebbero ridurre al minimo il carico su di lei. Per mangiare bene, è meglio contattare uno specialista competente in dieta. Il prossimo momento è l'esercizio sportivo e all'aperto. Certamente, se il paziente avverte una grave esacerbazione, e questo è anche confermato dai test, dovrebbe essere immediatamente ricoverato in ospedale. Ma in altri casi, il miglior stimolatore per il sistema immunitario del corpo sarà una passeggiata all'aria aperta e praticare sport o attività fisiche appositamente progettate. Ma l'ultima cosa è, naturalmente, abbandonare le cattive abitudini. È stato menzionato sopra quali pazienti sono a rischio, tra cui quelli che hanno tali abitudini come l'uso di alcol, droghe e tabacco. Tutto questo porterà sicuramente al fatto che prima o poi il virus nel corpo porterà alla cirrosi epatica o al carcinoma.

È importante sapere che uno stile di vita sano è un trattamento efficace per questa malattia. Nonostante alcune delle limitazioni che attendono i pazienti, uno stile di vita attivo e sano può aiutare il corpo a eliminare completamente il virus dell'epatite B.

Trattare una malattia come l'epatite B è un processo lungo. Nella maggior parte dei casi, sarà completamente impossibile liberarsene, ma è possibile costringere il corpo a controllare la sua attività solo con l'aiuto di speciali preparazioni mediche. Il trattamento è lungo e richiede l'aspirazione del paziente a riprendersi. Allo stesso tempo è necessario condurre uno stile di vita sano e abbandonare le cattive abitudini.

Abbastanza spesso nella moderna pratica medica si registra l'epatite B cronica: quanto tempo vivono con essa e quali sono le previsioni per i pazienti? Quali sintomi sono accompagnati da disturbo? Le risposte a queste domande sono interessanti per molte persone, perché la malattia è oggi considerata una delle più comuni del pianeta. Inoltre, con una diagnosi tardiva e senza trattamento, l'epatite finisce spesso con la morte.

Cos'è l'epatite B?

Per iniziare è necessario considerare le principali caratteristiche e caratteristiche della malattia. Il termine "epatite B cronica" viene utilizzato per unire un gruppo di malattie che colpiscono gli epatociti. Certamente, i cambiamenti patologici nei tessuti del fegato influenzano il lavoro dell'intero organismo.

Nella maggior parte dei casi, tale danno epatico si osserva quando i virus entrano nel corpo. Si ritiene che quasi un terzo della popolazione del pianeta sia malato o abbia avuto in precedenza questa infezione. In circa il 7% dei casi, l'epatite acuta diventa cronica, che è già difficile da trattare. A proposito, lo sviluppo di questa malattia può essere dovuto ad altri fattori.

Epatite virale e sue caratteristiche

Per iniziare è necessario considerare le principali caratteristiche e caratteristiche della malattia. Il termine "epatite B cronica" viene utilizzato per unire un gruppo di malattie che colpiscono gli epatociti. Certamente, i cambiamenti patologici nei tessuti del fegato influenzano il lavoro dell'intero organismo.

Nella maggior parte dei casi, tale danno epatico si osserva quando i virus entrano nel corpo. Si ritiene che quasi un terzo della popolazione del pianeta sia malato o abbia avuto in precedenza questa infezione. In circa il 7% dei casi, l'epatite acuta diventa cronica, che è già difficile da trattare. A proposito, lo sviluppo di questa malattia può essere dovuto ad altri fattori.

Epatite virale e sue caratteristiche

Cos'è l'epatite B cronica? Quanti vivono con lui? Ci sono trattamenti efficaci? Queste domande sono certamente importanti, ma per cominciare vale la pena considerare le cause e il meccanismo dello sviluppo della malattia.

Come già accennato, una lesione del fegato simile è più spesso associata alla penetrazione di specifiche particelle virali nel corpo. Il virus dell'epatite B viene secreto insieme ai fluidi corporei, questo vale non solo per il sangue, ma anche per lo sperma, le secrezioni vaginali e la saliva. Di conseguenza, è molto facile prendere l'infezione quando entra in contatto con una persona infetta. Secondo studi, in famiglie in cui una persona vive con epatite virale, dopo 5-10 anni, tutti diventano infetti - le particelle virali sono diffuse dalle famiglie.

In precedenza, è stato possibile rilevare l'infezione durante l'iniezione o le trasfusioni di sangue, le visite allo studio dentistico e persino una manicure. Oggi, una tale diffusione del virus viene raramente osservata, poiché sono entrati in uso strumenti monouso e apparecchiature di sterilizzazione efficaci. Tuttavia, il gruppo a rischio comprende persone appartenenti a gruppi sociali svantaggiati, nonché lavoratori nel settore dei servizi intimi, tossicodipendenti e persone con una vita sessuale promiscua. L'infezione può anche essere trasmessa da madre a figlio durante la gravidanza.

Altre forme di epatite cronica B

Non solo un'infezione virale può causare lo sviluppo dell'epatite B. Esistono altre forme conosciute di questo disturbo:

L'epatite cronica autoimmune è una malattia associata a disordini genetici nel sistema immunitario, a seguito della quale inizia ad attaccare le proprie cellule. Di norma, gli stessi virus dell'epatite, così come l'herpes e alcuni altri gruppi di infezioni, provocano una reazione autoimmune.L'epatite alcolica si sviluppa sullo sfondo di un abuso persistente e prolungato di alcol. Si osserva in pazienti con alcolismo cronico L'epatite cronica da farmaci si manifesta come effetto collaterale in caso di assunzione incontrollata di dosi elevate di alcuni farmaci, ad esempio antibiotici, isoniazide, potenti anestetici, anticoagulanti, ecc.

Fasi dell'epatite virale

Che aspetto ha l'epatite B cronica? I sintomi della malattia dipendono principalmente dallo stadio di sviluppo della malattia, che di solito sono identificati quattro:

Lo stadio di tolleranza immunitaria è osservato se il paziente è stato infettato in età molto giovane. Durante questo periodo, alcune manifestazioni della malattia sono assenti. Tra l'altro, può essere lungo - fino a 15-20 anni.Più è lo stadio attivo, in cui vi è una rapida riproduzione di particelle virali, che è accompagnata da una massiccia morte di cellule epatiche. A volte un tale percorso porta al rapido sviluppo della cirrosi. Se ciò non accade, la malattia entra in una fase di portatore virale inattivo - si tratta di una transizione verso la forma cronica dell'epatite: lo stadio di calma relativa, in cui il paziente è solo portatore del virus, può anche durare per diversi anni. La riproduzione attiva delle particelle virali non è osservata.Nonostante il fatto che nel periodo inattivo non ci siano violazioni gravi osservate, il corpo umano è indebolito e più suscettibile a varie infezioni. L'infezione da virus, sia che si tratti di herpes semplice o anche di raffreddore, può provocare la riattivazione della malattia, o meglio, l'esacerbazione dell'epatite B cronica, che ricomincia con l'aumento della moltiplicazione dei virus e la morte delle cellule epatiche.

Quali sono i sintomi della malattia?

