Effetti collaterali della droga Phosphogliv

Come tutti i farmaci, Phosphogliv ha effetti collaterali, ma di solito non sono molto pronunciati e vengono facilmente eliminati aggiustando la dose o il ritiro del farmaco.

Questo articolo descrive quali effetti collaterali e controindicazioni fosfogliv ha. Dal momento che il loro elenco non è esaustivo, ci soffermeremo su ciascun elemento in dettaglio, e diremo a chi e perché è impossibile prendere Phosphogliv, e anche cosa succederà se superiamo il dosaggio del farmaco.

Perché phosphogliv ha così pochi effetti collaterali?

Phosphogliv è un farmaco per il trattamento delle malattie del fegato con livelli estremamente elevati di sicurezza d'uso. Di regola, i pazienti che assumono questo epatoprotettore non notano alcun effetto collaterale. Perché?

La composizione di Phosphogliv comprende due componenti principali: l'acido glicirrizico principale, una sostanza estratta da una pianta chiamata Glycyrrhiza glabra (anche liquirizia o liquirizia) e minore, fosfatidilcolina (principio attivo dei fosfolipidi essenziali), che è un componente naturale delle membrane cellulari.

Questa composizione fornisce un effetto attento sulle cellule del fegato e sul corpo nel suo complesso.

Quali effetti collaterali può causare Phosphogliv?

Phosphoglive ha effetti collaterali? Certo, sì! L'accettazione di qualsiasi, anche la medicina più naturale, può portare al verificarsi di eventi avversi. Ad esempio, nessuno è immune dal verificarsi di una reazione allergica.

Qualsiasi sostanza estranea può essere ostile percepita dal corpo. Tale persona dopo aver assunto nuovamente il farmaco può manifestare eruzioni cutanee sul corpo, tosse o gonfiore della mucosa nasale, con conseguente difficoltà di respirazione.

Tutti questi fenomeni passano rapidamente con l'abolizione della droga. Tuttavia, va ricordato che quando assume Phosphogliv o un farmaco simile di nuovo, i sintomi possono riapparire. Pertanto, le persone con allergie alla fosfatidilcolina, alla liquirizia o ad altri componenti del farmaco devono evitare il trattamento con Phosphogliv.

Inoltre, gli effetti collaterali associati all'esposizione al tratto gastrointestinale sono talvolta possibili quando si assume il farmaco Phosphogliv. Ad esempio, potrebbe esserci una leggera indigestione, manifestata da eruttazione o distensione addominale. Alcune persone possono provare disagio o nausea.

Gli studi dimostrano che la maggior parte delle persone, al contrario, nota una riduzione di questi sintomi se fossero presenti prima del trattamento. Ma in rari casi, una violazione della digestione si è già verificata sullo sfondo del trattamento con Phosphogliv. In teoria, potrebbe essere causato da malattie del tratto gastrointestinale, mangiando determinati cibi o prendendo altri medicinali. Ma il produttore era obbligato a contrassegnarli nelle istruzioni per l'uso come effetti collaterali.

Inoltre, la droga Phosphogliv ha effetti collaterali a causa del suo effetto sullo scambio di sali nel corpo. In particolare, quando si usano alte dosi del farmaco (principalmente sotto forma di iniezioni), è possibile un aumento a breve termine della pressione arteriosa. La frequenza di insorgenza di questo effetto collaterale è leggermente superiore all'1,5%. Questo di solito è un leggero aumento della pressione del sangue, ed è facilmente aggiustato quando si cambia la dose del farmaco o la nomina di spironolattone.

A questo si associa anche un effetto collaterale come l'edema periferico. A causa dello squilibrio dei sali nel sangue e nei tessuti, le dita o le gambe di una persona possono leggermente gonfiarsi. Questo effetto collaterale si verifica Phosphogliv è estremamente raro, ma ancora è necessario ricordarsi a questo proposito.

Possibili effetti collaterali

Gli effetti collaterali durante l'assunzione di Phosphogliv si sviluppano molto raramente. Secondo osservazioni cliniche, si verificano in meno di una persona su 10.000 che assumono il farmaco.

Le istruzioni per l'uso del farmaco Phosphogliv elencato i seguenti effetti collaterali:

  • Reazioni allergiche: congiuntivite, eruzione cutanea, difficoltà nella respirazione nasale, tosse.
  • Effetto sul cuore e sui vasi sanguigni: aumento transitorio della pressione sanguigna, edema periferico.
  • Effetto negativo sulla digestione: disagio addominale, eruttazione, nausea, gonfiore.

Il produttore raccomanda vivamente che in caso di effetti collaterali, interrompere l'assunzione del farmaco e consultare immediatamente un medico.

Cosa aiuta Phosphogliv: indicazioni per l'uso

Phosphogliv è usato per varie malattie del fegato: epatite grassa, epatite alcolica o virale, fibrosi, cirrosi, ecc.

Inoltre, Phosphogliv è utilizzato nel complesso trattamento di gravi malattie croniche della pelle, ad esempio, la psoriasi.

Controindicazioni all'uso della droga Phosphogliv

Phosphogliv, a causa della presenza nella composizione di acido glicirrizico, è controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento, così come i bambini sotto i 12 anni.

Inoltre, non si dovrebbero usare persone Phosphogliv che hanno intolleranza a uno qualsiasi dei componenti del farmaco.

Recensioni degli effetti collaterali di Phosphogliv

Effetti collaterali quando si usa il farmaco Phosphogliv di solito associato ad un dosaggio inappropriato del farmaco o ad intolleranza individuale ai suoi componenti. Inoltre, le persone spesso assumono gli effetti collaterali dei sintomi farmacologici delle malattie esistenti:

  • Irina56: "Abbiamo visto la settimana di Phosphogliv. Altro non poteva. La nausea e l'amarezza nella bocca sono costanti. Per il mese scorso non ho preso la droga, ma la nausea e questo gusto sgradevole non sono passati. Cosa fare?

In questo caso, è più probabile che il paziente abbia una malattia cistifellea cronica e questi sintomi non sono associati all'assunzione di Phosphogliv. Ha bisogno di vedere un medico e sottoporsi a un esame approfondito.

