Dieta dopo la rimozione della cistifellea

La cistifellea è coinvolta nel processo di digestione del cibo. Forma di pera d'organo, situata sotto il fegato. Le funzioni principali sono l'accumulo (deposizione) e l'escrezione del liquido escreto dal fegato. La bile aiuta ad assorbire i grassi nel corpo e attiva il lavoro dello stomaco.

In quali casi rimuovere la cistifellea

La colecistectomia è un'operazione chirurgica per rimuovere la cistifellea. L'intero corpo è tagliato dall'intervento chirurgico. Senza di esso, le persone conducono una vita normale, seguendo le regole della nutrizione.

Nel normale funzionamento, la cistifellea svolge un ruolo importante nella digestione del cibo. Nel caso di processi patologici che si verificano nel corpo, dà un sacco di disagi: peggiora la salute e lo stato di salute. I sintomi appaiono:

  • Dolore addominale;
  • Sgabello rovinato;
  • Nausea e vomito;
  • Aumento della temperatura corporea, ecc.
  • Malattia di calcoli biliari (ICD). Si manifesta con sintomi gravi sotto forma di dolore acuto allo stomaco, febbre alta e vomito abbondante.
  • Colecistite acuta. Una persona avverte una sensazione di nausea, vomito, febbre, crampi addominali, sapore amaro in bocca.
  • La coledocolitiasi è un tipo di JCB.
  • La formazione di polipi sulla cistifellea.

Con le diagnosi sopra, il paziente necessita di un intervento medico operativo. La medicina moderna durante la rimozione del corpo conduce la colecistectomia per via laparoscopica. La durata dell'operazione da 30 minuti a 1,5 ore. Il metodo chirurgico consente di eseguire un intervento chirurgico, riducendo i tempi di riabilitazione dopo la rimozione della cistifellea e aiuta ad evitare conseguenze postoperatorie.

Periodo postoperatorio

Dopo aver rimosso l'organo, il paziente viene immediatamente trasferito all'unità di terapia intensiva e viene fornita la cura adeguata. Il paziente deve rimanere in ospedale fino a quando non si riprende. Quando complicazioni possibili colecistectomia. Oggi, la chirurgia viene eseguita per via laparoscopica, le complicazioni e gli effetti indesiderati sono ridotti al minimo. La prima volta (12-24 ore) non puoi alzarti dal letto, mangiare e bere. Se hai bisogno di alzarti, devi muoverti con il supporto del personale medico. Dopo l'anestesia possono verificarsi capogiri e svenimenti. Il periodo di recupero dura 7 giorni. Dopo 10 giorni in condizioni soddisfacenti, il paziente viene dimesso.

Una persona che ha una cistifellea tagliata deve osservare i seguenti suggerimenti:

  • Non rompere la dieta, rispettare la dieta. Cibo sano, un menù dietetico equilibrato - una parte importante nel processo di ripristino del corpo. Dieta dopo colecistectomia laparoscopica deve essere seguita per tutta la vita. Lo scopo della dieta è stimolare l'escrezione della bile dal corpo, stabilizzare il metabolismo. Se il paziente non ha aderito alle raccomandazioni del medico sulla nutrizione, sono possibili attacchi di colecistite.
  • L'uso di droghe. La terapia farmacologica aiuta una persona ad adattarsi a vivere senza la cistifellea. Al paziente vengono prescritti epatoprotettori - una classe di farmaci che svolgono la funzione protettiva del fegato. Sei mesi dopo, il corpo recupera dopo colecistectomia laparoscopica.
  • Fare esercizi. Massaggio di ginnastica per l'addome (due mesi). La prima volta per fare gli esercizi dovrebbe essere sotto la supervisione di un medico. Si consiglia di limitare le attività fisiche per un mese.

Importanti tre regole aiuteranno il corpo ad adattarsi alla vita dopo l'intervento chirurgico, per migliorare rapidamente il benessere e normalizzare il lavoro del tratto digestivo. Il mancato rispetto delle prescrizioni del medico curante avrà un impatto negativo sulla salute.

Dieta dopo l'intervento chirurgico

La nutrizione dopo colecistectomia è mirata a ripristinare i processi metabolici nel corpo, il cibo dovrebbe essere sano, risparmiando per lo stomaco. Prima di prepararsi per un intervento chirurgico, è importante che una persona si sintonizzi con i cambiamenti nella sua dieta abituale e le restrizioni nel primo mese.

Dopo colecistectomia laparoscopica, si raccomanda la dieta numero cinque.

Raccomandazioni per la nutrizione dopo la rimozione della cistifellea:

  • I primi giorni sono i più difficili. Non puoi bere acqua, muoverti in modo indipendente. È permesso prendere un sorso d'acqua, sciacquare la bocca con decotti di erbe neutrali. Dopo 1 giorno è possibile bere liquidi (fino a 1000 ml al giorno). Come si sente meglio, sotto la supervisione del medico curante, bevono composta non zuccherata (da frutta secca), tè debolmente fermentato (preferibilmente con l'aggiunta di erbe medicinali), kefir a basso contenuto di grassi.
  • Mangiare dopo la colecistectomia iniziare dopo 3 giorni. Hai bisogno di mantenere una dieta. Nei primi 5 giorni del periodo post-operatorio, vengono aggiunti gradualmente al menu purè di patate, burro (1 cucchiaino), brodi freschi, piatti di pesce (in un bagno d'acqua), succo di carota, gelatina (da frutti, bacche). Le porzioni dovrebbero essere 150-200 gr. Mangiare 6 volte al giorno appena in tempo.
  • Il giorno 5, è consentito diversificare la dieta con prodotti a base di latte fermentato, cagliata dietetica, cracker, pane grattugiato, purea di verdure, porridge grattugiato in acqua. La prima settimana postoperatoria è la più difficile.
  • Entro 1,5 mesi dopo la colecistectomia laparoscopica, il cibo deve essere frazionario, le porzioni sono piccole, i prodotti si risparmiano. I pasti sono preparati sul bagno di vapore, bollito. Limitare l'aggiunta di sale, zucchero. Escludere i condimenti piccanti. Segui le raccomandazioni del medico, assicurati di stare bene, dipende dal recupero della salute. Un atteggiamento coscienzioso porterà risultati positivi e in un mese tornerai al tuo normale stile di vita.

Tabella dei prodotti alimentari (consentiti e proibiti) dopo colecistectomia

Nonostante i limiti, il cibo di una persona con una cistifellea rimossa rimane in equilibrio. Il corpo ha bisogno di un costante rifornimento di sostanze nutritive, elementi in traccia utili. Una corretta alimentazione: la chiave per una ripresa rapida. Dopo l'intervento, c'è una mancanza di appetito. Questo è importante per informare il medico.

Per poter affrontare correttamente il periodo di riabilitazione e l'adattamento dello stomaco dopo la colecistectomia, è importante sapere quali prodotti sono autorizzati a consumare e quali sono severamente vietati.

Il menu può contenere:

  • Dieta di carne di pollame;
  • Schiavi al vapore;
  • Carne di coniglio;
  • Latticini a basso contenuto di grassi;
  • Latte di capra;
  • Uova (frittata di proteine);
  • burro;
  • Grano saraceno, riso, orzo perlato, farina d'avena;
  • Frutta (ad eccezione di agrumi, frutta acida);
  • Verdure stufate;
  • Melone, anguria (sono buoni diuretici);
  • Bacche (fragole, mirtilli, ciliegie, ciliegie);
  • Acqua minerale non gassata (prescritta a scopo terapeutico, un ciclo di 30 giorni, dopo un mese per fare una pausa);
  • Zuppe vegetariane;
  • Succhi di frutta e verdura (non zuccherati);
  • Frutta secca (albicocche secche, prugne secche, uvetta);
  • gelatina;
  • Marshmallow, marshmallow, gelatina, miele, marmellata.

La frutta fresca e le verdure sono vietate. Provocano un'aumentata secrezione di bile.

