Come trattare l'epatite B

L'epatite B è un'infiammazione virale del fegato, il cui agente eziologico è il virus dell'epatite B. Nella maggior parte dei casi, la malattia ha una prognosi favorevole. Con una risposta adeguata del sistema immunitario del corpo del paziente, la patologia procede in forma acuta, caratterizzata da una vivida sintomatologia. Entro un mese, i sintomi del processo scompaiono, quindi c'è una cura completa.

Nel 10% dei casi, la malattia diventa cronica, inizialmente caratterizzata da un quadro clinico cancellato. È questa condizione che è più pericolosa per una persona, richiede una diagnosi precoce e la selezione di un regime di trattamento complesso. Come trattare l'epatite B e ciò che i nuovi epatologi possono offrire per il pieno recupero del corpo del paziente, è discusso nell'articolo.

Cosa fare dopo l'infezione?

L'agente eziologico dell'epatite B è contenuto nei fluidi biologici del vettore del virus o di una persona malata. La più grande quantità è nel sangue, la secrezione delle ghiandole salivari e del liquido seminale. Se entri improvvisamente in contatto con una persona infetta, devi immediatamente contattare una struttura medica per prevenire l'infezione.

Va ricordato che il virus viene trasmesso nei seguenti modi:

  • Parenterale - durante la trasfusione di sangue infetto o dei suoi singoli componenti, durante la manipolazione di strumenti non sterili, durante l'uso di una siringa da parte di tossicodipendenti.
  • Verticale - dalla madre al bambino durante l'ultimo trimestre di gravidanza, durante il passaggio del bambino attraverso il canale del parto.
  • Sessuale - in presenza di macerazione e microfratture nell'area genitale, ma sotto la condizione di alta aggressività del virus.

Se una persona improvvisamente si rende conto che ha avuto un contatto con una persona malata, è necessario contattare l'istituzione medica durante le prime 12 ore dal momento dell'iniezione o dei rapporti sessuali. Sotto le condizioni dell'ospedale, verrà introdotta una specifica immunoglobulina, che rafforzerà la reazione protettiva del corpo, e quindi verrà eseguita la vaccinazione contro l'epatite B.

Dovresti assolutamente monitorare la tua condizione e controllare l'insorgere dei sintomi dell'epatite durante i primi 4 mesi dopo un evento simile. Di solito questo periodo è sufficiente per far si che l'infiammazione del fegato si faccia sentire. Nel caso in cui la persona fosse ancora infetta. Avrà debolezza, mal di testa, dolore ai muscoli e alle articolazioni, ipertermia. Più tardi apparirà il giallo della pelle e della sclera, l'eruzione cutanea, il prurito, il dolore e la pesantezza nell'ipocondrio destro.

Raccomandazioni generali sul trattamento

Il trattamento dell'epatite B dipende dai seguenti fattori:

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

  • quanto è aggressivo il virus nel corpo del paziente;
  • quanti agenti patogeni sono penetrati;
  • stadio della malattia;
  • il grado di danno al fegato e ad altri organi;
  • corso della malattia.

La forma lieve e moderata dell'epatite B viene curata a casa. Nella prima settimana di terapia, i medici raccomandano di osservare il riposo a letto. Ulteriori restrizioni sulla modalità motore dipendono dalle condizioni generali del paziente. I pazienti di età da bambini sono consigliati di osservare un riposo semi-letto, perfino dopo la scomparsa di segni di ubriachezza.

È proibita qualsiasi attività fisica durante il trattamento dell'infiammazione del fegato. I bambini sono esonerati dal frequentare le lezioni di educazione fisica per sei mesi e per fare sport professionali per un anno. L'aumento del livello di attività fisica dovrebbe essere dosato e individuale. È importante prendere in considerazione l'età del paziente, le sue prestazioni di laboratorio, il tasso di recupero del corpo.

dieta

Il trattamento dell'epatite B si basa sulla correzione del menu del singolo paziente. È importante ridurre il carico sul sistema epatobiliare e sul tratto gastrointestinale. Tuttavia, la nutrizione deve essere completa, ipercalorica e vitaminizzata, per mantenere lo stato delle difese del corpo ad un livello elevato. Il rapporto tra proteine, lipidi e carboidrati è caratterizzato da un rapporto di 1: 1: 4.

Gli alimenti proteici dovrebbero essere presentati:

  • carni magre - pollo, manzo, vitello, coniglio;
  • pesce - luccio, merluzzo, lucioperca;
  • prodotti lattiero-caseari fermentati di media grasse;
  • frittata al vapore.

I lipidi possono essere ingeriti nella composizione di vari tipi di oli vegetali (mais, oliva, girasole), nonché burro di buona qualità. I prodotti a base di carboidrati sono rappresentati da cereali (riso, grano saraceno, farina d'avena, grano), pane e briciole di pane di ieri. È importante che la dieta del paziente abbia una quantità sufficiente di frutta e verdura. Possono essere non solo crudi, ma anche in umido, bolliti, cotti in forno.

Al fine di curare completamente l'epatite B, è necessario limitare l'assunzione del paziente i seguenti alimenti:

  • grasso;
  • margarina e prodotti a base di esso;
  • spezie;
  • carne affumicata;
  • cibo in scatola;
  • alcool e soda;
  • gelato e gelatina;
  • carni e pesce grassi;
  • aglio;
  • noci, ecc.

Come scegliere la droga?

Per curare il danno virale al fegato, è necessario determinare quale stadio della malattia il paziente ha al momento. Il fatto è che è necessario agire su un virus al momento della sua riproduzione. In tali condizioni, sarà possibile sbarazzarsi della malattia per sempre. Per chiarire lo stadio della malattia, condurre una serie di studi di laboratorio e strumentali.

Sono obbligatorie le analisi del sangue biochimiche, la determinazione della presenza di marcatori dell'epatite B, l'analisi della PCR per determinare la presenza del DNA del patogeno nel corpo del paziente e la valutazione della carica virale. Allo stesso tempo, lo stato del fegato viene esaminato mediante ultrasuoni con Doppler, il grado di cambiamenti fibrotici è specificato mediante elastometria. Se necessario, vengono prescritte diagnosi di mutazioni del virus e determinazione della sua resistenza a un numero di farmaci.

La maggior parte dei pazienti è interessata a quanto costa un esame completo, che è prescritto dal medico curante per selezionare il regime giusto. Di norma, il costo è compreso tra 20 e 25 mila rubli, se le analisi e la diagnostica strumentale sono effettuate in laboratori privati.

Trattamento cronico

Sulla questione se l'epatite B sia trattata o meno, è stata ricevuta una risposta inequivocabile. Sì, l'epatite è curabile e abbastanza con successo. Se confrontiamo le previsioni per i pazienti con danno epatico dal virus di tipo B, sono molto più confortanti rispetto ai pazienti che hanno incontrato il tipo C dell'agente patogeno o dell'infezione combinata.