E in questo paziente, il cui feedback abbiamo trovato sul forum, l'effetto collaterale sembra essere causato da un uso improprio del farmaco:

  • Kazzzzbek: "Quando ero in ospedale con fibrosi epatica, mi venivano prescritte iniezioni di Phosphogliv. All'inizio tutto andava bene, ho persino iniziato a sentirmi meglio. Quando è stato dimesso, il medico ha detto di continuare il trattamento. Ho dato dei colpi a me stesso per un mese. Poi le sue gambe improvvisamente hanno cominciato a gonfiarsi. Sono andato dal terapeuta in clinica, ha detto che era necessario non pungere, ma bere le capsule dopo la dimissione dall'ospedale. Ma chi lo sapeva! Nell'ospedale, il dottore non ha spiegato nulla. Stick fermato - gonfiore andato. "

Recensioni dei medici sugli effetti collaterali della droga Phosphogliv

I medici generalmente danno recensioni positive della droga Phosphogliv:

  • Smagina I.G., terapeuta, Ryazan: "Per tutto il tempo che prescrivo ai miei pazienti Phosphogliv, mai affrontato con effetti collaterali"
  • Trushkina V.R., Gastroenterologist, Odintsovo: "I miei pazienti hanno spesso nausea o disturbi addominali. Credo che questo non sia correlato all'assunzione di Fofogliva. Piuttosto, è una manifestazione della patologia del tratto gastrointestinale, a causa della quale sono venuti da me alla reception. Il farmaco non cancella. Di regola, tutti questi spiacevoli fenomeni scompaiono non appena la malattia è in remissione ".

Quindi, secondo il parere di medici e pazienti, Phosphogliv è generalmente ben tollerato e gli effetti collaterali, se si verificano, scompaiono rapidamente quando si interrompe il trattamento. Quindi, si può dire che Phosphogliv è un farmaco con un alto livello di sicurezza.

Phosphogliv - effetti collaterali e controindicazioni

Come qualsiasi altro medicinale, Phosphogliv ha effetti collaterali e controindicazioni elencate nelle istruzioni per l'uso del farmaco.

Azione farmacologica di Phosphogliv

Phosphogliv contiene due componenti attivi: acido glicirrizico e fosfolipidi. È la loro azione e dovuta all'effetto terapeutico del farmaco.

  • L'acido glicirrizinico è necessario per eliminare l'infiammazione nel fegato. La presenza di questo componente nella composizione aumenta l'efficacia del farmaco e ne consente l'uso anche in pazienti con epatite attiva. L'acido glicirrizico aiuta a fermare la diffusione del processo patologico in parti sane del fegato e rallenta la progressione della malattia.
  • I fosfolipidi aiutano a riparare le cellule epatiche danneggiate e riducono anche la probabilità di sostituzione del tessuto cicatriziale. Inoltre, i fosfolipidi possono influenzare positivamente il metabolismo di proteine ​​e grassi, migliorando le condizioni generali del corpo.

Indizi per l'uso della droga Phosphogliv

Phosphogliv è usato per trattare l'epatite grassa, una malattia del fegato in cui il normale tessuto epatico è sostituito dal grasso. Questa malattia è a volte indicata come obesità epatica. Spesso utilizzato anche per l'infiammazione del fegato causata dal consumo di alcol, virus, dall'uso di droghe o altre sostanze tossiche.

Inoltre, Phomathogliv è spesso raccomandato dai dermatologi, poiché la ricerca dimostra che questo farmaco è altamente efficace nel trattamento della psoriasi, della dermatite atopica e dell'eczema.

Phosphogliv può essere utilizzato in diversi stadi del danno epatico - da iniziale a esteso (cirrosi), così come per la prevenzione delle malattie del fegato.

Controindicazioni all'uso della droga fosfol

Controindicazioni per la droga Phosphogliv praticamente nessuno. Non è raccomandato per i bambini di età inferiore ai 12 anni, in quanto la sua sicurezza non è stata studiata in questi pazienti. Per gli stessi motivi, Phosphogliv non viene utilizzato nelle donne in gravidanza e in allattamento. Per tutti gli altri pazienti, se non hanno intolleranza individuale ai componenti del farmaco, Phosphogliv può essere raccomandato senza timori.

Effetti collaterali della droga Phosphogliv

Nelle istruzioni per l'uso del farmaco Phosphogliv elencato solo due importanti effetti collaterali.

1) La possibilità di un'eruzione cutanea. Questo effetto collaterale di Phosphogliv è associato alla reazione individuale del corpo ed è tipico soprattutto per le persone inclini alle allergie.

2) Raramente un tale effetto collaterale di Phosphogliv, come un aumento della pressione sanguigna. Questa rara reazione indesiderata si verifica solo con l'uso improprio del farmaco e un significativo eccesso della dose giornaliera raccomandata.

Istruzioni speciali

Se, durante l'uso di grandi dosi di Fosfogiv, si sono verificati effetti collaterali come edema o un aumento della pressione arteriosa, è necessario ridurre immediatamente il dosaggio del farmaco a quello raccomandato per normalizzare il metabolismo del sodio nel corpo. Inoltre, per eliminare questi effetti collaterali, il medico può prescrivere lo spironolattone diuretico in un dosaggio fino a 100 mg / die.

Dosaggio e somministrazione

Phosphogliv è disponibile in capsule per somministrazione orale, nonché sotto forma di liofilizzato per iniezione. Più spesso a casa vengono utilizzate capsule Phosphogliv. Adulti e bambini sopra i 12 anni prendono 2 capsule con i pasti tre volte al giorno.

Compatibilità Phosphogliv con altri farmaci

Phosphogliv è compatibile con tutti i farmaci, quindi può essere incluso nella complessa terapia di varie malattie, senza timore di ulteriori effetti collaterali.

overdose

Casi di overdose di droga Phosphogliv non marcato, in quanto è un farmaco altamente sicuro che non ha un effetto tossico.

Recensioni della droga Phosphogliv

Le revisioni della medicina Phosphogliv, di regola, sono buone sia tra dottori sia pazienti. Molti notano il suo effetto lieve e un effetto positivo sullo stato del fegato. Nei pazienti trattati con Phosphogliv, gli indicatori di salute del fegato come AST, ALT e fosfatasi alcalina ritornano alla normalità piuttosto rapidamente.

Recensioni dei medici

RV Ignatiev, terapista "Ho prescritto Phosphogliv abbastanza spesso. Meglio di tutti, a mio parere, si mostra nei pazienti con epatite grassa. In generale, la degenerazione grassa del fegato è un problema serio del nostro tempo e ho molti di questi pazienti. È collegato, ovviamente, al nostro stile di vita e alle nostre abitudini alimentari. Ma sono proprio questi fattori che sono così difficili da cambiare. La maggior parte delle persone è soddisfatta della propria vita, ma il fegato soffre! Dobbiamo dare loro Phosphogliv per aiutare il corpo a far fronte a un aumento dello stress. "

Volodina MA, dermatologo "Molte malattie della pelle non sono in realtà malattie della pelle in sé, ma solo una manifestazione del disagio sistemico del corpo. Ad esempio, è stato a lungo dimostrato che la psoriasi, l'eczema e la neurodermatite sono direttamente correlate alla salute del sistema nervoso, dell'intestino e del fegato. Pertanto, i pazienti con tali diagnosi, ovviamente, necessitano di un trattamento complesso. Sì, spesso, oltre agli unguenti dermatologici, prescrivo loro gocce lenitive, probiotici per l'intestino e Phosphogliv per ripristinare la salute del fegato. E di regola, vedo un buon effetto duraturo. "