Non solo un'infezione virale può causare lo sviluppo dell'epatite B. Esistono altre forme conosciute di questo disturbo:

L'epatite cronica autoimmune è una malattia associata a disordini genetici nel sistema immunitario, a seguito della quale inizia ad attaccare le proprie cellule. Di norma, gli stessi virus dell'epatite, così come l'herpes e alcuni altri gruppi di infezioni, provocano una reazione autoimmune.L'epatite alcolica si sviluppa sullo sfondo di un abuso persistente e prolungato di alcol. Si osserva in pazienti con alcolismo cronico L'epatite cronica da farmaci si manifesta come effetto collaterale in caso di assunzione incontrollata di dosi elevate di alcuni farmaci, ad esempio antibiotici, isoniazide, potenti anestetici, anticoagulanti, ecc.

Fasi dell'epatite virale

Che aspetto ha l'epatite B cronica? I sintomi della malattia dipendono principalmente dallo stadio di sviluppo della malattia, che di solito sono identificati quattro:

Lo stadio di tolleranza immunitaria è osservato se il paziente è stato infettato in età molto giovane. Durante questo periodo, alcune manifestazioni della malattia sono assenti. Tra l'altro, può essere lungo - fino a 15-20 anni.Più è lo stadio attivo, in cui vi è una rapida riproduzione di particelle virali, che è accompagnata da una massiccia morte di cellule epatiche. A volte un tale percorso porta al rapido sviluppo della cirrosi. Se ciò non accade, la malattia entra in una fase di portatore virale inattivo - si tratta di una transizione verso la forma cronica dell'epatite: lo stadio di calma relativa, in cui il paziente è solo portatore del virus, può anche durare per diversi anni. La riproduzione attiva delle particelle virali non è osservata.Nonostante il fatto che nel periodo inattivo non ci siano violazioni gravi osservate, il corpo umano è indebolito e più suscettibile a varie infezioni. L'infezione da virus, sia che si tratti di herpes semplice o anche di raffreddore, può provocare la riattivazione della malattia, o meglio, l'esacerbazione dell'epatite B cronica, che ricomincia con l'aumento della moltiplicazione dei virus e la morte delle cellule epatiche.

Quali sono i sintomi della malattia?

Le manifestazioni della malattia dipendono in gran parte dallo stadio del suo sviluppo e dal grado di danno epatico. Come determinare l'epatite B? I sintomi che infastidiscono i pazienti in primo luogo sono la stanchezza e la debolezza costante. Con lo sviluppo della malattia ci sono problemi con il sonno, così come le frequenti emicranie.

È presente anche il dolore dell'epatite - sono localizzati nell'area dell'ipocondrio destro. I pazienti lamentano anche diarrea, in particolare nausea, gonfiore, pesantezza nell'addome, sapore amaro in bocca, mancanza di appetito, secchezza delle mucose della cavità orale.

È anche possibile la comparsa di prurito, arrossamento ed eritema. Spesso, una persona ha sanguinamento delle gengive, piccole emorragie sotto la pelle, che si verificano anche dopo un leggero soffio o un pizzicotto, così come l'aspetto delle cosiddette vene del ragno.

Manifestazioni extraepatiche di epatite

L'epatite B cronica è una malattia in cui le cellule del fegato vengono distrutte. La distruzione del normale funzionamento di questo corpo influenza il lavoro dell'intero organismo. Ad esempio, sullo sfondo dell'epatite si osservano spesso forti variazioni dei livelli ormonali nel sangue.

L'ipertensione arteriosa persistente, la porpora, l'artralgia, la polineuropatia possono svilupparsi. Molti pazienti subiscono danni ai muscoli, agli organi visivi e alle ghiandole endocrine, che possono essere accompagnati da amenorrea, malattie della ghiandola tiroidea o persino dall'esordio del diabete. Le complicazioni dell'epatite comprendono la degenerazione cellulare maligna.

Epatite B cronica: test e diagnosi

Naturalmente, per determinare la diagnosi esatta, è necessario sottoporsi a una serie di esami. Il primo è un esame del sangue biochimico, che consente al medico di giudicare il lavoro del fegato. Un esame del sangue speciale per i marcatori conferma la presenza di anticorpi contro il virus dell'epatite nel corpo del paziente.

L'esame ecografico degli organi della cavità addominale viene eseguito necessariamente - questo è un metodo diagnostico sicuro, indolore e informativo che consente di rilevare i cambiamenti nelle dimensioni e nella struttura degli organi. I pazienti spesso prescrivono una biopsia epatica. Test di laboratorio su campioni di tessuto epatico aiutano a determinare la gravità della malattia, l'entità della sua diffusione e persino l'esito atteso per il paziente.

Regime di trattamento dell'epatite

Naturalmente, per determinare la diagnosi esatta, è necessario sottoporsi a una serie di esami. Il primo è un esame del sangue biochimico, che consente al medico di giudicare il lavoro del fegato. Un esame del sangue speciale per i marcatori conferma la presenza di anticorpi contro il virus dell'epatite nel corpo del paziente.

L'esame ecografico degli organi della cavità addominale viene eseguito necessariamente - questo è un metodo diagnostico sicuro, indolore e informativo che consente di rilevare i cambiamenti nelle dimensioni e nella struttura degli organi. I pazienti spesso prescrivono una biopsia epatica. Test di laboratorio su campioni di tessuto epatico aiutano a determinare la gravità della malattia, l'entità della sua diffusione e persino l'esito atteso per il paziente.

Regime di trattamento dell'epatite

La terapia per questa malattia dipende in gran parte dalla sua origine. Ad esempio, una forma autoimmune di epatite viene trattata con corticosteroidi. In presenza di un'infezione virale, la somministrazione di immunomodulatori è importante. Questi farmaci inibiscono la riproduzione dei virus. Con una forte intossicazione del corpo, vengono prese misure appropriate per pulire il corpo dalle sostanze tossiche. È anche necessario abbandonare droghe e alcol potenzialmente pericolosi.

Ulteriore trattamento è volto ad alleviare il fegato e ripristinarne gradualmente il lavoro. La terapia deve essere completa. Durante la fase acuta della malattia, il riposo a letto e un minimo di attività fisica sono molto importanti. Per il paziente compongono la giusta dieta, ricca di proteine, minerali e vitamine. Dal menu è necessario escludere piatti piccanti e salati, cibo in scatola, cibi grassi e fritti, nonché alcol. Per migliorare la digestione, possono essere utilizzati speciali preparati enzimatici, che non dovrebbero contenere la bile. Se il paziente soffre di stitichezza, il problema si risolve con l'aiuto di blandi lassativi. È importante assumere farmaci: epatoprotettori che proteggono le cellule del fegato dagli effetti dannosi e contribuiscono ai processi di riparazione dei tessuti. A volte i pazienti hanno anche prescritto iniezioni di vitamine del gruppo B.

Epatite B cronica: quanti vivono con essa? Previsioni del paziente

Abbiamo già considerato le domande su cosa provoca lo sviluppo di questa malattia e su che tipo di disturbi è accompagnato da. Quindi quanto è pericolosa l'epatite B cronica? Quanti pazienti vivono con lui?

Non c'è una risposta definitiva a questa domanda. I risultati dell'epatite B cronica dipendono dalla sua origine e dalla gravità del danno epatico. Ad esempio, se la malattia è causata da farmaci, è possibile ripristinare quasi completamente il funzionamento del fegato. L'epatite autoimmune è anche soggetta al trattamento. Per quanto riguarda l'epatite virale cronica, vi è un'alta probabilità di complicazioni future, inclusa la cirrosi.