I medici hanno identificato un numero di criteri con cui viene valutata l'efficacia della terapia:

  • normalizzazione dei livelli delle transaminasi nel sangue;
  • l'assenza di DNA delle cellule virali, che è confermata dalla PCR in tempo reale;
  • la scomparsa di HBeAg;
  • fermare la progressione del deterioramento del quadro istologico del fegato.

Ridurre il numero di transaminasi a livelli normali è una risposta biochimica al trattamento. Ridurre la quantità di DNA patogeno e la scomparsa di HBeAg suggerisce una risposta virologica. La normalizzazione degli indicatori dello stato del fegato a livello degli epatociti - una risposta istologica. La combinazione di tutte le risposte è chiamata la risposta completa alla terapia.

In questa fase, ai fini della terapia antivirale, vengono utilizzati più spesso due farmaci: interferone e lamivudina.

interferone

Il gruppo di interferoni è caratterizzato non solo da azione antivirale. Questi farmaci sono in grado di combattere le cellule tumorali e rafforzare il sistema immunitario del corpo. Gli scienziati hanno scoperto che l'alfa-interferone inibisce la riproduzione del virus dell'epatite B, che contribuisce allo sviluppo della remissione della malattia. Tuttavia, il farmaco non è prescritto a tutti i pazienti, dal momento che ci sono alcune restrizioni sui criteri di selezione per il trattamento.

Una buona risposta virologica all'utilizzo di interferone è stata osservata nelle persone trattate con ALT di siero costantemente o periodicamente elevata e la presenza di HBeAg. Nel caso in cui il livello ALT sia normale, la risposta al trattamento verrà registrata in meno del 10% dei pazienti.

L'efficacia della terapia nei pazienti pediatrici è simile a quella negli adulti. Dati clinici hanno dimostrato che l'uso dell'interferone alfa sullo sfondo della forma cronica della malattia, in cui l'HBeAg è assente, è accompagnato da una risposta positiva al trattamento, ma è irto di recidive della malattia per 5 anni dopo la fine del trattamento. La cura resistente si ottiene solo in un quarto dei pazienti.

L'interferone non è raccomandato per l'uso in pazienti con cirrosi epatica, dal momento che il livello di ALT sierica nel siero del sangue aumenta bruscamente nel contesto di assunzione di tali farmaci, il che conferma la comparsa di una crisi citolitica. Il risultato potrebbe essere lo sviluppo di insufficienza epatica.

Reazioni avverse alla terapia con interferone:

  • la debolezza;
  • diminuzione dell'appetito;
  • dolore alle articolazioni e ai muscoli;
  • stato depresso;
  • diminuzione del livello dei leucociti nel sangue;
  • ansia;
  • perdita di capelli.

lamivudina

Questo farmaco arresta il processo di riproduzione del virus dell'epatite incorporando il principio attivo nelle crescenti catene del DNA. È raccomandato per la somministrazione a pazienti con epatite HBeAg-positiva. La risposta virologica e istologica resistente è osservata in metà dei pazienti. I bambini, di regola, Lamivudin non è prescritto.

Il farmaco è raccomandato per quei pazienti che non hanno HBeAg. In questo caso, l'efficacia della terapia per 5 mesi è del 63%. La lamivudina è eccellente per quei pazienti che sono resistenti all'interferone alfa. Inoltre, una serie di studi ha dimostrato che il farmaco può essere utilizzato sullo sfondo della cirrosi epatica. Dagli effetti indesiderati dell'assunzione della medicina, si può notare un leggero aumento del livello delle transaminasi nel sangue, ma questo è tutt'altro che critico. Il resto del farmaco è tollerato abbastanza bene.

Altre droghe

Famciclovir - studi clinici hanno dimostrato che questo farmaco ha un effetto antivirale, ma è inferiore alla lamivudina in termini di attività. Inoltre, il farmaco deve essere preso tre volte al giorno, quindi è improbabile che sarà il farmaco di scelta.

Adefovir dipivoxil - il farmaco non può essere usato a dosi elevate, perché diventa tossico per il sistema renale. In grado di ridurre la quantità di DNA del virus nel corpo del paziente. Timosina - il farmaco è ben tollerato, stimola l'attività dell'immunità delle cellule T. In alcuni casi, combinato con altri farmaci.

In presenza di grave intossicazione, gli esperti prescrivono la terapia di disintossicazione. Include l'introduzione nella vena di un certo numero di soluzioni (cloruro di sodio, reosorbilatto, hemodez, reopolyglukine, glucosio). In parallelo, vengono somministrati agenti ormonali. Inizia con alte dosi, riducendole gradualmente.

Vemlidy è un nuovo farmaco raccomandato per l'uso nel trattamento dell'epatite B. È un prodotto di fabbricazione europea che viene prescritto a pazienti di età superiore a 12 anni e di peso superiore a 35 kg. Nel nostro paese, i farmaci non sono ancora disponibili.

Trattamento di forma maligna

L'epatite maligna può essere curata? La forma maligna della malattia, che è più comune nei bambini, richiede una correzione immediata dello stato del corpo. Inoltre, le droghe stanno cominciando ad entrare anche al momento della minaccia del suo sviluppo.

  • glucocorticosteroidi nella vena;
  • somministrazione di plasma, albumina, reopoliglukina;
  • diuretici allo scopo di forzare la diuresi (Mannitolo, Lasix);
  • eparina nel caso dello sviluppo di DIC;
  • enterosorbenti all'interno per accelerare l'eliminazione di sostanze tossiche;
  • farmaci antibatterici.

Registrazione dell'erogazione

In caso di trattamento in ambiente ospedaliero, il paziente viene dimesso dopo 30-35 giorni dall'inizio della terapia. A questo punto, le funzioni del corpo sono ripristinate, i parametri delle transaminasi sono leggermente ridotti. Il medico paziente dà un promemoria. Descrive come mangiare correttamente, qual è la modalità consigliata.

Il primo esame dopo la dimissione del paziente viene effettuato dopo 30 giorni, quindi - dopo 3, 4, 5 mesi. Rimosso dal dispensario nel caso in cui due indicatori di fila di test clinici generali e biochimica entro il range normale, e HBsAg è assente.

I pazienti sono interessati a sapere se l'epatite è trattata con rimedi popolari. Sui siti dedicati al trattamento del danno virale del fegato, è possibile trovare recensioni che qualcuno è stato trattato / trattato con l'aiuto di ricette di medicina tradizionale. Tuttavia, va ricordato che la sostituzione di un trattamento farmacologico a pieno titolo con tali mezzi non funzionerà. Possono essere usati solo come integratori per sostenere il lavoro delle cellule del fegato e accelerarne la rigenerazione.

L'epatite C è completamente trattata? Farmaci per l'epatite C.

Immagina di avere una bomba dentro. Sul suo tabellone digitale, c'è un conto alla rovescia mentre si fanno le faccende domestiche normali: andare al lavoro, acquistare generi alimentari, camminare nel parco. In qualsiasi momento può verificarsi un'esplosione che prenderà vita. È una bomba ad orologeria che è l'epatite C, una malattia che in molte persone provoca il panico e uno stato di completa distruzione. È tutto male? Proviamo a capirlo.