Recensioni dei pazienti

Anna, 44 anni, Murmansk - "Ho preso Phosphogliv 3 mesi dopo aver avuto un'obesità sull'ecografia. Ieri nello studio di controllo, il dottore ha visto un miglioramento significativo. Sono solo felice! "

Sergey, 56 anni, Yaroslavl: "All'improvviso mi è stata diagnosticata una fibrosi epatica. La mia pelle cominciò a prudere, andai da un dermatologo e lei mi mandò a fare test. Era lì che il mio fegato era malato e la mia pelle mi prudeva per questo. Mi hanno mandato all'osservazione al gastroenterologo. Mi ha nominato Phosphogliv. L'ho bevuto per diversi mesi e molto. Ma ne è valsa la pena. Ora il fegato è quasi sano. Il dottore dice che se non fossi arrivato in tempo, sarei potuto morire di cirrosi ".

Conclusioni.

Gli effetti benefici della terapia superano i possibili effetti collaterali di Phosphogliv. Questo farmaco, grazie al suo buon profilo di sicurezza e all'elevata efficacia, può essere raccomandato per varie malattie del fegato.

Effetti collaterali della droga Phosphogliv

Come tutti i farmaci, Phosphogliv ha effetti collaterali, ma di solito non sono molto pronunciati e vengono facilmente eliminati aggiustando la dose o il ritiro del farmaco.

Questo articolo descrive quali effetti collaterali e controindicazioni fosfogliv ha. Dal momento che il loro elenco non è esaustivo, ci soffermeremo su ciascun elemento in dettaglio, e diremo a chi e perché è impossibile prendere Phosphogliv, e anche cosa succederà se superiamo il dosaggio del farmaco.

Perché phosphogliv ha così pochi effetti collaterali?

Phosphogliv è un farmaco per il trattamento delle malattie del fegato con livelli estremamente elevati di sicurezza d'uso. Di regola, i pazienti che assumono questo epatoprotettore non notano alcun effetto collaterale. Perché?

La composizione di Phosphogliv comprende due componenti principali: l'acido glicirrizico principale, una sostanza estratta da una pianta chiamata Glycyrrhiza glabra (anche liquirizia o liquirizia) e minore, fosfatidilcolina (principio attivo dei fosfolipidi essenziali), che è un componente naturale delle membrane cellulari.

Questa composizione fornisce un effetto attento sulle cellule del fegato e sul corpo nel suo complesso.

Quali effetti collaterali può causare Phosphogliv?

Phosphoglive ha effetti collaterali? Certo, sì! L'accettazione di qualsiasi, anche la medicina più naturale, può portare al verificarsi di eventi avversi. Ad esempio, nessuno è immune dal verificarsi di una reazione allergica.

Qualsiasi sostanza estranea può essere ostile percepita dal corpo. Tale persona dopo aver assunto nuovamente il farmaco può manifestare eruzioni cutanee sul corpo, tosse o gonfiore della mucosa nasale, con conseguente difficoltà di respirazione.

Tutti questi fenomeni passano rapidamente con l'abolizione della droga. Tuttavia, va ricordato che quando assume Phosphogliv o un farmaco simile di nuovo, i sintomi possono riapparire. Pertanto, le persone con allergie alla fosfatidilcolina, alla liquirizia o ad altri componenti del farmaco devono evitare il trattamento con Phosphogliv.

Inoltre, gli effetti collaterali associati all'esposizione al tratto gastrointestinale sono talvolta possibili quando si assume il farmaco Phosphogliv. Ad esempio, potrebbe esserci una leggera indigestione, manifestata da eruttazione o distensione addominale. Alcune persone possono provare disagio o nausea.

Gli studi dimostrano che la maggior parte delle persone, al contrario, nota una riduzione di questi sintomi se fossero presenti prima del trattamento. Ma in rari casi, una violazione della digestione si è già verificata sullo sfondo del trattamento con Phosphogliv. In teoria, potrebbe essere causato da malattie del tratto gastrointestinale, mangiando determinati cibi o prendendo altri medicinali. Ma il produttore era obbligato a contrassegnarli nelle istruzioni per l'uso come effetti collaterali.

Inoltre, la droga Phosphogliv ha effetti collaterali a causa del suo effetto sullo scambio di sali nel corpo. In particolare, quando si usano alte dosi del farmaco (principalmente sotto forma di iniezioni), è possibile un aumento a breve termine della pressione arteriosa. La frequenza di insorgenza di questo effetto collaterale è leggermente superiore all'1,5%. Questo di solito è un leggero aumento della pressione del sangue, ed è facilmente aggiustato quando si cambia la dose del farmaco o la nomina di spironolattone.

A questo si associa anche un effetto collaterale come l'edema periferico. A causa dello squilibrio dei sali nel sangue e nei tessuti, le dita o le gambe di una persona possono leggermente gonfiarsi. Questo effetto collaterale si verifica Phosphogliv è estremamente raro, ma ancora è necessario ricordarsi a questo proposito.

Possibili effetti collaterali

Gli effetti collaterali durante l'assunzione di Phosphogliv si sviluppano molto raramente. Secondo osservazioni cliniche, si verificano in meno di una persona su 10.000 che assumono il farmaco.

Le istruzioni per l'uso del farmaco Phosphogliv elencato i seguenti effetti collaterali:

  • Reazioni allergiche: congiuntivite, eruzione cutanea, difficoltà nella respirazione nasale, tosse.
  • Effetto sul cuore e sui vasi sanguigni: aumento transitorio della pressione sanguigna, edema periferico.
  • Effetto negativo sulla digestione: disagio addominale, eruttazione, nausea, gonfiore.

Il produttore raccomanda vivamente che in caso di effetti collaterali, interrompere l'assunzione del farmaco e consultare immediatamente un medico.

Cosa aiuta Phosphogliv: indicazioni per l'uso

Phosphogliv è usato per varie malattie del fegato: epatite grassa, epatite alcolica o virale, fibrosi, cirrosi, ecc.

Inoltre, Phosphogliv è utilizzato nel complesso trattamento di gravi malattie croniche della pelle, ad esempio, la psoriasi.

Controindicazioni all'uso della droga Phosphogliv

Phosphogliv, a causa della presenza nella composizione di acido glicirrizico, è controindicato per le donne in gravidanza e in allattamento, così come i bambini sotto i 12 anni.

Inoltre, non si dovrebbero usare persone Phosphogliv che hanno intolleranza a uno qualsiasi dei componenti del farmaco.