Per questo motivo si raccomanda alle persone di essere vaccinati contro l'epatite, evitare il contatto con il sangue di persone infette, usare dispositivi di protezione durante i rapporti sessuali. Uno stile di vita sano non è importante solo per la prevenzione delle infezioni - vale la pena aderire alle persone che hanno già subito l'epatite, così come una corretta alimentazione, fisioterapia, attività fisica, sonno adeguato e riposo riducono la probabilità di ricaduta.

Come trattare l'epatite cronica B

L'epatite B cronica è un gruppo di malattie del fegato a cui solo le persone sono esposte. Quasi un terzo della popolazione mondiale ha marcatori nel sangue che parlano di epatite B passata e più di 300 milioni di persone lo hanno in questo momento.

Per ragioni di accadimento, si distinguono diversi tipi di epatite B cronica:

  • epatite virale;
  • epatite autoimmune;
  • epatite da droga;
  • epatite alcolica;

Epatite virale B: caratteristiche

Il percorso di trasmissione dell'epatite virale B è da persona a persona. Il virus si trova in tutti i liquidi biologici: sangue venoso e arterioso, sperma, saliva, flusso mestruale e secrezioni vaginali.

Nel 20 ° secolo, l'infezione da epatite B si è verificata principalmente durante procedure mediche o cosmetiche che violano l'integrità della pelle: iniezioni, trasfusioni di sangue, procedure dentistiche, manicure, ecc. Al momento, la prevalenza di questa modalità di trasmissione è significativamente ridotta a causa della diffusa distribuzione di strumenti monouso, dell'emergenza di soluzioni disinfettanti altamente efficaci e della diagnosi precoce di donatori infetti.

I gruppi a rischio per l'epatite B comprendono gruppi di popolazione socialmente svantaggiati: tossicodipendenti, omosessuali e prostitute.

Particolarmente pericolosi sono i membri della famiglia infetti. Sono stati condotti studi che hanno dimostrato che nelle famiglie in cui vive la persona con epatite B, in 5-10 anni tutto il resto della famiglia sarà contagiato dalla vita di tutti i giorni.

Di particolare rilievo è la trasmissione verticale: da madre a figlio durante il passaggio del canale del parto. Per prevenire l'infezione di un bambino, una donna incinta a cui è stata diagnosticata l'epatite B è tenuta a prendere Lamivudina durante il terzo trimestre di gravidanza ed essere consegnata con taglio cesareo.

Circa il 7% delle persone che hanno avuto l'epatite B virale sviluppano una forma cronica.

Altre forme di epatite B (cronica)

Epatite autoimmune. Associato a disturbi genetici del sistema immunitario. L'infezione primaria provoca una varietà di virus: epatite di tutti i tipi, herpes, Epstein-Bar. La malattia è associata a lavoro insufficientemente efficace di T-linfociti dalla classe di soppressori.

Epatite medicinale È provocata da un'assunzione lunga e incontrollata di alte dosi di antibiotici di diversi gruppi, antidolorifici, anticoagulanti indiretti, isoniazide, farmaci per il trattamento del morbo di Parkinson e alcuni altri farmaci.

Epatite alcolica Si verifica dopo circa 7 anni di uso regolare di 40 ml di alcool etilico puro. Accompagnato da una rapida cirrosi epatica progressiva.

Sintomi e sviluppo dell'epatite virale cronica B

L'epatite acuta e cronica si sviluppa con lo stesso meccanismo, il cui ruolo principale è assegnato all'immunità cellulare. La distruzione delle cellule epatiche - epatociti - è dovuta alla eccessiva risposta del sistema immunitario alla comparsa del virus.

Ci sono diverse fasi del corso dell'epatite virale cronica, a causa del suo andamento ondulatorio:

  • fase di tolleranza immunitaria;
  • fase attiva;
  • fase di portatore;
  • fase di riattivazione.

La tolleranza immunitaria si verifica nei pazienti giovani, la cui infezione si è verificata nella prima infanzia e può durare anche 15-20 anni. In questo periodo, le manifestazioni della malattia sono assenti.

Il virus si insinua nel sangue di una persona infetta.

La fase attiva è caratterizzata dalla rapida riproduzione delle cellule virali e dalla massiccia morte di epatociti. Forse lo sviluppo della cirrosi epatica (variante replicativa positiva) o una transizione spontanea allo stadio del virus inattivo. L'ultimo scenario è chiamato epatite B. integrativa cronica

La fase di trasporto del virus è anche piuttosto lunga, la sua durata è di diversi anni. Ma la soppressione dell'immunità, l'influenza di fattori ambientali avversi sul fegato del portatore e l'infezione, ad esempio con l'herpes, possono riavviare il processo di riproduzione delle cellule virali, che è chiamata fase di riattivazione.

Diagnosi e sintomi dell'epatite B

L'epatite virale cronica B è spesso asintomatica o i sintomi sono di natura generale non specifica: debolezza, affaticamento, disturbi del sonno, perdita di appetito, prurito, dolori muscoloscheletrici, lieve aumento della temperatura corporea a 37,5 gradi.

Disturbi dispeptici possono essere caratterizzati da amaro in bocca, dolore sordo nel giusto ipocondrio, sensazione di pienezza e pesantezza dovuta alla discinesia del dotto biliare che si è unito. A causa di una violazione della sintesi dei fattori del coagulante nel fegato, possono verificarsi sanguinamenti delle gengive, possono comparire ematomi e vene varicose e possono verificarsi sanguinamenti del sangue senza una ragione. L'ittero non è espresso in tutti i pazienti, più spesso ci sono forme anterteri. A causa di un disturbo metabolico degli ormoni sessuali, la ginecomastia può svilupparsi.

La diagnosi si basa su un'indagine, palpazione (ingrossamento del fegato, ingrossamento della milza), non specifico (elevata ESR, leucotropina e trombocitopenia, ALT elevata, bilirubina) e specifica (marcatori tissutali e sierici dell'epatite virale, presenza di anticorpi per la muscolatura liscia e LP epatico) test.

Trattamento dell'epatite B (cronica): raccomandazioni

Il trattamento dell'epatite B cronica è volto a fermare la replicazione del virus e ottenere una remissione sostenuta. Diagnostica si manifesta con una diminuzione della carica virale, la normalizzazione dei livelli di ALT e il miglioramento del quadro ecografico del fegato.

Per sopprimere la replicazione virale, vengono utilizzati i seguenti gruppi di farmaci:

  1. Gli interferoni. L'interferone-alfa è un farmaco antivirale e immunomodulatore che sopprime rapidamente la replicazione virale e porta alla remissione della malattia. È usato come iniezione sottocutanea.
  2. Inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa. Potenti farmaci antivirali che influenzano il DNA del virus. Utilizzato in caso di fallimento della terapia con interferone. La lamivudina è più comunemente usata.
  3. Glucocorticosteroidi. Sono utilizzati per l'epatite autoimmune per sopprimere l'immunità iper-reattiva, nonché prima della terapia antivirale, utilizzando l'effetto di migliorare la risposta immunitaria al ritiro del farmaco. Il farmaco più popolare è il prednisolone.

Oltre al trattamento antivirale, applicare un trattamento più sintomatico mirato alla disintossicazione, al ripristino della funzionalità epatica e al miglioramento della qualità della vita del paziente.