Le principali cause della malattia

L'epatite C è trattata? Come ogni altra infezione virale, può essere completamente sradicata dal tuo corpo. Ma prima, scopriamo come arriva. Una malattia di solito penetra attraverso il flusso sanguigno. Puoi infettarti prima di tutto durante qualsiasi procedura medica se vengono violati gli standard sanitari elementari: attraverso una siringa, emodialisi, trasfusioni di sangue, nell'ambulatorio del dentista. Esiste anche la possibilità di contrarre un'infezione a trasmissione sessuale: con un atto non protetto, la probabilità è compresa tra il 3 e il 5 percento. La possibilità di ottenere un "regalo" sotto forma di epatite è abbastanza piccola, ma è meglio non rischiare.

Il rischio di infezione è per il bambino, che trasporta una madre malata: passando attraverso il canale del parto, può prendere l'infezione. Puoi infettarti facendo un piercing o un tatuaggio, se il padrone è malato o è un portatore di virus. E, peggio ancora, in alcuni casi, l'epatite C entra nel corpo attraverso articoli per l'igiene personale come un rasoio, uno spazzolino da denti, un set per manicure. In questo caso, l'infezione non viene trasmessa da goccioline trasportate dall'aria, con abbracci e strette di mano.

sintomi

L'epatite C ha un periodo di latenza: dal momento in cui il virus entra nel sangue fino alla sua manifestazione, occorrono da 2 settimane a 6 mesi. Se la malattia inizia in modo acuto, allora in questo momento la persona avverte dolore alle articolazioni, il suo tratto gastrointestinale funziona male e vi è un aumento della fatica e della debolezza. La temperatura raramente si alza, l'ittero non è osservato.

Se in questo momento diagnosticare la malattia, allora l'epatite C è curabile. Il ritardo minaccia la transizione della malattia in una forma cronica, per liberarsi di ciò che è quasi impossibile. A proposito, un tale risultato è di solito osservato nel 70-80% dei pazienti. E tutto perché la forma acuta si trova raramente, di solito accade casualmente.

La trasformazione della malattia in uno stadio cronico avviene gradualmente per diversi anni. Cosa è pericoloso per l'epatite C in questo momento? In primo luogo, le cellule del fegato vengono distrutte, si verifica la fibrosi. In secondo luogo, il paziente è minacciato di cirrosi, i cui segni sono un addome allargato e l'aspetto di un pattern sotto forma di stelle.

Cosa puoi fare?

Supponiamo di scoprire di essere stato infettato da un virus pericoloso. Per scoprirlo, è sufficiente passare un esame del sangue per l'infezione. Se è positivo, contatta immediatamente il tuo medico di famiglia, che ti rimanda agli specialisti giusti. Quando viene fatta la diagnosi, la prima cosa che ti è richiesta è seguire rigorosamente tutte le prescrizioni e le raccomandazioni del medico. È anche necessario rinunciare all'alcol.

Dimentica la medicina tradizionale: qui è inefficace. Mangiando brodi e tinture, perdi solo tempo prezioso. Puoi anche inviare vari supplementi, che nella pubblicità promettono guarigioni miracolose, nella spazzatura.

Solo un medico esperto selezionerà farmaci adatti (a seconda della complessità e dell'abbandono della malattia) per il trattamento dell'epatite C. È meglio che tu venga visto da un ematologo. Questo è lo specialista che monitora tutte le prove cliniche di nuovi farmaci dal virus e addirittura ne prende parte. Pertanto, è il più competente e sarà in grado di consigliarti la terapia più efficace.

Terapia moderna

Se chiedi al tuo medico se l'epatite C è completamente trattata, è probabile che ti darà una risposta incoraggiante. Nuovi metodi, come la terapia antivirale di combinazione, ad esempio, sono abbastanza efficaci. Recentemente ci sono stati molti studi clinici. Di conseguenza, gli scienziati hanno concluso che il miglior risultato è dato dall'uso simultaneo di due potenti farmaci: Ribavirina e Interferone-alfa. Singolarmente, non sono così potenti.

In alcuni casi, vengono anche prescritti altri farmaci per il trattamento dell'epatite C, ad esempio analoghi nucleosidici. Questo potrebbe essere Adefovir o Lamivudin. Sono in grado di ridurre il tasso di riproduzione del virus e bloccare la raccolta di virioni nel fegato. Di solito, la scelta di un particolare regime di trattamento viene assegnata dopo un esame completo e i test superati. Il trattamento dura da sei mesi a diversi anni, durante i quali è anche necessario seguire una dieta speciale e visitare costantemente il medico.

Altri trattamenti

A volte i medici scelgono un percorso diverso e prescrivono epatoprotettori ai pazienti: Silimar, Essentiale, Phosphogliv e alcuni altri. Non possiedono un effetto antivirale, ma supportano la funzione del fegato e migliorano le sue condizioni generali. L'epatite C è curabile se a tutto questo si aggiungono gli immunomodulatori, che aiuteranno il corpo a combattere più rapidamente l'infezione. Il più popolare tra questi farmaci "Zadaksin", che viene iniettato nel corpo attraverso iniezioni sottocutanee.

L'epatite C viene trattata se prendi meticolosamente i farmaci giusti e segui le istruzioni del medico? Certo, sì. La cosa principale è non impegnarsi in dilettanti. Oltre agli interferoni, i farmaci più efficaci non esistono ancora. Sebbene la ricerca di nuovi metodi e metodi di trattamento sia in corso. Ricorda anche che il modo rapido ed economico per sbarazzarsi della malattia non esiste. Preparati, avrai bisogno di mostrare la massima pazienza e resistenza, oltre a fare provviste sulle finanze.

Il costo della terapia

Il lato finanziario dei pazienti è interessato non meno alla questione se l'epatite C sia trattata: l'importo fisso esatto è difficile da chiamare, poiché varia. I costi al mese variano tra 500 e 2.500 mila dollari. Se la durata del trattamento è di almeno sei mesi, in questo caso 3.000 è il prezzo iniziale che avresti dovuto preparare in anticipo. Il costo minimo del trattamento annuale allo stesso tempo sarà di circa 6 mila dollari, il massimo - circa 30.

Più efficace e il più recente sviluppo di farmaci stranieri costerà ancora di più, quindi devi sborsare. Soprattutto se sono prodotti da noti marchi farmaceutici. La parte del leone del costo ricade sull'interferone. Se è una droga peghilata di produzione straniera, il suo prezzo raggiunge talvolta altezze trascendentali. Quando le finanze cantano i romanzi, è meglio cavarsela con un mezzo da un produttore nazionale: forse il suo prodotto non è pubblicizzato, ma aiuta altrettanto bene come controparte straniera. È ancora meglio osservare le misure preventive, in modo da non lottare con dove ottenere denaro per trattamenti costosi.