Recensioni degli effetti collaterali di Phosphogliv

Effetti collaterali quando si usa il farmaco Phosphogliv di solito associato ad un dosaggio inappropriato del farmaco o ad intolleranza individuale ai suoi componenti. Inoltre, le persone spesso assumono gli effetti collaterali dei sintomi farmacologici delle malattie esistenti:

  • Irina56: "Abbiamo visto la settimana di Phosphogliv. Altro non poteva. La nausea e l'amarezza nella bocca sono costanti. Per il mese scorso non ho preso la droga, ma la nausea e questo gusto sgradevole non sono passati. Cosa fare?

In questo caso, è più probabile che il paziente abbia una malattia cistifellea cronica e questi sintomi non sono associati all'assunzione di Phosphogliv. Ha bisogno di vedere un medico e sottoporsi a un esame approfondito.

E in questo paziente, il cui feedback abbiamo trovato sul forum, l'effetto collaterale sembra essere causato da un uso improprio del farmaco:

  • Kazzzzbek: "Quando ero in ospedale con fibrosi epatica, mi venivano prescritte iniezioni di Phosphogliv. All'inizio tutto andava bene, ho persino iniziato a sentirmi meglio. Quando è stato dimesso, il medico ha detto di continuare il trattamento. Ho dato dei colpi a me stesso per un mese. Poi le sue gambe improvvisamente hanno cominciato a gonfiarsi. Sono andato dal terapeuta in clinica, ha detto che era necessario non pungere, ma bere le capsule dopo la dimissione dall'ospedale. Ma chi lo sapeva! Nell'ospedale, il dottore non ha spiegato nulla. Stick fermato - gonfiore andato. "

Recensioni dei medici sugli effetti collaterali della droga Phosphogliv

I medici generalmente danno recensioni positive della droga Phosphogliv:

  • Smagina I.G., terapeuta, Ryazan: "Per tutto il tempo che prescrivo ai miei pazienti Phosphogliv, mai affrontato con effetti collaterali"
  • Trushkina V.R., Gastroenterologist, Odintsovo: "I miei pazienti hanno spesso nausea o disturbi addominali. Credo che questo non sia correlato all'assunzione di Fofogliva. Piuttosto, è una manifestazione della patologia del tratto gastrointestinale, a causa della quale sono venuti da me alla reception. Il farmaco non cancella. Di regola, tutti questi spiacevoli fenomeni scompaiono non appena la malattia è in remissione ".

Quindi, secondo il parere di medici e pazienti, Phosphogliv è generalmente ben tollerato e gli effetti collaterali, se si verificano, scompaiono rapidamente quando si interrompe il trattamento. Quindi, si può dire che Phosphogliv è un farmaco con un alto livello di sicurezza.

Phosphogliv

Forme di rilascio

Istruzione fosfogliante

Phosphogliv è un epatoprotettore domestico, che è una combinazione di fosfolipidi (fosfatidilcolina) e acido glicirrizico. Inoltre, in effetti, epatoprotettivo, il farmaco ha un effetto stabilizzante sulla membrana e antivirale. Utilizzato nel trattamento dell'epatite virale, dell'epaptosi e di altri danni al fegato, così come nelle malattie della pelle (psoriasi, eczema, ecc.).

L'epatite virale cronica è un problema pressante, sia su scala russa che globale. La vaccinazione può prevenire l'epatite acuta, ma sfortunatamente non è così efficace nella lotta contro le forme croniche di questa malattia. La classica terapia farmacologica dell'epatite cronica è un esercizio piuttosto complicato e costoso che motiva i farmacologi a creare nuovi farmaci più efficaci. Uno di questi farmaci promettenti è il farmaco fosfogliante, che, secondo i suoi creatori, non ha analoghi nel mercato farmaceutico globale ed è in molti aspetti un pioniere assoluto. Quindi, questo è l'unico epatoprotettore con effetti sia etiotropici che patogenetici. L'unicità del fosfogliante è anche nella combinazione sotto il "tetto" di una singola forma di dosaggio dell'effetto epatoprotettivo e antivirale. Uno dei componenti di questo farmaco - la fosfatidilcolina - è dotato della capacità di ripristinare strutturalmente le cellule del fegato, agendo come un "sigillante di membrana", che colma le lacune nelle membrane biologiche. Questo "ingrediente" farmacologicamente attivo di phosphogliv è il suo principale principio attivo, normalizzando il metabolismo di proteine ​​e lipidi e impedendo alle cellule del fegato di perdere enzimi, ripristina la funzione detossificante di questo organo. La fosfatidilcolina sopprime l'eccessiva formazione di tessuto connettivo, con conseguente riduzione del rischio di sviluppare fibrosi epatica e cirrosi, oltre a migliorare la prognosi e la qualità della vita dei pazienti.

Un altro componente del farmaco è l'acido glicirrizico, una sostanza con attività antivirale che inibisce la riproduzione dei virus nel corpo a causa dell'attivazione della sintesi degli interferoni, la stimolazione della formazione dei fagociti e l'attività delle cellule natural killer. Essendo un antiossidante ed esibendo un effetto stabilizzante della membrana, l'acido glicirrizico potenzia l'effetto epatoprotettivo dei fosfolipidi, ha effetti anti-allergici e anti-infiammatori. La novità di phosphogliv è anche negli analoghi inconsapevoli della tecnologia di creare una forma di polvere secca di fosfolipidi di soia granulati. Ciò ha permesso di aumentare la durata di conservazione della forma di dosaggio incapsulata. La tecnologia originale di ottenere un liofilizzato per la somministrazione endovenosa ha permesso la creazione di un nanosistema fosfolipidico stabile costituito da micelle e liposomi emulsionati e non contenente detergenti tossici (tensioattivi). Le micelle complicate sono in grado di essere mantenute attive per diversi anni, il che è di grande importanza clinica, dal momento che il paziente in questo caso riceve un farmaco attivo e non il prodotto di processi metabolici di sostanze farmacologicamente attive.

Phosphogliv ha subito una serie di test nelle principali cliniche russe. Il suo effetto è stato valutato in base a numerosi criteri, tra cui il miglioramento delle condizioni generali del paziente, l'eliminazione dei sintomi di intossicazione, la scomparsa del colore giallo della pelle, la presenza / assenza di bile nelle feci, la diminuzione della concentrazione di bilirubina e l'attività degli enzimi epatici. Di conseguenza, tutti i pazienti trattati con phosphoglive hanno mostrato una tendenza positiva. Pertanto, è stato dimostrato che questo farmaco è altamente efficace nel trattamento delle malattie del fegato. Migliora significativamente la funzione sintetica di questo organo e riduce le manifestazioni di insufficienza epatica. In questo caso, il farmaco ha una buona tollerabilità e un profilo di sicurezza favorevole.