Al di fuori delle esacerbazioni, la dieta svolge un ruolo importante nel trattamento dell'epatite cronica B.

Alcune caratteristiche della nutrizione

Si raccomanda di attenersi al numero di tabella 5. Esclude tutto piccante, fritto, grasso e speziato. La nutrizione mira a normalizzare il flusso della bile ea ripristinare la funzionalità epatica. I principali metodi di cottura: bollitura, stufatura, cottura e cottura a vapore. La dieta è completa, con una combinazione equilibrata di proteine, grassi, carboidrati, vitamine e oligoelementi. Tra i prodotti a base di carne, la preferenza è data alle carni dietetiche: pollo e tacchino senza pelle, coniglio, vitello. Sottoprodotti e varietà grasse sono esclusi. Prodotti semilavorati proibiti, salsicce e prodotti a base di salsicce.

I pesci possono anche essere varietà a basso contenuto di grassi. Il pesce salato e il pesce in scatola devono essere completamente esclusi dalla dieta, come pane bianco, muffin, torte fritte e pasta sfoglia. Invece, la preferenza è data alla crusca, pane di segale e cereali, pane e cracker. Le verdure sono permesse, eccetto erbe e radici, provocando un'eccessiva formazione di bile: cipolle verdi, ravanelli, aglio e spinaci.

Kefir, ryazhenka, latte acido, acidophilus, ricotta a basso contenuto di grassi e prodotti da esso (casseruole, torte di formaggio, gnocchi pigri), latte e formaggi a basso contenuto di grassi sono ammessi. Puoi mangiare omelette proteiche e uova alla coque, ma non più di 1 tuorlo al giorno. Dai dolci al cioccolato, al gelato, ai prodotti con crema grassa. Ma sono permesse marmellate, caramelle, mousse, gelatine e torrone.

Un elemento obbligatorio per l'epatite cronica è l'eliminazione di bevande alcoliche e a bassa gradazione alcolica. Tè, caffè con latte, cicoria, bevande alla frutta, succhi di frutta e verdura, baci, composte di frutta secca e decotti di rosa canina sono ammessi.

In generale, l'epatite B cronica sarà vittoriosa e se segui le raccomandazioni attente del tuo medico, puoi ottenere una remissione prolungata a lungo termine.

Epatite cronica B

Lascia un commento 6.761

Secondo le statistiche dell'Organizzazione mondiale della sanità, l'epatite B cronica potrebbe presto diventare una minaccia per la vita della popolazione nella maggior parte dei paesi sviluppati. I dati dell'OMS dicono che circa 700mila persone muoiono ogni anno sul pianeta, e non solo l'epatite B, ma anche l'epatite C cronica è la causa di tale mortalità.

Informazioni generali

L'agente eziologico è il virus dell'epatite B, che contiene il codice del DNA, che a volte viene indicato come HBV, HBV o HBV. Una caratteristica speciale del virus è la sua resistenza agli stimoli esterni, alle sostanze chimiche, alle basse e alte temperature e all'esposizione all'acido. Una persona sana è in grado di ottenere un virus da un paziente con qualsiasi forma di malattia: acuta o cronica, o semplicemente dal vettore del virus. L'infezione avviene attraverso il sangue nelle ferite, viene trasmessa da madre a figlio durante il parto, attraverso le mucose danneggiate. Dopo che il virus entra nel corpo, non si manifesta immediatamente. Questo periodo di tempo dall'infezione all'insorgenza della malattia è chiamato periodo di incubazione e per l'epatite B dura 30-90 giorni.

Forme di epatite cronica B

Dopo il momento dell'infezione, compaiono i primi sintomi. La malattia dura per circa 2 mesi e termina con una cura completa o la transizione della forma acuta di epatite a cronica, che è considerata la più pericolosa. La forma cronica può procedere impercettibilmente per il corpo e la persona, non influisce sul funzionamento degli organi interni, ma molto spesso la distruzione del fegato continua a progredire. Esistono diverse forme di virus HBV cronico che differiscono nella causa della malattia.

Cause di epatite cronica e fattori di rischio

I principali modi di trasmissione dell'epatite sono ridotti a uno - attraverso il sangue. Ma ci sono altre ragioni per lo sviluppo dell'epatite B cronica:

  • Sessualmente. Pertanto, il gruppo di rischio comprende principalmente coloro che conducono uno stile di vita disfunzionale.
  • Un altro metodo di trasmissione è attraverso un ago non sterile. L'epatite B è un evento abbastanza comune tra i tossicodipendenti.
  • Trasmissione da madre a figlio alla nascita.
  • Articoli di igiene comuni con il paziente.
  • Lavoro relativo a pazienti con epatite.
  • Strumenti non sterili nei laboratori di tatuaggi, sale per le unghie, ospedali.

I principali fattori di rischio per l'infezione da virus sono:

  • HIV / AIDS;
  • emodialisi;
  • frequente cambio di partner sessuali;
  • l'omosessualità;
  • stare in una regione svantaggiata dove c'è un alto rischio di infezione (ad esempio, al lavoro o in viaggio d'affari).
Torna al sommario

I sintomi della malattia

A causa del lungo periodo di incubazione, la malattia non mostra alcun sintomo e quindi alcuni non si rendono nemmeno conto che dovrebbero essere trattati. I sintomi di epatite cronica sono inizialmente minori:

  • stanchezza;
  • febbre;
  • dolore nell'ipocondrio destro (raramente);
  • mal di stomaco, nausea, diarrea;
  • dolori muscolari e ossei;

Quando la malattia passa allo stadio avanzato, il paziente sviluppa ittero, il peso diminuisce drasticamente, i muscoli si atrofizzano. L'urina diventa di colore scuro, la coagulazione del sangue si deteriora, le gengive sanguinano, appare uno stato depressivo, il paziente perde interesse per la vita, ciò che sta accadendo, le capacità intellettuali (pensiero, memoria, attenzione) peggiorano criticamente, a volte raggiungono anche il coma. È terribile che i primi sintomi della malattia a volte compaiano già in una fase avanzata.

Marcatori speciali nel sangue indicano la presenza di epatite, quindi è indispensabile sottoporsi a un esame fisico di routine e sottoporsi a un esame del sangue.

Caratteristiche della malattia nei bambini e nelle donne in gravidanza

Tale formulazione della diagnosi come epatite virale cronica non dovrebbe causare preoccupazione nelle donne nella situazione o in coloro che vogliono diventare madre. Solo l'epatite acuta può provocare un aborto spontaneo durante la gravidanza. Quando i marcatori di epatite cronica si trovano nel sangue di una donna incinta, i medici possono semplicemente prescrivere farmaci di supporto: epatoprotettori e una donna possono tranquillamente partorire. Nelle prime 12 ore di vita, il bambino sarà vaccinato con il vaccino contro l'epatite B, e tutti quelli successivi saranno fatti secondo i piani della clinica pediatrica.