Effetto previsto

I costi finanziari saranno giustificati? Questa domanda preoccupa molti. Certo che lo faranno. Dopotutto, tirando fuori dalla tasca una quantità così buona, non la butti nel vento, ma salva la vita, ripristina la salute. Sì, e il medico ti rassicurerà. Se gli chiedi se l'epatite C cronica viene curata, risponderà di si. Almeno, ci sono più possibilità in questa situazione che con la stessa epatite B. Solitamente nello "stato di sonno" accompagna i pazienti per tutta la vita, occasionalmente diventando acuto. Quelli che sono riusciti a sconfiggere il virus sono molto pochi - 10-15%.

Per quanto riguarda l'epatite C, le cose vanno molto meglio con esso. Alcuni anni fa, il numero di pazienti recuperati che avevano ricevuto la terapia combinata era del 30-40% della massa totale. Oggi, la medicina ha compiuto diversi passi avanti, anche nella direzione verso il trattamento efficace di questo virus. Pertanto, oggi la percentuale di coloro che hanno guarito è quasi raddoppiata (al 60-80%). Ma per entrare nel loro numero, è necessario compiere il massimo sforzo sia dal medico che dal paziente.

dieta

Il danno al fegato, la sua distruzione e i cambiamenti irreversibili sono ciò che rende pericoloso l'epatite C. E se hai preso il virus, allora mangia bene per alleggerire il carico su un organo già malato. Si consiglia di utilizzare verdure fresche e frutta, bacche, latticini, pesce magro, carne bollita, legumi, cereali integrali, cereali con latte, noci e semi. Bevi molti liquidi per eliminare le tossine dal corpo. Allo stesso tempo, evitare piatti affumicati, salati e grassi, rifiutare i prodotti semilavorati, cibo in scatola, caffè e alcol.

Un menu approssimativo per il giorno potrebbe essere simile a questo:

  1. Colazione - fiocchi d'avena o ricotta Tisana
  2. Pranzo - mele, insalata leggera.
  3. Pranzo - zuppa di verdure, carne bollita, composta.
  4. Cena - patate, grano saraceno o riso con pesce al forno. Tea.
  5. Prima di andare a letto - kefir a basso contenuto di grassi, biscotti dietetici.

Osservando queste semplici regole dietetiche, oltre a prendere le medicine giuste, sei convinto di poter curare l'epatite C. Anche se all'inizio del viaggio ti è sembrato un compito assolutamente impossibile.

Casi in cui l'epatite è intrattabile

Questo di solito accade in forme particolarmente avanzate, quando nel fegato sono iniziati cambiamenti irreversibili e stanno solo progredendo. Una malattia è suscettibile di trattamento se viene diagnosticata negli uomini, i pazienti che hanno più di 40 anni. È anche difficile liberarsi della malattia nei seguenti casi: quando una persona ha il genotipo 1b di un virus, le transaminasi funzionano normalmente o si osserva un'alta attività virale. Altre persone non dovrebbero avere dubbi sul fatto che l'epatite C venga curata, naturalmente è possibile superare il disturbo.

L'efficacia della terapia dipende da molti fattori. Con una lunga durata della malattia, non è facile sradicare l'infezione. Il compito principale dei medici è rallentare il processo della sua riproduzione. Questo è assolutamente realistico nella maggior parte dei casi diagnosticati con l'aiuto di moderni regimi di trattamento retrovirale integrati. Quando l'infezione cessa di moltiplicarsi, i processi infiammatori si attenuano immediatamente e la fibrosi passa.

Controindicazioni

Abbiamo già capito se l'epatite C è completamente trattata. Consideriamo ora i casi in cui la terapia è assolutamente controindicata. In primo luogo, non può essere applicato a quei pazienti che soffrono di gravi difetti cardiaci, hanno pronunciato malattia ischemica o ipertensione, sono trattati per il diabete o malattie croniche dell'apparato respiratorio. In secondo luogo, è impossibile assumere farmaci per l'epatite per le persone che hanno subito un trapianto.

Il trattamento è controindicato per le donne in gravidanza, i bambini sotto i tre anni, le persone con una pronunciata intolleranza all'interferone o altri farmaci per l'epatite. Prima di prescrivere il trattamento, il medico effettuerà un esame completo, fornirà indicazioni su tutti i test e le procedure necessarie al fine di eliminare i rischi esistenti e ottenere il massimo risultato. Ci sono anche casi in cui la terapia non è necessaria. Per ragioni sconosciute, il 15-25% di quelli infetti dal virus si autodistrugge e non diventa cronico.

Prevenzione dell'epatite virale C

Per non soccombere a trattamenti lunghi e costosi, è più facile evitare l'infezione. Per fare ciò, segui queste regole:

  1. Nella clinica, se le è stata fatta un'iniezione, porti una siringa comprata in una farmacia. Oppure controlla che l'infermiera usi uno strumento sterile.
  2. Non usare il rasoio di qualcun altro o altri oggetti sui quali potrebbe rimanere sangue.
  3. Visita solo un dentista collaudato. Assicurati che tutti gli strumenti siano sterilizzati davanti ai tuoi occhi.
  4. Abbandona il piercing e il tatuaggio. Se il desiderio di farli è molto alto, scegli i saloni professionali.
  5. Quando fai sesso con partner diversi, usa un preservativo.

Se l'infezione è ancora avvenuta, dopo aver trattato l'epatite C, cerca di fare attenzione, non calpestare il vecchio rastrello. I metodi preventivi aiuteranno a mantenere la salute e non permetteranno che un virus pericoloso entri nel tuo corpo.

L'epatite virale C è completamente trattata?

Quando si diagnostica il virus HVC nel corpo umano, quasi tutti i pazienti si chiedono: l'epatite C è completamente guarita e quanto a lungo e difficile sarà il corso della terapia? Per far fronte a questo, è necessario capire che tipo di malattia è, quale pericolo esso comporta per il corpo e come comportarsi quando viene rilevato.

L'epatite C è una grave malattia virale. La scoperta del principale agente patogeno e la sua inclusione in una serie di gravi infezioni virali fu perfetta negli anni '80 del XX secolo. Ma, nonostante un così breve periodo di "appuntamenti", oggi i medici possono rispondere inequivocabilmente al trattamento del virus dell'epatite C. La malattia è curabile. La condizione principale per questo sarà un appello tempestivo al medico competente e l'adempimento di tutti i suoi requisiti relativi alla terapia.

L'emergenza dell'epatite contribuisce alla penetrazione nel corpo umano del virus dell'HCV, dopo di che si sviluppa il processo di infezione. La malattia di solito si presenta in una forma cronica latente, senza mostrare alcun sintomo, portando a cambiamenti gravi, a volte irreversibili nel fegato.

La ragione di questo alto virus epatotropico: la capacità di moltiplicarsi all'interno delle cellule epatiche. Una caratteristica specifica dell'agente patogeno è la sua capacità di mutare: dopo che entra nel corpo, cambia costantemente, a causa della quale il paziente può sperimentare diverse varianti dello stesso genotipo allo stesso tempo.