Si consiglia di aggiungere gradualmente nuovi alimenti, osservando il benessere dopo aver mangiato. Se c'è disagio nello stomaco, quindi eliminare temporaneamente il piatto dalla dieta.

Prodotti proibiti

L'elenco dei prodotti che possono interrompere l'attività del tratto gastrointestinale - formano l'aspetto dei crampi addominali, creano un carico eccessivo sul processo digestivo:

  • Alimenti ricchi di olio vegetale;
  • Cibi piccanti, speziati, grassi;
  • Marinate, cibo in scatola (se nella composizione di acido acetico);
  • Carne affumicata;
  • aglio;
  • Ravanello, ravanello;
  • Salò;
  • Panetteria e pasticceria;
  • Fagioli, piselli (i prodotti a base di fagioli contengono fibre grossolane);
  • funghi;
  • Succhi gassati, acqua minerale;
  • noci;
  • Semi di girasole;
  • Crauti;
  • Piatti freddi, gelati, ghiaccio;
  • Tè forte, caffè;
  • Prodotti di cacao (cioccolato, dolci, dessert, confetteria);
  • Alcol (vino, champagne, vodka).

Se si escludono gli alimenti elencati, è possibile evitare spiacevoli conseguenze e complicazioni. Un anno dopo, è possibile inserire nella dieta di alcuni alimenti dall'elenco di quelli proibiti, viene utilizzata una dieta quotidiana. I pasti sono negoziati con il medico.

Menu dietetico campione dopo colecistectomia laparoscopica

Ci sono molte opzioni per un'alimentazione bilanciata dopo l'intervento chirurgico. Sapendo come preparare correttamente gli alimenti consentiti, puoi rendere i pasti utili, gustosi, vari. Crea un menu per la settimana. Usa diversi metodi di cottura. Una dieta rigorosa aiuterà a far fronte alle patologie dell'apparato digerente, con un eccesso di peso, a migliorare la salute. Ricordate! Le porzioni devono essere piccole (200 g), frazioni alimentari (6 volte al giorno), la quantità di acqua consumata non più di 2 litri. Dopo 3 mesi, quasi tutte le verdure e i frutti sono aggiunti al menu.

Considerare la dieta dopo colecistectomia laparoscopica ed esempi.

  • Prima colazione. Per il pasto del mattino, cuocere la farina d'avena. Consentito aggiungere un pezzo di burro nel porridge, pane di segale. Si consiglia di bere il tè verde (si possono fare decotti da piante medicinali).
  • Seconda colazione Mele grattugiate senza buccia.
  • Pranzo. Zuppa di pollo con verdure (carote, patate, broccoli, filetto di pollo, prezzemolo, poco sale). Pane con formaggio (formaggio a pasta dura, non grasso), composta da una miscela di frutta secca.
  • High tea Kissel con cracker, banane.
  • Cena. Cuocere le cotolette di pesce tritato nel bagno di vapore. Casseruola di cagliata, composta.
  • Seconda cena Di notte puoi bere un bicchiere di yogurt.
  • Prima colazione. Preparare una frittata di proteine ​​(separare il tuorlo). Fai i fianchi di brodo.
  • Seconda colazione Per uno spuntino adatto alle albicocche.
  • Pranzo. Zuppa di verdure dietetiche (cavolfiore, carote, peperone, sale). Al secondo, cuocere il fegato di merluzzo. Biscotti di farina d'avena per dessert, latte preriscaldato.
  • High tea Pane di ieri (cracker), formaggio, composta.
  • Cena. Cucinare la pasta con il sugo. Tè al latte Per dessert, uvetta o marshmallows.
  • Seconda cena Una porzione di ricotta a basso contenuto di grassi.
  • Prima colazione. Porridge di miglio, succo di frutta
  • Seconda colazione Yogurt dietetico
  • Pranzo. Zuppa (funghi, patate, verdure). Biscotti non zuccherati, composta.
  • High tea Zucchine al vapore, tè alla menta.
  • Cena. Lessare i gamberi, fare il purè di patate. Per dessert, gelatina di frutta e tè.
  • Seconda cena Un bicchiere di ryazhenka e cracker.
  • Prima colazione. Porridge di grano saraceno, tisana e soufflé (è possibile aggiungere lamponi, bacche che attivano il processo di digestione).
  • Seconda colazione Latticini (kefir, yogurt).
  • Pranzo. Pesce cucinato in un bagno di vapore, fare un'insalata. Bevi un bicchiere di succo.
  • High tea Mais bollito, composta
  • Cena. È consentito cucinare la pizza utilizzando prodotti approvati per il ripieno. Come tè da dessert con pastila.
  • Seconda cena Le insalate leggere lo faranno.
  • Prima colazione. Ricotta dietetica (può essere schiacciata in un frullatore, aggiungere un po 'di albicocche secche), tè verde.
  • Seconda colazione Banana.
  • Pranzo. Purè di patate con cotolette di pesce. Marshmallow, tè.
  • High tea Panino, decotto di rosa canina.
  • Cena. Zuppa di pesce Tè con gelatina.
  • Seconda cena Albicocche secche, uva passa.

All'inizio non è consigliabile utilizzare il succo di pomodoro. Si suppone di mangiare, osservando rigorosamente la prescrizione e le raccomandazioni del medico. La durata del trattamento e il comportamento nutrizionale sono assegnati individualmente. Per il periodo di recupero passato rapidamente e senza complicazioni, condurre uno stile di vita sano.

Dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea

In un piccolo ma importante organo del sistema digestivo, la cistifellea, a volte si formano delle pietre. Nei casi più gravi, è necessaria la rimozione, la chirurgia addominale. Dopo la colecistectomia (come viene chiamata questa procedura chirurgica), una persona non ha più la capacità di accumulare la bile, e ce ne deve essere molta nel tratto biliare, altrimenti ristagna. Una dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea aiuterà il paziente a sentirsi bene. Aiuta ad evitare complicazioni e restituire alla persona una vita piena.

Regole nutrizionali dopo la rimozione della cistifellea

Dopo l'intervento chirurgico, è importante seguire chiaramente le prescrizioni del medico e seguire una certa dieta. La base del menu dieta è solo prodotti dietetici. La mancata osservanza delle regole alimentari può costare la vita di una persona. Segui queste linee guida:

  1. Ridurre l'assunzione di sale.
  2. Limitare l'assunzione di grassi (lardo, pancetta, agnello arrosto). Tale cibo viene lavorato duramente nello stomaco e dà un grande carico sul fegato.
  3. Bere molta acqua e succhi. I tè alle erbe, il succo fresco di frutta e verdura sono utili: cavolo, carota, zucca, carota e sedano. L'acqua frizzante, la barbabietola e i succhi di frutta diluiti sono controindicati.
  4. Bere acqua minerale solo con il permesso del medico. Dopo sei mesi dopo la colecistectomia e se il medico ti permetterà di usarli nella dieta, inizia a bere acqua minerale o tisane medicinali.
  5. Assumere acidi grassi polinsaturi (Omega 3).
  6. L'alcol e le bevande a basso contenuto di alcol dopo l'intervento chirurgico alla cistifellea devono essere completamente eliminate per sempre.
  7. Ridurre al minimo l'assunzione di colesterolo. L'assenza della cistifellea non esclude l'aspetto delle pietre, che sono formate dal colesterolo.
  8. Cibo piccante e affumicato - tabù (pepe rosso e nero, spezie amare, aceto).
  9. Cambia il modo di cucinare. Per proteggersi dalla riformazione dei calcoli biliari dopo l'operazione, bollire, infornare e cuocere a vapore.
  10. Mangia frazionario La dieta del mangiare divisa per 5-8 volte al giorno. Bevi molta acqua durante i pasti e mangia i piccoli pasti. Con la frequente escrezione della bile, la congestione è meno probabile.
  11. Le persone ben nutrite, il cui peso non soddisfa la norma, si consiglia di consumare cibo con un minimo di carboidrati.
  12. La dieta dopo l'intervento chirurgico alla cistifellea deve essere equilibrata, con abbastanza minerali e vitamine.