Phosphogliv: istruzioni per l'uso, indicazioni, recensioni e analoghi

Il fegato è un organo unico. È in grado di rigenerarsi completamente dal restante 10% del valore. Gli epatoprotettori sono usati per proteggere il fegato, pulirlo e creare condizioni favorevoli per il restauro in gastroenterologia. Ci sono molti medicinali simili sul mercato - circa 700 nomi commerciali. Tra questi vi è il prodotto di combinazione efficace Phosphogliv (il paese di origine è la Federazione Russa).

Il produttore nazionale ha creato un farmaco unico che non ha analoghi strutturali nel mondo, in grado di competere con Essentiale, mezzo ampiamente pubblicizzato. La novità e l'unicità di Phosphogliv si trova in una tecnologia completamente nuova per la preparazione della polvere granulare secca di fosfolipidi di soia, che non era possibile a nessuno in passato. Ciò ha ampliato la capacità di stoccaggio del farmaco in capsule per diversi anni.

Un risultato positivo quando si assume questo farmaco è dovuto ai suoi ingredienti principali: acido glicirrizico e fosfolipidi. Queste sostanze sono componenti integrali delle cellule, in conseguenza delle quali normalizzano il metabolismo dei carboidrati e dei lipidi in esse. Phosphogliv è a base di fosfatidilcolina proveniente dai semi di soia e acido glicirrizico di sodio dalla radice di liquirizia.

Il glicirato (acido glicirrizico) ha una vasta gamma di proprietà terapeutiche e bioattività aumentando la fagocitosi, stimolando la produzione di interferoni nel corpo. Ad oggi, l'efficacia del composto è stata dimostrata in 54 studi clinici, durante i quali si è riscontrato che l'acido glicirrizico ha pronunciato proprietà antinfiammatorie, epatoprotettive, antifibrotiche e antiossidanti.

I fosfolipidi sono il principale materiale da costruzione delle membrane delle cellule del fegato. Con la loro carenza, è piuttosto difficile per il corpo recuperare gli epatociti distrutti.

Foto di scatti e capsule di Phosphogliv

"Riparare" le cellule epatiche danneggiate non è l'unico compito dei fosfolipidi. La combinazione di fosfolipidi con acido glicirrizico aumenta l'efficacia di quest'ultimo, che aumenta la biodisponibilità del farmaco e quindi l'effetto terapeutico.

I principi attivi di una preparazione farmaceutica dopo somministrazione orale (per via orale) vengono assorbiti con successo dalla mucosa del tratto gastrointestinale sotto forma di acidi grassi insaturi, acido glicirretico, colina. Questi elementi bioattivi di idrolisi penetrano bene nei polmoni, nella pelle, nelle mucose, nel fegato e in altri organi.

Grazie alla sua composizione bilanciata, Phosphogliv ha le seguenti proprietà terapeutiche: stabilizzante di membrana, antivirale, immunostimolante, antiossidante, tonico ed epatoprotettivo.

Phosphogliv è disponibile sotto forma di capsule per somministrazione orale e liofilizzato per somministrazione endovenosa. La forma di dosaggio incapsulata Phosphogliv protegge i componenti principali del farmaco dalla distruzione mediante l'azione del succo gastrico.

struttura

1 capsula di Phosphogliv contiene:

- Fosfolipidi (in termini di sostanza al 100%) - 65 mg;
- glicirrizinato di sodio - 35 mg;
- Ingredienti aggiuntivi.

Ogni flaconcino del liofilizzato per la preparazione di una soluzione per somministrazione endovenosa contiene 500 mg di fosfolipidi e 200 mg di glicirrizinato di sodio ciascuno.

Indicazioni per l'uso Phosphogliv

Cosa aiuta Phosphogliv? Il farmaco Phosphogliv è usato per trattare la maggior parte dei disordini patologici della funzionalità epatica, sia infettivi che non infettivi.

Indicazioni per l'uso della droga Phosphogliv sono tali malattie come:

  • epatite virale A, B, C, D in forme acute e croniche;
  • steatogepatoz,
  • steatoepatite,
  • cirrosi epatica,
  • danno epatico sullo sfondo di malattie croniche del sistema cardiovascolare, sistema respiratorio, diabete, tubercolosi;
  • epatite grassa (degenerazione grassa del fegato),
  • danno epatico alcolico causato da alcolismo,
  • lesioni medicinali del fegato,
  • danno epatico conseguente all'uso di droghe;
  • insufficienza epatica in forme acute e croniche,
  • intossicazione del corpo,
  • psoriasi.

Il liofilizzato e le capsule migliorano significativamente la funzione sintetica del fegato e riducono qualitativamente i sintomi dell'insufficienza epatica. In questo caso, il farmaco ha una buona tollerabilità e un profilo di sicurezza favorevole.

Istruzioni per l'uso Dosaggio fosfogliv

Capsule di fosfoglidi

Secondo le istruzioni per Phosphogliv, il regime posologico raccomandato nei bambini di età superiore ai 12 anni e nei pazienti adulti è di 2 capsule. 3 volte al giorno. La durata del trattamento farmacologico è da 3 a 6 mesi.

Iniezioni Phosphogliv - uso del farmaco sotto forma di iniezioni:

Le iniezioni di fosfoglina devono essere assunte sotto forma di iniezioni endovenose lenta.

Il liofilizzato viene sciolto in acqua per iniezione senza pirogeno e viene somministrato per via endovenosa molto lentamente due volte al giorno dopo 12 ore per 10 giorni, dopodiché si passa all'assunzione del farmaco in capsule.

Caratteristiche dell'applicazione

La capacità di guidare e controllare macchinari non è influenzata dal farmaco.

Durante l'assunzione di etanolo Phosphogliv accelera l'escrezione dei prodotti di decadimento e protegge il fegato.

L'alcol influisce negativamente sul fegato, intensificando i processi infiammatori e distrofici. Phosphogliv, d'altra parte, normalizza il funzionamento dell'organo e ripristina l'integrità delle cellule. Se una persona ha un fegato malato, allora dovrebbe rifiutarsi di bere alcolici in qualsiasi dose. La dieta è essenziale per il recupero e la transizione verso uno stato di remissione a lungo termine, e non c'è posto per le bevande alcoliche.

Inoltre, l'etanolo può aggravare gli stati depressivi e quelle condizioni patologiche che sono causate da esso. L'alcol influisce sul metabolismo della pelle, non permettendo di liberarsi della psoriasi.

Non è possibile utilizzare per diluire la soluzione fisiologica liofilizzata o la soluzione glucosata. La soluzione iniettabile non può essere miscelata con altre soluzioni.

