Farmaci per l'epatite B

Una pericolosa infezione del fegato, l'epatite B, viene trasmessa dal virus attraverso il sangue, così come attraverso il contatto sessuale e da madre a figlio.

Il trattamento tardivo o errato porta a malattie mortali: cirrosi e carcinoma epatocellulare (cancro del fegato).

La cura universale per l'epatite B è un vaccino speciale sviluppato dai farmacologi, il cui uso fornisce una prevenzione affidabile della malattia. La vaccinazione viene effettuata mediante iniezione intramuscolare. I farmaci (vaccini) sono fabbricati da compagnie farmaceutiche sia russe che straniere. I più popolari sono:

  • Endzheriks V - produzione in Belgio;
  • Viva ricombinante, Regevak, DNA ricombinante (Russia);
  • Biovac-B - disponibile in India;
  • HBAX II (Olanda);
  • Eberbiovak NV - prodotto a Cuba;
  • Evuks (Corea del sud).

L'epatite virale è classificata secondo l'agente eziologico della malattia:

  • Malattia di Botkin, o epatite A. Raramente causa complicazioni, la prognosi è favorevole.
  • Siero di latte (epatite B). Ha un decorso acuto o cronico. La gravità dei sintomi clinici dipende in gran parte dal lavoro del sistema immunitario del paziente.
  • Post-trasfusione, o epatite C. È la varietà più grave. Ha undici sottospecie, la più pericolosa delle quali è considerata difficile da trattare genotipo 1b.
  • Tipo D. Il più delle volte si presenta come una malattia concomitante della specie B.
  • Tipo E. Estremamente pericoloso per le donne nel periodo perinatale. La mortalità per il feto è superiore al 90%.

Gli agenti causali delle infezioni di tipo F e G non sono completamente compresi.

Dal momento dell'invasione (introduzione del virus) alla prima comparsa della malattia, trascorrono in media 30-90 giorni. Durante il periodo di incubazione (latente), il virus entra nelle cellule del fegato. Vi è una forte attivazione dei linfociti - le cellule del sistema immunitario, che assicurano la produzione di anticorpi e sono responsabili dell'immunità cellulare. Agiscono in modo aggressivo sugli epatociti (principali cellule epatiche) colpiti dal virus e provocano l'infiammazione.

Il pericolo di infezione non è solo il paziente, ma anche il portatore del virus - una persona nel cui sangue c'è un agente patogeno e anticorpi (immunoglobuline specifiche), ma i sintomi della malattia sono assenti. In Russia, secondo le statistiche ufficiali, ci sono circa cinque milioni di portatori di epatite virale.

Fai questo test e scopri se hai problemi al fegato.

I principali sintomi dell'epatite B includono:

  • dolore e pesantezza costante nella parte destra;
  • irritazione del recettore cutaneo (prurito);
  • una sensazione di costrizione e disagio nella regione epigastrica (epigastrica);
  • espulsione regolare e regolare del contenuto dello stomaco attraverso la bocca (vomito);
  • ipertermia (febbre);
  • dolore articolare e muscolare;
  • sgabello sconvolto;
  • comparsa involontaria di lividi ed ematomi sul corpo senza danni meccanici (contusioni, colpi);
  • diminuzione dell'appetito;
  • pelle gialla, bianca e gialla sulla lingua, ingiallimento degli occhi;
  • decolorazione delle urine (scurimento) e degli escrementi (decolorazione);
  • infiammazione della pelle dei palmi (eritema).

Uno stato psicoemotivo instabile, una diminuzione della prestazione e un aumento dell'affaticamento, nonché una tendenza alla perdita di coscienza a causa della progressiva debolezza, sono caratteristici di un paziente con epatite.

Principi di trattamento

La medicina moderna ha un arsenale abbastanza vasto di strumenti e metodi per l'effettiva eliminazione della patologia epatica. La fase iniziale o non complicata della malattia può essere curata a casa. Il paziente è tenuto a seguire rigorosamente le regole per assumere le pillole e seguire una dieta speciale.

Indipendentemente dal decorso della malattia, viene applicato il metodo della terapia complessa, tra cui:

  • farmaci di vario tipo (antivirali, immunomodulanti, antitossici, epatoprotettori, preparati coleretici e enzimatici);
  • metodi di disintossicazione medica;
  • correzione del lavoro e riposo;
  • l'uso di metodi aggiuntivi (integratori alimentari e medicina tradizionale);
  • assunzione dietetica

Nei casi di intossicazione grave, ricorrono a procedure di purificazione del sangue artificiale (emosoobrtion, assorbimento plasmatico).

Il trattamento dell'epatite viene effettuato esclusivamente sotto controllo medico, con monitoraggio regolare dei parametri del laboratorio del sangue, ecografia del fegato e organi adiacenti del sistema ipo-biliare.

farmaci

La malattia può essere acuta o cronica, così come può verificarsi in forma lieve o grave. In ogni caso, è vietato automedicare! L'epatite è estremamente pericolosa sia per una persona infetta che per il suo ambiente. Per trattare la patologia dovrebbero essere affette solo le malattie infettive del medico. Sceglie le giuste tattiche, individua individualmente un regime di trattamento, prescrive farmaci e il loro dosaggio.

Analoghi nucleotidici

Le droghe di questo gruppo bloccano l'attività del virus, impedendole di moltiplicarsi, cioè agiscono direttamente sulla causa (agente causale) della malattia. Sono prescritti per l'epatite cronica e l'HIV in combinazione con altri agenti antivirali. I farmaci diluiscono la concentrazione del virus, aiutano ad alleviare il fegato, penetrano bene nei tessuti del corpo, si legano alle proteine ​​plasmatiche, sono escreti nelle urine. Per gli effetti collaterali della ricezione può essere attribuito al gonfiore. Durante la terapia, è raccomandata una maggiore attenzione alla funzione renale.

Come curare l'epatite B?

Il precedente trattamento dell'epatite B è iniziato, maggiori sono le possibilità di liberarsi del virus per sempre. Questa malattia è considerata particolarmente pericolosa a causa dell'alto rischio di infezione nei bambini e negli adulti, nonché a causa dell'insorgenza asintomatica della malattia. Una persona potrebbe non sapere che ha bisogno di essere trattato e perdere tempo prezioso. E puoi essere infettato non solo attraverso il sesso o attraverso la trasfusione di sangue, siringhe sporche. L'epatite B viene trasmessa attraverso articoli casalinghi e strumenti non sterili.

Chi ha bisogno di protezione?

In rari casi, con una buona risposta immunitaria, è possibile eliminare il virus senza ulteriore trattamento. Ma più spesso accade che la malattia diventi cronica e diventa molto più difficile curarla.

Identificare il virus dell'epatite B attraverso un esame del sangue. Se c'è il sospetto su una possibile fonte di infezione, è necessario informare il medico su di esso.

A volte, dopo un decorso asintomatico, compaiono alcuni segni della malattia:

  • dolori all'addome, muscoli e articolazioni;
  • nausea, indigestione;
  • il giallo della pelle e il bianco degli occhi;
  • urina scura;
  • un aumento del volume del fegato e della milza;
  • rapida perdita di peso, affaticamento, debolezza;
  • prurito della pelle e l'aspetto delle vene dei ragni.

Il gruppo di rischio per l'incidenza dell'epatite B include:

  • tossicodipendenti;
  • persone che hanno molti partner sessuali;
  • chi ha deciso di farsi un tatuaggio o un piercing;
  • parenti di pazienti cronici;
  • usare gli oggetti casalinghi di qualcun altro, in particolare con spigoli vivi (forbicine per unghie, lame, spazzole per capelli);
  • quelli che sono in prigione;
  • ha bisogno di trasfusioni di sangue, emodialisi, iniezioni regolari;
  • medici e infermieri, in particolare quelli a contatto con fluidi e tessuti biologici (chirurghi, stazioni trasfusionali).