Cosa può e non può essere mangiato dopo l'operazione?

I primi 2-3 mesi dopo l'intervento chirurgico sulla cistifellea, al paziente viene prescritta una dieta rigorosa, che contiene un elenco di alimenti consentiti e vietati. Deve essere rigorosamente osservato, non consentendo alcuna deviazione. Tutti i piatti indicati nella dieta vengono elaborati: bollito, sospeso, stufato. Una persona che ha attraversato la rimozione della cistifellea non dovrebbe mangiare cibi fritti che contengono sostanze che irritano la membrana mucosa del tratto gastrointestinale.

Dieta nei primi giorni

Le prime ore e settimane dopo l'intervento chirurgico alla cistifellea sono fondamentali. La regolarità della nutrizione da parte del paziente deve essere rigorosamente osservata. Inaccettabile è qualsiasi carico fisico sulla macchina da stampa. Le principali sfumature della nutrizione clinica dopo la rimozione della cistifellea:

  • 1-2 ore dopo l'intervento. Mangiare o bere non è permesso. La bocca asciutta è considerata un segno normale, per estinguerlo, il paziente viene strofinato con labbra e bocca immersi in un decotto di camomilla o acqua bollita con un tampone.
  • Dopo 4-6 ore. Quando la cistifellea viene rimossa e il paziente si allontana un po 'dall'anestesia, gli viene permesso di sciacquarsi la bocca con un decotto a base di erbe.
  • Dopo 24-36 ore dall'intervento. Il paziente a piccoli sorsi può bere acqua bollita, acqua minerale non gassata, rosa canina non zuccherata o composte. La quantità massima di liquidi che bevete è 1-1,5 litri.
  • Dopo 48 ore Un paziente con una cistifellea rimossa riceve un tè caldo, non zuccherato, gelatina, kefir senza grassi ogni 3-4 ore.
  • Il terzo giorno dopo la colecistectomia della cistifellea. Il menu dietetico è un po 'attenuato, il cibo viene aggiunto non solo alla bevanda, ma anche al cibo: purè di patate, zuppa in brodo debole, uova strapazzate senza tuorlo, pesce bollito. La dieta è frequente, ma a piccole dosi di 2-3 cucchiai.
  • Il 5 ° giorno. Pane o cracker di stantio bianco (di ieri) vengono aggiunti al menu del paziente con la cistifellea rimossa.
  • 6 giorni dopo l'intervento. Nella dieta del paziente, iniettano porzioni in acqua, carne magra bollita (pollo, coniglio) e pesce, ricotta a basso contenuto di grassi e purea di verdure.
  • L'ottavo giorno e fino a 1,5 mesi dopo l'intervento. Una persona che ha una cistifellea rimossa viene prescritta una dieta speciale e parsimoniosa: dieta 5-8 volte, cibo a vapore, tritare con un frullatore, mangiare in una forma calda. Nella dieta gradualmente (non più di un pasto al giorno) introdurre nuovo cibo.

Dieta medica nel periodo di recupero - tabella numero 5

Per un recupero più rapido dopo l'intervento chirurgico sulla cistifellea, al paziente viene assegnato un sistema nutrizionale speciale. Una delle migliori diete ben conosciute è considerata la dieta numero 5. I suoi compiti principali includono:

  • la più stretta astensione dall'uso di cibi proibiti e ipercalorici;
  • stabilizzazione del fegato;
  • miglioramento della secrezione biliare dopo l'intervento chirurgico alla cistifellea;
  • aumento delle proprietà battericide della bile;
  • attivazione della funzione motoria intestinale.

Prodotti consentiti e vietati

Aderendo ad una dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea, è necessario utilizzare:

  • Cereali. Particolarmente utile dopo l'intervento chirurgico sono farina d'avena, grano saraceno, semolino, porridge di riso. Si raccomanda di aggiungere loro non solo carne, ma anche frutta secca.
  • Carne. Carne di coniglio al vapore o bollita, tacchino, vitello, manzo. Dopo l'operazione, polpette di carne, polpette di carne e polpette sono consentite con piatti a base di carne.
  • Pesce. Un massimo di tre volte a settimana, i pesci grassi e bolliti o al vapore sono ammessi: luccioperca, tonno, nasello, merluzzo.
  • Zuppe. Dopo l'operazione sulla cistifellea, i latticini con pasta, frutta, barbabietola, zuppa di cavolo, vegetariano con l'aggiunta di cereali, zuppa di crema a base di verdure grattugiate sono utili.
  • Frutti di mare. In una quantità minima e occasionalmente permesso di mangiare cozze, gamberi, ostriche.
  • Il pane. Ieri pasticceria segale, grano, prima e seconda elementare, con crusca.
  • Baking. Dopo l'operazione sulla cistifellea, non è vietato mangiare biscotti, biscotti secchi, prodotti da impasto magro con ripieno di frutta.
  • Verdure. Consentito in umido, cotto o crudo: cavolfiore, patate, barbabietole, cavolo cinese, zucchine, pepe bulgaro.
  • Prodotti lattiero-caseari Panna acida (un cucchiaio al giorno), yogurt, latte acido, ricotta a basso contenuto di grassi e formaggio.
  • Bacche e frutti Tutti sono ammessi (tranne quelli aspri) - crudi, al forno, secchi, bolliti; gelatine, composte, soufflé.
  • Uova. Forse l'uso di omelette senza tuorlo.
  • Dolci. Marshmallow, marmellata, marshmallow.
  • Bevande. Bevande fresche a base di succo di frutta (tranne acido), tè, gelatina, decotto, composta.

Dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea La tabella numero 5 implica un tabù su:

  • Prodotti da forno Pane fresco, torte fritte, muffin, bignè.
  • Zuppe. Okroshka vietato, carne forte, funghi, brodo di pesce.
  • Pesce. Non puoi mangiare varietà in scatola, salate, affumicate e grasse.
  • Carne. Varietà grasse di carne di maiale, anatra e oca, fegato, carni affumicate, salsicce, rognoni.
  • Prodotti lattiero-caseari Crema, ryazhenka, formaggio grasso e ricotta.
  • Kashi. Cereali di famiglia dei fagioli.
  • Uova. Fritto, cotto in forte, con tuorlo.
  • Verdure. Ravanelli, spinaci, aglio, ravanello, cipolle verdi, funghi, marinate.
  • Frutti. Bacche di agrumi, agrumi
  • Dolci. Gelato, creme grasse, cioccolato.
  • Bevande. Soda, cacao, caffè, alcool.

Menu di esempio per la settimana

Dopo l'operazione, in cui viene rimossa la cistifellea, al fine di tornare in buona salute, una persona deve selezionare con attenzione piatti e prodotti per una dieta. Sarà più semplice per te attenersi alla modalità richiesta se utilizzi il menu approssimativo per la settimana:

  • Colazione: frittata di proteine ​​al vapore, porridge di riso con latte, un bicchiere di tè.
  • Pranzo: ricotta con latte.
  • Pranzo: zuppa vegetariana, un po 'di carne bollita, carote stufate, composta di prugne.
  • L'ora del tè: biscotti, un bicchiere di tè.
  • Cena: formaggio magro, maccheroni e burro, acqua minerale senza gas.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: insalata di mele e carote, polpette di carne al vapore, una tazza di tè.
  • Pranzo: una mela.
  • Pranzo: zuppa di purè di patate, cavolo bianco stufato, pesce bollito, gelatina di frutta.
  • Pranzo: biscotti galetny, un bicchiere di brodo fianchi.
  • Cena: porridge di grano saraceno con burro, acqua minerale senza gas.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: ricotta con panna acida, farina d'avena con latte.
  • Pranzo: mela cotta.
  • Pranzo: zuppa di verdure, carne di pollo bollita e riso, brodo di rosa canina.
  • Snack: succo di frutta.
  • Cena: purè di patate, pesce bollito, una tazza di composta di albicocche secche.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: pasta con pezzi di carne, burro, una tazza di tè.
  • Pranzo: purea di carote.
  • Pranzo: zuppa di patate, cavolo ripieno senza carne, un bicchiere di gelatina.
  • Ora del tè: mele.
  • Cena: porridge di latte di riso, un bicchiere di tè, formaggio.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: grano saraceno con burro, ricotta, caffè con latte.
  • Pranzo: mela cotta.
  • Pranzo: borscht magro, pasta con carne bollita, marmellata di bacche.
  • Pranzo: biscotti galete, una tazza di tè.
  • Cena: purè di patate, pesce bollito, insalata di verdure, acqua minerale senza gas.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: tortini di vapore, grano saraceno, un bicchiere di tè.
  • Pranzo: purea di carote.
  • Pranzo: zuppa con pasta e latte, ricotta, un cucchiaio di panna acida, composta di frutta secca.
  • L'ora del tè: una tazza di gelatina.
  • Cena: porridge di semola, acqua minerale senza gas.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)
  • Colazione: aringhe a basso contenuto di grassi, patate bollite, un bicchiere di tè.
  • Pranzo: purea di carote.
  • Pranzo: zuppa senza carne, pasta, polpette di carne al vapore, composta.
  • Pranzo: biscotti galetny, una tazza di marmellata di bacche.
  • Cena: cheesecakes con panna acida, frittata di proteine ​​al vapore, acqua minerale senza gas.
  • Per la notte: kefir (1 tazza)

Recensioni di dieta

Marina di 22 anni: a mia madre è stata prescritta una dieta un anno fa dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea. Per supportarla, abbiamo deciso di osservarlo insieme. Risultò che la dieta non è difficile da rispettare. Abbiamo cucinato deliziosamente da quei prodotti che il dottore ha permesso, abbiamo ottenuto molti piatti diversi.

Larisa, 30 anni: mi piace tutto nella dieta n. 5. Nonostante il fatto che la mia cistifellea sia stata rimossa, dopo l'operazione continuo a mangiare sano e gustoso. Mi sono fatto un eccellente menù per tutti i giorni, aggiornandolo costantemente con nuovi piatti. I dolori nella parte destra sono completamente scomparsi, ho iniziato ad andare in bagno normalmente.

Ksenia, 32 anni: dopo aver subito un'operazione (laparoscopia della cistifellea), è stata costretta a seguire la dieta n. 5. Aiuta davvero a sentirsi bene. All'inizio ho pensato che fosse qualcosa di terribile, insipido. Ma la dieta è pensata molto attentamente, con una corretta elaborazione del cibo, è permesso mangiare quasi tutto, e non dovresti trattenerti in nulla.

Le informazioni presentate nell'articolo sono solo a scopo informativo. I materiali dell'articolo non richiedono auto-trattamento. Solo un medico qualificato può diagnosticare e consigliare il trattamento in base alle caratteristiche individuali di un particolare paziente.

Cibo dopo la rimozione della cistifellea: dieta, menu, ricette

La rimozione della cistifellea o colecistectomia è un'operazione che influisce in modo significativo sulle caratteristiche dell'apparato digerente e richiede un aggiustamento della dieta. In una persona sana, la bile viene sintetizzata dal fegato ed entra nella cistifellea attraverso i dotti. In esso c'è una condensazione o concentrazione di bile. Quando mangia, la cistifellea secerne attraverso i dotti nel duodeno la quantità di bile necessaria per assicurare una normale digestione.

Colecistectomia altera in modo significativo il processo digestivo. La vescica viene rimossa e la bile entra immediatamente nel duodeno dal fegato attraverso i dotti biliari intraepatici ed extraepatici. Di conseguenza, la bile di una diversa composizione entra nel lume dell'intestino. Ciò influisce negativamente sulla peristalsi e porta a interruzioni nel processo digestivo. Tale bile è relativamente liquido, non protegge adeguatamente l'intestino dai microrganismi, il che porta ad un aumentato rischio di disbiosi.

Regole nutrizionali dopo la rimozione della cistifellea

Lo scopo principale di una corretta alimentazione dopo la rimozione della cistifellea è la normalizzazione dell'escrezione biliare e della digestione del cibo. Per evitare effetti negativi dell'operazione, è necessario regolare la modalità di assunzione di cibo e la dieta stessa.

  • Pasti più frequenti (4-5 volte al giorno) riducono il carico sull'apparato digerente.
  • Riduzione significativa di un pasto grasso dopo colecistectomia volte a prevenire lo spasmo e dello sfintere di Oddi piloro e sviluppo dei sintomi: amaro in bocca, nausea, fastidio in alto a destra dolore al quadrante superiore in ipocondria.
  • Le persone con una cistifellea rimossa dovrebbero mangiare cibi prevalentemente non grassi, cucinati senza friggere. Il cibo proteico e vegetale, cotto a vapore, bollito o cotto, è la base della dieta delle persone che hanno subito la colecistectomia. Sulla base di questi principi di nutrizione clinica, la riabilitazione dei pazienti dopo la colecistectomia è basata. Non preoccuparti: questa è una dieta salutare, che generalmente tutti dovrebbero rispettare!

Mancato rispetto della dieta - conseguenze

Dopo che la cistifellea viene rimossa, la bile secreta è sufficiente per digerire una quantità significativamente inferiore di cibo, quindi l'eccesso di cibo può avere conseguenze spiacevoli. La mancata osservanza della dieta prescritta da un medico dopo una colecistectomia, è pieno con l'aggiunta di altri problemi del tratto gastrointestinale (alterata funzione dell'intestino, dello stomaco, esofago, pancreas, etc..), una serie di complicazioni: colite, colangite, esofagite, duodenite e altre malattie. La nutrizione medica è particolarmente importante per i pazienti sottoposti a colecistectomia in concomitanza con colecistite calcicola.

Una nutrizione scorretta, un consumo significativo di cibi fritti e ricchi di animali possono portare alla riformazione dei calcoli biliari nei condotti.

Dieta in ospedale

La durata della degenza ospedaliera è in gran parte determinata dalla tecnologia della colecistectomia. Il gold standard nel trattamento della colecistite è la colecistectomia laparoscopica. Questo tipo di operazione si distingue per trauma minimo e degenza ospedaliera ridotta (in genere 1-3 giorni). Dopo la laparoscopia, il recupero dei pazienti è relativamente rapido e indolore e la dieta in ospedale e nelle settimane successive è meno conservativa.

Purtroppo, colecistectomia laparoscopica non può sempre essere effettuata a causa della natura della malattia e le caratteristiche individuali della struttura anatomica della colecisti e condotti. Per questo motivo, il medico è costretto a ricorrere alla colecistectomia (laparotomica) aperta. A seconda del grado di invasività dell'operazione, la durata della degenza in ospedale può aumentare (5-10 giorni o più). L'aumentata invasività di questo approccio alla rimozione della cistifellea porta a restrizioni dietetiche più significative nelle prime settimane dopo l'intervento chirurgico.

Dopo colecistectomia laparoscopica, il paziente trascorre 2 ore nel reparto di terapia intensiva, recuperando dall'anestesia. Quindi viene trasferito alle condizioni dei reparti, dove viene eseguita una terapia postoperatoria appropriata. Le prime 5 ore al paziente è vietato alzarsi dal letto e bere. A partire dalla mattina del giorno successivo, è consentito bere acqua semplice in piccole porzioni (fino a 2 sorsi ogni 15 minuti). Puoi alzarti dopo circa 5 ore dall'intervento. Questo è permesso fare solo in assenza di debolezza e vertigini. I primi tentativi di recupero dovrebbero essere fatti solo in presenza di un'infermiera.

A partire dal giorno successivo, il paziente può muoversi nel reparto e iniziare a mangiare. È consentito consumare solo alimenti liquidi (farina d'avena, kefir, zuppa dietetica). A poco a poco, il paziente ritorna alla normale modalità di assunzione di liquidi: è importante diluire la bile. La prima settimana dopo l'intervento chirurgico, è importante eliminare completamente l'uso dei seguenti alimenti e bevande:

  • tè forte
  • caffè
  • alcool
  • bevande dolci
  • confezione
  • cioccolato
  • piatti fritti
  • cibi grassi
  • affumicato, piccante, salato, marinato.