Il pericolo della malattia sta nella segretezza dei suoi sintomi, motivo per cui la visita dal medico è ritardata e l'opportunità di ricevere un trattamento tempestivo. Durante questo periodo, il virus continua a moltiplicarsi nel fegato, distruggendo gradualmente le sue cellule. Dopo diversi anni, le funzioni epatiche sono compromesse, la maggior parte delle persone infette viene diagnosticata con cirrosi. Questo è uno dei fattori gravi che influenzeranno il problema dell'eliminazione dell'epatite: indipendentemente dal fatto che la malattia venga trattata o meno in questo caso, si può affermare che vi sono dei prerequisiti, e anche i risultati positivi sono rari, ma osservati.

Un altro pericolo nella forma cronica dell'epatite C è lo sviluppo della colecistite: si verifica il blocco delle vie biliari, che porta alla secrezione stagnante e un conseguente aumento della bilirubina nel sangue e danni tossici all'organismo.

motivi

L'epatite si riferisce a malattie che non vengono trasmesse da goccioline trasportate dall'aria o da contatto fisico (abbracci, mani tremanti). Il virus viene trasmesso attraverso il sangue. I modi principali della sua penetrazione nel corpo sono i seguenti:

  • Procedure mediche che violano gli standard sanitari (non prestarsi al trattamento necessario o interrompere il processo di sterilizzazione di strumenti medici, trasfondere il sangue da una persona non testata infetta da epatite, interrompere il processo di emodialisi, violare gli standard sanitari nello studio dentistico).
  • Esiste un'alta probabilità di infezione durante l'esecuzione di piercing, tatuaggi in condizioni non igieniche e in luoghi in cui gli strumenti non subiscono risanamento.
  • Un basso rischio di infezione cade sui neonati durante il passaggio attraverso il canale del parto. Solo il 5% di tutti i casi di nascita di bambini dalla madre del virus.
  • Una piccola percentuale di infezione (circa il 5%) è possibile attraverso il sesso non protetto.
  • Esiste una possibilità di infezione e modo domestico: l'uso di spazzolini da denti di qualcun altro, strumenti per la rasatura, set per manicure e altri strumenti.

Periodo di incubazione

La durata del periodo di incubazione dipende da molti fattori, uno dei quali è la risposta immunitaria del corpo. Può durare fino a 6 mesi o più. Durante questo periodo, la malattia può essere rilevata per caso, con una commissione pianificata, quando i test generali mostrano valori anomali di emoglobina, leucociti e linfociti. L'incoerenza di queste norme sarà la ragione di un esame più dettagliato, che aiuterà a identificare il virus.

I primi sintomi esterni possono manifestarsi solo con danni epatici significativi, insorgenza di insufficienza epatica, sviluppo di cirrosi.

A causa dell'assenza di recettori del dolore nel fegato, lo sviluppo di un'infezione virale non è accompagnato da dolore. Tali manifestazioni possono verificarsi con la sconfitta della cistifellea.

Il decorso acuto della malattia è caratterizzato da un periodo di latenza più breve di sole 2-3 settimane.

Quando sono infetti dal virus dell'epatite C, ci sono diversi modi di sviluppo possibili:

  • La malattia non ha manifestazioni, viene rilevata durante un esame di routine o nello sviluppo della cirrosi.
  • Lo stadio acuto diventa cronico.
  • Dopo la fase acuta posticipata, si verifica il recupero completo, senza l'uso di alcun farmaco (il periodo può durare da diversi mesi a un anno).
  • Una persona può evitare lo sviluppo della malattia, ma diventare portatrice del virus. Non appaiono segni di virus nel corpo, né esterni né durante gli studi di laboratorio.
  • Una cura completa per l'epatite, non garantisce la produzione di immunità, una persona può essere infettata da un virus di un diverso genotipo.

Sintomi e diagnosi

Poiché ci sono due tipi di corso della malattia: acuta e cronica, i sintomi che lo accompagnano sono diversi.

Segni di corso acuto

Il periodo pre-itterico: la comparsa di dolore alle articolazioni, senza apparente motivo, debolezza, rapida affaticabilità, disturbi del sonno, mancanza di appetito, eruzioni cutanee sul corpo e febbre.

Il periodo di corso acuto dura circa una settimana, dopodiché inizia il periodo di ittero:

  • aumento della fatica;
  • l'urina diventa più scura;
  • si manifesta il giallo: il primo a ottenere un'ombra gialla della sclera, dopo - la pelle;
  • ci possono essere sensazioni dolorose nell'ipocondrio destro;
  • si nota la chiarificazione delle masse fecali;
  • ci sono disturbi dei reni e delle articolazioni.

La durata di questo periodo è fino a 5 settimane, dopo che i sintomi iniziano a svanire, se non si inizia il trattamento, l'epatite C diventa cronica.

L'epatite raramente acuta può verificarsi rapidamente, quando c'è un brusco cambiamento negli stati d'animo di una persona su ciò che sta accadendo intorno, dopo che la coscienza è disturbata, il paziente può cadere in uno stato di stupore o coma. Questa condizione può essere fatale.

Manifestazioni allo stadio di forma cronica

I segni di una malattia cronica possono manifestarsi in modi diversi, ma queste manifestazioni non sono sempre associate all'epatite, poiché gli stessi sintomi possono essere osservati anche in altre patologie che si sviluppano nel corpo. Pertanto, quando si individuano i minimi difetti, è necessario consultare un medico e un esame approfondito. Cosa cercare:

  • la stanchezza aumenta, la sonnolenza aumenta, è difficile per una persona svegliarsi al mattino, dopo il sonno si può osservare debolezza, sensazione di stanchezza;
  • il ciclo del sonno può essere disturbato;
  • perdita di appetito;
  • con significativi danni al fegato, gonfiore, nausea e periodi di vomito compaiono.

diagnostica

Per confermare la diagnosi, se il paziente sospetta di epatite, il paziente viene sottoposto a una serie di studi:

  • Un esame del sangue per gli esami del fegato, i cui risultati possono essere già prescritti i primi farmaci (nell'epatite cronica, gli indicatori possono essere compresi nel range normale).
  • Saggio immunologico per la determinazione dei marcatori: a partire dalla 4a settimana dello stadio acuto, le immunoglobuline M sono rilevate, possono anche comparire durante l'esacerbazione della forma cronica; nei 2,5 - 3 mesi, le immunoglobuline G appariranno nei risultati e in circa mezzo anno i loro indici aumenteranno. Con il pieno recupero c'è una diminuzione di questi indicatori. Il decorso cronico dell'epatite C per la vita è accompagnato dalla presenza di IgG.
  • I risultati di ELISA sono confermati dal metodo RIBA, è più sensibile.
  • L'analisi PCR determina l'RNA del virus. Condotto per identificare e sviluppare in dinamica. La sua scomparsa è uno dei segni di ripresa.
  • Determinazione del genotipo per un trattamento efficace.
  • La PCR quantitativa indicherà l'efficacia del trattamento e il grado di infettività del paziente.
  • Se necessario, viene eseguita una biopsia. È necessario chiarire la diagnosi e escludere altre possibili patologie.

Per monitorare lo stato dello studio ecografico del fegato è condotta.

Tutti devono essere trattati per il virus?