È necessario prestare particolare attenzione quando si sceglie un salone di bellezza per manicure, pedicure e clinica dentistica. Ma devi sapere che è impossibile ottenere l'epatite B attraverso un piatto o una conversazione.

Tra gli adulti, la vaccinazione è obbligatoria per le persone a rischio, così come i viaggiatori frequenti.

Com'è il trattamento complesso?

Per rilevare la presenza di un virus, il medico raccoglie una cronologia dettagliata.

Dopo aver esaminato il paziente, viene inviato per esami del sangue biochimici e viene effettuato un esame del sangue per i marcatori di questo tipo di epatite. Inoltre, è prescritta un'ecografia addominale.

Al fine di eliminare completamente la fonte della malattia, è necessaria una terapia complessa.

Prima di tutto, devi cambiare la dieta. In ospedale, questo paziente viene offerto dietstol No. 5.

Se una persona infetta viene curata a casa, deve controllare la sua dieta. E dopo il corso in ospedale, dovresti anche osservare alcune restrizioni dietetiche per sei mesi.

Si raccomanda di mangiare cibo regolarmente ogni tre ore in piccole porzioni di 300 kilocalorie. È necessario ridurre l'assunzione di sale. È possibile bere acqua minerale ("Essentuki", "Slavyanovskaya", "Borjomi"), tè verde, succhi di frutta freschi.

La terapia farmacologica dipende dalla forma e dal decorso della malattia:

  • Nel periodo acuto della malattia, è prescritta solo la terapia di sostegno e rimozione delle tossine, che ripristina gli epatociti. In questo momento, i medici possono raccomandare inosina (riboxin), preparati colagoga (seta di mais, decotto di immortelle, fiammeggiante e altri).
  • La forma cronica della malattia viene trattata con diversi tipi di farmaci. La terapia antivirale prevale: i farmaci interferone alfa-gruppo (Interferone Alfa-2a, Viferon, Roferon-A, Intron A e altri) sono combinati con analoghi nucleosidici. Questi sono Adefovir (Hepser), Entecavir (Baraclude), Tenofovir (Wired), Lamivudin (Heptovir, Heptodin), Telbivudin. Tale terapia non solo contribuisce all'eliminazione dei virus, ma riduce anche il loro tasso di riproduzione, non consente loro di essere depositati nelle cellule del fegato. Inoltre, gli epatoprotettori (Gepabene, Phosphogliv, Liv 52 e altri) e i farmaci che supportano il sistema immunitario (Zadaksin), gli antispastici (Drotaverina e No-shpu) sono prescritti per rigenerare gli epatociti.
  • In caso di malattia grave, possono essere prescritti anche ossigenazione iperbarica e plasmaferesi.
  • I pazienti con una componente colestatica pronunciata possono assumere fondi con acido ursodesossicolico ("Ursofalk", "Ursosan" e altri).

La terapia moderna prevede l'uso di tecniche innovative. Quindi, è già possibile trattare i pazienti con epatite B introducendo farmaci con cellule staminali estratte dal midollo osseo del paziente.

Questo nuovo trattamento è stato chiamato "trapianto autologo". Migliora le condizioni del fegato e la qualità della vita delle persone infette. Un'altra nuova direzione è la disintossicazione extracorporea per rimuovere virus e tossine dal sistema circolatorio con l'ausilio di dispositivi speciali, come dispositivi laser o criogenici.

La terapia combinata può, su raccomandazione di un medico, includere rimedi popolari. La medicina alternativa consiglia di trattare con tali infusioni di malattie e decotti di piante medicinali che purificano e supportano il fegato. I guaritori verdi includono cardo mariano, carciofo, stimmi di mais, succo di barbabietola e succo di crauti.

Può essere usato come un trattamento di erbe di supporto:

Numero di raccolta 1. Ci vorranno: radice di valeriana e biancospino (fiori) - in due parti; la corteccia dei rizomi di crespino e foglie di menta - in tre parti. Cottura: mescolare le materie prime vegetali, quindi versare quattro cucchiaini con mezzo litro di acqua bollente. Dopo due ore, filtrare. Puoi bere una tazza prima di colazione e di notte.

Numero di raccolta 2. Ci vorranno: immortelle (fiori), rapa - in tre parti, erba di San Giovanni e stigma di mais - in due parti, ortica - sei parti. Cottura: due grandi cucchiai di materie prime, versare mezzo litro di acqua bollente, filtrare. Aggiungi un po 'di miele. Puoi bere mezza tazza prima di ogni pasto.

Qual è la prognosi della malattia?

La natura della malattia associata all'età, al sesso e al metodo di infezione. Pertanto, la forma cronica è alta nei bambini in età prescolare infetti (da un quarto a metà dei casi), e in particolare nei neonati che hanno ricevuto il virus durante il parto - 90 per cento. Inoltre, l'epatite cronica si riscontra spesso nei giovani, in quelli che sono infetti sessualmente. Il gentil sesso ha un più alto tasso di progressione della malattia.

Per quanto tempo una persona vive con l'epatite B dipende dal suo stile di vita: cibo, abuso di alcool e aderenza alle raccomandazioni mediche. La prognosi generale può essere definita favorevole, la morte è rara (in meno dell'1% dei pazienti).

Il pericolo mortale è una forma acuta di epatite B, che si verifica alla velocità della luce, con la rapida distruzione degli epatociti. La terapia antivirale consente di curare il 90% delle persone infette. Tuttavia, il virus scompare completamente dal sangue nel 15% dei casi di infezione. Il resto richiede farmaci periodici per la vita.

La terapia antivirale è particolarmente efficace se non vi è alcun danno cirrotico al fegato e il trattamento del disturbo è iniziato nelle prime fasi dell'infezione. In questo caso, c'è la possibilità di dire addio alla malattia per sempre. Dipende anche dal grado di attività del virus.

La forma cronica dell'epatite B può portare a gravi complicazioni: malattie delle articolazioni, fegato e reni, miocardite, gonfiore del cervello, cirrosi e cancro del fegato. Tutti loro rappresentano un serio pericolo per la vita.

Per evitare tali spiacevoli conseguenze, il monitoraggio dei pazienti non dovrebbe terminare dopo la dimissione dall'ospedale. Per la prima volta dopo l'ospedale, il paziente dovrebbe sottoporsi al controllo clinico in un mese, poi dopo tre mesi, sei mesi, nove mesi e un anno. Se tutti gli indicatori sono normali, il disturbo è stato curato e il paziente precedente è stato rimosso dalla registrazione del dispensario. Se ci sono lamentele, risultati di test scadenti o esacerbazione della malattia, è possibile ricovero ripetuto.

Se la terapia antivirale ha avuto successo e l'epatite B è completamente guarita, allora le restrizioni sullo sport e la nutrizione possono essere rimosse in sei mesi o un anno dopo il recupero.

Preparati per l'epatite virale B e C

L'epatite è un grande gruppo di malattie caratterizzate da danni alle cellule del fegato. La ragione del loro sviluppo è la penetrazione del virus nel corpo umano. In rari casi, la malattia diventa una conseguenza del danno tossico o dell'influenza degli allergeni. Il trattamento per l'epatite viene selezionato in base alla forma della malattia e alle caratteristiche del paziente.