Nella dieta del paziente in ospedale ci sono una varietà di latticini a basso contenuto di grassi: yogurt, fiocchi di latte, kefir, yogurt. Anche nella dieta gradualmente introdotto il grano saraceno e farina d'avena in acqua, purè di patate, strofinato bollito di manzo magra, tagliuzzato pollo carni bianche, piatti di carota souffle da barbabietole, zuppa di magro, banane e mele al forno.

Dieta nella prima settimana dopo la dimissione dall'ospedale

Di solito, dopo colecistectomia laparoscopica, il paziente viene dimesso già da 1-3 giorni. A casa, è necessario organizzare una corretta alimentazione, tenendo conto delle raccomandazioni fornite alla dimissione. Il cibo dovrebbe essere assunto in piccole porzioni, 6-7 volte al giorno. I pasti sono desiderabili per costruire in un certo programma, ridurrà il carico sul tratto digestivo. L'ultimo pasto dovrebbe essere non meno di 2 ore prima di andare a dormire.

Per normalizzare la digestione, è necessario garantire un consumo abbondante durante il giorno (l'assunzione totale di liquidi è di 1,5 litri). La bevanda ottimale è i succhi non acidi sterilizzati con polpa, brodo fianchi e acqua minerale, una marca che è meglio coordinare con il medico.

Nella prima settimana dopo la dimissione ospedaliera deve aderire ad una dieta medica "Tabella №1" ed evitare frutta e bacche fresca, pane di segale, in quanto questi prodotti aumentano la secrezione biliare. L'enfasi principale nella dieta è su purè di carne, pesce e piatti a base di verdure, al vapore. Il cibo non dovrebbe essere caldo o freddo.

Esempi di piatti che possono essere consumati durante questo periodo:

  • rotolo di pollo al vapore
  • zuppa di latte
  • soufflé di carne al vapore
  • casseruola di ricotta
  • frittata di proteine ​​al vapore
  • yogurt magro o kefir
  • grano saraceno o farina d'avena
  • Formaggio Adyghe

I primi giorni dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la dieta della colecisti è il più limitato e conservatore. Il 5-7 ° giorno - una transizione graduale tra diete chirurgiche 1a e 1b (a volte chiamate 0b e 0c). Di seguito viene mostrato un menu di esempio per un giorno per le diete chirurgiche 1a e 1b.

Menu campione per un giorno per una dieta chirurgica 1a

  • 1a colazione: una frittata proteica da 2 uova per una coppia, 200 g di farina d'avena tritata e acquosa con latte e 5 g di burro e tè con succo di limone.
  • 2 ° colazione: ricotta a zero grassi e 100 g di brodo di rosa selvatica.
  • Pranzo: 50 g di carne cotta soufflé al vapore, 200 g di muco sulla minestra di semola, brodo di rosa canina 100 ge 150 g di panna da latte.
  • Cena: 200 g di polenta di grano saraceno sminuzzata con 5 g di burro, soufflé al vapore di pesce bollito e tè con succo di limone.
  • Il cibo finale: 100 g di brodo di rosa selvatica e 150 g di gelatina di frutta.
  • Dose totale giornaliera: 40 g di zucchero, 20 g di burro.

Menu campione per un giorno per una dieta chirurgica 1b

  • 1a colazione: 200 g di porridge di latte da riso con 5 g di burro, frittata di vapore di proteine ​​dell'uovo, tè dolce con succo di limone.
  • 2 ° colazione: 100 g di mele cotte tritate, 120 g di cagliata tritata con panna, 180 g di brodo di rosa selvatica.
  • Pranzo: 100 g cotolette di carne al vapore, 300 g di crema di verdure con verdure, 200 g di purè di patate, 150 g di gelatina di frutta.
  • Pranzo: 180 g di succo di frutta, 150 g di pollo bollito tritato.
  • Cena: 200 g di porridge di farina d'avena tritata con 5 g di burro, 100 g di soufflé al vapore di pesce bollito, tè con 50 g di latte.
  • Il pasto finale: 180 g di kefir.
  • Dose giornaliera totale: 60 g di zucchero, 20 g di burro, 100 g di cracker bianchi.

Dieta nel primo mese (2-4 settimane dopo l'intervento)

Il primo mese dopo l'operazione è particolarmente importante per ripristinare il normale funzionamento del tratto digestivo del paziente e migliorare il benessere generale. Questo periodo di tempo è la chiave per la normalizzazione delle funzioni digestive del corpo. Pertanto, durante il corso, è necessario seguire attentamente le raccomandazioni prescritte dal medico. Questi includono non solo i requisiti per il catering, ma anche una serie di misure per garantire uno sforzo fisico adeguato, terapia farmacologica e cura delle ferite.

Dopo colecistectomia laparoscopica, la dieta è solitamente necessaria per 1 mese. Quindi, in coordinamento con il gastroenterologo, si possono fare indulgenze nella dieta, ampliare la gamma di alimenti consumati e rimuovere le restrizioni alimentari.
Con la colecistectomia a cavità aperta, il periodo di severe restrizioni nutrizionali è più lungo rispetto alla colecistectomia. Indipendentemente dal tipo di operazione eseguita durante il primo mese, si raccomanda di escludere dalla dieta:

  • cibo fritto
  • cibi grassi
  • cibo piccante e speziato
  • carni affumicate
  • alcool.

Anche durante questo periodo, è stato raccomandato di abbandonare completamente il fumo di tabacco, poiché rallenta il recupero postoperatorio del corpo. I pasti dovrebbero essere un po 'caldi, è necessario evitare cibi freddi o caldi. Richiede pasti regolari 4-6 volte al giorno, è consigliabile assumere il cibo all'incirca alla stessa ora. L'introduzione di nuovi prodotti nella dieta dovrebbe essere effettuata gradualmente, ascoltare attentamente la reazione del corpo e, se necessario, consultare un gastroenterologo.

Dalla seconda settimana, in assenza di complicazioni, viene utilizzata la dieta 5a. Questo è un tipo di dieta 5, caratterizzata da ridotti effetti chimici e meccanici sul tratto digestivo, che lo rende preferibile dopo la colecistectomia. Questa dieta è molto benigna - tutti gli alimenti sono bolliti o al vapore. Il menu della dieta 5a si basa sul pesce bollito e carne, cotolette al vapore, omelette proteiche, zuppe di verdure, budini al vapore con ricotta, puré di patate, gelatina di frutta, cereali schiacciati con latte e verdure in umido.

Nel caso di un cattivo trasferimento della dieta 5a (gonfiore, diarrea, dolore nell'ipocondrio), può essere prescritta una dieta di 5 yu, caratterizzata da una maggiore sensibilità al sistema digestivo.

  • Prima colazione: mezza porzione di porridge di semolino con latte, tè, 110 g di frittata di vapore a base di proteine ​​dell'uovo.
  • La seconda colazione: decotto di rosa canina, 100 g di ricotta fresca non lievitata.
  • Pranzo: 100 g di soufflé di vapore di carne bollita, mezza porzione di zuppa di purea con verdure e farina d'avena, 100 g di gelatina di frutta, 100 g di purea di carote.
  • Spuntino: 100 g di mele cotte.
  • Cena: mezza porzione di puré di patate, pesce bollito, tè.
  • Il pasto finale: gelatina o kefir.
  • Dose giornaliera totale: 200 g di pane bianco, 30 g di zucchero.

La nutrizione non deve contenere condimenti piccanti, sono proibiti cibi affumicati e piccanti. Il cibo è preso sotto forma di calore, è necessario evitare piatti caldi e freddi.