La peculiarità del decorso della malattia nei bambini è che essi si infettano solo dalla madre e il risultato è uno - una cura completa, ma molto raramente la malattia si trasforma in uno stadio cronico. Se un bambino ha sofferto di epatite durante l'infanzia, gli anticorpi e l'immunità alla malattia si formano nel sangue. Oltre alla transizione ad un altro stadio, la cirrosi è anche considerata una complicazione dell'epatite. Per evitare spiacevoli conseguenze, è necessario sottoporsi costantemente ad un esame di routine presso il pediatra ed essere vaccinati, perché solo loro possono dare una protezione del 90% contro la probabilità di ammalarsi - per 15 anni.

diagnostica

Se i disturbi che il paziente si lamenta causano un dubbio al medico, allora gli verrà prescritto un esame del sangue per identificare i marcatori della malattia per determinare con precisione la malattia. Successivamente, al paziente verrà assegnata un'ecografia del fegato per determinarne le condizioni e l'entità del danno. È possibile condurre una biopsia per determinare il grado di attività del virus. La diagnosi differenziale dell'epatite cronica è necessaria per distinguerla da altre gravi malattie del fegato e di altri sistemi corporei.

Trattamento della malattia

L'epatite è curabile, ma solo andando dal medico e osservando le sue prescrizioni. È importante ricordare che l'epatite non è una frase. Nei casi gravi, la malattia dei pazienti trattati in day hospital nel reparto di malattie infettive. L'obiettivo principale della terapia è fermare la riproduzione del virus, quindi la sua riattivazione sarà quasi impossibile. Inoltre, il trattamento mira a rimuovere le tossine dal corpo, a ripristinare gli organi e le complicanze in altri organi.

medicina

Il trattamento dell'epatite B cronica si basa su diversi gruppi di farmaci:

  • Preparazioni interferone Gli interferoni sono proteine ​​secrete dal corpo quando i virus entrano in esso. Peginterferon alfa-2a è usato nel trattamento. Viene somministrato sotto forma di iniezioni da un paziente con una buona condizione epatica.
  • Necessariamente l'uso di farmaci antivirali - inibitori nucleosidici della trascrittasi inversa. Spesso vengono utilizzati se il precedente era inefficace. Questa categoria include i seguenti farmaci: "Adenofir", "Lamivudin", "Tenofovir", "Entecavir", ecc.
Torna al sommario

Dieta per il trattamento dell'epatite

Una corretta alimentazione per l'epatite è una componente importante del recupero rapido. I medici insistono sul fatto che i pazienti aderiscono alla tabella dietetica numero 5. È necessario ridurre il contenuto di grassi nella dieta; i piatti sono cotti e cotti, a volte in umido; i cibi freddi sono proibiti; necessariamente limitare la quantità di sale consumato. La dieta ti aiuterà a pianificare correttamente la tua dieta e ad assicurarti che la quantità massima di nutrienti per il corpo acceleri il recupero.

I pasti dovrebbero essere divisi in 4-5 al giorno, ma ci sono piccole porzioni. Escludere dalla dieta di prodotti semilavorati di carne, cioè salsicce, involtini, salsicce e sostituirli meglio delle varietà a basso contenuto di grassi di pollame - tacchino, pollo. Lo stesso vale per il pesce: puoi mangiare solo varietà a basso contenuto di grassi. I latticini sono ammessi, ma solo a basso contenuto di grassi. I verdi dovrebbero essere inclusi nella dieta - è una fonte indispensabile di vitamine. Escludere è solo cipolle verdi, ravanelli e aglio, perché aumentano la formazione di bile (controindicato nei pazienti con ICD - urolitiasi). È necessario utilizzare le vitamine, mostrano un effetto positivo sul corpo e aiutano il trasferimento di nutrienti attraverso il corpo.

Esito della malattia

È possibile curare completamente l'epatite?

Questa è una domanda che preoccupa ogni paziente con epatite. Ogni caso della malattia è individuale, quindi non si può dire con certezza se sia davvero possibile curarlo completamente o meno. Tutto dipende dalla forma e dallo stadio della malattia. L'epatite B cronica è completamente guarita solo nel 40-50% dei casi. Si tratta principalmente di pazienti che hanno scoperto precocemente questa malattia e sono stati sottoposti a terapia antivirale intensiva. E se prendiamo in considerazione solo la sospensione della riproduzione del virus con preparativi speciali, qui la possibilità sta già aumentando di parecchie volte.

Una malattia può andare via da sola?

Sì, ci sono casi in cui l'epatite B cronica senza trattamento farmacologico passa da sola e non lascia tracce. Ma tali casi si verificano con una frequenza di 1/100 nei pazienti con immunità molto forte, che è in grado di sopprimere il virus dell'epatite B stessa. Quando la malattia passa in forma acuta e il corpo non ha abbastanza forza per combatterlo da solo, si trasforma in una forma cronica di HBV.

Quanti pazienti con epatite vivono?

La forma cronica di HB lascia raramente tracce evidenti nel corpo sotto forma di gravi complicanze, poiché la fase attiva della malattia è molto lenta. In contrasto con la forma acuta, i rischi di cirrosi e cancro sono trascurabili (5-10%). La probabilità di insorgenza di complicazioni in un paziente dipende in parte da lui: l'uso di bevande alcoliche, sigarette, non conformità con la dieta aumenta le possibilità di remissione e complicanze.

I pazienti convivono con l'epatite per tutto il tempo di persone normali sane.

Ma i seguenti fattori influenzano il decorso favorevole della malattia. In primo luogo, uno stile di vita sedentario e l'eccesso di peso creano un carico supplementare sul fegato, che è già difficile da assolvere alle sue funzioni. In secondo luogo, sigarette, alcol e droghe influenzano fortemente lo sviluppo e l'esito della malattia. Anziani e bambini sono più inclini alla malattia. Per vivere una vita felice nonostante la diagnosi, devi solo seguire le istruzioni del medico e poi andrà a superare la malattia e ridurre le conseguenze.

Come trattare l'epatite B cronica fino alla completa guarigione?

Il trattamento dell'epatite B cronica è un processo lungo e complesso che richiede un monitoraggio costante del paziente. Può essere usato farmaci di un certo gruppo che sopprimono il virus nel corpo, oltre a contribuire al miglioramento del sistema immunitario.

Specie virali

Affinché la medicina moderna possa trattare efficacemente l'epatite B, prima di tutto lo specialista deve diagnosticare il paziente e stabilire quale tipo di virus si sviluppa nel corpo del paziente.

La medicina moderna divide l'epatite B in due tipi:

  1. Positivo, è anche chiamato - selvaggio. Il primo tipo si riferisce al tipo originale di virus che esistono in natura e causano questa malattia. Le specie selvatiche sono più sviluppate in regioni come l'Europa e l'Asia. Colpisce sia bambini che adulti. Nel corpo, un tale virus può mutare, cioè adattarsi alle caratteristiche del sistema immunitario ed evitare i suoi effetti.
  2. Negativo, è anche chiamato - mutante. Il secondo tipo di virus, come stabilito dai medici, appare nel corpo in due modi. O per infezione da un vettore virale o per mutazione di un virus positivo (selvaggio). A causa del fatto che è più adatto al sistema immunitario, è un po 'più difficile da trattare rispetto al primo caso.

Da ciò consegue che prima della nomina di un corso di trattamento, il medico curante è obbligato a condurre una diagnosi costante del paziente. Viene prodotto solo con l'aiuto di analisi del sangue per vari indicatori.

Ogni paziente con epatite B cronica deve comprendere che nel corso della sua vita è soggetto ai seguenti rischi:

  • sviluppo della cirrosi epatica, che può essere fatale;
  • sviluppo di carcinoma epatico, che porterà sicuramente alla morte.