Caratteristiche della terapia dell'epatite B

Questa malattia richiede un trattamento a lungo termine. Il virus è quasi impossibile da sconfiggere completamente quando il processo è cronologico. L'uso di droghe può solo tradurlo in uno stadio di remissione prolungata.

Le seguenti tecniche sono utilizzate per la terapia:

  • Farmaci per la droga Vengono utilizzati farmaci antivirali, che non solo inibiscono l'attività dei virus, ma riducono anche in modo significativo il loro numero.
  • Alimentazione dietetica La terapia sarà efficace solo se viene seguita una dieta speciale. Il compito principale della dieta sarà la massima riduzione del carico sul fegato.
  • Rafforzare il sistema immunitario. A tale scopo vengono utilizzati complessi vitaminici, ricette popolari e adattamenti dello stile di vita.

Il programma di terapia è sviluppato dal medico, concentrandosi sui risultati della visita medica del paziente. Adeguamenti non autorizzati possono portare a effetti negativi sulla salute.

Farmaci farmaceutici per l'epatite B

Oggi sono stati sviluppati molti farmaci progettati per combattere l'epatite B. Tra questi, in particolare, è possibile evidenziare:

  • Entecavir. Appartiene ad un gruppo di nucleotidi. I componenti del farmaco vengono rapidamente diffusi in tutto il corpo e concentrati in luoghi di accumulo di virus. Il farmaco viene utilizzato in qualsiasi fase della malattia. In alcuni casi, possono verificarsi effetti collaterali, come mal di testa, sensazione di debolezza nei muscoli e nelle articolazioni.
  • Lamivudina. Incluso nel gruppo di nucleotidi. Oltre a combattere il virus ha un effetto positivo sullo stato del fegato. Il miglioramento dei pazienti si osserva poco dopo l'inizio del trattamento. A volte l'uso del farmaco è inefficace. Ciò è dovuto alle caratteristiche del virus. In una tale situazione, è necessario un cambio di farmaco.
  • Interferone Alfa-N. Incluso nel gruppo interferone. Il farmaco è disponibile sotto forma di iniezioni, che contribuisce alla rapida diffusione dei componenti del farmaco in tutto il corpo. Tuttavia, l'effetto rapido di tale trattamento non è prevedibile. Per un buon risultato, il corso del trattamento dovrebbe essere di almeno sei mesi. L'interferone alfa-N ha diversi effetti collaterali piuttosto gravi: necrosi del tessuto epatico, svenimenti, convulsioni.
  • Livolin Forte. Lo scopo di tale farmaco diventa il ripristino delle cellule epatiche danneggiate. È usato come un farmaco aggiuntivo in combinazione con agenti antivirali. Gli effetti collaterali dopo il trattamento quasi non si verificano.

Un farmaco adeguatamente selezionato per l'epatite B può sopprimere l'attività del virus durante l'anno. Il medico seleziona il dosaggio esatto e gli esami di accompagnamento necessari individualmente per ciascun paziente.

Le persone con diagnosi di epatite B dovranno monitorare lo stato del fegato e sottoporsi a esami medici per il resto della loro vita.

Dieta adeguata per l'epatite B

La medicina farmaceutica per l'epatite B sarà più efficace solo se la dieta viene regolata. Gli esperti nella preparazione del menu sono consigliati per rispettare le seguenti regole:

  • La maggior parte della dieta dovrebbe essere costituita da carboidrati. Ogni giorno è necessario mangiare porridge, pane, legumi, vari tipi di cereali.
  • Mangiare grassi dovrebbe essere ridotto al minimo. È severamente vietato mangiare lardo, carne e pesce con varietà grasse, dolci, burro e margarina.
  • Tutti i piatti devono essere cotti al vapore, in un forno o bolliti in acqua. Per ridurre il carico sul sistema digestivo, tagliare tutti i prodotti in piccoli pezzi e masticare bene prima di deglutire.
  • Non mangiare cibo troppo caldo o freddo. I piatti dovrebbero essere a temperatura ambiente.
  • È vietato consumare spezie, salinità, carni affumicate, maionese, ketchup, cioccolato, agrumi, semilavorati, semi di zucca.
  • Cerca di ridurre al minimo il sale e i cibi troppo salati.

Il rispetto di tali regole accelererà il processo di guarigione. In caso contrario, potrebbero verificarsi effetti negativi sulla salute.

Ricette popolari per l'epatite B

Rafforzare l'effetto del farmaco può essere con l'aiuto di ricette di medicina alternativa. Aiutano a far fronte al virus e a mantenere il sistema immunitario. I farmaci più efficaci sono:

  • Mescolare un cucchiaio di miele naturale con una quantità identica di pane d'api. Questa composizione viene mangiata ogni mattina prima di colazione. Aiuterà a stimolare i processi metabolici nel corpo.
  • In un bicchiere di succo di mela fresco, sciogli un cucchiaio di miele. Questa bevanda deve essere bevuta prima di andare a dormire. Questo aiuterà a ripristinare le cellule del fegato.
  • Un cucchiaio di boccioli di betulla zaarte un bicchiere di acqua bollente. Inserisci un pizzico di soda. Dopo un paio d'ore, il prodotto viene filtrato. Viene assunto in 100 ml prima dei pasti. Il consumo regolare di questo brodo stimola la produzione di bile e allevia l'infiammazione.
  • In un bicchiere di acqua bollente 20 mg di menta piperita. È necessario insistere su questa medicina durante il giorno. È preso a cucchiaio dopo un pasto. Questo medicinale è proibito durante l'allattamento, poiché sopprime la produzione di latte materno.
  • In un litro d'acqua far bollire per 10 minuti 50 grammi di rosa canina. Lascia per insistere per un paio d'ore. Prendi questo strumento dovrebbe essere un bicchiere due volte al giorno.

Prima di utilizzare le ricette sopra dovrebbe consultare un medico. A volte il loro uso può provocare una reazione allergica.

Terapia dell'epatite C

L'epatite C è considerata la forma più pericolosa della malattia e infetta così tanto le cellule del fegato che a sua volta si sviluppa cirrosi o addirittura cancro. Il trattamento avrà successo solo se il problema viene rilevato nella fase iniziale.

Gli esperti usano i seguenti metodi:

  • L'uso di farmaci che sopprimono l'attività dei virus.
  • Farmaci per ripristinare le cellule del fegato.
  • Ripristino delle funzioni protettive del corpo.

La terapia viene sempre eseguita con l'uso di medicinali. Costano caro. Il corso del trattamento può raggiungere diverse decine di mesi.

Mezzi per combattere il virus

Le medicine moderne possono raggiungere un risultato stabile. Inoltre, lo sviluppo di specialisti russi non è inferiore in termini di qualità ed efficienza agli analoghi stranieri.

Tra i principali farmaci per l'epatite C sono i seguenti:

  • Ribavirina. Disponibile in forma di tablet. Combatte efficacemente il virus nelle fasi iniziali. Se c'è sviluppo di cirrosi, gli esperti raccomandano più spesso farmaci più forti.
  • SOFOSBUVIR. Questo farmaco è usato nella forma cronica della malattia. Le compresse vengono aggiunte al cibo. La durata del loro utilizzo dipende dalle caratteristiche individuali del paziente. Sifosbufir consente di rifiutare il trattamento con farmaci contenenti interferone.
  • Simeprevir. I componenti del farmaco inibiscono la produzione di proteine, necessarie per la vita del virus. Secondo recenti studi clinici, il farmaco è efficace per tutte le varietà di virus ad eccezione del genotipo A1.

Il dosaggio e la durata della terapia devono essere scelti individualmente dal medico per ciascun paziente.