Quando si utilizza il farmaco, è necessario il controllo del coagulogramma. All'inizio e alla fine del trattamento, è consigliabile determinare i seguenti indicatori: tempo di tromboplastia parziale attivata, antitrombina III, tempo di sanguinamento e tempo di coagulazione.

Effetti collaterali di Phosphogliv, controindicazioni

Gli effetti collaterali durante l'uso di Phosphogliv si verificano molto raramente:

  • Prurito della pelle;
  • orticaria;
  • iperemia;
  • Dolore, infiltrazione e gonfiore nel sito di iniezione.

overdose

Il sovradosaggio con Phosphogliv non è stato identificato e descritto nelle fonti ufficiali neppure una volta durante l'intero periodo di utilizzo del farmaco.

Controindicazioni:

  • Sindrome antiphospholipid (in una forma di capsule);
  • Gravidanza (tutti i trimestri);
  • Periodo di allattamento (allattamento al seno);
  • Ipersensibilità al farmaco.

Si deve prestare attenzione ai pazienti con ipertensione portale. Con un aumento della pressione arteriosa, interrompere la terapia con Phosphogliv e contattare uno specialista per un'eventuale sostituzione del farmaco su uno strumento con un effetto simile.

Phosphogliv è controindicato per i bambini sotto i 12 anni.

Analoghi Phosphogliv, elenco di farmaci

Ad oggi, ci sono un gran numero di analoghi di Phosphogliv, appartenenti al gruppo di epatoprotettori (elenco):

  1. antral,
  2. Arginina-Darnitsa,
  3. Glutargin Alcoklin,
  4. Glutargin,
  5. Phosphogliv Forte,
  6. Essliver Forte,
  7. Essentiale N,
  8. Fosfontsiale,
  9. Bitsiklol,
  10. Livolakt,
  11. Esaù,
  12. Hepel H,
  13. tykveol,
  14. Livodeksa,
  15. Eslidin,
  16. Gepafor,
  17. Gepatane,
  18. Gepagard,
  19. Rezalyut,

Importante: le istruzioni per l'uso di Phosphogliv, il prezzo e le recensioni agli analoghi non si applicano e non possono essere utilizzati come guida per l'uso di farmaci di composizione o azione simili. Tutti gli appuntamenti terapeutici dovrebbero essere eseguiti da un medico. Quando si sostituisce Phosphogliv con un analogo, è importante consultare un esperto, potrebbe essere necessario modificare il corso della terapia, i dosaggi, ecc. Non automedicare!

Secondo i medici, Phosphogliv aiuta a ripristinare il fegato e migliora la salute, tuttavia può provocare un aumento della pressione sanguigna. Inoltre, il costo del farmaco è relativamente basso rispetto a farmaci importati simili.

Condizioni d'uso Capsule e fiale di phosphogliv

Anche se il medico parlasse dettagliatamente delle regole di trattamento, dovresti esaminare che cosa dicono le istruzioni per l'uso su Phosphogliv. Ciò contribuirà ad evitare errori durante l'assunzione del farmaco, avvisare tempestivamente gli effetti collaterali che si sono manifestati ed evitare combinazioni dannose per il corpo con altri farmaci. Cosa si dice nelle annotazioni al farmaco?

Informazioni farmacologiche

Phosphoglyph - il nome commerciale del farmaco appartenente al gruppo di epatoprotettori. La composizione del farmaco include fosfolipidi e acido glicirrizico. Il nome internazionale non proprietario è costituito da parti di farmaci: acido glicirrizico + fosfolipidi.

Paese di origine - Russia.

Il farmaco ha 2 forme di rilascio:

  • capsule;
  • polvere, confezionato in ampolle, che viene diluito prima dell'iniezione.

capsule

Esternamente, la pillola sembra un piccolo cilindro, metà della quale è colorata di marrone e l'altra metà è arancione. All'interno della capsula sono piccoli granuli.

La composizione delle capsule Phosphogliv comprende i seguenti componenti:

  • 650 mg di fosfolipidi;
  • 350 mg di acido glicirrizico.

Oltre ai principi attivi, i granuli contengono eccipienti:

  • talco;
  • biossido di silicio colloidale;
  • cellulosa microcristallina;
  • carbonato di calcio e stearato.

Il guscio, oltre alla base di gelatina, contiene:

  • biossido di titanio;
  • ossidi di ferro (dare colorazione).

Le compresse sono confezionate in blister da 10 pezzi o flaconi, in cui sono presenti 30, 50, 100, 2000 o 300 compresse.

Polvere per iniezione

Il liofilizzato per la preparazione della soluzione di iniezione contiene:

  • 500 mg di fosfolipidi;
  • 200 mg di glicirrizinato sodico (sale di acido glicirrizico).

Una singola dose di polvere bianca o giallo chiaro è confezionata in flaconcini o fiale sterili.

La confezione contiene 5 flaconi di sostanza secca e 5 fiale da 10 ml ciascuna con acqua per preparazioni iniettabili.

L'aspetto del pacchetto con pillole e fiale è mostrato nella foto.

Qualità farmacologiche

Il principale componente dei fosfolipidi è la fosfatidilcolina, che, entrando nel corpo, ha i seguenti effetti:

  • normalizza il metabolismo di proteine ​​e lipidi;
  • stimola la rigenerazione degli epatociti (cellule epatiche);
  • mantiene gli enzimi nel parenchima delle cellule epatiche;
  • migliora la capacità del fegato di pulire il sangue dalle tossine e accelera l'eliminazione dei prodotti di intossicazione dal corpo;
  • inibisce la crescita del tessuto connettivo, che sostituisce l'epatite morta con cirrosi o fibrosi;
  • riduce la gravità dei processi allergici nelle lesioni non infettive del fegato.

La fosfatidilcolina è un elemento essenziale per il pieno funzionamento degli epatociti. È sintetizzato nel corpo e, quando è carente, provocato da intossicazione o malattia, il funzionamento delle strutture epatiche è disturbato e la capacità dei tessuti di rigenerarsi è ridotta.

Il secondo componente - acido glicirrizico, ha effetti anti-infiammatori e immunostimolanti:

  • inibisce l'attività dei virus;
  • riduce la gravità dell'infiammazione;
  • stimola la fagocitosi;
  • aumenta l'immunità cellulare.

Inoltre, l'acido ha proprietà epatoprotettive.

Sotto l'azione dei fosfolipidi e dell'acido glicirrizico, le cellule morte vengono parzialmente ripristinate, i segni di infiammazione si riducono, l'immunità cellulare viene aumentata e le manifestazioni di insufficienza epatica si riducono.

Wikipedia indica che i componenti attivi di Phosphogliv sono "correlati" al corpo umano, spesso nei forum chiamati bioadditivi della droga. Ma questo non è un integratore alimentare, ma una medicina, non puoi berla senza prescrizione medica.