La forma cronica si verifica dopo l'iniziale infezione del corpo ed è caratterizzata dal fatto che per un lungo periodo il paziente può, in generale, non essere disturbato da nulla. Ma in un bel momento può arrivare un momento di crisi, che comporta il rapido sviluppo della malattia con il suo sviluppo in cirrosi o carcinoma.

Trattamento dell'epatite B

Comprendendo quali tipi di virus dell'epatite B possono progredire nel corpo del paziente, è possibile passare alla domanda su come trattare questo disturbo.

La medicina moderna offre i seguenti gruppi di farmaci che sono prescritti ai pazienti:

L'interferone è un farmaco moderno che ha effetti antivirali. La sua funzione è di sopprimere lo sviluppo di un virus di entrambi i tipi nel corpo e portare la loro quantità alla velocità richiesta in modo che il corpo possa affrontare la malattia con sicurezza. Secondo studi clinici generali, l'interferone può trattare non solo il virus positivo, ma anche quello negativo.

I glucocorticoidi sono farmaci del gruppo dei prednisolone. Contribuiscono alla soppressione dello sviluppo del virus, riducono la sua quantità, ma allo stesso tempo influenzano il sistema immunitario, che, dopo la fine del loro ricevimento, aumenta la sua funzione più volte. Nella ricerca medica, è stato trovato che questo gruppo di farmaci può trattare efficacemente sia il tipo di virus positivo che quello negativo.

Un farmaco come Lamivudin ha un effetto speciale. I suoi elementi vengono introdotti nel DNA dei virus, distruggendoli e quindi impedendo la divisione e l'ulteriore diffusione di virus nel corpo. È efficace sia per i bambini che per gli adulti.

Gli studi clinici hanno dimostrato la sua elevata efficacia. È ugualmente efficace nel trattare non solo l'epatite positiva, ma anche quella negativa.

Famciclovir è un farmaco a base di agenti antivirali. È più efficace, ma negli studi clinici è emerso che la lamivudina è più efficace. Procedendo da questo, Famciclovir è più utilizzato come agente aggiuntivo nel trattamento dell'epatite B.

Adefovir dipivoxil è un farmaco mirato, cioè, sopprime il DNA dei virus e impedisce loro di moltiplicarsi in modo efficace. Ma sfortunatamente, questo è uno dei più recenti sviluppi farmacologici, e alcuni esperti hanno scoperto che in grandi dosi, questo farmaco può causare alcuni effetti collaterali. Pertanto, i suoi studi clinici sono condotti fino ad oggi.

Immediatamente devo dire che per trattare questo disturbo per molto tempo. Nella maggior parte dei casi, il corso standard di terapia di mantenimento può durare circa 6-10 settimane e dipende da come si sviluppa il virus nel corpo del paziente.

Ci sono gruppi a rischio la cui presenza nel corpo può portare a cirrosi epatica o carcinoma.

Questi possono includere le seguenti categorie di persone:

  • uomini che hanno mutato il virus dell'epatite B nei loro corpi;
  • persone che abusano di alcol e usano anche sostanze stupefacenti;
  • persone che fumano;
  • Anche a rischio sono le persone che sono in sovrappeso e varie malattie del fegato.

È importante sapere che coloro che sono malati di epatite cronica devono necessariamente visitare i medici e essere controllati da loro. L'astuzia di questa malattia è che potrebbe non essere avvertita per diversi decenni, e quindi in un breve periodo di tempo portare una persona alla cirrosi epatica o al carcinoma.

Stile di vita

Uno dei fattori più importanti per sbarazzarsi di questa malattia e ridurre al minimo il suo impatto sul corpo è lo stile di vita. Questo è raccomandato anche dai medici.

  • Prima di tutto, è necessario prestare attenzione alla dieta e all'alimentazione corretta. L'epatite colpisce il fegato, quindi i prodotti che il paziente consuma dovrebbero ridurre al minimo il carico su di lei. Per mangiare bene, è meglio contattare uno specialista competente in dieta.
  • Il prossimo momento è l'esercizio sportivo e all'aperto. Certamente, se il paziente avverte una grave esacerbazione, e questo è anche confermato dai test, dovrebbe essere immediatamente ricoverato in ospedale. Ma in altri casi, il miglior stimolatore per il sistema immunitario del corpo sarà una passeggiata all'aria aperta e praticare sport o attività fisiche appositamente progettate.
  • Ma l'ultima cosa è, naturalmente, abbandonare le cattive abitudini. È stato menzionato sopra quali pazienti sono a rischio, tra cui quelli che hanno tali abitudini come l'uso di alcol, droghe e tabacco. Tutto questo porterà sicuramente al fatto che prima o poi il virus nel corpo porterà alla cirrosi epatica o al carcinoma.

Trattare una malattia come l'epatite B è un processo lungo. Nella maggior parte dei casi, sarà completamente impossibile liberarsene, ma è possibile costringere il corpo a controllare la sua attività solo con l'aiuto di speciali preparazioni mediche. Il trattamento è lungo e richiede l'aspirazione del paziente a riprendersi. Allo stesso tempo è necessario condurre uno stile di vita sano e abbandonare le cattive abitudini.

Epatite virale cronica B

Il virus dell'epatite B (B) può causare sia patologie acute che croniche. Il principale pericolo è l'epatite cronica, che può causare cirrosi e cancro al fegato. Quando i medici parlano di 257 milioni di persone infettate in tutto il mondo, si tratta del processo di infezione cronica. In questo articolo analizzeremo in dettaglio che cos'è l'epatite B cronica, quale pericolo comporta e se esiste un trattamento per questa malattia.

Contenuto dell'articolo:

L'epatite acuta è spaventosa?

L'epatite virale acuta B è il decorso più prevedibile dell'infezione. Molte persone non sospettano nemmeno che una volta abbiano avuto l'infezione e siano immuni dalla malattia.

La forma anterterica dell'epatite è accompagnata da malessere generale, debolezza generale, nausea, perdita di appetito.

Ci sono 3 opzioni principali per il corso dell'epatite B acuta:

Forma anterterica, in cui una persona può provare disagio, debolezza generale, nausea, perdita di appetito. I sintomi possono essere espressi molto lievemente, ma possono anche causare ansia percettibile.

Forma icterica È meno comune e si differenzia dalla precedente colorazione della pelle e delle mucose in giallo. Allo stesso tempo c'è una decolorazione delle feci.

La forma fulminante è una variante molto rara del flusso (

Nessuna fibrosi tissutale

Attività minima e mite

L'accumulo di tessuto fibroso nell'area di alcune triadi portale *

Fibrosi della maggior parte delle triadi portale

La comparsa di setti di ponti - partizioni che terminano ciecamente nello spessore del fegato

* Triade portale - canali speciali che contengono piccole arterie, vene e vie biliari e permeano l'intero spessore del fegato.

La scala di Metavir è stata specificamente sviluppata per i pazienti con epatite C, ma è anche pienamente rilevante per altre epatiti croniche.

Criteri per la diagnosi dell'epatite cronica B

Esistono alcuni criteri che consentono di giustificare la diagnosi di epatite cronica. Questi includono:

HBsAg, che è determinato da oltre sei mesi.

Il DNA del virus supera le 10 mila copie per millilitro.

Crescita periodica delle transaminasi - AST e ALT.

Segni di epatite in un campione di biopsia epatica.