Farmaci rigeneranti delle cellule del fegato

L'epatite C provoca la rapida distruzione delle cellule epatiche. Pertanto, l'uso di epatoprotettori è estremamente necessario. I loro più efficaci sono:

  • Essentiale forte. Disponibile sotto forma di iniezioni e compresse. In alcuni casi, dopo aver usato lo strumento può sviluppare effetti collaterali, come dolore all'addome, eruzione cutanea, prurito, problemi con la sedia. In tali situazioni, dovresti consultare un medico.
  • Kars. Il componente principale del farmaco è estratto di cardo mariano. È completamente sicuro per la salute umana e raramente porta alla manifestazione di sintomi negativi. Il suo uso regolare aiuta ad accelerare il processo di rigenerazione delle cellule epatiche.
  • Medicus. Oltre al suo principale ingrediente attivo, contiene anche vitamine, che aumentano le funzioni protettive del corpo. Questo medicinale è proibito durante la gravidanza.

Tali farmaci contribuiscono al rapido ripristino dell'emostasi e aumentano la resistenza del fegato. Molti di questi sono realizzati sulla base di componenti vegetali naturali, che testimoniano a favore della loro sicurezza.

Mezzi per aumentare l'immunità

Per far fronte alla malattia può essere solo un organismo con un buon sistema immunitario. Pertanto, durante il trattamento, gli esperti prescrivono complessi vitaminici. Riducono il carico sul fegato. Il ruolo chiave in questa materia è svolto dalle seguenti sostanze:

  • Vitamina E. Stimola la rigenerazione cellulare. È presente nella composizione dei farmaci più complessi. In forma pura è prodotto sotto forma di un liquido oleoso.
  • Vitamina A. Consente di normalizzare la sintesi del colesterolo e accelerare il processo di ripristino delle cellule epatiche. Un giorno deve essere di almeno 0,7 mg di questa sostanza.
  • Vitamina K. Stimola il flusso della bile e la rigenerazione delle cellule epatiche. Può essere ottenuto da prodotti naturali come cavoli, more, menta.
  • Acido ascorbico Riduce la probabilità di fegato grasso, migliora l'assorbimento delle vitamine E e A.

Più spesso, gli esperti raccomandano l'uso di complessi rimedi fortificati. Questi includono: Aevit, Ovesol, Multitabs e altri.

Metodi tradizionali di terapia

Per il trattamento dell'epatite C solo i rimedi popolari sono severamente proibiti. Questo può portare a gravi conseguenze. Tali farmaci sono usati solo come supplemento al corso principale. I farmaci più semplici e più efficaci sono:

  • In un bicchiere di acqua calda bollita, mescolare un cucchiaio di miele. Questa bevanda dovrebbe essere bevuta ogni giorno per due mesi. I corsi di trattamento con questo agente vengono effettuati nei mesi primaverili e autunnali.
  • Sciogliere 15 grammi di mummia in mezzo litro di acqua tiepida. All'inizio del trattamento, l'agente viene assunto nella quantità di 25 gocce. Aumentare gradualmente la dose a 60 gocce. Bevi meglio prima dei pasti.
  • Tre cucchiai di cardo marinato in polvere versano mezzo litro d'acqua. Bollire in un bagno d'acqua a metà del volume. Dopo che il brodo si è raffreddato, viene filtrato. Prendi la medicina che ti serve sul cucchiaio prima di colazione, pranzo e cena. Un corso richiede fino a 60 giorni.
  • Ogni giorno, bere un bicchiere di cavolo appena spremuto e succo di carota. Puoi anche aggiungere succo di barbabietola alla bevanda.

È necessario integrare il trattamento dell'epatite C con l'adattamento del modo di vita abituale. Prendi gli esercizi terapeutici, fai una doccia di contrasto, cammina di più e segui tutte le regole dell'igiene individuale.

L'epatite è una malattia pericolosa che richiede un trattamento serio. Dovrebbe essere effettuato esclusivamente sotto la supervisione di uno specialista. Solo l'aderenza rigorosa a tutte le prescrizioni aiuterà ad evitare complicazioni.

Principi di epatite A trattamento

Il gruppo di epatite A è considerato la forma più lieve della malattia e si sviluppa in seguito all'ingestione di virus della famiglia Picornaviridae. Molto spesso, una persona viene infettata bevendo acqua infetta, cibo o usando oggetti che sono stati usati da una persona malata.

Se la malattia viene diagnosticata in forma lieve, non sarà necessario l'uso di farmaci in terapia. Lo stadio avanzato dell'epatite A richiede un approccio integrato al trattamento. Sono utilizzati i seguenti metodi:

  • Farmaci prescrivibili
  • Alimentazione dietetica
  • Conformità con il riposo a letto e gli standard di igiene. Ogni giorno dovrebbe fare una doccia calda prima di andare a letto.

Un paziente a cui è stata diagnosticata l'epatite viene trasferito in quarantena per almeno un mese e mezzo. Allo stesso tempo, è regolarmente necessario superare test sui quali uno specialista può giudicare l'efficacia del trattamento.

Dopo aver completato il corso principale di trattamento, la persona deve essere sotto la supervisione di uno specialista per un anno e mezzo. Solo in questo modo sarà possibile garantire una vittoria completa sul virus.

Trattamento farmacologico dell'epatite A

Per far fronte a un virus progressivo senza l'uso di droghe è impossibile. Vengono utilizzati diversi gruppi di farmaci:

  • Vitamina A. L'acido ascorbico svolge un ruolo chiave nella terapia. È più spesso combinato con la routine.
  • Epatoprotettori. Sono progettati per ripristinare le cellule epatiche danneggiate. I più efficaci sono Essentiale, Hepatofalk, Kars.
  • Chelanti. Con il loro aiuto, è possibile eliminare il corpo dalle tossine accumulate. Viene mostrato l'uso di Smekta, Enterosgel, Polisorb.
  • Preparati contenenti enzimi. Sono necessari per ridurre il carico sul sistema digestivo. Questo gruppo include Mezim-forte, Creonte, Festal.
  • Nei casi più gravi, l'uso di immunomodulatori. Stimolano la capacità protettiva del corpo e consentono di affrontare rapidamente la malattia. Questi strumenti includono: Timogen, Timalin.

La scelta dei farmaci e dei loro dosaggi esatti viene effettuata esclusivamente dal medico curante in conformità con le caratteristiche della malattia. Il paziente deve seguire esattamente tutte le raccomandazioni. È severamente vietato cambiare i farmaci senza autorizzazione o interrompere il trattamento.

Alimentazione dietetica per l'epatite A

Per una cura di successo, bere pillole non è abbastanza. L'importante ruolo svolto dall'osservanza di una dieta corretta. È necessario aderire alle seguenti raccomandazioni:

  • Bevi almeno tre litri di liquidi al giorno. È meglio se queste sono soluzioni di glucosio, tè con zucchero, acqua minerale con il contenuto di componenti alcalini.
  • L'uso di cibi salati, eccessivamente piccanti, grassi, fritti e affumicati è severamente vietato. Richiede un rifiuto completo delle marinate.
  • Non puoi mangiare rafano, aglio, ravanelli.
  • Tutti i piatti devono essere cotti, al vapore o al vapore.

La norma giornaliera per tali pazienti è da 2500 a 3000 kcal. In questo caso, è necessario assumere il cibo in piccole porzioni da quattro a cinque volte al giorno.