Dieta un mese dopo l'intervento

Si consiglia alle persone sottoposte a colecistectomia di attenersi alla variante principale della dieta 5 per 1-1,5 anni dopo l'intervento. Successivamente, è possibile un rilassamento, ad esempio passando alla dieta numero 15, tuttavia è richiesto un approccio individuale e la consultazione con un gastroenterologo. Sotto controllo speciale è necessario continuare a mangiare dolci, grassi animali, uova, latte.

In caso di un malfunzionamento del sistema digestivo richiede una revisione della dieta con l'aiuto del medico curante. In alcuni casi, è possibile tornare alla dieta 5, 5a o 5. Per migliorare la digestione, il medico può raccomandare l'uso di preparati enzimatici, come mezim-forte o festal.

Ci sono un certo numero di regole che dovrebbero essere seguite per tutta la vita da persone sottoposte a colecistectomia:

  1. È necessario mangiare 4-5 volte al giorno, evitare grandi pause tra un pasto e l'altro. È consigliabile insegnare a mangiare da soli all'incirca nello stesso momento.
  2. Le porzioni dovrebbero essere piccole in modo che la bile diluita possa far fronte al cibo in arrivo.
  3. È necessario eliminare completamente i grassi animali refrattari: maiale, manzo e montone.
  4. I metodi di cottura principali dovrebbero essere l'ebollizione, lo stufatura e la cottura a vapore.
  5. È mostrato bere abbondante 1,5-2 litri al giorno.
  6. Per evitare la disbatteriosi nel duodeno, a causa dell'assenza della cistifellea, è opportuno utilizzare regolarmente i probiotici del latte fermentato. L'esclusione dei dolci ti consente anche di affrontare la disbiosi.
  7. Aumentare la diarrea aiuta ad eliminare caffè, tè e altre bevande contenenti caffeina.

Di seguito sono elencate le liste di prodotti consentiti e vietati per l'uso dopo la colecistectomia.

Elenco dei prodotti consentiti:

  • verdure al vapore e purea di verdure
  • polpette e polpette al vapore
  • carne magra bollita (pollo, tacchino, coniglio, carne magra)
  • salsiccia bollita
  • pesce
  • zuppe di verdure
  • zuppa a basso contenuto di grassi
  • insalate di frutta e verdura
  • insalata
  • latte intero
  • latticini
  • succhi di frutta
  • grassi vegetali
  • un po 'di burro

Elenco dei prodotti vietati:

  • specie di uccelli grassi (oca, anatra)
  • agnello, maiale, altre carni grasse
  • condimenti piccanti
  • alcool
  • cacao
  • marinate
  • cibi affumicati, fritti e salati
  • pane fantasia
  • confezione
  • bevande gassate zuccherate.

ricette

Offriamo diverse ricette che possono essere utilizzate dopo 2 mesi dal momento della colecistectomia.

  1. Insalata di carote con miele e uvetta. Grattugiare 100 g appena sbucciato, grattugiare, aggiungere 10 g di uvetta passata, mettere in un'insalatiera, versare 15 g di miele, guarnire con fettine di limone.
  2. Macedonia di frutta Lavare e sbucciare il frutto (30 g di kiwi, 50 g di mela, 30 g di banana, 30 g di fragole, 30 g di mandarini). Tagliare i frutti, mettere in un'insalatiera, condire con 20 grammi di panna acida al 10%.
  3. Zuppa di grano saraceno con latte Lavare 30 g di grano saraceno, versare 300 ml di acqua calda, far bollire, aggiungere sale, aggiungere 250 ml di latte caldo, 2 g di zucchero e portare a prontezza. Aggiungere 5 g di burro.
  4. Branzino bollito Circa 100 grammi di pesce persico pulito, lavare, tagliare a pezzetti e cuocere in acqua salata. Aggiungere 5 g di prezzemolo e 10 g di carote tagliuzzate.
  5. Eglefino al vapore con burro Circa 100 g di eglefino da pulire, risciacquare e cuocere a vapore. Versare 5 g di burro fuso e cospargere con 5 g di aneto.
  6. Ricotta a basso contenuto di grassi con mirtilli rossi e panna acida. Versare circa 100 g di ricotta a basso contenuto di grassi, versare 20 g di panna acida al 10% e cospargere con zucchero 30 g di mirtilli rossi.
  7. Cavolini di Bruxelles bolliti. Risciacquare e far bollire circa 250 g di punte di germogli di Bruxelles in acqua leggermente salata. Prima dell'uso, versare 10 g di burro.

Dieta dopo la rimozione della cistifellea

La chirurgia per rimuovere la cistifellea (colecistectomia) prende il secondo posto nella chirurgia addominale dopo appendicectomia. La rimozione della cistifellea sembra terrificante. Infatti, dopo la colecistectomia, è possibile vivere una vita piena, ma è necessario seguire una dieta.

Nutrizione dopo colecistectomia

La bile è nota per essere prodotta dalle cellule del fegato. Dal fegato, si muove lungo i dotti epatici. Parte della bile dal dotto epatico comune entra nella cistifellea. Il resto va oltre il dotto biliare comune e da lì entra nel duodeno.

La bile è prodotta dagli epatociti quasi costantemente. Ma questo fluido, infatti, è necessario solo nel processo di digestione. Ma il nostro corpo è così ragionevolmente disposto che la bile "in eccesso" sviluppata si accumula nella cistifellea. E quando una persona inizia a mangiare, la bile esce dalla vescica e raggiunge l'intestino, dove prende parte al processo digestivo.

In alcune malattie della cistifellea, a volte è impossibile evitare la colecistectomia. In questo caso, la bile viene prodotta anche nel fegato, ma semplicemente scende i dotti biliari e non si accumula ovunque, perché non esiste più alcun serbatoio. Bile, sebbene prodotto e costantemente, ma in piccole porzioni. Pertanto, con l'assunzione di cibo abbondante di questa quantità di bile non sarà sufficiente per garantire la completa digestione del cibo. In realtà, questo aspetto è preso in considerazione durante la stesura di una dieta terapeutica.

Dieta dopo colecistectomia comporta una graduale espansione della dieta. Quindi, il primo giorno dopo l'operazione, al paziente viene prescritta la fame, per 2-4 giorni - dieta medica n. 0a, per 5-7 giorni - dieta n. 1 chirurgica. Dalla seconda settimana del periodo postoperatorio e per 1,5-2 mesi, il paziente deve seguire la dieta numero 5. E solo pochi mesi dopo l'operazione, puoi provare ad andare alla tabella generale di dieta numero 15, mentre ovviamente devi seguire la dieta con la cistifellea rimossa.

Dieta nei primi giorni dopo la rimozione della cistifellea

Il primo giorno dopo l'intervento implica la fame assoluta. Il paziente non può nemmeno bere, solo inumidire le labbra con acqua con una forte sete. Il secondo o il quarto giorno il dottore prescrive una tabella di dieta numero 0a. Ciò significa che il paziente può già bere acqua. Nel complesso, la dieta è rappresentata principalmente da piatti liquidi e semi-liquidi. Pasti consentiti al tavolo dietetico n. 0a:

  • Ancora acqua;
  • Brodo di rosa canina;
  • Kissel da bacche dolci, frutta secca;
  • Tè nero, verde (per lo più debole);
  • Kefir 1 percento;
  • Succo naturale diluito (mele, zucca, barbabietola);
  • Gelatina di frutta

Fai attenzione! La principale condizione della dieta dopo la colecistectomia è rappresentata da pasti frazionari e, soprattutto, regolari. C'è bisogno di sei volte al giorno, l'intervallo tra i pasti dovrebbe essere di tre ore. Tali regole sono inventate per una ragione, perché i pasti frequenti impediscono il ristagno della bile. Il volume di porzioni di cibo alla volta - 150-200 ml. Il cibo dovrebbe essere caldo. Mangiare cibi freddi può portare a disturbi dispeptici e dolore addominale.