La maggior parte dei ricercatori distingue una forma separata di epatite cronica B HbsAg-carriership, quando l'antigene è presente nel corpo, ma non ci sono segni di infiammazione. Altri ritengono che questa sia solo una delle opzioni per l'epatite B cronica con attività minima e non sia isolata in una forma separata del corso. Ad ogni modo, per tale infezione è caratteristica:

HbsAg è determinato su 6 mesi.

Seroconversione su HBeAg - antigene nucleare, cioè una proteina che è contenuta nel nucleo del virus.

Il DNA del virus supera le 10 mila copie per millilitro.

Normale contenuto di transaminasi.

Nessuna infiammazione nei risultati della biopsia.

La sieroconversione è una condizione in cui un antigene scompare dal sangue e appaiono gli anticorpi.

Leggi in dettaglio su antigeni e anticorpi, puoi leggere nell'articolo "ELISA".

Un altro concetto che viene spesso utilizzato nella letteratura medica è l'epatite B risolta, cioè una malattia acuta o cronica precedentemente sofferta. Questa condizione corrisponde ai criteri:

anticorpi contro il virus nel sangue e assenza di antigeni;

Il DNA del virus non viene rilevato;

I metodi di diagnostica di laboratorio consentono non solo di diagnosticare, ma anche di distinguere l'infezione acuta da quella cronica, di valutare l'efficacia del trattamento e delle vaccinazioni, per determinare il contenuto del virus nel sangue.

Trattamento dell'epatite cronica B

La lotta all'epatite cronica B pone gravi difficoltà. Allo stesso tempo, è possibile ottenere il pieno recupero, ma è molto più spesso possibile solo fermare la replicazione del virus per un po '. L'infezione cronica da HBV è raramente risolta spontaneamente, quindi il trattamento principale per l'epatite B cronica è la terapia antivirale (PVT).

Studio preliminare

Prima di iniziare a curare l'epatite B cronica, il paziente deve essere esaminato per determinare l'entità del danno epatico e le relative malattie aggravanti. Sicuramente entrano:

emocromo totale;

analisi del sangue biochimiche, compresa l'attività delle transaminasi, la bilirubina, le frazioni proteiche;

valutazione della coagulabilità del sangue;

sierodiagnosi di epatite C e D, infezione da HIV.

Un ruolo importante è svolto dalla chiarificazione dell'attività del processo infettivo, per il quale è prescritta una biopsia epatica o elastometria.

Indicazioni per HTP

In base alla positività del paziente per Hbe, l'HTP viene mostrato nelle seguenti situazioni:

contenuto di virus di oltre 2.000 unità internazionali per millilitro (> 10.000 copie per ml);

fibrosi e attività infiammatoria oltre 1 punto della scala di Metavir.

La cirrosi epatica serve come indicazione per la PVT a qualsiasi contenuto di DNA del virus, mentre la cirrosi scompensata richiede la somministrazione di antivirali ad azione diretta.

Esistono diverse categorie di pazienti il ​​cui trattamento può essere effettuato senza valutare la fibrosi o non è affatto prescritto:

I pazienti nella fase di tolleranza immunologica sono giovani, positivi per HBe, con ALT normale e senza sintomi di danno epatico. È necessario un costante monitoraggio ed esame ogni 3-6 mesi.

I pazienti negativi per HBe, con ALT normale, livello di virus di 2000-20000 UI / ml, senza segni di malattia epatica, inoltre, non richiedono una biopsia urgente o PVT. Richiede monitoraggio dinamico, valutazione dell'ALT ogni 3 mesi, livello del DNA ogni sei mesi - un anno.

I pazienti con ALT, il doppio del normale e il contenuto di HBV DNA superiore a 20.000 UI / ml possono ricevere farmaci antivirali senza biopsia epatica.

L'interferone e i farmaci antivirali diretti, analoghi nucleotidici, sono usati per eseguire l'HTP.

Scelta del regime di trattamento

A volte è molto difficile per un medico scegliere lo schema più efficace. Sia gli interferoni che gli analoghi nucleotidici presentano sia vantaggi che svantaggi.

Gli interferoni, incluso il pegilato, che includono farmaci come l'interferone alfa, Pegasys, Pegintron, non causano lo sviluppo di resistenza virale al trattamento e talvolta consentono di raggiungere la sieroconversione di HbsAg, che può essere considerata un recupero. Tuttavia, questi farmaci sono usati solo sotto forma di iniezioni, sono più difficili da tollerare e sono controindicati nella cirrosi epatica.

Gli analoghi nucleotidici (lamivudina, entecavir, tenofovir) sono utilizzati in compresse, nel 60-85% dei casi sono in grado di ridurre il contenuto di DNA del virus a un livello non rilevabile, hanno meno effetti collaterali e possono essere utilizzati nella cirrosi epatica, ma quando vengono somministrati, HbsAg e quando vengono cancellati, la riattivazione dell'infezione si verifica rapidamente.

Quando prescrivono un OEM, i medici usano solitamente le linee guida cliniche ufficiali:

Tra gli analoghi nucleotidici, è preferibile iniziare il trattamento con entecavir o tenofovir. Lamivudina e Telbivudina, a cui il virus spesso viene utilizzato, vengono utilizzati solo se questi farmaci non sono disponibili.

Con una prognosi favorevole del trattamento (inizialmente alti livelli di ALT e lieve viremia), il trattamento è prescritto per una durata specifica - un ciclo di interferone peghilato per 48 settimane.

I pazienti HBeAg-positivi senza sieroconversione durante il trattamento, così come i pazienti HBeAg-negativi e i pazienti con cirrosi epatica, sono trattati con analoghi nucleotidici a durata indefinita, a volte per tutta la vita.

Indipendentemente dal farmaco utilizzato, l'obiettivo della terapia è raggiungere l'aviremia persistente, una condizione in cui il virus nel sangue non viene rilevato.

Maggiori informazioni sulle caratteristiche del trattamento dell'epatite B nel materiale speciale.

Caratteristiche del trattamento di pazienti con epatite cronica B e un agente delta

Ad oggi, l'unico gruppo di farmaci che si è dimostrato efficace nel trattamento del CHB con un agente delta è l'interferone (IF). La necessità del loro appuntamento è determinata individualmente. È necessario valutare la replicazione di entrambi i virus. Se vengono prescritti gli interferoni alfa classici, il loro dosaggio è solitamente aumentato. Gli IF pegilati sono prescritti nelle stesse dosi del trattamento dell'epatite virale cronica B senza un agente delta.

Il corso del trattamento dura almeno un anno. È possibile estenderlo per raggiungere l'aviazione sostenibile. Questo risultato può essere ottenuto in circa il 25-40% dei casi, tuttavia non è ancora noto quanto sarà registrata l'assenza di un virus nel sangue dopo l'interruzione del trattamento.

Gli analoghi dei nucleotidi non influenzano il virus dell'epatite D e non sono usati nel trattamento.

Nonostante il completo recupero dall'epatite B cronica sia molto raro, l'HTT aiuta a fermare il danno epatico e prevenire lo sviluppo di cirrosi e carcinoma epatocellulare - le terribili conseguenze dell'epatite virale.