Metodi tradizionali di trattamento dell'epatite A

Oltre al tradizionale corso di trattamento, è possibile utilizzare anche ricette popolari. Per utilizzarli come terapia primaria è severamente vietato. Tra i farmaci più efficaci si possono identificare:

  • Mescolare la radice di cicoria, l'iperico, l'equiseto e l'achillea con un cucchiaio. Ottenere la raccolta risultante in un bicchiere di acqua bollente. Dopo mezz'ora, l'infusione è pronta per l'uso. È ubriaco con un cucchiaino prima di ogni pasto.
  • Mescolare su una piccola manciata di cinorrodi e cenere di montagna. Versare un bicchiere di acqua bollente. Aggiungi un po 'di miele. Questa infusione viene bevuta due volte al giorno.
  • Aiuta a ripristinare il fegato aiuta il succo di patate. Ci vuole mezz'ora prima dei pasti tre volte al giorno. Non è necessario raccogliere il succo in anticipo, prepararlo immediatamente prima dell'uso.
  • È possibile combattere il virus con l'aiuto di saggio. Per preparare la medicina, cuocere a vapore due cucchiai di materie prime essiccate in un bicchiere di acqua bollente. Dopo un'ora deve essere filtrato. Questa tintura beve un cucchiaio ogni due ore per tutta la settimana.

Se dopo l'uso di tali farmaci ha cominciato ad avere effetti collaterali, il loro uso dovrebbe essere immediatamente interrotto. Successivamente, consultare uno specialista.

Farmaci per il trattamento dell'epatite B

La cura per l'epatite B è selezionata in base alla gravità della malattia. Questo disturbo è uno dei più pericolosi. Porta a una graduale necrosi del tessuto epatico. In alcuni casi, la malattia può essere asintomatica, ma a volte tutte le manifestazioni sono pronunciate.

I preparativi per il trattamento dell'epatite B sono prescritti da esperti, a seconda della gravità della malattia. Poiché la patologia ha un'eziologia virale, vengono scelti i mezzi appropriati per la terapia. Oltre a prendere i farmaci necessari, viene mostrata una dieta rigorosa.

Le principali vie di infezione sono trasfusioni di sangue, tatuaggi, piercing e contatto sessuale non protetto. Il virus dell'epatite B può penetrare nel sangue e nei microdamages. Anche quando vai in un salone di bellezza con l'obiettivo di farsi una manicure o un pedicure, c'è la possibilità di avere una malattia così pericolosa. Per molto tempo il virus non si manifesta, quindi il trattamento necessario non viene immediatamente prescritto.

I primi sintomi si manifestano dopo alcuni mesi. Nota:

  • perdita di peso significativa;
  • scarso appetito;
  • nausea e vomito.

La temperatura può aumentare, i sintomi di ittero appaiono gradualmente. È molto importante iniziare il trattamento in tempo per fermare il processo patologico nei tessuti del fegato.

Gruppi di farmaci usati per trattare

Il trattamento dell'epatite B nelle fasi iniziali viene effettuato a casa. Allo stesso tempo vengono utilizzati i preparati del gruppo epatoprotettivo e i farmaci disintossicanti. L'epatite cronica a lungo termine fornisce un approccio integrato alla terapia.

I farmaci antivirali sono utilizzati per il trattamento primario.

  1. Gli interferoni alfa più comunemente utilizzati sono: 2a - Roferon-A (Svizzera) e Interal (Russia); 2b - IFN-EU (Russia), Intron A (USA), Realdiron (Israele). La terapia viene effettuata per almeno 6 mesi. Gli interferoni alfa vengono iniettati, quindi agiscono in modo più efficiente. Tuttavia, questi farmaci hanno alcuni effetti collaterali. Mal di testa, debolezza e depressione possono verificarsi durante il trattamento.
  2. Il secondo farmaco, che viene spesso utilizzato per l'epatite, è l'interferone PEG: 2a - Pegasis (Svizzera); 2b - Pegintron (USA). Entrambi i tipi di farmaci dovrebbero essere utilizzati solo sotto la stretta supervisione di un medico. Gli interferoni PEG possono causare gli stessi effetti collaterali. Applicare questi farmaci più volte alla settimana. Le iniezioni vengono eseguite solo da personale medico.

Le compresse danno anche buoni risultati. Hanno controindicazioni, ma anche i loro vantaggi. Non è necessario contattare l'ospedale o la clinica, in quanto è possibile effettuare un trattamento a casa.

Pillole di epatite B

Quando il virus dell'epatite B entra nel corpo, non si può fare a meno di mezzi speciali. I seguenti farmaci sono più comunemente utilizzati:

  1. Telbivudin - usato per il trattamento della malattia a casa. Appartiene ai nucleosidi. Il farmaco viene utilizzato nella forma acuta di patologia che si verifica con sintomi lievi. Promuove la stimolazione del fegato, ma è controindicato nell'insufficienza renale. Recentemente, l'OMS non è raccomandato a causa della bassa soglia di resistenza.
  2. Lamivudin - è un analogo dei mezzi precedenti ed è anche moralmente obsoleto. Ha un effetto antivirale ed è usato tutto l'anno. Consente per un breve periodo di migliorare le condizioni del paziente.
  3. Entecavir è usato più spesso di altri medicinali, in quanto ha un minimo di effetti collaterali. Il farmaco viene utilizzato per il trattamento di forme patologiche sia acute che croniche. Appartiene ad un gruppo di nucleotidi. Consigliato dall'OMS al posto di Telbivudin e Lamivudin. Neutralizza rapidamente il virus, sopprimendo la sua riproduzione. Spesso, quando si tratta questo farmaco, si verifica la debolezza muscolare. Le compresse sono efficaci in varie forme della malattia, così come la cirrosi concomitante.
  4. Tenofovir è un rappresentante di una nuova generazione di nucleosidi. Allo stesso modo, Entecavir è efficace nel sopprimere la carica virale.
  5. Livolin Forte - ha un effetto epatoprotettivo, grazie al quale viene ripristinato il fegato, ovvero la sua attività funzionale. Questo farmaco contiene fosfolipidi, che hanno un effetto benefico sullo stato dell'organo. Tale farmaco è usato come metodo di trattamento ausiliario. È praticamente privo di difetti.
  6. L'interferone-alfa è il mezzo migliore per potenziare il sistema immunitario. Quando ciò accade, viene stimolata la produzione di anticorpi contro il virus. Questo farmaco non è sempre facilmente tollerato dai pazienti, e ci sono spesso una serie di effetti collaterali, come mal di testa, nausea e cattiva salute generale.

Nella terapia adiuvante, vengono utilizzate soluzioni per ridurre i sintomi di intossicazione. Nel trattamento dell'epatite B il migliore è l'uso integrato di farmaci. Ad esempio, usano l'ultima generazione di nucleotidi e interferoni-alfa - questi sono farmaci con i migliori risultati.

Fondi aggiuntivi

Una svolta nella medicina ha reso possibile rendere i farmaci migliori e più efficaci. In precedenza, era molto difficile trattare questa forma di epatite. La terapia ha portato solo un sollievo temporaneo. Ma nel mondo moderno con un approccio integrato alla terapia con l'uso di un'alimentazione dietetica, è possibile eliminare efficacemente questa malattia.

Ursofalk o il suo analogo Ursosan ha un buon effetto ausiliario. Tali strumenti hanno diverse azioni contemporaneamente. Ursofalk non uccide il virus, ma stimola attivamente il recupero delle cellule del fegato, fornendo inoltre un effetto coleretico. Se ci sono pietre nella vescica, allora il farmaco le dissolve, dando risultati positivi dalla terapia.

Gepabene prescritto in aggiunta, che stimola l'attività delle cellule epatiche e previene la loro morte. Se vi sono forti sintomi di dolore, è inoltre indicata l'aggiunta di No-shpy.