Dopo la colecistectomia, il paziente deve cercare di mangiare tutti i giorni alla stessa ora. Lo stesso postulato dovrebbe essere seguito in futuro, lasciare che diventi un'abitudine. Mangiare secondo i piani regolerà il processo di sintesi della bile e di immagazzinarlo nei dotti biliari. Ciò avrà un effetto migliore sul processo digestivo.

Pasti dal quinto al settimo giorno dopo colecistectomia

Il quinto settimo giorno dopo l'operazione, i medici raccomandano di trasferire il paziente a un tavolo dietetico n. 1. Oltre ai piatti già utilizzati, il pane essiccato, i cracker e biscotti tipo "Maria", porridge di cereali grattuggiati liquidi, purea di verdure non sfornate, soufflé di carne magra e pesce, formaggio salato e altri prodotti caseari, schiacciati al setaccio, vengono aggiunti alla razione cotto in acqua (è possibile aggiungere un po 'di burro), frittata di proteine.

Menu di esempio per il giorno:

  • 8.00 - farina d'avena con purea liquida, frittata a vapore, tè;
  • 11,00 - 0% di ricotta, decotto di rosa canina;
  • 14.00 - zuppa viscida con semolino, soufflé di pollo, composta;
  • 17.00 - purè di manzo, decotto di rosa canina;
  • 20.00 - soufflé di pesce bianco e anche porridge di riso liquido;
  • 22,00 - brodo di rosa canina.

È importante bere circa 1,5-2 litri di liquidi al giorno, compresa l'acqua non gassata.

Pasti dall'ottavo giorno dopo l'intervento

Se il paziente ha già superato la settimana del periodo postoperatorio dietro la schiena del paziente, è tempo di passare alla dieta terapeutica n. 5. I medici raccomandano attenersi a questa dieta per almeno 1,5-2 mesi. Il cibo viene cotto bollendo o cuocendo a vapore. C'è bisogno di sei volte al giorno e cerca di rispettare un programma giornaliero di pasti. In questo caso, è necessario bere circa un litro e mezzo di liquidi al giorno.

Pasti consentiti con dieta medica numero 5:

  • Carne e pesce magri sotto forma di un morbido soufflé, pezzi bolliti, cotolette di vapore, polpette di carne;
  • Frittata di vapore (assicurarsi di rimuovere il tuorlo prima di cuocerlo);
  • Minestre a base di verdure, cereali e latte leggero;
  • Krupyany porridge ben grattugiato, che può essere cucinato esclusivamente con acqua o latte;
  • Purea di verdure (compresa la patata);
  • Casseruole di cagliata a vapore;
  • Gelatina di frutta diluita, succhi;
  • Verdure stufate;
  • Mele cotte;
  • Pane secco, cracker, biscotti alla maria;
  • Pasta durum

La dieta n. 5 è caratterizzata da un ridotto contenuto di grassi (con l'eccezione assoluta di grassi refrattari) e dalla restrizione del contenuto di carboidrati. Allo stesso tempo, la quantità di proteine ​​nel cibo rimane normale.

Menu campione per il giorno alla dieta numero 5:

  • 8.00 - omelette al vapore, porridge di grano saraceno, tè;
  • 11,00 - 5% di ricotta, decotto di rosa canina;
  • 14.00 - zuppa di farina d'avena con verdure consentite, soufflé di purea di manzo bollito;
  • 17.00 - mela cotta;
  • 20.00 - pezzo di pesce bianco cotto, purea di zucca;
  • 22.00 - gelatina di bacche.

La durata del soggiorno sulla dieta numero 5 è determinata dal medico, tenendo conto della tolleranza di tale alimentazione terapeutica e dello stato di salute. I medici raccomandano che un paziente venga nutrito secondo il sistema della tabella dietetica n. 5 per 1,5-2 mesi, per gli altri pazienti - per un anno intero. Dopodiché, se non ci sono controindicazioni, puoi espandere gradualmente il menu. Ma allo stesso tempo è necessario aderire ai principi di base dell'alimentazione della tabella di dieta n. 5 e anche per evitare cibi proibiti.

Dopo essersi trasferiti al tavolo comune, una persona può già mangiare zuppa magra, sottaceti e zuppa di barbabietola, brodo crudo cotto nel pollo, polpette di carne al vapore e hamburger. Ci sono molte ricette per piatti interessanti da cibi consentiti. Vale la pena fare un piccolo sforzo e la dieta diventerà diversa e gustosa!

Quali frutti possono essere mangiati dopo la colecistectomia

L'assenza della cistifellea non è un ostacolo all'uso di molti frutti e bacche preferiti. Ma vale la pena notare che alcuni frutti sono ancora vietati. Questi sono, prima di tutto, frutti e bacche di varietà aspre, oltre ad intensificare la fermentazione nell'intestino (uva). Ma anche dopo la rimozione della cistifellea, è ancora possibile continuare a banchettare con frutta come:

Nelle prime settimane dopo la colecistectomia, i suddetti frutti e bacche possono essere tranquillamente consumati sotto forma di gelatina, gelatina e composte. Le mele cotte sono particolarmente ben tollerate durante questo periodo. Circa un mese dopo, questi frutti possono essere consumati crudi, crudi.

Prodotti proibiti

Dopo la rimozione della cistifellea, il corpo deve adattarsi alle condizioni modificate, rispettivamente, il processo digestivo subisce anche cambiamenti. Queste sfumature devono essere considerate, alcuni cibi peggiorano il processo digestivo e possono causare sintomi dispeptici e dolore addominale. Dopo colecistectomia, i seguenti prodotti dovrebbero essere evitati:

  • Cibi fritti;
  • Carni grasse, pollame e pesce;
  • Carne affumicata, cibo in scatola;
  • Brodi di carne;
  • Grassi refrattari (questi sono grassi di origine animale, compreso il grasso);
  • Spezie, spezie (raccomandato limitando il sale nel cibo);
  • sottaceti;
  • Gelati e altri cibi freddi (causano forti dolori all'addome dovuti allo spasmo dello sfintere di Oddi);
  • Bevande gassate e alcoliche;
  • frattaglie;
  • funghi;
  • fagioli;
  • Frutti acidi, bacche;
  • Dolci freschi;
  • Noci, semi;
  • Tuorli d'uovo;
  • Caffè, cacao e prodotti a base di cacao.

Grigorov Valeria, medico, revisore medico

11,921 visualizzazioni totali, 2 visualizzazioni oggi

Quale dovrebbe essere la dieta dopo la rimozione della cistifellea nei primi giorni e dopo 1 mese?

La dieta dopo la rimozione della cistifellea è una parte importante del processo di riabilitazione, che è necessario per l'adattamento del sistema digestivo a nuove condizioni di funzionamento. Qualsiasi intervento chirurgico è uno stress serio per il corpo. Tuttavia, la rimozione della cistifellea (colecistectomia) non è una catastrofe. Dopo l'intervento, il paziente può condurre una lunga vita piena, osservando una dieta speciale.

Qual è l'operazione di colecistectomia?

La cistifellea è un organo importante necessario per la normale digestione. È una specie di riserva in cui la bile si accumula (si accumula). Quindi la secrezione biliare, se necessario, entra nel duodeno e partecipa al processo di digerire il cibo e assimilare vitamine e grassi istantanei.

Le malattie della colecisti (colelitiasi, colecistite, colangite) portano al fatto che il corpo perde gradualmente la sua funzione. Una cistifellea inattiva rappresenta una seria minaccia per la salute, in quanto vi è il rischio di infiammazione purulenta e lo sviluppo di peritonite. Una condizione grave che richiede un intervento chirurgico immediato si verifica quando il dotto biliare viene bloccato con la pietra.

La rimozione della cistifellea aiuta a evitare gravi conseguenze per la salute. Oggi, praticamente, le operazioni addominali non vengono eseguite ricorrendo al metodo della laparoscopia, quando l'organo interessato viene rimosso attraverso una piccola puntura nella cavità addominale. Questo aiuta a minimizzare le complicanze postoperatorie e riduce significativamente il periodo di riabilitazione.