Il trattamento dell'epatite C con farmaci non viene somministrato a tutti i pazienti. A seconda dello sviluppo della malattia, del suo stadio, genotipo e ricerca dinamica, il medico decide sulla necessità di terapia medica.

L'uso di farmaci antivirali ha fatto ricorso:

  • ad alto rischio di sviluppare cirrosi, o all'inizio del processo patologico;
  • quando durante l'ultimo semestre si verifica un aumento del livello di ALT;
  • alla scoperta di 2 e 3 genotipi del virus;
  • quando viene rivelato nel sangue delle crioglobuline.

Per la terapia farmaci utilizzati, che si basano su interferone e ribavirina. Durata del corso - 1 anno.

Nella forma cronica della malattia, viene prescritto un corso individuale di trattamento. Le dosi di medicine sono determinate dal dottore secondo gli indicatori di prove di laboratorio, la massa della persona e il tipo di medicina applicata.

Con il decorso della malattia in forma lieve, senza mostrare gravi conseguenze, il trattamento può non essere applicato. Ma è necessario seguire le dinamiche della malattia per non perdere la sua attivazione. Per fare questo, in determinati periodi vengono controllati gli indicatori del fegato.

L'uso di farmaci può seriamente compromettere lo stato di altri organi e sistemi, pertanto, quando vengono rilevate numerose controindicazioni, la terapia con farmaci antivirali viene annullata e, se possibile, sostituita da altri rimedi più benigni.

La terapia antivirale è controindicata nei pazienti con:

  • con grave ipertensione, disturbi del sistema circolatorio, con alterazioni maligne nel corpo, con disturbi della tiroide, ischemia, diabete mellito;
  • in stati depressivi che non sono suscettibili di trattamento medico e psicoterapeutico;
  • quando l'epatite B non è infettiva;
  • con alcol e tossicodipendenza;
  • con una storia di segni epilettici e disturbi mentali;
  • con intolleranza individuale all'interferone;
  • all'ultimo stadio della cirrosi.

Inoltre, non è prescritto alcun trattamento con farmaci antivirali durante la gravidanza e durante la sua pianificazione. In quest'ultimo caso, sarà probabilmente meglio rimandare la concezione del bambino fino alla completa guarigione.

Come iniziare il trattamento e chi contattare

Quando una malattia viene rilevata durante un esame casuale, molti pazienti hanno una domanda: cosa fare e chi contattare? Per prima cosa devi capire che devi agire immediatamente. Al ricevimento dei risultati, è necessario nel prossimo futuro visitare un medico competente che prescriverà ulteriori test, per i quali verrà stabilita la diagnosi finale. È possibile ottenere consigli e appuntamenti per il trattamento dai seguenti specialisti:

  • Terapeuta. Il primo medico a cui è necessario rivolgersi in caso di malfunzionamento del corpo. Condurrà una diagnosi completa e, sulla base dei dati raccolti, prescriverà un trattamento o lo indirizzerà a uno specialista.
  • Malattie infettive. È indirizzato a pazienti con stadi acuti di epatite. Il medico prescrive un corso di cura per la malattia di base e prescrive dopo la terapia riabilitativa. Le dinamiche dello sviluppo della malattia sono obbligatorie.
  • Epatologo. Nella sua competenza, forme croniche di malattie del fegato, tra cui la cirrosi di varie eziologie.

Questi sono i principali specialisti a cui fare riferimento quando si rileva l'epatite C durante una diagnosi di routine. In caso di sintomi (dolore dell'apparato digerente, nausea, anoressia), è possibile rivolgersi inizialmente a un gastroenterologo. Quindi lo schema standard seguirà: identificazione delle cause attraverso test di laboratorio, prescrizione di un trattamento o reindirizzamento a un medico specializzato.

Se vengono rilevati problemi con il fegato, la prima azione del medico curante sarà la somministrazione di epatoprotettori per proteggere il fegato e ripristinarlo. L'ulteriore terapia continua dopo aver ricevuto risposte di test che confermano la presenza della malattia e determinano il genotipo del virus e l'intensità del suo sviluppo.

È possibile il pieno recupero?

Alla ricerca della risposta alla domanda: se l'epatite C è trattata in modo definitivo, è necessario sintonizzarsi su una risoluzione positiva della malattia. Un atteggiamento positivo aiuterà a far fronte a molte difficoltà e diventerà un passo di sostegno aumentando la resistenza del corpo.

Oggi i medici hanno notato sempre più una tendenza positiva nel trattamento dei farmaci per l'epatite B. La principale condizione di questo fenomeno è la consapevolezza dei cittadini nella necessità di esami preventivi, che, in una fase iniziale, aiuteranno a identificare il virus nel corpo umano e ad agire in tempo. Nella forma cronica, l'epatite C è anche curabile, ma questo richiederà più tempo e l'umore del paziente stesso.

Durante la terapia, il paziente non deve fare affidamento esclusivamente sui farmaci, deve soddisfare tutte le prescrizioni del medico, seguire le misure di base per mantenere e rafforzare la propria salute:

  • abbandonare il consumo di bevande contenenti alcol, anche l'importo minimo dovrebbe essere escluso;
  • smettere di fumare;
  • attenersi a una dieta a basso contenuto calorico;
  • evitare situazioni stressanti quando possibile;
  • dormire almeno 8 ore al giorno, dare al corpo l'opportunità di rilassarsi;
  • più spesso all'aria aperta.

Ci sono casi di recupero di pazienti dopo aver sofferto di epatite, senza intervento medico. Ma questo è possibile solo a condizione di una forte immunità, quindi il compito principale in caso di eventuali guasti nel corpo è quello di aumentare la sua resistenza a vari tipi di lesioni e la capacità di combatterli.

Come è il trattamento?

In determinate circostanze, nella fase iniziale della malattia, il medico può raccomandare di non affrettarsi con le cure mediche e di rimandarlo per un po 'di tempo. Il medico assume tale responsabilità in caso di forte immunità del paziente e con un'alta probabilità che il corpo stesso produca anticorpi e distrugga il virus. Il ritardo della terapia è possibile nei seguenti casi:

  • il paziente ha meno di 35 anni;
  • i risultati dei test non mostrano anomalie significative, è ammesso solo un piccolo aumento della bilirubina;
  • non si osserva una storia di malattie croniche;
  • un sostenitore infetto di uno stile di vita sano e non appassionato di cibo pesante;
  • i risultati dell'ecografia non mostrano anomalie nel fegato o nella milza;
  • l'infezione dura non più di un anno.

In altri casi, i pazienti vengono trattati secondo uno schema scelto dal tipo appropriato di epatite, volto a sopprimere la sua attività e distruggere, mantenendo le funzioni epatiche e migliorando l'immunità.

Quale potrebbe essere la risposta del corpo alle droghe?

Quando si usano farmaci antivirali come interferone e ribavirina, possono verificarsi effetti collaterali. Nei pazienti giovani, l'adattamento avviene più delicatamente e con effetti negativi meno pronunciati.