La più corretta è una combinazione di diversi farmaci. La combinazione di mezzi dipende dalla forma della malattia. È impossibile determinare il dosaggio da soli, quindi è pericoloso iniziare il trattamento senza previa consultazione. L'epatite B in caso di terapia ritardata può portare a numerose complicazioni pericolose. In questo caso, le condizioni del paziente si deteriorano bruscamente, compaiono sintomi di ittero, cirrosi si unisce.

Anche i metodi popolari danno un buon risultato. Le ricette naturali sono utilizzate solo in forme croniche e come metodo aggiuntivo che supporta l'attività funzionale del fegato.

I farmaci con i migliori risultati del trattamento sono quelli che agiscono direttamente sul virus. Anche se causano spiacevoli effetti collaterali, non si può fare a meno di loro nel trattamento dell'epatite B.

Inoltre, l'emodialisi viene spesso eseguita, che è una purificazione del sangue. Nello stesso momento la condizione generale del paziente migliora. È molto importante utilizzare tutti i mezzi volti a stimolare il sistema immunitario. Tutti i farmaci aggiuntivi che possono influire negativamente sulle condizioni del corpo sono controindicati. Il trattamento con farmaci ormonali deve essere interrotto. Nell'epatite grave vengono usati corticoidi. La convenienza del loro uso è determinata dal medico.

Caratteristiche del trattamento dell'epatite B

Il trattamento dell'epatite virale B continua ad eccitare le menti degli scienziati più forti del pianeta. Nonostante il fatto che con l'introduzione diffusa del vaccino, l'incidenza dell'infezione da HBV in Russia sia in diminuzione e abbia raggiunto il minimo storico nel 2016, ogni anno centinaia di migliaia di persone nel mondo continuano a morire per gli effetti della malattia.

Ciò è in gran parte dovuto alla copertura insufficiente della popolazione con misure diagnostiche, tuttavia, il fatto che semplicemente non ci siano abbastanza farmaci affidabili che potrebbero essere utilizzati nel trattamento dell'epatite B svolge un certo ruolo, e i farmaci esistenti sono relativamente inefficaci.

In questo articolo capiremo a fondo se è possibile in linea di principio curare l'epatite B e come viene trattata secondo i protocolli clinici ufficiali.

Domande di trattamento comuni per l'epatite B

Gli approcci al trattamento dell'epatite virale acuta e cronica B variano ampiamente e sono dovuti alla natura dell'infezione. Nel primo caso, i sintomi della malattia di solito costringono il paziente a consultare un medico, e se ciò non accade, allora nella maggioranza assoluta dei casi la malattia si risolve da sola. Nella seconda, la malattia viene spesso scoperta per caso, e dato che spesso non infastidisce affatto il paziente, viene prescritto il trattamento, a partire dallo stato funzionale del fegato.

Chi e dove tratta l'epatite B

Infettitologi ed epatologi possono curare l'epatite B. A seconda della gravità della condizione generale e del grado di danno epatico, il paziente può ricevere una terapia nella clinica del luogo di residenza, nell'ospedale per malattie infettive, nel centro città o regionale dell'HIV / epatite, nei centri epatologici regionali e regionali.

Lo stato garantisce diagnosi e trattamento gratuiti dell'epatite B virale, tuttavia, in pratica, le istituzioni mediche statali semplicemente non hanno abbastanza denaro per questo, quindi, in primo luogo, forniscono ai pazienti più seri le droghe libere. I restanti pazienti possono acquistare medicine a proprie spese.

Il costo del trattamento dell'epatite B cronica può essere di $ 200-1600 al mese a seconda del regime, e ci vuole molto tempo per guarire, a volte fino alla fine della vita.

Assistenza antivirale e di supporto

La maggior parte dei pazienti che ricevono HTP sono pazienti con epatite cronica B. Tale trattamento non è prescritto per tutti i pazienti, ma solo con moltiplicazione attiva del virus e disturbi del fegato, che vengono determinati mediante test.

Nell'epatite B acuta, la terapia antivirale viene utilizzata molto raramente, poiché la probabilità di transizione verso la forma cronica è leggermente superiore all'1%. Pertanto, le misure terapeutiche sono finalizzate alla rimozione delle tossine e al mantenimento delle funzioni del fegato.

Tra i farmaci per il trattamento di mantenimento di una conversazione separata richiedono epatoprotettori e immunomodulatori. L'uso della maggior parte dei farmaci di questi gruppi non porta alcun beneficio per il paziente e la loro fama è supportata solo dall'aggressiva politica di marketing del produttore. Dal punto di vista della medicina basata sull'evidenza, secondo cui ogni medicinale deve dimostrare la sua efficacia in studi appositamente organizzati, nessuno dei farmaci di questi gruppi, ad eccezione dell'interferone, ha alcun effetto sul decorso della fibrosi epatica e pertanto non dovrebbe essere prescritto per il trattamento. D'altra parte, le posizioni della medicina basata sull'evidenza in Russia sono ancora piuttosto deboli, e non tutti i medici le supportano, quindi farmaci come Karsil e Phosphogliv vengono prescritti molto spesso, sebbene non siano inclusi nei protocolli di trattamento ufficiali.

Trattamento dell'epatite acuta B

Secondo le attuali linee guida cliniche adottate nella Federazione Russa, i pazienti con epatite virale acuta B sono sottoposti a trattamento in un ospedale per malattie infettive in cui ricevono una grande quantità di terapia.

Terapia antivirale per AHV

La stragrande maggioranza dei pazienti non ha bisogno di un HTP, poiché si stanno riprendendo da soli, tuttavia, in alcuni casi, l'uso di farmaci antivirali può essere pienamente giustificato. Ad esempio, gli analoghi nucleotidici possono essere utilizzati nello sviluppo del coma epatico:

  • lamivudina 100 mg;
  • entecavir (barakyud) 0,5 mg;
  • Telbivudina 600 mg;
  • tenofovir 300 mg.

Tutti questi farmaci vengono assunti 1 volta al giorno. Le date esatte del trattamento con questi farmaci non sono state stabilite, tuttavia, secondo le raccomandazioni russe, la terapia antivirale dovrebbe continuare per almeno 3 mesi dopo la comparsa di anticorpi contro l'antigene australiano (Hbs) o 12 mesi dopo la comparsa di anticorpi contro l'antigene Hbe, se il livello di Hbs rimane.

I preparati di interferone con un tipico ciclo di epatite B acuta non hanno senso da usare per i motivi già citati sopra, e nella grave epatite B fulminante questi farmaci sono strettamente controindicati.

Terapia patogenetica e sintomatica

Se etiotropa, cioè diretta contro l'agente eziologico della malattia, la terapia per l'epatite B acuta viene effettuata molto raramente, allora viene sempre prescritto un trattamento patogenetico e sintomatico.

La terapia patogenetica è mirata ai processi patologici che si verificano nel corpo durante una malattia e sintomatici - per eliminare o alleviare i suoi sintomi.

Le infusioni endovenose di soluzioni saline e glucosio sono prescritte per combattere intossicazione, sindrome dispepsia e colestasi, quando una quantità insufficiente di bile entra nell'intestino e il livello di bilirubina nel sangue aumenta.

Per eliminare il prurito della pelle che si sviluppa sullo sfondo di colestasi, sono prescritti acido ursodesossicolico, ademetionina, vitamine A e K. In caso di dolore addominale, vengono utilizzati gli antispastici.