La vita di una persona con una cistifellea rimossa è completamente completa e differisce dalla vita di una persona comune solo in quanto dopo l'operazione devi aderire a un certo schema nutrizionale, poiché la rimozione di un importante organo cambia il sistema digestivo stesso. Ciò significa che la dieta dopo la colecistectomia deve essere rigorosamente seguita, senza di essa la remissione del paziente è impossibile. Dovrebbe diventare parte della vita, ma in nessun caso non dovrebbe essere percepito come una sorta di frase o uno stato di inferiorità.

Cosa succede dopo l'intervento?

Dopo l'operazione di rimozione della cistifellea, il fegato continua a produrre bile, ma il serbatoio in cui è conservato non esiste più. Pertanto, il carico cade sui dotti biliari. Naturalmente, non svolgono le funzioni di un organo a distanza, ma dirigono solo la bile dal fegato al sistema digestivo. Poiché la bile prodotta non si accumula da nessuna parte, la sua concentrazione diminuisce e penetra costantemente nell'intestino, in una forma "diluita" e in un grande volume.

Tale cambiamento può essere irto di infiammazione dei dotti biliari e del duodeno. Inoltre, poiché la bile non ha nessun posto dove concentrarsi, la quantità di enzimi responsabili della scomposizione dei grassi è molto più bassa in essa. Questo momento deve prendere in considerazione la dieta dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cistifellea.

Come mangiare dopo l'intervento chirurgico?

Per le persone che vivono con una cistifellea rimossa, due regole nella dieta dovrebbero essere un assioma:

  • devi mangiare spesso ea poco a poco, in modo che la bile nell'intestino non ristagni, ma venga immediatamente consumata;
  • il cibo non dovrebbe essere pesante e grasso, in modo che un basso livello di concentrazione biliare sia sufficiente per la sua scissione e assimilazione.

Per quanto riguarda lo stesso schema di alimentazione, dipende da due fattori:

  • dal tempo trascorso dal giorno dell'operazione;
  • dal modo in cui è stata eseguita la colecistectomia.
Dieta dopo laparoscopia

Questo metodo di rimozione di un organo è il più moderno e meno traumatico. Il paziente, di norma, viene dimesso il 3 ° giorno dopo l'intervento, ma la dieta dopo la rimozione per via laparoscopica della cistifellea comporta gli stessi limiti di una normale procedura chirurgica.

Il primo giorno dopo l'operazione, è impossibile non solo mangiare, ma anche bere acqua. Puoi solo bagnare le labbra con un panno umido o sciacquarti la bocca con un decotto a base di erbe. Poi, gradualmente, al paziente è permesso di bere un po '(brodo di rosa canina, acqua bollita) e dopo tre giorni iniziano a introdurre nella dieta i cibi ammessi. Quindi il paziente deve seguire una dieta rigorosa 5a e aderire ad una dieta frazionata. Cioè, mangia spesso e poco a poco (5-6 volte al giorno) alle stesse ore. I principi di base della dieta dopo la rimozione della cistifellea:

  • La maggior parte risparmiando. Ciò significa che tutti i piatti sono serviti in una forma squallida e bollita, facilitando il processo di digestione.
  • Trattamento termico I pasti sono al vapore, bolliti, in umido o al forno. Questo metodo di cottura, come la torrefazione, è completamente escluso. Tutti i piatti devono essere sottoposti a trattamento termico, cibo pesante, verdura e frutta con fibre grosse escluse.

Quali prodotti sono vietati?

Le ricette per una dieta dopo la rimozione della colecisti sono varie e diverse, un nutrizionista aiuterà sempre a sviluppare e selezionare la migliore opzione di menu per ogni giorno. Pertanto, non si dovrebbe rimanere troppo attaccati alla lista dei piatti, ma è necessario ricordare quali alimenti dovrebbero essere definitivamente esclusi dalla dieta:

  • spezie, spezie;
  • cipolle;
  • ravanello;
  • aglio;
  • ravanello;
  • funghi;
  • carne grassa;
  • grasso;
  • grassi di manzo, di montone e d'anatra;
  • salsicce affumicate e mezzo affumicate:
  • carni e pesce grassi;
  • bevande gassate;
  • confetteria (torte, pasticcini), dolciumi;
  • torte del burro;
  • piselli, fagioli;
  • gelato;
  • aspic, aspic;
  • spaghetti istantanei;
  • l'intera gamma di fast food;
  • verdure in salamoia e in scatola;
  • uova di pesce;
  • carne di anatre, oche, selvaggina e prodotti di caccia, ad esempio carne di alce, orso, ecc.;
  • divieto totale di alcol.

Come per altre restrizioni, oltre al modo in cui il cibo viene lavorato, anche la sua temperatura è importante, non dovrebbe essere calda o fredda, cioè, i piatti dovrebbero essere serviti in una forma calda.

Prima settimana senza cistifellea

I momenti più gravi e psicologicamente difficili delle restrizioni dietetiche e di stile di vita sono la dieta dopo la rimozione della colecisti nei primi giorni dopo l'operazione. Include un adattamento umano di otto giorni ai nuovi processi fisiologici di fisiologia:

  • Primo giorno Durante il giorno dopo il completamento dell'operazione, un divieto totale di mangiare, compreso bere. In realtà, non è così spaventoso come sembra, perché, la maggior parte di questa volta, il paziente sta dormendo.
  • Secondo giorno Puoi bere acqua calda bollita, brodo e frutta secca senza zucchero (non più di 150 ml alla volta).
  • Terzo giorno Aggiungere il succo di zucca, carota o barbabietola, mezzo diluito con acqua, kefir magro, tè salato e debole.
  • Quarto giorno È possibile includere gradualmente nella dieta purea di verdura liquida, purea di zuppe vegetariane. Un tempo la quantità di cibo non dovrebbe essere superiore a 100 grammi e devi mangiare 8-10 volte al giorno.
  • Quinto giorno I cereali di ieri, i biscotti, le verdure grattugiate bollite e il pesce a basso contenuto di grassi vengono aggiunti alla razione.
  • Sesto giorno È possibile inserire nel menu porridge, farina d'avena, miglio, grano saraceno. Il porridge va ben bollito e strofinato sull'acqua.
  • Settimo giorno Puoi iniziare a mangiare tutti i prodotti di latte magro senza latte e le puree di frutta e verdura (alimenti per l'infanzia), i prodotti a base di carne di pollo tritato (gnocchi di vapore, polpette di carne, soufflé).
  • L'ottavo giorno Le porzioni aumentano gradualmente, ma non più di 200 grammi per dose, e il numero di pasti al giorno si riduce a 6-8.

Di norma, una settimana dopo il completamento dell'operazione, viene effettuato un esame completo, seguito dal quale i medici raccomandano un'ulteriore nutrizione. Sin dai tempi sovietici, i cosiddetti fogli dietetici numerati sono rimasti in sanità, che tenevano pienamente conto delle specificità della malattia e erano intesi come promemoria per il paziente. Il più raccomandato e universale per i pazienti con una cistifellea rimossa è "Dieta numero 5".

Tabella 5 - dieta dopo la rimozione della cistifellea

A prima vista può sembrare che la dieta 5 dopo la rimozione della cistifellea sia molto severa e scarsa. Tuttavia, non lo è. Se hai il desiderio e il tempo, puoi diversificare in modo significativo il menu e scoprire molti piatti sani e deliziosi. Diamo un menu approssimativo per la settimana, che puoi adottare.


Altri Articoli Su Fegato

Dieta

I principali indicatori della formula dei leucociti del sangue e la sua decodifica

Un leucogramma, o formula leucocitaria, mostra il rapporto in cui ci sono diversi tipi di globuli bianchi nel sangue. Queste cifre sono espresse in percentuale.
Dieta

Come trattare la bile densa nella cistifellea

La bile è un componente importante della digestione, che favorisce la disgregazione e l'assorbimento di grassi e acidi liposolubili. Sotto l'influenza della secrezione biliare, i grassi vengono emulsionati e assorbiti nell'intestino.