La ribavirina è un farmaco più leggero, quando viene usato, possono verificarsi lievi modifiche nella formula del sangue, possono comparire tracce di una maggiore distruzione di globuli rossi. In alcuni casi, ci sono segni di dispepsia, aumento di acido urico nel sangue, mal di testa, raramente c'è una reazione allergica al farmaco.

L'interferone è più difficile:

  • le iniezioni possono essere accompagnate da una sindrome simil-influenzale (compaiono i sintomi di un raffreddore: brividi, malessere generale);
  • dopo circa 2 ore, dopo l'introduzione del farmaco, c'è una febbre, dolori muscolari. Questo effetto può durare fino a diversi giorni;
  • durante il primo mese del corso, il corpo si adatta e i sintomi iniziano a passare;
  • nel secondo o terzo mese, ci può essere una diminuzione di leucociti e piastrine, con questo fenomeno, il dosaggio del farmaco è ridotto o è completamente annullato;
  • in rari casi, ci sono perdita di capelli, perdita di peso, stati depressivi, interruzione della ghiandola tiroidea.

La durata e i principi del trattamento in ciascun caso sono individuali. Tutto dipende dalla gravità della malattia, dal genotipo identificato, dalla risposta immunitaria del corpo e dalla presenza di altre malattie che possono interferire con i farmaci antivirali. Ma in sostanza, il corso standard dura circa un anno. In alcuni casi, la terapia può essere ritardata per ripristinare le funzioni del fegato e di altri organi, che possono durare per diversi anni.

Quando viene rilevato un virus, i medici di solito fanno previsioni favorevoli per curare la malattia. Le eccezioni possono essere solo in alcuni casi. I pazienti nei quali l'epatite è nell'ultima fase sono difficili da recuperare. Allo stesso tempo si verificano processi irreversibili nel fegato, si sviluppa un grave grado di cirrosi. Le previsioni positive nella diagnosi della malattia negli uomini sopra i 40 anni non sono sempre positive. Trattamento complicato durante la rilevazione del genotipo del virus - 1b e con la sua attività elevata.

In nessuno di questi casi, l'efficacia della terapia dipenderà da alcuni fattori. La durata della malattia è già un serio ostacolo allo sterminio dell'epatite C, in questi casi, il compito principale dei medici è quello di inibire i processi di sviluppo. Quindi possiamo aspettarci una diminuzione dei processi infiammatori, la scomparsa dei segni di fibrosi.

Come proteggersi dall'infezione

L'agente eziologico dell'epatite C ha un'alta capacità di penetrare nel corpo umano, una quantità minima di sangue infetto è sufficiente per l'infezione. Per evitare questo, c'è solo un modo per proteggere se stessi e i propri cari dal virus HVC - per aderire a misure preventive.

Prevenzione delle malattie nelle strutture di assistenza medica:

  • L'uso obbligatorio di guanti monouso durante le manipolazioni proteggerà sia il paziente che il fornitore di assistenza sanitaria;
  • per l'iniezione e la trasfusione, devono essere utilizzati solo siringhe e sistemi monouso;
  • l'esame da parte di un ginecologo è preferibilmente effettuato utilizzando kit sterili monouso;
  • procedure dentistiche eseguite da professionisti collaudati che possono fornire una licenza.

Come proteggersi nelle condizioni di vita:

  • ogni membro della famiglia dovrebbe avere prodotti per l'igiene personale (spazzolini da denti, accessori per la rasatura, set per manicure, spugne abrasive, asciugamani e altro);
  • Evita i saloni sospetti per tatuaggi o piercing. Nei salotti con una buona reputazione, vengono utilizzati aghi monouso, e gli artigiani lavorano con i guanti, avendo anche la licenza e il permesso per tali servizi;
  • in presenza di piercing usare solo accessori personali;
  • il sesso occasionale dovrebbe essere protetto da un preservativo e quando si crea una famiglia non fa male sottoporsi a un esame approfondito per garantire la salute di entrambi i partner e, se necessario, essere trattati.

Un'attenzione particolare è necessaria per la prevenzione quando una persona cara si ammala. È necessario ricordare la sopravvivenza del virus, la sua sopravvivenza può durare fino a 4 giorni. Per evitare l'infezione a livello domestico, è necessario che il paziente utilizzi letti, asciugamani e stoviglie separati. L'abbigliamento deve essere fatto di tessuti naturali, lavabile a 60 ° C. Dopo averli usati, le cose possono essere lavate e trattate termicamente con un ferro da stiro, i piatti sono bolliti. I luoghi che hanno gocciolato accidentalmente sangue vengono trattati con agenti di disintossicazione. Per escludere l'infezione da un parente malato, si raccomanda di donare il sangue per il test mediante metodo PCR una volta all'anno.

Esiste un vaccino contro l'epatite C

L'epatite C è una malattia grave che è difficile da trattare e, a differenza di altri tipi, l'epatite A e B, è stato creato un vaccino efficace per prevenirlo, che può prevenire l'infezione.

Il problema principale dello sviluppo della vaccinazione contro il virus HVC - la sua instabilità, la capacità di modificare. Al momento, gli scienziati stanno cercando una proteina virale stabile, che potrebbe produrre anticorpi che neutralizzano tutte le modifiche del virus.

Ma una dichiarazione incoraggiante recentemente fatta da ricercatori canadesi, per creare un vaccino contro questa malattia. Gli esperimenti hanno dimostrato la sua efficacia contro diversi genotipi del virus, ma è troppo presto per parlare della sua introduzione all'uso di massa.

La vaccinazione è stata creata sulla base di modificazioni artificiali del virus dell'influenza utilizzando il materiale genetico dell'epatite C. Come risultato, il siero risultante può infettare il virus HVC dall'interno, portando alla sua completa distruzione.

Sfortunatamente, oggi la domanda "se l'epatite C viene curata" è interessata ad un numero crescente di pazienti. Accade spesso che le persone classifichino malattie come l'epatite C come malattie che possono colpire determinate persone che conducono uno stile di vita frenetico. E quando diagnosticano un'infezione da virus, si ritirano in se stessi, cercano di nasconderlo a chi li circonda, o hanno persino paura di vedere un medico. Non vale la pena farlo: in primo luogo, questa malattia può colpire chiunque, in secondo luogo, ritardare il trattamento può influire negativamente sulla qualità della vita e sulla sua durata.

È possibile curare completamente il virus dell'epatite C.

I dottori spesso chiedono ai medici se è possibile curare completamente l'epatite C. Un paio di anni fa, gli esperti erano convinti che la malattia non scomparisse per sempre. L'attività del virus viene soppressa solo per un periodo indefinito dalla somministrazione di agenti antivirali e immunomodulatori.