Caratteristiche del trattamento delle forme gravi di epatite acuta

La principale difficoltà è il trattamento dell'epatite grave, che è accompagnata dal rapido sviluppo di insufficienza epatica ed encefalopatia. La soluzione ideale in questo caso sarebbe un trapianto di fegato, che aumenta la sopravvivenza dell'epatite fulminante fino all'80%. Tuttavia, in pratica, un'operazione così costosa e molto complicata, per la quale, tra le altre cose, è necessario attendere un materiale adatto per i donatori, non è disponibile per tutti.

I pazienti con epatite grave sono ospedalizzati nell'unità di terapia intensiva.

I pazienti con epatite grave sono ricoverati in ospedale in unità di terapia intensiva, dove viene fornito il monitoraggio 24 ore su 24 della circolazione sanguigna, della funzionalità renale e dei tassi metabolici.

Per la prevenzione dell'infezione, che viene attivata sullo sfondo della condizione generale grave del paziente, vengono prescritti antibiotici e farmaci antimicotici.

Con la soppressione della coscienza e lo sviluppo di edema cerebrale, viene mostrata l'intubazione tracheale e il paziente viene trasferito alla respirazione artificiale. La stimolazione psicomotoria viene fermata da propofol o benzodiazepine.

L'aumento della pressione intracranica, accompagnato da dilatazione delle pupille, riduzione del polso e disturbi respiratori, serve come indicazione diretta per la somministrazione endovenosa di mannitolo, iperventilazione e sedazione con barbiturici.

L'L-ornitina-L-aspartato ha un pronunciato effetto detossificante nell'insufficienza epatica, che viene anche iniettata in una vena e si è dimostrata nel trattamento dell'encefalopatia epatica.

Il pericolo per un paziente con epatite fulminante è un alto rischio di sanguinamento nel tratto gastrointestinale, per il quale sono prescritti inibitori della pompa protonica (omeprazolo) o bloccanti del recettore H2 dell'istamina (famotidina, ranitidina).

Con lo sviluppo di sanguinamento, trasfusioni di plasma sanguigno, iniezioni di etamzilat, inibitori della proteasi (gordox, contrizione) sono prescritti.

La riduzione del volume di sangue circolante si ottiene mediante infusione di soluzioni saline e colloidali, e in casi gravi e vazopressorov (dopamina, noradrenalina). I disturbi rilevati dell'elettrolito si interrompono immediatamente quando vengono rilevati.

Nonostante questo supporto voluminoso, la sopravvivenza con epatite fulminante senza trapianto di fegato non supera il 15%. Fortunatamente, un tale decorso della malattia è molto raro e molto più difficile per i medici è il trattamento dell'epatite cronica B.

Con epatite fulminante, la sopravvivenza senza trapianto di fegato non supera il 15%

Trattamento dell'epatite cronica B

L'epatite B cronica di solito è poco preoccupante per il paziente, ma ogni episodio di esacerbazione accelera il processo di fibrosi epatica e si avvicina alla sua cirrosi. Le basi del trattamento dell'epatite B cronica sono i farmaci antivirali, il cui scopo ha un certo numero di sfumature.

Esame del paziente con epatite B cronica prima della terapia antivirale

Prima che il paziente inizi a ricevere una terapia antivirale (in seguito denominato HTP), ha bisogno di sottoporsi a una serie di studi, tra i quali devono essere quelli che forniscono una conclusione sullo stato del fegato. Un tipico insieme di procedure diagnostiche include:

emocromo totale;

analisi del sangue biochimica;

ricerca su alfa fetoproteina;

Esame ecografico della cavità addominale.

Con lo sviluppo della cirrosi a causa dell'epatite B, l'AST può essere elevata rispetto a ALT, tempo di protrombina prolungato, diminuzione del numero di piastrine e diminuzione dei livelli di albumina.

I principali parametri biochimici che vengono prescritti prima del trattamento

Farmaci moderni per il trattamento dell'epatite B

Per ottenere l'effetto del trattamento dell'epatite B, è importante scegliere farmaci con i migliori risultati. Il decorso acuto dell'epatite B nel 95% dei casi si conclude con un completo recupero e solo nel 5% dei pazienti la malattia diventa cronica. Ma il trattamento delle forme croniche di infezione a volte dura tutta la vita del paziente. Nonostante l'alta percentuale di convalescenti, oltre mezzo milione di persone muoiono ogni anno a causa della forma cronica della malattia e delle sue complicanze: cirrosi epatica ed epatocarcinoma.

Caratteristiche della malattia

Il virus dell'epatite B (HBV) infetta le cellule del fegato. La malattia viene trasmessa attraverso il sangue e altri fluidi biologici del trasportatore dell'infezione. La fonte dell'agente infettivo può essere:

  • saliva;
  • muco;
  • sangue mestruale;
  • perdite vaginali;
  • sperma.

Nell'ambiente esterno, il virus dell'epatite mantiene l'attività e la capacità di causare la malattia per almeno 7 giorni. Il periodo di incubazione per l'infezione è di 30-180 giorni.

Spesso il virus dell'epatite B viene trasmesso per via natale - il bambino dalla madre durante il processo di consegna e da bambino a bambino di età inferiore ai 5 anni. La trasmissione sessuale dell'agente infettivo è possibile. Questo è più rilevante per le coppie omosessuali maschili e per le persone sessualmente promettenti, indipendentemente dalle preferenze sessuali. Il gruppo di rischio comprende operatori sanitari, personale e clienti di laboratori di tatuaggi, dipendenti e pazienti di cliniche dentali, tossicodipendenti e molte altre categorie di persone che hanno contatti con strumenti non sterili, sangue e altri mezzi biologici di persone non autorizzate.

Lo stadio acuto dell'epatite B è solitamente asintomatico. A volte la forma acuta è accompagnata da manifestazioni cliniche caratteristiche del decorso cronico:

  • segni di ittero (colorazione gialla delle membrane mucose e della pelle, urine scure, feci scolorite);
  • sintomi di stanchezza cronica;
  • nausea e vomito;
  • dolore addominale.

Raramente, per l'epatite B, l'insufficienza epatica e la morte sono registrati in forma acuta.

La forma cronica della malattia si sviluppa più spesso nei bambini infetti nel primo anno di vita e sotto i 6 anni di età. Negli adulti ciò accade molto meno frequentemente, tuttavia, in un terzo degli adulti infetti con epatite B si sviluppa cirrosi o cancro degli epatociti.

Il modo migliore per prevenire l'epatite B è la vaccinazione. L'uso di vaccini praticati dal 1982. I vaccini di alta qualità, efficaci e sicuri sono inclusi nei programmi sanitari nazionali di molti paesi e consentono di ridurre annualmente l'incidenza dell'epatite B. L'OMS raccomanda di vaccinare tutti i neonati entro 24 ore dalla nascita e con successiva rivaccinazione secondo gli schemi proposti. La protezione in questo caso dura per 20 anni. Inoltre, gli adolescenti fino a 18 anni che non hanno ricevuto un vaccino prima, e le persone di un gruppo a rischio sono vaccinati.

Tuttavia, i farmaci antivirali per il trattamento dell'epatite B non perdono la loro rilevanza, dal momento che questa malattia è ancora tra le prime dieci cause principali di morte.

Principi di trattamento della malattia

Nella maggior parte dei casi, l'epatite B acuta passa da sola, senza terapia antivirale. Il paziente esegue la disintossicazione mediante terapia di supporto. Epatoprotettori e immunomodulatori (ad esempio, Zadaksin) sono utilizzati per sostenere e ripristinare una malattia epatica indebolita.

Con la terapia cronica dell'epatite B si mira a raggiungere la clearance dell'antigene s. Questo indicatore è un indicatore del recupero clinico e della riduzione della probabilità di complicanze. Inoltre, determinare la presenza del DNA del virus nel paziente e l'attività delle transaminasi epatiche.