Phosphogliv Forte

La farmacia può offrire al Phosphogliv lo stesso farmaco assegnato, ma con l'aggiunta di Forte.

Ma questa non è esattamente la stessa cosa: le droghe differiscono nel numero di principi attivi:

  • 300 mg di fosfolipidi;
  • 65 mg di acido glicirrizico.

Se leggi attentamente la descrizione del farmaco, che è anche prodotta da una società farmaceutica russa, diventa chiaro che a causa della differenza nel numero di principi attivi, il metodo di somministrazione cambia e le indicazioni, le controindicazioni e gli effetti collaterali sono simili a quelli descritti nelle istruzioni per Phosphogliv.

Per Phosphogliv Forte, solo una forma di rilascio è pillole.

Quando hai bisogno di una droga

Phosphogliv utilizzato come parte della terapia complessa per il trattamento delle seguenti malattie:

  • cirrosi;
  • processi degenerativi e grassi nel fegato;
  • psoriasi;
  • l'epatite;
  • intossicazione da alcol;
  • dermatite atopica;
  • eczema;
  • intossicazione acuta.

Per scopi profilattici, il farmaco è prescritto nei seguenti casi:

  • eccesso nella dieta di cibi grassi e piccanti;
  • prima di prendere l'alcol;
  • quando si vive in aree con condizioni ambientali sfavorevoli;
  • durante l'assunzione di farmaci che influenzano negativamente gli epatociti (tubercolosi, chemioterapia).

Verranno somministrate le pillole o saranno necessarie iniezioni, a seconda della natura e della gravità della patologia. Per la prevenzione delle malattie epatiche durante l'assunzione di farmaci, si raccomandano capsule, e per avvelenamento o grave danno epatico, saranno richieste iniezioni.

Regole di applicazione

Sopra è già stato detto, come viene preso Phosphogliv: per via orale e per iniezione.

Prendi in considerazione entrambi i metodi di somministrazione:

  1. Iniezione. Il liofisato viene sciolto in acqua per iniezione prima dell'uso e iniettato lentamente nella vena. Assegnare iniezioni due volte al giorno, un ciclo di trattamento - 10 giorni, e poi al paziente viene prescritto di bere pillole. In condizioni severe, la durata del ciclo di iniezioni può essere aumentata.
  2. Per via orale. Il dosaggio è selezionato in base alla natura e alla gravità della malattia. Se non ci sono raccomandazioni speciali, si consiglia di bere 2 pillole tre volte al giorno per 3-6 mesi. Se Phosphogliv Forte viene assunto, il dosaggio e la frequenza di utilizzo devono essere chiariti con uno specialista. La capsula deve essere bevuta con cibo e acqua.

Le dosi terapeutiche sono indicate per adulti e bambini di età superiore ai 12 anni. Nessun farmaco è prescritto per i bambini sotto i dodici anni di età.

Posso essere trattato con Phosphogliv durante la gravidanza o l'allattamento

Se apri un'annotazione sul farmaco, è indicato che l'uso del farmaco è vietato:

Il farmaco è dannoso per il feto e per il bambino. Le donne incinte vengono raccolte con altri mezzi sicuri per il feto, che aiuteranno con le malattie del fegato, e l'allattamento al seno è vietato alle donne che allattano durante la terapia con Phosphogliv - il bambino viene trasferito in formule artificiali.

Phosphogliv in pediatria

Vediamo di nuovo cosa si dice nelle istruzioni per l'uso:

  • fino a 12 anni, l'uso del farmaco non può;
  • per i bambini di età superiore ai dodici anni, il farmaco è prescritto nello stesso dosaggio degli adulti.

Non ci sono eccezioni alla regola: non puoi dare pillole o dare iniezioni di Phosphogliv ai bambini piccoli, devi prendere altri farmaci. All'età di 12 anni, il corpo dei bambini è già sufficientemente formato, la terapia può essere eseguita senza il rischio di danneggiare il bambino.

Caratteristiche del trattamento dell'epatite C

Recensioni scritte da medici su Phosphoglive indicano che l'uso di farmaci per l'epatite C aiuta:

  • sopprimere l'attività del virus e rimuoverlo dal corpo;
  • ripristinare la funzionalità epatica compromessa;
  • ridurre il carico infettivo di epatociti;
  • prevenire lo sviluppo di complicanze come la cirrosi e l'epatite;
  • prolungare la remissione (nelle forme croniche della malattia).

Phosphogliv aiuta a stabilizzare le condizioni del paziente e migliorare la prognosi della patologia.

La terapia viene effettuata secondo il seguente schema:

  • un corso di dieci giorni di iniezioni;
  • la successiva ricezione di capsule per 3-6 mesi.

Il trattamento dell'epatite C è lungo, se è necessario un secondo ciclo di assunzione del farmaco, quindi viene ripetuto dopo una pausa di 2-3 mesi.

È permesso combinare il trattamento con l'alcol

La maggior parte delle persone non pensa a una vacanza senza bere alcolici e sono principalmente interessati alla compatibilità di Phosphogliv e alcol.

Ma se ricordi le indicazioni per la prescrizione del farmaco, non è consigliabile bere alcolici in caso di patologie cutanee o malattie del fegato.

Vediamo cosa succede quando prendi alcol e medicine insieme:

  • l'etanolo causa la distruzione di epatociti;
  • i componenti attivi del farmaco, invece di ripristinare le cellule morte, stimoleranno la rigenerazione delle strutture danneggiate dall'alcol.

Il medicinale proteggerà il fegato dall'effetto distruttivo dell'alcol etilico, ma il ripristino delle strutture morte non si verificherà. Se durante il trattamento si beve alcolici, l'effetto terapeutico non lo sarà.

Se vuoi recuperare la salute, dovresti imparare a celebrare eventi gioiosi senza alcol.

Reazioni negative

Sebbene il farmaco sia ben tollerato dai pazienti, c'è un gruppo di persone che ha effetti indesiderati dopo aver assunto il farmaco.

Prima di iniziare il trattamento, è necessario esaminare attentamente quali effetti collaterali Phosphogliv può causare:

  • disturbi dispeptici (problemi di feci, flatulenza, nausea e vomito);
  • disagio addominale;
  • eruzioni cutanee;
  • tosse;
  • congestione nasale o naso che cola;
  • congiuntiviti;
  • gonfiore degli arti;
  • frequenti crisi ipertensive.

Quando compaiono le reazioni descritte, è necessario interrompere l'assunzione del farmaco e consultare il medico.

Controindicazioni per la terapia

Non usare il farmaco nelle seguenti condizioni:

  • sindrome antifosfolipidica;
  • intolleranza ai componenti principali o ausiliari del farmaco;
  • bambini sotto i 12 anni;
  • allattamento;
  • nutrire il bambino.