La terapia antivirale aiuta a fermare il danno epatico e prevenire lo sviluppo della sua cirrosi e carcinoma epatocellulare

Complicazioni e risultati dell'epatite cronica B

L'epatite B cronica nella maggior parte dei casi si verifica in modo relativamente favorevole e non è accompagnata da segni pronunciati di danno epatico. La malattia progredisce molto lentamente e la probabilità di sviluppare cirrosi non supera il 10%. Raramente c'è un corso progressivo attivo con il rischio di transizione verso la cirrosi - 20% e oltre. Uno su dieci pazienti con cirrosi sviluppa un tumore epatico primario. È stato dimostrato che l'abuso di alcol aumenta significativamente il rischio di gravi conseguenze dell'epatite.

Cirrosi epatica

La cirrosi epatica è la principale causa di morte per le persone con epatite cronica. Questa malattia è accompagnata da depressione del fegato e aumento della pressione nel sistema della vena porta (ipertensione portale), che raccoglie il sangue dagli organi addominali per pulirli. Per la natura dei cambiamenti nei tessuti, la cirrosi epatica è una fibrosi pronunciata con la formazione di spazi - nodi completamente limitati dal tessuto connettivo. In circa uno su cinque casi, la cirrosi si verifica senza sintomi.

I medici distinguono 3 fasi della malattia:

La fase di compensazione, quando le funzioni del fegato sono mantenute nel volume necessario per la vita. Allo stesso tempo, i pazienti hanno spesso vene varicose dello stomaco e dell'esofago. L'HTP non solo può fermare l'ulteriore sviluppo della cirrosi, ma anche invertire i cambiamenti.

La fase di sottocompensazione è accompagnata da un generale peggioramento della condizione e dei test di laboratorio. Il fegato non sempre fa fronte alle sue responsabilità.

La fase di scompenso è caratterizzata da vasti cambiamenti irreversibili nel fegato, che portano alla morte del 60-90% dei pazienti entro 3 anni.

Lo stato del fegato è valutato su scala Child-Pugh. Criteri diagnostici della scala: il contenuto di bilirubina e albumina, tempo di protrombina, presenza di ascite ed encefalopatia. Valutare il valore dei criteri sulla scala, stabilire la classe di cirrosi su Child-Pugh: A, B o C, dove C corrisponde ai cambiamenti più gravi nel fegato.

Le gravi complicanze della cirrosi si sviluppano in una fase di scompenso e di solito corrispondono alla classe C di Child-Pugh. Questi includono:

Insufficienza epatica - una condizione in cui gli epatociti (cellule epatiche) non rispondono alle loro responsabilità. Di conseguenza, l'ammoniaca e altre tossine si accumulano nel sangue. Questo a sua volta ha un effetto dannoso sulle cellule cerebrali e porta a una violazione delle sue funzioni - encefalopatia epatica. L'estrema manifestazione di quest'ultimo è un coma epatico, la cui mortalità durante lo sviluppo raggiunge l'80-100%.

L'ascite è un accumulo di liquido nella cavità addominale, che si verifica a causa di ipertensione portale. La quantità di liquido può raggiungere 2 litri o più. L'aspettativa di vita con la comparsa di ascite in media è di 3-5 anni.

Sanguinamento dalle vene dell'esofago. Ipertensione portale porta alla comparsa di vene varicose dell'esofago. Tali vene sono facilmente danneggiabili, ad esempio, quando si vomita, a causa della quale c'è un sanguinamento intenso, che è molto difficile da fermare. Il sanguinamento si verifica in ogni terzo paziente con vene varicose dell'esofago o dello stomaco, e nel 30-50% di loro finisce nella morte dopo il primo episodio. Per coloro che hanno sperimentato il primo sanguinamento, nella maggior parte dei casi si ripete più tardi.

Peritonite batterica spontanea - infiammazione del peritoneo, che non determina la fonte dell'infezione. Quasi sempre si verifica sullo sfondo di una crescente pressione nel sistema delle vene portale. Si sviluppa principalmente sullo sfondo di scompenso della cirrosi nel 10-30% dei pazienti. La mortalità nell'anno successivo al primo episodio è dell'80%.

Informazioni complete sulla cirrosi epatica sullo sfondo dell'epatite B o C sono presentate in un materiale speciale.

Oltre a queste gravi complicazioni, la cirrosi epatica contribuisce alla comparsa del suo tumore primario.

Carcinoma epatocellulare

Il carcinoma epatocellulare è un tipo di carcinoma epatico primario. Il cancro primario è un tumore maligno che inizialmente cresce nell'organo. Questo è importante perché molti tumori del fegato sono metastatici - portati da altri organi. Un tumore è una formazione costituita da cellule atipiche - cellule che non svolgono le loro funzioni, ma dividono rapidamente e incontrollabilmente. Perché la degenerazione delle cellule del fegato è maligna, mentre non è attendibilmente sconosciuta. Gli scienziati suggeriscono che la causa di ciò è il danneggiamento del loro DNA.

Il tumore cresce rapidamente in tessuti sani ed è accompagnato dallo sviluppo di insufficienza epatica e ipertensione portale, con la comparsa di corrispondenti gravi complicanze. Se il tumore primario del fegato non può essere rimosso completamente, e questo si nota nell'80-90% dei casi, la morte si verifica in media dopo 3-6 mesi.

Ogni anno, il 2-4% dei pazienti con cirrosi epatica sviluppa carcinoma epatocellulare.

Ogni anno, il 2-4% dei pazienti con cirrosi epatica sviluppa carcinoma epatocellulare. Puoi rimuovere solo un piccolo tumore che non cresce in tessuto sano. In altri casi, l'unica opzione di trattamento efficace è il trapianto di fegato. I metodi di trattamento come l'ablazione con radiofrequenza e l'iniezione di etanolo sono relativamente efficaci. Sono indicati se l'operazione non può essere eseguita o il paziente si aspetta un fegato per un trapianto.

Sulla vita con epatite virale e tutti i possibili esiti della malattia può essere trovato nell'articolo "Come convivere con l'epatite virale".

Il rischio di epatite B cronica non è nel fatto di infezione, ma in un certo rischio di gravi complicanze. Nonostante il fatto che i farmaci moderni non garantiscano la completa liberazione dalla malattia, sono in grado di prevenirne il progresso e di ridurre notevolmente il rischio di cirrosi e cancro del fegato.

In condizioni in cui il trattamento delle complicanze di un'infezione non è abbastanza efficace, e le medicine non possono ancora liberare completamente una persona dal virus nell'epatite B cronica, le misure preventive sono molto importanti. Il vaccino contro l'epatite B è efficace nel 90-95% dei casi e ha già salvato milioni di persone dall'infezione. Le persone di qualsiasi età possono ottenere il vaccino e la vaccinazione obbligatoria dei bambini viene effettuata in tutti i paesi sviluppati.


Altri Articoli Su Fegato

Cisti

Dr. Komarovsky su ittero nei neonati

Un bambino bello e a lungo atteso, che è nato, improvvisamente è diventato giallo. Il terzo giorno dopo il parto, proprio alla dimissione, che tutta la famiglia stava aspettando, il piccolo acquistò un insolito fiore d'arancio, cancellando definitivamente i sogni di mamma di un bellissimo servizio fotografico con un neonato.
Cisti

Cosa dice il test del sangue per RV?

L'esame del sangue per la reazione PB (RW) o Wasserman è una diagnosi di laboratorio della sifilide. Questa malattia è abbastanza seria, porta a serie conseguenze in assenza di trattamento tempestivo.