Al fine di curare farmaci antivirali usati per trattare l'epatite. Questi farmaci inibiscono la replicazione del virus nelle cellule del fegato, aiutano a ripristinare la sua attività funzionale e riducono la probabilità di complicanze. Tuttavia, anche i migliori farmaci in solo il 15% dei casi contribuiscono al rilascio completo del corpo dal virus dell'epatite B. Il regime di trattamento viene scelto rigorosamente individualmente, sulla base dei risultati dell'esame, della forma e della gravità della malattia.

Scegliendo una cura per l'epatite, devi fare affidamento sui risultati degli studi comparativi sull'efficacia e non sulla pubblicità brillante. In ogni caso, il trattamento di questa malattia è piuttosto lungo e può durare da sei mesi a diversi anni. L'agente antivirale è prescritto nella fase di replicazione attiva del virus, che deve essere confermato da analisi speciali. Nel trattamento della forma cronica, epatoprotettori e farmaci disintossicanti sono anche usati per mantenere un fegato indebolito.

Agenti terapeutici

I migliori farmaci antivirali per il trattamento di questa malattia appartengono al gruppo degli interferoni alfa e degli analoghi nucleosidici. La maggior parte di questi farmaci non uccide i virus, ma inibisce significativamente il tasso di replicazione e la formazione di virioni negli epatociti. Questi farmaci sono usati sia separatamente che in combinazione. Tutti i regimi di trattamento sono suddivisi in tre categorie a seconda dell'entità della dose del farmaco: alta, media e bassa.

Iniziare la terapia con le dosi più elevate e ridurle nel corso del trattamento.

Interferone alfa-2

I preparati per interferone sono immunomodulatori con un effetto antivirale moderato. I loro vantaggi includono il fatto che la resistenza a questi farmaci non è sviluppata e la durata del trattamento è limitata a 1 anno. Ma non sono efficaci per tutti i pazienti, scarsamente tollerati, hanno una serie di effetti collaterali e controindicazioni.

Applicare gli interferoni sotto forma di iniezioni sottocutanee. Nella fase della cirrosi, i farmaci di questo gruppo non sono prescritti.

Attualmente utilizzato i seguenti farmaci antivirali per il trattamento dell'epatite, a seconda del tipo di interferone:

  1. Interferone alfa La droga più comune - produzione russa IFN-EU.
  2. Interferone alfa-2a. I migliori farmaci di questo gruppo sono Roferon-A (Svizzera) e Interal (Russia).
  3. Interferone alfa-2b. Questo gruppo comprende droghe Alfaron (Russia), Intron A (USA), Realdiron (Israele), Eberon Alfa P (Cuba).
  4. Interferone alfa naturale da leucociti umani. Questo gruppo include il farmaco antivirale Alfaferon (Italia).
  5. PEG - interferone alfa-2a. Il miglior rimedio di questo gruppo è Pegasys (Svizzera).
  6. PEG - interferone alfa-2b. Il prodotto di questo gruppo è PegIntron (USA).

Durante il trattamento dell'epatite B con interferone, il farmaco viene somministrato più volte alla settimana per 6 mesi.

Possibili effetti collaterali: depressione, mal di testa. All'inizio, 2-3 ore dopo l'iniezione del farmaco, la febbre, il dolore nei muscoli e nelle articolazioni e la debolezza sono stati osservati. La sindrome simil-influenzale dura da alcune ore a diversi giorni.

Entro un mese, il corpo si adatta, la febbre scompare, ma la debolezza generale persiste fino alla fine della terapia. La medicina dell'epatite B influisce sulla conta ematica: il numero di leucociti e piastrine diminuisce. Pertanto, è necessario un monitoraggio medico costante. Se il farmaco è difficile da trasportare, la dose di interferone viene ridotta o abbandonata per un breve periodo per normalizzare la conta ematica.

A volte, sullo sfondo dell'uso di interferone, si osservano astenia e disfunzione della tiroide.

Inoltre, il costo dei preparativi di interferone è piuttosto alto.

Analoghi di nucleosidi (nucleotidi)

Ci sono vantaggi e svantaggi dei farmaci antivirali per il trattamento del gruppo epatite degli analoghi nucleosidici. Possiedono un'alta attività antivirale indipendentemente dal genotipo del virus e agiscono direttamente su di esso. Questi farmaci riducono efficacemente la quantità di virus nel corpo, sono ben tollerati, non hanno quasi nessun effetto collaterale, sono disponibili sotto forma di compresse. La convenienza di questo gruppo di farmaci è che le compresse possono essere prese indipendentemente a casa.

Gli analoghi dei nucleosidi possono essere utilizzati per la cirrosi epatica, nel qual caso viene prescritto un trattamento per tutta la vita. L'uso di farmaci antivirali in pillole consente di ritardare lo sviluppo non solo della cirrosi, ma anche del carcinoma epatocellulare, che alla fine aumenta l'aspettativa di vita.

Gli svantaggi di questo gruppo di farmaci comprendono il trattamento a lungo termine. La prima generazione di farmaci - analoghi nucleotidici ha un alto rischio di sviluppare tolleranza al virus, la nuova generazione ha ridotto al minimo questo rischio. Inoltre, nuovi farmaci uccidono i virus, fornendo aviremia e reversibilità della fibrosi del parenchima dell'organo. Sotto forma di compresse utilizzate:

I migliori rimedi raccomandati dall'OMS sono Tenofovir ed Entecavir. Questi farmaci appartengono alla nuova generazione di analoghi nucleosidici, sopprimono la riproduzione del virus dell'epatite B più fortemente di altri, non creano dipendenza e sono facili da usare: vengono assunti 1 compressa al giorno. Inoltre, Tenofovir ed Entecavir non causano quasi alcun effetto collaterale.

Telbivudin viene solitamente prescritto in una fase precoce della malattia o se procede in forma lieve, compresa quella acuta. Il corso del trattamento è di 1 anno, ma se necessario è prolungato.

Le compresse di lamivudina sono prescritte a pazienti di età diverse, il corso del trattamento è prescritto singolarmente.

Nonostante i buoni tassi di efficacia, gli analoghi nucleosidici sono lontani dall'avere tutti i pazienti uccidono virus nel corpo, ma inibiscono solo la loro replicazione e la costruzione di virioni. Pertanto, il trattamento consiste spesso nel contenere il virus dell'epatite B e continua per tutta la vita.

Eventuali effetti collaterali includono dispepsia, mal di testa e talvolta problemi ai reni, alterazioni del quadro ematico.

I medici non hanno ancora deciso quale approccio al trattamento dell'epatite B sia il migliore: compresse o iniezioni, interferone o analoghi nucleosidici. In ogni caso, il paziente deve essere preparato per una lunga lotta per tutta la vita contro il virus. Un approccio responsabile alla tua malattia ti permetterà di vivere un fegato lungo e sano.


Altri Articoli Su Fegato

Colecistite

Malattia da calcoli biliari

Malattia di calcoli biliari (colelitiasi) - una malattia accompagnata dalla formazione di calcoli nella colecisti (colecistolitiosi) o nei dotti biliari (coledocolitiasi). Le pietre si formano a causa della sedimentazione dei pigmenti biliari, del colesterolo, di alcuni tipi di proteine, dei sali di calcio, dell'infezione della bile, del suo ristagno e dei disturbi del metabolismo dei lipidi.
Colecistite

Ittero neonatale

Molte mamme subito dopo l'apparizione del neonato notano l'ingiallimento della pelle del bambino - questo è ittero neonatale. Oltre alla pelle, anche i bulbi oculari e le mucose visibili diventano gialle.