Negli ultimi due casi, il divieto di utilizzo è dovuto al fatto che non esistono dati ufficiali sulla sicurezza del farmaco per il bambino.

Una controindicazione relativa è l'ipertensione portale. Il trattamento di tali pazienti inizia con dosi minime sotto stretto controllo medico.

Condizioni di vendita, prezzo e analoghi

È possibile acquistare Phosphogliv senza una prescrizione nella catena di farmacie, il suo costo sarà di circa 500 p. per capsule e 1500 p. per 5 fiale di liofilizzato, ordinare sul sito ufficiale dell'azienda produttrice, dove il prezzo è leggermente inferiore, ma è necessario attendere la consegna. Ma bisogna essere cauti e non ordinare medicinali su siti non testati, cercando di comprare una medicina più economica - c'è il rischio di comprare un falso.

Un altro modo per risparmiare denaro per comprare un analogo. Nonostante il fatto che non ci siano analoghi diretti di Phosphogliv, ci sono molti nomi di farmaci che hanno un effetto simile sul corpo.

Hofitol

Realizzato sulla base di un estratto di carciofo di campo.

Ha le seguenti qualità:

  • gepatoprotektsiya;
  • simulazione di deflusso biliare;
  • normalizzazione del processo di scambio;
  • stimolazione dell'escrezione di acido urico.

È indicato per patologie del fegato e della cistifellea, consentito ai bambini di età inferiore ai sei anni, è consentito l'uso del farmaco in donne in gravidanza e in allattamento. Il costo varia da 260 a 350 rubli.

antral

Epatoprotettore contenente fosfolipidi.

Quando prendi la medicina, accade quanto segue:

  • migliora il metabolismo dei lipidi;
  • si verifica la disintossicazione del fegato;
  • gli epatociti danneggiati sono restaurati;
  • previene lo sviluppo di cirrosi e fibrosi rallentando la formazione delle strutture del tessuto connettivo.

È usato nel trattamento della malattia del fegato. È controindicato solo se una persona ha un'intolleranza ai componenti del farmaco.

Prezzo da 240 rubli.

Essliver

La composizione include fosfolipidi essenziali.

Dopo aver assunto il farmaco, si verifica quanto segue:

  • la struttura delle cellule epatiche viene ripristinata;
  • aumenta l'attività enzimatica;
  • la fosfolisi ossidativa è normalizzata;
  • stabilizza il metabolismo dei lipidi;
  • diminuisce la quantità di tossine nel fegato.

Nominato con patologie epatiche, nonché per il trattamento dell'eczema e della psoriasi. Non può essere usato solo con ipersensibilità ai componenti del farmaco. Costa da 115 rubli.

karsil

Il principio attivo è un estratto del frutto del cardo mariano.

Il farmaco ha un effetto sul corpo:

Rimuove le tossine dal fegato e stimola la rigenerazione degli epatociti.

Al farmaco è vietato prendere in avvelenamento acuto e intolleranza ai componenti. Il prezzo di Karsil è da 250 rubli.

Vitanorm

Realizzato sulla base del disegno della zucca.

Ha i seguenti effetti sul corpo:

  • coleretica;
  • epatoprotettivo;
  • antiulcera;
  • anti-infiammatori;
  • antiparassitario.

È indicato per patologie epatiche, malattie del pancreas, dell'intestino e dello stomaco.

Controindicazioni - intolleranza alimentare ai prodotti della zucca. Consentito a bambini in stato di gravidanza e bambini piccoli. Costo - da 450 p.

Anche se sei riuscito a trovare un analogo che è più economico e ha le qualità curative necessarie, non puoi sostituirlo tu stesso. I principi attivi dei farmaci con un effetto simile sono diversi dalla composizione di Phosphogliv, per ottenere l'effetto terapeutico desiderato sarà necessario un regime diverso del farmaco.

Recensioni dei pazienti

Cosa dicono di Fosfogliv le persone che hanno assunto farmaci per varie condizioni? Quali recensioni di phosphogliv hanno?

Valentina, 46 anni

La gastrite è malata da scuola e recentemente ha iniziato a essere disturbata da dolori nella parte destra. All'inizio non ho attribuito alcuna importanza a questo, ma la nausea e uno spiacevole rutto hanno cominciato a comparire frequentemente. Sono stato esaminato e hanno scoperto la fase iniziale dell'epatosi grassa. Durante il trattamento, ha seguito una dieta e ha visto Phosphogliv. Entro la fine del secondo mese, i test hanno dimostrato che gli enzimi epatici sono quasi normali e che i segni dell'epatosi sono già minori. Ora continuo a bere le capsule e mi sento molto meglio.

Lavoro come guardia di sicurezza nell'area e durante il prossimo esame mi è stata diagnosticata una tubercolosi nei polmoni. Questo succede con noi. Ho la tubercolosi in una forma inattiva, quindi mi hanno permesso di prendere le pillole a casa e mi hanno detto di prendere Phosphogliv per proteggere il mio fegato. All'inizio, ho ignorato questa raccomandazione, ma un mese dopo aver preso i farmaci anti-tubercolari ho sentito una pesantezza nel mio lato destro e la biochimica ha mostrato un cambiamento negli enzimi epatici. Mi sono ricordato che dovevo bere Phosphogliv e l'ho preso insieme alle pillole per la tubercolosi. Ora sono guarito e il mio fegato va bene. Lavoro di nuovo e non ho problemi con la digestione.

Svetlana, 28 anni

Ha sofferto di ittero e si stava riprendendo molto dopo la sua malattia. Costantemente nauseabondo, il disgusto per il cibo cominciò ad apparire. Già nel secondo mese di assunzione di Phosphogliv, è apparso un miglioramento e gli attacchi di nausea sono completamente scomparsi. Control CT e biochimica hanno dimostrato che il fegato è stato ripristinato. Ora mi sento bene, ma ho intenzione di passare attraverso l'intero corso del trattamento al fine di consolidare il risultato.

Le recensioni dei pazienti e dei dati dei sondaggi mostrano che Phosphogliv aiuta a ripristinare gli epatociti danneggiati e protegge il fegato dai danni causati dalle tossine. Il farmaco viene rilasciato senza prescrizione medica, ma non si deve praticare l'autotrattamento: lo schema di assunzione del farmaco viene selezionato tenendo conto della patologia che si è manifestata e l'assunzione incontrollata del farmaco può danneggiare il corpo.


Altri Articoli Su Fegato

Epatite

Mal di fegato dopo grasso: cosa fare?

Il fegato è l'organo più importante nel sistema digestivo, che influisce sul lavoro del metabolismo e della circolazione sanguigna. La comparsa di dolore, nausea e severità dopo aver assunto cibi grassi ti fa pensare alla tua salute e identificare le cause del loro verificarsi.