Tuttavia, ad oggi, i medici hanno sviluppato farmaci che promuovono la remissione duratura. Ci sono casi di cura completa. La probabilità di un effetto terapeutico positivo dipende da molti fattori. Il successo del trattamento è influenzato da:

  • stile di vita di una persona malata;
  • la presenza di cattive abitudini;
  • atteggiamento mentale;
  • osservanza coscienziosa degli ordini del medico

Qual è la probabilità di una cura completa

Il virus invade le cellule del fegato e gradualmente distrugge l'organo. In assenza di trattamento tempestivo, una persona malata sviluppa cirrosi o cancro. Le patologie sono irreversibili, non possono essere curate. Se l'epatite C viene diagnosticata prima della cirrosi e del cancro, è possibile liberarsene per sempre. Per una pronta guarigione, è necessario combinare l'esperienza e la conoscenza del medico con gli sforzi del paziente. Prima inizi la terapia, maggiore è la probabilità di distruzione del virus.

Oggi, con un trattamento ben pianificato dell'epatite C può essere curata nel 90-98% dei casi. La forma cronica della patologia è più difficile da trattare. Per selezionare farmaci antivirali efficaci, il paziente viene sottoposto ad un esame completo. Durante la diagnosi sono determinati:

  • genotipo del virus;
  • fase dell'infezione;
  • il grado di danno epatico;
  • la presenza di malattie concomitanti.

Se l'epatite C può essere curata o meno dipende da molti fattori. Nonostante i casi di completa liberazione dal virus, i medici non danno una garanzia di recupero del 100%. L'epatite C è talvolta paragonata all'HIV. Entrambe le infezioni distruggono gradualmente il corpo umano. I farmaci antivirali inibiscono l'attività dei microrganismi patologici, ma non li distruggono completamente. Anche se nel caso dell'epatite C sono possibili eccezioni. I medici hanno sviluppato farmaci che possono distruggere completamente il virus. È importante che il medico selezioni e disponga correttamente il farmaco.

L'epatite C cronica richiede una terapia complessa. Le medicine dovrebbero interagire tra loro e non sopprimersi a vicenda. Grazie a nuovi farmaci, ogni paziente può davvero scegliere un corso individuale di trattamento. Il costo della terapia è alto. Non tutte le persone infettate dall'epatite C possono permettersi farmaci costosi. Pertanto, insieme a farmaci innovativi, i medici continuano a prescrivere farmaci standard, il cui prezzo è più conveniente.

È difficile determinare se curare l'epatite C utilizzando un approccio standard. È possibile fornire una previsione dopo un esame completo del paziente. Nella pratica medica, ci sono casi di recupero completo in una fase iniziale, ma sono rari. È possibile recuperare con l'aiuto di terapie standard utilizzate dal 1990. Ma mentre la probabilità di sbarazzarsi del virus è bassa ed è solo del 30%.

Approccio di trattamento standard

Prima di iniziare il trattamento, è necessario contattare un epatologo. Per molti anni, il danno virale del fegato è stato trattato con preparati a base di interferone e ribavirina. Anche se il paziente ha valori di ALT e AST entro l'intervallo normale, gli agenti antivirali sono ancora prescritti. La terapia combinata aiuta a ritardare la comparsa di alterazioni patologiche nel fegato.

La ribavirina altera l'RNA del virus. Il componente è attivo solo in combinazione con l'interferone. Penetra nella struttura dei microrganismi patogeni e rallenta la loro attività. La malattia smette di progredire nel 60% dei casi. Con l'uso corretto e sistematico dei farmaci, la remissione stabile è possibile per molti anni. In alcuni casi, anche se si utilizza il regime di trattamento standard, la malattia non aumenta fino alla vecchiaia. I medici lo chiamano un recupero completo o parziale.

È possibile curare il tipo cronico della malattia o rallentarne la progressione usando farmaci che includono sia l'interferone che la ribavirina. Gli epatologi sono spesso prescritti ai pazienti:

Raramente è possibile curare l'epatite C in modo permanente con l'aiuto dei suddetti agenti farmaceutici. Il risultato della terapia è influenzato da:

  • genotipo patogeno;
  • caratteristiche fisiologiche di una persona malata;
  • la quantità di virus nel sangue;
  • sensibilità degli agenti patogeni all'interferone;
  • il grado di danno epatico.

Il primo ciclo di trattamento dura sei mesi. Ogni mese viene testato un malato per determinare l'efficacia della terapia. Se dopo sei mesi la concentrazione del virus nel sangue non è diminuita, il trattamento viene prolungato per altri 6 mesi. Se necessario, il medico prescrive altri farmaci. Invece dei mezzi combinati spesso usati ribavirina e interferone separatamente.

Ci sono droghe domestiche e importate. Hanno la stessa efficienza, differiscono solo nel prezzo. La ribavirina è un componente di Rebetola, Ribavin, Ribamidil, Ribapega. L'interferone comprende Reaferon, Altevir, Interal, ecc. Inoltre, sono prescritte vitamine ed epatoprotettori. Sono necessari per ripristinare il fegato e mantenere l'immunità.

Nuova tecnica

Alcuni malati hanno una reazione negativa all'uso di farmaci contenenti interferone. L'attivazione acuta dell'immunità è irta di febbre, debolezza, scarso appetito, nausea, condizioni depressive. Molti pazienti sono interessati a se sia possibile rallentare la progressione della patologia senza l'uso di interferone. Nel 2012, i medici hanno sviluppato farmaci anti-epatite che non contengono immunomodulatori. Sono chiamati inibitori e agiscono direttamente sul virus.

Farmaci di azione diretta - questo è un passo avanti nel trattamento tradizionale dell'epatite C. Impediscono la riproduzione di virus nel 97% dei casi. Nelle prime fasi della malattia, gli inibitori contribuiscono a completare il recupero nel 90% dei malati. L'unico inconveniente dei farmaci ad azione diretta è il prezzo elevato. Solo pochi possono permettersi di comprare inibitori senza l'aiuto dello stato e delle fondazioni di beneficenza.

Oggi, nelle farmacie della Russia, puoi trovare solo 2 agenti antivirali di azione diretta: Inviso e Viktralis. I seguenti farmaci inibitori sono stati testati con successo e registrati in Europa e negli Stati Uniti:

Se l'epatite C viene trattata con i suddetti farmaci in un caso particolare, solo un epatologo può dire.

Ci sono 1-6 genotipi del virus, ognuno dei quali è suscettibile di terapia con un farmaco specifico. Per curare la malattia per sempre, è necessario seguire tutte le raccomandazioni del medico, non bere alcolici e cibi grassi. I pazienti devono essere testati regolarmente, prendendo vitamine e farmaci per ripristinare la funzionalità epatica. Solo in questo caso, puoi contare su un recupero completo.


Altri Articoli Su Fegato

Cirrosi

Ascite con cirrosi epatica

L'ascite o nel modo popolare "l'idropisia dell'addome" non è una malattia separata. L'accumulo di versamento nella cavità peritoneale con conseguente aumento dell'addome è una delle manifestazioni di scompenso dei meccanismi adattativi del corpo umano.
Cirrosi

Anticorpo del virus dell'epatite C

L'epatite C (HCV) è una pericolosa malattia virale che si verifica con danni al tessuto epatico. Secondo i segni clinici, è impossibile fare una diagnosi, poiché possono essere uguali per diversi tipi di epatite virale e non contagiosa.